SIC Racing

SIC Racing
Motociclismo IlmorX3-003.png
PaeseMalaysia Malaysia
Nome completoPetronas Yamaha SRT
CategorieMotoGP
Moto2
Moto3
MotoE
Team managerMia Sharizman
Johan Stigefelt
Piloti nel 2021
MotoGP46 Italia Valentino Rossi
21 Italia Franco Morbidelli
Moto296 Regno Unito Jake Dixon
97 Spagna Xavi Vierge
Moto317 Regno Unito John McPhee
40 Malaysia Darryn Binder
Moto nel 2021Yamaha YZR-M1 (MotoGP)
Kalex Moto2 (Moto2)
Honda NSF250R (Moto3)
Pneumatici nel 2021Michelin (MotoGP)
Dunlop (Moto2 e Moto3)

Il SIC Racing (SIC è acronimo di Sepang International Circuit) è una squadra motociclistica malese che compete nel motomondiale.

StoriaModifica

Moto2Modifica

La squadra ha esordito nel 2014 in Moto2 con la denominazione di Caterham Moto2 con una Caterham Suter come motocicletta, terminando la stagione al terzo posto nella classifica costruttori. In particolare Johann Zarco chiude sesto in classifica piloti conquistando quattro piazzamenti a podio.[1] Il team torna a disputare questa categoria nel 2018 mettendo in pista un'unica Kalex Moto2 schierando come pilota il malese Zulfahmi Khairuddin (che viene poi sostituito a stagione in corso da Niki Tuuli). Nel 2019 l'unica Kalex è affidata al malese Khairul Idham Pawi che è costretto a saltare nove Gran Premi a causa della frattura del mignolo della mano destra e del polso destro rimediate nelle prove libere del Gran Premio di Spagna. In queste gare viene sostituito da Mattia Pasini e Jonas Folger.[2] A partite dal Gran Premio di Misano Adam Norrodin subentra come pilota titolare fino al termine della stagione. Nel 2020 i piloti titolari sono Jake Dixon e Xavi Vierge, il team chiude al decimo posto in classifica a squadre.[3]

Moto3Modifica

Nel 2015 il team cambia nome in SIC Racing ed esordisce in Moto3 con delle KTM RC 250 GP, Jakub Kornfeil e Zulfahmi Khairuddin sono i piloti titolari. Kornfeil ottiene due piazzamenti a podio. Nel 2016 viene riconfermato Kornfeil e viene ingaggiato Adam Norrodin. Da questa stagione il team corre con delle Honda NSF250R e, in occasione del Gran Premio di Malesia, taglia il traguardo al secondo posto con Kornfeil.[4] Nel 2017 Norrodin viene confermato e gli viene affiancato Ayumu Sasaki che sostituisce Kornfeil. Inoltre nel GP Malesia 2017 viene schierato Kasma Daniel Kasmayudin come wild card, che colleziona un ritiro. Nel 2018, vengono riconfermati entrambi i piloti del 2017, con Norrodin che viene però sostituito da Izam Ikmal in occasione dell'ultimo GP stagionale. Nel 2019 la coppia di piloti titolari è composta dal confermato Sasaki e da John McPhee che, in occasione del Gran Premio di Francia, ottiene la prima vittoria per il team nel contesto del Motomondiale. Nel 2020 al confermato McPhee viene affiancato il malese Khairul Idham Pawi. La stagione si chiude all'ottavo posto in classifica a squadre.

MotoGPModifica

Nel 2019 il team malese debutta in MotoGP con delle Yamaha YZR-M1 schierando come piloti Franco Morbidelli,[5] campione 2017 della Moto2 e Fabio Quartararo. Morbidelli chiude al decimo posto in classifica piloti con 115 punti mentre Quartararo ottiene il titolo di miglior esordiente conquistando diversi piazzamenti a podio e pole position.[6] Nel 2020 SIC Racing si schiera con gli stessi piloti della stagione precedente che conquistano tre Gran Premi ciascuno consentendogli di chiudere al secondo posto in classifica a squadre. Dal 2021 i piloti sono il nuovamente confermato Morbidelli e Valentino Rossi, che arriva dal team Yamaha Factory in sostituzione di Quartararo che ha fatto il percorso inverso.

MotoEModifica

Il team prende parte alla stagione inaugurale della Coppa del Mondo di MotoE: il 2019. Viene messa in pista un'unica Energica Ego affidata a Bradley Smith.[7] L'inglese disputa una stagione regolare: raccoglie sempre punti e il podio in quattro gare su sei andando a chiudere secondo in classifica piloti.[8] Nel 2020 a sostituire Smith, chiamato a guidare l'Aprilia MotoGP di Iannone,[9] è Jakub Kornfeil che chiude al diciottesimo posto in classifica.

Risultati in MotoGPModifica

I punti e il risultato finale sono la somma dei punti ottenuti da entrambi i piloti (diversamente dalla classifica costruttori) e il risultato finale si riferisce al team e non al costruttore.

Anno Moto Gomme Piloti                                       Punti Pos.
2019 Yamaha YZR-M1 M Franco Morbidelli 11 Rit 5 7 7 Rit Rit 5 9 Rit 10 5 5 Rit 6 6 11 6 Rit 307
Fabio Quartararo 16 8 7 Rit 8 10 2 3 Rit 7 3 Rit 2 5 2 2 Rit 7 2
Anno Moto Gomme Piloti                               Punti Pos.
2020 Yamaha YZR-M1 M Fabio Quartararo NE 1 1 7 8 13 Rit 4 1 9 18 8 14 Rit 14 248[10]
Franco Morbidelli NE 5 Rit 2 Rit 15 1 9 4 Rit 6 1 11 1 3
Anno Moto Gomme Piloti                                       Punti Pos.
2021 Yamaha YZR-M1 M Franco Morbidelli 18 12 4 3 37
Valentino Rossi 12 16 Rit 17
Legenda Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti
Gara non valida Non qualificato/Non partito Squalificato Ritirato/Non class.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Redazione, Moto2 2014 - World Standings Classifications (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 9 novembre 2014. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  2. ^ Diana Tamantini, Moto2: Pasini infortunato, Petronas sceglie Folger per Pawi, su corsedimoto.com, CdM Editore, 6 giugno 2019. URL consultato il 16 dicembre 2019.
  3. ^ (EN) Redazione, Moto2 2020 - Championship Standings (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 22 novembre 2020. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  4. ^ (EN) Redazione, Moto3 2016 Malesia - Race Classifications (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 30 ottobre 2016. URL consultato il 16 dicembre 2019.
  5. ^ Matteo Aglio, MotoGP, una Yamaha ufficiale per Morbidelli nel 2019, su gpone.com, Buffer Overflow S.r.l., 24 agosto 2018. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  6. ^ (EN) Redazione, MotoGP 2019 - Rookie of the year Classification (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 17 novembre 2019. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  7. ^ (EN) Haydn Cobb, MotoGP: Smith confirmed with SIC-backed One Energy Racing in MotoE, su crash.net, Crash Media Group, 5 novembre 2018. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  8. ^ (EN) Redazione, MotoE 2019 - World Cup Classification (PDF), su motogp.com, Dorna Sports S.L., 17 novembre 2019. URL consultato il 16 dicembre 2019.
  9. ^ Nicolas Patrini, Apriliaː Bradley Smith correrà al posto di Iannone, su motociclismo.it, Edisport Editoriale S.r.l., 27 giugno 2020. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  10. ^ Penalità di 37 punti per modifiche non consentite ai motori.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica