Apri il menu principale

64ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

edizione del festival cinematografico italiano

La 64ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia si è svolta a Venezia, Italia, dal 29 agosto all'8 settembre 2007.

La madrina della rassegna è stata la soubrette italiana Ambra Angiolini. Il Leone d'Oro alla carriera è stato consegnato al regista statunitense Tim Burton.

Per la seconda volta nella storia della Mostra dal dopoguerra (dopo il 2006) tutti i film del concorso erano in prima mondiale.

Indice

Le giurieModifica

Le giurie internazionali della 64ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia erano così composte:

Giuria della sezione ufficialeModifica

Per la prima volta nella storia della manifestazione, la giuria della sezione principale è composta solamente da registi:

Giuria della sezione "Orizzonti"Modifica

Giuria del "Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis"Modifica

Giuria della sezione "Corto Cortissimo"Modifica

Sezioni principaliModifica

I film sono in ordine alfabetico secondo il cognome del regista.

Film in concorsoModifica

Concorso internazionale di lungometraggi in 35 mm e in digitale, proiettati in anteprima mondiale, in gara per il Leone d'Oro.

Film fuori concorsoModifica

Venezia MaestriModifica

Venezia Notte - Apertura e chiusuraModifica

Venezia NotteModifica

Evento SpecialeModifica

Bernardo Bertolucci: Leone d'oro del 75°Modifica

Tim Burton: Leone d'oro alla Carriera 2007Modifica

Alexander Kluge: Eventi Speciali del 75°Modifica

Venezia Giubileo (1932-2007): Omaggio a Carlo LizzaniModifica

Venezia Giubileo (1932-2007)Modifica

EventiModifica

Eventi SpecialiModifica

OrizzontiModifica

Evento Orizzonti

Corto CortissimoModifica

Sezione di retrospettive e restauriModifica

Storia segreta del cinema italiano / 4 - Western all'italianaModifica

Speciale sezione monografica dedicata alla Storia segreta del Western all'italiana, i cosiddetti spaghetti-western, del periodo 1964-1976.

Si tratta della quarta parte della retrospettiva sul cinema italiano iniziata durante la 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia; il padrino dell'operazione è stato il regista statunitense Quentin Tarantino.

Eventi della retrospettiva

La Mostra ricorda Luigi Comencini e Ousmane SembèneModifica

Speciale sezione dedicata a due registi scomparsi nel corso dell'anno e grandi protagonisti della storia del Lido, l'italiano Luigi Comencini, uno degli autori più significativi del rinnovamento del cinema italiano, e Ousmane Sembène, padre del cinema africano e capofila del nuovo cinema internazionale.

Il restauro di Intolerance di David Wark GriffithModifica

Evento di apertura delle Nuove Versioni Restaurate con il restauro Digital Cinema di Intolerance (1916) di David Wark Griffith.

La versione restaurata è stata prodotta da ZZ Productions, in associazione con il Danish Film Institute e con la partecipazione di ARTE France, digitalizzato sotto la supervisione di Thomas C. Christensen ed accompagnato dalla ri-creazione della Suite Symphonique composta da Antoine Duhamel e Pierre Jansen proprio per il film nell'esecuzione dell'Orchestre National d'Ile-de-France diretta da Jean Deroyer.

Settimana Internazionale della CriticaModifica

Giornate degli autoriModifica

I premiModifica

Premi principaliModifica

La mostra ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

OrizzontiModifica

Premio Venezia Opera prima "Luigi De Laurentiis"Modifica

Corto cortissimoModifica

  • Menzione speciale:
  • Prix UIP per il miglior cortometraggio europeo:
  • Leone Corto cortissimo per il miglior cortometraggio:

Altri premiModifica

I numeri e le nazioni della 64ª MostraModifica

  • Numero dei paesi con almeno un film nelle sezioni ufficiali: oltre 70
  • Numero dei titoli visionati: 4585 (di cui 3122 lungometraggi)
  • Numero dei lungometraggi presentati nelle sezioni ufficiali: 61 (di cui 55 in prima mondiale, 6 in prima internazionale)
    • In concorso: 22
    • Fuori concorso: 14
    • Venezia Orizzonti: 25
  • Numero dei lungometraggi restaurati e altri titoli retrospettivi: 43
  • Cortometraggi: 45

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema