Andrea

prenome sia maschile che femminile
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Andrea (disambigua).

Andrea (pronuncia: /anˈdrɛa/[1][2]) è un nome proprio di persona italiano maschile e femminile; primariamente maschile[3][4][5][6][7], si registra un suo uso minoritario anche al femminile[6][7].

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

Proviene dal nome greco Ἀνδρέας (Andréas), derivato da ἀνήρ (anḗr), genitivo ἀνδρός (andrós)[3][4][6][11][15], che indica l'uomo con riferimento alla sua mascolinità[3][6][7][10][15], contrapposto alla donna con la sua femminilità; in latino, questo termine ha un corrispondente in vir, viri[6], mentre uomo nel significato di "genere umano" è homō, hominis in latino e ἄνθρωπος (ánthrōpos), ἀνθρώπου (anthrṓpou) in greco. Il nome proprio viene ricondotto anche ad ἀνδρεία (andréia), termine correlato che indica "forza", "valore", "coraggio", "virilità", "mascolinità"[4][6][8].

Lo stesso elemento che compone il nome Andrea si ritrova anche in altri nomi, quali Androclo, Andromaco, Androgeo e Andronico – nomi di cui la forma greca originaria poteva anche costituire un ipocoristico[6][7][8] – e anche Alessandro, Leandro, Lisandro e Cassandro. Per significato, inoltre, è analogo al nome Arsenio, anch'esso di origine greca.

Il nome era anticamente molto usato dai pagani greci, grazie ai quali si sparse in Palestina, nel Vicino Oriente e in Egitto una volta che la cultura greca vi penetrò[4]. Grazie alla venerazione verso sant'Andrea apostolo[8] e vari altri santi, il nome ha goduto di ampia popolarità negli ambienti cristiani fin dai primi tempi, e in particolare nel Medioevo[3][6][7]. La variante femminile inglese Andra è in uso solo dal XX secolo[16]. Secondo l'ISTAT, è uno dei nomi maschili più utilizzati per i nuovi nati in Italia dell'inizio del XXI secolo, essendo stato il terzo nome più scelto negli anni dal 2004[17] al 2012[18] (con l'eccezione del 2009[19] in cui si attestò al quarto posto), mentre tra la popolazione adulta, risulta particolarmente frequente in Lombardia[8]. Secondo altre statistiche sarebbe inoltre il nome più diffuso nel mondo[7][20]. In Italia il nome ha dato origine a numerosi cognomi, come Andreatta, Andreoli o Andreotti.

Va notato che le forme ungheresi Andor ed Endre coincidono con due nomi norvegesi di diversa origine[21][22], e il finlandese Antero coincide con Antero, un altro nome italiano di origine greca.

Il genere di Andrea in italianoModifica

Mentre in diverse lingue (come l'inglese, il ceco, il tedesco e lo spagnolo) la grafia Andrea è la forma femminile del nome[9], all'interno della cultura italiana contemporanea Andrea ha valenza prevalentemente maschile[3][4][5]. Tuttavia in epoca tardomedievale in Italia, almeno nell'area toscana, il nome era sostanzialmente ambigenere: un'analisi dei battezzati fiorentini fra il 1450 e il 1500 ha rivelato un cospicuo numero di donne con questo nome. La tendenza ad attribuirlo alle femmine è ritornata sul finire del XX secolo, non tanto per ragioni storiche quanto per l'influsso delle culture straniere[23] (si pensi agli ormai piuttosto comuni Daniel e Christopher) e il suo uso ha raggiunto livelli degni di nota, anche se non alti come nelle epoche passate (nel 2013 in Italia hanno ricevuto questo nome 281 bambine, pari allo 0,12% del totale[24]), ma rimane nel complesso raro ed eccezionale; di fatto in italiano Andrea è usato quasi solo al maschile, mentre per il femminile storicamente si è ripiegato di solito su Andreina[6][7].

Sulla questione si è acceso un dibattito anche a livello legale: la legge italiana (nel D.P.R. n. 396 del 2000) stabilisce che il nome deve accordarsi al sesso del nascituro[25]; Andrea dunque, che in italiano è consolidatamente maschile, verrebbe così precluso alle neonate, a meno che non fosse usato come secondo nome[25] (va detto che l'ufficiale dello stato civile sarebbe comunque obbligato a formare l'atto di nascita secondo la volontà del genitore, anche in contravvenzione a tale normativa, potendo però decidere di segnalarlo al Procuratore della Repubblica, che eventualmente costringerebbe alla rettifica[25]).

Si sono avuti casi giudiziari dove è stata imposta la rettifica del nome in concordanza con questa legge (come nel dicembre 2011 presso il tribunale civile di Mantova)[26], ma nel novembre 2012 la corte di cassazione ha accolto la protesta di una coppia di genitori di Pistoia contro la decisione con la quale la corte d'appello di Firenze, il 3 agosto 2010, aveva disposto la rettifica del nome Andrea che avevano dato alla loro figlia[27]: in tale occasione, la Corte di Cassazione rilevò che, dato il contesto multiculturale che si è venuto a creare in Italia, attribuire il nome Andrea ad una bambina, seguendo una moda forestiera, non è ridicolo o vergognoso, né crea ambiguità riguardo al genere della persona[27].

A livello di curiosità, si può notare che Andrea è uno dei pochi nomi italiani maschili che finiscono per -a a godere di ampia diffusione, assieme a Luca, Mattia, Elia e Nicola; ne esistono poi molti altri meno comuni, come Enea, Tobia, Leonida, Battista o Barnaba.

OnomasticoModifica

 
Sant'Andrea dipinto da Francisco de Zurbarán

L'onomastico si festeggia tradizionalmente il 30 novembre in occasione della memoria di sant'Andrea apostolo, fratello di San Pietro[10][11][15]. Alternativamente, si può festeggiare in ricordo di molti altri santi e beati, fra cui:

PersoneModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrea.
 
Andrea Palladio

Variante AndreModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andre.
 
Andre Agassi
 
André Gide

Variante AndréModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome André.

Variante AndrésModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrés.
 
Andrés Bonifacio

Variante AndreasModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andreas.
 
Andreas Achenbach

Variante AndrewModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrew.
 
Andrew Jackson

Variante AndreiModifica

Variante AndrejModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrej.
 
Andrej Belyj

Variante AndrzejModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrzej.
 
Andrzej Frycz Modrzewski

Variante AndersModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Anders.
 
Anders Celsius

Altre varianti maschiliModifica

 
Endre Ady
 
Andrij Ševčenko

Variante femminile AndreaModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Andrea.
 
Andrea Corr

Altre varianti femminiliModifica

Il nome nelle artiModifica

LetteraturaModifica

MusicaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Fumetti e cartoni animatiModifica

AltroModifica

NoteModifica

  1. ^ Canepari
  2. ^ Migliorini
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc bd be bf bg bh bi (EN) Andrew, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq K.M. Sheard, p. 58, 59.
  5. ^ a b c d e f g h Accademia della Crusca, p. 592.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r La Stella T., p. 26.
  7. ^ a b c d e f g h i Galgani, p. 144.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m De Felice, p. 65.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w (EN) Andrea (2), su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  10. ^ a b c Curzi, p. 17.
  11. ^ a b c d e f g h Albaigès i Olivart, p. 38.
  12. ^ (EN) Andrijana, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  13. ^ a b c d e f g h i (EN) Andie, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  14. ^ Burgio, pp. 52-53.
  15. ^ a b c (EN) Andrew, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 18 aprile 2013.
  16. ^ (EN) Andra, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  17. ^ (PDF) Studio ISTAT: "Natalità e fecondità della popolazione residente: caratteristiche e tendenze recenti" - Anno 2004 Archiviato il 12 novembre 2013 in Internet Archive.
  18. ^ (PDF) Studio ISTAT: "Natalità e fecondità della popolazione residente" - Anno 2012
  19. ^ (PDF) Studio ISTAT: "Natalità e fecondità della popolazione residente" Anni 2009 e 2010 (Testo integrale)
  20. ^ www.focus.it - Qual è il nome proprio più diffuso nel mondo?, su focus.it. URL consultato il 25 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2012).
  21. ^ (EN) Andor, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  22. ^ (EN) Endre, su Behind the Name. URL consultato il 18 aprile 2013.
  23. ^ Sestito, pp. 178, 369.
  24. ^ ISTAT: Calcolatori di nomi, su istat.it. URL consultato il 27 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2018).
  25. ^ a b c Il nome e la legge, su genitoricrescono.com, 14 ottobre 2010. URL consultato il 2 maggio 2013.
  26. ^ Emanuele Salvato, Mantova, la bambina Andrea deve chiamarsi Andrée (per legge), Il Fatto Quotidiano, 29 dicembre 2011.
  27. ^ a b Cassazione, sì al nome Andrea anche per le bambine italiane, Il Fatto Quotidiano, 20 novembre 2012.
  28. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s Santi e beati di nome Andrea, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 15 luglio 2015.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi