Apri il menu principale
Daniel Wass
Daniel Wass.JPG
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 181 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Valencia
Carriera
Giovanili
Avarta
Brøndby
Squadre di club1
2006-2009Brøndby99 (10)
2009Fredrikstad3 (1)
2010-2011Brøndby42 (8)
2011-2012Benfica0 (0)
2011-2015Évian133 (23)
2015-2018Celta Vigo103 (9)
2018-Valencia32 (1)
Nazionale
2005Danimarca Danimarca U-163 (0)
2006Danimarca Danimarca U-1714 (0)
2007Danimarca Danimarca U-184 (0)
2008Danimarca Danimarca U-198 (2)
2008Danimarca Danimarca U-201 (0)
2008-2011Danimarca Danimarca U-21 14 (0)
2011-Danimarca Danimarca17 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 giugno 2019

Daniel Wass (Gladsaxe, 31 maggio 1989) è un calciatore danese, difensore o centrocampista del Valencia e della Nazionale danese.

Indice

BiografiaModifica

È il cugino di Nicki Bille Nielsen, anch'egli calciatore professionista.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Nasce come terzino destro[2][3] dotato di una buona resistenza[2] e negli anni si è trasformato in un esterno d'attacco con una buona propensione al gol. Può giocare indifferentemente come terzino o come esterno anche sulla fascia sinistra[3] e inoltre può ricoprire i ruoli di centrocampista interno a sinistra[3] e come trequartista, dimostrando di essere un giocatore polivalente.[3]

Calciatore completo e talentuoso,[2][3] qualche anno fa era una delle promesse delle giovanili del Brondby,[2] è in possesso di una discreta velocità, buon possesso palla, buon dribbling, ha un destro potente ed è bravo sui calci da fermo[3] (buona parte dei 23 gol sono stati realizzati su punizione).[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

Comincia a giocare fin dalla giovane età in una squadra di sobborgo a Copenaghen, nell'Avarta. Notato nel 2006 da un osservatore, viene ingaggiato dal più blasonato Brøndby esordendo in massima serie danese nella stagione 2007-08. Dopo un infortunio, Wass colleziona 28 presenze da terzino destro aiutando la sua squadra a raggiungere il terzo posto in Superligaen. La stagione successiva, passa in prestito al Fredrikstad, in Norvegia. Comincia subito bene esordendo contro il Rosenborg e segnando la settimana dopo contro il Lyn. A causa però, del cambio allenatore, Wass non vedrà più il campo e a dicembre ritorna in Danimarca. Nella stagione 2010-2011 l'allenatore comincia a spostare Wass in posizione più avanzata e il giocatore comincia a dimostrare un ottimo tempismo negli inserimenti in area e una certa freddezza sotto porta, doti che non sfuggono al Benfica che blocca il giocatore facendogli firmare un contratto di 5 anni[2] e acquistandone il cartellino a costo zero.

Nonostante l'accordo, dopo un paio di mesi è immediatamente girato in prestito all'Évian Thonon Gaillard, squadra di Ligue 1 francese.[2] Qui incontra un gruppetto di giocatori danesi, come Christian Poulsen, Thomas Kahlenberg e Stephan Andersen,[2] che ne aiutano l'inserimento. Esordisce il 15 ottobre 2011 come terzino, contro il Saint-Étienne. Nella prima stagione riesce a segnare 4 reti in 29 presenze. Vedendo la crescita progressiva del ragazzo, l'Evian investe circa 2 milioni e mezzo di euro per l'intero cartellino. Nella stagione 2012/13 segna alla prima contro il Bordeaux. A fine anno sono 34 le apparizioni con 2 reti e un assist riconfermandosi un punto fermo della sua squadra, schierato tuttavia ancora da terzino per gran parte della stagione.

Avanzato, Wass esplode, è la stagione 2013-2014 dove sigla 9 reti in 38 presenze aiutando la squadra all'ennesima salvezza miracolosa con gol pesantissimi e spesso decisivi (ad esempio contro Tolosa, Bastia e Nantes), 5 nelle ultime 7 giornate di campionato. È all'ultima giornata che dimostra però tutto il suo valore, con una doppietta, a Sochaux nello scontro salvezza decisivo,[3] prima con una semi-rovesciata di destro nel primo tempo e poi, nel secondo, chiude il match finito 3 a 0, con un piatto destro nell'area piccola. La stagione 2014-2015 è quella della sua consacrazione[4] e dopo quattro annate in Francia all'Evian Thonon Gaillard, il 22 giugno 2015, passa a titolo definitivo al Celta Vigo: gli spagnoli pagano il suo cartellino per € 3 milioni e gli fanno firmare un quinquennale.[5]

PalmàresModifica

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Danimarca
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-2-2011 Copenaghen Danimarca   1 – 2   Inghilterra Amichevole -   46’   90+3’
26-3-2011 Oslo Norvegia   1 – 1   Danimarca Qual. Euro 2012 -   90+3’
11-11-2011 Copenaghen Danimarca   2 – 0   Svezia Amichevole -   46’
15-11-2011 Esbjerg Danimarca   2 – 1   Finlandia Amichevole -   46’
26-5-2012 Amburgo Danimarca   1 – 3   Brasile Amichevole -
2-6-2012 Copenaghen Danimarca   2 – 0   Australia Amichevole -   74’
8-9-2012 Copenaghen Danimarca   0 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Sofia Bulgaria   1 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 2014 -   54’
14-11-2012 Istanbul Turchia   1 – 1   Danimarca Amichevole -
6-2-2013 Skopje Macedonia   3 – 0   Danimarca Amichevole -
3-9-2014 Odense Danimarca   1 – 2   Turchia Amichevole -   84’
25-3-2015 Aarhus Danimarca   3 – 2   Stati Uniti Amichevole -
29-3-2015 Saint-Étienne Francia   2 – 0   Danimarca Amichevole -   83’
8-10-2015 Braga Portogallo   1 – 0   Danimarca Qual. Euro 2016 -   68’   69’
31-8-2016 Horsens Danimarca   5 – 0   Liechtenstein Amichevole -   64’
15-11-2016 Mladá Boleslav Rep. Ceca   1 – 1   Danimarca Amichevole -   66’
10-6-2019 Copenaghen Danimarca   5 – 1   Georgia Qual. Euro 2020 -   62’
Totale Presenze 17 Reti 0

NoteModifica

  1. ^ (DA) Vil på landsholdet med fætter, tipsbladet.dk. URL consultato il 17 giugno 2014.
  2. ^ a b c d e f g Daniel Wass, in UEFA.com, 25 aprile 2012. URL consultato il 10 novembre 2015.
  3. ^ a b c d e f g h Alessandro Grandesso, Wass, il mini Pirlo di Ligue 1, in La Gazzetta dello Sport, 13 novembre 2014. URL consultato il 10 novembre 2015.
  4. ^ Francia, l'anno delle panchine giovani, in La Repubblica, 9 agosto 2014. URL consultato il 10 novembre 2015.
  5. ^ (ES) Daniel Wass: refuerzo versátil y de calidad para el mediocampo celeste, Celta de Vigo, 22 giugno 2015. URL consultato il 22 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica