Apri il menu principale

Fred (calciatore 1993)

calciatore brasiliano
(Reindirizzamento da Frederico Rodrigues Santos)
Fred
Fred Brazil (cropped).jpg
Fred con la nazionale brasiliana nel 2018.
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 169[1] cm
Peso 64[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
2003-2009Atlético Mineiro
2009Porto Alegre
2010-2012Internacional
Squadre di club1
2012-2013Internacional33 (7)[2]
2013-2018Šachtar Donec'k101 (10)
2018-Manchester Utd17 (1)
Nazionale
2013Brasile Brasile U-203 (0)
2015Brasile Brasile U-234 (0)
2014-Brasile Brasile11 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 settembre 2018

Frederico Rodrigues de Paula Santos, meglio noto come Fred (Belo Horizonte, 5 marzo 1993), è un calciatore brasiliano, centrocampista del Manchester United.

Caratteristiche tecnicheModifica

Cresciuto calcisticamente come terzino di spinta grazie alla sua buona capacità di corsa agiva anche da ala sinistra, tuttavia con l'approdo in Europa Fred, viene schierato dall'ex allenatore dello Šachtar Mircea Lucescu, come trequartista o come regista di centrocampo, arretrando così negli anni il proprio raggio d'azione. Dotato di un'ottima tecnica individuale si dimostra molto abile nel palleggio e nei dribbling grazie al suo spunto veloce. Inoltre è anche un buon tiratore di calci piazzati. Per le sue caratteristiche tecniche e fisiche viene spesso paragonato ai connazionali Douglas Costa e Fernandinho, quest'ultimo al quale Fred ha dichiarato di ispirarsi.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

InternacionalModifica

Cresciuto nelle giovanili di Atlético Mineiro, Porto Alegre e Internacional, nel 2012 viene spostato da quest'ultima in prima squadra, esordendo il 25 gennaio e diventando in poco tempo titolare. Conclude la sua avventura in bianco-rosso con 52 presenze e 8 reti.

Shakhtar DonetskModifica

 
Fred con lo Shakhtar Donetsk nel 2016.

Il 25 giugno 2013 viene ufficializzato il passaggio di Fred allo Shakhtar Donetsk per 15 milioni di Euro[4]. Con la sua nuova squadra esordisce nel 3-1 ai danni del Chernomorets Odessa in Supercoppa, mettendo a segno due gol.

Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole con il Lione, assieme a Alex Teixeira, Dentinho, Douglas Costa e Facundo Ferreyra, si è rifiutato di tornare in Ucraina[5], in quanto nell'est del paese si è aggravato il conflitto bellico sorto in seguito ad Euromaidan tra l'esercito ucraino ed i separatisti filorussi; questi ultimi appena tre giorni prima avevano abbattuto nell'Oblast di Donec'k il Boeing 777-200ER della Malaysia Airlines, in servizio fra l'Aeroporto di Amsterdam-Schiphol, nei Paesi Bassi, e l'Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur, in Malaysia, causando la morte di 298 persone[6]. Tuttavia, ritorna pochi giorni dopo in Ucraina.

Il 27 luglio 2015, ad un controllo antidoping a cui era stato sottoposto durante la Coppa America, risulta positivo all'idroclorotiazide e per questo viene squalificato fino al luglio 2016[7].

Il 28 giugno 2016 rinnova per altre cinque stagioni, fino al giugno 2021.[8] Scontata la squalifica, ritorna a giocare titolare tra le file dello Shakhtar. Nel gennaio 2018 prolunga ulteriormente il suo contratto con lo società ucraina fino al giugno 2023.[9]

Manchester UnitedModifica

Il 21 giugno 2018 passa al Manchester Utd, firmando un contratto di 5 anni.[10]

NazionaleModifica

Nel 2013 partecipa con la Nazionale Under-20 di calcio del Brasile al Campionato sudamericano di calcio Under-20 2013, senza superare però la prima fase. Realizza una rete contro l'Uruguay.

Il 12 novembre 2014 esordisce con la nazionale maggiore nella partita amichevole, disputata contro la Turchia, subentrando al 85° al posto di Luiz Gustavo.

Il 3 giugno 2015 viene convocato per la Coppa America in sostituzione dello stesso Luiz Gustavo, infortunatosi al menisco[11]. Nel corso della competizione scende in campo due volte. Nel dicembre 2015 ha subito una squalifica di un anno per doping.[12]

Viene convocato per le Olimpiadi 2016 in Brasile[13], ma lo Shakhtar non lo autorizza a prendere parte al torneo e viene quindi sostituito da Walace.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 9 Aprile 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012   Internacional PD/RS+A 5+28 0+6 - - - CL 0 0 - - - 33 6
2013 PD/RS+A 15+5 1+1 CB 2 0 - - - - - - 22 2
Totale Internacional 20+33 1+7 2 0 0 0 - - 55 8
2013-2014   Šachtar PL 23 2 KU 3 0 UCL+UEL 3+1 0 SU 1 2 31 4
2014-2015 PL 22 1 KU 6 0 UCL 7 0 SU 0 0 35 1
2015-2016 PL 12 2 KU 0 0 UCL+UEL 10[14]+0 0 SU 1 0 23 2
2016-2017 PL 18 2 KU 0 0 UCL+UEL 2[15]+8[16] 0+1 SU 1 1 29 4
2017-2018 PL 26 3 KU 3 0 UCL 8 1 SU 0 0 29 4
Totale Šachtar 101 10 12 0 39 2 3 3 155 15
2018-2019   Manchester United PL 14 1 FACup+CdL 0+0 0+0 UCL 4 0 - - - 18 1
Totale carriera 158 19 14 0 40 2 3 3 215 24

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-11-2014 Istanbul Turchia   0 – 4   Brasile Amichevole -   85’
18-11-2014 Vienna Austria   1 – 2   Brasile Amichevole -   77’
7-6-2015 San Paolo Brasile   2 – 0   Messico Amichevole -   83’
10-6-2015 Porto Alegre Brasile   1 – 0   Honduras Amichevole -   81’
14-6-2015 Temuco Brasile   2 – 1   Perù Coppa America 2015 - 1º turno -   75’
17-6-2015 Santiago del Cile Brasile   0 – 1   Colombia Coppa America 2015 - 1º turno -   46’
23-3-2018 Mosca Russia   0 – 3   Brasile Amichevole -   79’
3-6-2018 Liverpool Brasile   2 – 0   Croazia Amichevole -   81’
8-9-2018 East Rutherford Stati Uniti   0 – 2   Brasile Amichevole -   60’
12-9-2018 Landover Brasile   5 – 0   El Salvador Amichevole -   46’
12-10-2018 Riad Arabia Saudita   0 – 2   Brasile Amichevole -   46’
Totale Presenze 11 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni stataliModifica

Internacional: 2012, 2013

Competizioni nazionaliModifica

Shakhtar: 2013, 2014, 2015, 2017
Shakhtar: 2013-2014, 2016-2017, 2017-2018
Shakhtar: 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018

NoteModifica

  1. ^ a b Fred, worldfootball.net. URL consultato il 2 novembre 2012.
  2. ^ 53 (8) se si comprendono le partite disputate nel Campionato Gaúcho.
  3. ^ rivistaundici.com, http://www.rivistaundici.com/2018/02/22/fred-shakhtar/.
  4. ^ Internacional's Fred set to join Shakhtar
  5. ^ Calcio, spariti sei giocatori dello Shakhtar: "In Ucraina non torniamo", in LaRepubblica.it, 20 luglio 2014. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  6. ^ Un aereo di linea abbattuto in Ucraina, IlPost.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  7. ^ Alessio Morra, Brasile, Fred dello Shakhtar positivo all’antidoping, su Calcio.FanPage.it, 28 luglio 2015. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  8. ^ tuttomercatoweb.com, https://www.tuttomercatoweb.com/europa/ufficiale-shakhtar-donetsk-fred-rinnova-fino-al-2021-847388.
  9. ^ ukrinform.net, https://www.ukrinform.net/rubric-sports/2380002-fred-signs-new-contract-with-shakhtar-for-five-years.html.
  10. ^ (EN) Fred is officially a Red!, su manutd.com, 21 giugno 2018.
  11. ^ Lorenzo Di Benedetto, Brasile, convocato Fred al posto dell'infortunato Luiz Gustavo, su TuttoMercatoWeb, 3 giugno 2015. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  12. ^ Doping, Fred, centrocampista del Brasile, squalificato per un anno, su gazzetta.it, 15 dicembre 2015.
  13. ^ (PT) Seleção Olímpica convocada para a Rio 2016, su Selecao.CBF.com.br, 29 giugno 2016. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  14. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  15. ^ Nei turni preliminari.
  16. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su fred8.com.br.  
  • Fred, su UEFA.com, UEFA.  
  • (EN) Fred, su national-football-teams.com, National Football Teams.  
  • (DEENIT) Fred, su Transfermarkt, Transfermarkt GmbH & Co. KG.  
  • Fred, su it.soccerway.com, Perform Group.  
  • Fred, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH.  
  • (EN) Fred, su soccerbase.com, Racing Post.  
  • (RU) Fred, su FootballFacts, FootballFacts.ru.  
  • (ES) Fred, su AS.com, AS.