Apri il menu principale

Gran Premio motociclistico del Belgio 1982

edizione del Gran Premio motociclistico del Belgio
Belgio GP del Belgio 1982
348º GP della storia del Motomondiale
7ª prova su 14 del 1982
Spa-Francorchamps 1979.jpg
Data 4 luglio 1982
Nome ufficiale 55° GP del Belgio
Luogo Circuito di Spa-Francorchamps
Percorso 6,972 km
Circuito permanente
Risultati
Classe 500
307º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 139,440 km
Pole position Giro veloce
Paesi Bassi Jack Middelburg Stati Uniti Freddie Spencer
Suzuki in 2'39.100 Honda
Podio
1. Stati Uniti Freddie Spencer
Honda
2. Regno Unito Barry Sheene
Yamaha
3. Italia Franco Uncini
Suzuki
Classe 250
313º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 111,616 km
Pole position Giro veloce
Germania Anton Mang Germania Anton Mang
Kawasaki in 2'48.63 Kawasaki
Podio
1. Germania Anton Mang
Kawasaki
2. Australia Graeme McGregor
Yamaha
3. Belgio Didier de Radiguès
Chevallier
Classe 125
306º GP nella storia della classe
Distanza 12 giri, totale 83,664 km
Pole position Giro veloce
Spagna Ricardo Tormo Italia Eugenio Lazzarini
Sanvenero in 2'56.228 Garelli
Podio
1. Spagna Ricardo Tormo
Sanvenero
2. Italia Eugenio Lazzarini
Garelli
3. Italia Pier Paolo Bianchi
Sanvenero
Classe sidecar
212º GP nella storia della classe
Distanza 17 giri, totale 118,592 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Rolf Biland Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha LCR-Yamaha in 2'41"98
Podio
1. Svizzera Rolf Biland
LCR-Yamaha
2. Paesi Bassi Egbert Streuer
LCR-Yamaha
3. Regno Unito Jock Taylor
Windle-Yamaha

Il Gran Premio motociclistico del Belgio fu il settimo appuntamento del motomondiale 1982; si svolse il 4 luglio 1982 ed erano in programma le classi 125, 250, 500 e classe sidecar. Si è trattato della 34ª edizione del Gran Premio motociclistico del Belgio valida per il motomondiale.

Le vittorie sono andate a Freddie Spencer in classe 500, ad Anton Mang in classe 250, a Ricardo Tormo in classe 125, all'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg tra i sidecar[1][2].

Classe 500Modifica

In classe regina si registra il ritorno alla vittoria da parte di un pilota equipaggiato da Honda; era accaduto l'ultima volta in occasione del Gran Premio motociclistico del Canada 1967 con il britannico Mike Hailwood alla guida, si è ripetuto in questa occasione con lo statunitense Freddie Spencer alla guida. Alle sue spalle sono giunti il britannico Barry Sheene su Yamaha e l'italiano Franco Uncini su Suzuki.

Quest'ultimo riesce a mantenere la testa della classifica iridata provvisoria, ampliando il margine sullo statunitense Kenny Roberts che lo segue[2].

Con questa vittoria Freddie Spencer ottiene anche il record di più giovane vincitore di una gara in classe 500 con 20 anni e 196 giorni; tale record non sarà più battuto sino all'abolizione della classe in favore della MotoGP.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Freddie Spencer Honda 52:59.67 2 15
2   Barry Sheene Yamaha +3.80 4 12
3   Franco Uncini Suzuki +6.27 11 10
4   Kenny Roberts Yamaha +23.08 5 8
5   Randy Mamola Suzuki +35.08 10 6
6   Marco Lucchinelli Honda +36.47 6 5
7   Boet van Dulmen Yamaha +39.54 7 4
8   Kork Ballington Kawasaki +40.11 13 3
9   Michel Frutschi Sanvenero +1:00.44 16 2
10   Marc Fontan Yamaha +1:02.77 8 1
11   Ron Haslam Honda +1:21.13 19
12   Stuart Avant Suzuki +1:21.56 15
13   Seppo Rossi Suzuki +1:33.75 18
14   Guy Bertin Sanvenero +1:51.45 23
15   Philippe Coulon Suzuki +1:51.97 25
16   Jon Ekerold Suzuki +1:58.78 27
17   Loris Reggiani Suzuki +2:07.01 21
18   Leandro Becheroni Suzuki +2:21.57 28
19   Gary Lingham Suzuki +2:25.47 32
20   Fabio Biliotti Suzuki +1 giro 34
21   Chris Guy Suzuki + 4 giri 35

RitiratiModifica

Pilota Moto Motivo Griglia
  Wolfgang von Muralt Suzuki 24
  Víctor Palomo Suzuki 29
  Takazumi Katayama Honda 9
  Jean Lafond Fior 33
  Jack Middelburg Suzuki 1
  Steve Parrish Yamaha 14
  Hiroyuki Kawasaki Suzuki 20
  Sergio Pellandini Suzuki 22
  Gustav Reiner Suzuki 26
  Graziano Rossi Yamaha 17
  Raymond Roche Suzuki 12
  Graeme Crosby Yamaha 3
  Peter Sjöström Suzuki 31
  Peter Huber Suzuki 36
  Franck Gross Suzuki 30

Non qualificatiModifica

Pilota Moto
  Giovanni Pelletier Morbidelli
  Lorenzo Ghiselli Suzuki
  Philippe Robinet Suzuki
  Bernard Fau Suzuki
  Steve Padgett Suzuki
  Andreas Hofmann Suzuki
  Gina Bovaird Suzuki
  Keith Huewen Suzuki
  Peter Looijesteijn Suzuki

Classe 250Modifica

Nella quarto di litro il pilota tedesco Anton Mang ottiene il suo terzo successo consecutivo, precedendo l'australiano Graeme McGregor e il belga Didier de Radiguès.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Anton Mang Kawasaki 44.40.35 1 15
2   Graeme McGregor Yamaha 44.54.94 2 12
3   Didier de Radiguès Chevallier 45.00.09 4 10
4   Roland Freymond MBA 45.04.63 7 8
5   Paolo Ferretti MBA 45.08.22 8 6
6   Jean-Louis Tournadre Yamaha 45.08.40 16 5
7   Martin Wimmer Yamaha 45.10.50 14 4
8   Donnie Robinson Yamaha 45.10.50 9 3
9   Jean-Michel Mattioli Yamaha 45.25.15 17 2
10   André Gouin Yamaha 45.25.62 36 1
11   Massimo Matteoni Yamaha 45.38.01 18
12   Jacques Bolle Yamaha 45.40.21 10
13   Sito Pons Rotax 45.51.64 27
14   Jeffrey Sayle Armstrong 45.52.56 19
15   Mar Schouten MBA 45.52.94 31
16   Jean-Louis Guignabodet Kawasaki 45.59.83 13
17   Bruno Lüscher Yamaha 46.25.17 29
18   Michel Galbit Yamaha 46.51.43 28
19   Siegfried Minich Rotax 46.55.44 35
20   Etienne Geeraerd Armstrong 47.03.43 21
21   Johnny Scott Yamaha 47.24.89 11
22   Pierluigi Aldrovandi Yamaha 48.08.67 25
23   Jean-François Baldé Kawasaki 1 giro 32
24   Marcelino Garcia Alumbreros Rotax 1 giro

Classe 125Modifica

Si interrompe in questo caso la serie di vittorie consecutive del pilota spagnolo Ángel Nieto che in questa occasione si deve accontentare del quinto posto ma che resta in testa alla classifica mondiale provvisoria. La gara è stata vinta dal suo connazionale Ricardo Tormo che ha preceduto i due piloti italiani Eugenio Lazzarini e Pier Paolo Bianchi.

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Griglia Punti
1   Ricardo Tormo Sanvenero 35.16.67 1 15
2   Eugenio Lazzarini Garelli 35.18.41 3 12
3   Pier Paolo Bianchi Sanvenero 35.23.75 2 10
4   Hans Müller MBA 35.31.21 4 8
5   Ángel Nieto Garelli 35.31.67 8 6
6   August Auinger MBA 35.32.08 9 5
7   Jean-Claude Selini MBA 35.43.61 10 4
8   Hugo Vignetti Sanvenero 35.55.92 7 3
9   Gerhard Waibel MBA 36.05.46 15 2
10   Willy Pérez MBA 36.06.02 18 1
11   Johnny Wickström MBA 36.11.49 16
12   Willem Heykoop Sanvenero 36.35.74 24
13   Alex Bedford MBA 36.36.56 30
14   Matti Kinnunen MBA 36.40.57 23
15   Anton Straver MBA 36.44.60 29
16   Lucio Pietroniro MBA 36.46.78 21
17   Erich Klein MBA 36.50.29 25
18   Esa Kytölä MBA 36.57.74 20
19   Andrés Sánchez MBA 37.02.63 28
20   Jacky Hutteau MBA 37.02.81 26
21   Helmut Lichtenberg MBA 37.30.66 31
22   Frédéric Michel MBA 38.11.48 33
23   Kees van de Ven MBA 38.17.44 36
24   Serge Julin MBA 1 giro 34

Classe sidecarModifica

La terza gara della stagione è ancora una volta dominata dall'equipaggio Rolf Biland-Kurt Waltisperg, la cui performance non è compromessa nemmeno da un pit-stop all'8º giro per il cambio dei guanti di Biland; questo imprevisto li fa scivolare dalla testa della corsa in quinta posizione, ma in quattro giri si riporteranno davanti a tutti con una serie di sorpassi[3]. Alle loro spalle salgono sul podio, per la prima volta quest'anno, Egbert Streuer-Bernard Schnieders e Jock Taylor-Benga Johansson; ritirati Alain Michel-Michael Burkhard[4].

I risultati di questo GP favoriscono Biland anche in classifica, dove è a punteggio pieno a quota 45, mentre gli altri sono ora più distanziati: Schwärzel ha 28 punti, Michel 24, Taylor 23 e Streuer 18.

Arrivati al traguardo (posizioni a punti)[5]Modifica

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1   Rolf Biland   Kurt Waltisperg LCR-Yamaha 47'33"98 15
2   Egbert Streuer   Bernard Schnieders LCR-Yamaha 47'51"61 12
3   Jock Taylor   Benga Johansson Windle-Yamaha 47'58"40 10
4   Werner Schwärzel   Andreas Huber Seymaz-Yamaha 48'36"76 8
5   Steve Abbott   Shaun Smith ?-Yamaha 49'17"11 6
6   Rolf Steinhausen   Hermann Hahn Busch-Yamaha 49'58"65 5
7   Wolfgang Stropek   Hans-Peter Demling LCR-Yamaha 50'09"54 4
8   Jean-François Monnin   Wolfgang Kalauch LCR-Yamaha 50'15"67 3
9   Dennis Bingham   Julia Bingham ?-Yamaha 50'21"41 2
10   John Barker   John Brushwood Yamaha 50'27"04 1

NoteModifica

  1. ^ (ES) En 125 gano Ricardo Tormo, El Mundo Deportivo, 5 luglio 1982. URL consultato il 3 aprile 2016.
  2. ^ a b Fra i litiganti spunta l'Honda di Spencer, La Stampa, 5 luglio 1982. URL consultato il 3 aprile 2016.
  3. ^ (FR) Trois succès de Biland-Waltisperg, Nouvelliste, 5 luglio 1982, p. 27. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  4. ^ (NL) Asser duo bewijst zich in wereldtop, Nieuwsblad van het Noorden, 5 luglio 1982, p. 17. URL consultato il 18 ottobre 2017.
  5. ^ (FR) Tabella dei risultati su racingmemo.free, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 12 maggio 2016.

Collegamenti esterniModifica

Motomondiale - Stagione 1982
                           
   

Edizione precedente:
1981
Gran Premio motociclistico del Belgio
Altre edizioni
Edizione successiva:
1983