Apri il menu principale
Jock Taylor
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1978 nei sidecar
Stagioni dal 1978 al 1982
Mondiali vinti 1
Gare vinte 6
Podi 20
Pole position 2
Giri veloci 3
 

John Robert "Jock" Taylor (Pencaitland, 9 marzo 1954Imatra, 15 agosto 1982) è stato un pilota motociclistico britannico.

Indice

CarrieraModifica

Nato in Scozia, Taylor iniziò a correre nei sidecar a 19 anni come passeggero nel mezzo di Kenny Andrews, per poi passare alla guida di un suo "tre ruote".

Nel 1977 fu campione scozzese sidecar e l'anno successivo fece il suo esordio nel Motomondiale, con passeggeri prima Lewis Ward (che a stagione in corso decise di ritirarsi[1]) e poi James Neil ottenendo il suo primo podio al GP di Gran Bretagna e il 7º posto nella classifica finale del campionato. Un mese dopo il suo primo podio mondiale vinse la sua prima gara internazionale ad Assen. Il 1978 fu anche l'anno dell'esordio al TT dell'Isola di Man; per questo appuntamento Taylor scelse come passeggero l'esperto Kenny Arthur[2], con cui ottenne un secondo ed un terzo posto.

Nella stagione 1979 Taylor fu costretto a cambiare tre passeggeri: James Neil, Jim Law e, infine, lo svedese ex pilota di 125 Benga Johansson. In coppia con Johansson, Taylor vinse il suo primo GP, quello di Svezia, finendo il mondiale al 5º posto.

Il 1980 vide la coppia Taylor-Johansson Campione del Mondo e campione britannica sidecar[3]. La stagione successiva fu meno proficua per lo scozzese, con il terzo posto iridato e un nuovo titolo britannico, senza però dimenticare la doppia vittoria al Tourist Trophy. La folle gara all'Isola di Man diede ancora una soddisfazione alla coppia Taylor/Johansson l'anno successivo, quando stabilirono il record del tracciato a 108,29 mph (174,28 km/h).

ScomparsaModifica

La stagione 1982 vide Taylor ancora in coppia con Johansson. Dopo 5 GP nei quali aveva raccolto due terzi posti, un quarto e un sesto, la sesta gara stagionale, quella di Finlandia, fu fatale per lo scozzese: la pioggia battente gli fece perdere il controllo del sidecar, schiantatosi contro un palo; mentre si cercava di spostare il mezzo, un altro sidecar urtò quello di Taylor, provocandogli gravi ferite che lo portarono alla morte poche ore dopo in ospedale[4].

Taylor è sepolto nel cimitero della natia Pencaitland, dove una targa lo ricorda[5]. Una lapide in sua memoria è stata posta anche a Imatra[6]. In ricordo del grande pilota scozzese si tiene ogni anno sul circuito di Knockhill il Jock Taylor Memorial Trophy, una gara commemorativa riservata ai sidecar.[7][8]

Risultati nel motomondialeModifica

1978 Classe Moto                           Punti Pos.
Sidecar Windle/Yamaha NE NE 12 7 8 - 6 NE NE 3 Rit 4 NE 30[9]
1979 Classe Moto                           Punti Pos.
Sidecar B2A Windle/Yamaha NE - 5 NE NE NE 3 - 1 NE 2 - NE 43[10]
1980 Classe Moto                     Punti Pos.
Sidecar Windle/Yamaha NE NE 2 3 1 1 1 2 - 1 94[11] 1º
1981 Classe Moto                             Punti Pos.
Sidecar Fowler/Yamaha NE 1 2 NE 2 9 NE 2 2 NE - 2 3 - 87[12]
1982 Classe Moto                             Punti Pos.
Sidecar Windle/Yamaha NE 4 NE NE NE 6 3 NE - 3 33[13]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN160971240 · ISNI (EN0000 0001 0846 5724 · GND (DE1189491982 · WorldCat Identities (EN160971240