Apri il menu principale

Orso d'argento, premio della giuria (cortometraggi)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Festival di Berlino.

L'Orso d'argento, premio della giuria (cortometraggi) (Silberner Bär Preis der Jury (Kurzfilm)) è un premio assegnato annualmente dalla giuria "Cortometraggi" del Festival di Berlino.[1] Inaugurato nel 1958 come Premio straordinario, è stato assegnato dalla giuria "Documentari e cortometraggi" fino al 1964. Dall'anno successivo ha assunto l'attuale denominazione ed è stato assegnato dalla giuria internazionale del festival fino al 2003, quando è tornato ad essere aggiudicato da un'apposita giuria.

Il serbo Aleksandar Ilic e il ceco Pavel Koutský sono gli unici registi ad aver vinto più di una volta questo riconoscimento, il primo per Sova (1973) e SSS (1975), il secondo per Láska na první pohled (1988), Posledních 100 let Marx-Leninismu v Cechách (1991), At zije mys! (1993) e Média (2000).

Indice

Albo d'oroModifica

Premio straordinario della giuriaModifica

Assegnato dalla giuria "Documentari e cortometraggi".

Anno
Film vincitore
Regista
Nazione
Glas
Königin im Frauenreich
Bert Haanstra
H. Zickendraht
Paesi Bassi
Svizzera
Hest på sommerferie Astrid Henning-Jensen Regno Unito, Danimarca
Non assegnato
De lage landen
Lo specchio, la tigre e la pianura
Sirènes
Morning on the Lièvre
George Sluizer
Raffaele Andreassi
Emile Degelin
David Bairstow
Paesi Bassi
Italia
Belgio
Canada
Nahanni
The Ancestors
Venedig
Test for the West: Berlin
Donald Wilder
André Libik
Kurt Steinwendner
Franz Baake
Canada
Nigeria
Austria
Germania Ovest
Tovi
Flaming Poppies
Errko Kivikoski
Hushang Shafti
Finlandia
Iran
Signale Raimund Ruehl Germania Ovest

Premio della giuriaModifica

Assegnato dalla giuria internazionale fino al 2002, in seguito dalla giuria "Cortometraggi".

Anno
Film vincitore
Regista
Nazione
Een zondag op het eiland van de Grande Jatte Frans Weisz Paesi Bassi
Rosalie Walerian Borowczyk Francia
Flea Ceoil Louis Marcus Irlanda
Krek Borivoj Dovnikovic-Bordo Jugoslavia
Presadjivanje Osecanja Dejan Djurkovic Jugoslavia
Non assegnato
Il continuo Vlatko Gilic Jugoslavia
Tri etide za Cathy i Milosa
The Selfish Giant
Joze Pogacnik
Peter Sander
Jugoslavia
Canada
Biografija Jozefa Sulca
Sova
Predrag Golubovic
Aleksandar Ilic
Jugoslavia
Jugoslavia
Straf
Sea Creatures
Olga Madsen
Robin Lehman
Paesi Bassi
Regno Unito
Strast
SSS
Aleksandar Ilic
Václav Bedrich
Jugoslavia
Cecoslovacchia
Ominide
Trains
Paolo Villani
Caleb Deschanel
Italia
USA
Feniks
Etuda o zkousce
Petar Gligorovski
Evald Schorm
Jugoslavia
Cecoslovacchia
Une vielle soupière
The Contraption
Michel Longuet
James Dearden
Francia
Regno Unito
Phantom René Perraudin e Uwe Schrader Germania Ovest
Rod Gröth Jörg Moser-Metius Germania Ovest
Ter land, ter zee en in de lucht Paul Driessen Paesi Bassi
San ge heshang Xu Jingda Cina
Was das Leben so verspricht Egon Haase Germania Ovest
Yu bang xiang zheng Jinqing Hu Cina
Paradise Ishu Patel Canada
Auguszta etet Csaba Varga Ungheria
Luxo Junior (Luxo Jr.) John Lasseter USA
Láska na první pohled Pavel Koutský Cecoslovacchia
Údel Jaroslava Havettová Cecoslovacchia
Ilha das Flores Jorge Furtado Brasile
Posledních 100 let Marx-Leninismu v Cechách Pavel Koutský Cecoslovacchia
Non assegnato
At zije mys! Pavel Koutský Repubblica Ceca
Balthazar Christophe Fraipont Francia, Belgio
My Baby Left Me Milorad Krstic Ungheria
Maalaislääkäri Katariina Lillqvist Finlandia
Late at Night Stefanie Jordan, Stefanie Saghri e Claudia Zoller Germania
Cinema Alcázar Florence Jaugey Nicaragua
Desserts Jeff Stark Regno Unito
Média Pavel Koutský Repubblica Ceca
Jungle Jazz: Public Enemy #1 Frank Fitzpatrick USA
Bror min Jens Jønsson Svezia
En ausencia Lucía Cedrón Argentina
Vet! Brigit Hillenius e Karin Junger Paesi Bassi
The Intervention
Jam Session
Jay Duplass
Izabela Plucinska
USA
Germania, Polonia
Gratte-papier
Our Man in Nirvana
Guillaume Martinez
Jan Koester
Francia
Germania
Décroche
Mei
Manuel Schapira
Arvin Chen
Francia
USA, Taiwan
Udedh Bun Siddharth Sinha India
Jade Daniel Elliott Regno Unito
Hayerida Shai Miedzinski Israele
Pu-seo-jin bam Yang Hyo-joo Corea del Sud
Gurêto rabitto Atsushi Wada Francia, Regno Unito, Giappone
Die Ruhe bleibt Stefan Kriekhaus Germania
Laborat Guillaume Cailleau Germania
Bad at Dancing Joanna Arnow USA
A Man Returned Mahdi Fleifel Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi, Libano
Ensueño en la Pradera Esteban Arrangoiz Julien Messico
Imfura Samuel Ishimwe Svizzera, Rwanda
Blue Boy Manuel Abramovich Argentina, Germania

NoteModifica

  1. ^ Prizes of the International Short Film Jury, www.berlinale.de. URL consultato il 3 dicembre 2017.
  2. ^ Nel 1968 è stato assegnato anche il premio straordinario della giuria a Toets di Tim Tholen.
  3. ^ Nel 2003 è stato assegnato anche il gran premio della giuria a Shyol tramvay N° 9 di Stepan Koval.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema