Jonathan Eysseric

tennista francese

Jonathan Eysseric (Saint-Germain-en-Laye, 27 maggio 1990) è un tennista francese. Ha ottenuto i suoi migliori risultati in doppio, specialità nella quale ha vinto diversi titoli nei tornei Challenger e ITF e ha raggiunto il miglior ranking ATP al 72º posto nel luglio 2018. Nel circuito maggiore è arrivato in finale allo Swiss Open Gstaad 2017 in coppia con Franko Škugor. In singolare ha vinto solo tornei del circuito ITF.

Jonathan Eysseric
Eysseric MLC21 (3).jpg
Jonathan Eysseric nel 2021
Nazionalità Francia Francia
Altezza 180[1] cm
Peso 78[1] kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Specialità doppio
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 0-4 (0%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 202º (10 giugno 2013)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q2 (2013, 2017)
Francia Roland Garros 1T (2007, 2008)
Regno Unito Wimbledon Q2 (2014)
Stati Uniti US Open Q1 (2013, 2015)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 19-43 (30.65%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 72º (2 luglio 2018)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2017)
Francia Roland Garros 2T (2014, 2018)
Regno Unito Wimbledon 1T (2018)
Stati Uniti US Open 1T (2017, 2018)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 4-3 (57.14%)
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros QF (2014)
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 7 novembre 2022

Non ha ripetuto i brillanti risultati conseguiti tra gli juniores, periodo in cui ha vinto in singolare il Trofeo Bonfiglio 2006, in doppio gli US Open 2007 ed è stato il nº 1 nel ranking mondiale di categoria nel gennaio 2007.

CarrieraModifica

Tra gli junioresModifica

Debutta nell'ITF Junior Circuit nel 2004 e nel marzo 2005 vince il primo titolo in doppio in un torneo di Grade 5. Il primo grande risultato arriva nel maggio 2006 con il successo in singolare su Kei Nishikori nella finale del Trofeo Bonfiglio, torneo di Grade A al pari di quelli del Grande Slam. Nella stessa stagione raggiunge i quarti di finale agli US Open juniores in singolare e in doppio vince la International Casablanca Junior Cup, altro torneo di Grade A, successo con il quale l'8 gennaio 2007 sale in vetta alla classifica mondiale juniores ITF.[2]

Quello stesso mese perde la finale di singolare agli Australian Open juniores contro Brydan Klein e nel giugno successivo perde la finale in doppio al Roland Garros juniores in coppia con lo statunitense Kellen Damico. Il successo più significativo della carriera è quello conseguito al torneo di doppio juniores degli US Open 2007, dove in coppia con il connazionale Jerome Inzerillo supera in finale Grigor Dimitrov / Vasek Pospisil. Disputa ancora un paio di tornei nel 2008 e chiude l'esperienza tra gli juniores con 4 titoli in singolare, tra cui uno di Grade A e due di Grade 1, e 6 titoli in doppio, tra cui due di Grade A e uno di Grade 1.[2]

Da professionistaModifica

2005-2009, inizi da professionista e primi titoli ITFModifica

Fa le sue prime apparizioni tra i professionisti nel 2005 e vince il primo titolo in doppio nell'aprile 2006 al torneo ITF Futures France F6. Vince altri 4 tornei in doppio e nel novembre 2007 si aggiudica il primo titolo in singolare, battendo Marsel İlhan nella finale del Tunisia F6. Nell'ottobre 2006 aveva fatto l'esordio nel circuito maggiore in doppio con una sconfitta al primo turno nel torneo di Lione, mentre l'esordio nel circuito Challenger risale al febbraio 2007, con le vittorie al primo turno sia in singolare che in doppio al torneo di Besançon. Quell'anno fa inoltre la sua prima esperienza con una wild-card nelle prove del Grande Slam al Roland Garros e viene eliminato al primo turno in entrambe le specialità. Nel 2008 disputa la prima semifinale in singolare in un torneo Challenger a Grenoble. Vince il primo titolo Challenger nell'agosto 2009 al torneo di doppio di San Sebastián in coppia con Romain Jouan, battendo in finale gli spagnoli Pedro Clar-Rosselló / Albert Ramos Viñolas.

2010-2015, primi titoli Challenger in doppioModifica

Anche dopo l'abbandono dei tornei juniores nel 2008, fatica a trovare risultati di prestigio tra i professionisti, in particolare in singolare, specialità in cui vincerà solo tornei Futures mentre nei Challenger non riuscirà mai ad andare oltre le semifinali e non vincerà mai alcun incontro nel circuito maggiore; otterrà i migliori risultati tra il 2012 e il 2013 con 3 titoli ITF nelle 6 finali disputate e una nuova semifinale Challenger nel torneo di Arad, risultati con cui raggiunge il best ranking in carriera al 202º posto mondiale nel giugno 2013. In quello stesso periodo vince in doppio i Challenger di Blois e Timișoara ed entra per la prima volta nella top 200 del ranking di doppio. Nel 2014 vince il primo incontro in carriera nelle prove del Grande Slam nel torneo di doppio del Roland Garros, nella stessa edizione consegue il suo miglior risultato in doppio misto, spingendosi fino ai quarti di finale in coppia con Alizé Cornet. L'anno successivo si aggiudica in doppio un solo titolo Challenger.

2016-2018, prima finale ATP e top 100 nel ranking di doppioModifica

La sua carriera subisce una svolta nel 2016, anno in cui si dimostra definitivamente più competitivo in doppio, nel corso della stagione vince cinque titoli Futures e tre Challenger e a fine anno entra per la prima volta nella top 100 del ranking di specialità. Inizia il 2017 vincendo il suo primo incontro agli Australian Open e a febbraio disputa in coppia con Jeremy Chardy la sua prima semifinale ATP a Marsiglia. In luglio consegue il risultato più significativo dall'inizio della carriera professionistica, raggiungendo la finale allo Swiss Open Gstaad in coppia con Franko Škugor, e vengono sconfitti 8-10 nel set decisivo dagli specialisti Oliver Marach / Philipp Oswald. Nel corso della stagione vince inoltre 5 delle 6 finali Challenger disputate e a luglio si porta al 74º posto mondiale. Nel 2018 vince diversi incontri nel circuito maggiore e disputa la semifinale all'Estoril, raggiunge di nuovo il secondo turno all'Open di Francia e vince un torneo Challenger; in luglio porta il best ranking alla 72ª posizione mondiale.

2019-2022, crollo nel ranking e risalitaModifica

Subisce un'involuzione negli anni successivi, nel 2019 e 2020 non vince alcun torneo e nell'agosto 2021 scende alla 342ª posizione mondiale, la peggiore dal novembre 2015. In ottobre vince il suo primo titolo degli ultimi 3 anni e mezzo, imponendosi nella finale di doppio al Challenger di Mouilleron-le-Captif. Continua a risalire la classifica nel 2022, raggiungendo dieci finali Challenger e vince quelle di Cherbourg, Lione e Rennes; già a febbraio rientra nella top 200 e a settembre nella top 100.

StatisticheModifica

Aggiornate al 7 novembre 2022.

DoppioModifica

Finali perse (1)Modifica

Legenda doppio
Grande Slam (0)
ATP Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP Tour 500 (0)
ATP Tour 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 29 luglio 2017   Swiss Open, Gstaad Terra rossa   Franko Škugor   Oliver Marach
  Philipp Oswald
3-6, 6-4, [8-10]

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (16)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (16)
Finali perse (8)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (8)

DoppioModifica

Vittorie (41)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (17)
Futures (24)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 22 agosto 2009   Concurso Internacional de Tenis - San Sebastián, San Sebastián Terra rossa   Romain Jouan   Pedro Clar-Rosselló
  Albert Ramos Viñolas
7-5, 6-3
2. 15 giugno 2013   Internationaux de Tennis de Blois, Blois Terra rossa   Nicolas Renavand   Ruben Gonzales
  Chris Letcher
6-3, 6-4
3. 6 luglio 2013   BRD Timișoara Challenger, Timișoara Terra rossa   Nicolas Renavand   Ilija Vučić
  Miljan Zekić
66-7, 6-2, [10-7]
4. 19 settembre 2015   China International Nanchang, Nanchang Cemento   Jürgen Zopp   Lee Hsin-han
  Amir Weintraub
6-4, 6-2
5. 6 agosto 2016   Svijany Open, Liberec Terra rossa   André Ghem   Ariel Behar
  Dino Marcan
6-0, 6-4
6. 22 ottobre 2016   Ningbo Challenger, Ningbo Cemento   Serhij Stachovs'kyj   Stefan Kozlov
  Akira Santillan
6-4, 7-64
7. 12 novembre 2016   Internationaux de Tennis de Vendée, Mouilleron-le-Captif Cemento (i)   Édouard Roger-Vasselin   Johan Brunström
  Andreas Siljeström
61-7, 7-63, [11-9]
8. 7 gennaio 2017   Bangkok Challenger, Bangkok Cemento   Grégoire Barrère   Yūichi Sugita
  Wu Di
6-3, 6-2
9. 8 luglio 2017   Guzzini Challenger, Recanati Cemento   Quentin Halys   Julian Ocleppo
  Andrea Vavassori
63-7, 6-4, [12-10]
10. 15 luglio 2017   Internazionali di Tennis Città di Perugia, Perugia Terra rossa   Salvatore Caruso   Nicolás Kicker
  Fabrício Neis
6-3, 6-3
11. 16 settembre 2017   Istanbul Challenger, Istanbul Cemento   Andre Begemann   Romain Arneodo
  Hugo Nys
6-3, 5-7, [10-4]
12. 11 novembre 2017   Internationaux de Tennis de Vendée, Mouilleron-le-Captif Cemento (i)   Andre Begemann   Tomasz Bednarek
  David Pel
6-3, 6-4
13. 9 marzo 2018   Santiago Challenger, Santiago del Cile Terra rossa   Romain Arneodo   Guido Andreozzi
  Guillermo Durán
7-64, 1-6, [12-10]
14. 9 ottobre 2021   Internationaux de Tennis de Vendée, Mouilleron-le-Captif Cemento (i)   Quentin Halys   David Pel
  Aisam-ul-Haq Qureshi
4-6, 7-66, [10-8]
15. 12 febbraio 2022   Challenger La Manche, Cherbourg Cemento (i)   Quentin Halys   Hendrik Jebens
  Niklas Schell
7-66, 6-2
16. 11 giugno 2022   Open de Lyon, Lione Terra rossa   Romain Arneodo   David Pel
  Sander Arends
7-5, 4-6, [10-4]
17. 17 settembre 2022   Open de Rennes, Rennes Cemento   David Pel   Dan Added
  Albano Olivetti
6-4, 6-4
Finali perse (27)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (17)
Futures (10)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 1º novembre 2014   Open de la Réunion, La Riunione Cemento   Fabrice Martin   Robin Haase
  Mate Pavić
5-7, 6-4, [7-10]
2. 23 gennaio 2016   Vivo Tennis Cup, Rio de Janeiro Terra rossa   Miguel Ángel Reyes-Varela   Gastão Elias
  André Ghem
4-6, 62-7
3. 14 febbraio 2016   Milex Open, Santo Domingo Terra verde   Franko Škugor   Ariel Behar
  Giovanni Lapentti
5-7, 4-6
4. 11 giugno 2016   Open de Lyon Challenger, Lione Terra rossa   Franko Škugor   Grégoire Barrère
  Tristan Lamasine
6-2, 3-6, [6-10]
5. 24 settembre 2016   Sibiu Open, Sibiu Terra rossa   Tristan Lamasine   Robin Haase
  Tim Pütz
4-6, 2-6
6. 29 ottobre 2016   China International Suzhou, Suzhou Cemento   Andrea Arnaboldi   Michail Elgin
  Aleksandr Kudrjavcev
6-4, 1-6, [7-10]
7. 30 settembre 2017   Open d'Orléans, Orléans Cemento (i)   Tristan Lamasine   Guillermo Durán
  Andrés Molteni
3-6, 7-64, [11-13]
8. 31 marzo 2018   Open Guadeloupe, Le Gosier Cemento   Ruben Bemelmans   John-Patrick Smith
  Neal Skupski
63-7, 4-6
9. 21 aprile 2018   Tunis Open, Tunisi Terra rossa   Joe Salisbury   Denys Molčanov
  Igor Zelenay
64-7, 2-6
10. 30 marzo 2019   Saint-Brieuc Challenger, Saint-Brieuc Cemento (i)   Antonio Šančić   Jonathan Erlich
  Fabrice Martin
62-7, 62-7
11. 26 marzo 2022   Play In Challenger, Lilla Cemento (i)   Quentin Halys   Viktor Durasovic
  Patrik Niklas-Salminen
5-7, 61-7
12. 2 aprile 2022   Saint-Brieuc Challenger, Saint-Brieuc Cemento (i)   Robin Haase   Sander Arends
  David Pel
3-6, 3-6
13. 9 aprile 2022   Mexico City Open, Città del Messico Terra rossa   Artem Sitak   Nicolás Jarry
  Matheus Pucinelli de Almeida
2-6, 3-6
14. 18 giugno 2022   Internationaux de Tennis de Blois, Blois Terra rossa   Romain Arneodo   Sriram Balaji
  Jeevan Nedunchezhiyan
4-6, 7-63, [7-10]
15. 9 luglio 2022   Internazionali di Tennis Città di Todi, Todi Terra rossa   Romain Arneodo   Guido Andreozzi
  Guillermo Durán
1-6, 6-2, [6-10]
16. 27 agosto 2022   Championnats de Granby, Granby Cemento   Artem Sitak   Julian Cash
  Henry Patten
3-6, 2-6
17. 5 novembre 2022   Internazionali di Tennis di Bergamo, Bergamo Cemento (i)   Albano Olivetti   Henri Squire
  Jan-Lennard Struff
4-6, 7-65, [7-10]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Jonathan Eysseric - Overview, su atptour.com.
  2. ^ a b (EN) Jonathan Eysseric Juniors Singles Overview, su itftennis.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica