Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus Football Club 1963-1964.jpg
Stagione 1963-1964
AllenatoreBrasile Paulo Amaral (1ª-4ª)
Italia Eraldo Monzeglio (5ª-26ª)
Italia Ercole Rabitti (27ª-34ª)
Direttore TecnicoItalia Eraldo Monzeglio (27ª-34ª)
PresidenteItalia Vittore Catella
Serie A5º posto
Coppa ItaliaSemifinale
Coppa delle FiereQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: del Sol, Gori (33)[1]
Miglior marcatoreCampionato: Sívori (13)[1]
StadioComunale
Abbonati8 838[2]
Media spettatori28 233[3]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

Indice

StagioneModifica

Dopo l'avvicendamento ottobrino in panchina tra il brasiliano Paulo Amaral ed Eraldo Monzeglio[4] (quest'ultimo da marzo direttore tecnico, dopo essergli stato affiancato Ercole Rabitti[5]), al termine della stagione la squadra bianconera, che accolse in rosa i neoacquisti carioca da Costa e Nené, chiuse il campionato al quinto posto, a pari punti con la Fiorentina quarta classificata, ma con lo svantaggio di un peggiore quoziente reti.

Il piazzamento fruttò comunque ai piemontesi una nuova qualificazione alla Coppa delle Fiere, dove nell'edizione corrente avevano raggiunto i quarti prima di venire estromessi dagli spagnoli del Real Saragozza, poi trionfatori finali. Mentre in Coppa Italia, dove la Juventus usufruì di un bye che la fece entrare in tabellone direttamente dai quarti di finale, il cammino s'interruppe al turno successivo per mano dei concittadini del Torino, in una stracittadina che nell'occasione valse l'accesso alla finale.

MaglieModifica

Casa
Trasferta
1ª portiere
2ª portiere

RosaModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1963-1964.

Girone di andataModifica

Torino
15 settembre 1963
1ª giornata
Juventus3 – 1SPALStadio Comunale
Arbitro:  Righi (Milano)

Modena
22 settembre 1963
2ª giornata
Modena1 – 0JuventusStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Francescon (Padova)

Torino
25 settembre 1963
3ª giornata
Juventus4 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Genova
29 settembre 1963
4ª giornata
Sampdoria0 – 2JuventusStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
6 ottobre 1963
5ª giornata
Juventus1 – 1FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Adami (Roma)

Torino
20 ottobre 1963
6ª giornata
Juventus3 – 1RomaStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Bergamo
23 ottobre 1963
7ª giornata
Atalanta3 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Torino
27 ottobre 1963
8ª giornata
Juventus3 – 1TorinoStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Roma
3 novembre 1963
9ª giornata[6]
Lazio0 – 2JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Torino
17 novembre 1963
10ª giornata
Juventus2 – 2MantovaStadio Comunale
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Milano
24 novembre 1963
11ª giornata
Milan2 – 2JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Torino
1º dicembre 1963
12ª giornata
Juventus2 – 1MessinaStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Vicenza
8 dicembre 1963
13ª giornata
L.R. Vicenza0 – 1JuventusStadio Romeo Menti
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
22 dicembre 1963
14ª giornata
Juventus4 – 1InterStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Bologna
29 dicembre 1963
15ª giornata
Bologna2 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Catania
5 gennaio 1964
16ª giornata
Catania2 – 0JuventusStadio Cibali
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Torino
12 gennaio 1964
17ª giornata
Juventus0 – 0GenoaStadio Comunale
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Girone di ritornoModifica

Ferrara
26 gennaio 1964
18ª giornata
SPAL1 – 3JuventusStadio Comunale
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Torino
2 febbraio 1964
19ª giornata
Juventus0 – 0ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Bari
9 febbraio 1964
20ª giornata
Bari1 – 1JuventusStadio della Vittoria
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Torino
16 febbraio 1964
21ª giornata
Juventus1 – 0SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Genel (Trieste)

Firenze
23 febbraio 1964
22ª giornata
Fiorentina2 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
1º marzo 1964
23ª giornata
Roma1 – 2JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
8 marzo 1964
24ª giornata
Juventus0 – 0AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Torino
15 marzo 1964
25ª giornata
Torino0 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Torino
22 marzo 1964
26ª giornata
Juventus0 – 3LazioStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Mantova
29 marzo 1964
27ª giornata
Mantova1 – 1JuventusStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Torino
5 aprile 1964
28ª giornata
Juventus1 – 2MilanStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Messina
19 aprile 1964
29ª giornata
Messina1 – 0JuventusStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Torino
26 aprile 1964
30ª giornata
Juventus4 – 1L.R. VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Milano
3 maggio 1964
31ª giornata
Inter1 – 0JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
17 maggio 1964
32ª giornata
Juventus0 – 0BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
24 maggio 1964
33ª giornata
Juventus4 – 2CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Genova
31 maggio 1964
34ª giornata
Genoa3 – 1JuventusStadio Luigi Ferraris

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1963-1964.
Torino
10 giugno 1964
Quarti di Finale
Juventus4 – 1BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Torino
14 giugno 1964
Semifinale
Torino2 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Coppa delle FiereModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Fiere 1963-1964.
Torino
2 ottobre 1963
Sedicesimi di finale - Andata
Juventus2 – 1OFK BelgradoStadio Comunale
Arbitro:   Kandlbinder

Belgrado
16 ottobre 1963
Sedicesimi di finale - Ritorno
OFK Belgrado2 – 1JuventusStadio Omladinski
Arbitro:   Emsberger

Trieste
13 novembre 1963
Sedicesimi di finale - Spareggio
Juventus1 – 0OFK BelgradoStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:   Dienst

Torino
4 dicembre 1963
Ottavi di finale - Andata
Juventus1 – 0Atlético MadridStadio Comunale
Arbitro:   Monatiriotis

Madrid
1º gennaio 1964
Ottavi di finale - Ritorno
Atlético Madrid1 – 2JuventusEstadio Metropolitano de Madrid
Arbitro:   Tschenscher

Saragozza
29 gennaio 1964
Quarti di finale - Andata
Saragozza3 – 2JuventusLa Romareda
Arbitro:   Wharton

Torino
12 febbraio 1964
Quarti di finale - Ritorno
Juventus0 – 0SaragozzaStadio Comunale
Arbitro:   Keiner

NoteModifica

  1. ^ a b Panini, Presenze e reti, p. 9.
  2. ^ Spettatori ed Incassi dal 1962-63 al 2000-01 (PDF), su stadiapostcards.com.
  3. ^ (EN) Attendance Statistics of Serie A – 1962-63 to 1973-74, su stadiapostcards.com.
  4. ^ La Juventus assume Monzeglio come allenatore, in La Stampa, nº 235, 4 ottobre 1963, p. 8.
  5. ^ Un "caso Sivori" alla Juve? Maggiori responsabilità a Rabitti, in La Stampa, nº 72, 25 marzo 1964, p. 8.
  6. ^ Giornata interamente spostata al 19 gennaio 1964 per consentire alla nazionale di preparare Italia-URSS.

BibliografiaModifica

  • AA.VV., Calciatori 1963-64, edizione speciale per "La Gazzetta dello Sport", Modena, Franco Cosimo Panini Editore, 2005.

Collegamenti esterniModifica