Nazionale di calcio del Gabon

rappresentativa nazionale maschile di calcio del Gabon

La nazionale di calcio del Gabon è la rappresentativa nazionale calcistica del Gabon ed è posta sotto l'egida della Fédération Gabonaise de Football.

Bandiera del Gabon
Gabon
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
FederazioneFEGAFOOT
Fédération Gabonaise de Football
ConfederazioneCAF
Codice FIFAGAB
SoprannomeLes Panthères
(Le Pantere)
Azingo Nationale
SelezionatoreBandiera del Gabon Dieudonné Mouyouma
Record presenzeDidier Ovono (112)
CapocannonierePierre-Emerick Aubameyang (30)
Ranking FIFA86º (26 ottobre 2023)[1]
Esordio internazionale
Bandiera dell'Alto Volta Alto Volta 5 - 4 Gabon
Madagascar; 13 aprile 1960
Migliore vittoria
Bandiera del Gabon Gabon 7 - 0 Benin Bandiera del Benin
Libreville, Gabon; 2 aprile 1995
Peggiore sconfitta
Bandiera del Camerun Camerun 6 - 0 Gabon Bandiera del Gabon
Abidjan, Costa d'Avorio; 26 dicembre 1961
Bandiera del Marocco Marocco 6 - 0 Gabon Bandiera del Gabon
Rabat, Marocco; 15 novembre 2006
Coppa d'Africa
Partecipazioni8 (esordio: 1994)
Miglior risultatoQuarti di finale nel 1996, 2012

Non ha mai preso parte alla fase finale di un mondiale, ma ha sfiorato la qualificazione nel 2010. Vanta otto partecipazioni alla Coppa d'Africa (1994, 1996, 2000, 2010, 2012, 2015, 2017, 2021; miglior risultato i quarti di finale nel 1996 e 2012), che ha ospitato nel 2012, insieme alla Guinea Equatoriale, e nel 2017. Ha vinto nel corso della sua storia tornei a carattere regionale come l'UNIFAC Cup (1999) e la Coupe UDEAC (1985 e 1988).

Nella graduatoria FIFA in vigore da agosto 1993 il miglior posizionamento raggiunto è stato il 30º posto nel luglio 2009, mentre il peggiore è stato il 125º posto di aprile 2005. Al dicembre 2021 occupa l'89º posto della graduatoria.[1]

La nazionale di calcio del Gabon debuttò nell'aprile 1960 partecipando in Madagascar al torneo L'Amitié, che coinvolgeva varie nazionali di paesi africani di lingua francese. Il 13 aprile il Gabon affrontò l'Alto Volta (oggi Burkina Faso), a sua volta all'esordio ufficiale, e fu sconfitto per 5-4.

Il Gabon non scese nuovamente in campo prima della nuova edizione del torneo, nell'aprile 1963 in Senegal. Inserito in un girone con Alto Volta, nazionale amatoriale della Francia e Gambia, sconfisse l'Alto Volta per 4-0 l'11 aprile, perse per 3-0 contro i francesi due giorni dopo e il 15 aprile fu eliminato pareggiando per 2-2 contro il Gambia.

Il Gabon tornò in campo due anni dopo, nell'agosto 1965, ospitando due amichevoli contro la Nigeria (2-2 il 28 agosto e 4-1 l'indomani). Nel 1967 il Gabon iniziò le qualificazioni al Olimpiadi 1968 affrontando la Guinea. Dopo il pareggio per 0-0 in casa il 18 giugno, perse per 6-1 il 9 luglio in trasferta e fu eliminato.

Il 24 agosto 1969 perse per 1-0 contro Dahomey (oggi Benin). Nel novembre 1970 partecipò per la prima volta alle qualificazioni per la Coppa d'Africa per l'edizione del 1972 in Etiopia. Il sorteggio mise di fronte Gabon e Costa d'Avorio. Il Gabon perse per 2-1 la partita di andata disputata in casa l'8 novembre e anche quella di ritorno (1-0) il 22 novembre in trasferta, venendo quindi eliminato. Il 19 giugno 1971, in una partita di qualificazione alle Olimpiadi 1972, fu sconfitto per 3-2 dal Camerun e fu eliminato.

Nella Coppa d'Africa 2010 il Gabon batté per 1-0 il Camerun e nella seconda partita pareggiò a reti bianche contro la Tunisia. Perdendo l'ultima partita (2-1) contro lo Zambia terminò il girone a pari punti con Zambia e Camerun. A parità di differenza reti con le avversarie, fu eliminato per aver segnato meno gol (due).

Nazionale ospitante della Coppa d'Africa 2012 insieme alla Guinea Equatoriale, vinse per 2-0 contro il Nigeria, per 3-2 contro il Marocco (in un palpitante match deciso da un gol segnato al settimo minuto di recupero del secondo tempo) e per 1-0 contro la Tunisia. Grazie alla vittoria nel secondo incontro, si qualificò per i quarti di finale per la prima volta dal 1996. Nei quarti di finale fu sconfitto dal Mali per 5–4 dopo i tiri di rigore (1–1 dopo i tempi supplementari). Decisivo, su 10 tiri totali andati tutti a segno per le due squadre, fu l'errore dagli undici metri del quarto tiratore gabonese, Pierre-Emerick Aubameyang, già autore di tre gol nel torneo.

Il Gabon iniziò le qualificazioni al campionato del mondo 2014 con uno 0-0 contro il Niger, che fu convertito in una sconfitta a tavolino per 3-0 dal giudice sportivo per aver schierato il giocatore Charly Moussono, non convocabile[2]. Le altre avversarie del girone erano Burkina Faso e Rep. del Congo. Dopo quattro partite e un solo gol segnato, il destino del Gabon pareva segnato, ma il 15 giugno 2013, grazie ad una tripletta di Aubameyang, la squadra vinse per 4-1 contro il Niger e si rimise in corsa per la qualificazione. Nell'ultima partita il Gabon fu tuttavia sconfitto per 1-0 dal Burkina Faso ed eliminato con il terzo posto ottenuto nel girone.

Il Gabon mancò l'accesso alla Coppa d'Africa 2013 dopo aver perso l'eliminatoria contro il Togo (1-1 in casa e 2-1 in trasferta).

Si qualificò per la Coppa d'Africa 2015 vincendo con una giornata di anticipo il girone con Burkina Faso, Angola e Lesotho con 3 vittorie e 3 pareggi in 6 partite. Ciononstante, nella fase finale fu eliminato al primo turno, giungendo terzo nel girone con Repubblica del Congo, Guinea Equatoriale e Burkina Faso, con una vittoria (2-0 all'esordio contro il Burkina Faso) e due sconfitte (1-0 contro la Repubblica del Congo e 2-0 contro la Guinea Equatoriale).

Paese organizzatore della Coppa d'Africa 2017, il Gabon, passato il 2 dicembre 2016, a soli 43 giorni dall'inizio della coppa, nelle mani del CT spagnolo José Antonio Camacho, uscì nuovamente al primo turno, dopo tre pareggi in tre partite (1-1 contro la Guinea-Bissau, 1-1 contro il Burkina Faso e 0-0 contro il Camerun). Il 12 settembre 2018, all'indomani dell'amichevole persa in casa 0-1 contro lo Zambia, Camacho fu esonerato dalla federcalcio gabonese con un bilancio di 2 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte.

Nel 2019 fallì l'accesso alla Coppa d'Africa 2019 dopo essere arrivato terzo nel proprio girone di qualificazione dietro a Mali e Burundi. La rappresentativa ebbe miglior sorte nel 2021, anno in cui riuscì a qualificarsi alla fase finale della massima manifestazione continentale e a raggiungere gli ottavi di finale, dove venne sconfitta solo ai calci di rigore dal Burkina Faso[3].

Colori e simboli

modifica

Divise storiche

modifica
Coppa d'Africa 2017
Casa Trasferta
Adidas
Coppa d'Africa 2021
Casa Trasferta
Adidas

Record individuali

modifica

Dati aggiornati al 3 marzo 2024.
In grassetto i calciatori ancora attivi in nazionale.

Presenze[4]
# Giocatore Presenze Reti Periodo
1 Didier Ovono 112 0 2003-2019
2 François Amégasse 110 9 1984-2000
3 Bruno Ecuele Manga 97 9 2007-oggi
4 Kassa Ngoma 92 7 1985-1997
5 Cédric Moubamba 86 2 1998-2012
6 Valéry Ondo 80 12 1988-2001
7 Nzue Nguema 77 23 1995-2005
8 Pierre-Emerick Aubameyang 74 30 2009-oggi
9 Bruno Mbanangoyé 68 11 1999-2012
10 Rodrigue Moundounga 65 1 2001-2016
Reti[4]
# Giocatore Reti Presenze Periodo
1 Pierre-Emerick Aubameyang 30 74 2009-
2 Nzue Nguema 23 77 1995-2005
3 Guy Roger Nzamba 21 47 1988-2000
4 Brice Mackaya 15 38 1992-1999
5 Daniel Cousin 13 55 2000-2014
6 Malick Evouna 12 33 2012-
7 Valéry Ondo 12 36 1988-2001
8 Bruno Mbanangoyé 11 68 1999-2012

Commissari tecnici

modifica
Commissari tecnici della nazionale gabonese

Palmarès

modifica
1985, 1988
  • UNIFAC Cup: 1
1999
2013

Partecipazioni ai tornei internazionali

modifica
Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Non iscritto
1934 Non iscritto
1938 Non iscritto
1950 Non iscritto
1954 Non iscritto
1958 Non iscritto
1962 Non iscritto
1966 Ritirato
1970 Non partecipante
1974 Ritirato
1978 Non partecipante
1982 Non partecipante
1986 Non partecipante
1990 Non qualificato
1994 Non qualificato
1998 Non qualificato
2002 Non qualificato
2006 Non qualificato
2010 Non qualificato
2014 Non qualificato
2018 Non qualificato
2022 Non qualificato
Coppa d'Africa
Edizione Risultato
1957 Non iscritto
1959 Non iscritto
1962 Non iscritto
1963 Non iscritto
1965 Non iscritto
1968 Non iscritto
1970 Non iscritto
1972 Non qualificato
1974 Ritirato
1976 Non partecipante
1978 Non qualificato
1980 Non partecipante
1982 Ritirato
1984 Non qualificato
1986 Non qualificato
1988 Non qualificato
1990 Non qualificato
1992 Non qualificato
1994 Primo turno
1996 Quarti di finale
1998 Non qualificato
2000 Primo turno
2002 Non qualificato
2004 Non qualificato
2006 Non qualificato
2008 Non qualificato
2010 Primo turno
2012 Quarti di finale
2013 Non qualificato
2015 Primo turno
2017 Primo turno
2019 Non qualificato
2021 Ottavi di finale
Campionato delle nazioni africane
Edizione Risultato
2009 Non partecipante
2011 Primo turno
2014 Quarti di finale
2016 Primo turno
2018 Non qualificato
2020 Non partecipante
Giochi olimpici[5]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Coppa UDEAC
Coppa CEMAC

Statistiche dettagliate sui tornei internazionali

modifica

Mondiali

modifica
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930   Uruguay Non iscritta - - - -
1934   Italia Non iscritta - - - -
1938   Francia Non iscritta - - - -
1950   Brasile Non iscritta - - - -
1954   Svizzera Non iscritta - - - -
1958   Svezia Non iscritta - - - -
1962   Cile Non iscritta - - - -
1966   Inghilterra Ritirata - - - -
1970   Messico Non partecipante - - - -
1974   Germania Ritirata - - - -
1978   Argentina Non partecipante - - - -
1982   Spagna Non partecipante - - - -
1986   Messico Non partecipante - - - -
1990   Italia Non qualificata - - - -
1994   Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998   Francia Non qualificata - - - -
2002   Giappone /   Corea del Sud Non qualificata - - - -
2006   Germania Non qualificata - - - -
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -

Coppa d'Africa

modifica
Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1957   Sudan Non iscritta - - - -
1959   Egitto Non iscritta - - - -
1962   Impero d'Etiopia Non iscritta - - - -
1963   Ghana Non iscritta - - - -
1965   Tunisia Non iscritta - - - -
1968   Impero d'Etiopia Non iscritta - - - -
1970   Sudan Non iscritta - - - -
1972   Camerun Non qualificata - - - -
1974   Egitto Ritirata - - - -
1976   Etiopia Non partecipante - - - -
1978   Ghana Non qualificata - - - -
1980   Nigeria Non partecipante - - - -
1982   Libia Ritirata - - - -
1984   Costa d'Avorio Non qualificata - - - -
1986   Egitto Non qualificata - - - -
1988   Marocco Non qualificata - - - -
1990   Algeria Non qualificata - - - -
1992   Senegal Non qualificata - - - -
1994   Tunisia Primo turno 0 0 2 0:7
1996   Sudafrica Quarti di finale 2 0 2 4:3
1998   Burkina Faso Non qualificata - - - -
2000   Ghana /   Nigeria Primo turno 0 1 2 2:6
2002   Mali Non qualificata - - - -
2004   Tunisia Non qualificata - - - -
2006   Egitto Non qualificata - - - -
2008   Ghana Non qualificata - - - -
2010   Angola Primo turno 1 1 1 2:2
2012   Gabon /
  Guinea Equatoriale
Quarti di finale 3 1 0 7:3
2013   Sudafrica Non qualificata - - - -
2015   Guinea Equatoriale Primo turno 1 0 2 2:3
2017   Gabon Primo turno 0 3 0 2:2
2019   Egitto Non qualificata - - - -
2021   Camerun Ottavi di finale 1 2 1 3:5

Tutte le rose

modifica

Coppa d'Africa

modifica
Coppa d'Africa 1994
Babe, 2 Rolenga, 3 Mendomé, 4 Amégasse, 5 Aubameyang, 6 Biyoghe, 7 Koumba, 8 Mombo, 9 N'Dong, 10 Nkoumba, 11 Retoa, 12 Kassa-Ngoma, 13 Mintsa, 14 Moutsinga, 15 N'Dong-Nze, 16 Nyangala, 17 Ondo, 18 Pigna, 19 Mackaya, 20 Manon, 21 Nzamba, 22 Ogandaga, CT: Thissen
Coppa d'Africa 1996
Babe, 2 Deckousshoud, 3 Mendomé, 4 Amégasse, 5 Bayonne, 6 Koumba, 7 Mouloungui, 8 Nzeng, 9 Poulangoye, 10 Aubameyang, 11 Kassa-Ngoma, 12 Ndong-Nze, 13 Ngoma, 14 Ogandaga, 15 Ondo, 16 Yala, 17 Bekogo, 18 Mackaya, 19 Manon, 20 Mbougha-Nze, 21 Nzamba, 22 Tamboucha, CT: Soares
Coppa d'Africa 2000
Deckousshoud, 2 Antchouet, 3 Mombo, 4 Mouloungui, 5 Nzeng, 6 Mouyouma, 7 T. Nguéma, 8 Tamboucha, 9 Cousin, 10 Ogandaga, 11 Amégasse, 12 N'Zigou, 13 Mbanangoye, 14 C. Nguéma, 15 Engo, 16 Mendomé, 17 Boutamba, 18 Londo, 19 Akoué, 20 Moubamba, 21 Ossey, 22 Souamas, CT: Dumas
Coppa d'Africa 2010
Ovono, 2 Ambourouet, 3 Copa, 4 E. Nguéma, 5 Ecuele Manga, 6 Akouassaga, 7 N'Guéma, 8 Cousin, 9 P. Aubameyang, 10 Djissikadié, 11 Mouloungui, 12 W. Aubameyang, 13 Mbanangoyé, 14 Kessany, 15 A. Do Marcolino, 16 B. Nguéma, 17 Apanga, 18 Moubamba, 19 Moundounga, 20 F. Do Marcolino, 21 Issiémou, 22 Bitséki, 23 Méyé, CT: Giresse
Coppa d'Africa 2012
Ovono, 2 Ambourouet, 3 Mouele, 4 Ebanega, 5 Ecuele Manga, 6 Boussoughou, 7 N'Guéma, 8 Palun, 9 Aubameyang, 10 Cousin, 11 Mouloungui, 12 Ndong, 13 Mbanangoyé, 14 Madinda, 15 Biyogo Poko, 16 Bidonga, 17 Apanga, 18 Moubamba, 19 Moundounga, 20 Do Marcolino, 21 Méyé, 22 Moussono, 23 Bitséki, CT: Rohr
Coppa d'Africa 2015
Ovono, 2 Appindangoyé, 3 Lengoualama, 4 Musavu-King, 5 Ecuele Manga, 6 Obiang, 7 Evouna, 8 Palun, 9 Aubameyang, 10 Bulot, 11 Madinda, 12 Kanga, 13 Mbingui, 14 Oto'o, 15 H.J. Ndong, 16 Mfa Mezui, 17 Biyogo Poko, 18 N'Doumbou, 19 Zé Ondo, 20 Sokambi, 21 Rogombé, 22 D.I. N'Dong, 23 Bitséki, CT: Jorge Costa
Coppa d'Africa 2017
Ovono, 2 Appindangoyé, 3 Obambou, 4 Tandjigora, 5 Ecuele Manga, 6 Obiang, 7 Evouna, 8 Palun, 9 Aubameyang, 10 Lemina, 11 Madinda, 12 Kanga, 13 Mbingui, 14 Kevyn, 15 Ondo Biyoghé, 16 Mfa Mezui, 17 Biyogo Poko, 18 Martinsson Ngouali, 19 Zé Ondo, 20 Bouanga, 21 Wachter, 22 N'Dong, 23 Bitséki, CT: Camacho


Coppa d'Africa 2021
Amonome, 2 Moussounda, 3 Oyono, 4 Obissa, 5 Ecuele Manga, 6 Obiang, 7 Boupendza, 8 Palun, 9 Aubameyang, 10 Méyé, 11 Allevinah, 12 Kanga, 13 Mayi, 14 Ameka, 15 Eneme Ella, 16 Mfa Mezui, 17 Biyogo Poko, 18 Lemina, 19 Martinsson Ngouali, 20 Bouanga, 21 Noubi, 22 Ndzengue, 23 Nzé, 24 Sambissa, 25 Assoumou, 26 Biteghé, 27 Nguema, 28 Ngakoutou, CT: Neveu

Giochi olimpici

modifica

NOTA: per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attuale

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della nazionale gabonese.

Lista dei giocatori convocati per la doppia sfida di qualificazione al mondiale 2022 contro l'Angola dell'8 e 11 ottobre 2021.

Statistiche aggiornate all'11 ottobre 2021, al termine della sfida contro l'Angola.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Anthony Mfa Mezui 7 marzo 1991 (33 anni) 18 0   Rodange 91
P Donald Nzé 5 aprile 1992 (32 anni) 3 0   Maniema Union
P Jean-Noël Amonome 24 dicembre 1997 (26 anni) 2 0   Uthongathi
D Lloyd Palun 28 novembre 1988 (35 anni) 64 0   Guingamp
D Johann Obiang 5 luglio 1993 (30 anni) 36 0   Rodez
D Junior Assoumou 22 luglio 1995 (28 anni) 13 0   Bourges
D Yoann Wachter 7 aprile 1992 (32 anni) 9 0   Saint-Malo
D Gilchrist Nguema 7 agosto 1996 (27 anni) 4 0   Maccabi Ahi Nazareth
D Sidney Obissa 4 maggio 2000 (24 anni) 2 0   Ajaccio
D Anthony Oyono 12 aprile 2001 (23 anni) 2 0   Boulogne
D Alex Moucketou-Moussounda 10 ottobre 2000 (23 anni) 1 0   Arīs Lemesou
D David Sambissa 11 gennaio 1996 (28 anni) 1 0   Cambuur
C André Biyogo Poko 1º gennaio 1993 (31 anni) 65 3   Altay
C Levy Madinda 11 giugno 1992 (32 anni) 55 6   Sabah
C Guélor Kanga 1º agosto 1990 (33 anni) 51 2   Stella Rossa
C Didier Ibrahim N'Dong 17 maggio 1994 (30 anni) 41 0   Yeni Malatyaspor
C Mario Lemina 1º settembre 1993 (30 anni) 22 3   Nizza
C Serge-Junior Martinsson Ngouali 23 gennaio 1992 (32 anni) 12 0   HNK Gorica
C Nathanael Mbourou 24 agosto 1996 (27 anni) 2 0   Maritzburg United
A Pierre-Emerick Aubameyang 18 giugno 1989 (34 anni) 70 28   Olympique de Marseille
A Axel Méyé 6 giugno 1995 (29 anni) 27 2   Ittihad Riadi Tanger
A Denis Bouanga 11 novembre 1994 (29 anni) 23 7   Saint-Étienne
A Aaron Boupendza 7 agosto 1996 (27 anni) 20 4   Hatayspor
A Louis Ameka 3 ottobre 1996 (27 anni) 17 0   Chamois Niortais
A Gaëtan Missi Mezu 4 maggio 1996 (28 anni) 9 0   Etar
A Fahd Ndzengue 7 luglio 2000 (23 anni) 2 0   Tabor Sežana
  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato il 26 ottobre 2023.
  2. ^ Fifa awards Niger forfeit win over Gabon, The New Times, 20 dicembre 2012
  3. ^ M. Lignelli, Sorpresa Burkina Faso: Gabon fuori ai rigori. A casa anche la Nigeria: fa festa la Tunisia, in La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2022. URL consultato il 24 gennaio 2022.
  4. ^ a b (EN) Roberto Mamrud, Gabon - Record International Players, su rsssf.com, RSSSF.
  5. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio