Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Catanzaro 1929.

«Sono un povero diavolo, vivo alla giornata, in provincia, lontano mille chilometri dai grandi centri. Ma la sera, quando me ne vado a casa, Catanzaro diventa Parigi, Roma, New York. Sarò un po' matto ma è così.»

(Massimo Palanca[1])

Nel Catanzaro hanno giocato circa 800 calciatori, nella maggior parte dei casi di nazionalità italiana. Il più celebrato nel capoluogo calabrese è Massimo Palanca, che fu anche il più longevo capitano della squadra e il più prolifico marcatore[2]. Il detentore del record di presenze è Adriano Banelli[3].

CapitaniModifica

Adriano Banelli e Claudio Ranieri, capitani storici e bandiere del Catanzaro.

Il Catanzaro, durante il corso della sua storia, ha avuto solamente capitani italiani. Si ricordano in particolare Roberto Franzon, capitano della prima promozione in Serie A, Adriano Banelli, Gianni Improta e Claudio Ranieri, che portarono la fascia al braccio durante il periodo di militanza in massima serie. Meritevoli di mansione sono anche Luigi Sardei, capitano degli anni 1960, che guidò il Catanzaro nella finale di Coppa Italia persa i rigori contro la Fiorentina,[4] Massimo Palanca (giocatore simbolo della squadra)[5] e Giorgio Corona, bomber dei giallorossi dal 2003 al 2006, particolarmente amato dal pubblico catanzarese che lo soprannominò "Re Giorgio".[6]

Tra i capitani catanzaresi si ricordano Antongiulio Bonacci (di Soveria Mannelli),[7] Francesco Corapi, Salvatore Ferraro e Domenico Giampà (nativo di Girifalco).[8]

I sopracitati dati fanno riferimento ai capitani conosciuti, elencati nell'elenco sottostante.

Calciatore Ruolo Stagioni al club Stagioni da capitano Presenze Reti
  Vittorio Masci P 1946-1947 e 1953-1962 1957-1962 (5) 184 -176
  Stefano Raise C 1955-1966 1962-1966 (4) 312 26
  Luigi Sardei C 1963-1968 1966-1968 (2) 93 3
  Luigi Tonani D 1963-1969 1968-1969 (1) 223 3
  Franco Marini D 1965-1971 1969-1971 (2) 202 4
  Roberto Franzon C 1968-1972 1971-1972 (1) 119 1
  Francesco Rizzo C 1972-1974 1972-1974 (2) 63 13
  Adriano Banelli C 1967-1979 1974-1979 (5) 336 24
  Claudio Ranieri D 1974-1982 1979-1982 (3) 225 6
  Sergio Santarini D 1981-1983 1982-1983 (1) 48 1
  Gregorio Mauro C 1976-1977, 1979-1980, 1981, 1984-1985 e 1989-1990 1984-1985 (1) 64 8
  Carmelo Bagnato C 1984-1987 1985-1987 (2) 94 6
  Agostino Iacobelli C 1984-1988 1987-1988 (1) 124 2
  Massimo Palanca C 1974-1981 e 1986-1990 1988-1990 (2) 331 115
  Luciano Orati C 1983-1985 1990-1993 (3) 74 6
  Umberto Brutto D 1989-1996 1993-1996 (3) 140 3
  Mauro Picasso C 1996-1998 1996-1998 (2) 51 3
  Antongiulio Bonacci C 1998-2001 1998-1999 (1) 66 2
  Giuseppe Tortora A 1999-2000 1999-2000[9] (1) 32 15
  Pasquale Logiudice D 2000-2001 e 2002-2003 2000-2001[10] (1) 64 2
  Giovanni Delle Vedove C 2000-2002 2001-2002 (1) 52 4
  Marco Ciardiello C 1998-1999 e 2002-2004 2002-2003[11] (1) 66 6
  Fabrizio Ferrigno C 2002-2005, 2006 e 2007-2008 2003-2004 e 2007-2008[12][13] (1) 87 14
  Giorgio Corona A 2003-2006 2004-2006[14] (2) 109 46
  Danilo Coppola A 2006-2008 2006-2007[13] (1) 48 0
  Roberto Gimmelli D 2006-2010 2008-2010[15] (2) 123 4
  Francesco Corapi C 2002-2005 e 2008-2011 2010-2011[16][17] (1) 56 5
  Giuseppe Benincasa C 1998-2002 e 2009-2011 2011[18] (1) 89 2
  Salvatore Accursi D 2011-2012 2011-2012[19] (1) 22 2
  Salvatore Carboni A 2011-2013 2012-2013[20] (1) 47 15
  Salvatore Ferraro D 2013-2015 2013-2015[21][22] (2) 48 0
  Domenico Giampà C 1994-1996, 2012 e 2015-2016 2015[23]-2016[8][N 1] (2) 47 5
  Vito Di Bari D 2016 2016[24][25] (1) 14 2
  Matteo Patti D 2016-2017 2016[26]-2017[27] (1) 34 2
  Emanuele Nordi P 2017-2018 2017-2018[28] (1) 32 0
  Mattia Maita C 2011-2012 e 2015- 2018-[29] (1) 98 4

Codici:
P: Portiere, D: Difensore, C: Centrocampista, A: Attaccante.

Statistiche e recordModifica

Adriano Banelli è il giocatore che con la maglia del Catanzaro detiene il record di presenze (336 in campionato).[3] Il calciatore che invece ha giocato più partite in Serie A è Claudio Ranieri (128 su 225 complessive), di cui la maggior parte da capitano.[30][31]

 
Massimo Palanca, in assoluto il calciatore più rappresentativo della storia del club e il più amato dai tifosi.

Massimo Palanca è invece il calciatore che, con la maglia del Catanzaro, ha realizzato più gol in assoluto: con la casacca giallorossa in 11 anni, 331 presenze e 116 goal in campionato; 36 presenze e 20 gol in Coppa Italia.[2] Simone Masini è il calciatore che, dal 1953 a oggi, ha totalizzato il maggior numero di gol realizzati da un calciatore con la maglia del Catanzaro in una sola stagione, nel campionato 2011-2012 con 21 reti, tuttavia non riuscendo a conquistare il titolo di capocannoniere del torneo, traguardo raggiunto solamente da sei calciatori nella storia della società calabrese: il primo fu Gianni Bui, con 18 reti nel torneo di Serie B 1965-1966.[32][33] Massimo Palanca fu capocannoniere nel campionato di Serie B 1977-1978[32][33] e nella Serie C1 1986-1987[2][33]. Altri capocannonieri furono Pino Lorenzo nella Serie C1 1984-1985,[33] Paolo Mollica nella Serie C2 1991-1992[33][34] e Sebastián Bueno nella Serie C2 2006-2007.[33] In Coppa Italia lo stesso Palanca fu bomber principe nel 1978-1979.

I calciatori del Catanzaro a superare le 15 marcature in campionato senza laurearsi capocannonieri del rispettivo torneo sono stati 7.[33] Il primo fu Ettore Brossi, nel campionato di Prima Divisione 1932-1933.[33] Segue per tre volte consecutive Geraci, nel 1947-1948, nel 1950-1951 e nel 1952-1953.[33] Dopo di lui Corti nel 1955-1956,[33] Gianni Fanello nel 1959-1960,[33] Giorgio Corona nel 2003-2004,[33] Manolo Mosciaro nel 2009-2010[33] e il già citato Simone Masini nel 2011-2012.[33] Da segnalare, infine, che Massimo Palanca ed Edy Bivi furono vice-capocannonieri della Serie A, rispettivamente nelle stagioni 1980-81 e 1981-82 con 13 e 12 gol, in entrambe le occasioni dietro a Roberto Pruzzo.[35][36]

Luca Scerbo, grazie al rigore realizzato il 7 dicembre 2011 nella sfida contro il Trapani valida per il secondo turno di Coppa Italia Lega Pro, è stato il primo, e finora unico, portiere ad aver realizzato una rete in maglia giallorossa.[37][38]

CapocannonieriModifica

Di seguito i calciatori del Catanzaro laureatisi capocannonieri in campionato e in Coppa Italia.[33] Fra parentesi è indicato il torneo in questione.

Primatisti stagionaliModifica

Di seguito i primatisti di presenze e reti stagione per stagione.[39]

Presenze
Reti

Record in Serie AModifica

Di seguito le top 25 dei primatisti di presenze[40] e reti[41] in Serie A. Fra parentesi è indicato il periodo di militanza in squadra.

Presenze
Reti

Record reti stagionaliModifica

Di seguito i calciatori del Catanzaro che hanno superato la soglia delle 15 marcature in campionato.[33] Fra parentesi è indicato il torneo in questione.

Annotazioni
  1. ^ Nel febbraio 2016 Giampà fu squalificato per 6 mesi in seguito al coinvolgimento nello scandalo del calcioscommesse "Dirty Soccer". A partire da allora la fascia di capitano fu indossata da Tommaso Squillace, in forza al Catanzaro - salvo una breve parentesi nel 2014 - dal 2011. Fonte: Squillace: "Contro il Catania dovremo disputare una partita molto attenta", http://www.catanzarosport24.it/, 17 febbraio 2016. URL consultato il 26 marzo 2016.
  2. ^ Inclusa 1 rete nelle fasi finali tra seconde classificate.
  3. ^ Inclusa 1 rete nello spareggio per il primo posto.
  4. ^ Inclusa 1 rete nei play-off.
  5. ^ Incluse 2 reti nella fase finale per il titolo.

Contributo alle NazionaliModifica

Rappresentative italianeModifica

Il primo calciatore a esser convocato con una rappresentanza dell'Italia durante il periodo di militanza in Calabria fu Massimo Mauro, nella nazionale Under 21. Cresciuto nel vivaio giallorosso e catanzarese di nascita, anche per questo, e per il suo talento, fu soprannominato ai fasti il "brasiliano fatto in casa".[42] Debuttò in azzurro il 29 ottobre 1980 contro i pari età spagnoli, totalizzando in totale 7 presenze e 9 convocazioni.[43] Dopo di lui, altri cinque calciatori vestirono la divisa dell'Under 21: cronologicamente, il primo fu Edi Bivi (3 presenze),[44] seguito da Costanzo Celestini (2),[45] Carlo Borghi (1),[46] Pietro Mariani (2)[47] e Giovanni Cervone (2 convocazioni, ma nessuna presenza).[48]

Due calciatori del Catanzaro hanno invece ricevuto convocazioni nell'Italia Under 20: il primo fu nel 2005 Antonio Nocerino (10 presenze),[49] seguito da Cristian Agnelli (9 convocazioni e sei presenze).[50]

Tutti i calciatori elencati, in seguito al periodo in Calabria, giocarono in Serie A con altre formazioni, eccezion fatta per Agnelli, che raggiunse come risultato massimo la Serie C1, sebbene fece parte della rosa del Lecce che disputò la Serie B nel 2009, senza tuttavia scendere in campo. Mauro, Nocerino, Bivi, Celestini, Borgi, Mariani e Cervone giocarono anche con squadre blasonate quali Juventus, Napoli, Milan, Torino e Roma. Nocerino è inoltre l'unico calciatore ad aver raggiunto la nazionale maggiore.[49]

Il giovane catanzarese Raffaele Celia, infine, ha esordito nel 2014 nella nazionale under-16.[51]

Di seguito i calciatori convocati nella nazionale Under 21.

Giocatore Data Partita debutto Risultato Convocazioni Presenze Gol
Massimo Mauro 29 ottobre 1980   Italia Under-21  Spagna Under-21 0–1 8 7 0
Edi Bivi 23 settembre 1981   Italia Under-21  Bulgaria Under-21 0-0 4 3 0
Costanzo Celestini 12 novembre 1981   Italia Under-21  Grecia Under-21 1-0 2 2 -
Carlo Borghi 23 febbraio 1982   Italia Under-21  Scozia Under-21 0-1 1 1 0
Pietro Mariani 6 ottobre 1982   Austria Under-21  Italia Under-21 1-1 3 2 0
Giovanni Cervone 30 novembre 1983   Irlanda Under-21  Italia Under-21 0-1 2 0 -

Di seguito i calciatori convocati nella nazionale Under 20.

Giocatore Data Partita debutto Risultato Convocazioni Presenze Gol
Antonio Nocerino 26 gennaio 2005   Malta Under-20  Italia Under-20 3–1 10 10 0
Cristian Agnelli 16 febbraio 2005   Germania Under-20  Italia Under-20 1-0 9 6 0

Di seguito i calciatori convocati nella nazionale Under 16.

Giocatore Data Partita debutto Risultato Convocazioni Presenze Gol
Raffaele Celia 11 febbraio 2014   Belgio Under-16  Italia Under-16 3–3 4 4 0

Altre rappresentativeModifica

Per quanto concerne le altre nazionali, due calciatori furono convocati durante il periodo di militanza nel Catanzaro.[52] Il primo fu Andy Selva (6 presenze complessive) nella nazionale maggiore di San Marino, che debuttò nella sfida contro l'Inghilterra del 10 ottobre 1998; fu la prima partita disputata dall'attaccante con la nazionale maggiore del suo paese.[53] Il secondo calciatore fu un altro attaccante, l'albanese Florian Myrtaj (3 presenze complessive), che esordì in Albania-Azerbaijan del 17 agosto 2005.[54]

Giocatore Data Partita debutto Risultato Convocazioni Presenze Gol
Andy Selva 10 ottobre 1998   San Marino  Israele 0-5 6 6 1
Florian Myrtaj 17 agosto 2005   Albania  Azerbaigian 2-1 3 3 1

NoteModifica

  1. ^ MASSIMO PALANCA, LA NOSTRA UNICA BANDIERA!, http://curvamassimocapraro.wix.com/. URL consultato il 5 settembre 2013.
  2. ^ a b c d e La storia, http://www.massimopalanca.it/. URL consultato il 26 luglio 2011.
  3. ^ a b A CatanzaroSport 24 Adriano Banelli: il Catanzaro si puo' solo amare, http://www.catanzarosport24.it/, 2 novembre 2012. URL consultato il 26 giugno 2015.
  4. ^ Dall'Olimpico alle stelle, addio a Gino Sardei, http://www.uscatanzaro.net/, 1º settembre 2014. URL consultato il 26 giugno 2015.
  5. ^ I CAMPIONI CHE FECERO IL MITO. MASSIMO PALANCA a Sfide - RAI 2 - APRILE 2004, catanzaro1929.com. URL consultato il 12 maggio 2013.
  6. ^ Il "ritorno" a casa di Re Giorgio, http://www.catanzarosport24.it/focus/, 8 aprile 2015. URL consultato il 26 giugno 2015.
  7. ^ Soveria Mannelli e il suo calciatore di maggior prestigio: Antongiulio Bonacci, http://www.ilreventino.it/, 23 giugno 2015. URL consultato il 23 settembre 2019.
  8. ^ a b Sala stampa / Sanderra e Giampà in coro "vittoria del gruppo", http://www.catanzarosport24.it/, 15 febbraio 2015. URL consultato il 28 febbraio 2015.
  9. ^ BEACH SOCCER: Catanzaro ingaggia Pino Tortora, http://www.uscatanzaro.net/, 6 giugno 2005. URL consultato l'11 giugno 2015.
  10. ^ Il Catanzaro Club di Soverato esprime solidarietà a Pasquale Logiudice, http://www.uscatanzaro.net/, 14 luglio 2004. URL consultato l'11 giugno 2015.
  11. ^ Ciardiello: «Credo nella rimonta del Catanzaro», http://www.uscatanzaro.net/, 11 novembre 2015. URL consultato il 13 novembre 2015.
  12. ^ Ferrigno, cuor di capitano, http://www.uscatanzaro.net/, 20 maggio 2004. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  13. ^ a b Coppola nel motore: il Noicattaro vede la salvezza, http://www.uscatanzaro.net/, 8 febbraio 2008. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  14. ^ Catanzaro, Corona saluta, http://www.tuttomercatoweb.com/, 31 maggio 2006. URL consultato il 25 luglio 2014.
  15. ^ Gimmelli premiato (100 presenze con il Catanzaro), http://cuoregiallorosso.blogfree.net/, 21 ottobre 2009. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  16. ^ Fino a 6 gennaio 2011.
  17. ^ Calcio: Il Siracusa ufficializza i primi due colpi di mercato. Presi Corapi e Chiaria, http://www.avolanews.it/, 5 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  18. ^ Dal 6 gennaio 2011.
  19. ^ L'ultima lezione del capitano, http://www.uscatanzaro.net/, 22 luglio 2012. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  20. ^ Catanzaro. Domani intervento per Carboni, http://www.reportnews.it/, 6 novembre 2012. URL consultato il 31 ottobre 2013.
  21. ^ Fino al 6 gennaio 2015.
  22. ^ Uesse, Salvatore Ferraro si racconta, http://www.catanzaroinforma.it/, 5 settembre 2013. URL consultato il 24 gennaio 2014.
  23. ^ Dal 6 gennaio.
  24. ^ Fino al 12 dicembre.
  25. ^ Catanzaro Calcio: ecco Di Bari il primo acquisto dell'era Preiti(CON VIDEO), http://www.catanzaroinforma.it/, 25 maggio 2016. URL consultato il 10 giugno 2017.
  26. ^ Dal 12 dicembre.
  27. ^ Patti: “Orgoglioso di essere il capitano del Catanzaro”, http://www.ilgiallorosso.info/, 29 maggio 2017. URL consultato il 10 giugno 2017.
  28. ^ Nordi: «Abbiate pazienza. Il progetto Catanzaro è ambizioso», http://www.uscatanzaro.net/, 12 settembre 2017. URL consultato il 19 novembre 2017.
  29. ^ Fischnaller, D’Ursi e Casoli a un passo dalle Aquile, https://www.catanzaroinforma.it/, 2 agosto 2018. URL consultato l'8 agosto 2018.
  30. ^ Messina, ti presento il Catanzaro, http://www.golsicilia.it/. URL consultato il 6 settembre 2013.
  31. ^ Fedelissimi in A, http://www.rosanerouniverse.it/. URL consultato il 4 agosto 2011.
  32. ^ a b c d Albo cannonieri B, http://www.rosanerouniverse.it/. URL consultato il 3 agosto 2011.
  33. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Masini a tre gol dalla storia, su uscatanzaro.net, 11 aprile 2012. URL consultato l'11 aprile 2012.
  34. ^ 1991/92, webalice.it/stasin/catanzaro. URL consultato il 7 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).
  35. ^ (EN) Italy Championship 1980/81, http://www.rsssf.com/, 18 aprile 2013. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  36. ^ (EN) Italy Championship 1981/82, http://www.rsssf.com/, 26 ottobre 2000. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  37. ^ Coppa Italia Lega Pro, il Catanzaro supera il Trapani con il gol del portiere, http://www.tuttolegapro.com/, 7 dicembre 2011. URL consultato l'8 marzo 2015.
  38. ^ Amarcord: Portieri goleador..., http://www.catanzarosport24.it/, 17 ottobre 2012. URL consultato l'8 marzo 2015.
  39. ^ Webalice stasin Catanzaro, http://www.webalice.it/stasin/catanzaro.html. URL consultato il 20 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).
  40. ^ Presenze, http://www.calciozz.it/. URL consultato il 21 giugno 2015.
  41. ^ Reti, http://www.calciozz.it/. URL consultato il 21 giugno 2015.
  42. ^ 1980, Us Catanzaro: 'I poveri hanno messo le ali' (servizio Rai), http://www.catanzarotv.it/, 5 marzo 2015. URL consultato il 27 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2015).
  43. ^ Mauro Massimo, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2015).
  44. ^ Bivi Edi, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2015).
  45. ^ Celestini Costanzo, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2015).
  46. ^ Borghi Carlo, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2017).
  47. ^ Mariani Pietro, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2015).
  48. ^ Cervone Giovanni, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2018).
  49. ^ a b Convocazioni sul sito della FIGC, su figc.it. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2009).
  50. ^ Nocerino Antonio, http://www.figc.it/. URL consultato il 9 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2009).
  51. ^ Celia Raffaele, http://www.figc.it/. URL consultato il 14 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2015).
  52. ^ U.S. Catanzaro, http://eu-football.info/. URL consultato il 27 giugno 2015.
  53. ^ Andy Selva, http://eu-football.info/. URL consultato il 27 giugno 2015.
  54. ^ Andy Selva, http://eu-football.info/. URL consultato il 27 giugno 2015.