Nazionale di calcio di San Marino

rappresentativa nazionale maschile di calcio di San Marino

La nazionale di calcio di San Marino è la rappresentativa calcistica di San Marino ed è posta sotto l'egida della Federazione Sammarinese Giuoco Calcio.

Bandiera di San Marino San Marino
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Calcio
Federazione FSGC
Confederazione UEFA
Codice FIFA SMR
Soprannome La Serenissima
Selezionatore Bandiera di San Marino Roberto Cevoli
Record presenze Matteo Vitaioli (90)
Capocannoniere Andy Selva (8)
Ranking FIFA 210º (21 dicembre 2023)[1]
Esordio internazionale
San Marino 0 - 4 Svizzera Bandiera della Svizzera
Serravalle, San Marino; 14 novembre 1990
Migliore vittoria
San Marino 1 - 0 Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein
Serravalle, San Marino; 28 aprile 2004
Peggiore sconfitta
San Marino 0 - 13 Germania Bandiera della Germania
Serravalle, San Marino; 6 settembre 2006
UEFA Nations League
Partecipazioni 3 (esordio: 2018-2019)
Miglior risultato 6º posto nella Lega D 2020-2021, 2022-2023

Date le dimensioni esigue dello stato che rappresenta, la scarsa popolazione da cui si possono attingere calciatori (complici anche le leggi molto restrittive in vigore per la concessione della cittadinanza sammarinese, che spesso precludono la possibilità di procedere a naturalizzazioni[2]) e il livello particolarmente limitato e a carattere amatoriale del proprio campionato interno, San Marino è una delle selezioni calcistiche nazionali più modeste in assoluto dal punto di vista tecnico e in termini di risultati; essa infatti, in oltre trent'anni di attività, può annoverare soltanto una vittoria (conseguita nel 2004 in una partita amichevole contro la rappresentativa di un altro microstato, il Liechtenstein), e occupa stabilmente le ultime posizioni del ranking FIFA[3]. I giocatori schierati in campo, qualora non militino nel campionato sammarinese, giocano perlopiù nelle serie dilettantistiche italiane.

Nella classifica mondiale della FIFA, in vigore dall'agosto 1993, ha ottenuto quale miglior risultato il 118º posto nel settembre di quell'anno, mentre il peggior piazzamento è la 211ª posizione (l'ultima), occupata più volte, l'ultima delle quali a giugno 2023.[1]

Storia modifica

Esordi modifica

La nazionale calcistica di San Marino ottiene l'affiliazione alla UEFA e alla FIFA soltanto nel 1988, dopo due anni di regime provvisorio. La prima partita ufficiale giocata da San Marino, il 14 novembre 1990, si conclude con una sconfitta per 4-0 contro la Svizzera, in una gara valida per le qualificazioni al campionato d'Europa 1992.[4] In precedenza, il 28 marzo 1986 la compagine sammarinese aveva giocato la prima gara assoluta della sua storia,[5] un'amichevole persa per 1-0 contro la nazionale olimpica canadese.[6]

Anni novanta modifica

 
Il sammarinese Davide Gualtieri (a destra) esulta dopo la rete segnata all'Inghilterra al Dall'Ara di Bologna il 17 novembre 1993 dopo 8,3 secondi di gioco, un record per gli incontri tra nazionali di calcio che resisterà per i successivi 23 anni.

La migliore prestazione di San Marino in una gara ufficiale arriva nelle stesse qualificazioni al campionato del mondo del 1994, il 10 marzo 1993, quando la squadra del Titano riesce a pareggiare a reti inviolate contro la Turchia a Serravalle.[7]

Sempre a quel periodo risale l'allora record della marcatura più veloce nella storia degli incontri tra nazionali, detenuto da San Marino per i successivi 23 anni. In una gara valida per le qualificazioni al campionato mondiale di USA 1994, disputata allo Stadio Renato Dall'Ara di Bologna il 17 novembre 1993 contro l'Inghilterra, l'attaccante sammarinese Davide Gualtieri va infatti a rete quando sono trascorsi appena 8,3 secondi di gioco; la partita termina poi 7-1 in favore degli inglesi. Il primato sarà migliorato — di 2 decimi — solo il 10 ottobre 2016 dal giocatore belga Christian Benteke, nella partita Gibilterra-Belgio valida per le qualificazioni al campionato mondiale di Russia 2018.[8]

Il 10 ottobre 1998 la federcalcio sammarinese nomina ct della nazionale Giampaolo Mazza, destinato a ricoprire l'incarico per quindici anni.

Anni duemila modifica

A partire dal 1994 la nazionale sammarinese viene sconfitta in tutte le partite fino al 25 aprile 2001, quando a Riga pareggia per 1-1 contro la Lettonia (per San Marino il gol è del difensore Nicola Albani) in una partita valida per le qualificazioni al campionato del mondo del 2002.[9]

Il 20 agosto 2003 arriva il terzo risultato utile (il secondo in trasferta) per San Marino, anche se solo in amichevole, contro il Liechtenstein, partita che termina con il risultato di 2-2 (prima partita in cui la squadra sammarinese riesce a realizzare più di una rete) con i gol di Alex Gasperoni e Nicola Ciacci per la nazionale del Titano. L'unica vittoria della storia della nazionale sammarinese è datata, invece, 28 aprile 2004, all'Olimpico di Serravalle, sempre in amichevole, contro il Liechtenstein, battuto per 1-0 con rete su calcio di punizione del capitano Andy Selva.

Trattandosi di una partita ufficiale FIFA, anche se amichevole, questa vittoria è annoverata tra le statistiche ufficiali.[11] Anche la peggiore sconfitta di San Marino risale a questo periodo, precisamente al 6 settembre 2006, quando a Serravalle la squadra è battuta dalla Germania per 0-13 in un match valido per il gruppo D delle qualificazioni a Euro 2008.

I sammarinesi sfiorano un'altra impresa il 7 febbraio 2007, perdendo al 5' di recupero del secondo tempo in casa contro la decisamente più quotata Irlanda a Serravalle (2-1, con gol iniziale di Kilbane al 49', poi pareggio momentaneo di Manuel Marani all'86' e gol di Stephen Ireland al 95'), difendendosi bene e con un'Irlanda decisamente sotto tono e poco concentrata in attacco. Per lo scarso risultato i giocatori irlandesi e soprattutto il loro tecnico, Steve Staunton, sarebbero stati oggetto, al rientro a Dublino, di critiche asperrime.

La nazionale sammarinese conclude il girone con due reti all'attivo (la seconda contro il Galles su calcio di punizione di Andy Selva) con zero punti ottenuti e 57 gol subiti. Per le qualificazioni del campionato mondiale del 2010 San Marino è inserito nel Gruppo 3 con Rep. Ceca, Polonia, Irlanda del Nord, Slovacchia e Slovenia. La squadra conclude il girone a zero punti, realizzando una sola rete (con Andy Selva, in casa, il 10 settembre 2008 contro la Slovacchia) e con una differenza reti di -46.

Anni duemiladieci modifica

Per le qualificazioni al campionato europeo del 2012, la nazionale del Titano è inserita nel gruppo E, insieme con Paesi Bassi, Svezia, Ungheria, Finlandia e Moldavia. Non ottiene alcun punto, subendo 10 sconfitte in altrettante gare, con nessuna marcatura all'attivo e 53 reti al passivo.

Partecipa alle qualificazioni al campionato mondiale del 2014, inserita nel Gruppo H con Inghilterra, Montenegro, Ucraina, Polonia e Moldavia. Conclude il cammino senza raccogliere alcun punto, ma riuscendo a segnare una rete grazie ad Alessandro Della Valle nell'incontro perso per 1-5 contro la Polonia. La compagine di San Marino, con l'ultima sconfitta contro l'Ucraina, detiene il record negativo di 60 partite perse consecutivamente dal 28 marzo 2001.

Il 17 ottobre 2013 Giampaolo Mazza, all'epoca il CT di una selezione nazionale in carica da più tempo a livello europeo, si dimette dall'incarico di allenatore di San Marino dopo 84 sconfitte e un pari in partite ufficiali.[12][13][14] La squadra rimane senza allenatore per quasi quattro mesi prima che, il 15 febbraio 2014, venga nominato Pierangelo Manzaroli come nuovo commissario tecnico.[15]

Dopo pochi mesi, nelle qualificazioni al Campionato europeo di calcio 2016, la nazionale del Titano pareggia in casa (a Serravalle) per 0-0 contro l'Estonia, ottenendo il primo punto valido per le qualificazioni continentali nella storia di San Marino.[16] L'8 settembre 2015, nella partita persa per 2-1 in casa della Lituania, la nazionale sammarinese torna a segnare in una partita ufficiale dopo due anni, a quattordici anni dall'ultimo gol realizzato in trasferta (25 aprile 2001, contro la Lettonia).

Partecipa alle qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2018, dove viene inserita nel gruppo C con Germania, Irlanda del Nord, Rep. Ceca, Azerbaigian e Norvegia. Conclude all'ultimo posto nel girone, con zero punti, ma con all'attivo 2 reti realizzate, la prima contro la Norvegia, nel match perso per 4-1, grazie a Mattia Stefanelli, e la seconda meno di un anno dopo, grazie a Mirko Palazzi, a segno a Baku contro l'Azerbaigian, nella partita persa per 5-1.

Successivamente San Marino prende parte alla prima edizione della UEFA Nations League, nuova competizione europea, nella quale la squadra è inserita nel gruppo 2 della Lega D insieme con Bielorussia, Lussemburgo e Moldavia. A seguito della sconfitta contro il Lussemburgo, alla quarta giornata, viene eliminato, perdendo la possibilità di disputare i play-off, valevoli per la qualificazione al campionato europeo di calcio 2020. San Marino termina il girone all'ultimo posto, perdendo tutte le partite e subendo in totale 16 reti, a fronte di zero marcature realizzate.

Inserita nel gruppi I delle qualificazioni al campionato europeo di calcio 2020 con Belgio, Russia, Scozia, Cipro e Kazakistan, la compagine biancazzurra non riesce a ottenere punti, piazzandosi ultima con 10 sconfitte in altrettante partite, un gol realizzato e 51 subiti. Il 16 novembre 2019 la squadra torna a segnare dopo oltre due anni (non accadeva da settembre 2017) nella partita persa per 1-3 in casa contro i kazaki.

Anni duemilaventi modifica

Per l'edizione della UEFA Nations League 2020-2021 viene inserita nel gruppo 2 della Lega D nel girone con Gibilterra e Liechtenstein.

Dopo le prime due sconfitte a Gibilterra (1-0) e in casa contro il Liechtenstein (0-2), riesce il 13 ottobre 2020 ad ottenere un punto proprio nella gara di ritorno a Vaduz contro la squadra del Principato, pareggiando per 0-0. La nazionale di Franco Varrella conquista così il suo primo punto in questa competizione, un pareggio dopo 39 sconfitte consecutive e per la prima volta nella sua storia non subisce reti in trasferta. Il risultato è bissato il 14 novembre seguente, dove la nazionale del Titano strappa un punto con il medesimo punteggio a Gibilterra.

Nelle qualificazioni per il mondiale di Qatar 2022, la nazionale sammarinese torna a realizzare una rete tra le proprie mura amiche nell'incontro perso (1-7) contro la Polonia. Si ripeterà nel marzo 2022 nell'1-2 con la Lituania.

Il 21 settembre 2022 la nazionale sammarinese consegue un altro pareggio casalingo, per 0-0, in una partita amichevole contro le Seychelles. Nel mese di novembre dello stesso anno vengono disputate due amichevoli contro la nazionale di calcio di Saint Lucia, entrambe giocate nei Caraibi[17]: la prima partita termina 1-1 con i sammarinesi che segnano la rete del pareggio nel recupero del secondo tempo[18], mentre il secondo incontro viene vinto dal Saint Lucia per 1-0, con un rigore nel finale.[19]

Nel girone di qualificazione ad Euro 2024, la nazionale viene sorteggiata con Danimarca, Irlanda del Nord, Kazakistan, Slovenia e Finlandia. Il primo gol segnato da San Marino nella rassegna arriva il 17 ottobre 2023, all'ottava partita, nella sconfitta interna per 1-2 contro i danesi, messo a referto da Alessandro Golinucci, il capitano, che al 61' di gioco segna il momentaneo pareggio.[20] Il Titano riesce ad andare in gol anche nelle successive due partite, contro Kazakistan e Finlandia, perse 3-1 ad Astana ed 1-2 a Serravalle. Per la prima volta nella propria storia, San Marino riesce a segnare in tre incontri consecutivi in incontri ufficiali.[21]

Stadio modifica

La nazionale sammarinese gioca le partite casalinghe al San Marino Stadium di Serravalle, impianto che ha una capienza di 5500 posti a sedere ed ospita la finale del Campionato Nazionale Sammarinese e le partite di coppe europee delle squadre della Repubblica.

La selezione ha occasionalmente giocato alcune partite casalinghe fuori dai confini nazionali, nella vicina regione Emilia Romagna: ha ospitato l'Inghiliterra e i Paesi Bassi nelle qualificazioni al Campionato mondiale del 1994 allo Stadio Renato Dall'Ara di Bologna, il Liechtenstein nella UEFA Nations League 2020-2021 allo Stadio Romeo Neri di Rimini e il 16 giugno 2023 contro il Kazakistan allo Stadio Ennio Tardini di Parma.

Colori e simboli modifica

Colori modifica

La nazionale di San Marino veste i colori della bandiera della Repubblica, azzurro e bianco. La prima tinta, tipicamente declinata in una nuance chiara, domina sui completi interni, mentre le divise di cortesia sono all'opposto bianche. In alcuni casi, per i limiti dei contratti di fornitura (che dal 2007 sono mediati dal Kit Assistance Scheme, un programma della UEFA che consente alle sue federazioni di minor livello di acquisire a titolo gratuito gli articoli necessari alla pratica agonistica da un produttore convenzionato), la nazionale è altresì scesa in campo con divise blu[22]. Negli anni 2020 l'azienda Macron ha riservato a San Marino un trattamento più personalizzato, realizzando in particolare una peculiare divisa esterna nera (con le tinte repubblicane relegate alle finiture)[23] e soprattutto, nel 2021, una speciale maglia celebrativa del 90º anniversario di fondazione della FSGC, che riprende i colori della primissima bandiera sammarinese del 1465 (arancione, bianco e paonazzo), la quale è stata indossata nel match del 15 novembre contro l'Inghilterra, valido per le qualificazioni ai mondiali 2022[24]. Il fornitore Erreà, subentrato a Macron nella gestione del programma di Kit Assistance, ha proseguito con questa filosofia.

 
Esempio di divisa interna
 
Esempio di divisa esterna
La maglia indossata per i 90 anni della FSGC (2021)

Simboli ufficiali modifica

Fino a inizio 2021 la nazionale si riconosceva simbolicamente nell'emblema federale: lo stemma della Repubblica, racchiuso in uno scudo circolare bianco con corona azzurra recante la denominazione Federazione Sammarinese Giuoco Calcio.

Nel febbraio 2021 la federazione ha rinnovato la sua identità visiva, separando lo stemma della parte istituzionale da quello della parte sportiva. Le selezioni nazionali hanno pertanto adottato uno scudetto dal bordo azzurro, con un taglio diagonale che va a ricreare la S di San; al suo interno sono presenti in forma stilizzata di colore azzurro le tre torri, simbolo nazionale, che vanno a ricreare la M di Marino. Il simbolo si completa con la dicitura San Marino color oro posta sulla sommità dello scudetto.[25]

Commissari tecnici modifica

Calciatori modifica

Nella storia della selezione, il giocatore più importante e titolato a livello di club è stato Massimo Bonini, tra i protagonisti nella Juventus plurivittoriosa degli anni 1980: con i bianconeri ha vinto tre scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA, una Coppa dei Campioni e una Coppa Intercontinentale; dopo la carriera calcistica intraprese quella di allenatore, diventando il CT della nazionale sammarinese dal 1996 al 1998, e quindi quella di dirigente in seno alla FSGC. Nel 2004 la Federazione Sammarinese Giuoco Calcio (FSGC) lo nominò miglior giocatore della propria storia e la UEFA lo insignì del titolo di Golden Player (Giocatore d'oro).

Oltre a lui si ricordano Marco Macina, che insieme a Bonini è uno dei due calciatori sammarinesi ad avere disputato partite nella massima serie italiana (con Bologna e Milan) e Claudio Maiani, che, dopo essere cresciuto nelle giovanili della Juventus, ha vinto cinque campionati tra Serie B e Serie C (con Cremonese, Padova, Bologna e Lanerossi Vicenza) e successivamente è stato preparatore dei portieri della squadra bianconera.[26]

Il giocatore più rappresentativo della nazionale nei primi anni del terzo millennio è stato Andy Selva, che detiene il record di reti (8) nella selezione; in carriera ha militato in Serie C1/Prima Divisione con le maglie di SPAL, Padova, Sassuolo e Verona; con il Sassuolo ha disputato anche una stagione in Serie B.

Il giocatore più giovane ad essere sceso in campo con la maglia della nazionale è Matteo Vitaioli, che debuttò a 17 anni 11 mesi e 20 giorni in una gara persa 2-1 contro il Galles valida per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio 2008.

Partecipazioni ai tornei internazionali modifica

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1990 Non partecipante
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
2018 Non qualificata
2022 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1992 Non qualificata
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
2016 Non qualificata
2020 Non qualificata
Giochi olimpici[27]
Edizione Risultato
Confederations Cup
Edizione Risultato
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata
2017 Non qualificata
UEFA Nations League
Edizione Risultato
2018-19 16ª in Lega D
2020-21 6ª in Lega D
2022-23 6ª in Lega D
Coppa Internazionale
Edizione Risultato


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali modifica

Mondiali modifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1990   Italia Non partecipante - - - -
1994   Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998   Francia Non qualificata - - - -
2002   Giappone /   Corea del Sud Non qualificata - - - -
2006   Germania Non qualificata - - - -
2010   Sudafrica Non qualificata - - - -
2014   Brasile Non qualificata - - - -
2018   Russia Non qualificata - - - -
2022   Qatar Non qualificata - - - -

Europei modifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992   Svezia Non qualificata - - - -
1996   Inghilterra Non qualificata - - - -
2000   Belgio
  Paesi Bassi
Non qualificata - - - -
2004   Portogallo Non qualificata - - - -
2008   Svizzera
  Austria
Non qualificata - - - -
2012   Polonia
  Ucraina
Non qualificata - - - -
2016   Francia Non qualificata - - - -
2020[28]   Europa Non qualificata - - - -
2024   Germania Non qualificata - - - -

Confederations Cup modifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992   Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1995   Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1997   Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999   Messico Non qualificata - - - -
2001   Corea del Sud /   Giappone Non qualificata - - - -
2003   Francia Non qualificata - - - -
2005   Germania Non qualificata - - - -
2009   Sudafrica Non qualificata - - - -
2013   Brasile Non qualificata - - - -
2017   Russia Non qualificata - - - -

Nations League modifica

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
2018-2019   Portogallo 16ª in Lega D 0 0 6 0:16
2020-2021   Italia 6ª in Lega D 0 2 2 0:3
2022-2023   Paesi Bassi 6ª in Lega D 0 0 4 0:9

Confronti con le altre nazionali modifica

Partite ufficiali modifica

Statistiche aggiornate al 20 novembre 2023.

Avversario Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Diff. reti % Vittorie
  Albania 4 0 0 4 0 13 −13 0%
  Andorra 3 0 0 3 0 7 −7 0%
  Austria 2 0 0 2 1 11 −10 0%
  Azerbaigian 2 0 0 2 1 6 −5 0%
  Belgio 8 0 0 8 3 46 −43 0%
  Bielorussia 2 0 0 2 0 7 −7 0%
  Bosnia ed Erzegovina 2 0 0 2 1 6 −5 0%
  Bulgaria 2 0 0 2 0 7 −7 0%
  Capo Verde 1 0 0 1 0 2 −2 0%
  Cipro 6 0 0 6 0 15 −15 0%
  Croazia 3 0 0 3 0 18 −18 0%
  Danimarca 2 0 0 2 1 6 −5 0%
  Estonia 5 0 1 4 0 9 −9 0%
  Fær Øer 2 0 0 2 1 6 −5 0%
  Finlandia 6 0 0 6 2 23 −21 0%
  Galles 4 0 0 4 1 16 −15 0%
  Germania 4 0 0 4 0 34 −34 0%
  Gibilterra 2 0 1 1 0 1 −1 0%
  Grecia 2 0 0 2 0 6 −6 0%
  Kosovo 1 0 0 1 1 4 −3 0%
  Inghilterra 8 0 0 8 1 52 −51 0%
  Irlanda 2 0 0 2 1 7 −6 0%
  Irlanda del Nord 6 0 0 6 0 19 −19 0%
  Islanda 1 0 0 1 0 1 −1 0%
  Israele 2 0 0 2 0 13 −13 0%
  Italia 3 0 0 3 0 15 −15 0%
  Kazakistan 4 0 0 4 2 13 -11 0%
  Lettonia 5 0 1 4 1 9 −8 0%
  Liechtenstein 6 1 2 3 3 6 −3 20%
  Lussemburgo 2 0 0 2 0 6 −6 0%
  Lituania 5 0 0 4 2 11 −9 0%
  Malta 3 0 0 3 2 6 −4 0%
  Moldavia 7 0 0 7 0 15 −15 0%
  Montenegro 2 0 0 2 0 9 −9 0%
  Norvegia 4 0 0 4 1 24 −23 0%
  Paesi Bassi 6 0 0 6 0 39 −39 0%
  Polonia 10 0 0 10 2 45 −43 0%
  Rep. Ceca 6 0 0 6 0 31 −31 0%
  Romania 3 0 0 3 1 10 −9 0%
  Russia 4 0 0 4 0 25 −25 0%
  Saint Lucia 2 0 1 1 1 2 -1 0%
  Scozia 8 0 0 8 0 27 −27 0%
  Serbia 2 0 0 2 0 8 −8 0%
  Seychelles 1 0 1 0 0 0 0 0%
  Slovacchia 4 0 0 4 1 22 −21 0%
  Slovenia 7 0 0 7 0 26 −26 0%
  Spagna 4 0 0 4 0 26 −26 0%
  Svezia 4 0 0 4 0 22 −22 0%
  Svizzera 4 0 0 4 0 22 −22 0%
  Turchia 4 0 1 3 1 16 −15 0%
  Ucraina 2 0 0 2 0 17 −17 0%
  Ungheria 6 0 0 6 0 26 −26 0%
Totale 200 1 8 191 31 813 -783 0,5%
Competizione Partite Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Dif. reti
Amichevoli 25 1 3 21 8 62 −53
Qualificazioni Europei 86 0 1 85 11 372 -361
Qualificazioni Mondiali 75 0 2 73 12 351 −339
Nations League 14 0 2 12 0 28 −28
Totali 200 1 8 191 31 813 -783

Partite non ufficiali modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Calcio ai X Giochi del Mediterraneo.
Avversario Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol fatti Gol subiti Diff. reti % Vittorie
  Italia 1 0 0 1 0 8 -8 0%
  Italia U-20 1 0 0 1 0 1 -1 0%
  Libano 1 0 1 0 0 0 0 0%
  Siria 1 0 0 1 0 3 −3 0%
  Turchia 1 0 0 1 0 4 −4 0%
  Canada 1 0 0 1 0 1 −1 0%
Totale 6 0 1 5 0 17 −17 0%

Rosa attuale modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale sammarinese.

Lista dei giocatori convocati dal CT Fabrizio Costantini per le partite di qualificazione al campionato d'Europa 2024 contro il Kazakistan e la Finlandia del 17 e 20 novembre 2023.

Presenze e reti aggiornate al 20 novembre 2023.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
P Aldo Simoncini 30 agosto 1986 (37 anni) 64 -262   Cosmos
P Elia Benedettini 22 giugno 1995 (28 anni) 47 -155   Libertas
P Simone Benedettini 21 gennaio 1997 (27 anni) 8 -31   Fiorentino
D Mirko Palazzi 21 marzo 1987 (36 anni) 74 1   Cosmos
D Manuel Battistini 11 luglio 1994 (29 anni) 56 0   Virtus
D Cristian Brolli 28 febbraio 1992 (31 anni) 40 0   Folgore
D Andrea Grandoni 23 marzo 1997 (26 anni) 36 0   La Fiorita
D Dante Carlos Rossi 12 luglio 1987 (36 anni) 30 0   Tropical Coriano
D Alessandro D'Addario 9 settembre 1997 (26 anni) 29 0   Cosmos
D Filippo Fabbri 7 gennaio 2002 (22 anni) 23 1   Olbia
D Alessandro Tosi 28 aprile 2001 (22 anni) 13 0   Victor San Marino
D Simone Franciosi 3 settembre 2001 (22 anni) 10 1   Pietracuta
D Roberto Di Maio 21 settembre 1982 (41 anni) 9 0   Cosmos
D Andrea Magi 3 febbraio 2001 (23 anni) 3 0   Diegaro
C Alessandro Golinucci 10 ottobre 1994 (29 anni) 47 1   Virtus
C Enrico Golinucci 16 luglio 1991 (32 anni) 41 0   Falciano
C Marcello Mularoni 8 settembre 1998 (25 anni) 41 0   Cosmos
C Lorenzo Lunadei 12 luglio 1997 (26 anni) 35 0   La Fiorita
C Tommaso Zafferani 19 febbraio 1996 (28 anni) 19 0   La Fiorita
C Lorenzo Lazzari 6 giugno 2003 (20 anni) 11 1   Victor San Marino
C Lorenzo Capicchioni 19 gennaio 2002 (22 anni) 10 0   Sammaurese
A Matteo Vitaioli   27 ottobre 1989 (34 anni) 90 1   La Fiorita
A Nicola Nanni 2 maggio 2000 (23 anni) 34 1   Olbia
A Fabio Tomassini 5 febbraio 1996 (28 anni) 33 0   Pietracuta
A Filippo Berardi 18 maggio 1997 (26 anni) 26 2   Cosmos
A Samuel Pancotti 31 ottobre 2000 (23 anni) 4 0   Folgore

Staff tecnico modifica

Ruolo Nome
Commissario tecnico   Roberto Cevoli
Collaboratore tecnico   Leandro Vessella
Preparatore atletico   Ivan Celli
Preparatore dei portieri   Carlo Magnani
Medico federale   Roberto Venturini
Fisioterapista   Marco Pelaccia
Fisioterapista   Federico Proli
Team manager   Michele Raschi
Match analyst   Mattia Rizzo

Statistiche e record modifica

Record di squadra modifica

Generale modifica

  • Record di sconfitte consecutive: 60 (dal 4 settembre 2004 al 14 ottobre 2014)
  • Record di partite consecutive senza vittorie: 136 (dal 4 settembre 2004 al 20 novembre 2023) (serie aperta)
  • Record di partite consecutive senza segnare un gol: 20 (dal 15 ottobre 2008 all'11 ottobre 2011)

Record individuali modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Calciatori della Nazionale sammarinese.

Tabella aggiornata al 20 novembre 2023.[29]

  • Il grassetto indica giocatori ancora in attività in nazionale.
 
Andy Selva, primatista di reti della nazionale sammarinese
Record presenze Record reti
Pos. Giocatore Periodo Presenze Reti Pos. Giocatore Periodo Reti Presenze Reti/pr.
1 Matteo Vitaioli 2007-oggi 90 1 1 Andy Selva 1998-2016 8 73 0,11
2 Mirko Palazzi 2005-oggi 74 1 2 Filippo Berardi 2016-oggi 2 26 0,077
3 Andy Selva 1998-2016 73 8 = Manuel Marani 2003-2012 2 33 0,061
4 Damiano Vannucci 1996-2012 69 0 4 Davide Gualtieri 1993-1999 1 9 0,111
= Davide Simoncini 2006-2021 69 0 = Simone Franciosi 2022-oggi 1 10 0,1
6 Alessandro Della Valle 2002-2017 65 1 = Lorenzo Lazzari 2022-oggi 1 11 0,091
7 Aldo Simoncini 2006-oggi 64 0 = David Tomassini 2021-oggi 1 14 0,071
8 Simone Bacciocchi 1998-2013 60 0 = Valdes Pasolini 1990-1996 1 14 0,071
9 Adolfo Hirsch 2014-oggi 59 0 = Mattia Stefanelli 2014-oggi 1 17 0,059
10 Manuel Battistini 2013-oggi 56 0 = Nicola Ciacci 2003-2011 1 17 0,059

Classifica FIFA modifica

Note modifica

  1. ^ a b (EN) Men's Ranking, su fifa.com. URL consultato l'8 gennaio 2024.
  2. ^ La vita e il calcio a San Marino, su ultimouomo.com, 17 novembre 2020.
  3. ^ Fifa World Ranking, fifa.com, su fifa.com. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  4. ^ (EN) San Marino 0-4 Switzerland, su eu-football.info.
  5. ^ Roberto Gabellini, La nazionale di San Marino collauda il Canada «Mundial», in Guerin Sportivo, nº 13 (584), Bologna, Conti Editore, 26 marzo - 1º aprile 1986, pp. 90-91.
  6. ^ (EN) San Marino 0-1 Canada, su eu-football.info.
  7. ^ San Marino-Turchia 0-0
  8. ^ Christian Benteke nets fastest international goal in 8.1 seconds, su espnfc.com, 11 ottobre 2016. URL consultato il 12 ottobre 2016.
  9. ^ Lettonia-San Marino 1-1
  10. ^ San Marino-Liechtenstein 1-0
  11. ^ San Marino senza gol dal 2008, e ha vinto solo 1 partita su 110 - La Gazzetta dello Sport
  12. ^ San Marino, Mazza si dimette: era il ct più longevo, su tgcom24.mediaset.it, TGCOM24, 17 ottobre 2013. URL consultato il 17 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2013).
  13. ^ UFFICIALE: San Marino, si dimette il ct Giampaolo Mazza, su mondopallone.it, MondoPallone. URL consultato il 21 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2013).
  14. ^ Guadagna un solo punto in 15 anni: il ct Giampaolo Mazza si è dimesso, su calciomercato.com.
  15. ^ IL NUOVO CT DELLA NAZIONALE MAGGIORE, su fsgc.sm.
  16. ^ San Marino scrive la storia: contro l'Estonia primo punto nelle qualificazioni europee, Goal.com
  17. ^ https://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/sport/la-nazionale-del-titano-si-spinge-fino-ai-caraibi-1.8181254
  18. ^ https://www.sanmarinortv.sm/sport/calcio-sammarinese-c15/lazzari-salva-san-marino-al-930-1-1-con-santa-lucia-a232426
  19. ^ https://sanmarinortv.sm/sport/calcio-sammarinese-c15/passo-indietro-nazionale-santa-lucia-vince-1-0-a232566
  20. ^ San Marino sfiora l'impresa con la Danimarca: Golinucci eroe, primo gol dopo 2 anni esatti, su m.tuttomercatoweb.com, 18 ottobre 2024.
  21. ^ Tre gol e belle prestazioni: la Nazionale guarda al futuro, a caccia di quel risultato..., su sanmarinortv.sm, 22 novembre 2023.
  22. ^ Storia Della Maglie San Marino - footballkitarchive.com
  23. ^ San Marino: svelata la nuova maglia della Nazionale - sanmarinortv.sm, 3 set 2020
  24. ^ La maglia celebrativa per i 90 anni della Federazione Giuoco Calcio di San Marino - passionemaglie.it, 19 nov 2021
  25. ^ La Federcalcio celebra il 90º anniversario lanciando una nuova brand identity, su fsgc.sm, 5 febbraio 2021. URL consultato il 9 febbraio 2021.
  26. ^ Claudio Maiani, dalla nazionale sammarinese alla Juve
  27. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.
  28. ^ Originariamente previsto per il 2020, fu posticipato al 2021 in seguito alla pandemia di COVID-19 del 2019-2021
  29. ^ San Marino, su national-football-teams.com.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio