Coppa Italia 1964-1965

18ª edizione della Coppa Italia

La Coppa Italia 1964-1965 fu la 18ª edizione della manifestazione calcistica. Iniziò il 6 settembre 1964 e si concluse il 29 agosto 1965. Il trofeo fu vinto dalla Juventus, al suo quinto titolo.

Coppa Italia 1964-1965
Competizione Coppa Italia
Sport Calcio
Edizione 18ª
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 6 settembre 1964
al 29 agosto 1965
Luogo Bandiera dell'Italia Italia
Partecipanti 38
Risultati
Vincitore Juventus
(5º titolo)
Secondo Inter
Semi-finalisti Roma
Torino
Statistiche
Miglior marcatore Bandiera del Brasile Faustinho Cané (3)
Bandiera dell'Italia Giampaolo Menichelli (3)
Bandiera dell'Italia Bruno Petroni (3)
Bandiera dell'Italia Luigi Riva (3)
Bandiera dell'Italia Renzo Cappellaro (3)
I bianconeri in posa con il trofeo
Cronologia della competizione
Ubicazione delle squadre partecipanti alla Coppa Italia 1964-1965.
Fase di ingresso: Primo turno; Quarti di finale.
Turno Data
Primo turno 6 settembre 1964
Qualificazione 23 ottobre 1964
Secondo turno 6 gennaio - 24 febbraio 1965
Terzo turno 14 marzo - 7 aprile 1965
Quarti di finale 16 aprile - 5 maggio 1965
Semifinali 9 giugno 1965
Finale Roma, 29 agosto 1965

Primo turno

modifica
Alessandria
6 settembre 1964, ore 15:30 CET
Primo turno
Alessandria1 – 2
referto
JuventusStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Bari
6 settembre 1964, ore 15:30 CET
Primo turno
Bari1 – 4
(d.t.s.)
referto
Foggia & InceditStadio della Vittoria (20.000 spett.)
Arbitro:  Monti (Ancona)

Brescia
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Brescia2 – 0
referto
MantovaStadio Mario Rigamonti (10.000 spett.)
Arbitro:  Acernese (Roma)

Verona
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Verona0 – 2
referto
VeneziaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Lecco
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Lecco2 – 0
referto
PadovaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Livorno
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Livorno2 – 4
referto
CagliariStadio Ardenza
Arbitro:  Righetti (Torino)

Modena
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Modena2 – 1
referto
Lanerossi VicenzaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Parma
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Parma1 – 3
referto
SampdoriaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Cirone (Palermo)

Potenza
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Potenza0 – 4
referto
CataniaStadio Alfredo Viviani
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Busto Arsizio
6 settembre 1964, ore 15:45 CET
Primo turno
Pro Patria1 – 0
referto
VareseStadio Carlo Speroni
Arbitro:  Gonella (Torino)

Reggio Emilia
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Reggiana0 – 2
(d.t.s.)
referto
GenoaStadio Mirabello
Arbitro:  Ferrari (Milano)

Monza
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Monza2 – 1
referto
MilanStadio Città di Monza (5 200 spett.)
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Ferrara
6 settembre 1965, ore 15:30 CET
Primo turno
SPAL3 – 0
referto
FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Barolo (Bassano del Grappa)

Napoli
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Napoli2 – 1
(d.t.s.)
referto
MessinaStadio San Paolo
Arbitro:  Rancher (Roma)

Reggio Calabria
6 settembre 1964, ore 16:00 CET
Primo turno
Palermo4 – 3
(d.t.s.)
referto
CatanzaroStadio Comunale [1]
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Pescara
6 settembre 1964, ore 15:30 CET
Primo turno
Trani0 – 3
referto
LazioStadio Adriatico [2]
Arbitro:  Schinetti (Brescia)

Trieste
6 settembre 1964, ore 15:45 CET
Primo turno
Triestina1 – 3
referto
AtalantaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Alessandria 1 - 2 Juventus
Bari 1 - 4 (dts) Foggia
Brescia 2 - 0 Mantova
Verona 0 - 2 Venezia
Lecco 2 - 0 Padova
Livorno 3 - 4 Cagliari
Modena 2 - 1 Lanerossi Vicenza
Parma 1 - 3 Sampdoria
Potenza 0 - 4 Catania
Pro Patria 1 - 0 Varese
Reggiana 0 - 2 (dts) Genoa
Monza 2 - 1 (dts) Milan
SPAL 3 - 0 Fiorentina
Napoli 2 - 1 (dts) Messina
Palermo 4 - 3 (dts) Catanzaro
Vigor Trani 0 - 3 Lazio
Triestina 1 - 3 Atalanta

Qualificazione

modifica
Roma
23 settembre 1964
Qualificazione
Lazio0 – 0
(d.t.s.)
Napoli qualificato per sorteggio. (lancio della monetina)
referto
NapoliStadio Flaminio
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Lazio 0 - 0[3] (dts) Napoli

Secondo turno

modifica
Torino
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Juventus1 – 0
referto
BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Lecco
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Lecco3 – 0
referto
SampdoriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Modena
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Modena1 – 1
(d.t.s.)
referto
AtalantaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Barolo (Bassano del Grappa)

Busto Arsizio
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Pro Patria1 – 2
(d.t.s.)
referto
GenoaStadio Comunale
Arbitro:  Acernese (Roma)

Monza
24 febbraio 1965, ore 15:00 CET
Secondo turno
Monza2 – 1
(d.t.s.)
referto
VeneziaStadio Città di Monza
Arbitro:  Monti (Ancona)

Napoli
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Napoli2 – 1
(d.t.s.)
referto
Foggia & InceditStadio San Paolo
Arbitro:  Orlando (Bergamo)

Palermo
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Palermo1 – 0
referto
CataniaStadio La Favorita
Arbitro:  Schinetti (Brescia)

Cagliari
6 gennaio 1965, ore 14:30 CET
Secondo turno
Cagliari1 – 0
referto
SPALStadio Amsicora
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Juventus 1 - 0 Brescia
Lecco 3 - 0 Sampdoria
Modena 1 - 1 (4-5 dcr) Atalanta
Pro Patria 1 - 2 (dts) Genoa
Monza 2 - 1 (dts) Venezia
Napoli 2 - 1 (dts) Foggia
Palermo 1 - 0 Catania
Cagliari 1 - 0 SPAL

Terzo turno

modifica
Genova
17 marzo 1965, ore 15:30 CET
Terzo turno
Genoa3 – 0
referto
MonzaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Barolo (Bassano del Grappa)

Lecco
7 aprile 1965, ore 16:00 CET
Terzo turno
Lecco0 – 2
(d.t.s.)
referto
JuventusStadio Mario Rigamonti (ca 15 000 spett.)
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Napoli
4 aprile 1965, ore 15:30 CET
Terzo turno
Napoli1 – 0
referto
PalermoStadio San Paolo
Arbitro:  Carminati (Milano)

Cagliari
14 marzo 1965, ore 15:00 CET
Terzo turno
Cagliari5 – 0
referto
AtalantaStadio Amsicora
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Genoa 3 - 0 Monza
Lecco 0 - 2 (dts) Juventus
Napoli 1 - 0 Palermo
Cagliari 5 - 0 Atalanta

Quarti di finale

modifica
Torino
16 aprile 1965, ore 21:15 CET
Quarti di finale
Torino2 – 0
referto
GenoaStadio Comunale (5.917 spett.)
Arbitro:  Carminati (Milano)

Bologna
5 maggio 1965, ore 21:15 CET
Quarti di finale
Bologna0 – 0
(d.t.s.)
referto
JuventusStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
28 aprile 1965, ore 21:15 CET
Quarti di Finale
Inter6 – 3
(d.t.s.)
referto
CagliariStadio San Siro
Arbitro:  Varazzani (Parma)

Napoli
5 maggio 1965, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli1 – 2
referto
RomaStadio San Paolo
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Torino 2 - 0 Genoa
Bologna 0 - 0 (4-5 dcr) Juventus
Inter 6 - 3 (dts) Cagliari
Napoli 1 - 2 Roma

Semifinali

modifica
Roma
9 giugno 1965, ore 21:15 CET
Semifinali
Roma2 – 2
referto
InterStadio Olimpico di Roma
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Torino
9 giugno 1965, ore 21:15 CET
Semifinali
Juventus1 – 0
referto
TorinoStadio Comunale (ca 45 500 spett.)
Arbitro:  Campanati (Milano)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Roma 2 - 2 (4-6 dcr) Inter
Juventus 1 - 0 Torino
Roma
29 agosto 1965, ore 21:00 CET [4]
Juventus1 – 0
referto
InterStadio Olimpico
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Tabella riassuntiva

modifica
Squadra 1 Risultato Squadra 2
Juventus 1 - 0 Inter
  1. ^ Partita giocata in campo neutro a Reggio Calabria per la squalifica(in origine due giornate, poi ridotte ad una) inflitta dal giudice sportivo allo Stadio La Favorita, causa intemperanze dei tifosi palermitani durante l'incontro di Serie B Palermo-Cosenza del 14 giugno 1964. cfr. Notizie in breve, in La Stampa, 18 giugno 1964, p. 8.
  2. ^ Partita giocata in campo neutro a Pescara per l'indisponibilità dello Stadio Comunale di Trani, causa lavori in corso per l'edificazione di una nuova gradinata in seguito alla promozione in Serie B della società pugliese. cfr. Programma e norme delle partite odierne, in La Stampa, 6 settembre 1964, p. 9.
  3. ^ Napoli qualificato per sorteggio.
  4. ^ cfr. La Juventus trionfa in Coppa Italia superando l'Inter a Roma: 1 a 0., in La Stampa, 30 agosto 1965, p. 9.

Bibliografia

modifica
  • Luigi Scarambone (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 1966, Milano, Edizioni Carcano, 1965, pp. 216-218.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio