Apri il menu principale
EF Education First
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
2019 ToB stage 1 - Team EF Education First.JPG
La squadra al Tour of Britain 2019
Informazioni
Codice UCIEF1
NazioneStati Uniti Stati Uniti
Debutto2005
SpecialitàStrada
StatusUCI World Tour
BicicletteCannondale
Sito ufficialeEF Education First
Staff tecnico
Gen. managerJonathan Vaughters
Dir. sportiviCharles Wegelius
Juan Manuel Gárate
Fabrizio Guidi
Timothy Kennaugh
Andreas Klier
Tom Southam
Ken Vanmarcke
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

La EF Education First, già Slipstream, Garmin e Cannondale, è una squadra maschile statunitense di ciclismo su strada. Attiva tra gli Elite dal 2005, ha licenza UCI World Tour.

La squadra è amministrata da Slipstream Sports LLC, società di gestione sportiva basata a Boulder, in Colorado, e diretta dall'ex ciclista professionista Jonathan Vaughters. Main sponsor è dal 2018 EF Education First, società internazionale di educazione, coadiuvata dal produttore statunitense di biciclette Cannondale.

Con la divisa del team, allora marchiata Garmin, il canadese Ryder Hesjedal si è aggiudicato il Giro d'Italia 2012, portando alla squadra la prima vittoria in un Grande giro. Il team ha inoltre vinto la Parigi-Roubaix 2011 con il belga Johan Vansummeren, la Liegi-Bastogne-Liegi 2013 e il Giro di Lombardia 2014 con l'irlandese Daniel Martin, il Giro delle Fiandre 2019 con Alberto Bettiol e diverse tappe nei Grandi giri.

StoriaModifica

2003-2004: la nascita della squadra Under-23 e JunioresModifica

 
Jonathan Vaughters, fondatore e general manager della squadra

Nei primi anni 2000 Jonathan Vaughters, ciclista professionista prossimo al ritiro, decise di dare vita a un progetto di promozione del ciclismo giovanile statunitense, una formazione riservata alle categorie Under-23 e Juniores. La squadra nacque nella stagione 2003, grazie a un budget di 50 000 dollari[1], andandosi ad affiancare nell'organizzazione alla Prime Alliance, la formazione per cui gareggiava lo stesso Vaughters[2]. Il team, chiamato 5280/Subaru per ragioni di sponsor, era composto da otto corridori, cinque Under-23 e tre Juniores, selezionati da Vaughters e dal direttore sportivo della Prime Alliance Roy Knickman, e diretti ed allenati da un altro ex professionista, Colby Pearce[3]. La squadra, così composta, concluse l'annata 2003 con più di venti vittorie a livello statale e nazionale[4].

Nel 2004 Vaughters, ritiratosi definitivamente dalle corse, assunse direttamente la gestione della squadra, divenuta 5280/TIAA-CREF Development Cycling Team per ragioni di sponsor. Colby Pearce venne affiancato nella direzione sportiva da Ben Turner[5], mentre l'effettivo raddoppiò[4], con l'inserimento in rosa di Craig Lewis, Timothy Duggan, Zak Grabowski e Alex Howes tra gli altri. La stagione fu segnata dal grave incidente di Craig Lewis al Tour de Georgia, ma anche dal titolo di campione statunitense Under-23 vinto da Ian MacGregor[6][7].

2005-2006: TIAA-CREFModifica

Nel 2005 a Boulder Vaughters fondò la Slipstream Sports LLC, società di gestione sportiva[1] che per quella stagione acquisì dall'Unione Ciclistica Internazionale una licenza sportiva Continental (terza divisione del ciclismo mondiale)[8]. La squadra, sponsorizzata sempre da TIAA-CREF, era allora composta da 18 giovani corridori, in prevalenza statunitensi, la maggior parte dei quali provenienti dalla 5280/TIAA-CREF Development; tra essi comunque anche William Frischkorn, professionista già dal 2000, ex Mercury-Viatel e Saturn.

Con l'obiettivo di portare la sua creazione al ProTour entro il 2009, Jonathan Vaughters riuscì a raddoppiare il budget per la stagione 2006, grazie anche all'ingresso di un nuovo sponsor, la catena di ristorazione Chipotle Mexican Grill[9]. La rosa a disposizione dei tecnici crebbe, salendo a 21 elementi, con gli arrivi, tra gli altri, di Michael Creed dalla Discovery Channel, del campione del mondo Under-23 a cronometro 2001 Danny Pate e di Tom Peterson. Il danese Johnny Weltz, ex membro dello staff di Motorola, US Postal e Team CSC, affiancò Vaughters nella direzione sportiva. La squadra aumentò così la propria presenza nelle gare europee, con oltre 100 giorni di gara nel vecchio continente e una base permanente a Girona, in Spagna[9]; arrivarono anche i primi successi in Europa, in una tappa al Tour de Normandie e in una alla FBD Rás in Irlanda.

2007-2008: Team SlipstreamModifica

 
Una delle ammiraglie Slipstream nella stagione 2007

Per la stagione 2007, grazie anche al crescente sostegno economico dell'imprenditore informatico Doug Ellis (finanziatore della squadra sin dal 2005)[10], Vaughters fece fare un ennesimo passo avanti al suo team, acquisendo la licenza Professional Continental (seconda divisione mondiale). La squadra cambiò anche il nome, diventando Team Slipstream powered by Chipotle. Altri corridori arricchirono la rosa, tra cui due giunti da team ProTour, Jonathan Patrick McCarty dalla Phonak Cycling Team e il francese Kilian Patour dalla Crédit Agricole[11]; quell'anno, tuttavia, nessuno dei 23 atleti in maglia Slipstream riuscì a cogliere vittorie in Europa.

Puntando a partecipare ai Grandi Giri, soprattutto al Tour de France 2008[12], per la stagione successiva Vaughters ottenne la sponsorizzazione del marchio di gestione sportiva H30, aumentando ancora il budget a disposizione. Mise così sotto contratto dieci corridori provenienti da team ProTour: tra essi due ex vincitori del prologo del Tour de France, David Millar e David Zabriskie, lo svedese Magnus Bäckstedt, vincitore della Parigi-Roubaix 2004, gli statunitensi Christian Vande Velde, Tom Danielson e Tyler Farrar, e l'australiano Chris Sutton[12]. La squadra, forte di un organico di 25 atleti, venne invitata a partecipare alle principali corse dell'UCI ProTour (Giro delle Fiandre, Gand-Wevelgem e Parigi-Roubaix) e a due Grandi giri, Giro d'Italia e Tour de France. Proprio in occasione della Grande Boucle subentrò un nuovo importante finanziatore, Garmin International Inc., e la formazione divenne Team Garmin-Chipotle presented by H30. Tra i risultati stagionali spiccano la vittoria nella cronometro a squadre del Giro d'Italia e la maglia rosa indossata per un giorno da Vande Velde, e il quarto posto finale dello stesso Vande Velde al Tour de France.

2009-2014: la sponsorizzazione GarminModifica

2009-2010: l'ingresso nel ProTour e le vittorie di FarrarModifica

 
Tyler Farrar impegnato durante l'Eneco Tour 2009

Per la stagione 2009 la Slipstream Sports ricevette una licenza ProTour quadriennale dall'Unione Ciclistica Internazionale: la Garmin-Slipstream poté così partecipare di diritto a tutti gli eventi del calendario mondiale dal 2009 al 2012[13]. La formazione si rafforzò con l'arrivo del britannico Bradley Wiggins, due volte campione olimpico su pista, deciso a concentrarsi sulla strada, e specialmente sulle cronometro dei Grandi giri[14]. In stagione si mise in particolare evidenza il velocista Tyler Farrar, vincitore di undici corse, tra le quali la Vattenfall Cyclassics di Amburgo, inserita nel Calendario mondiale UCI, e una tappa alla Vuelta a España (in quella Vuelta vinsero una frazione anche Ryder Hesjedal e David Millar). Wiggins non colse successi né al Giro né al Tour, ma nella corsa francese raggiunse un ottimo quarto posto finale, eguagliando il piazzamento ottenuto l'anno prima da Vande Velde.

Per la stagione 2010 la squadra si avvalse di una nuova sponsorizzazione, quella dell'azienda statunitense Transitions, impiegata nella produzioni di lenti ed occhiali[15]. Dieci atleti lasciarono il team, tra cui Chris Sutton e Bradley Wiggins (in direzione Sky), lasciando il posto ad altrettanti ciclisti che rinforzarono notevolmente la squadra per le volate, per le salite e per le classiche. Arrivarono, infatti, gli esperti Murilo Fischer, Robert Hunter, Fredrik Kessiakoff, Johan Vansummeren e Matthew Wilson e i giovani Jack Bobridge, Kirk Carlsen, Michel Kreder, Travis Meyer e Peter Stetina. La squadra vinse la classifica generale del Tour de Pologne, grazie all'irlandese Daniel Martin, e due tappe al Giro d'Italia e due al Tour de France con Tyler Farrar. David Millar fece invece sue la classifica generale della Tre giorni di La Panne, la Chrono des Nations - Les Herbiers Vendée e la prova a cronometro dei Giochi del Commonwealth. Infine il 15 agosto Farrar vinse per la seconda volta consecutiva la Vattenfall Cyclassics.

2011: i successi alla Roubaix e al Tour de FranceModifica

Al termine della stagione 2010 viene annunciata una nuova partnership con la Cervélo, azienda canadese produttrice di telai[16], che in precedenza aveva annunciato la dismissione del suo Cervélo TestTeam[17]. La nuova squadra, chiamata Team Garmin-Cervélo, rimane comunque gestita dalla Slipstream Sports[18] e, come parte dell'accordo, ha acquisito diversi corridori della vecchia Cervélo[16], nello specifico il neocampione del mondo Thor Hushovd e altri sei compagni, Roger Hammond, Heinrich Haussler, Andreas Klier, Brett Lancaster, Daniel Lloyd e Gabriel Rasch[19]. A questi si aggiungono Christophe Le Mével dalla FDJ e Sep Vanmarcke dalla Topsport Vlaanderen-Mercator.

 
Ryder Hesjedal festeggia la vittoria al Giro d'Italia 2012

Le prime vittorie della nuova stagione per la Garmin arrivano già nel mese di gennaio al Tour Down Under, gara di apertura del World Tour: l'australiano Cameron Meyer si aggiudica infatti la quarta tappa e la vittoria finale. Il 10 aprile il belga Johan Vansummeren ottiene uno storico successo, conquistando la prestigiosa Parigi-Roubaix dopo una fuga solitaria. In maggio David Millar veste per due giorni la maglia rosa al Giro d'Italia, vincendo poi anche la cronometro finale. La stagione prosegue quindi con ulteriori successi. In luglio al Tour de France l'intera squadra si aggiudica la cronometro a squadre della corsa, consentendo a Thor Hushovd di vestire per sette giorni la maglia gialla; in quella stessa Grande Boucle Tyler Farrar vince una tappa, Hushovd altre due, e Tom Danielson si classifica all'ottavo posto finale. Nella seconda parte di stagione Daniel Martin si aggiudica una frazione alla Vuelta a España, e a fine anno è ottavo nella graduatoria individuale World Tour.

2012: la vittoria del Giro d'Italia con HesjedalModifica

Dopo l'accordo sfumato con BigMat, per la stagione 2012 Vaughters riesce a trovare un nuovo sponsor, la Barracuda Networks, società informatica californiana. La squadra viene quindi rinominata in Team Garmin-Barracuda[20][21]. Nelle classiche di inizio stagione gli atleti in rosa non ottengono particolari risultati: Sep Vanmarcke riesce comunque a vincere l'Omloop Het Nieuwsblad.

La formazione inizia poi il Giro d'Italia con ambizioni sia per le volate, con Tyler Farrar, sia per la classifica generale, con il canadese Ryder Hesjedal[22]. Lo sprinter statunitense conferma subito le sue capacità ottenendo alcuni piazzamenti; la squadra vince quindi la cronosquadre di Verona e il lituano Ramūnas Navardauskas veste per un giorno la maglia rosa[23]. Hesjedal intanto rimane in classifica, e al termine della settima tappa conquista a sua volta la maglia di leader della generale; la perde dopo tre giorni, dopo la tappa di Assisi, cedendola a Joaquim Rodríguez. La riconquista poi al termine della frazione con arrivo a Cervinia, ma di nuovo non riesce a difenderla da Rodríguez nella tappa successiva. Tuttavia, grazie al sesto posto ottenuto nella cronometro finale di Milano, riesce per 16" a riscavalcare lo spagnolo e a vincere il suo primo Giro d'Italia. Per la prima volta un canadese sale sul gradino più alto del podio della corsa rosa, e per la prima volta la squadra di Vaughters si aggiudica un Grande giro.

Poco prima della partenza del Tour de France, con l'ingresso di un nuovo sponsor, la compagnia di elettronica Sharp, la formazione cambia nome in Garmin-Sharp. In quella Grande Boucle David Millar riesce, al termine di una fuga, a vincere la dodicesima tappa. Nel finale di stagione arrivano anche il successo allo USA Pro Cycling Challenge con Christian Vande Velde e il settimo posto di Andrew Talansky alla Vuelta a España.

2013-2014: i successi di Daniel MartinModifica

2015-2017: l'arrivo di Cannondale e DrapacModifica

Main sponsor per la stagione 2015 diventa Cannondale, produttore statunitense di biciclette, già finanziatore per diverse stagioni dell'omonimo team italiano, già Liquigas, diretto da Roberto Amadio e dismesso a fine 2014. Insieme al nuovo sponsor arrivano in squadra otto atleti della vecchia Cannondale, tra cui gli italiani Moreno Moser e Davide Formolo, che in stagione vince la tappa di La Spezia al Giro d'Italia. Durante l'anno gli altri risultati di maggior rilievo arrivano da Joseph Dombrowski, vincitore del Tour of Utah, e da Daniel Martin, due volte secondo in frazioni al Tour de France.

Nel 2016 arrivano in squadra gli scalatori Pierre Rolland e Rigoberto Urán, mentre Martin passa all'Etixx-Quick Step e Hesjedal alla Trek-Segafredo. In stagione i risultati nelle grandi corse sono però piuttosto deludenti: Urán è settimo al Giro d'Italia, mentre Rolland al Tour de France chiude solo sedicesimo. Proprio nei giorni precedenti all'inizio di quella Grande Boucle viene ufficializzato l'arrivo di un nuovo secondo sponsor, Drapac, già presente nel mondo del ciclismo con il team Professional australiano Drapac Professional Cycling: la squadra assume così la denominazione Cannondale-Drapac. A fine stagione la Cannondale risulta comunque ottava nella classifica a squadre del World Tour, anche grazie ai piazzamenti del giovane Alberto Bettiol, terzo al Tour de Pologne e secondo alla Bretagne Classic Ouest-France.

Dal 2018: EF Education FirstModifica

CronistoriaModifica

AnnuarioModifica

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
2005 TTI   Team TIAA-CREF CT LeMond Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Benjamin Turner, Colby Pearce, Francisco Andreu, Phil Ligget
2006 TIA   Team TIAA-CREF CT Javelin Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Benjamin Turner, Colby Pearce, Johnny Weltz, Allen Lim, Kevin Grove
2007 TSL   Team Slipstream PCT Felt Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Johnny Weltz
2008 TSL   Team Slipstream-Chipotle presented by H30 (fino al 4 luglio)
  Garmin-Chipotle presented by H30 (dal 5 luglio)
PCT Felt Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Chann McRae, Lionel Marie, Johnny Weltz, Matthew White, Elizabeth Seliga
2009 GRM   Garmin-Slipstream PT Felt Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Chann McRae, Lionel Marie, Johnny Weltz, Matthew White
2010 GRM   Garmin-Transitions PT Felt Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Bingen Fernández, Chann McRae, Lionel Marie, Johnny Weltz, Matthew White
2011 GRM   Team Garmin-Cervélo WT Cervélo Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Bingen Fernández, Chann McRae, Lionel Marie, Johnny Weltz, Matthew White
2012 GRM
GRS
  Team Garmin-Barracuda (fino al 30 giugno)
  Garmin-Sharp (dal 1º luglio)
WT Cervélo Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Bingen Fernández, Geert Van Bondt, Eric Van Lancker, Charles Wegelius, Chann McRae, Allan Peiper
2013 GRS   Garmin-Sharp WT Cervélo Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Bingen Fernández, Geert Van Bondt, Eric Van Lancker, Charles Wegelius, Johnny Weltz, Chann McRae, Andreas Klier
2014 GRS   Garmin-Sharp WT Cervélo Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Chann McRae, Geert Van Bondt, Eric Van Lancker, Charles Wegelius, Johnny Weltz
2015 TCG   Team Cannondale-Garmin WT Cannondale Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Robert Hunter, Bingen Fernández, Fabrizio Guidi, Andreas Klier, Charles Wegelius, Johnny Weltz
2016 CPT
CDT
  Cannondale Pro Cycling Team (fino al 30 giugno)
  Cannondale-Drapac Pro Cycling Team (dal 1º luglio)
WT Cannondale Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Charles Wegelius, Bingen Fernández, Juan Manuel Gárate, Fabrizio Guidi, Andreas Klier, Eric Van Lancker, Johnny Weltz
2017 CDT   Cannondale-Drapac Pro Cycling Team WT Cannondale Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Charles Wegelius, Juan Manuel Gárate, Fabrizio Guidi, Andreas Klier, Tom Southam, Ken Vanmarcke
2018 EFD   Team EF Education First-Drapac powered by Cannondale WT Cannondale Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Charles Wegelius, Juan Manuel Gárate, Fabrizio Guidi, Andreas Klier, Tom Southam, Ken Vanmarcke
2019 EF1   EF Education First WT Cannondale Manager: Jonathan Vaughters
Dir. sportivi: Charles Wegelius, Juan Manuel Gárate, Fabrizio Guidi, Timothy Kennaugh, Andreas Klier, Tom Southam, Ken Vanmarcke

Classifiche UCIModifica

Aggiornato al 31 dicembre 2018.

Anno Classifica Pos. Migliore cl. individuale
2005 America T. 15º   Timothy Duggan (122º)
Europe T. 81º   William Frischkorn (362º)
2006 America T.   Danny Pate (19º)
Europe T. 80º   Danny Pate (283º)
2007 America T.   William Frischkorn (19º)
Europe T. 95º   William Frischkorn (571º)
2008 America T.   Christian Vande Velde (3º)
Europe T. 14º   Daniel Martin (41º)
2009 World Cal. 11º   Tyler Farrar (18º)
2010 World Cal.   Ryder Hesjedal (7º)
2011 World Tour   Daniel Martin (8º)
2012 World Tour   Ryder Hesjedal (13º)
2013 World Tour   Daniel Martin (7º)
2014 World Tour 11º   Daniel Martin (9º)
2015 World Tour 16º   Ryder Hesjedal (46º)
2016 World Tour   Alberto Bettiol (20º)
2017 World Tour 10º   Rigoberto Urán (20º)
2018 World Tour 16º   Rigoberto Urán (42º)

DiviseModifica

Garmin
(2011)
Garmin
(2012)
Cannondale
(2015)
Cannondale
(2016-2017)
EF Education First
(2018)
EF Education First
(2019)

PalmarèsModifica

Aggiornato al 12 settembre 2019.

Grandi GiriModifica

Partecipazioni: 12 (2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
Vittorie di tappa: 8
2008: 1 (cronosquadre)
2010: 2 (2 Tyler Farrar)
2011: 1 (David Millar)
2012: 1 (cronosquadre)
2013: 1 (Ramūnas Navardauskas)
2015: 1 (Davide Formolo)
2017: 1 (Pierre Rolland)
Vittorie finali: 1
2012 (Ryder Hesjedal)
Altre classifiche: 1
2012: Squadre a punti
Partecipazioni: 12 (2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
Vittorie di tappa: 8
2011: 4 (cronosquadre, Farrar, 2 Hushovd)
2012: 1 (David Millar)
2013: 1 (Daniel Martin)
2014: 1 (Ramūnas Navardauskas)
2017: 1 (Rigoberto Urán)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 1
2011: Squadre
Partecipazioni: 11 (2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
Vittorie di tappa: 9
2009: 3 (Tyler Farrar, Ryder Hesjedal, David Millar)
2010: 2 (2 Tyler Farrar)
2011: 1 (Daniel Martin)
2018: 2 (Simon Clarke, Michael Woods)
2019: 1 (Sergio Higuita)
Vittorie finali: 0
Altre classifiche: 1
2017: Scalatori (Davide Villella)

Classiche monumentoModifica

2019 (Alberto Bettiol)
2011 (Johan Vansummeren)
2013 (Daniel Martin)
2014 (Daniel Martin)

Campionati nazionaliModifica

In linea: 2011 (Jack Bobridge)
Cronometro: 2011 (Cameron Meyer)
In linea: 2010, 2011 (Murilo Fischer)
Cronometro: 2009 (Bradley Wiggins)
Cronometro: 2009, 2010 (Svein Tuft)
Cronometro: 2019 (Daniel Felipe Martinez)
In linea: 2019 (Jonathan Caicedo)
Cronometro: 2019 (Jonathan Caicedo)
In linea: 2017 (Ryan Mullen)
Cronometro: 2017 (Ryan Mullen)
In linea: 2012, 2016 (Ramūnas Navardauskas)
Cronometro: 2014, 2015 (Ramūnas Navardauskas)
Cronometro: 2016 (Patrick Bevin)
In linea: 2014 (Sebastian Langeveld)
Cronometro: 2008, 2009, 2011 (David Zabriskie)
In linea: 2015 (Andrew Talansky); 2019 (Alex Howes)
In linea U23: 2005 (Ian McGregor)
In linea: 2012 (Fabian Wegmann)

Organico 2019Modifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Team Garmin-Chipotle presented by H3O - THE FACTS (PDF), www.slipstreamsports.com. URL consultato il 4 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  2. ^ (EN) Jeff Jones, Vaughters wants to start development team, in autobus.cyclingnews.com, 18 novembre 2002. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  3. ^ (EN) Team 5280/Subaru comes to fruition, in autobus.cyclingnews.com, 24 gennaio 2003. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  4. ^ a b (EN) 5280 plans 2004 expansion, in autobus.cyclingnews.com, 13 novembre 2003. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  5. ^ (EN) Kristy Scrymgeour, TIAA-CREF/5280 unveiled, in autobus.cyclingnews.com, 8 marzo 2004. URL consultato il 3 dicembre 2009.
  6. ^ (EN) Kristy Scrymgeour, McGregor makes the race, in autobus.cyclingnews.com, 12 novembre 2004. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  7. ^ (EN) Jonathan Vaughters: The first year director, in www.cyclingnews.com, 9 gennaio 2005. URL consultato il 3 dicembre 2009.
  8. ^ (EN) Frischkorn and Macgregor to lead TIAA-CREF in 2005, autobus.cyclingnews.com. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  9. ^ a b (EN) On course for Pro Tour 2009, in autobus.cyclingnews.com, 21 aprile 2006. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  10. ^ (EN) Team TIAA-CREF's silent partner unveiled, in autobus.cyclingnews.com, 30 dicembre 2006. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  11. ^ (EN) Susan Westemeyer, Slipstream-Chipotle announces pro continental status, in www.cyclingnews.com, 7 dicembre 2006. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  12. ^ a b (EN) Team Slipstream/Chipotle presents 'The New Face of American Cycling', in autobus.cyclingnews.com, 19 dicembre 2007. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  13. ^ (EN) Hedwig Kröner, Garmin-Chipotle becomes ProTour team, in www.cyclingnews.com, 9 ottobre 2008. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  14. ^ (EN) Wiggins walks a different road, in autobus.cyclingnews.com, 22 dicembre 2008. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  15. ^ (EN) Garmin-Slipstream welcomes new sponsor, becomes Garmin-Transitions, in www.cyclingnews.com, 27 novembre 2009. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  16. ^ a b (EN) Daniel Benson& Barry Ryan, Garmin-Transitions confirm Cervélo partnership, in www.cyclingnews.com, 27 agosto 2010. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  17. ^ (EN) Daniel Benson, Cervélo confirms it will end cycling team, in www.cyclingnews.com, 26 agosto 2010. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  18. ^ (EN) New name for combined Team Garmin-Cervélo for 2011, in www.cyclingnews.com, 27 agosto 2010. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  19. ^ (EN) Barry Ryan, Garmin confirm six more signings from Cervelo for 2011, in www.cyclingnews.com, 1º settembre 2010. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  20. ^ La Garmin presenta un nuovo sponsor e la nuova maglia: sarà Garmin-Barracuda, in cicloweb.it, 11 gennaio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2014).
  21. ^ (EN) Team Garmin-Cervélo Officially Renamed Team Garmin-Barracuda, in www.slipstreamsports.com, 11 gennaio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2012).
  22. ^ Tyler Farrar per le volate, Ryder Hesjedal per la classifica: ecco la Garmin al Giro, in www.cicloweb.it, 2 maggio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2013).
  23. ^ Giro d'Italia 2012: Morde il Barracuda, Navardauskas rosa - Garmin su Katusha e Astana nella cronosquadre. Rodríguez esulta, in www.cicloweb.it, 9 maggio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2012).
  24. ^ (EN) About, su efprocycling.com. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  25. ^ (EN) EF EDUCATION FIRST, su uci.org. URL consultato il 20 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo