Apri il menu principale

Remy Gardner

pilota motociclistico australiano
Remy Gardner
Nazionalità Australia Australia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2014 in Moto3
Miglior risultato finale 19º
Gare disputate 82
Podi 1
Punti ottenuti 154
Pole position 1
Giri veloci 1
 

Remy Gardner (Sydney, 24 febbraio 1998) è un pilota motociclistico australiano.

Anche suo padre, Wayne Gardner, è stato un pilota motociclistico professionista.

CarrieraModifica

Dopo aver corso in motocross ed enduro, all'età di 10 anni passa alle corse su strada. Nel 2010 partecipa in Australia al trofeo internazionale NS100F e al campionato MRRDA Nippers per minori di 13 anni. Nel 2011 va in Spagna per correre nel campionato Velocità Mediterraneo. Nel 2013 corre nel campionato Spagnolo Velocità.

Nel 2014 debutta nella classe Moto3 del motomondiale, correndo i Gran Premi di San Marino (in sostituzione dell'infortunato Luca Grünwald sulla Kalex KTM del team Kiefer Racing), Australia (come wildcard a bordo di una KTM RC 250 GP) e Malesia (in sostituzione dell'infortunato Eric Granado sulla KTM del team Calvo), totalizzando un punto. Nel 2015 corre sulla Mahindra MGP3O del team CIP, con compagno di squadra Tatsuki Suzuki. Ottiene sei punti mondiali, frutto di un decimo posto ottenuto nel Gran premio d'Australia che gli consentono di chiudere trentesimo in classifica mondiale. Torna nel motomondiale nella stagione 2016 quando prende il posto di Alessandro Tonucci nel team Tasca Racing in Moto2 a partire dal Gran Premio di Catalogna.[1] Ottiene come miglior risultato un dodicesimo posto in Germania e chiude la stagione al ventiseiesimo posto in classifica piloti totalizzando 8 punti.

Nel 2017 passa alla Tech 3, con compagno di squadra Xavi Vierge. Ottiene come miglior risultato un nono posto in Repubblica Ceca e termina la stagione al 21º posto con 23 punti. In questa stagione è costretto a saltare il Gran Premio delle Americhe a causa di un infortunio alla caviglia sinistra rimediato nell'evento precedente. Il suo posto in squadra, in questa gara, viene preso da Julián Simón.[2] Nel 2018 rimane nello stesso team, con compagno di squadra Bo Bendsneyder. Ottiene come miglior risultato un quinto posto in Comunità Valenciana e termina la stagione al 19º posto con 40 punti. In questa stagione è costretto a saltare i Gran Premi di Spagna a Jerez, di Francia a Le Mans e Italia al Mugello a causa di un infortunio rimediato in allenamento. Il suo posto in squadra, in questo frangente, viene preso dallo spagnolo Héctor Garzó.[3]

Nel 2019 passa al team SAG, alla guida di una Kalex, con compagno di squadra Tetsuta Nagashima. Ottiene un secondo posto in Argentina.

Risultati nel motomondialeModifica

2014 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Kalex KTM e KTM 27 26 15 1 32º
2015 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto3 Mahindra Rit 18 19 25 Rit 23 25 26 23 17 17 17 Rit 19 Rit 10 22 Rit 6 30º
2016 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Kalex 15 20 12 19 21 20 19 19 19 Rit 13 18 8 26º
2017 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Tech 3 Rit Rit Inf 22 20 14 19 16 12 9 15 20 12 20 12 15 Rit 22 23 21º
2018 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto2 Tech 3 12 6 17 Inf Inf Inf 15 18 11 Rit Rit AN 12 19 12 15 Rit Rit 5 40 19º
2019 Classe Moto                                       Punti Pos.
Moto2 Kalex 4 2 11 NP Rit 13 Rit Rit 13 16 Rit 4 Rit 13 12 Rit 6 14 76
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

  1. ^ Alessio Piana, Moto2: Remy Gardner con Tasca Racing nel Mondiale, corsedimoto.com, 2 giugno 2016.
  2. ^ Redazione GP One, Moto2, Ad Austin Simon sostituisce Gardner, gpone.com, 21 aprile 2017.
  3. ^ Diana Tamantini, Moto2: Remy Gardner infortunato, Hector Garzo al suo posto a Jerez, corsedimoto.com, 1º maggio 2018.

Collegamenti esterniModifica