Gaetano Auteri

allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Gaetano Auteri
Gaetano Auteri Matera.jpg
Gaetano Auteri sulla panchina del Matera nel 2016.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Bari
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1979-1981Siracusa37 (4)
1981-1984Varese88 (20)
1984-1986Genoa29 (2)
1986-1988Monza64 (13)
1988-1990Palermo52 (12)
1990-1991Licata22 (4)
1991-1992Leonzio12 (3)
Carriera da allenatore
1994-1995Atletico CataniaVice
1995-1996Ragusa
1998-2001Igea Virtus
2001-2002Avellino
2002-2003Crotone
2003-2004Martina
2004-2005Siracusa
2005-2007Gallipoli
2007-2009Siracusa
2009-2010Catanzaro
2010-2013Nocerina
2013Latina
2014-2015Matera
2015-2016Benevento
2016-2018Matera
2018-2020Catanzaro
2020-Bari
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 agosto 2020

Gaetano Auteri (Floridia, 21 settembre 1961) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, tecnico del Bari.

Caratteristiche tecnicheModifica

AllenatoreModifica

Utilizza il modulo tattico 3-4-3,[1] facendo giocare la sua squadra un calcio fatto di velocità, pressing e dispendio atletico.[2] È soprannominato lo Special One di Floridia.[1]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Giocatore degli anni ottanta e novanta, inizia la sua carriera nel Siracusa nel 1979. Due anni dopo, su richiesta del tecnico Eugenio Fascetti,[3] viene acquistato dal Varese, con cui gioca in tre campionati di Serie B. Durante questo periodo incorre in un infortunio ai menischi che ne compromette il futuro da atleta.[3][4]

Successivamente viene acquistato dal Genoa, sempre nel campionato cadetto, per un importo record di 1.4 miliardi di lire.[3][4]

In seguito gioca, con alterne fortune, per Monza, Palermo, Licata e Leonzio nel campionato di Serie C1.[5]

Nel 1992, sfumata la trattativa che lo avrebbe portato al Taranto, e con questa la possibilità di tornare a disputare la Serie B, decide di rinunciare all'offerta della Sambenedettese e di lasciare il calcio giocato a soli 31 anni, anche a causa delle difficoltà conseguenti all'infortunio alle ginocchia.[3][4]

AllenatoreModifica

Ha iniziato la carriera di allenatore come preparatore dei portieri dell'Atletico Catania, in quanto non dotato di patentino di primo allenatore.[4]

Nel gennaio del 1995 inizia a guidare il Ragusa, ottenendo un settimo posto in Serie D. Dal 1998 al 2001 guida l'Igea Virtus prima in Serie D e poi, dopo la vittoria del campionato 1999-2000, anche in Serie C2, dove ottiene un sorprendente sesto posto.

Segue un'annata alla guida dell'Avellino. La stagione successiva allena il Crotone, in Serie C1, venendo esonerato dopo la sconfitta col Paternò per fare spazio al tecnico Luigi De Rosa.[6] Dopo cinque partite viene richiamato in panchina e conclude la stagione al sesto posto. Nella stagione 2003-2004 allena il Martina, regalando al club pugliese una sofferta salvezza, passata attraverso i playout.

Dopo la stagione 2004-2005 fra i dilettanti con il Siracusa, dal 2005 al 2007 è l'allenatore del Gallipoli: alla prima stagione vince il campionato di Serie C2 vincendo molte partite con molti gol all'attivo e determinando prestazioni notevoli a livello nazionale.[7] In quello stesso anno si aggiudica la Coppa Italia Serie C, battendo in finale la Sanremese.

Seguono due anni nuovamente al Siracusa, con cui nel 2008-2009 vince il campionato di Serie D, e uno al Catanzaro .

Nel 2010 approda alla Nocerina in Lega Pro Prima Divisione, dove ottiene la promozione diretta in Serie B grazie a una stagione fatta di 21 vittorie in 34 gare e un +8 in media inglese. Il 26 maggio 2011 vince la Supercoppa di Lega Pro Prima Divisione battendo 1-0 il Gubbio al San Francesco dopo l'1-1 dell'andata.[8]

Debutta nella serie cadetta ma il 7 gennaio 2012, in seguito alla sconfitta casalinga contro il Pescara per 2-4, con la squadra al penultimo posto a 16 punti dopo il termine del girone d'andata, viene sollevato dall'incarico.[9] Il 23 gennaio seguente viene richiamato alla guida del club dopo le dimissioni di mister Salvatore Campilongo.[10][11] A fine stagione la squadra retrocede in Lega Pro, ma Auteri viene riconfermato in panchina. Alla prima partita stagionale però, rimedia una pesante sconfitta per 1-4 contro la Paganese sul campo neutro di Chieti, e per questo rassegna le dimissioni, respinte dal Patron della Nocerina Christian Citarella.[12] Ripresa per mano la squadra, a fine stagione Auteri raggiunge l'obbiettivo play-off in ragione del quarto posto in campionato in quarta posizione, venendo però sconfitto in semifinale dal Latina in virtù del miglior piazzamento ottenuto in campionato dai pontini.

Il 24 giugno 2013 diventa l'allenatore del Latina, neopromosso in Serie B.[13] Il 10 settembre dello stesso anno viene esonerato, dopo tre giornate di campionato in cui ha raccolto un pari e due sconfitte.[14]

Nella stagione 2014-2015 è alla guida del Matera,[15] con cui disputa un campionato da protagonista, raggiungendo la semifinale play-off persa ai rigori contro il Como.

Il 7 giugno 2015 rinnova con il club lucano[16], ma dopo neanche un mese lascia l'incarico[17] e pochi giorni dopo diventa il nuovo allenatore del Benevento[18], con cui vince il campionato, portando la squadra campana, per la prima volta nella sua storia, in Serie B. Il 14 giugno 2016 rescinde, un anno prima della scadenza, il contratto che lo legava alla società sannita.[19][20] Per le due stagioni successive ritorna al Matera in Serie C, disputando due campionati di vertice senza però riuscire a centrare i playoff.

Il 1º giugno 2018 viene annunciato come nuovo tecnico del Catanzaro, anche in questo caso si tratta di un ritorno. Conquista l'accesso ai play-off nei quali viene eliminato dalla Feralpisalò. Nella stagione successiva, il 21 ottobre 2019, a seguito della sconfitta casalinga contro il Potenza, viene sollevato dall'incarico. Il 24 gennaio 2020 viene richiamato sulla panchina giallorossa; chiude il contratto al termine della stagione, con la permanenza del club in Serie C.

Il 25 agosto 2020 viene nominato nuovo allenatore del Bari, in Serie C, sottoscrivendo un accordo fino al 30 giugno 2022.[21]

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 26 ottobre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
1997-1998   Ragusa D 34+4[22] 17+2 8+2 9 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 40 20 10 10 50,00
1998-1999   Igea Virtus D 34 18 12 4 CI-D 2 0 2 0 - - - - - - - - - 36 18 14 4 50,00
1999-2000 D 34+4[23] 25+3 7 2+1 CI-D 6 2 3 1 - - - - - - - - - - 44 30 10 4 68,18
2000-2001 C2 34 11 15 8 CI-C 4 0 0 4 - - - - - - - - - - 38 11 15 12 28,95
Totale Igea Virtus 106 57 34 15 12 2 5 5 - - - - - - - - 118 59 39 20 50,00
2001-2002   Avellino C1 19 6 8 5 CI-C 3 1 0 2 - - - - - - - - - - 22 7 8 7 31,82
2002-2003   Crotone C1 34 14 8 12 CI+ CI-C 2+2 1+1 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 38 16 8 14 42,11
2003-2004   Martina C1 34 11 9 14 CI-C 2 0 0 2 - - - - - - - - - - 36 11 9 16 30,56
2004-2005   Siracusa D 34 17 6 11 CI-D 4 2 1 1 - - - - - - - - - - 38 19 7 12 50,00
2005-2006   Gallipoli C2 34 20 8 6 CI-C 16 11 1 4 - - - - - - - - - - 50 31 9 10 62,00
2006-2007 C1 34 12 8 14 CI-C 6 2 1 3 - - - - - - - - - - 40 14 9 17 35,00
Totale Gallipoli 68 32 16 20 22 13 2 7 - - - - - - - - 90 45 18 27 50,00
2007-2008   Siracusa D 34 18 7 9 CI-D 4 3 0 1 - - - - - - - - - - 38 21 7 10 55,26
2008-2009 D 36+5[24] 24+1 9+3 3+1 CI-D 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 43 26 12 5 60,47
Totale Siracusa 109 60 25 24 10 6 1 3 - - - - - - - - 119 66 26 27 55,46
2009-2010   Catanzaro LP-2D 34+4[25] 22+3 6 6+1 CI-LP 4 1 1 2 - - - - - - - - - - 42 26 7 9 61,90
2010-2011   Nocerina LP-1D 34 21 9 4 CI-LP 10 8 0 2 - - - - - SLP 2 1 1 0 46 30 10 6 65,22
2011-2012 B 40 10 10 20 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 42 11 10 21 26,19
2012-2013 LP-1D 30+2[26] 15+1 8 7+1 CI+CI-LP 2+2 1+1 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 36 18 8 10 50,00
Totale Nocerina 106 47 27 32 16 11 0 5 - - - - 2 1 1 0 124 59 28 37 47,58
2013-2014   Latina B 3 0 1 2 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 4 0 1 3 &&0,00
2014-2015   Matera LP 38+3[27] 20+1 10+2 8 CI-LP 5 2 3 0 - - - - - - - - - - 46 23 15 8 50,00
2015-2016   Benevento LP 34 20 11 3 CI+CI-LP 1+2 0+1 0+0 1+1 - - - - - SLP 2 0 0 2 39 21 11 7 53,85
2016-2017   Matera LP 38+2[28] 18 11+1 9+1 CI+CI-LP 2+7 1+5 0+1 1+1 - - - - - - - - - - 49 24 13 12 48,98
2017-2018 C 36 15 10 11 CI+CI-C 2+2 1+1 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 40 17 10 13 42,50
Totale Matera 117 54 34 29 18 10 4 4 - - - - - - - - 135 64 38 33 47,41
2018-2019   Catanzaro C 36+2[29] 20 7+1 9+1 CI-C 5 4 0 1 - - - - - - - - - - 43 24 8 11 55,81
2019-2020 C 16+2[30] 8 2+2 6 CI+CI-C 2+0 1+0 0+0 1+0 - - - - - - - - - - 20 9 4 7 45,00
Totale Catanzaro 94 53 18 23 11 6 1 4 - - - - - - - - 105 59 19 27 56,19
2020-2021   Bari C 6 4 2 0 CI 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 8 5 3 0 62,50
Totale carriera 768 377 203 188 106 55 13 38 - - - - 4 1 1 2 878 432 218 228 49,20

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Monza: 1987-1988
Monza: 1987-1988

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Igea Virtus: 1999-2000
Siracusa: 2008-2009
Gallipoli: 2005-2006 (Girone C)
Gallipoli: 2005-2006
Nocerina: 2010-2011(Girone B)
Nocerina: 2010-2011
Benevento: 2015-2016 (Girone C)

NoteModifica

  1. ^ a b Auteri: si va verso il rinnovo fino al 2013 Tuttonocerina.com
  2. ^ Sarà lui il nuovo mister Lostregone.net
  3. ^ a b c d Nocerina: mister Auteri, il tecnico vincente Tuttonocerina.com
  4. ^ a b c d Al Varese più bello della storia scipparono la A Laprovinciadivarese.it
  5. ^ Almanacco illustrato del Calcio, edizioni 1993-1995, ed. Panini
  6. ^ Rossoblù, De Rosa al posto di Auteri[collegamento interrotto] Ilcrotonese.it
  7. ^ Gallipoli dei miracoli Gazzetta.it
  8. ^ Nocerina: è Supercoppa (senza capitano) Archiviato l'8 giugno 2015 in Internet Archive. corrieredelmezzogiorno.corriere.it
  9. ^ Comunicato Ufficiale N.23 Asgnocerina.it
  10. ^ Comunicato Ufficiale n.28: Nocerina e Campilongo, risoluzione consensuale Asgnocerina.it
  11. ^ La Nocerina fa subito retromarcia: via Campilongo, torna Auteri Archiviato il 27 gennaio 2012 in Internet Archive. lacittadisalerno.gelocal.it.it
  12. ^ NOCERINA-PAGANESE 1-4. Auteri vuole dimettersi, ma la dirigenza lo blinda, resport.it. URL consultato il 30 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  13. ^ Il Latina ha scelto Gaetano Auteri, Uslatinacalcio.it. URL consultato il 24 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2013).
  14. ^ Auteri sollevato dall'incarico, Uslatinacalcio.it. URL consultato il 10 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2013).
  15. ^ Ufficiale: Gotti firma con il Matera, Materacalcio.it (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2014).
  16. ^ UFFICIALE: Matera, confermati il tecnico ed il dt Archiviato il 7 agosto 2016 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  17. ^ Matera, ecco il perché del divorzio con Auteri tuttolegapro.com
  18. ^ Benevento, Auteri: "Sono già al lavoro per evitare di sbagliare" tuttolegapro.com
  19. ^ Il Benevento accoglie la richiesta di risoluzione di mister Auteri beneventocalciospa.it
  20. ^ Benevento, l'ex Auteri: "Rescissione? Programmi che non coincidevano" tuttolegapro.com
  21. ^ Welcome Gaetano Auteri! sscalciobari.it
  22. ^ Poule scudetto.
  23. ^ Poule scudetto.
  24. ^ Poule scudetto.
  25. ^ Play-off.
  26. ^ Play-off.
  27. ^ Play-off.
  28. ^ Play-off.
  29. ^ Play-off.
  30. ^ Play-off.

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica