Insigniti dell'Ordine supremo della Santissima Annunziata nel XIX secolo

lista di un progetto Wikimedia

Elenco degli insigniti dell'Ordine supremo della Santissima Annunziata nel XIX secolo.

Ordine supremo della Santissima Annunziata

Carlo Emanuele IVModifica

Carlo Emanuele IV fu il XX gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

1801
1802
  • Andrea Doria Pamphili, principe del Sacro Romano Impero, principe di San Martino
  • Filippo Colonna, principe di Castiglione, duca di Paliano

Vittorio Emanuele IModifica

Vittoria Emanuele I fu il XXII gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

Carlo FeliceModifica

Carlo Felice fu il XXIII gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

Carlo AlbertoModifica

Carlo Alberto fu il XXVI gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

1832
  • Federico Enrico Augusto, principe reale di Prussia
  • Fulco Ruffo di Calabria Santapau, principe di Scilla, consigliere di stato , poi ministro degli affari esteri del regno delle Due Sicilie
  • Giuseppe Morozzo Della Rocca, cardinale, vescovo di Novara
1833
1835
1836
1837
1838
  • Josef Radetzky, conte di Radetz, Comandante generale del regno Lombardo-Veneto
1839
1840
1841
1842
1843
  • Federico Augusto, re di Sassonia
  • Leopoldo, arciduca d'Austria
  • Ernesto, arciduca d'Austria
1844
  • Alessandro Souvarov Rimniski, principe Italinski, aiutante di campo generale dell'imperatore di Russia
1845
1846
1847
1848

Vittorio Emanuele IIModifica

Vittoria Emanuele II fu il XXIV gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

1849
1850
1853
1855
1856
1857
1858
1859
1860
1861
1862
1863
1864
1865
  • Massimiliano, arciduca d'Austria, imperatore del Messico
  • Alessandro, granduca ereditario di Russia (poi Alessandro III, imperatore di Russia)
1866
  • Luigi Federico Menabrea, marchese di Valdora, luogotenente generale, primo aiutante di campo del re, presidente del consiglio, ambasciatore, senatore del Regno
1867
1868
1869
1870
1871
1872
1873
1874
  • Costantino di Hohenlohe Schillingfurst, consigliere intimo, ciambellano, primo gran maestro della Casa dell'Imperatore d'Austria
  • Marco Minghetti, presidente del Consiglio dei ministri e ministro delle Finanze
1875
  • Alessandro Adelsberg, aiutante di campo generale dell'Imperatore di Russia
  • Nicolò, granduca di Russia
  • Enrico di Prussia, principe reale di Prussia
  • Edwin Giovanni Carlo Manteuffel, maresciallo generale dell'esercito germanico
  • Raffaele De Ferrari, principe di Lucedio, duca di Galliera, senatore del Regno
1876
  • Antonio Maria Fontes Perreira de Mello, presidente del Consiglio dei ministri e ministro della Guerra del re di Portogallo
  • Cristiano Federico, principe ereditario di Danimarca (poi Federico VIII, re di Danimarca)

Umberto IModifica

Umberto I fu il XXV gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

1878
  • Alfonso XII, re di Spagna
  • Agostino Depretis, presidente del Consiglio dei ministri, ministro segretario di stato per gli affari interni
  • Sebastiano Tecchio, ministro segretario di stato di grazia e giustizia (poi presidente del Senato del Regno)
  • Carlo I, re di Romania
1879
1880
  • Edoardo di Launay, ambasciatore
1881
  • Sergio, granduca di Russia
  • Paolo, granduca di Russia
  • Rodolfo, arciduca ereditario d'Austria
  • Giovanni Napomuceno Salvatore, arciduca d'Austria
  • Abdul-Hamid-Khan, imperatore di Turchia
1882
  • Carlo I, re di Wurttemberg
  • Takehito Arisugawa, principe del Giappone
1883
  • Guglielmo III, re dei Paesi Bassi
  • Luitpoldo, principe reale di Baviera
  • Luigi Ferdinando, principe reale di Baviera
  • Alfonso Maria, principe reale di Baviera
  • Vladimiro Dolgorouki, governatore generale di Mosca
  • Francesco Arnolfo, principe reale di Baviera
  • Nicola di Russia, granduca ereditario (poi Nicola II, imperatore di Russia)
1885
  • Alberto Vittorio Edoardo, principe di Gran Bretagna e Irlanda, duca di Clarence e Avondale
  • Carlo Alessandro, granduca di Sassonia-Weimar
1887
1888
  • Francesco Crispi, presidente del Consiglio dei ministri, ministro segretario di stato per gli Affari Interni e ad Interim degli Affari Esteri
  • Gustavo Kalnoki de Koros-Patak, generale di cavalleria, ministro della Casa dell'Imperatore d'Austria, presidente del Consiglio dei ministri, ministro degli Affari Esteri
1889
  • Gioachino Carlo, principe reale di Prussia
  • Federico, principe reale di Prussia, reggente del ducato di Brunswick
  • Costantino, principe reale di Grecia, duca di Sparta (poi Costantino I, re di Grecia)
1890
  • Emanuele Filiberto di Savoia, duca d'Aosta
  • Enrico Cosenz, tenente generale, capo dell'Esercito regio, senatore del Regno
  • Giorgio, granduca di Russia
  • Nicola, granduca di Russia
  • Leone Caprivi, generale dell'Esercito germanico, ministro di stato del Regno di Prussia, ministro degli Affari Esteri, cancelliere dell'Impero di Germania
1891
  • Francesco Ferdinando, arciduca d'Austria
  • Valdemaro, principe di Danimarca
  • Somdeth Phra Paramindr Maha Chulalongkorn, re del Siam
1892
1893
1894
  • Federico Francesco III, granduca di Meclemburgo-Schwerin
1895
1896
  • Guglielmo di Prussia, principe imperiale di Germania e principe reale di Prussia
  • principe Vittorio Napoleone
  • Antonio Starabba, marchese di Rudinì, presidente del Consiglio dei ministri, ministro segretario di stato per gli Affari Interni
  • Alessandro I, re di Serbia
1897
  • Chlodwig, principe di Hohenlohe, di Ratibor e Corvey, cancelliere dell'Impero Germanico, presidente del Ministero di stato di Prussia
  • Sommot, principe del Siam
  • Ferdinando, principe di Bulgaria (poi Ferdinando I, re dei Bulgari)
  • Ernesto Luigi, granduca d'Assia
  • Luigi, principe reale di Baviera, principe ereditario (poi Luigi III, re di Baviera)
  • Leopoldo, principe reale di Baviera
  • Federico di Baden, granduca ereditario (poi Federico II, granduca di Baden)
  • Agenore Golochiwski de Goluckowo, presidente del Consiglio Comune dei ministri di Austria e Ungheria
1898
  • Ottone, arciduca d'Austria
1900
  • Giuseppe Saracco, presidente del Senato del Regno
  • Yoshihito, principe ereditario del Giappone (poi Yoshihito, imperatore del Giappone)
  • Yoshihito Kan-In, principe del Giappone

Vittorio Emanuele IIIModifica

Vittoria Emanuele III fu il XXVI gran maestro dell'Ordine.

InsignitiModifica

1900

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica