Apri il menu principale

Kevin Magee (motociclista)

pilota motociclistico australiano
Kevin Magee
Kevin Magee 2007 Oct.jpg
Magee nel 2007
Nazionalità Australia Australia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1987
Stagioni dal 1987 al 1993
Miglior risultato finale
Gare vinte 1
Podi 3
Punti ottenuti 326,5
Carriera in Superbike
Esordio 1991
Miglior risultato finale 12º
Gare disputate 8
Gare vinte 2
Podi 7
Punti ottenuti 134
Giri veloci 1
 

Kevin Magee (Horsham, 16 luglio 1962) è un pilota motociclistico australiano.

CarrieraModifica

Ha iniziato la sua carriera nelle competizioni australiane della Superbike e, dopo essersi fatto conoscere in campo internazionale con un secondo posto ottenuto alla 8 Ore di Suzuka del 1986[1], ha ottenuto tre wild card per partecipare ad alcuni gran premi del motomondiale 1987 con la Yamaha del Team Roberts. In quello stesso anno ottiene anche la vittoria alla 8 Ore di Suzuka, in coppia con il tedesco Martin Wimmer[2] e si impone in una prova del Campionato mondiale Formula TT 1987.

Dal motomondiale 1988 entra a far parte a pieno titolo del Team Roberts quale compagno di squadra dello statunitense Wayne Rainey con cui tra l'altro gareggia nuovamente nella 8 Ore di Suzuka, ottenendo nuovamente la vittoria[3].

In questa prima stagione completa del mondiale ottiene anche quella che sarà poi la sua unica vittoria nel contesto del motomondiale, nel Gran Premio motociclistico di Spagna 1988, giungendo al quinto posto nella classifica finale. Lo stesso risultato finale lo ottiene anche nel motomondiale 1989 concluso senza nessun piazzamento sul podio.

All'inizio della stagione successiva, in occasione del Gran Premio motociclistico degli Stati Uniti d'America 1990 è incorso in un grave incidente che l'ha tenuto a lungo lontano dalle gare; da quel momento le sue presenze nel motomondiale sono state sporadiche e limitate alle prove asiatiche e australiane.

Nel 1991 fa il suo esordio nel campionato mondiale Superbike, prendendo parte al GP di Sugo ed a quello di Phillip Island, ottenendo una vittoria (in gara 1) in Australia e altri due piazzamenti a podio. Partecipa agli stessi GP della passata stagione anche nel 1992, vincendo nuovamente la prima gara corsa a Phillip Island. Nel totale delle sue partecipazioni nel mondiale Superbike, Magee è salito sul palco di premiazione del podio in sette delle otto gare disputate.

Dopo il ritiro dalle competizioni attive è diventato commentatore delle gare motociclistiche per emittenti televisive australiane.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

1987 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Yamaha Rit 10 3 11 15º
1988 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Yamaha 7 Rit 1 3 5 5 6 4 NP 5 9 5 6 Rit 6 138
1989 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Yamaha 5 4 4 7 5 4 4 7 5 6 5 7 6 138,5
1990 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Suzuki 4 Rit 13 21º
1991 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Suzuki e Yamaha 13 11 5 19 19º
1993 Classe Moto                             Punti Pos.
500 Yamaha 9 7 25º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

1991 Moto                           Punti Pos.
Yamaha 5 3 1 2 63 14º
1992 Moto                           Punti Pos.
Yamaha 2 2 1 2 71 12º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

  1. ^ Risultati della 8 Ore di Suzuka 1986, su motoracing-japan.com. URL consultato il 22 giugno 2016.
  2. ^ Risultati della 8 Ore di Suzuka 1987, su motoracing-japan.com. URL consultato il 22 giugno 2016.
  3. ^ Risultati della 8 Ore di Suzuka 1988, su motoracing-japan.com. URL consultato il 22 giugno 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica