Stazione di Milano Repubblica

stazione ferroviaria italiana
Milano Repubblica
stazione ferroviaria
Stazione Milano Repubblica binari.JPG
L'interno
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Coordinate45°28′49.28″N 9°11′55.73″E / 45.480355°N 9.198813°E45.480355; 9.198813Coordinate: 45°28′49.28″N 9°11′55.73″E / 45.480355°N 9.198813°E45.480355; 9.198813
Lineepassante ferroviario di Milano
Caratteristiche
Tipostazione sotterranea passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1997
Binari2
Interscambistazione di Repubblica M3
Tram urbani
DintorniStazione Centrale
 
Mappa di localizzazione: Milano
Milano Repubblica
Milano Repubblica

La stazione di Milano Repubblica è una fermata ferroviaria del passante ferroviario di Milano, ubicata in piazza della Repubblica a Milano.

StoriaModifica

 
Vista interna
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S1
     Saronno
   Saronno Sud
   Caronno Pertusella
   Cesate
   Garbagnate Milanese
   Garbagnate Parco delle Groane
   Bollate Nord
   Bollate Centro
   Novate Milanese
   Milano Quarto Oggiaro
     Milano Nord Bovisa
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
     Milano Rogoredo  
   San Donato Milanese
   Borgolombardo
   San Giuliano Milanese
     Melegnano
   San Zenone al Lambro
   Tavazzano
     Lodi
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S2
     Mariano Comense
     Cabiate
     Meda
     Seveso
     Cesano Maderno
   Bovisio Masciago-Mombello
   Varedo
   Palazzolo Milanese
   Paderno Dugnano
   Cormano-Cusano Milanino
   Milano Bruzzano
     Milano Affori  
     Milano Nord Bovisa
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
     Milano Rogoredo  
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S5
  RCT    Varese S 40 S 50 (→ FNM)
   Gazzada-Schianno-Morazzone
   Castronno
   Albizzate-Solbiate Arno
   Cavaria-Oggiona-Jerago
  RCT    Gallarate S 30
  RCT    Busto Arsizio S 50
     Legnano
   Canegrate
   Parabiago
   Vanzago-Pogliano
     Rho
     Rho Fiera  
   Milano Certosa
   Milano Villapizzone
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
   Milano Forlanini
   Segrate
     Pioltello-Limito
   Vignate
   Melzo
   Pozzuolo Martesana
   Trecella
   Cassano d'Adda
     Treviglio
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S6
     Novara
   Trecate
     Magenta
   Corbetta-Santo Stefano Ticino
   Vittuone-Arluno
   Pregnana Milanese
   Rho
     Rho Fiera  
   Milano Certosa
   Milano Villapizzone
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
   Milano Forlanini
   Segrate
     Pioltello-Limito
   Vignate
   Melzo
   Pozzuolo Martesana
   Trecella
   Cassano d'Adda
     Treviglio
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S12
     Milano Nord Bovisa
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
     Milano Rogoredo  
   San Donato Milanese
   Borgolombardo
   San Giuliano Milanese
     Melegnano
Servizio ferroviario suburbano di Milano
Linea S13
     Milano Nord Bovisa
   Milano Lancetti
     Milano Porta Garibaldi    
   Milano Repubblica  
   Milano Porta Venezia  
   Milano Dateo
   Milano Porta Vittoria
     Milano Rogoredo  
   Locate Triulzi
   Pieve Emanuele
   Villamaggiore
   Certosa di Pavia
     Pavia

La stazione, che insiste sull'area della vecchia stazione di Milano Centrale del 1864, fu attivata il 21 dicembre 1997, come parte del primo tratto del passante ferroviario di Milano.[1]

Il cantiere della stazione fu aperto nel 1984. Nel 1990 fu aperta la stazione della metropolitana, mentre l'area del passante è divenuta operativa solo nel 1997. Durante la realizzazione dell'opera numerosi ritardi hanno rallentato il completamento, soprattutto a causa dell'erogazione discontinua dei finanziamenti e delle numerose complessità tecnologiche derivanti dall'architettura così particolare.

Strutture e impiantiModifica

Lo scalo è una fermata sotterranea a due binari entrambi dotati di banchina laterale.

ArchitetturaModifica

La struttura della stazione è stata progettata dall'architetto Angelo Mangiarotti e costruita tra gli anni ottanta e anni novanta.

Ha una struttura che fa uso di una speciale volta in prefabbricati di cemento ornati con incavità a forma di calotta sferica, i quali realizzano un arco insolitamente ampio e alto. Le cavità della volta sono studiate per smorzare le emissioni acustiche, ed impedire il rimbombo al passaggio dei convogli. Le pareti sono ricoperte da un rivestimento metallico di colore giallo-oro.

L'impianto è stato realizzato su tre livelli sotterranei:

  • il primo è un mezzanino d'accesso che funge anche da sottopassaggio per l'attraversamento della piazza, ed è composto da un camminamento a balconata perimetrale che dà sul piano inferiore, aperto;
  • il secondo è salone di interscambio, dove si trova il collegamento con la metropolitana, oltre a biglietterie e tornelli di ingresso. È uno dei più ampi spazi di questo genere in Italia, nonché uno dei più alti, insieme a quello della stazione "sorella" di Porta Venezia. È dominato all'interno da due imponenti piloni in cemento per il sostegno della volta nervata e da due coppie di rampe di scale mobili;
  • il terzo piano interrato comprende le banchine, che sono poste all'esterno rispetto ai binari e non comunicanti. Le banchine sono lunghe 250 metri, secondo lo standard del passante.

La stazione è stata progettata prestando attenzione all'accessibilità, particolarmente per i passeggeri a mobilità ridotta. Vi sono pertanto ascensori dedicati e tornelli allargati per il passaggio delle carrozzine.

La presenza della Torre Breda a ridosso degli scavi ha rappresentato una sfida tecnica per i progettisti, dato che non era possibile effettuare un intervento così importante sulle fondazioni di un edificio in cemento alto 100 metri. Per evitare sbancamenti o danni alle fondazioni si è proceduto immediatamente a costruire una spessa parete di contenimento in calcestruzzo armato, a sostituzione del normale diaframma, e al consolidamento della fiancata degli scavi.

MovimentoModifica

È servita dalle linee S1, S2, S5, S6, S12 ed S13 del servizio ferroviario suburbano, per una frequenza media di 5 minuti ogni treno.

InterscambioModifica

La stazione costituisce un importante interscambio con la linea M3 della metropolitana di Milano.

Nelle vicinanze della stazione effettuano fermata alcune linee urbane di superficie, tranviarie ed automobilistiche, gestite da ATM.

ServiziModifica

  •   Biglietteria a sportello
  •   Biglietterie self-service attive 24/24
  •   Distributori automatici di snack e bevande
  •   Sala di attesa
  •   Posto di Polizia Ferroviaria
  •   Stazione video sorvegliata
  •   Servizi igienici

NoteModifica

  1. ^ Il Passante è una realtà, in I Treni, n. 190, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, febbraio 1998, p. 5, ISSN 0392-4602 (WC · ACNP).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica