Apri il menu principale
Portale Avezzano.jpg
Benvenuti • Welcome • Bienvenu • Willkommen • Bienvenidos • Bemvindo
Avezzano-Stemma.png

Avezzano

Geografia · Avezzano e la Marsica · Monumenti · Cultura
Storia · Diocesi dei Marsi · Siti archeologici · Società
Amministrazione · Trasporti · Economia · Parchi e riserve naturali · Università · Sport


Marsi

Tutte le voci su Avezzano · Immagini su Commons

Coat of arms of Avezzano.svg
Avezzano
Avezzano dal monte Salviano.jpg
Fuciner-lake nasa.jpg

Avezzano (Avezzànë in dialetto marsicano) è un comune italiano di oltre 42.000 abitanti. Situato a 695 metri slm in Provincia dell'Aquila in Abruzzo. Elevato a Città con Decreto del presidente della Repubblica. È il secondo comune più popoloso della Provincia e il sesto della Regione. Documentata come esistente già nel IX secolo, col tempo è diventata il capoluogo della Marsica, subregione abruzzese, comprendente 37 comuni, per un totale di circa 140.000 abitanti. È sede del Tribunale (operativo almeno fino al 2018) e della Curia vescovile della Diocesi dei Marsi. Ospita la sede distaccata della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Teramo e i corsi di Laurea in Scienze Infermieristiche dell'Università dell'Aquila. È sede della Comunità Montana Marsicana. Nei pressi del casello autostradale della A25 è presente lo snodo commerciale dell'Interporto. La Città di Avezzano è Medaglia d'argento al merito civile poiché fu la quinta città d'Italia per gravità di danni da bombardamenti alleati. Toponimo: l'etimologia più corretta farebbe derivare il nome della città di Avezzano dal prediale Avidianum (o fundus Avidianus), dal gentilizio Avidius, da cui deriverebbe direttamente Avezzano, con una sola v e la z sonora. Secondo alcuni storici e studiosi l'etimologia più corretta sarebbe invece quella legata al toponimo prediale "ad vettianum", ovvero luogo abitato dai vetii, antica e potente famiglia patrizia romana. Il toponimo "vetiano" o "vettiano", si sarebbe trasformato linguisticamente in "Veziano" o "Vezziano", infine "Ad Vezzano", poi divenuto Avezzano dall'uso della lingua parlata. Mentre l'ipotesi più suggestiva vuole che derivi da "Ave Jane", un’invocazione posta sul frontale di un tempio pagano consacrato al dio Giano; La città, totalmente distrutta nel 1915 dal terremoto della Marsica, è risorta. Oggi si propone come uno dei centri più dinamici della regione abruzzese. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
La Marsica
Monte Velino Marsica2.jpg
La Marsica è una subregione dell'Abruzzo interno, comprendente trentasette comuni della provincia dell'Aquila e il cui centro principale è la città di Avezzano, mentre i capoluoghi storici furono nell'antichità Marruvium (l'odierna San Benedetto dei Marsi) e Antinum (Civita d'Antino), in epoca imperiale Alba Fucens e durante il medioevo, Albe e Celano. Territorio culturalmente e politicamente strategico dell'Italia Centrale, è collocata nell'intorno della piana del Fucino, tra il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, la piana di Carsoli (Piana del Cavaliere) e la conca di Sulmona (Valle Peligna).

La regione prende il nome dalla popolazione italica che in passato ha abitato l'area, i Marsi. Valoroso popolo di indomiti guerrieri, il loro nome, infatti, deriva dal dio della guerra Marte. Durante le guerre sociali del I secolo a.C., inflissero sconfitte, timore e devastazioni al ben più numeroso esercito della Repubblica romana. Le guerre sociali (da socii, le tribù italiche consociate alla Repubblica) ebbero inizio quando il Senato Romano, con Catone in capo, negarono la cittadinanza ai Marsi e agli altri popoli, dopo molti anni di alleanze militari. Fanno parte della Marsica 37 comuni, per un totale di circa 140.000 abitanti. Il territorio amèno, aspro ed ospitale è ricco di parchi e riserve naturali: comprende a sud il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, a sud-ovest la Riserva naturale guidata Zompo lo Schioppo, ad est il Parco regionale naturale del Sirente - Velino, a nord-est la Riserva naturale Monte Velino, ad ovest la Riserva naturale guidata Monte Salviano e il Parco regionale dei Monti Simbruini, a nord-ovest la Riserva naturale speciale delle Grotte di Pietrasecca. Mammiferi tipici di molti di questi parchi sono l'orso bruno marsicano, sottospecie endemica e il lupo appenninico.

Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Chiese
Cattederale dei Marsi.jpg

La Cattedrale dei Marsi è dedicata al protettore di Avezzano, San Bartolomeo. Voluta strenuamente da monsignor Bagnoli come simbolo del trasferimento della Diocesi ad Avezzano, fu progettata dall'autore del Piano Regolatore della città, l'ingegner Sebastiano Bultrini, e venne solennemente consacrata nel 1942. Fu bombardata dagli Alleati nel 1944, ma fortunatamente venne salvata dall'esplosione di una bomba dal giovanissimo Ennio Piccone, che coraggiosamente entrò nella chiesa, sfilò la spoletta e disinnescò l'ordigno. Oggi la cattedrale è il cuore della città di Avezzano, ponendosi come poderoso sfondo dell'ampia piazza Risorgimento, con una facciata neo-rinascimentale di travertino. I tre portali sono sormontati da mosaici che raffigurano Cristo e i due protettori di Avezzano, la Madonna di Pietraquaria e San Bartolomeo, e sono collegati con altrettante navate spoglie di decorazioni, illuminate dal grande rosone e dalle vetrate della cupola; è affiancata da un alto campanile che svetta su tutta la città e che da ogni punto di essa è ben visibile. La cattedrale è, inoltre, dotata di un grande organo (Opus 345), costruito dalla Pontificia fabbrica d'organi Tamburini nel 1955. Il santuario della Madonna di Pietraquaria, sul Monte Salviano, devotamente ricostruita dal popolo avezzanese agli inizi dell'800 su una base del duecento. La chiesa di San Giovanni Decollato, di originaria costruzione trecentesca, fu gestita dai francescani fino al 1912, quando divenne parrocchia e passò, dunque, sotto la gestione della Diocesi. Quasi completamente distrutta dal sisma del 1915, venne ricostruita negli anni trenta su progetto dell'ingegner Loreto Orlandi, con l'aggiunta di un pregevole portale laterale, proveniente dalla distrutta chiesa di Santa Maria in Vico (ex convento). Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Sport
Avezzano - Stadio dei Marsi1.jpg
L'Avezzano calcio è una società calcistica che milita in Serie D. Fondata originariamente nel 1919 con il nome di Forza e Coraggio Avezzano F.C., venne ricostituita nel 1998 in seguito ad un tracollo finanziario con il nome S.S. Paterno Avezzano, poi cambiato in Nuova Avezzano Calcio, ed infine ricostituita nuovamente nel 2009 con il nome di Avezzano Foce Nuova, cambiato prima in Avezzano Calcio A.S.D., poi in Avezzano Calcio Srl. Gioca le gare interne allo Stadio dei Marsi.

Nella stagione 1996-97 l'Avezzano ha militato in Serie C/1, il più alto livello raggiunto nella sua lunga storia: al termine della stagione la squadra bianco-verde non riesce ad evitare la retrocessione in C/2. Nel palmarès dell'Avezzano c'è la Coppa Italia dilettanti vinta al termine della stagione 1986-87. Memorabile la vittoria del campionato Interregionale 1990-91 che decretò, dopo gli spareggi tra le prime classificate, la promozione dei marsicani. Molto seguita la squadra di rugby, l'Avezzano Rugby, nel 2006 promossa per la prima volta in serie A, retrocessa l'anno seguente in Serie B e nel 2011 nuovamente promossa in serie A. La formazione milita in Serie B. Considerevole il movimento giovanile e quello femminile che ruota attorno alla società. La città è sede dell'unica società di hockey su prato esistente in Abruzzo, l'Hockey Avezzano. La squadra milita nel campionato di Serie B, partecipando al girone laziale-umbro-marchigiano. Squadra di buon livello, spesso è impegnata nella pool promozione. Avezzano vanta un'ottima tradizione pugilistica: tanti gli atleti che hanno conquistato titoli italiani e anche mondiali nelle varie categorie. Sport molto seguiti in città sono: l'atletica leggera, il calcetto, le arti marziali, il ciclismo, il tennis, e ancora, scherma, mountain bike, tiro con l'arco, pallavolo, golf, calcetto, arti marziali. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Infrastrutture e trasporti
Autostrada A24 Italia 2011-08-by-RaBoe-15.jpg

Avezzano è servita dalle autostrade A 25 Roma-Torano-Pescara e A 24 Roma-L'Aquila-Teramo: lo svincolo per questa autostrada è a pochi chilometri a nord-ovest dal casello di Avezzano. Alcune autolinee a lunga percorrenza collegano Avezzano a diverse località italiane (Ancona, Bologna, Milano, Napoli, Pescara, Rieti, Roma) ed anche estere. Le altre arterie stradali costituenti la rete principale sono la, Superstrada Avezzano-Sora (SS 690), detta anche "Superstrada del Liri", la Strada statale 578 Salto Cicolana, la Strada statale 5 Via Tiburtina Valeria e la Strada Statale 82 della Valle del Liri. La stazione di Avezzano, è servita dalle relazioni che percorrono la ferrovia Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara e funge altresì da località di diramazione con la linea Avezzano-Roccasecca che collega la città con Sora e Cassino. E' presente ad Avezzano, connesso al casello autostradale della A/25, l'interporto o Centro Smistamento Merci della Marsica. Una infrastruttura complessa nata per promuovere e sviluppare l'intermodalità dei trasporti, che ospita dal 2009, a seguito del sisma dell'Aquila, la Croce Rossa Italiana e la Protezione Civile. La mobilità interurbana è garantita dagli autoservizi curati dalle Autolinee Regionali Pubbliche Abruzzesi (ARPA) mentre quella urbana e suburbana è svolta dalla Società Comunale Autobus Avezzano SCAV. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Personaggi illustri
Storici

Approfondisci...

Avezzano-Stemma.png
Natura
Memoriale del terremoto del 1915 ad Avezzano.jpg
La Riserva periurbana del monte Salviano è stata istituita nel 1999. È molto frequentata per fare footing ed esercizio fisico. E' stata recentemente dotata di un percorso pedonale, protetto dal traffico viario. La strada asfaltata incontra a circa 3\4 del percorso la Via Crucis che su un sentiero conduce al Santuario della Madonna di Pietraquaria. Dall'incrocio un altro sentiero conduce ad un tiro al volo dotato di un bar-ristoro. Recentemente presso il santuario, dopo la ristrutturazione dell'ex bar in pietra, è stato inaugurato il centro Culturale "Il Salviano", sala per incontri culturali in cui si svolgono conferenze a tema e si discute di problematiche ambientali. Sul valico è posta l'opera "La creazione della vita, teatro della Germinazione" dello scultore Pietro Cascella. Da lì parte un percorso panoramico che sale lungo l'antica "via dei Marsi". Un altro percorso nel cuore della riserva è stato intitolato dal gruppo Scouts di Avezzano a Lord Baden Powell.

Ma la città di Avezzano, circondata com'è, dalla catena montuosa appenninica, è l'ideale punto di partenza per raggiungere facilmente le numerose località montane della Marsica. Vere e proprie bellezze naturalistiche e architettoniche dell'Abruzzo interno: il Parco regionale Sirente-Velino, il Parco Nazionale d'Abruzzo, Tagliacozzo, i borghi della piana del Cavaliere, la Valle Roveto, la Valle del Giovenco, Ovindoli e l'altopiano delle Rocche. Avezzano è ben collegata anche con la Ciociaria, l'alta Valle dell'Aniene e la Valle del Salto, tutte località al confine del Lazio con la Marsica.

Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Cultura
Avezzano - Castello Orsini Colonna.jpg

Il Castello Orsini è indubbiamente uno dei simboli della rinascita culturale di Avezzano, dopo la immane tragedia del terremoto del 1915 che cancellò in pochi secondi case, palazzi, chiese ed anche lo storico Teatro Ruggeri. Dopo il completamento dei lavori di recupero, attuati negli anni novanta, nel maniero è stata inserita al piano terra una platea per lo svolgimento di convegni e spettacoli, per lo più teatrali. Nel maggio 2006, finalmente, l'inaugurazione del nuovo Teatro dei Marsi, in via Cavalieri di Vittorio Veneto, nel quartiere di Borgo Pineta: nella moderna struttura, (capienza complessiva: circa 800 posti) è ripresa a pieno ritmo l'attività teatrale. Il Polo museale l'Aia dei Musei, in via Nuova, è suddiviso in due sezioni: “Le parole della pietra”, ovvero l’ex museo lapidario di Avezzano, raccoglie più di cento lapidi di epoca romana, medievale e rinascimentale e “Il filo dell’acqua”, il museo del prosciugamento del Fucino: un allestimento multimediale che illustra la grande opera idraulica che ha portato alla scomparsa del terzo lago più esteso d’Italia. Presso il caratteristico casino di caccia di villa Torlonia è esposta la mostra della civiltà contadina e pastorale. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Scuole e Università
File Avezzano - Fontana di Piazza Torlonia particolare2.jpg

La sede distaccata della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Teramo è situata in via Sandro Pertini. Il corso di Laurea, fortemente voluto da tutti i sindaci del territorio, è in piena attività. La città è sede, da anni, di alcuni corsi della Facoltà di Scienze Infermieristiche e Fisioterapia dell'Università dell'Aquila. Dal 2012, invece, si tengono alcuni corsi pre-accademici grazie ad una convenzione tra Conservatorio di musica ed associazione "Jazz on". L'investimento nelle strutture scolastiche ha prodotto importanti effetti ad Avezzano: in provincia dell'Aquila è la città che vanta la più consistente popolazione studentesca (nella media della scuola secondaria di primo e secondo grado). Tra le scuole più frequentate: il liceo scientifico "Vitruvio Pollione", il liceo classico "Alessandro Torlonia", il liceo statale di scienze umane "Benedetto Croce", l'istituto professionale per l'agricoltura "Arrigo Serpieri", l'istituto statale d'arte "Vincenzo Bellisario", l'istituto tecnico per geometri "Leon Battista Alberti", l'istituto di istruzione superiore "Ettore Majorana", l'istituto tecnico commerciale "Galileo Galilei" e l'istituto scolastico paritario cattolico "Sacro Cuore". Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Economia
Palazzo di città di Avezzano.jpg

L'agricoltura è il traino economico della città e dell'intera Marsica. In Abruzzo il 25% del prodotto interno lordo agricolo proviene dalla piana del Fucino. Numerose aziende agricole della piana del Fucino si distinguono per la qualità degli ortaggi. Particolarmente rinomate sono le squisite patate, per le quali, nel 2014 si è concluso felicemente l'iter per il riconoscimento del marchio di qualità IGP (indicazione geografica protetta) attribuito dall'Unione europea. Numerose le altre qualità di ortaggi: carota dell'altopiano del Fucino IGP, insalate e ogni genere di prodotto orticolo. Il nucleo industriale annovera numerosissime attività industriali e di produzione merceologica ed è, a sua volta, il motore dell'economia della Provincia. Tra queste spiccano la Micron Technology e la L-Foundry, giganti della produzione elettronica altamente specializzata. Nel fab "innovation & technology" di Avezzano lavorano 1.600 addetti. Ricordiamo inoltre la TV Araba (Kidco), le Cartiere Burgo (Burgo group), la Fiamm, la Saes, la Presider, la Presafer e numerose altre imprese specializzate. Non distante il centro spaziale del Fucino "Piero Fanti" di Telespazio: tra i principali operatori al mondo nei servizi satellitari. Un ruolo molto importante riveste il settore commercio: le grandi aree commerciali si trovano sulla via Tiburtina Valeria e lungo via XX Settembre. Il cosiddetto centro commerciale naturale, invece, è costituito, per lo più, dalle attività del centro città. Si tratta di esercizi del commercio, dell’artigianato, del turismo e dei servizi, che operano nelle aree urbane di Avezzano. In città si svolgono due mercati: il mercoledì in piazza Risorgimento e il sabato, con un gran numero di ambulanti, lungo le strade del centro. Nella rinnovata piazza del Mercato si vendono, col sistema chilometro zero, i prodotti tipici marsicani e i prodotti biologici. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Cucina
Gnocchi di patate del Fucino.jpg

L'antica tradizione gastronomica avezzanese era legata all'attività piscatoria del lago Fucino. Venivano cucinati i "piisci sott'aje coppe", ovvero pesci di lago (tinche, carpe, trote, anguille) puliti e riempiti di foglie di salvia, cotti sotto la brace del camino, protetti da un coppo (tegola in cotto). Dopo il prosciugamento del lago la cucina avezzanese si è radicalmente trasformata, grazie ai prodotti delle coltivazioni del Fucino, avvicinandosi alla tradizione culinaria dell'Abruzzo interno con personali interpretazioni e contributi. Avezzano è nota in Italia specialmente per la produzione di un'eccellente qualità di patata del Fucino, certificate IGP e PAT, i cui utilizzi variano dal pane alle fritture, dagli impasti alle cotture in forno o bollite. È variegata la gamma dei prodotti orticoli del Fucino utilizzati in cucina: carota dell'altopiano del Fucino che si fregia del riconoscimento europeo IGP, radicchio, finocchi, insalate. Dolci tipici sono le ferratelle marsicane, sfoglie dolci realizzate per lo più nel periodo invernale. Le carni usate per cucinare sughi e secondi sono della tradizione pastorale d'Abruzzo: quindi sono usate in maggioranza le carni ovine, ma dopo la scomparsa della transumanza vi è stato un incremento di consumo di carni bovine. Ricetta tipica è la "pecora ajo cotturo". Non mancano, nelle sagre marsicane, i tipici arrosticini. Leggi la voce...

Avezzano-Stemma.png
Avezzano in...

Geografia e ambiente

Città: Avezzano

Frazioni: Antrosano, Caruscino, Castelnuovo, Cese dei Marsi, Paterno, San Pelino; borgate: Incile, Via Nuova

Città territorio: Marsica


Architettura

Chiese: Cattedrale dei Marsi - Santuario Madonna di Pietraquaria - Chiesa di San Giovanni Decollato - Chiesa di San Rocco - Chiesa di Santa Maria Goretti

Palazzi: Palazzo di Città - Palazzo di Giustizia - Palazzo Torlonia

Castelli: Castello Orsini-Colonna

Politica: Comunità Montana Marsicana - Provincia dell'Aquila - Regione Abruzzo

Avezzano-Stemma.png
Portali collegati


[[Categoria:Avezzano|~Portale]] [[Categoria:Portali sulle città italiane|Avezzano]]