L'eredità (programma televisivo)

game show italiano
L'eredità
L'eredità logo.png
Logo in uso dalla 15ª edizione
PaeseItalia
Anno2002 – in produzione
Generegame show
Edizioni20
Puntate4866 (al 5 giugno 2022)
Durata75 minuti (18:45-20:00)
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreAmadeus (2002-2006, per 984 puntate)
Carlo Conti (2006-2014, 2015, 2017-2018, per 2154 puntate)
Fabrizio Frizzi (2014-2018, per 764 puntate)
Flavio Insinna (1º aprile 2015, dal 2018, per 967 puntate)
IdeatoreAmadeus e Stefano Santucci
RegiaStefano Vicario (2002-2006)
Maurizio Pagnussat (2006-2014)
Sabrina Busiello (2014-2018)
David Marcotulli (2018-2019)
Paola Baccini (dal 2019)
Aiuto regiaDaniela Fagiolari
AutoriStefano Santucci, Tiziana Martinengo, Paolo Parisotto, Belinda Bellotti, Umberto Sebastiani, Paolo Cucco, Stefano Jurgens, Carlo Conti, Mario D'Amico, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Antonio Miglietta
MusicheFabrizio Ronco, Marta Venturini, Pinuccio Pirazzoli
ScenografiaAlessandra Arienti (collaborazione), Marco Calzavara, Riccardo Bocchini
CostumiStefano Rianda, Lucia Minnaia, Maria Giovanna Cassiani
FotografiaRoberto Andreozzi, Marco Grizi, Massimo Castrichella
CoreografieCinzia Massimi, Dalila Frassanito
ProduttoreMassimo Garagnani, Giuseppe Innusa, Enzo Gentile, Claudia Curnier, Stefano Melchiorri
Produttore esecutivoDebora Profazi
Casa di produzioneMagnolia (2002-2019)
Banijay Italia (dal 2019)
Rete televisivaRai 1

L'eredità è un game show italiano, in onda dal 29 luglio 2002 su Rai 1 in fascia preserale, attualmente condotto da Flavio Insinna.

Nelle sue versioni più recenti, il programma prevede una sfida tra sette concorrenti in diverse prove, fino ad arrivare alla proclamazione del vincitore della puntata che potrà così accedere alla fase finale del gioco, la ghigliottina.[1] Ideato da Amadeus e Stefano Santucci basandosi sul format argentino El legado,[2][3][4] il programma, prodotto prima in collaborazione con Magnolia e poi con Banijay Italia (in seguito all'unione di Magnolia e Dry Media, due società italiane attive nella produzione di contenuti di intrattenimento controllate da Banijay), ha avuto un grande successo e, con oltre 4800 puntate, è il quiz più longevo della televisione italiana[5].

È stato condotto da Amadeus dal 2002 al 2006, dal 2006 al 2015 da Carlo Conti, al quale dal 2014 si è affiancato in staffetta anche Fabrizio Frizzi. Dal 2016 al 2018 il programma è stato condotto da Fabrizio Frizzi, in alcune puntate sostituito da Carlo Conti per problemi di salute.[1] A seguito dell'improvvisa scomparsa del conduttore, la conduzione è stata affidata nuovamente a Carlo Conti[6]; dal 24 settembre 2018 il programma è condotto da Flavio Insinna. È realizzato presso lo studio 4 degli Studi televisivi Fabrizio Frizzi (ex Dear) a Roma.

Storia del programmaModifica

2002-2004: le origini e la conduzione di AmadeusModifica

Dopo la chiusura di Quiz Show a causa di una precedente denuncia per plagio nonché per un calo di ascolti, nei primi mesi del 2002 la Rai pensò a un nuovo quiz da proporre nella successiva stagione (2002-2003) su Rai 1 nella fascia preserale, in sostituzione del programma appena chiuso. Dal 1º luglio 2002, appena conclusi i mondiali di calcio, si decise di sperimentare due quiz: il primo fu Azzardo[7] mentre il secondo, a partire dal 29 luglio, fu L'eredità, entrambi con la conduzione di Amadeus. A settembre, visti il buon riscontro ottenuti, L'eredità fu scelto come nuovo quiz per la fascia preserale[8].

Amadeus, oltre che conduttore, era anche curatore del programma, mentre il format è tratto da un'idea dello stesso Amadeus e di Stefano Santucci, basata sul format argentino El legado. Oltre a Santucci, gli autori sono Tiziana Martinengo, Umberto Sebastiano e Paolo Cucco. Col passare dei mesi gli autori apportano alcune modifiche al regolamento del quiz. La trasmissione partì in sordina, ma dai primi di ottobre cominciò ad acquistare un notevole consenso di pubblico[9][10] e per tale ragione se ne decise la prosecuzione senza interruzioni nella pausa natalizia.

Nella successiva stagione (2003-2004) il successo di ascolti si consolidò e Amadeus propose delle puntate speciali in prima serata, dal titolo Galà de L'eredità, a cui presero parte come concorrenti personaggi famosi.

Nel gennaio 2004 il quiz finì per la prima volta al centro di alcune polemiche: l'allora presidente della Rai Lucia Annunziata indicò uno degli stacchetti del gioco della Scossa, nel quale veniva inquadrato in primo piano il fondoschiena della showgirl Giovanna Civitillo, come inadatto a una trasmissione di quella fascia oraria, oltre che offensivo nei confronti della dignità delle donne, per cui ordinò l'eliminazione dello stesso. Amadeus, conduttore della trasmissione e compagno della Civitillo, non approvò la critica e minacciò di non rinnovare il contratto con la Rai, che sarebbe scaduto a luglio[11][12]. Nel mese di maggio i rapporti tra l'azienda e Amadeus si chiarirono, il presentatore rinnovò il contratto per altre due stagioni e la Scossa continuò a far parte del programma.

2004-2006: l'arrivo della ghigliottinaModifica

Il 30 agosto 2004 iniziò la terza edizione del programma, che rimase sostanzialmente invariata nella formula. Nella stagione 2005-2006, con l'inizio della quarta edizione, vennero introdotte nel programma diverse novità[13]. Il sottotitolo del programma Ne resterà solo 1 diventò La sfida dei 6. Al gruppo di autori si aggiunse Stefano Jurgens. Le novità riguardarono anche molti giochi della trasmissione, che diventarono più veloci e dinamici: la più importante ed evidente fu l'introduzione del gioco finale La ghigliottina, ideato da Stefano Santucci, nel quale il concorrente finalista ha a disposizione un minuto di tempo per indovinare la parola finale attraverso l'associazione con altre cinque parole.

2006-2013: la conduzione di Carlo Conti e l'arrivo delle "professoresse"Modifica

 
Carlo Conti, il secondo conduttore della trasmissione dal 4 settembre 2006 al 30 maggio 2015, e di nuovo dal 3 aprile al 3 giugno 2018

Il 19 maggio 2006 Amadeus comunicò il suo passaggio a Mediaset, con un contratto biennale dal 1º settembre 2006 al 31 agosto 2008[14].

Agli inizi di agosto 2006, pertanto, come successore di Amadeus venne scelto Carlo Conti. Inizialmente si pensò di sostituire il programma con un nuovo quiz, Alta tensione - Il codice per vincere, andato in onda dal 12 giugno al 29 luglio 2006 come "esperimento" con la conduzione di Conti, ma alla fine si decise di proseguire la messa in onda de L'eredità[15]. Il gruppo di autori era composto, oltre che dallo stesso Conti, da Mario D'Amico, Emanuele Giovannini e Leopoldo Siano. Ad affiancare il conduttore nella nuova edizione vi erano delle nuove ragazze, definite "professoresse".

Con la stagione 2008-2009, il programma propose una serie di nuove prove pur mantenendo le due finali, ovvero Il duello e La ghigliottina. La stagione 2009/2010 si presentò sostanzialmente simile alla precedente, fatta eccezione per la presenza delle nuove quattro professoresse che affiancano il conduttore e dell'abbinamento nei mesi autunnali alla Lotteria Italia.

A partire dalla stagione 2010-2011, dopo il passaggio di alcune regioni al digitale terrestre, L'eredità iniziò a essere trasmesso nel formato 16:9. A dicembre venne realizzata una puntata speciale in diretta dedicata alla maratona Telethon, appuntamento che si sarebbe ripetuto anche negli anni successivi. L'evento più significativo della stagione fu la puntata speciale trasmessa in prima serata il 25 febbraio 2011, con in gioco sei tra i migliori concorrenti del passato che si sfidarono per raggiungere un montepremi finale pari a 600.000 euro[16].

La stagione 2011-2012 celebrò il decimo anno di vita della trasmissione.

La stagione 2012-2013 venne trasmessa da un nuovo studio, più grande del precedente, e anche i giochi mutarono parzialmente.

2013-2016: la staffetta Carlo Conti-Fabrizio FrizziModifica

La stagione 2013-2014 è partita il 16 settembre 2013. In quest'edizione sono state apportate importanti modifiche ai giochi e al meccanismo del programma. Il 10 marzo 2014 Carlo Conti ha annunciato che, a causa dei troppi impegni di lavoro, ad aprile avrebbe lasciato la conduzione del programma per gli ultimi due mesi della stagione, dichiarando di avere in mente due possibili candidati: Amadeus, che sarebbe quindi tornato alla guida del quiz dopo otto anni, e Fabrizio Frizzi. Alla fine la scelta è ricaduta su quest'ultimo[17][18], che ha quindi preso il posto di Conti dal 14 aprile al 31 maggio 2014.

La stagione 2014-2015 è iniziata il 14 settembre 2014 con la conduzione di Carlo Conti fino al 31 ottobre, e dal 1°novembre viene sostituito da Fabrizio Frizzi. Conti è tornato alla guida del programma a partire dal 9 marzo 2015, circa tre settimane dopo la conclusione del Festival di Sanremo da lui condotto e del quale è stato direttore artistico. La puntata del 6 novembre 2014 è la numero 3000 della trasmissione.

Il 1º aprile 2015 la puntata de L'eredità è stata condotta eccezionalmente da Flavio Insinna che, in occasione di un "pesce d'aprile" al pubblico, ha ceduto a sua volta la conduzione di Affari tuoi a Carlo Conti.

L'edizione 2015-2016 ha preso il via il 21 settembre, ancora una volta con conduzione a staffetta tra Conti e Frizzi. Conti ha condotto le prime sei puntate, mentre Frizzi ha proceduto fino a fine edizione. La stagione si è conclusa il 29 maggio.

2016-2018: la conduzione di Fabrizio Frizzi e il ritorno di Carlo ContiModifica

La Rai ha rinnovato il programma per una quindicesima edizione condotta da Fabrizio Frizzi, che sostituisce definitivamente Carlo Conti, il quale il 9 giugno 2016 ha deciso di lasciare il ruolo di conduttore del preserale per concentrarsi sulla direzione artistica delle radio Rai, sulla conduzione delle proprie trasmissioni in prime time e del Festival di Sanremo 2017 in particolare[19]. Il 5 settembre 2016 Laura Forgia ha deciso di lasciare il programma per altri impegni professionali[20][21]; non venendo sostituita, le professoresse rimangono per la prima volta in tre[20]. La quindicesima edizione è iniziata il 2 ottobre 2016. Il 1º dicembre 2016, con la messa in onda della 3502ª puntata, L'eredità diventa il quiz più longevo della TV italiana[5], superando il precedente record di 3501 puntate appartenente allo storico quiz La ruota della fortuna[22].

Il 20 settembre 2017 ha preso il via la sedicesima edizione del programma, sempre con la conduzione di Fabrizio Frizzi. Dal 24 al 29 ottobre 2017 il programma è stato sospeso per problemi di salute di Frizzi, per riprendere il successivo 30 ottobre con Conti nuovamente alla conduzione. Il 15 dicembre seguente Frizzi ritorna in televisione affiancato da Conti eccezionalmente per una puntata, mentre dal giorno successivo Frizzi torna a tutti gli effetti alla conduzione.

Il 26 marzo 2018, in seguito all'improvvisa morte di Frizzi[23], il programma viene sospeso per una settimana. Dal successivo 3 aprile fino alla fine della stagione la conduzione passa nuovamente a Conti.[24]

2018-2021: l'addio di Carlo Conti e l'arrivo di Flavio InsinnaModifica

Dopo la morte di Fabrizio Frizzi, il programma è stato rinnovato per una diciassettesima edizione, in onda dal 24 settembre 2018 al 2 giugno 2019. La conduzione è stata affidata a Flavio Insinna, che aveva peraltro già condotto il programma per una sola puntata speciale nel 2015, mentre Carlo Conti rimane esclusivamente come autore.

Il 25 settembre 2019 ha avuto inizio la diciottesima edizione, condotta sempre da Insinna, con l'introduzione di alcune novità nel gioco e quattro nuove professoresse. Dal 4 maggio al 28 giugno 2020, dopo una sospensione dovuta alla pandemia di COVID-19, al quiz hanno preso parte sei concorrenti campioni del passato, senza la presenza in studio del pubblico né delle professoresse. Le cifre vinte sono state devolute in beneficenza.[25]

Il 28 settembre 2020 è partita la diciannovesima edizione, sempre con Insinna alla conduzione. In quest'edizione il programma è andato in onda senza pubblico in studio a causa delle misure di contenimento per la pandemia di COVID-19. La diciannovesima edizione si è conclusa il 6 giugno 2021.

Dal 2021: l'arrivo di un "professore"Modifica

Il 27 settembre 2021 inizia la ventesima edizione, sempre condotta da Insinna al cui fianco, nel ruolo delle professoresse, ci sono Ginevra Pisani e Samira Lui, la quale sostituisce Sara Arfaoui.[26] Da questa edizione il nome di Carlo Conti non compare più nemmeno tra gli autori del programma. Da quest'edizione torna il pubblico in studio, seppur in numero ridotto per via delle misure di contenimento per la pandemia di COVID-19.

Dal 13 dicembre 2021, con l'abbandono di Ginevra Pisani a causa di impegni teatrali, ad affiancare Samira Lui c'è Andrea Cerelli, primo "professore" di sesso maschile della storia del programma. La ventesima edizione si conclude il 5 giugno 2022.

Modalità di giocoModifica

A partire dall'edizione 2016-2017, i concorrenti in gara sono sette. Dall'edizione 2021-2022, i giochi sono i seguenti:

Gli abbinamenti (sette concorrenti)Modifica

Questo gioco, già proposto dal 2013 al 2016 in sostituzione de La scalata, è stato reintrodotto in una versione ridotta dal 5 dicembre 2018 al posto del Domino musicale. Partecipano tutti i concorrenti a eccezione del campione in carica. Ogni partecipante ha a disposizione trenta secondi per risolvere dieci abbinamenti sulla base di un criterio d'associazione proposto dal conduttore. In caso di errore, il conduttore gli comunica la risposta esatta e il concorrente deve ripartire da capo. Se conclude tutti gli abbinamenti in tempo, passa al gioco successivo, altrimenti entra a rischio eliminazione.

Al termine della prova il campione in carica deve scegliere, qualora almeno tre tra i suoi sfidanti non avessero superato la loro manche, due di loro che si giocheranno l'eliminazione attraverso la scalata doppia. Se due concorrenti su sei non hanno superato la prova, saranno questi ultimi a sfidarsi, mentre qualora i concorrenti con l'errore fossero meno di due, qualsiasi concorrente può essere scelto dal campione di turno per giocare alla scalata doppia.

Cambia-Aggiungi-Leva (C.A.L.) (sei concorrenti)Modifica

In questo gioco, proposto dal 2021 al posto de L'una o l'altra, il conduttore propone a ogni concorrente una definizione insieme a una parola sbagliata (che non corrisponde alla definizione), alla quale il concorrente deve aggiungere, togliere o sostituire una sola lettera in modo da ottenere la parola corretta; se questi commette due errori, andrà a rischio eliminazione e dovrà scegliere il concorrente da sfidare in maniera identica al gioco precedente.

I Fantastici Quattro (cinque concorrenti)Modifica

In questo gioco, riproposto in una nuova veste dall'edizione 2010-2011 in sostituzione de Il domino, vengono presentati ai concorrenti quattro anni, scelti a partire dal 1910 in avanti, e una serie di eventi da associare all'anno in cui sono avvenuti. Se si commettono due errori, si andrà a rischio eliminazione e si dovrà scegliere il concorrente da sfidare tramite la scalata doppia.

I Paroloni (quattro concorrenti)Modifica

Questo gioco è stato introdotto a partire dall'edizione 2019-2020 al posto di Di cosa stiamo parlando?

Ai quattro concorrenti in gioco viene proposta una parola poco frequente nella lingua italiana insieme a nove definizioni differenti, delle quali solo una è corretta. Il concorrente che indovina la definizione della parola si qualifica automaticamente al Triello, mentre gli altri tre concorrenti dovranno disputare un'ulteriore manche e chi avrà indovinato la definizione del secondo parolone si qualificherà anch'egli al Triello. Gli ultimi due concorrenti rimasti sono a rischio eliminazione e devono disputare la Scalata Doppia, dove chi non risponde correttamente entro 60 secondi è eliminato.

Il Triello (tre concorrenti)Modifica

Il Triello è stato introdotto a partire dall'edizione 2015-2016 in sostituzione rispettivamente de Il bivio e Il duello. A partire dall'edizione 2016-2017, ogni concorrente al Triello può scegliere l'argomento di ciascuna delle sette domande, a cui è associato un valore variabile tra 10.000 € e 30.000 €. Il concorrente ha a disposizione dieci secondi per rispondere, scegliendo tra quattro opzioni. In caso di risposta corretta, aggiunge al proprio montepremi il valore della domanda e può scegliere l'argomento per la domanda successiva, altrimenti passa la mano al concorrente successivo. Dall'edizione 2019-2020 viene aggiunto anche un imprevisto associato a una delle sette materie. Il concorrente che sceglie quest'opzione deve decidere se attribuire alla domanda un valore tra 20.000 € (due opzioni di risposta), 40.000 € (tre opzioni) e 60.000 € (quattro opzioni). Se risponde esattamente aggiunge il valore al proprio montepremi, in caso contrario il valore della domanda viene equamente diviso tra gli altri due sfidanti (la domanda non viene girata in caso di errore).

A partire dall'edizione 2019-2020, i tre concorrenti che si qualificano per il Triello acquisiscono il diritto a tornare nella puntata successiva.

I 2 passi (tre concorrenti)Modifica

Questa prova viene introdotta dal 2020-2021, in sostituzione de I calci di rigore, dove i tre concorrenti rimasti in gara dopo il triello devono affrontare il penultimo gioco, che consiste in due domande di cultura generale abbinate ad altrettanti argomenti. Il concorrente che ha accumulato il montepremi maggiore fino al Triello tenta di rispondere alla prima domanda (contenente quattro opzioni di risposta); se risponde correttamente, passa alla seconda domanda e il suo montepremi rimane per il momento invariato, altrimenti passa la mano di gioco a un altro dei tre "triellanti", il quale tenta a sua volta di rispondere, e così via. Il meccanismo, dunque, è essenzialmente lo stesso del Triello. Ogni volta che la mano di gioco passa da un concorrente all'altro, i montepremi dei concorrenti si sommano tra di loro. Il concorrente che risponde correttamente alla seconda e ultima domanda accede al gioco finale giocandosi il montepremi accumulato. Con questo nuovo meccanismo, il montepremi massimo accumulabile sale a 250.000 €.

La Ghigliottina (un concorrente)Modifica

La Ghigliottina è il gioco finale, presente dalla stagione televisiva 2005-2006 in sostituzione de L'eredità e nato da un'idea di Stefano Santucci, autore e ideatore della trasmissione.

Lo scopo del gioco è indovinare una parola attraverso una serie di altre cinque parole a essa attinenti. Al concorrente vengono presentate cinque coppie di parole, di cui deve sceglierne una e di cui una è l'indizio giusto e l'altra è un intruso; se sceglie quella giusta, il montepremi rimane intatto, in caso contrario viene dimezzato. Trovati tutti e cinque gli indizi, il concorrente ha a disposizione un minuto per pensare a quale può essere la parola che lega con ognuno di essi. Se indovina la parola vince il montepremi, altrimenti non vince nulla. Il campione torna di diritto nella puntata successiva.

EdizioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Edizioni de L’eredità.
Edizione Periodo Conduttore Regia Studio di registrazione
Inizio Fine
29 luglio 2002 28 giugno 2003 Amadeus Stefano Vicario Studio 3 del centro di produzione Rai di Corso Sempione di Milano
1º settembre 2003 26 giugno 2004
30 agosto 2004 4 giugno 2005
12 settembre 2005 10 giugno 2006 Studio 5 del centro di produzione Rai DEAR-Nomentano di Roma
4 settembre 2006 30 giugno 2007 Carlo Conti Maurizio Pagnussat
3 settembre 2007 19 aprile 2008
15 settembre 2008 27 giugno 2009
7 settembre 2009 20 giugno 2010
12 settembre 2010 11 giugno 2011
10ª 5 settembre 2011 7 giugno 2012
11ª 9 settembre 2012[27] 25 maggio 2013 Studio 6 del centro di produzione Rai DEAR-Nomentano di Roma
12ª 16 settembre 2013[28] 31 maggio 2014 Carlo Conti Fabrizio Frizzi
13ª 14 settembre 2014[29] 30 maggio 2015 Sabrina Busiello
14ª 21 settembre 2015[30] 29 maggio 2016 Teatro 18 di Cinecittà, Roma
15ª 2 ottobre 2016[31] 4 giugno 2017 Fabrizio Frizzi
16ª 20 settembre 2017[32] 3 giugno 2018 Fabrizio Frizzi[33] Carlo Conti Studio 4 degli Studi televisivi Fabrizio Frizzi, Roma
17ª 24 settembre 2018[34] 2 giugno 2019 Flavio Insinna David Marcotulli
18ª 25 settembre 2019[35] 3 maggio 2020[36] Paola Baccini
19ª 28 settembre 2020[37] 6 giugno 2021
20ª 27 settembre 2021[26] 5 giugno 2022[38]

Ereditiere, professoresse e professoriModifica

Nelle prime quattro edizioni, quelle affidate alla conduzione di Amadeus, il programma prevedeva la partecipazione di un gruppo di vallette chiamate "ereditiere", protagoniste di alcuni stacchetti musicali. Dal 4 settembre 2006, con l'arrivo di Carlo Conti, le "ereditiere" vengono rinominate "professoresse" e, oltre a essere protagoniste dei vari stacchetti musicali, interagiscono con il conduttore fornendo spiegazioni alle risposte dei vari giochi. Rispetto alle precedenti colleghe, le "professoresse" adottano un look meno appariscente. Dal 13 dicembre 2021 la "professoressa" Ginevra Francesca Pisani viene sostituita da Andrea Cerelli, che diventa così il primo "professore" di sesso maschile del programma.

Edizione Ereditiere, professoresse e professori
Giovanna Civitillo Elena Santarelli Cristina D'Alberto
Rocaspana
Simona Petrucci Donatella Salvatico[39]
Giulia Olivetti Cinzia Cileo Liliam da Cunha[40]
Claudia De Falchi Ombretta Valenti Ivana Lo Piccolo Giulia Petrini
Miriam Della Guardia Valentina Zenga
Roberta Morise Sara Facciolini Elena Ossola Angela Tuccia
Cristina Buccino Serena Gualinetti Benedetta Mazza Enrica Pintore
10ª Ludovica Caramis Eleonora Cortini Francesca Fichera Laura Forgia
11ª
12ª
13ª
14ª
15ª N.D.
16ª Eleonora Arosio Vera Santagata Laura Dazzi Chiara Esposito
17ª
18ª Ginevra Francesca Pisani[41] Sara Arfaoui Federica Calemme Daisy Mancini N.D.
19ª N.D.
20ª Samira Lui[42] Andrea Cerelli[43] Eleonora Arosio[44] Roberta Morise[45]

AudienceModifica

Edizione Rete televisiva Anno Programmazione La sfida dei 7[46] L’eredità[47]
Telespettatori Share Telespettatori Share
L M M G V S D
Rai 1 2010-2011 - 4.469.000 25,08%
10ª 2011-2012 4.085.000 21,90%[48]
11ª 2012-2013 4.016.000 21,13%[49]
12ª 2013-2014 4.089.000 21,82%[50]
13ª 2014-2015 4.379.000 23,30%
14ª 2015-2016 3.297.000 20,61% 4.762.000 24,34%
15ª 2016-2017 3.220.000 20,77% 4.661.000 24,79%
16ª 2017-2018
17ª 2018-2019
18ª 2019-2020 4.191.000 21,60%
19ª 2020-2021
20ª 2021-2022

Puntate specialiModifica

Galà de L'ereditàModifica

Durante la gestione di Amadeus il quiz venne in otto occasioni promosso in prima serata col titolo Il Galà de L'Eredità. Gli appuntamenti speciali, in onda dal 2003 al 2005, prevedevano la partecipazione come concorrenti di volti noti dello spettacolo. Il montepremi accumulato veniva poi devoluto in beneficenza.

L'eredità - Speciale TelethonModifica

Dal 2009 al 2013 venne realizzata in diretta alla domenica una puntata speciale dedicata al Telethon, in chiusura della maratona televisiva partita al venerdì. Il programma vedeva in gara dei personaggi famosi che devolvevano il montepremi in beneficenza alla raccolta fondi. Fino al 2012 la puntata speciale è andata in onda nella regolare fascia preserale, mentre nel 2013 è stata realizzata in prima serata. Il programma torna con una puntata speciale Telethon il 20 dicembre 2015.

L'eredità - Speciale Fratelli di TestModifica

Il 18 marzo 2011 andò in onda una puntata speciale in prima serata dal titolo L'eredità - Fratelli di Test. Lo speciale, realizzato in occasione della ricorrenza dei 150 anni dall'Unità d'Italia, unisce al format del quiz, quello del programma Fratelli di Test, condotto nel 2007 sempre da Carlo Conti. Il tema proposto nella puntata era Quanto siamo italiani?

L'eredità - Speciale AIRCModifica

Dal 2015, in occasione dell'iniziativa I Giorni della Ricerca in favore dell'AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), vengono realizzate delle puntate interamente dedicate alla raccolta fondi con ospiti e momenti di sensibilizzazione sul tema. Nei primi due anni le puntate sono state condotte in modo congiunto da Fabrizio Frizzi e Carlo Conti (nel 2016 in prima serata). Nel 2017, in seguito all'improvviso malore di Fabrizio Frizzi, lo speciale in prima serata inizialmente in programma venne sostituito da una puntata in preserale condotta da Carlo Conti. Dal 2018 la puntata speciale, sempre in onda nella fascia preserale, ha come padrone di casa Flavio Insinna, e vede la partecipazione straordinaria nelle vesti di ospite di Carlo Conti, fatta eccezione dell'edizione 2020, nella quale il conduttore toscano è assente per problemi di salute legati al COVID-19.

L'eredità ShowModifica

Il 24 settembre e il 1º ottobre 2017 vengono realizzate due puntate speciali domenicali, che precedono la normale trasmissione, dove concorrono personaggi noti della Rai.[51]

L’eredità - Il meglio diModifica

Il 27 maggio e il 1º giugno 2017 vanno in onda due puntate speciali con il meglio della stagione. La puntata del 27 maggio presenta il titolo “ L'eredità - The Best ”

L'eredità - Il supercampioneModifica

Tra il 27 maggio e il 2 giugno 2019 vanno in onda sei puntate speciali nelle quali i migliori sette concorrenti campioni della diciassettesima edizione si sfidano con un torneo per conquistare il titolo di supercampione.

L'eredità per l'ItaliaModifica

Dopo la sospensione del programma per la pandemia di COVID-19, dal 4 maggio al 28 giugno 2020 vanno in onda ogni giorno delle puntate speciali alle quali partecipano i campioni delle stagioni precedenti de L'eredità e i soldi vinti sono devoluti a fondazioni benefiche. Questi concorrenti sono sei anziché sette e cambiano ogni settimana.

Dal 24 marzo al 4 aprile 2021 riprende il ciclo di puntate speciali in occasione del periodo pasquale.[52]

L'eredità - Serata SanremoModifica

Il 28 gennaio 2022, a pochi giorni dall'inizio della 72ª edizione del Festival di Sanremo, Flavio Insinna conduce una puntata speciale del programma in prima serata riguardante la storia e gli aneddoti del Festival della canzone italiana. Protagonisti sono alcuni dei principali campioni delle varie edizioni del quiz, che hanno gareggiato rispondendo a domande che hanno a che fare con la storia della televisione, ma prima di tutto con gli avvenimenti più clamorosi verificatisi nelle passate edizioni di Sanremo[53].

L'eredità - Una sera insiemeModifica

Il 2 aprile 2022 va in onda una puntata speciale in prima serata, nella quale Massimo Cannoletta e alcuni concorrenti VIP giocano per cercare di vincere il montepremi da devolvere in beneficenza alla popolazione dell'Ucraina colpita dalla guerra.

Il 21 maggio 2022 il quiz è nuovamente in onda in prima serata con la partecipazioni di VIP nelle vesti di concorrenti.[54]

Altre puntate speciali e curiositàModifica

Il 16 dicembre 2002 è andata in onda una puntata in cui ogni concorrente è tifoso di una delle principali squadre di calcio italiane: Milan, Inter, Lazio, Roma, Juventus e Napoli. Durante la puntata i calciatori Iván Córdoba dell'Inter, Alessio Tacchinardi della Juventus e Alessandro Nesta del Milan augurano in video un in bocca al lupo ai concorrenti.

Il 25 dicembre 2002, per ricreare il clima familiare del Natale, partecipano come concorrenti sette nonni.

Il 14 febbraio 2003 la puntata viene dedicata a San Valentino e i concorrenti furono sette coppie formate da persone di nazionalità diverse, ovvero italiani che sono legati a partner stranieri provenienti da paesi come Argentina, Spagna, Cuba, Albania, Thailandia e Germania.

Il 15 maggio 2004, in occasione della 500ª puntata del quiz, partecipano come concorrenti sette italiani che vivono all'estero, provenienti da Austria, Germania, Inghilterra, Paesi Bassi, Spagna e Svizzera.

Il 25 dicembre 2007, Leonardo Pieraccioni conduce una speciale "Ghigliottina" con Carlo Conti come concorrente. Durante la Ghigliottina, l'attore si prende gioco di Conti che alla fine della puntata vince 1 € dopo aver dimezzato con 4 parole sbagliate su 5 la cifra di partenza, quella di 16 €. La parola della Ghigliottina è "moglie".

Il 25 febbraio 2011 va in onda in prima serata una puntata speciale de L'eredità con in gioco sei tra i più bravi campioni del passato con un montepremi finale di 600.000 €.

L'11 dicembre 2011 va in onda una puntata speciale in cui i concorrenti erano i bambini del programma Ti lascio una canzone di Antonella Clerici.

A Natale, a Capodanno e il giorno dell'Epifania della stagione 2011-2012 vanno in onda tre puntate speciali dedicate alle festività con protagonisti i bambini.

La puntata del 1º aprile 2015 viene condotta da Flavio Insinna, come scherzo per i telespettatori, in occasione del pesce d'aprile (e viceversa Carlo Conti conduce Affari tuoi).

Anche gli stessi conduttori del programma hanno avuto ruoli differenti all'interno della trasmissione. Fabrizio Frizzi ha partecipato in numerose puntate speciali come ospite e concorrente, in particolare in quelle dedicate alla maratona Telethon, prima di diventare uno dei conduttori dal 2014. Carlo Conti, il conduttore più longevo della trasmissione, ha invece partecipato come concorrente nel primo Galà de L'eredità il 16 gennaio 2003. Amadeus, ideatore e primo conduttore del programma, non ha mai partecipato al quiz come concorrente.

ControversieModifica

Nel gennaio 2004 uno degli stacchetti dell'ereditiera Giovanna Civitillo all'interno della Scossa (ispirato alla più famosa mossa) venne indicato dall'allora presidente della Rai Lucia Annunziata come inadatto a una trasmissione in onda in quella fascia oraria, oltre che offensivo nei confronti della dignità delle donne, ordinando quindi l'eliminazione della Scossa e dello stacchetto dalla trasmissione. Il conduttore Amadeus prese male la cosa, e minacciò più volte di far scadere il contratto con la Rai a fine stagione se il gioco fosse stato tolto.[11][12] La diatriba proseguì per tutta la primavera 2004, fin quando ai primi di maggio il tutto si risolse consensualmente tra la Rai e Lucio Presta, agente del conduttore; la Scossa rimase a far parte del programma mentre lo stacchetto venne eliminato.

Tuttavia alcune considerazioni negative sugli stacchetti delle varie ereditiere (ma sempre in particolare della Civitillo nella scossa) sono rimaste da parte della critica, alle quali si sono aggiunte forti controversie anche sul look delle vallette, ritenuto troppo appariscente. A partire dal 2006, con la conduzione di Carlo Conti, le vallette assumono un look più sobrio, oltre a essere appellate con il titolo di "professoresse".

Nella finzioneModifica

  • Nel film Il pranzo della domenica del 2003, il giornalista sportivo Nicola Lo Iacono, interpretato da Rocco Papaleo, alla fine del film partecipa a una puntata de L'eredità, allora condotto da Amadeus, riuscendo a vincere 350.000 € al gioco finale.
  • Nel periodo della sua conduzione del programma, Amadeus è stato oggetto di una parodia da parte di Max Tortora.

MerchandisingModifica

Il gioco da tavolo de L'eredità è stato creato nel 2002 dalla Editrice Giochi e proposto in diverse versioni, aggiornate nel corso delle stagioni. Oltre che disponibile nei vari negozi, il gioco in scatola viene consegnato a partire dal 2006, alla fine del gioco del Duello, al concorrente eliminato. Nel 2015 ha iniziato le pubblicazioni L'eredità, settimanale ufficiale del programma, diventato mensile dal 2016 al 2017. Dall'edizione 2018-2019 torna a essere prodotto il gioco in scatola de “L'eredità” edito stavolta da Clementoni.

Alla fine del 2003 venne messo in vendita il videogioco basato sul programma, sviluppato e distribuito dalla Milestone per le piattaforme PC e PlayStation 2. Questo video è per lo più incentrato sulla seconda edizione (2003/2004), e ha pure la voce ufficiale di Amadeus. Altre versioni digitali del gioco sono state sviluppate anche dalla stessa Rai nonché come applicazioni per iPad.[55]

  • L'eredità - Ne resterà solo uno, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2002
  • L'eredità - il grande successo di RaiUno, videogioco (PC, PlayStation 2), Milestone, 2003
  • L'eredità - Seconda edizione, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2004
  • L'eredità - Il grande successo di Raiuno - Terza edizione, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2006
  • Direttamente da L'eredità, La ghigliottina, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2006
  • L'eredità, contiene anche la ghigliottina, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2007 e 2009
  • L'eredità, duello e ghigliottina, gioco on-line sul sito RAI, 2011-2012
  • L'eredità, il grande successo di Rai Uno, gioco in scatola, Editrice Giochi, 2011
  • L'eredità Online, videogioco (PC), Softonic, 2012
  • La Ghigliottina, app per iPad, App Store, 2013
  • L'eredità, il gioco ufficiale, Clementoni, 2018

Esportazione del formatModifica

Il programma è basato sul format argentino El legado, creato da Marcelo Ferrero e trasmesso su Telefe. Esso è stato poi esportato in numerosi paesi, tra cui Francia, Polonia, Turchia, Belgio, Spagna, Portogallo, Messico e Brasile.

La maggior parte di questi paesi utilizza prove diverse da quelle della versione italiana, ma molti hanno utilizzato La ghigliottina come prova finale, la quale è di concezione italiana. Altre versioni de La ghigliottina hanno portato alla produzione anche di un gioco da tavolo, anch'esso presente in numerosi paesi.

Paese Titolo Canale Conduttore(i) Periodo di messa in onda
  Argentina (format originale) El legado
El legado Kids
Telefe Jorge Guinzburg 15 gennaio 2002 – 2003
  Belgio (Vallonia)[56] Les Associés La Une Sara de Paduwa 24 settembre 2018 – in corso
  Brasile[57][58] O Céu É o Limite RedeTV! Marcelo de Carvalho 11 marzo 2017 – 8 settembre 2018
  Francia[59] Crésus TF1 Vincent Lagaf' 4 luglio 2005 – 1º settembre 2006
Les 12 Coups de Midi Jean-Luc Reichmann 28 giugno 2010 – in corso
  Messico El legado Azteca Trece Sergio Sepúlveda 25 aprile – 28 novembre 2015
  Polonia[60] Gilotyna TVP2 Roman Czejarek 5 ottobre 2009 – 2 giugno 2011
  Portogallo A Herança
A Herança de Verão
RTP1 José Carlos Malato
Tânia Ribas de Oliveira
31 gennaio 2006 – 2007
  Spagna[61] La quinta esfera Telecinco Jorge Fernández 26 maggio – 3 novembre 2003
La guillotina Jesús Vázquez 13 marzo – 20 giugno 2010
El legado La 1 Ramón García 19 gennaio – 15 febbraio 2015
  Turchia Vay Arkadaş Star TV Oktay Kaynarca e Ferzan Hekimoğlu 2 luglio 2014 – 21 marzo 2015

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Ora torna l'Eredità in tv: Conti sostituisce Frizzi, in ilGiornale.it. URL consultato il 27 ottobre 2017.
  2. ^ Il sussidiario.net
  3. ^ Carlo Conti story - L'eredità dal 2006, su realityshow.blogosfere.it. URL consultato il 30 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
  4. ^ Il fatto quotidiano: la rinascita di Amadeus
  5. ^ a b RAI1: L'EREDITÀ. Con la puntata n. 3502 diventa il quiz più longevo della Tv italiana, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 1º dicembre 2016.
  6. ^ Fabrizio Frizzi, torna L'Eredità: conduzione all'amico Carlo Conti. URL consultato il 29 marzo 2018.
  7. ^ Dopo aver sperimentato "Azzardo" Amadeus debutta con "L'eredità", in Corriere della Sera, 29 luglio 2002, p. 27. URL consultato il 21 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2014).
  8. ^ Amadeus da stasera debutta con L'eredità alle 18:50 su Rai 1, su toroproduction.onweb.it (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).
  9. ^ Amadeus a Diva e Donna: L'eredità partì male, su realityshow.blogosfere.it. URL consultato il 28 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2017).
  10. ^ Canale 5: porte sempre aperte per Gerry Scotti, su tvblog.it.
  11. ^ a b Rai, no al balletto osé. Amadeus: me ne vado, in Corriere della Sera, 13 genaio 2004.
  12. ^ a b Leonardo Taricci, Lucio Presta alla Annunziata: Amadeus torna a Mediaset se toglie la "scossa", in Adnkronos, 13 gennaio 2004. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  13. ^ Antonio Pasquini, L'eredità, Amadeus: è l'ultimo anno con me alla guida, in Adnkronos, 9 settembre 2005. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  14. ^ Leandro Palestrini, Amadeus firma per due anni con Mediaset: la Rai mi ignora, in La Repubblica, 3 maggio 2006.
  15. ^ L'eredità con Carlo Conti sfida Amadeus: ricomincia la guerra dei quiz, in TgCom24, 4 settembre 2006. URL consultato il 1º dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2014).
  16. ^ L'eredità sostituisce lo Speciale Sanremo. In prima serata "La Sfida dei Campioni", su tvblog.it.
  17. ^ L'eredità passa da Carlo Conti a Fabrizio Frizzi: l'intervista e le foto del backstage, su sorrisi.com. URL consultato il 3 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2016).
  18. ^ Stra-boom! Fabrizio Frizzi all'Eredità al posto di Carlo Conti, su davidemaggio.it.
  19. ^ Carlo Conti lascia L'eredità, su davidemaggio.it.
  20. ^ a b L'eredità con Fabrizio Frizzi: le professoresse scendono a 3, ecco tutti i nuovi giochi, calci di rigore prima della ghigliottina, su realityshow.blogosfere.it. URL consultato il 29 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2016).
  21. ^ La "professoressa" Laura Forgia si congeda da "L'eredità"... "Oggi scenderò da questa meravigliosa nave perché è arrivato il momento di cambiare rotta...", su chiccosedoc.com.
  22. ^ L'Eredità diventa il quiz più longevo della tv italiana. Battuta La ruota della fortuna, su davidemaggio.it. URL consultato il 4 giugno 2017.
  23. ^ Addio, Fabrizio, su davidemaggio.it. URL consultato il 26 marzo 2018.
  24. ^ http://www.corriere.it/cronache/18_marzo_28/a-conti-l-eredita-frizzi-avvicendamento-senza-piu-chiavi-38cf9f7c-3292-11e8-99d9-35360f097e9f.shtml
  25. ^ L'eredità
  26. ^ a b Torna su Rai1 "L'Eredità" con Flavio Insinna, su rai.it.
  27. ^ L'eredità 2012-2013, su tvblog.it.
  28. ^ L'eredità 2013-2014, su tvblog.it.
  29. ^ L'eredità 2014-2015, su davidemaggio.it.
  30. ^ Giorgia Iovane, L'eredità 2015-2016, su tvblog.it.
  31. ^ L'eredità 2016-2017, su amp.davidemaggio.it.
  32. ^ Sebastiano Cascone, L'eredità 2017-2018, su tvblog.it.
  33. ^ Fino al giorno prima della morte, avvenuta il 26 marzo 2018 a 60 anni.
  34. ^ L'eredità 2018-2019, su tvita.it.
  35. ^ L'eredità 2019-2020, su superguidatv.it.
  36. ^ Dal 4 maggio vanno in onda le puntate speciali
  37. ^ Torna su Rai 1 L'eredità con Flavio Insinna, su rai.it.
  38. ^ L’eredità che funziona dopo venti anni, su corriere.it.
  39. ^ Sostituita in autunno da Anna Gigli Molinari
  40. ^ In seguito sostituita da Gianna Rossi
  41. ^ Fino al 12 dicembre 2021
  42. ^ Con alcune assenze tra gennaio e febbraio 2022
  43. ^ Dal 13 dicembre 2021, con alcune assenze tra gennaio e marzo 2022
  44. ^ Il 31 gennaio 2022
  45. ^ Dal 1º all'8 febbraio 2022
  46. ^ In onda dal 2015, dalle 18,45 alle 19,15
  47. ^ Fino al 2015 dalle 18,45 alle 20; dal 2015 dalle 19,15 alle 20
  48. ^ Focus Ascolti - Bilancio stagione 2011-2012: L'Eredità (Rai1), su tvblog.it, 21 giugno 2012. URL consultato il 5 marzo 2017.
  49. ^ Focus Ascolti – Bilancio stagione 2012-2013: L'Eredità (Rai 1), su tvblog.it, 1º settembre 2013. URL consultato il 5 marzo 2017.
  50. ^ Focus Ascolti TvBlog – Bilancio stagione 2013-2014: L'Eredità (Rai 1), su tvblog.it, 15 settembre 2014. URL consultato il 5 marzo 2017.
  51. ^ Rai1: L'Eredità show - La domenica... L'Eredità raddoppia, su ufficiostampa.rai.it, 24 settembre 2017.
  52. ^ Su Rai1 torna per il periodo pasquale "L'Eredità per l'Italia", su rai.it.
  53. ^ Una puntata speciale de L’Eredità dedicata a Sanremo, quando vederla su Rai1, su Spettacolo Fanpage. URL consultato il 22 gennaio 2022.
  54. ^ L'Eredità-Una sera insieme, su RAI Ufficio Stampa. URL consultato l'8 giugno 2022.
  55. ^ L'Eredità, su Multiplayer.it. URL consultato il 22 marzo 2020.
  56. ^ (FR) Retrouvez toutes les émissions TV de la RTBF, su RTBF TV. URL consultato il 2 novembre 2021.
  57. ^ (PT) Flávio Ricco, Marcelo de Carvalho vai voltar com "O Céu é o Limite", antigo sucesso da TV, in Coluna do Flávio Ricco, Universo Online, 24 novembre 2016. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  58. ^ (PT) Flávio Ricco, Dono de "O Céu é o Limite" chega ao Brasil para implantar formato, in Coluna do Flávio Ricco, Universo Online, 10 febbraio 2017. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  59. ^ (FR) Les 12 Coups de Midi | TF1, su MYTF1. URL consultato il 2 novembre 2021.
  60. ^ http://www.tvp.pl/rozrywka/teleturnieje/gilotyna
  61. ^ (ES) El Legado - RTVE.es. URL consultato il 2 novembre 2021.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione