Apri il menu principale

AG2R La Mondiale (ciclismo)

Squadra ciclistica francese
(Reindirizzamento da AG2R Prévoyance (ciclismo))
AG2R La Mondiale
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Denain - Grand Prix de Denain, 13 avril 2017 (B109).JPG
La squadra al Grand Prix de Denain 2017
Informazioni
Codice UCIALM
NazioneFrancia Francia
Debutto1992
SpecialitàStrada
StatusUCI World Tour
BicicletteEddy Merckx
Sito ufficialeAG2R La Mondiale
Staff tecnico
Gen. managerVincent Lavenu
Dir. sportiviLaurent Biondi
Cyril Dessel
Stéphane Goubert
Didier Jannel
Julien Jurdie
Artūras Kasputis
Gilles Mas
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

La AG2R La Mondiale, nota in passato come Chazal, Casino e AG2R Prévoyance, è una squadra maschile francese di ciclismo su strada con licenza UCI World Tour, attiva nel professionismo dal 1992.

Diretta sin dalla fondazione dal general manager Vincent Lavenu, costituisce il più antico team professionistico francese ancora in attività.[1][2] Nella sua quasi trentennale storia la squadra ha ottenuto complessivamente diciassette vittorie di tappa al Tour de France (quattro delle quali con il velocista Jaan Kirsipuu),[2] due al Giro d'Italia e due alla Vuelta a España.

Lo sponsor principale dal 2008 è AG2R La Mondiale, società di assicurazione francese nata dalla fusione tra La Mondiale ed AG2R Prévoyance. La società di gestione del team ha sede a La Motte-Servolex, in Savoia: a rimarcare il legame con l'area savoiarda, dal 2001 la squadra è associata al centro di formazione giovanile Chambéry Cyclisme Formation, da cui sono usciti numerosi corridori poi divenuti professionisti in maglia AG2R.[3]

Indice

StoriaModifica

1992-1999: i primi anni e l'exploit della CasinoModifica

Nel 1992 Vincent Lavenu, che aveva appena terminato la carriera da ciclista professionista, fondò una squadra professionistica. Lo sponsor principale era Chazal, azienda alimentare che già finanziava l'ultima squadra in cui aveva gareggiato lo stesso Lavenu nel 1991, la svizzera Mosoca-Chazal-Eurocar. Al primo anno la neonata formazione ottenne otto vittorie.[4] Chazal rimase come sponsor fino al 1995: nel 1996 le subentrò Petit Casino, linea di superette parte della catena Casino. A quel tempo la squadra era classificata come team di seconda divisione (GSII) e sfruttò la denominazione Petit Casino-C'est votre équipe (in italiano "Petit Casino-È la vostra squadra") per coinvolgere il pubblico.

Nel 1997 Casino, la catena di supermercati di cui facevano parte Petit Casino, assunse direttamente la sponsorizzazione della squadra e il budget a disposizione di Lavenu crebbe sostanzialmente. La squadra poté dunque partecipare a tutte le più importanti gare mondiali (Grandi Giri, classiche del Nord, corse a tappe) ottenendo, tra il 1997 e il 1999, ben 133 successi, 65 dei quali solo nel 1998.[1] Nell'annata 1998 gli atleti della Casino vinsero lungo tutto l'arco della stagione: la Tirreno-Adriatico e l'Amstel Gold Race con Rolf Järmann, la Freccia Vallone con Bo Hamburger, due tappe al Tour de France con Jacky Durand e Rodolfo Massi, una tappa alla Vuelta a España con Jaan Kirsipuu, la Parigi-Tours 1998 con Jacky Durand, oltre a diversi ulteriori successi con Aleksandr Vinokurov e Marc Streel, e alla vittoria nella Coppa di Francia.[5] In quel triennio la squadra si aggiudicò anche il Giro di Svizzera 1997 con Christophe Agnolutto, il Critérium du Dauphiné Libéré 1999 con Vinokurov, un'altra tappa al Tour de France 1999 con Kirsipuu, che quell'anno vestì anche la maglia gialla per sei giorni, e la classifica giovani di quella Grande Boucle con Benoît Salmon.[2][6]

2000-2007: gli anni AG2R e l'ingresso nel ProTourModifica

 
Ciclisti AG2R Prévoyance al Tour de France 2006. Cyril Dessel veste di giallo-a pois

La compagnia assicurativa AG2R Prévoyance divenne main sponsor del team di Lavenu all'inizio del 2000. Nelle annate subito seguenti la squadra dovette ridimensionarsi – nel 2001 scese addirittura in GSII, la seconda divisione mondiale[7] – ma ottenne comunque diversi successi soprattutto per merito di Jaan Kirsipuu: tra il 2001 e il 2004 il velocista estone fece sue altre tre tappe al Tour de France, e solo nel 2001 vinse diciotto corse, record in carriera, come già nel 1999[8]. Altre vittorie per l'AG2R in quegli anni arrivarono grazie all'ex campione del mondo Laurent Brochard e al velocista Jean-Patrick Nazon, giunti in squadra rispettivamente nel 2003 e nel 2004. Nel 2001, per affiancare la squadra professionistica, venne fondato a Chambéry il centro di formazione giovanile Chambéry Cyclisme Formation: dal relativo team Under-23, iscritto dal 2007 alla divisione dilettantistica nazionale DN1, sono usciti numerosi corridori poi divenuti professionisti in maglia AG2R.[3]

Nel 2005 la squadra non fu inclusa nel novero delle partecipanti al primo circuito UCI ProTour; poté comunque acquisire licenza Professional Continental e prendere parte ad alcune prove ProTour, tra cui il Tour de France. Nel 2006 la formazione venne inserita nel ProTour, grazie anche agli arrivi di Francisco Mancebo e Christophe Moreau, acquisendo la licenza lasciata libera dalla dismessa Fassa Bortolo. In quella stagione gli atleti di Lavenu si misero in evidenza al Tour de France, vincendo una tappa con Sylvain Calzati e portando per un giorno la maglia gialla con Cyril Dessel (il quale concluderà al sesto posto quella Grande Boucle), ciclisti entrambi cresciuti nella squadra giovanile Chambéry Cyclisme Formation.[2] Anche al Giro d'Italia e alla Vuelta a España la AG2R non sfigurò, cogliendo successi di tappa rispettivamente con Tomas Vaitkus e José Luis Arrieta. Nel 2007 giunsero altri successi: Christophe Moreau vinse infatti il Critérium du Dauphiné Libéré e il titolo di campione nazionale francese.

Dal 2008: AG2R La MondialeModifica

Nel 2008 la squadra cambiò nuovamente denominazione, divenendo AG2R La Mondiale. In stagione il protagonista tra gli uomini di Lavenu fu Cyril Dessel, capace di aggiudicarsi una tappa al Tour de France, una alla Volta a Catalunya e una al Critérium du Dauphiné Libéré.[9] Nel 2009 la formazione ottenne solamente cinque vittorie;[1] il miglior risultato arrivò comunque ancora dal Tour de France, con l'italiano Rinaldo Nocentini che vestì la maglia gialla consecutivamente per otto tappe.[2] Nel 2010 la squadra colse vittorie soprattutto in gare del circuito Europe Tour: spiccano tuttavia la vittoria di Christophe Riblon ad Ax 3 Domaines durante il Tour de France di quell'anno, e il sesto posto di Nicolas Roche alla Vuelta a España.

Nel 2011 la AG2R La Mondiale si aggiudicò solo sei corse.[10] John Gadret (in squadra dal 2006) fu però protagonista al Giro d'Italia, vincendo la tappa di Castelfidardo e classificandosi al quarto posto finale, terzo dopo la squalifica per doping di Alberto Contador. Al Tour de France il migliore fu invece il trentaquattrenne ex biker Jean-Christophe Péraud, che alla prima partecipazione alla Grande Boucle si classificò decimo, nono dopo la squalifica di Contador. Dopo un 2012 povero di vittorie (solo cinque successi in gare dei circuiti continentali)[11] nel 2013 gli uomini di Lavenu colsero diversi risultati di rilievo. Il colombiano Carlos Alberto Betancur si classificò quinto al Giro d'Italia, aggiudicandosi anche la maglia bianca di miglior giovane, Christophe Riblon vinse la tappa dell'Alpe d'Huez al Tour de France – venne anche insignito del riconoscimento di Supercombattivo di quel Tour[2] – e Domenico Pozzovivo concluse sesto alla Vuelta a España.

Nel 2014, dopo il successo di Betancur alla Parigi-Nizza, la squadra ebbe grandi risultati al Tour de France: arrivarono infatti una vittoria di tappa e il secondo posto finale con Jean-Christophe Péraud, il sesto posto del giovane Romain Bardet (ex Chambéry C.F.) ma anche, per la prima volta, il successo nella classifica a squadre.[2] Nel mese di ottobre dello stesso anno fu annunciato che AG2R avrebbe continuato a sponsorizzare la squadra fino al 2018.[12] Nella stagione seguente, nonostante il prematuro ritiro al Giro d'Italia del capitano Pozzovivo, la squadra fu in evidenza al Tour de France grazie soprattutto a Romain Bardet, vincitore della tappa di Saint-Jean-de-Maurienne e del premio di Supercombattivo, e con Alexis Vuillermoz, primo nella frazione con arrivo sul Mûr-de-Bretagne.[2] Lo stesso Bardet nel 2016 chiuse secondo al Critérium du Dauphiné e quindi secondo anche al Tour de France, alle spalle del solo Chris Froome, grazie soprattutto al successo nella diciannovesima frazione a Saint-Gervais Mont Blanc.

CronistoriaModifica

AnnuarioModifica

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
1992 -   Chazal-Vanille et Mûre-Vetta Pro Routens Dir. sportivi: Vincent Lavenu, Dominique Garde, Guy Brunot
1993 HAZ   Chazal-Vetta-MBK Pro MBK Dir. sportivi: Vincent Lavenu, Dominique Garde, Guy Brunot
1994 HAZ   Chazal-MBK-König Pro MBK Dir. sportivi: Vincent Lavenu, Laurent Biondi, Guy Brunot
1995 HAZ   Chazal-MBK-König Pro MBK Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Laurent Biondi
1996 CSO   Petit Casino-C'est votre Equipe GSII Routens Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Laurent Biondi
1997 CSO   Casino-C'est votre Equipe GSI Colnago Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi, Jean-Yves Grand
1998 CSO   Casino-Ag2r GSI Colnago Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi
1999 CSO   Casino-Ag2r GSI Colnago Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi, Jean-Yves Grand
2000 A2R   AG2R Prévoyance GSI Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi, Jean-Yves Grand
2001 A2R   AG2R Prévoyance GSII Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi
2002 A2R   AG2R Prévoyance GSI Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Laurent Biondi
2003 A2R   AG2R Prévoyance GSI Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Laurent Biondi
2004 A2R   AG2R Prévoyance GSI Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Laurent Biondi
2005 A2R   AG2R Prévoyance PCT Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Laurent Biondi
2006 A2R   AG2R Prévoyance PT Decathlon Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2007 A2R   AG2R Prévoyance PT B'TWIN Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2008 ALM   AG2R La Mondiale PT BH Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2009 ALM   AG2R La Mondiale PT BH Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2010 ALM   AG2R La Mondiale PT Kuota Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2011 ALM   AG2R La Mondiale WT Kuota Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi, Didier Jannel
2012 ALM   AG2R La Mondiale WT Kuota Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi
2013 ALM   AG2R La Mondiale WT Focus Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi, Didier Jannel
2014 ALM   AG2R La Mondiale WT Focus Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi, Didier Jannel, Stéphane Goubert
2015 ALM   AG2R La Mondiale WT Focus Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Gilles Mas, Artūras Kasputis, Julien Jurdie, Laurent Biondi, Didier Jannel
2016 ALM   AG2R La Mondiale WT Focus Manager: Vincent Lavenu, Philippe Chevallier
Dir. sportivi: Laurent Biondi, Stéphane Goubert, Nicolas Guille, Julien Jurdie, Didier Jannel, Artūras Kasputis, Gilles Mas
2017 ALM   AG2R La Mondiale WT Factor Manager: Vincent Lavenu, Philippe Chevallier
Dir. sportivi: Laurent Biondi, Stéphane Goubert, Nicolas Guille, Didier Jannel, Julien Jurdie, Artūras Kasputis, Gilles Mas
2018 ALM   AG2R La Mondiale WT Factor Manager: Vincent Lavenu, Philippe Chevallier
Dir. sportivi: Laurent Biondi, Cyril Dessel, Stéphane Goubert, Didier Jannel, Julien Jurdie, Artūras Kasputis, Gilles Mas
2019 ALM   AG2R La Mondiale WT Eddy Merckx Manager: Vincent Lavenu
Dir. sportivi: Laurent Biondi, Cyril Dessel, Stéphane Goubert, Didier Jannel, Julien Jurdie, Artūras Kasputis, Gilles Mas

Classifiche UCIModifica

Anno Classifica Pos. Migliore cl. individuale
1995 - 29º   Artūras Kasputis (159º)
1996 - 26º   Pascal Chanteur (87º)
1997 - 12º   Alberto Elli (25º)
1998 -   Alberto Elli (19º)
1999 GSI 12º   Jaan Kirsipuu (11º)
2000 GSI 22º   Jaan Kirsipuu (48º)
2001 GSII   Jaan Kirsipuu (14º)
2002 GSI 26º   Jaan Kirsipuu (47º)
2003 GSI 15º   Laurent Brochard (24º)
2004 GSI 21º   Laurent Brochard (41º)
2005 Europe T.   Tomas Vaitkus (15º)
2006 ProTour 15º   Christophe Moreau (13º)
2007 ProTour   Christophe Moreau (19º)
2008 ProTour 13º   Cyril Dessel (48º)
2009 World Cal. 13º   Cyril Dessel (48º)
2010 World Cal. 18º   Nicolas Roche (32º)
2011 World Tour 15º   Jean-Christophe Péraud (27º)
2012 World Tour 17º   Rinaldo Nocentini (30º)
2013 World Tour 12º   Carlos Alberto Betancur (14º)
2014 World Tour   Jean-Christophe Péraud (10º)
2015 World Tour 11º   Romain Bardet (23º)
2016 World Tour 13º   Romain Bardet (8º)
2017 World Tour   Romain Bardet (19º)
2018 World Tour 11º   Romain Bardet (14º)

PalmarèsModifica

Aggiornato al 28 luglio 2019.

Grandi GiriModifica

Campionati nazionaliModifica

In linea: 2001 (Ludovic Capelle); 2017 (Oliver Naesen)
Cronometro: 1997 (Marc Streel)
In linea: 2014 (Jaŭhen Hutarovič)
Cronometro: 2015 (Hugo Houle)
In linea: 1998, 1999, 2002 (Kirsipuu); 2000 (Aus); 2004, 2006 (Pütsep)
Cronometro: 1998, 2001, 2002, 2003, 2004 (Kirsipuu); 2000 (Aus); 2008 (Kangert)
In linea: 1997 (Stéphane Barthe); 2007 (Christophe Moreau)
Cronometro: 1999 (Gilles Maignan); 2017, 2018 (Pierre Latour)
In linea: 2002, 2003 (Mark Scanlon); 2009 (Nicolas Roche)
In linea: 2018 (Gediminas Bagdonas)
Cronometro: 2018, 2019 (Gediminas Bagdonas)
In linea: 2008 (Alexandr Pliuschin)
In linea: 2010 (Martin Elmiger)
Cronometro: 2004 (Jurij Krivcov)

Organico 2019Modifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (FR) Notre histoire, su cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014.
  2. ^ a b c d e f g h i j (EN) Profil of AG2R LA MONDIALE, su letour.fr. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  3. ^ a b (FR) Informations, su chamberycyclismeformation.com. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  4. ^ (FR) 1992 Equipe CHAZAL - VANILLE ET MURE - VETTA, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  5. ^ (FR) 1998 Equipe CASINO - AG2R PREVOYANCE, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  6. ^ (FR) 1999 Equipe CASINO - AG2R PREVOYANCE, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  7. ^ (FR) Ag2r - Décathlon (2001), www.memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 2 gennaio 2014.
  8. ^ (FR) 2001 AG2R Prévoyance, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  9. ^ (FR) 2008 AG2R LA MONDIALE, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  10. ^ (FR) 2011 AG2R LA MONDIALE, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  11. ^ (FR) 2012 AG2R LA MONDIALE, www.cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 2 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2014).
  12. ^ (EN) News shorts: AG2R renews through 2018, Androni on Kuota | Cyclingnews.com, su cyclingnews.com. URL consultato l'8 febbraio 2016.
  13. ^ (EN) AG2R LA MONDIALE, su uci.org. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  14. ^ (FR) LE STAFF, su cyclisme.ag2rlamondiale.fr. URL consultato il 27 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN129486795 · BNF (FRcb16138456f (data) · WorldCat Identities (EN129486795
  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo