Apri il menu principale

BiografiaModifica

Primo di quattro fratelli tra cui Salvatore, padre dell'attore italo-americano Bobby che è nipote di Enzo, venne scoperto da Eduardo De Filippo quando era un impiegato delle poste[2]. In realtà, secondo la testimonianza di una sua ex collega ancora vivente, era impiegato all'Ospedale Militare di Napoli. Esponente del teatro napoletano, attore dalla verve ironica e comica, abile caratterista, ha calcato i palcoscenici assieme ad Eduardo De Filippo e Aldo Giuffré in commedie di successo come Fortunato...!, Miseria e nobiltà e La festa di Montevergine.

Dagli anni sessanta e fino al 2009 ha recitato in decine di film cinematografici, soprattutto di genere, in molti dei quali in coppia con Bombolo e raggiunse la fama recitando nella celebre serie di Steno Piedone lo sbirro con Bud Spencer.

Nel 1988 gli venne assegnato il premio Nastro d'argento come migliore attore non protagonista per l'interpretazione in 32 dicembre di Luciano De Crescenzo; sempre nello stesso anno recitò in Nuovo cinema Paradiso, il film di Giuseppe Tornatore vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 1989 e dell'Oscar per il miglior film straniero. Ottenne una candidatura ai David di Donatello 1991 come miglior attore non protagonista per il film La casa del sorriso.

Morì nel 2011 per attacco cardiaco; è sepolto presso il Cimitero di Poggioreale.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

 
Enzo Cannavale in Piedone l'africano (1978)
 
Enzo Cannavale e Nadia Cassini in Tutta da scoprire (1981)

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN107466074 · ISNI (EN0000 0001 1496 8395 · SBN IT\ICCU\RAVV\308243 · LCCN (ENno2010031871 · GND (DE173252745 · WorldCat Identities (ENno2010-031871