Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Parma Football Club.

Parma Associazione Calcio
Stagione 2003-2004
AllenatoreItalia Cesare Prandelli
PresidenteItalia Stefano Tanzi
Serie A5º posto (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Coppa UEFASedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Gilardino (34)
Miglior marcatoreCampionato: Gilardino (23)
Maggior numero di spettatori23 663 vs. Milan (9 novembre 2003)
Minor numero di spettatori11 463 vs. Reggina (20 dicembre 2003)
Media spettatori15 904[1]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 16 maggio 2004

Indice

StagioneModifica

L'estate 2003 portò alla cessione di Adrian Mutu al Chelsea.[2] Durante il girone di andata del campionato i ducali si giovarono delle reti di Adriano,[3][4] che rientrò all'Inter a gennaio: proprio i nerazzurri furono sconfitti per 1-0 alla 16ª giornata.[5] L'addio del brasiliano spianò la strada all'esplosione di Alberto Gilardino, autore di numerose reti.[6] Il testa a testa con i milanesi conobbe l'epilogo nelle ultime domeniche, con lo scontro diretto vinto dalla squadra di Zaccheroni: marcatore fu proprio Adriano, con un gol su punizione.[7] La successiva vittoria sull'Udinese non bastò per raggiungere il quarto posto: vincendo 3-2 a Empoli, l'Inter si assicurò la qualificazione alla Champions League.[8] Il Parma accedette così alla Coppa UEFA.

Il 24 giugno 2004, la società cessa di esistere: per scongiurare il rischio di fallimento, in seguito al Crac Parmalat, assume la denominazione di Parma Football Club.

Maglie e sponsor[9]Modifica

Casa
Trasferta

RosaModifica

DiviseModifica

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2003-2004.

Girone di andataModifica

Bologna
31 agosto 2003
1ª giornata
Bologna2 – 2
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara (21.414 spett.)
Arbitro:  Bolognino

Parma
14 settembre 2003
2ª giornata
Parma3 – 0
referto
PerugiaStadio Ennio Tardini (13.815 spett.)
Arbitro:  Saccani

Roma
21 settembre 2003
3ª giornata
Lazio2 – 3
referto
ParmaStadio Olimpico (48.500 spett.)
Arbitro:  Bolognino

Parma
28 settembre 2003
4ª giornata
Parma1 – 1
referto
SienaStadio Ennio Tardini (15.412 spett.)
Arbitro:  Messina

Parma
5 ottobre 2003
5ª giornata
Parma1 – 0
referto
SampdoriaStadio Ennio Tardini (18.102 spett.)
Arbitro:  Cassarà

Roma
19 ottobre 2003
6ª giornata
Roma2 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico (54.531 spett.)
Arbitro:  Collina

Parma
26 ottobre 2003
7ª giornata
Parma3 – 0
referto
ModenaStadio Ennio Tardini (16.938 spett.)
Arbitro:  Rodomonti

Brescia
2 novembre 2003
8ª giornata
Brescia2 – 3
referto
ParmaStadio Mario Rigamonti (13.724 spett.)
Arbitro:  Bertini

Parma
9 novembre 2003
9ª giornata
Parma0 – 0
referto
MilanStadio Ennio Tardini (23.663 spett.)
Arbitro:  Collina

Empoli
23 novembre 2003
10ª giornata
Empoli1 – 0
referto
ParmaStadio Carlo Castellani (4.663 spett.)
Arbitro:  Bertini

Parma
30 novembre 2003
11ª giornata
Parma3 – 1
referto
ChievoStadio Ennio Tardini (12.414 spett.)
Arbitro:  Morganti

Lecce
7 dicembre 2003
12ª giornata
Lecce1 – 2
referto
ParmaStadio Via del Mare (10.633 spett.)
Arbitro:  Bergonzi

Torino
14 dicembre 2003
13ª giornata
Juventus4 – 0
referto
ParmaStadio delle Alpi (31.768 spett.)
Arbitro:  Paparesta

Parma
20 dicembre 2003
14ª giornata
Parma1 – 2
referto
RegginaStadio Ennio Tardini (11.463 spett.)
Arbitro:  Saccani

Ancona
6 gennaio 2004
15ª giornata
Ancona0 – 2
referto
ParmaStadio Del Conero (10.433 spett.)
Arbitro:  De Santis

Parma
10 gennaio 2004
16ª giornata
Parma1 – 0
referto
InterStadio Ennio Tardini (22.302 spett.)
Arbitro:  Bertini

Udine
17 gennaio 2004
17ª giornata
Udinese1 – 1
referto
ParmaStadio Friuli (15.012 spett.)
Arbitro:  Pellegrino

Girone di ritornoModifica

Parma
25 gennaio 2004
18ª giornata
Parma0 – 0
referto
BolognaStadio Ennio Tardini (14.251 spett.)
Arbitro:  Bergonzi

Perugia
1º febbraio 2004
19ª giornata
Perugia2 – 2
referto
ParmaStadio Renato Curi (8.835 spett.)
Arbitro:  Rosetti

Parma
8 febbraio 2004
20ª giornata
Parma0 – 3
referto
LazioStadio Ennio Tardini (14.208 spett.)
Arbitro:  Dattilo

Siena
15 febbraio 2004
21ª giornata
Siena1 – 2
referto
ParmaStadio Artemio Franchi (9.941 spett.)
Arbitro:  Rosetti

Genova
21 febbraio 2004
22ª giornata
Sampdoria1 – 2
referto
ParmaStadio Luigi Ferraris (23.436 spett.)
Arbitro:  Farina

Parma
29 febbraio 2004
23ª giornata
Parma1 – 4
referto
RomaStadio Ennio Tardini (19.031 spett.)
Arbitro:  Collina

Modena
6 marzo 2004
24ª giornata
Modena2 – 2
referto
ParmaStadio Alberto Braglia (14.247 spett.)
Arbitro:  Pieri

Parma
14 marzo 2004
25ª giornata
Parma2 – 2
referto
BresciaStadio Ennio Tardini (13.992 spett.)
Arbitro:  Dondarini

Milano
20 marzo 2004
26ª giornata
Milan3 – 1
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (63.433 spett.)
Arbitro:  Farina

Parma
28 marzo 2004
27ª giornata
Parma4 – 0
referto
EmpoliStadio Ennio Tardini (12.995 spett.)
Arbitro:  Rizzoli

Verona
4 aprile 2004
28ª giornata
Chievo0 – 2
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi (11.047 spett.)
Arbitro:  Farina

Parma
10 aprile 2004
29ª giornata
Parma3 – 1
referto
LecceStadio Ennio Tardini (13.095 spett.)
Arbitro:  Pieri

Parma
18 aprile 2004
30ª giornata
Parma2 – 2
referto
JuventusStadio Ennio Tardini (20.501 spett.)
Arbitro:  Trefoloni

Reggio Calabria
25 aprile 2004
31ª giornata
Reggina1 – 1
referto
ParmaStadio Oreste Granillo (19.165 spett.)
Arbitro:  Pellegrino

Parma
2 maggio 2004
32ª giornata
Parma3 – 1
referto
AnconaStadio Ennio Tardini (12.755 spett.)
Arbitro:  Dondarini

Milano
9 maggio 2004
33ª giornata
Inter1 – 0
referto
ParmaStadio Giuseppe Meazza (64.112 spett.)
Arbitro:  Rosetti

Parma
16 maggio 2004
34ª giornata
Parma4 – 3
referto
UdineseStadio Ennio Tardini (15.435 spett.)
Arbitro:  Trefoloni

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2003-2004.

Ottavi di finaleModifica

Venezia
3 dicembre 2003
Andata
Venezia0 – 2
referto
ParmaStadio Pier Luigi Penzo
Arbitro:  Tombolini

Parma
17 dicembre 2003
Ritorno
Parma0 – 1
referto
VeneziaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Gabriele

Quarti di finaleModifica

Roma
14 gennaio 2004
Andata
Lazio2 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico
Arbitro:  Pellegrino

Parma
20 gennaio 2004
Ritorno
Parma1 – 1
referto
LazioStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Morganti

Coppa UEFAModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 2003-2004.

Primo turnoModifica

Donec'k
24 settembre 2003
Andata
Metalurh Donec'k1 – 1
referto
ParmaStadio RSK Olimpiyskyi
Arbitro:   Tonny Kolbech Poulsen

Parma
15 ottobre 2003
Ritorno
Parma3 – 0
referto
Metalurh Donec'kStadio Ennio Tardini
Arbitro:   Leif Sundell

Secondo turnoModifica

Linz
6 novembre 2003
Andata
Salisburgo0 – 4
referto
ParmaStadio Linzer
Arbitro:   Eduardo Iturralde González

Parma
27 novembre 2003
Ritorno
Parma5 – 0
referto
SalisburgoStadio Ennio Tardini
Arbitro:   Nikolay Ivanov

Sedicesimi di finaleModifica

Parma
26 febbraio 2004
Andata
Parma0 – 1
referto
GençlerbirliğiStadio Ennio Tardini
Arbitro:   Wolfgang Stark

Ankara
3 marzo 2004
Ritorno
Gençlerbirliği3 – 0
referto
ParmaStadio Ankara 19 Mayıs
Arbitro:   Eric Poulat

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 58 17 9 5 3 32 20 17 7 5 5 25 26 34 16 10 8 57 46 −10
  Coppa Italia - 2 0 1 1 1 2 2 1 0 1 2 2 4 1 1 2 3 4 -1
  Coppa UEFA - 3 2 0 1 8 1 3 1 1 1 5 4 6 3 1 2 13 5 +8
Totale - 22 11 6 5 41 23 22 9 6 7 32 32 44 20 12 12 73 55 +18

NoteModifica

  1. ^ Spettatori Serie A 2003-2004, stadiapostcards.com. URL consultato il 28 giugno 2014.
  2. ^ Livia Taglioli, Mutu al Chelsea, affare fatto, in La Gazzetta dello Sport, 9 agosto 2003.
  3. ^ Bologna e Parma danno spettacolo due gol per parte e tanto gioco, in Repubblica.it, 31 agosto 2003.
  4. ^ Il Parma affonda il Perugia Al Tardini finisce 3-0, in Repubblica.it, 14 settembre 2003.
  5. ^ Parma, con cuore e orgoglio Inter, rabbia e troppi errori, in Repubblica.it, 10 gennaio 2004.
  6. ^ Gilardino è incontenibile Il Parma stende anche il Lecce, in Repubblica.it, 10 aprile 2004.
  7. ^ Gran gol di Adriano l'Inter prenota la Champions, in Repubblica.it, 9 maggio 2004.
  8. ^ Il poker di Gilardino non basta al Parma Udinese k.o, ma in Champions va l'Inter, in Repubblica.it, 16 maggio 2004.
  9. ^ 2003-04, su storiadelparmacalcio.com. URL consultato il 24 febbraio 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio