Apri il menu principale
← Archivio41 Archivio42 Archivio43 →
Archivio
Archivio

  1. 15 dic 2005 - 28 feb 2006
  2. 06 mar 2006 - 06 giu 2006
  3. 07 giu 2006 - 30 ago 2006
  4. 25 ago 2006 - 22 nov 2006
  5. 01 dic 2006 - 27 mar 2007
  6. 03 apr 2007 - 30 giu 2007
  7. 02 lug 2007 - 01 set 2007
  8. 05 set 2007 - 30 nov 2007
  9. 03 dic 2007 - 26 feb 2008
  10. 28 feb 2008 - 30 giu 2008
  11. 20 lug 2008 - 17 set 2008
  12. 12 set 2008 - 24 ott 2008
  13. 24 ott 2008 - 22 nov 2008
  14. 22 nov 2008 - 03 dic 2008
  15. 04 dic 2008 - 01 gen 2009
  16. 05 gen 2009 - 20 gen 2009
  17. 20 gen 2009 - 05 mar 2009
  18. 05 mar 2009 - 13 apr 2009
  19. 12 apr 2009 - 01 giu 2009
  20. 01 giu 2009 - 27 lug 2009
  21. 29 lug 2009 - 25 set 2009
  22. 25 set 2009 - 13 nov 2009
  23. 14 nov 2009 - 09 gen 2010
  24. 09 gen 2010 - 25 mar 2010
  25. 25 mar 2010 - 23 mag 2010
  26. 23 mag 2010 - 25 lug 2010
  27. 25 lug 2010 - 28 ago 2010
  28. 29 ago 2010 - 22 ott 2010
  29. 23 ott 2010 - 30 nov 2010
  30. 01 dic 2010 - 02 feb 2011
  31. 31 gen 2010 - 12 mag 2011
  32. 13 mag 2011 - 23 ago 2011
  33. 25 ago 2011 - 31 ott 2011
  34. 02 nov 2011 - 10 dic 2011
  35. 10 dic 2011 - 17 feb 2012
  36. 18 feb 2012 - 27 mag 2012
  37. 29 mag 2012 - 01 set 2012
  38. 01 set 2012 - 28 gen 2013
  39. 01 feb 2013 - 04 lug 2013
  40. 04 lug 2013 - 06 ago 2013
  41. 07 ago 2013 - 03 gen 2014
  42. 03 gen 2014 - 29 apr 2014
  43. 01 mag 2014 - 03 set 2014
  44. 04 set 2014 - 31 dic 2015
  45. 2016
  46. 2017
  47. 2018
  48. Da archiviare - 2019

Indice

Aiuto sulla voce Lothar Sieber

Ciao a tutti! Potreste per favore dare uno sguardo alla voce Lothar Sieber e provare a dare una sistemata? Io purtroppo non ho competenze in materia; ho wikificato la voce, rendendola uno stub. Però al momento mancano le fonti! Grazie mille a chi vorrà aiutarmi :) --DelforT (msg) 11:10, 3 gen 2014 (CET)

Grazie a te per la segnalazione. Direi che IMO i pionieri dell'aviazione erano i primi che volavano su dei cosi con le ali artigianali, lui semmai fu un pilota collaudatore (che tempo fa EH101 proponeva fossero enciclopedici di default). Direi che le fonti specificatamente su di lui sarà ben arduo trovarle, speriamo su quelle relative alla Bachem-Werke...--Threecharlie (msg) 14:41, 3 gen 2014 (CET)
A tal proposito sarei dell'idea di templatare adeguatamente la voce segnalando la "carenza" di fonti, soprattutto alla luce dei dettagli biografici forniti. Siamo al limite di {{A}}, ma visto che se ne sta occupando 3C e che occorre riconoscere a lui il primato in materia di storia del volo nella terra delle croci uncinate, non intervengo direttamente. Per principio dico solo di non affidarci alla "buona fede" oltre il limite consentito dal "buon senso". --Leo P. - Playball!. 15:33, 3 gen 2014 (CET)
Dunque i colleghi di de.wiki ne hanno fatto una voce ben più al di là delle mie aspettative anche se, purtroppo, vedo che hanno il viziaccio di mettere le fonti di riferimento ma non le note... Hanno pure la foto della sua tomba (che vedrò di far scivolare su Commons). Benché non sia automatico il fatto che se le altre wiki hanno una voce la dobbiamo considerare enciclopedica anche qui, io direi che anche solo facendo una buona traduzione di tutto quello che già riportano i colleghi nelle altre lingue è motivo sufficiente per avere una voce, per il genere, più che decente. Per le fonti in mio possesso direi che più del Nowarra non riesco a spremere...--Threecharlie (msg) 16:08, 3 gen 2014 (CET)

FdQ gennaio 2014

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Il parametro Ref negli infobox

Segnalo. --EH101{posta} 20:09, 6 gen 2014 (CET)

Bel libro: Imperial Japanese Navy Aces 1937-45 di Henry Sakaida

Buongiorno a tutti e ben ritrovati: ho trovato questo bel libro consultabile interamente su Google libri e che contiene le biografie dei piloti. Mi pare una ottima fonte per le nostre voci di aviatori e assi giaponesi fino al 1945. Non so se sia già utilizzato, ma se no mi pare valga la pena di dare un occhio approfondito.--Paolobon140 (msg) 14:31, 13 gen 2014 (CET)

Nuovi vagli

Discussioni_progetto:Guerra#Nuove_vetrine segnalo questa discussione dove sono stati proposti vagli che possono interessare anche a questo progetto!--Riottoso!! 15:19, 13 gen 2014 (CET)

Servizio informazioni aeronautiche

Segnalo la discussione originata da questa prima e quest'altra poi. Grazie.--Flazaza (msg) 09:54, 19 gen 2014 (CET)

Riordino categoria Categoria:Componenti aeronautici

Quando "padre" SCDBob creò nel 2007 la Categoria:Componenti dei velivoli non immaginava suppongo alcune cose. La prima, che a distanza di sette anni ancora parliamo di lui meritoriamente. La seconda è che la stragrande maggioranza degli italiofoni non sa la differenza tra un velivolo e un aeromobile. Per chi fosse nuovo della questione, basta vedere le voci di it.wiki. o le differenze su en.wiki tra airplane e aircraft. Attualmente la struttura della categoria generale è:

Ma questa "fine" differenza non è capita da quasi nessuno, per cui abbiamo che il carrello di atterraggio, la cabina di pilotaggio, la scatola nera e finanche l'ala, sono finite nella categoria "dei velivoli", come se gli elicotteri non abbiano di queste componenti. In compenso, nella categoria "dei velivoli" è finita l'ala rogallo, che identifica aeromobili che non sono velivoli. Se non avete niente in contrario, sto orfanizzando la categoria "dei velivoli" che non aiuta nessuno a trovare le voci, rimettendo tutto nella categoria principale e generalista "componenti aeronautici". Lascio quella "degli elicotteri", ma giusto per i pochi componenti che sono esclusivi di quegli aeromobili. --EH101{posta} 11:11, 19 gen 2014 (CET)

Nulla da obiettare. --Leo P. - Playball!. 14:25, 19 gen 2014 (CET)

Aeroporto di Badajoz

Andrebbe spostato come da mio avviso, se siete d'accordo.--Paolobon140 (msg) 21:12, 20 gen 2014 (CET)

Questo e' la pagina AENA dedicato all'aeroporto di Badajoz. Il nome e' uguale. Tra ECCAIRS ed AENA preferisco basarmi su nome Aena ma vediamo che dicono gli altri.--Sal73x (msg) 21:52, 20 gen 2014 (CET)
Come si legge nella pagina Wikipedia:Convenzioni di nomenclatura/Aeroporti ("una raccomandazione o una linea guida ufficiale della Wikipedia in italiano, ovvero uno standard largamente accettato che dovrebbe normalmente essere seguito da tutti i contributori" come campeggia nel template iniziale) le singole preferenze le abbiamo "sacrificate" ad una causa comune. @Sal73x: mi pare che nella tua pagina di discussione ci siano già (almeno) un paio di discussioni sul medesimo argomento, con tanto di spiegazioni e link. Qualcuno potrebbe anche ricamarci sopra intenzioni poco nobili. Facciamo che prendiamo la lista ECCAIRS come tutte le volte e che il nome AENA lo mettiamo nel testo in modo elegante e come informazione complementare. --Leo P. - Playball!. 22:05, 20 gen 2014 (CET)
Questa pagina AENA è molto più precisa. Guarda a destra in alto, riporta la stessa icitura della lista ECCAIRS--Paolobon140 (msg) 22:07, 20 gen 2014 (CET)
Risale al febbraio 2013. Se non capisco male è non solo "ufficiale" (ANSP territorialmente competente) ma anche piuttosto recente. --Leo P. - Playball!. 22:20, 20 gen 2014 (CET)
La prima pagina del documento, dove è riportata la dicitura della'eroporto, è del dicembre 2013, quindi direi aggiornatissima.
A sproposito, vedo che wiki italia è abbastanza carente nelle voci relative all'aeronautica militare spagnola.--Paolobon140 (msg) 09:41, 21 gen 2014 (CET)
Purtroppo molte voci relative ad aeronautiche militari sono molto carenti, limitate a stub raramente supportate da fonti, ma con la consapevolezza che sono meglio di nulla (nel senso che alle volte servivano anche per disorfanizzare voci di velivoli). Naturalmente ogni contributo per elevare qualitativamente è il benvenuto :-)--Threecharlie (msg) 17:53, 21 gen 2014 (CET)

Convenzione di stile per compagnie aeree

Ho cercato una convenzione di stile per compagnie aeree e mi pare di non averla trovata in Progetto:Aviazione/Convenzioni. Eppure crearne una (a meno che ci sia e io non l'abbia vista) sarebbe buona idea: in particoilare il dubbio mi sorge relativamente alla scelta del nome della voce, che mi pare oscilli, nelle voci già esistenti, fra il marchio della compagnia e il nome della compagnia. Per esempio la compagnia Helitt dovrebbe essere spostata, secondo me e per questioni di ordine e di organizzazione delle voci, a Helitt Líneas Aéreas (a cui fare redirect da Helitt) con un incipit più o meno così:

La Helitt Líneas Aéreas, conosciuta con il marchio commerciale di Helitt, è una compagnia aerea spagnola etc etc."

Mi date un punto di vista? --Paolobon140 (msg) 16:41, 21 gen 2014 (CET)

Nel mi piccolo continuo a farmi delle domande basiche del tipo "cos'è, dove si trova, cosa fa, quando è stata fondata". Un0indicazione dovrebbe darla anche le convenzioni del defunto progetto (o sottoprogetto) aziende.--Threecharlie (msg) 17:55, 21 gen 2014 (CET)
La penso come te Threecharlie, ma il mio dubbio era relativo a come nominare la voce:-) non a cosa scriverci dentro:-)--Paolobon140 (msg) 18:15, 21 gen 2014 (CET)

Vaglio del Bristo Bleinheim

--Perricwiky (msg) 20:30, 21 gen 2014 (CET)

Per la voce Bristol Blenheim, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stato proposto un vaglio.

Essendo questo il progetto maggiormente incentrato sull'argomento, sarebbe molto utile una partecipazione dei suoi iscritti alla discussione.

Voce da verificare.

Se avete tempo, anche con una certa urgenza, vi chiedo un giro qui: Discussione:Alfa (missile). Grazie mille. --Leo P. - Playball!. 11:14, 22 gen 2014 (CET)

Io invece vorrei segnalare questi contributi. Grazie --Horcrux九十二 01:36, 23 gen 2014 (CET)

Certificazione EASA sul rumore dei vari modelli di elicotteri, aggiornata al marzo 2013

Forse questa pagina dell'EASA può essere utile nelle voci di elicotteri civili? Contiene i link ai pdf di ogni elicottero in commercio con i dati relativi al rumore emesso oltre ai dati tecnici salienti dell'apparecchio e dei motori usati!--Paolobon140 (msg) 12:24, 23 gen 2014 (CET)

Mah... a me pare che contenga anche molto (ma, molto molto...) di più! Certificati relativi ad aerei, elicotteri, motori... Uno di quei link da mettere in cima alla lista dei preferiti. Mi sembra proprio un bel colpo! ;-) --Leo P. - Playball!. 12:55, 23 gen 2014 (CET)
Sì, per esempio, presa a caso, questa scheda descrittiva del Boeing 787 contiene un sacco di informazioni in un unico documento:-)--Paolobon140 (msg) 13:04, 23 gen 2014 (CET)

Anzi, già che ci sono vi propongo un esperimento: perché non scrivere la voce Zeppelin NT non ancora presente in italiano, utilizzando anche la approfonditissima scheda dealla Eass presente a questo indirizzo? (pdf) :-)--Paolobon140 (msg) 17:36, 23 gen 2014 (CET)

Va be', l'ho   Fatto io e si trova qui: Zeppelin NT 07. Più avanti amplierò riportando la storia del dirigibile. Piuttosto vi chiedo lumi sulla denominazione del dirigibile: NT 07 o LZ N07? E c'è qualche volontario disposto a scrivere la voce Ballonet (parte di un dirigibile)?--Paolobon140 (msg) 12:29, 25 gen 2014 (CET)

Ci riprovo: creare convenzione di nomenclatura per compagnie aeree

Rieccomi a bomba. A me pare che una convenzione di nomenclatura per linee aeree sia necessaria: a oggi alcune voci di compagnia aerea hanno come titolo il nome della compagnia (Thai Airways International per Thai; Blue Panorama Airlines per Blu Panorama; Peach Aviation per Peach) altre hanno come titolo della voce il marchio commerciale con il quale la azienda compagnia aerea diffonde i propri servizi di trasporto (IndiGo) addirittura con la stessa successione di lettere maiuscole o minuscole del marchio.

Ora, una compagnia aerea è una azienda con una struttura societaria che vende voli aerei che vengono efffettuati su aerei che riportano il marchio commerciale che quella azienda ha scelto di utilizzare in quel particolare momento storico o di vita dell'azienda, salvo poi cambiarlo o modificarlo quando il marketing lo suggerisce.

Io immagino che il giusto titolo della voce debba essere il nome della azienda a cui faranno redirect i marchi con i quali la compagnia vola. Augh.--Paolobon140 (msg) 13:00, 23 gen 2014 (CET)

Segnalazione utente interessante

Vi segnalo l'Utente:Lohe che sta scrivendo una interessante serie di nuove voci relative anche a questo progetto ben scritte e ben documentate, mi sembra. Non mi pare di averlo visto qui all'Aviobar né in Progetto:Aviazione/Utenti_interessati.--Paolobon140 (msg) 12:24, 24 gen 2014 (CET)

Ehi, grazie! ;D --Lohe (msg) 23:13, 27 gen 2014 (CET)
Ok, ora s'è fatto vedere... Dacci sotto Lohe, che da fare ce n'è! --Leo P. - Playball!. 08:19, 28 gen 2014 (CET)
Eh, lo vedo, accipicchia! --Lohe (msg) 17:58, 15 feb 2014 (CET)

piove sempre sul bagnato...

Faticosamente vi scrivo con il cellulare... Scemo io a lasciare la macchina aperta. .. M'hanno rubato il portatile così vi devo abbandonare a data incerta dato che nelle mie attuali condizioni economiche non sono in condizioni di prenderne un altro a breve. Arrivederci... Ps. A parte che ho fatto bloccarela mia utenza lavorare sulle voci così è uno stress...--79.21.186.84 (msg) 11:08, 26 gen 2014 (CET)

Dispiace di leggerlo, davvero nessuno si vorrebbe trovare nella tua brutta situazione, però hai dimenticato di firmarti... Ti auguro comunque ogni bene e di poter risolvere tutto al meglio. Sentitamente, char_aznable 19:51, 26 gen 2014 (CET)
Chi parla lì sopra è Threecharlie. L'ho sentito oggi pomeriggio, domani avremo aggiornamenti sul caso. A lui, ovviamente, il mio grosso in bocca al lupo. Senza dubbio con problemi decisamente di natura diversa, sono nei guai anch'io. Temo che nei prossimi 8/10 giorni sarò latitante per cause tecniche che non sto tediosamente a dettagliare. Abbiate pazienza e se avete bisogno lasciate un messaggio qui o mandatemi una mail. Farò il possibile per dare almeno un'occhiata con regolarità. --Leo P. - Playball!. 21:50, 26 gen 2014 (CET)
Ahi, ahi, ahi, ahi, ahi, ahi, ahi, ahi... char_aznable 22:24, 26 gen 2014 (CET) P.S. @Leo: oggi ti ho mandato un'e-mail, ma è tornata indietro. Domani vado a discutere del mio ricovero, vedremo...
Mi spiace immensamente, 3c. Dannazione, purtroppo a volte basta distrarsi un attimo. Mi spiace anche per Leo, ovviamente. Il progetto non è la vita, però quando uno vorrebbe usarlo per ritagliarsi un piccolo divertimento in una difficile quotidianità e deve confrontarsi con queste cose... il valore della privazione supera anche quello del computer. --Pigr8 La Buca della Memoria 22:08, 19 feb 2014 (CET)
Aggiorno sulla situazione: io sono già rientrato (con danno più limitato di quanto temessi) mentre ci stiamo operando per recuperare anche 3C. Si tratta solo di aspettare ancora un po' ma direi che abbiamo già pronte le strategie d'uscita. Direi che stiamo facendo il controllo, quando sarà "go" facciamo festa! --Leo P. - Playball!. 22:25, 19 feb 2014 (CET)

OT: segnalazione esposizione su droni

Ciao. Scusate! Forse è fuori luogo qui, ma credo che possa interessare; volevo segnalare la notizia che a maggio si terrà a Roma un expò sui droni [1]. Spero sia di libero accesso. Ciao.--MaxDel (msg) 21:55, 28 gen 2014 (CET)

Ciao. Sembra che sarà esposto anche un Predator [2] Ciao--MaxDel (msg) 22:36, 21 mag 2014 (CEST)

Proposta per qualità

La voce Sistema pitot-statico, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per un riconoscimento di qualità.

Si invita a esprimere un proprio parere nella pagina della segnalazione; ogni miglioramento è sempre benvenuto.

Ciao! --Adert (msg) 23:05, 3 feb 2014 (CET)

Avviso FdQ - febbraio 2014

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Francesco Pricolo

Visto un inserimento IP non proprio NNPOV[3] chiederei se qualcuno del progetto riuscisse sia a tenere d'occhio la voce sia eventuali futuri contributi dell'IP in altre voci, visto che io a breve probabilmente "sparirò" di nuovo per un po' causa impegni in RL. Ciao--MidBi 18:53, 4 feb 2014 (CET)

Al di laà dei contenuti evidentemente soggettivi inseriti dall'IP, colpisce l'assoluta incapacità grammaticale, sintattica, fraseologica della scrittura dell'IP: bei tempi quelli nei quali le enciclopedia erano compilate da chi sapeva scrivere una frase composta da soggetto-predicato-complementi.--Paolobon140 (msg) 20:12, 4 feb 2014 (CET)
Eh... me lo segno! Ma che, è venuta una moria nel progetto?! Ne resterà uno solo?!?!? @Paolobon140: il futuro è dell'enciclopiedia! :-P --Leo P. - Playball!. 22:41, 4 feb 2014 (CET)

No. 318 Squadron

Non so se interessa (ci sono capitato per caso cercando altro...), comunque se qualcuno avesse voglia di tradurre en:No. 318 Polish Fighter-Reconnaissance Squadron ho trovato a corredo un bel po' di roba in PD-Italia[4], molto belle IMHO le foto di gruppo. Ciao--MidBi 13:22, 5 feb 2014 (CET)

P.S. Se ha operato anche in Italia confido poi che si riesca a scrivere anche qualcosina in più di en.wiki... :)--MidBi 13:23, 5 feb 2014 (CET)
Altra (IMHO bellissima) galleria in PD-Italia[5].--MidBi 16:25, 5 feb 2014 (CET)

Raid Roma-Tokyo

Buondì. Ho scritto la voce sul Raid Roma-Tokyo effettuato da Arturo Ferrarin che è stata proposta per Wikipedia:Lo sapevi che (qui trovate la discussione sulla sua valutazione) e per migliorare ancora la voce volevo chiedervi. avete qualcosa su questa impresa da aggiungere alla voce? Foto, specificazioni o quant'altro abbiate a disposizione! Grazie in anticipo! --Menelik (msg) 12:39, 8 feb 2014 (CET)

Ho inserito il paragrafo "bibliografia", rimandando alla rivista "Flight" il cui archivio storico è totalmente disponibile in formato PDF. Ho scelto la pagina relativa al resoconto (sommario) di tutto il volo, ma nei vari numeri (settimanali) si può verificare il "dipanarsi" delle avventure di Ferrarin e compagni. Provo a cercare altro, ma (a memoria) non ricordo di avere nulla di cartaceo disponibile. --Leo P. - Playball!. 21:25, 9 feb 2014 (CET)
Possiedo la scansione di Voli per il Mondo di Ferrarin, ma non mi pare di averla mai letta, inoltre ho un articolo sul raid in una rivista della Delta Editrice (e come tale, di affidabilità assai dubbia), dove tra l'altro è scritto che lo SVA di Ferrarin venne ritrovato ancora esistente dagli alleati a fine guerra, ma non arrivò mai negli Stati Uniti e che l'aereo di Masiero dovette essere sostituito, si parla però di un tratto compiuto in ferrovia anziché in nave come nella voce. Ho anche qualcosa sulla replica costruita nel 1969-70 e tuttora conservata in Giappone, il tutto corredato da varie foto, però, data la pochezza del mio scanner, non mi sento di tentarne l'aggiunta. A memoria, dovrei avere qualcos'altro ancora ma non ricordo dove l'ho messo. Al momento sono più o meno in wikipausa, potrei magari contribuire in seguito, se per voi fa lo stesso. char_aznable 23:07, 9 feb 2014 (CET)
Il libro "Voli per il Mondo" è consultabile on line; dalla stessa fonte si può consultare anche Aviatori Italiani da Roma a Tokio nel 1920 (si potrà avere di più?). Anche Flight parla di tratto compiuto in ferrovia: consiglio vivamente di verificare le notizie "prima" di procedere con la discussione circa la classificazione tra le voci "Lo sapevi che...". Fare figure di menta è un attimo. --Leo P. - Playball!. 23:30, 9 feb 2014 (CET)
ho letto "Aviatori italiani da Roma a Tokio nel 1920" (grazie per il link!) ove è scritto che Masiero fece il tratto Delhi-Calcutta in treno ed il tragitto Canton-Shanghai in nave. --Menelik (msg) 17:18, 10 feb 2014 (CET)
Ho notato le modifiche tratte dal libro indicato, ma nonostante questo segua pedissequamente l'autobiografia di Ferrarin, a volte usando le stesse parole, solo lì ho trovato scritto che lo SVA fu sostituito a Calcutta, nell'autobiografia si legge solo di un danneggiamento accidentale. Anche se non scritto esplicitamente, si lascia invece intendere più volte che l'aereo era sempre lo stesso partito dall'Italia, anche se con innumerevoli riparazioni e qualche sostituzione di parti, il che fa parte dell'eccezionalità dell'impresa (anche il pilota francese che la ripeté quattro anni dopo fu costretto a cambiare velivolo). Masiero invece distrusse lo SVA in decollo da Canton (ci sono le foto, carta canta) e fu costretto a prenderne un altro a Shangai. Anche l'articolo della rivista, pur con qualche roba da brividi qua e là, stavolta conferma quanto ho scritto sopra. Al solito, metterei quindi questa fonte minoritaria tra parentesi, tipo ...(anche se un'altra fonte ritiene che l'aereo fu sostituito a Calcutta<ref>nota</ref>)... , rimettendo come era prima. char_aznable 13:27, 11 feb 2014 (CET)

Tullio Covre

Sembra asso della WWII, comunque da sistemare.--151.67.223.116 (msg) 01:00, 11 feb 2014 (CET)

Ho dato una prima sistemata generale, ma non dispongo di fonti.--Stefanferr (msg) 20:39, 17 feb 2014 (CET)

Segnalazione proposta di cancellazione Volo Ethiopian Airlines 702

La pagina «Volo Ethiopian Airlines 702», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.
Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

--Wind of freedom 01:01, 18 feb 2014 (CET)

LOT

Propongo di spostare Polskie Linie Lotnicze LOT a "LOT Polish Airlines", nome con il quale il vettore si rappresenta in lingua italiana attraverso il proprio sito internet. --Wind of freedom 01:04, 18 feb 2014 (CET)

[ Rientro] be', dire che "LOT Polish Airlines" è lingua italiana mi pare una piccola forzatura...--Paolobon140 (msg) 10:31, 21 feb 2014 (CET)

Sul sito è abbastanza irregolare scrive anche "Linee aeree polacche LOT" per esempio nella sezione storia o in quella della rivista di bordo, mi pare più corretto lasciare com'è adesso.--Moroboshi scrivimi 07:41, 18 feb 2014 (CET)
Dato che non abbiamo una specifica convenzione riguardante la "nomenclatura", mi rifarei a quella generale di WP. Comunque, soprattutto nei casi come questi, i redirect ci salvano ampiamente e non sono mai troppi. --Leo P. - Playball!. 08:47, 18 feb 2014 (CET)
Come viene descritta la storia è un conto, il logo che viene passato al pubblico parlante italiano è un altro. --Wind of freedom 15:16, 18 feb 2014 (CET)
Infatti è il caso di mettere giù una convenzione, così come avevo già proposto qualche discussione più in su alla voce "Ci riprovo: creare convenzione di nomenclatura per compagnie aeree". Ma nessuno mi ha seguito...--Paolobon140 (msg) 15:50, 18 feb 2014 (CET)
Se necessario, facciamola. Ma secondo me il criterio è molto semplice: utilizzare il nome presente in alfabeto latino sulle livree degli aerei, sul sito ufficiale (se presente pagina in italiano, privilegiare quella) e del logo. Anche la compagnia di San Pietroburgo Rossiya Airlines in Wikipedia in italiano è chiamata "Rossija Airlines" per via della translitterazione, anche se il nome è puramente inventato in quanto non corrisponde alla realtà. Pagina anche quella IMHO da spostare immediatamente. --Wind of freedom 18:04, 18 feb 2014 (CET)
(riguardo alla LOT) se non si sono neanche accordati sull'accordare le pagine del sito con il logo trovo duro definire "LOT Polish Airlines" come nome che con il quale si "rappresenta in lingua italiana" - se fosse vero ci dovrebbe essere accordo tra contenuto del sito, logo, ecc...--Moroboshi scrivimi 22:59, 18 feb 2014 (CET)
Scusate la mia totale ignoranza in materia: non c'è un ente internazionale che "censisce" le linee aeree alla stessa stregua (ad esempio) degli aeroporti? --Leo P. - Playball!. 10:14, 19 feb 2014 (CET)
Fino ad un po' di tempo fa ogni Stato aveva la sua Autorità Aeronautica dedicata alla certificazione di produttori, esercenti e quant'altro relativo alla propria nazione. Secondo queste norme, l'unico nome ufficiale è quello riportato sul certificato di operatore aereo rilasciato dalla autorità polacca (il primo in questa tabella). Ciò detto, al momento non mi pare esista un elenco emesso dall'EASA (l'Autorità europea che sta via via subentrando a quelle nazionali) con nomi alternativi. Il documento più ufficiale che mi sembra potrebbe essere usato a supporto della denominazione "LOT Polish Airlines" in ambito europeo sarebbe questo (un allegato della JAR-OPS) della JAA, un organismo parapubblico-paraprivato i cui documenti sono stati via via incorporati nella regolamentazione EASA. Non mi pare che il nostro ENAC nel suo sito citi mai la compagnia polacca.--Nubifer (dicaaa) 11:36, 19 feb 2014 (CET)
La lista ufficiale di tutte le compagnie aeree mondiali e della loro ragione sociale translitterata in caratteri latini è contenuta nel documento ICAO Doc 8585/147 Designators for Aircraft Operating Agencies, Aeronautical Authorities and Services. Forse (IMHO) si potrebbe usare quello come titolo della voce e lasciare le altre dizioni commerciali o di marketing come redirect.--Flazaza (msg) 15:53, 19 feb 2014 (CET)
Direi che se ho capito bene se ne trova anche una versione successiva (aggiornata al 2012, ma non mi lascia caricare il link perché ci sarebbe un filtro; se ci fosse bisogno sentiamo se ci eliminano il filtro per quel documento). Per me può essere una buona base di riferimento, a patto di cercare di tenerlo aggiornato. Qualcuno che prepara una sandbox con il testo della convenzione? --Leo P. - Playball!. 22:14, 19 feb 2014 (CET)
Eccola qui mia sandbox che naturlamente è in forma di bozza e sulla quale ognuno puà lavorare.-- (msg) 22:46, 19 feb 2014 (CET)
"Per la traslitterazione da eventuali alfabeti non latini fa fede il documento ICAO": attenzione, la traslitterazione da eventuali alfabeti non latini deve seguire quanto prescritto dalle linee guida di WKP, visibili in Aiuto:Convenzioni di nomenclatura#Traslitterazione. -- Gi87 (msg) 23:24, 19 feb 2014 (CET)
Giustissimo Gi87! Questo in particolare sarà un punto da valutare con molta attenzione: sappiamo tutti che la lingua inglese la fa da padrona in campo aviatorio ed il buonsenso ci ha già consentito (ad esempio) di usare il titolo Sukhoi Su-17 per un velivolo progettato da Pavel Osipovič Suchoj. Nulla di nuovo, direi, soprattutto se nessuno pretende di possedere verità assolute. Come dicevo sopra, l'utilizzo dei redirect ci consente di indirizzare "sempre e comunque" il lettore generico come quello "di nicchia". --Leo P. - Playball!. 00:04, 20 feb 2014 (CET)
"Società titolare della concessione a operare voli di linea rilasciata dall'ICAO". Il certificato di operatore aereo (o anche AOC in inglese) viene rilasciato dalla Autorità aeronautica dello Stato presso il quale la Società ha la sede e (in genere) opera. L'ICAO non emette i certificati di operatore aereo. Ogni Stato ha il suo ente preposto, in Italia è l'ENAC, in Francia è la DGAC, in Germania la LBA etc etc. A volte, per aggirare alcuni aspetti delle normative, un operatore di uno Stato (ad esempio la lituana Small Planet Airlines) può creare una sussidiaria (ad esempio Small Planet Italia) basandola in un altro Stato e ottenendo un altro COA da quella autorità. In questo caso si hanno formalmente due compagnie aeree distinte, anche se in pratica è un tutt'uno.--Nubifer (dicaaa) 09:17, 20 feb 2014 (CET)
@Gi87: giusta la tua osservazione, ma da utilizzare "con juicio" per evitare di trovarsi in situazioni francamente al limite del ridicolo simili a quella citata qui sopra per Rossija Airlines nella quale voce, per una sorta di forma di ipercorrettismo dettato da affettazione del compilatore della voce, si è voluto modificare il marchio scelto dalla linea aerea "Rossiya Airlines" (marchio depositato dalla azienda e utilizzato addirittura sugli aerei) a favore di una scolastica quanto fuori luogo trascrizione fonetica di Россия in alfabeto latino. Inutile sottolineare che se la "Rossiya Airlines" ha deciso di chiamarsi così, non è che possiamo stare a discutere con il board o il management di quell'azienda per fare notare loro che hanno usato una traslitterazione che non piace ai compilatori di WP italiano e che hanno addirittura osato metterla nel loro marchio sul loro sito:-)
@Nubifer: ecco la lista ENAC delle compagnie aeree titolari di licenza di trasporto aereo; per le compagnie italiane questo documento, imho, dovrebbe essere la nostra Bibbia. Non so cosa ne pensate voi, ma lo inserirei nella mia sandbox come promemoria.--Paolobon140 (msg) 09:52, 20 feb 2014 (CET)
Credo che la "madre di tutte le liste" sia questa rilasciata dalla IATA che contiene le donominazioni sociali di tutte le compagnie aeree del mondo che sono membri della IATA: vi si trova denominazione sociale della compagnia (che dovrebbe essere il titolo della voce), nome del marchio con cui vola, codici ICAO e IATA e indirizzo della sede. Cosa vogliamo di più?--Paolobon140 (msg) 13:49, 20 feb 2014 (CET)

Nel frattempo, metto un avviso di questa discussione anche al Pregetto Trasporti, vediamo se si aggiunge qualcuno con qualche altra idea. --Leo P. - Playball!. 13:54, 20 feb 2014 (CET)

Ancora domanda da ignorante: l'affiliazione alla IATA è obbligatoria per tutte le compagnie aeree? --Leo P. - Playball!. 14:00, 20 feb 2014 (CET)
Direi di no, dato che sul sito della IATA, a questa pagina, c'è una sezione con titolo IATA Airline Membership Benefits, ovvero benefici per gli iscritti alla IATA Airline Membership, che farebbe supporre una scelta da parte degli operatoti sull'aderire o no; tuttavia mi pare di capire che, se non altro per l'attivita globale dell'Ente, le compagnie aere siano praticamente tutte iscritte, come se fosse una sorta di "associazione libera ma obbligatoria". Forse sono escluse le linee aere super-minori, super-locali o fondate da individui. Mi pare comunque una lista molto più che sufficiente per le compagnie aeree (solitamente non piccolissime) che trovano spazio qui in WP.--Paolobon140 (msg) 14:13, 20 feb 2014 (CET)
Mi piace. La lista IATA è facilmente accessibile sul portale (il Doc ICAO non è disponibile on line ma solo in cartaceo e aggiornato trimestralmente) e contiene maggiori info rispetto al Doc.8585. Ciò non toglie, in subordine, qualora una compagnia non sia affiliata IATA, di fare riferimento all'8585.--Flazaza (msg) 14:32, 20 feb 2014 (CET)
Il problema dell'infobox compagnia aerea: se la convenzione di nomenclatura che stiamo ipotizzando dovesse venire applicata ci sarebbe da mettere a posto il template dlel'infobox che andrebbe rimesso a posto nella parte iniziale con una roba del tipo:
Nome della compagnia: bla bla SPA
Marchio commerciale: AirBlaBla

Ci ragioniamo su? --Paolobon140 (msg) 15:17, 20 feb 2014 (CET)

D'accordo con Paolobon140 (anche su quanto scriveva tempo fa): nel titolo dell'infobox ci va il nome dell'azienda (compagnia aerea), in un campo specifico il marchio commerciale utilizzato (eventualmente facendo una sorta di cronologia se i marchi comm. siano cambiati col tempo, indicando tra parentesi il periodo d'utilizzo).
Per la traslitterazione fate voi, però un accenno sul fatto che esista questa regola su WKP e che in certi casi sia da tenere in considerazione lo farei. Tanto più che io traslitterei, secondo le nostre modalità interne di WKP (che poi sono quelle utilizzate per la lingua italiana), il nome della compagnia aerea, sempre (è il nome di un'azienda, per le voci di aziende, anche dei trasporti, si fa di solito così), mentre per la traslitterazione del marchio commerciale mi rifererei sempre alla traslitterazione presente nelle liste e documenti di cui parlate sopra. Quest'ultimo caso è infatti il modo in cui l'azienda pubblicizza e veicola la propria immagine, nulla a che fare con la denominazione aziendale. -- Gi87 (msg) 15:55, 20 feb 2014 (CET)
Hai sicuramente ragione Gi97: nell'ultima versione della sandbox ho inserito alcune note relative alla eventuale traslitterazione.--Paolobon140 (msg) 16:39, 20 feb 2014 (CET)

Prosecuzione

La discussione prosegue sulla pagina Discussioni utente:Paolobon140/Sandbox che contiene la bozza della convenzione proposta sulla quale lavorare. --Leo P. - Playball!. 08:17, 21 feb 2014 (CET)

Convenzione di nomenclatura per compagnie aeree: sandbox

Avendo letto tutte le osservazioni dei partecipanti alla discussione appena sopra, ho approntato una bozza di convenzione che mi parrebbe una buona base di partenza; ho cercato di essere chiarissimo e schematico (che non è proprio una mia caratteristica). La sanbox con il testo è consultabile a questa pagina.

Attendo eventuali suggerimenti e miglioramenti direttamente in sandbox o nelle varie pagine di discussione.--Paolobon140 (msg) 22:10, 20 feb 2014 (CET)

Direi che a questo punto procediamo là; appena ho un attimo copio anche la prima parte (paragrafo sopra) nella relativa pagina di discussione. Intanto che ci siamo direi che mettiamo un avviso anche al "bar generale" in modo da avere più opinioni possibili e poter mettere "on line" non appena si sia raggiunta un'idea condivisa. Saluto! --Leo P. - Playball!. 08:11, 21 feb 2014 (CET)

  Fatto --Leo P. - Playball!. 08:17, 21 feb 2014 (CET)

Fong Shu 2

Scrivendo la voce Nepal Airlines Corporation mi sono letto la storia della compagnia sul loro sito e, alla pagina che ne descrive la storia http://nepalairlines.com.np/?section=history&action=browse ho letto di questo misterioso aeroplano Fong Shu Harvester AN-2. Non ne ho trovata notizia alcuna se non in questa pagina dedicata a un modellino della Revell (http://manuals.hobbico.com/rvl/80-4667.pdf) in cui si dice che questo Fong Shu 2 era una versione costruita in Cina dell'Antonov An-2: "The Peoples Republic of China also acquired a license to produce the aircraft under the designation Fong Shu-2". Visto che di questa notizia non trovo praticamente traccia e che sulla voce in WP italiana dell'Antonov An-2 non se ne parla, allora la giro a voi così come la ho trovata.--Paolobon140 (msg) 21:16, 23 feb 2014 (CET)

Direi che la voce Antonov An-2, nel paragrafo "Storia del progetto" ne parla correttamente, rimandando alla relativa pagina che (per quanto "abbozzo") ha a sua volta alcuni link di riferimento verso siti "generalmente" affidabili. Penso che si possa fare di meglio, ma non possiamo lamentarci. In ogni caso la segnalazione è valida. Grazie mille! --Leo P. - Playball!. 21:57, 23 feb 2014 (CET)
Hai ragione! Avevo cercato il termine "fong" nella voce Antonov ma non c'erano risultati, per questo avevo frettolosamente concluso non se ne parlasse. Tuttavia una segnalazione all'interno della voce Antonov AN-2 che scriva testualmente Fong Shu non ci starebbe male; inoltre creerei un redirect che da Fong Shu-2 rimandi alla versione cinese dell'Antonov.
Altra cosa riguardante la traslitterazione, tema caro in questo progetto: il Fong Shu sembrerebbe (ebbene sì, parlo qualcosa di mandarino) traslitterazione non scientifica da 风水 (Pinyin "fēng shuǐ"), che significa letteralmente "vento-acqua" e che per curiosità contiene fēng che è contenuto anche nel sostantivo italiano "tifone" (台风: tái fēng) che significa "forte vento", forse arrivato nella nostra lingua dal cinese attraverso il sanscrito etc.
Anyway, visto che noi amiamo traslitterare in modo corretto e se il significato è davvero quello di fēng shuǐ, allora dovremmo usare questa traslitterazione ovunque:-). Prima però bisogna potere rintracciare qualche documento in cui si cita il nome esatto dell'aereo in questione, magari in cinese.--Paolobon140 (msg) 09:54, 24 feb 2014 (CET)
Ecco, avevo preso fischi per fiaschi. La denominazione ufficiale dell'aereo è "Fong Shou" (da http://www.designation-systems.net/non-us/china.html) che è trasilletarzione non scientifica da 丰收 (fēng shōu) che significa "buon raccolto" e che fa il paio con quanto scritto sul sito della Nepal Airlines quando scrive "Fong Shu Harvester AN-2". "Harvest" in inglese significa "raccolto" e harvester è il "contadino che raccoglie" più o meno. Evviva! Mi sono tolto un dubbio--Paolobon140 (msg) 13:03, 24 feb 2014 (CET)

Il problema del de Havilland Canada DHC-6 Twin Otter

Scrivendo la voce Volo Nepal Airlines 183 mi sono imbattuto in un interessante articolo scritto la settimana scorsa sul Nepali Times, quotidiano nepalese, che potete trovare a questa pagina: http://nepalitimes.com/article/nation/Twin-otters-down,1141 L'articolo è interessante perché fa una analisi (di cui non sono riferite le fonti) su quanti DHC-6 Twin Otter siano caduti in giro per il mondo e soprattutto in Nepal. L'articolo è in inglese e ci sono parti interessanti tipo questa "In all, 25 Twin Otters have operated in Nepal of which 16 have crashed. Nepal Airlines (formerly known as Royal Nepal Airlines) has lost 70 per cent of its Twin Otter fleet since it started operating the aircraft in 1972". Mi chiedo se valga la pena di inserire queste considerazioni nella voce del velivolo; ho provato a reperire le fonti usate nell'articolo ma fino ad adesso non ci sono riuscito. Qualcuno di voi ha tempo e voglia di capire da dove provengano le statistiche riferite nel Nepali Times?--Paolobon140 (msg) 10:03, 24 feb 2014 (CET)

Hai provato qui? Per me si può provare a fare i conti. --Leo P. - Playball!. 11:46, 24 feb 2014 (CET)
Sì Leo, lo avevo visto, ma il dubbio che quel database non contenga tutto c'è: in fondo si tratta di un sito di un privato, ben fatto sicuramente, ma non so se sia completo. Io immaginavo che esistesse qualche dato di qualche Ente mondiale o roba simile.
A sproposito: esiste un bellissimo Template:Treccani così compilato:
{{Treccani
|parte finale dell'indirizzo
|nome della voce
|v =
|accesso =
|citazione =
}}
Non è che se ne potrbbe creare uno simile che peschi dal database di Aviation Safety Network?:-)--Paolobon140 (msg) 12:34, 24 feb 2014 (CET)

SIAI-Marchetti S.211

Buongiorno a tutti, Sono nuovo di Wikipedia, quindi vorrei chiedervi un po' di consigli e/o aiuti.

Essendo figlio di un ex-dipendende SIAI-Marchetti, di recente (grazie all'immensa mole di materiale raro che avevo a casa e da parenti vari) ho riscritto la pagina sull'S.211. Mi sembrava infatti un po' inesatta e non rendeva molto merito a questo aereo. Dato che è la prima pagina che modifico in maniera importante (prima avevo fatto solo piccoli contributi) volevo chiedervi se è venuta in maniera "wikipedianamente" adeguata e se volete anche darmi qualche suggerimento per migliorarla. Purtroppo ho inserito alcune immagini che non sapevo come accreditare e certe sono state rimosse. Sono tutte immagini che avevo a casa (su giornali d'azienda o pubblicazioni del settore). Potete indicarmi come poterle pubblicare?

Ho anche iniziato (da pochi giorni) a tradurla in inglese, se qualcuno vuole darmi una mano, anche solo per leggere la traduzione (due teste sono meglio di una) ne sarei molto felice.

Grazie per la vostra attenzione!!

--LorenzoZ (msg) 13:59, 3 mar 2014 (CET)

Riguardo alle immagini: se sono fotografie non artistiche (in pratica tutte) realizzate in Italia, il copyright scade dopo vent'anni dal momento in cui sono state realizzate. Per i grafici e i disegni, invece, il copyright vale per tutta la vita dell'autore + 70 anni dopo la sua morte; quindi, a meno che non siano opera tua o tu abbia il consenso dell'autore a diffonderli, dovresti toglierli.--Antonioptg (msg) 15:40, 3 mar 2014 (CET)
Per avere il consenso dell'autore la vedo un po' complicata... Nel senso che essendo la SIAI-Marchetti ormai chiusa, non saprei a chi rivolgermi, se non ai curatori dell'archivio storico, che sono gli stessi che mi hanno invitato a "diffondere il sapere" anche qui su Wikipedia. Per esempio, i grafici provengono da un opuscolo di presentazione del velivolo.

--LorenzoZ (msg) 23:00, 3 mar 2014 (CET)

Se l'archivio storico detiene i diritti sull'opuscolo da cui sono tratti i grafici e il disegno sull'uso dei materiali compositi, dovrebbe essere lo stesso ad autorizzarne l'uso su wikipedia.--Antonioptg (msg) 00:09, 4 mar 2014 (CET)
Ok grazie. Quindi in che modo accredito l'immagine? --LorenzoZ (msg) 15:58, 4 mar 2014 (CET)

Elenco degli aeromobili a pilotaggio remoto

Ciao, vi segnalo che ho rimosso i collegamenti presenti in NS0 a Progetto:Aviazione/Elenco degli aeromobili a pilotaggio remoto, che è stata ripristinata come sottopagina di progetto (utile per sviluppare l'argomento), ma non può essere utilizzata come fosse una pagina dell'NS0 da cui è stata cancellata (WP:Liste). Buon lavoro. --Harlock81 (msg) 15:12, 4 mar 2014 (CET)

Avviso FdQ

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Segnalo discussione commonara

per chi se la sente doi argomentare in lingua inglese vi segnalo Commons:Commons:Categories for discussion/2014/02/Category:Italian Air Force Wings.--Threecharlie (msg) 13:39, 5 mar 2014 (CET)

Per chi invece volesse pensare al peggio, se siamo convinti che le immagini siano PD e con le adeguate motivazioni, ricarichiamo gli stemmi qui.--Pigr8 La Buca della Memoria 23:29, 5 mar 2014 (CET)
Mi costa dirlo, ma il commonaro che sta alzando polvere ha ragione. Gli stemmi noi li carichiamo da noi con un fairuse stemmi e non sono minimamente PD. Se non ci sbrighimo a spostarli da noi, li cancellano.--EH101{posta}

Aeroporto di Pratica di Mare

Ciao, non so se esista una convenzione specifica, dunque chiedo a voi: Aeroporto Militare Mario De Bernardi non andrebbe spostata a Aeroporto militare Mario De Bernardi? --Er Cicero 14:32, 7 mar 2014 (CET)

Sicuramente "militare" va in minuscolo, voce da spostare. -- Gi87 (msg) 14:37, 7 mar 2014 (CET)
  Fatto --Er Cicero 16:23, 7 mar 2014 (CET)

Aeroporto di Sebastopoli

Nell'ambito della Crisi di Crimea del 2014 sarebbe utile avere Aeroporto di Sebastopoli/Belbek con la sua zona militare. Magari ragioniamo un attimo sul nome esatto perché io non l'ho chiaro quindi quel link rosso sopra è puramente indicativo.--Pigr8 La Buca della Memoria 14:46, 7 mar 2014 (CET)

Concordo, ci stavo pensando pure io che sarebbe utile creare la voce, idem sul nome esatto da utilizzare. Per quello però ci sono le famose liste su cui guardare. -- Gi87 (msg) 14:53, 7 mar 2014 (CET)
Scusa ma mi sfugge quali siano le liste (magari ne ho in mente troppe). Chi mi rinfresca la memoria col nome esatto secondo la lista? E su dove sia la lista? Ah, ci sarebbe un altro aeroporto, esclusivamente militare, una base dismessa vicino Kerch con una pista di 3500m, citata nella voce; se qualcuno volesse... :) --Pigr8 La Buca della Memoria 23:06, 10 mar 2014 (CET)
Ecco qua: Wikipedia:Convenzioni di nomenclatura/Aeroporti. -- Gi87 (msg) 23:51, 10 mar 2014 (CET)

Vaglio Prima guerra mondiale

Per la voce Prima guerra mondiale, il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stato proposto un vaglio.

Essendo questo il progetto maggiormente incentrato sull'argomento, sarebbe molto utile una partecipazione dei suoi iscritti alla discussione.

Oltre che interventi per la parte sulla guerra aerea della voce, sono graditissimi anche contributi legati ad altre voci del cluster "Grande Guerra", in vista del centenario di luglio: se per caso stavate pensando di mettere mano alla biografia del barone rosso o di portare a vdq la voce sul Sopwith Camel, questo è il momento giusto. --Franz van Lanzee (msg) 12:35, 9 mar 2014 (CET)

Aeromobile Xian MA60

Nel riguardare le voci Nepal Airlines Corporation e Volo Nepal Airlines 183 sono arrivato a questo interessante articolo NAC hopes to regain image with new Chinese aircraft in cui si parla dei progetti futuri della compagnia aerea nepalese legati all'entrata in servizio dei nuovi aerei cinesi Xian MA60. Purtroppo su WP italiano non ne vedo traccia mentre c'è una voce piuttosto corposa su WP inglese. Non è che qualcuno di voi sapientoni aeronautici ha in animo di scriverne la voce? Così poi prendo un po' dell'articolo del quotidiano nepalese e ne metto qualche pezzo qua e là nella voce della NAC con riferimenti all'aereo cinese:-)--Paolobon140 (msg) 09:43, 10 mar 2014 (CET)

Per ora il "nostro" Xian MA60 è uno stub in divenire, domani mattina vedo di tradurre quel che manca da en.wiki.--Threecharlie (msg) 00:05, 11 mar 2014 (CET)
Come ancillare della voce sull'MA60 ho creato ora Joy Air tuttavia ho bisogno di una mano da parte di chi si occupa del settore. La compagnia è ad esempio citata Joy Air nell'autorevole sito di Flightglobal e in alcuni siti da me googolati alla ricerca di info concordi, tuttavia nel sito ufficiale (in cinese semplificato) risulta tra le poche parole in caratteri latini un Joyair tuttoattaccato, così come si legge, anche se in due colori distinti (che vorrà pur dire qualcosa...) sulle carlinghe dei velivoli della flotta. Data la disputa ancora in atto tra corretto nome aziendale e marchio lascio la patata bollente a chi ha le idee più chiare di me, ed almeno in questo caso faccio gli auguri perché a meno di non conoscere un cinese bilingue credo non sia tanto facile uscirne.:-)--Threecharlie (msg) 13:02, 13 mar 2014 (CET)
Mah! 幸福航空 (in pinyin: xìng fú háng kōng) significa "compagnia aerea della felicità" che sarebbe quindi Joy Airlines tradotto in inglese) è nome composto da quattro ideogrammi distinti. La traslitterazione prevede che, naturalmente, le parole che traslitterano gli ideogrammi vadano separatai da spazio. La compagnia non fa parte della IATA (cfr qui: http://www.iata.org/about/members/pages/airline-list.aspx?All=true) ma è azienda partecipata da questi signori http://www.avic-intl.cn/avicIntl/home/index.do?cmd=goToChannel&cid=328
All'inizio si doveve chiamare Happy Air http://atwonline.com/aeropolitics/china-eastern-avic-i-hope-launch-happy-air
Poi è sicuramente diventata Joy Air, staccato: http://atwonline.com/aircraft-amp-engines/chinese-regional-joy-air-launches--Paolobon140 (msg) 11:06, 14 mar 2014 (CET)
Ho aggiunto la denominazione sociale nella voce.--Paolobon140 (msg) 11:28, 14 mar 2014 (CET)

Osservazioni di filosofia spicciola su WP

Era un po' che ci pensavo e mi viene da chiedervi un punto di vista: mentre davo un occhio alla voce su WP in tedesco relativa allo Zeppelin NT 07 (voce definiita "di qualità" su quella WP) e alla voce su WP in inglese del Volo Malaysia Airlines 370 -ma ho preso solo due esempi che mi vengono in mente al momento- ho come la sensazione che più che il suo lavoro di "enciclopedia", spesse volte WP stia mutando direzione e diventando qualcosa di più simile a un "mostro" che a una enciclopedia. Mi spiego meglio: prendete la voce tedesca sullo Zeppelin e chiedetevi (come ho fatto io) quanta gente avrà mai la necessità e la pazienza di leggersi un articolone lungo due chilometri, con 182 note (più di quelle di un libro di Storia che tratti la vita di Giulio Cesare), che entra in particolari spesso secondarissimi, con un amore per la micro-precisione che però, a parere mio, perde quasi completamente di vista la visione generale delle cose. A mio parere la voce in italiano è milgiore: più breve, dà le notizie necessaria a sapere cosa sia questo Zeppelin in modo che un lettore abbia un'idea generale di quell'apparecchio. INvece la versione in tedesco pare un misto mostruoso di enciclopedie, manuali tecnici, corsi di volo, libri di Storia, Geografia etc etc. Ugualmente per la voce inglese del Volo Malaysia Airlines 370 che trovate qui : è una voce lunghissima (molto meglio la nostra secondo me, allo stato attuale delle notizie ufficiali) con 93 note e che racconta la rava e la fava della storia dell'aeronatuica di mezzo mondo, divisa in sezioni troppo numerose, petulanti, noiose, troppo approfondite e che, alla fine, portano a un articolone enorme che probabilmente mai nessuno avrà il motivo, la voglia e la pazienza di leggersi nella sua interezza. La mia impressione, alla fine, è che il modello WP come ora organizzato porti a voci inutilmente approfondite su temi e trattazioni spesso secondarie, inutilmente tecnicistiche, come dicevo prima petulanti, dispersive, spesso insopportabili nel loro essere inutilmente dettagliate in dettagli spessissimo totalmente irrilevanti. Non so cosa ne pensiate voi ma spesso preferisco la WP in italiano (laddove non sia una bieca tradizione di quella inglese, naturalmente) in cui temi e voci vengono spesso trattate da un punto di vista molto più generale in cui non si perde di vista il "generale" a discapito dell'inutilmente "particolare" e "micrometrico".--Paolobon140 (msg) 11:18, 10 mar 2014 (CET)

Personalmente trovo che il concetto sia ben sviluppato qui. Poi siamo liberi e collaborativi. Quello che ne può uscire non è scontato e ogni volta è buona per sperimentare qualcosa di nuovo. --Leo P. - Playball!. 21:31, 10 mar 2014 (CET)

Template:Compagnie aeree e voli

Segnalo che il Template:Compagnie aeree e voli, richiamato da circa 100 voci, ha dei seri problemi di visualizzazione dopo le pesanti e recenti modifiche. Ho iniziato a sistemare. --ThePolish 21:46, 11 mar 2014 (CET)

Mi aggiungo alla sistemazione rapida dei template. L'avrei fatto già prima, ma non trovavo l'elenco delle pagine che lo avevano. Grazie di aver pubblicato il link! --Wind of freedom 20:30, 12 mar 2014 (CET)
Ieri sera ho finito di sistemare tutte le voci. --ThePolish 13:59, 13 mar 2014 (CET)
Grazie mille per il lavoro svolto! --Wind of freedom 16:15, 13 mar 2014 (CET)

Volo SilkAir 185

Ho richiesto la cancellazione immediata della voce Volo SilkAir 185 in quanto totalmente scritta con un traduttore automatico trovato nelle patatatine.--Paolobon140 (msg) 10:27, 14 mar 2014 (CET)

Lista AIP della Malesia

Ho trovato la lista AIP rilasciata dal Department of Civil Aviation Malaysia e pubblicata qui: http://aip.dca.gov.my/aip%20pdf/AD/Aerodromes%20%28AD%29.pdf Mi pare ci possa essere utile nella denominazione di alcuni aeroporti: per esempio il nostro Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur dovrebbe essere modificato in Aeroporto Internazionale di Sepang-Kuala Lumpur; altre voci andrebbero, secondo me, verificate ed eventualmente rinominate.--Paolobon140 (msg) 10:30, 14 mar 2014 (CET)

Computer in palla

Dato che qualcuno aveva notato un mio ritorno in attività vi informo che sono nuovamente a piedi con il computer. Mi avevano dato un pc usato che però aveva una serie di problemi, crashava spesso, e da ieri sera ha deciso di andare in coma. Non so se sia il caso di rimettere le mani su quello o meno comunque la mia attività resta congelata in attesa di tempi migliori...--Threecharlie (msg) 09:56, 15 mar 2014 (CET)

Attenzione attenzione!!!

Ho appena rilevato che dovrebbe esserci un problema nelle convenzioni di stile per aeromobili. EH101, che li stilò all'epoca, indicò che l'unità di misura per il nodo è il kt (e non kn come viene riportato in en.wiki), mentre dando un'occhiata alla voce dellR-27K appena espansa noto che è utilizzata per indicare il chilotone. Urge verifica con testi tecnici alla mano! Si gradiscono interventi da progetti ingegneria, scienza e tecnica, marina (non me ne vengono in menteb altri).--Threecharlie (msg) 11:27, 15 mar 2014 (CET)

PS: Nel caso che sia verificato che in italiano si fa comunque riferimento a kn (sarà pure un'unità di misura standardizzata da qualche parte no?) dovremo chiedere un bot per sistemare tutti i wikilink esistenti da [[nodo (unità di misura)|kt]] a [[nodo (unità di misura)|kn]]...--Threecharlie (msg) 11:30, 15 mar 2014 (CET)
Fermi tutti la designazione corretta e kT, vedi chilotone e altre voci sui missili a testata nucleare, e non kt. Si è trattato solo di un errore di scrittura, peraltro già corretto. Ciao!--Stefanferr (msg) 11:45, 15 mar 2014 (CET)

Aiuto su traduzione Lotfernrohr 7‎

Salve! Vorrei sottoporre nella voce che ho tratto dalla omologa inglese, Lotfernrohr 7, la traduzione del titolo che ho messo in nota: Lotfernrohr è una parola composta da Lot (filo a piombo o scandaglio in lingua tedesca) e fernrohr (cannocchiale) traducibile in traguardo ottico . Data la mia scarsa competenza nel tedesco, volevo un controllo, dato che, essendo l'argomento alquanto specialistico, non ho trovato fonti che esplicassero il nome (se poi date un'occhiata alla voce in generale... ).--Demostene119 (msg) 18:26, 15 mar 2014 (CET)

Per quanto non abbia fonti in merito, malgrado l'apparato abbia suscitato il mio interesse fin dall'epoca in cui lavorai alla voce dell'Arado Ar 234 (e andiamo indietro ormai di 5 anni), ti butto lì una possibile alternativa: dal mio dizionario di tedesco, ho recuperato una traduzione di "Lot" che (in geometria) corrisponde a "perpendicolare" (non aggettivo ma sostantivo, quindi "la perpendicolare"). Potrebbe anche trattarsi di una unione di sostantivi indicante un cannocchiale-perpendicolare (che alla fine non cambia la sostanza del significato che hai dedotto tu). Altro n'in so... --Leo P. - Playball!. 18:47, 15 mar 2014 (CET)
Avevo preso in considerazione questa ipotesi (suggerita su un forum in lingua inglese) ma, per esempio, esiste l'Optisches Lot (sempre strumenti della zeiss) che è la base di livellamento dei teodolite dotata appunto di un traguardo ottico, e gli strumenti comparabili in lingua italiana sono, per esempio, il traguardo di puntamento Jozza dei gobbi.--Demostene119 (msg) 19:12, 15 mar 2014 (CET)
PS Comunque toglierò scandaglio, che non c'entra, e metterò perpendicolare.
Non farlo per rispetto al mio tedesco... non lo merita. Purtroppo, come dicevi tu, l'argomento è decisamente specialistico per cui se non trovi qualcuno che si intenda del settore, temo siano tutte ipotesi. --Leo P. - Playball!. 22:06, 15 mar 2014 (CET)

città servite

propongo di aggiungere come nel template sinottico in inglese il parametro città servite,cosa ne pensate?--79.18.192.29 (msg) 17:57, 18 mar 2014 (CET)

p.s. intendo al template aeroporto.--79.18.192.29 (msg) 17:59, 18 mar 2014 (CET)
  Contrario/a. Campo soggettivo. -- Gi87 (msg) 13:53, 19 mar 2014 (CET)
più che soggettivo direi volubile nel tempo --Il Dorico 16:14, 19 mar 2014 (CET)
Contrarissimo. Se abito a Genova e vado a prendere un aereo a Malpensa per andare a Tokyo, Genova è cittò servita da Malpensa?--Paolobon140 (msg) 21:37, 19 mar 2014 (CET)
P.S.: cos'è sta roba che viene fuori contrario/a? Se sono uomo voglio che venga fuori contrario, altrimenti facciamo che contrario è aggettivo relativo a parere, così evitiamo ste robe da asilo Mariuccia?
Si sono sempre usati questi template... si chiamano Template per le discussioni --Il Dorico 21:56, 19 mar 2014 (CET)
inglesi allora fanno le cose senza pensarci?--79.52.176.198 (msg) 12:52, 20 mar 2014 (CET)
Non credo. Però non è nemmeno da considerare che "se" le fanno gli inglesi, noi "dobbiamo" farle identiche. Ti pare? Si sta solo ragionando sul fatto se "per noi" sia una cosa utile oppure no. Probabilmente se ci dici perché gli inglesi lo fanno, noi possiamo avere un punto di vista in più. --Leo P. - Playball!. 13:55, 20 mar 2014 (CET)
Consideriamo anche che questa minuziosa necessità di tutto catalogare, di tutto nominare e di creare una "casella apposita" per ogni piccola cosa è tipicamente anglosassone; anzi, americana. Gli americani, culturalmente parlando, non "raccontano" ma "catalogano" ed è una caratteristica che si ritrova praticamente in ogni cosa scritta, dai libri di Storia alle enciclopedie. Persino nel template bio catalogano tutto quanto poi verrà comunque scritto nella voce. A loro basterebbe un enorme template, a noi piace raccontare le cose nel corpo della voce, normalmente.--Paolobon140 (msg) 15:44, 20 mar 2014 (CET)
perchè inglesi lo usano non lo so, la mia domanda era tra la critica e il far riflettere.--95.234.182.224 (msg) 10:54, 21 mar 2014 (CET)
Critica in che senso?--Paolobon140 (msg) 11:58, 21 mar 2014 (CET)
Lasciando stare inglesi o no, all'IP, secondo te cosa significa "città servite"? Quali sono i criteri per dire che una città è servita dall'aereoporto e l'altra no? -- Gi87 (msg) 12:19, 21 mar 2014 (CET)
Distinguiamo le cose, senza cattiveria alcuna perchè ogni opinione è sempre rispettabile; da un lato non posso mandare all'ammasso il mio cervello "perchè lo fanno gli inglesi" ma dall'altro, proprio perché voglio riflettere sulla cosa, mi chiedo perché gli inglesi facciano così. La motivazione nel fare le cose deve essere imprescindibile, altrimenti procediamo senza un senso. Se la cosa può avere la sua utilità, e non crea problemi interpretativi che si trasformano poi in editwar, se ci trovassimo mai a dire "no" a prescindere sarebbe sbagliato tanto quanto dire "si" perché lo fanno gli inglesi. Giusta quindi la richiesta di approfondire il significato del campo e l'utilizzo che prevediamo di farne. --Leo P. - Playball!. 13:21, 21 mar 2014 (CET)
proposta:si prendono le città con almeno n abitanti; per decidere qualli aereoporti servono una città si vede qual'è quello più vicino e poi si considerano che la servono tutti aereoporti che distano meno di a volte la distanza dal più vicino; se non vabe ne ho altre poste.--95.234.182.224 (msg) 15:30, 21 mar 2014 (CET)

[ Rientro] Ho tre domande: al lettore medio di WP può interessare davvero quali città sono servite dall'aeroporto di Vattelapesca? Non ti pare che la compilazione di quel campo diventi macchinosa e complicata? Dovremmo munirci di goniometro e calcolatrice per calcolare un "indice di lontananza" basato sulla popolazione di ogni città limitrofa all'aeroporto? E ancora: L'aeroporto di Malpensa quali città serve? E' sbagliato dire che serve la città di Trieste che dista 450 chilometri?--Paolobon140 (msg) 16:44, 21 mar 2014 (CET)

seconda proposta: utilizzale le fonti, quindi se una fonte attendibile dice che trieste e servito da malpensa noi lo scriviamo.--95.234.182.224 (msg) 17:56, 21 mar 2014 (CET)
Ecco, così cominciamo a ragionare. Ma parliamo di Wikipedia:Fonti attendibili e di Wikipedia:Verificabilità, senza algoritmi astrusi che non hanno fondamento. Nulla di "automatico", insomma. L'informazione è talmente marginale da essere scarsamente significativa, mentre è molto facile che porti a discorsi di campanile al limite del celodurismo dei quali nessuno sente assolutamente il bisogno. --Leo P. - Playball!. 23:16, 21 mar 2014 (CET)
una cosa o è enciclopedica o non lo è, quindi se lo è anche se crea ploblemi va messa se non lo è non va messa.--95.234.182.224 (msg) 10:40, 22 mar 2014 (CET)
Cosa intendi per "crea problemi"? --Leo P. - Playball!. 11:36, 22 mar 2014 (CET)
Caro IP, la laconicità delle comunicazioni non ha mai aiutato nessuno a mantenere una conversazione. Spendere del tempo a cercare di interpretare quanto uno voglia esprimere in un messaggio tipo sms non mi ha mai entusiasmato. Lo ritengo poco rispettoso nei confronti di chi ti legge.--Paolobon140 (msg) 11:44, 22 mar 2014 (CET)
non vedo nessun linguaggio da SMS, per problemi intendo per esempio campanilismi, se ho sbagliato a parlare l'ho fatto in buona fede quindi la prossima volta farro diversamente.--95.234.182.224 (msg) 13:37, 22 mar 2014 (CET)
Le informazioni contenute nelle voci dovrebbero essere utili, referenziate e aggiornate (IMHO). Per quanto riguarda il primo punto non mi baserei sull'informazione città servite per avere un'idea dei collegamenti da/per una determinata città, così come non credo lo farebbe un qualsiasi lettore (come Paolobon giustamente rimarca). Circa il secondo punto, la difficoltà già esposta sopra nel reperire la lista di città servite da un determinato aeroporto potrebbe dare come risultato una lista parziale, errata ma referenziata o obsoleta. Terzo punto, non mi piacerenbbe che wikipediani si dannino a tenere aggiornate delle informazioni per loro intrinseca natura effimera. Inoltre la lista sarebbe lunghissima o cortissima a seconda dei criteri adottati. Basti pensare che per Ryanair Treviso e Venezia erano la stessa cosa. ;)--Flazaza (msg) 18:32, 22 mar 2014 (CET)
Provo a dire la mia facendo anche da memoria storica (sono di nuovo in possesso di un computer prestatomi da un amico). Non troppo tempo fa sono intervenuto in una discussione di una voce di un aeroporto siciliano dove due o più contendenti si arrogavano il diritto di collocarlo in uno o un altro comune perché si deduceva dalla planimetria o da google maps, tuttavia negli altri ho visto casi simili tra l'altro non supportando nemmeno fonti a riguardo. Il caso citato da Flazaza fa testo (ne sa qualcosa un mio collega taxista che ha portato a Venezia un cliente che invece doveva andare a Treviso) e se anche sono d'accordo che una fonte (ma diamo definizione e peso alla fonte) se esiste abbia senso citarla anche se crea qualche "problema" di comprensione. Une bella ricerca personale però lasciamola stare perché oltre a non essere ammessa dalle regole wikipediane ben poco aggiungono alle informazioni che manterrei più sul tecnico che in altri ambiti. Io abito a Rovigo, in una posizione quasi equidistante dagli aeroporti di Bologna, Verona, Venezia e Treviso (Ferrara lo saltiamo per tipo di traffico), dovremo quindi mettere Rovigo copme città servite dai suddetti aeroporti? Logicamente sì, le infrastrutture permnettono di ragguingerlo con una certa agilità ma a questo ci si può arrivare anche cliccando sulle coordinate presenti nella voce. Semmai, ma questa è una "rogna" di chi si occupa di voci di "geografia politica", bisognerà valutare se nella voce Rovigo sia il caso e come indicare che la città è servita dai precedenti aeroporti anche se, IMHO, basta indicare che sono più facilmente raggiungibili senza sconfinare nel linguaggio "pseudotecnico" indicando che "Rovigo è servita da...", il resto IMHO è fuffa da campanile. Concludendo, citiamo una bella fonte superpartes (o più d'una sempre superpartes) che parli di "servitù aeroportuali" e analizziamo la cosa, se poi qualcuno si intestardisce che l'Aeroporto di Cuneo-Levaldigi debba servire Torino perché ai tempi delle olimpiadi invernali il marketing suggeriva di infilare Torino nel nome commerciale per attirare clienti metteremo i paletti necessari...--Threecharlie (msg) 20:09, 22 mar 2014 (CET)

[ Rientro] A sproposito, la curiosa quanto ampollosa dicitura "Aeroporto Internazionale di Torino-Cuneo Levaldigi" che pomposamente campeggia nella nostra voce di WP non mi risulta minimamente in nessuna parte del sito ufficiale dell'aeroporto che, molto più modestamente, chiama se stesso Aeroporto di Cuneo o al massimo Aeroporto di Cuneo-Levaldigi.--Paolobon140 (msg) 22:10, 22 mar 2014 (CET)

Ho dovuto "bonificare" la voce che conteneva parecchie inesattezze; ho quindi aggiunto fonti referenziate e autorevoli (Enac e Ministero dei Trasporti); una faticaccia.--Paolobon140 (msg) 11:57, 23 mar 2014 (CET)
Non mi sorprende essere in pieno accordo con voi. Quindi, senza dilungarmi oltre, rimarco che i "problemi" nascono quando si usano criteri soggettivi (la riceca personale cui fa cenno Threecharlie) oppure fonti non attendibli (se usassimo un famosissimo settimanale di fumetti come fonte, sarebbe attendibile?). Dobbiamo essere attenti noi, e secondo me lo siamo stati, ad evitare di creare i presupposti perché i problemi possano nascere. --Leo P. - Playball!. 21:27, 22 mar 2014 (CET)
allora se si usassero solo fonti attendibilissime sareste d'accordo ad aggiungere il parametro?--79.47.176.91 (msg) 17:05, 17 mag 2014 (CEST)
A puro titolo personale, mi faresti l'esempio di fonte attendibilissima? Non vorrei perdere la fama di scettico oltre ogni misura... =] --Leo P. - Playball!. 21:58, 17 mag 2014 (CEST)
non lo so non sono esperto.--95.252.86.196 (msg) 20:07, 19 mag 2014 (CEST)
Ok. Allora resto in attesa di idee. Discutere di filosofia non è il mio forte. --Leo P. - Playball!. 20:25, 19 mag 2014 (CEST)

Aeroporto di Sinferopoli, internazionale o no?

Ciao a tutti, ieri sera ho stubbato la voce giusto per riprender mano con gli aeroporti (e perché i fatti della Crimea lo danno come candidato alla consultazione) ma mi sono trovato difronte ad un dubbio in quanto l'ECCAIRS non lo considera Intl ma il World Aero data (a cui attingo per i dati) sostiene il contrario. Qualcuno riesce a raccattare qualcosa che lo possa meglio definire? Grazie :-)--Threecharlie (msg) 11:25, 23 mar 2014 (CET)

Dai un occhui qui: http://www.faa.gov/air_traffic/publications/ifim/country_info/PDF/UA.pdf E' internazionale in quanto "aeroporto di ingresso", quindi dotato di strutture doganali etc etc:-)--Paolobon140 (msg) 12:02, 23 mar 2014 (CET)
E questo dovrebbe tagliare la testa al toro http://airport.crimea.ua/en/informatsiya/ :-)--Paolobon140 (msg) 12:16, 23 mar 2014 (CET)
Ok, ho spostato il titolo e corretto tutti i redirect a Aeroporto Internazionale di Sinferopoli; Paolobon, mi faresti la cortesia di mettere tu i due link che tagliano la testa al toro? Grazie :-)--Threecharlie (msg) 17:44, 23 mar 2014 (CET)
  Fatto--Paolobon140 (msg) 09:31, 24 mar 2014 (CET)
E già che ci sei potresti controllare gli altri aeroporti ucraini se devono integrare un internazionale o meno?--Threecharlie (msg) 17:45, 23 mar 2014 (CET)

Joint Base Pearl Harbor-Hickam

Mi chiedevo se non ci fosse un modo di nominare questa voce in italiano, come da convenzioni: per esempio Base unificata di Pearl Harbor-Hickam.--Paolobon140 (msg) 15:56, 23 mar 2014 (CET)

Con gli aeroporti, o meglio basi aeree, esteri le convenzioni si mischiano con quelle del progetto Guerra in quanto, se non ricordo male, i problemi si intersecano con la bibliografia di riferimento "militare" che spesso ama riportare in lingua originale, almeno in inglese. Per questo abbiamo delle AFB statunitensi e delle RAF + nome per quelle britanniche, almeno siamo certi che si capisca di cosa si parli, nel caso si potrebbe riproporre la cosa anche ai colleghi che scrivono voci di battaglie, guerre & Co.--Threecharlie (msg) 17:50, 23 mar 2014 (CET)
Per la denominazione delle basi aeronautiche e militari in genere, si era tentato di stabilire una convenzione qui: Discussioni progetto:Aviazione/Aviazione civile#Proposta convenzione aeroporti militari; fondamentalmente la disucssione si era arenata sul contrasto tra chi vuole il nome tutto in lingua originale, e chi vuole una perifrasi standard in italiano. --Franz van Lanzee (msg) 17:57, 23 mar 2014 (CET)

PdC Delta Editrice

La pagina «Delta Editrice», il cui argomento rientra nell'area tematica di questo progetto, è stata proposta per la cancellazione.
Dato l'ambito specifico, è benvenuta la partecipazione degli utenti del progetto alla discussione. (Se la pagina fosse già stata cancellata per errore, ci si può rivolgere agli amministratori chiedendone il ripristino)

Ha pubblicato fonti utili nella vostra area tematica?--Alexmar983 (msg) 19:10, 23 mar 2014 (CET)

Divisione amministrativa negli aeroporti

Come mai sì è deciso di non inserire la divisione amministrativa su cui si trova un aeroporto? Es. per quelli italiani ho visto che ci si ferma alla regione senza indicare il/i comuni. --ValterVB (msg) 21:46, 23 mar 2014 (CET)

Leggi Discussioni progetto:Aviazione#città servite e trovi il mio pensiero.--Threecharlie (msg) 21:50, 23 mar 2014 (CET)
Letto, quindi da quel che capisco dal tuo accenno, il territorio occupato da un aeroporto non è un dato che si possa recuperare facilmente e può essere controverso. Comunque la domanda nasce dal fatto che volevo iniziare a portare un po' di dati degli aeroporti su Wikidata, e in alcuni casi di là ho visto che c'è la proprietà unità amministrativa in cui è situato che è compilata, probabilmente importata da altre wiki, non trovandola nell'Infobox qua, mi pareva strano. --ValterVB (msg) 22:02, 23 mar 2014 (CET)
Mah, se ho capito bene quel che dici, nel template ci sono tutte le indicazioni amministrative; questo è tratto da Aeroporto Internazionale di Davao-Francisco Bangoy
|Nomeimpianto = Aeroporto internazionale Francisco Bangoy
|Tipologia = Aeroporto civile internazionale
|Proprietario esercente = 
|Proprietario = Governo delle Filippine
|Esercente = 
|Nomestato = PHL
|Nomeregione = Davao
|Nomesuddivisione = Provincia di Davao del Sur
|Città = Davao
|Posizione = periferia di Davao
O è cambiato il template nel frattempo?--Paolobon140 (msg) 09:40, 24 mar 2014 (CET)
Leggendo il manuale del template però è riportato di indicare solo lo stato e la regione, il campo Città dovrebbe servire per indicare la città più vicina all'aeroporto, mentre Posizione è un'indicazione generica che non fa riferimento alla divisione amministrativa su cui risiede. Per fare un esempio: Aeroporto di Torino-Caselle, se l'incipit della voce è corretta, dovrebbe riportare come Divisione amministrativa su cui risiede: Caselle Torinese, San Francesco al Campo e San Maurizio Canavese. Altra domanda: dall'infobox non è possibile sapere se un aeroporto è internazionale o nazionale? (a parte una parte descrittiva) Sarebbe utile se non altro per categorizzare correttamente gli aeroporti (nazionale/internazionale/militare etc.) Utile anche in ottica futura, nel momento che si vuole creare una nuova voce di aeroporto, sono tutti dati che possono essere importati automaticamente da Wikidata con relative fonti. --ValterVB (msg) 21:58, 24 mar 2014 (CET)

Voci-lista codici IATA ed ICAO

Mi rivolgo ai colleghi che abbiano a cuore i lavori sistematici e ripetitivi nonché abbiano quel minimo di fonti per poter intervenire. Dato che non è il mio settore preferito e ammetto di avere dei limiti che cerco di compensare con le fonti (on line) mi ritrovo più volte nell'imbarazzo di andare a raccattare le corrispondenze ai codici aeroportuali nelle megaliste che sono state importate integralmente da en.wiki all'alba dell'esistenza di it.wiki e che contengono spessissimo errori dovuti alla traduzione automatica allora effettuata. Nel tempo le cose migliorano naturalmente se si ha la sana abitudine, una volta realizzata una nuova voce di aeroporto (ma anche con le compagnie aeree), di wikilinkare alla nuova voce i codici identificativi andandoli a raccattare nelle megaliste e creando, alla bisogna, una voce/disambigua con le sigle (se ne era parlato anni fa e se non erro la comunità intervenuta decise che le sigle da almeno tre lettere sono enciclopediche e quindi non da fastidio una voce ad hoc). Purtroppo (e poi dico perché) ogni tanto capito anche io nelle suddette liste e, pur non essendo convinto che vi sia un utente che voglia iniziare proprio da lì la creazione di una nuova voce, inorridisco nel pensare possa realmente farlo (sono wikilink rossi oppure un asettico "Aeroporto Civile" che non da quasi alcuna indicazione enciclopedica se non fosse che wikilinka ad una città alle vole anche questa errata) e nel tentativo di dare almeno un wikilink corretto, inteso rispettoso delle convenzioni che si siamo dati, ci metto mano temendo però di fare nuovi pasticci. Ad esempio ho scoperto che esistono codici IATA riportati in lista che ad un controllo on line non risultano da nessuna parte e che sarebbe il caso di controllare con documentazione alla mano, e che la famosa lista ECCAIRS alle volte mi porta fuori strada, nel senso che sembra che lì vi siano dei riferimenti IATA che poi non riesco a trovare. Forse che, come ho scoperto, esistono codici ICAO anche per "spazi aerei" e non solo per aeroporti ed aviosuperfici? Il concetto di aerodromo si sovrappone perché (ipotizzo da ignorante) scompone la parte strutturale da quella "normativa" solamente relativa alle operazioni di volo (quindi anche le rotte di approccio, atterraggio e di decollo)? Mah, scusate la terminologia assolutamente non tecnica. Ritornando alle liste... si potrebbe prendere ad esempio la Codici aeroportuali IATA - A#AA-AC, controllarla, vedere se vi sono codici inesatti, inutilizzati (se un aeroporto storico chiude passano ad altri?) o non corrispondenti, inserire i corretti wikilink agli aeroporti come da convenzioni di progetto (inserendo l'Internazionale dove serve e togliendo quelli in minuscolo se sono presenti) ed inserire il corrispondente codice ICAO alla bisogna? facendo le cose settore per settore ci si mette comunque una vita però si sa che almeno un blocco è corretto. Se poi si voglia anche creare un minimo stub... dato che esiste un format si potrebbe anche... Naturalmente non vorrei che la cosa venisse interpretata come un obbligo, è solo una proposta alla quale io mi aggregherei facendo un lavoro sporco che più sporco non si può, ma se date anche a me gli strumenti per consultare i codici e lavorare passo passo alla soluzione finale vedo anche di poter "raccattare" qualche patrollatore volenteroso che già fa simili lavori abitudinari. Scusate per il romanzo alla russa. PS: se paolobon & soci controllassero il casino che ho fatto ultimamente mi sentirei sollevato :-)--Threecharlie (msg) 14:19, 24 mar 2014 (CET)

Caro Charlie, un paio di osservazioni su quanto da te scritto:
  • la prima cosa che andrebbe fatta, secondo me, è "bonificare" (è un verbo che mi piace ultimamente...) ovvero fare tabula rasa di tutto ciò che non sicuramente vero e verificato: costa di meno scrivere una cosa, anche complessa, ex-novo che correggerla e riscriverla. Io nel lavoro faccio così: distruggo e ricreo da zero per essere sicuro di produrre qualcosa che abbia un senso.
  • La lista dei codici ICAO e IATA è inutilizzabile perché i nomi degli aeroporti sono inventati o tradotti dalla voce in inglese e ato che nella nostra convenzione i nomi degli aeroporti sono verificati e italianizzati, quelle liste sono quasi da buttare via, anche perché, onestamente, le legge qualcuno?
Dal tool "Contatore di visite" Codici_aeroportuali_IATA_-_A has been viewed 4345 times in the last 90 days. Proprio "nessuno" direi di no... =[ --Leo P. - Playball!. 20:48, 24 mar 2014 (CET)
  • Partirei dai vari template degli aeroporti di un Paese oppure dalle pagine connesse; per esmepio Aeroporti_in_Grecia e relativo template Template:Aeroporti_in_Grecia: è una base di inizio per chiudere tutte le voci: la pagina 'ho scritta io (e anche il template) e i nomi degli aeroporti con codici vari sono da me verificati dalle solite fonti.
  • E' quello che ho fatto anche con Aeroporti_in_Kazakistan: prima ho costruito la pagina con i link rossi a voci il cui titolo era scritto seguendo le nostre convenzioni, poi ho costruito le voci.
  • MI pare una buona soluzione , anche perché in questo modo almeno si parte da un perimetro certo e limitato e non infinito.
Che ne dite? --Paolobon140 (msg) 20:38, 24 mar 2014 (CET)
Inizia a venirmi il mal di testa.... vedo che nella voce degli aeroporti greci ci sono un sacco di internazionali che però non hanno nessuna indicazione "Internazionale" nel titolo della voce... la cosa va a cozzare con tutti i vari discorsi fatti in questi anni sull'utilizzo o meno di "Internazionale" e la cosa mi spaventa un po'...--Threecharlie (msg) 21:02, 24 mar 2014 (CET)
ATtenzione! Il nome della voce è determinato dalla famosa lista ECCAIRS che usiamo per convenzione. Poi, la The Hellenic Civil Aviation Authority distingue fra internazionali, nazionali etc come riportato nella nostra voce ma è La classificazione degli aeroporti in Grecia, non la classificazione ECCAIRS che per noi rimane la Bibbia ma che secondo me è davvero outdated...--Paolobon140 (msg) 21:06, 24 mar 2014 (CET)
Potrebbe aiutare? Teniamo conto che il sito è sponsorizzato dall'ICAO.--Flazaza (msg) 21:35, 24 mar 2014 (CET)
Secondo me aiuta poco: ho cercato "Athens" http://www.airport-int.com/airport_codes/index.php?keyword_country=athens ed è venuto fuori che l'aeroporto LGAT si chiamerebbe Athinai, ovvero aeroporto di Atene: per noi si chiama Aeroporto di Atene-Eleftherios Venizelos (IATA: ATH, ICAO: LGAV); la famosa lista ECCAIRS recita(va) LGAT:ATHINAI/HELLINIKON che però è il vecchio aeroporto chiuso nel 2001 mentre LGAV viene definito così LGAV (ATH): LGAV : (senza nome). Nel sito da te citato LGAV non esiste!--Paolobon140 (msg) 21:52, 25 mar 2014 (CET)

Complimenti al progetto Aviazione

Dovremmo farci i complimenti relativamente a come abbiamo mantenuto "pulita" da sciocchezze la voce Volo Malaysia Airlines 370 in queste tre settimane; altre voci in altre lingue hanno scritto paginate di fresconate seguendo ogni piccolo respiro dei media più o meno scandalistici. Ma noi abbiamo tenuto un profilo basso con grande controllo sulla voce (ed eventuali tagli di informazioni non referenziate) e ora abbiamo una voce pulita e da cominciare a sviluppare per bene purtroppo "a posteriori". Penso a quei poveri passeggeri e alle loro familgie.--Paolobon140 (msg) 17:41, 24 mar 2014 (CET)

Caro Paolo, direi che i complimenti siano da rivolgere a te prima di ogni altro. Evito accuratamente sproloqui sentimental/campanilisti, che lasciano il tempo che trovano. Il tempo, purtroppo, ha fatto la sua parte e chi si è maggiormente macchiato di ridicolo in queste circostanze non sono tanto le wikipedia in altre lingue quanto autorità e fonti di informazione che non sanno (più?) rapportarsi con il valore di una vita umana. --Leo P. - Playball!. 18:10, 24 mar 2014 (CET)
Grazie Leo, sei molto gentile come sempre, a presto.--Paolobon140 (msg) 20:39, 24 mar 2014 (CET)

Aeroporto di Ciampino

Non sapevo si chiamasse Aeroporto Internazionale Giovan Battista Pastine. Per la ECCAIRS rimane LIRA (CIA): Roma/Ciampino. Anche per la Enac si chiama Aeroporto di Roma Ciampino http://www.enac.gov.it/La_Regolazione_Economica/Aeroporti/Assistenza_a_terra_%28Handling%29/Prestatori_certificati/info-864033835.html ma sul sito ufficiale http://www.adr.it/ciampino si chiamerebbe Aeroporto Internazionale G.B.Pastine. Che pasticcio è?--Paolobon140 (msg) 21:24, 25 mar 2014 (CET)

Effettivamente, secondo la convenzione di Progetto, si dovrebbe chiamare "Aeroporto di Roma-Ciampino" (con la sostituzione del carattere "/" previsto dall'AIP con quello di "-" per la questione della confusione delle sottopagine nel software mediawiki) come fatto con Aeroporto di Roma-Fiumicino. Tra l'altro vedo che lo spostamento è stato operato recentemente. Che dite, inverto il redirect?--Nubifer (dicaaa) 10:27, 26 mar 2014 (CET)
A te l'onore (e l'onere) collega ;-)--Threecharlie (msg) 10:32, 26 mar 2014 (CET)
  Fatto. Vedo, però, che il nostro amico ha spostato qualche altro aeroporto. Forse bisognerebbe scrivergli due righe linkandogli le convenzioni di progetto.--Nubifer (dicaaa) 10:42, 26 mar 2014 (CET)
  Fatto. Ho scritto al nostro nuovo amico e lo ho invitato a fare, se avrà voglia e tempo, un giro qui per fare quattro chiacchiere con noi.--Paolobon140 (msg) 16:11, 26 mar 2014 (CET)

Convenzione di nomenclatura aeroporti/basi militari

Prendendo spunto da questo spostamento, mi chiedevo se si era giunti ad un qualche consenso anche per la nomenclatura delle basi militari. A memoria, mi sembra che la discussione più recente sia questa, ma non mi sembra che in quell'occasione si fosse giunti ad una conclusione. Che voi sappiate ce ne è stata qualche altra?--Nubifer (dicaaa) 11:22, 26 mar 2014 (CET)

Io mi auguro solo che, in caso di convenzione si smetta con questa cosa ridicola di minuscolizzare ogni aggettivo che si trova in WP e mi auguro che l'Aeroporto Miltare Tal dei Tali sia Militare (è parte de nome) e non militare. Anche perché l'Aeronautica Militare mette la maiuscola, non la minuscola.--Paolobon140 (msg) 20:20, 26 mar 2014 (CET)
Mah, sulle minuscole/maiuscole non mi sembra che sia il caso di farne una guerra di religione. Con Aeronautica Militare si intende la forza aerea dello Stato italiano, mentre con aeronautica militare quella di uno Stato qualsiasi. Personalmente, mi sentirei di appoggiare quanto sostenuto anche qui, in particolare nell'usare la maiuscola per indicare un individuo o un ente concreto ed unico piuttosto che un concetto. Tra l'altro mi sembra che all'Aeronautica stessa interessi poco aggiungere un "militare" al nome dell'aeroporto.--Nubifer (dicaaa) 22:55, 26 mar 2014 (CET)
Ma altri ne fanno una questione di religione: ti sembra normale che una voce si intitoli Nucleo elicotteri carabinieri con "carabinieri" minuscolo?--62.110.12.229 (msg) 17:29, 27 mar 2014 (CET)
Tutti i discorsi vanno sempre inquadrati nelle indicazioni riportate in Aiuto:Maiuscolo e minuscolo. -- Gi87 (msg) 23:51, 2 apr 2014 (CEST)
Nello specifico farei riferimento alle indicazioni riportate in Aiuto:Maiuscolo e minuscolo#Sigle e acronimi e ai siti istituzionali, che fanno testo per la corretta grafia da adottare. A mio parere molte unità militari ricadono nel caso delle sigle e acronimi sciolti, pertanto vanno conservate Tutte Le Iniziali Maiuscole. Vi segnalo a esempio questo spostamento e successiva modifica della voce da parte di Discanto, in barba anche al nome ufficiale dell'ente riportato sul portale dell'Aeronautica Militare. --Micap (msg) 22:31, 3 apr 2014 (CEST)
In merito alla segnalazione di Micap vorrei far presente che il manuale di stile relativamente ai titoli delle voci recita: "usate la prima lettera in maiuscolo e lasciate in minuscolo le altre" (ad eccezione ovviamente dei nomi propri cioè dei nomi di persona o di animale, dei soprannomi, dei toponimi ecc.). Tutto questo "a meno che non si tratti di una sigla o di un acronimo", e non è certamente questo il caso visto che non siamo in presenza di un acronimo universalmente noto e da essere diventato il nome ufficiale (vedi FIAT, UPIM, WWF, IBM ecc). Quindi in base a questa regola il mia modifica è assolutamente in linea con il manuale di stile e poco importa con che grafia il nome del Gruppo venga riportato in altri siti visto che l’uso del maiuscolo/minuscolo è una scelta tipografica interna (peraltro, nel nostro caso, perfettamente in linea con le regole delle lingua italiana). Detto questo non posso che essere d’accordo con lo spostamento da "Aeroporto Militare Mario De Bernardi" ad "Aeroporto militare Mario De Bernardi" fatto da Er Cicero. In questo caso siamo in presenza di un nome composto e, sempre secondo il manuale (e la lingua italiana), nei nomi composti il nome generico va in minuscolo ed il nome proprio in maiuscolo. --Discanto ??? 02:36, 4 apr 2014 (CEST)
Il mio dubbio iniziale non era tanto sulla minuscola/maiuscola dell'attributo/sostantivo "militare" nel titolo della voce, quanto sullo spostamento da Aeroporto di Pratica di Mare a Aeroporto militare Mario De Bernardi. Analogamente a quanto (faticosamente) stabilito nella convenzione per gli aeroporti civili, che ad esempio fa sì che il titolo della voce relativa all'aeroporto di Fiumicino sia Aeroporto di Roma-Fiumicino e non Aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, mi chiedevo se, pure per gli aeroporti militari non compresi nell'AIP, ci fossero delle liste ufficiali da cui desumere il nome oppure deve essere valutato caso per caso. Da una veloce scorsa dei siti istituzionali, mi sembra che si preferisca la denominazione di Aeroporto di Pratica di Mare. Lo risposto o manteniamo l'attuale denominazione (Aeroporto militare Mario De Bernardi)?--Nubifer (dicaaa) 10:52, 4 apr 2014 (CEST)
Ribadisco che la stragrande maggioranza delle unità/organizzazioni militari è nota con il suo acronimo, pertanto non solo gli enti più noti, ma anche le unità meno note andrebbero trattate allo stesso modo. Chiedo pertanto all'utente Discanto di sospendere questa sua "campagna di spostamenti" delle voci che (a guardare nella sua pagina di discussione) porta avanti da oltre un anno, sulla scia dell'Utente:Nicola Romani (autore di moltissimi altri "spostamenti" di unità/comandi militari), generando parecchio malcontento tra gli altri utenti, che non hanno mancato di segnalarglielo. --Micap (msg) 16:09, 4 apr 2014 (CEST)
Come tanto tempo fa sono ancora dell'idea che bisogna affidarsi ai siti ufficiali, quindi appoggio l'idea della lingua originale. Per gli aeroporti italiani presumo esista pure una lista ufficiale facilmente rintracciabile, o no? --Il Dorico 16:19, 4 apr 2014 (CEST)

[ Rientro] La "maiuscolite", contrariamente a quanto prescritto dalle norme ortografiche della lingua italiana (lingua ufficiale delle Forze armate, e dalla nostra linea guida citata da Discanto), che piaccia o no agli utenti e ai militari (che la utilizzano soprattutto per imbellettare i fogli di carta intestata, cosa che è lecitissimo fare dal punto di vista tipografico) in campo enciclopedico non esiste, infatti non si scrivono in maiuscolo neppure i lemmi dei dizionari a meno che non siano sostantivi (controllare per credere) e nelle enciclopedie cartacee. Quindi concordo con Utente:Discanto. Un conto è fare un foglio di carta intestata e rispettare le armonie tipografiche, un conto è scrivere una enciclopedia. Saluti. --Nicola Romani (msg) 16:53, 4 apr 2014 (CEST)

Ritengo inutile stare qui a discettare se ci piace di più la "minuscola" o la "maiuscola", se il nome corretto sia quello con la località o quello col nome della personalità a cui è dedicato l'areoporto, se si debba usare l'acronimo per l'unità militare o no etc. etc. Le fonti! La prima cosa è rifarsi alle fonti ufficiali come dice Il Dorico, poi viene il resto;
Per quanto riguarda l'aggettivo dello scandalo (Militare vs militare), e tralasciando la storia del "ridicolo", francamente censurabile, devo far notare che tutte le altre voci dell'enciclopedia (una decina) in cui è presente lo stesso aggettivo lo riportano al minuscolo. Ma oltretutto sono praticamente tutte redirect e dunque, se c'è stata una logica in questa scelta, sembrerebbe che non sia nemmeno la denominazione prevalente (e quindi faccio mio il dubbio di Nubifer sull'opportunità dell'altro spostamento).
Ultima considerazione: si decida quanto prima (a meno che non ho capito male) se le convenzioni di nomenclatura per questi aeroporti devono "seguire" quelle dei civili o no, il resto (o almeno buona parte del resto) dovrebbe venire di conseguenza. --Er Cicero 20:05, 4 apr 2014 (CEST)
Ogni tanto sta cosa delle minuscole (suggerite o imposte?) dal manuale di stile ritorna fuori come una mano santa ed il perdurare di questa norma decisa da tempo (relativamente all'esistenza di it.wiki) immemorabile da indicazioni IMO sbagliate a chi si occupa della qualsiasi e vuole ogni tanto dare una mano a creare (o a spostare) voci. Continuando a ricordare che la simpatica ed oramai anziana figlia di De Bernardi, che anch'essa meriterebbe una voce in wikipedia perché (se non erro) la prima pilota italiana di linea donna, se ne ride di coloro i quali hanno deciso che il suo cognome è de Bernardi alla facciaccia dell'ufficio anagrafe di turno. Questo conferma che una convenzione è una convenzione e basta, che non è una regola ortografica assoluta e che la valutazione che ne fa il buon Nicola Romani fa a cazzotti con le fonti, piaccia o no la cosa dell'autoreferenzialità adottata nel mondo comune. IMHO queste campagne simili hanno portato altre IMO ridicolaggini quasi mai adottate nel, ad esempio, citare un santo con il san minuscolo (perché si deve omaggiare qualunque figura religiosa che non sia quella cristiano cattolica) perdendo sempre IMO il senso della questione, ovvero che solo l'ignorante pensa di usare una maiuscola per farsi rispettare o fare pesare la scala gerarchica (quindi forse in ambito militare è una convenzione tanto quanto lo è quella di it.wiki). E comunque le battaglie sul sesso degli angeli in questi sette e rotti anni di collaborazione al progetto ne ho visto diverse e ne rivedrò diverse (sto ancora aspettando una conclusione alla questione Jugoslavia vs Iugoslavia, o quanto ci si metterà a cambiare opinione su certi esonimi che, piaccia o non piaccia, scompariranno con lo scomparire dei membri più anziani di it.wiki e dei cittadini italiani (chiedete ad un giovane se sa dove sia Rovigno, anche se temo rispondano si e no quelli serbocroati o di origini serbocroate e non risponderanno certo Rovigno). Concludo che, se una simile convenzione legata ad un manuale di stile che evidentemente poggia le basi su fonti che la maggior parte degli italiani non conosce o disconosce magari non è un ottimo esempio di NNPOV e sarebbe il caso di riparlarne. Poi, come sempre, "vince" il consenso e gli altri, piaccia o non piaccia, si adeguano. Lo facciamo un bel sondaggino?--Threecharlie (msg) 20:48, 4 apr 2014 (CEST)
L'ignoranza non è e non può essere una giustificazione, tanto più se si scrive una enciclopedia!!! poi se parliamo di fonti, bon andiamoci a prendere le leggi che istituiscono ogni ente militare (ad esempio il codice dell'ordinamento militare) pubblicate sulla Gazzetta ufficiale, il cui testo è riferimento per tutto e... taaaac abbiamo fatto, qui si scrive una enciclopedia, che ha i suoi criteri editoriali e stilistici che seguono le norme dell'ortografia della lingua italiana, può star bene, può non star bene, amen! ...ci sono i blog e i siti personali, le regole grammaticali non le ho inventate io, se iniziassimo a fregarcene dovremmo accettare anche frasi con verbi avere senza "h", nel frattempo continuiamo ciclicamente a perdere tempo per riparlare sempre delle stesse cose. --Nicola Romani (msg) 21:16, 4 apr 2014 (CEST)
Nicola Romani, ma pensi di parlare con un niubbo? Secondo te andiamo a seguire quello che dicono blog e forum? E se anche i siti sono personali dai per scontato che non siano a sua volta verificati da fonti terze? Dici, "le regole grammaticali non le ho inventate io", infatti tu non sei una fonte, atteniamoci alle fonti che debbono essere il più possibile per vedere di trovare un NPOV oppure il rischio che se si cita UNA fonte ed UNA mi permetto di essere dubitativo come tu lo sei nei confronti di chi scrive le voci. PS: hai ragione, evitiamo di mettere sempre in discussione l'operato di chi usa fonti con qualcosa che non è attinente all'argomento e per rimanerci facci la cortesia di mostrare a noi tutti quel che indica la fonte istituzionale e poi, ti piaccia o meno, se ci sono pareri discordi si discute e si ottiene un consenso. E comunque ti pago un caffè se andiamo dalla signora De Bernardi e gli dici che in base alla lingua italiana lei è un fake. «Con questo cosa voglio dire? Non lo so. Però c'ho ragione e i fatti mi cosano.» (Cit. Palmiro Cangini) :-D--Threecharlie (msg) 21:45, 4 apr 2014 (CEST)
Non credo che la questione iniziale fosse maiuscole vs minuscole... --Il Dorico 14:00, 6 apr 2014 (CEST)

L'Alfa Romeo in campo aeronautico

Buongiorno a tutti, vi scrivo perché avrei un dubbio. Sarei intenzionato a creare una voce di approfondimento che riguardi l'Alfa Romeo in campo aeronautico. Sono però indeciso sul titolo: Alfa Romeo Avio oppure Alfa Romeo (aeronautica) ? Ci sarebbe questa necessità perché dovrei riassumere il paragrafo "Altre produzioni/Motori aeronautici" che è presente nella voce Alfa Romeo per via delle dimensioni della voce, e mi dispiacerebbe che fossero persi dei contenuti (cercando su Internet avrei anche trovato delle fonti per sviluppare questa voce di approfondimento). --LukeWiller [Scrivimi] 01:45, 27 mar 2014 (CET).

Gugolando un po' mi sembra sia esistita in un recente passato (anni '80-'90) una Alfa Romeo Avio S.p.A. con sede a Pomigliano d'Arco. Se fosse questo il caso sarei per nominare la voce Alfa Romeo Avio.--Nubifer (dicaaa) 09:06, 27 mar 2014 (CET)
Qui (anno 1996) confermano che si chiamava Alfa Romeo Avio.--Nubifer (dicaaa) 09:10, 27 mar 2014 (CET)
A quel che so, la denominazione Alfa Romeo Avio è solo recente, data dopo lo scorporo della sezione. In un catalogo ufficiale del 1939 è riportata semplicemente come "S.A. Alfa Romeo Milano - Napoli". Forse la denominazione più esatta sarebbe quindi l'altra, ma si può sempre intitolare la voce "Alfa Romeo Avio" specificando nell'incipit che prima era nient'altro che la sezione aeronautica della ditta. char_aznable 10:31, 27 mar 2014 (CET)
Effettivamente nel libro del 1940 "Ali e Motori d'Italia" (consultabile nel sempre utile sito di "AVIA", qui) quella indicata da Char_aznable è la denominazione aziendale dell'epoca. Peccato che non sia consultabile fino alla fine (credo che non sia un problema di visualizzazione mio, ma di file "tronco") perché ci sono dettagli di diversi motori. Delle evoluzioni successive, non ho indicazioni migliori. --Leo P. - Playball!. 12:38, 27 mar 2014 (CET)
Aggiungo solo che il titolo "Alfa Romeo Avio" mi pare più indicato per individuare una singola azienda, mentre "Alfa Romeo (aeronautica)" potrebbe identificare meglio il complesso processo evolutivo di cui "la nostra" è stata oggetto fino al suo definitivo scioglimento. --Leo P. - Playball!. 12:52, 27 mar 2014 (CET)
Credo che sia un po' come la storia della Fiat Avio che nasce all'interno della casa automobilistica per poi prendere vita propria.--Nubifer (dicaaa) 13:16, 27 mar 2014 (CET)
In base a ciò che avete scritto, credo anche io che il titolo corretto sia Alfa Romeo Avio. Poi, in questa voce, nel paragrafo "Storia", metterò sicuramente un sottoparagrafo dal titolo "Le origini" (o qualcosa di simile), che tratterà dell'Alfa nel campo aeronautico prima della fondazione dell'Alfa Romeo Avio. Se siete d'accordo potrei cominciare a lavorarci su. --LukeWiller [Scrivimi] 18:51, 27 mar 2014 (CET).
Luke mi aveva chiesto un parere in origine, e io l'ho indirizzato qui. Sono saltate fuori le fonti, che io non avevo, e comunque i pareri sono divisi tra i due possibili nomi. Come mio parere ritengo che il titolo corretto sia Alfa Romeo Avio, in cui però rimarcare che la scorporazione è avvenuta solo in seguito, esattamente come propone Luke, e poi richiamare la voce in Alfa Romeo. Oh, incidentalmente e alquanto OT, qualcuno mi suggerisce come categorizzare Henderson Field (Midway)? --Pigr8 La Buca della Memoria 23:07, 30 mar 2014 (CEST)

[ Rientro] Pigr8, avendomi poco approcciato al "problema" degli aeroporti improvvisati creati durante la seconda guerra mondiale, ma anche nella prima sorgono gli stessi problemi, credo di aver capito che quando parlano di "Field" sia l'equivalente militare di un'odierna aviosuperficie, poco più che un campo con fondo in erba o comunque non preparato con un minimo di attrezzature di ricovero di mezzi e personale (ma anche solo del personale). detto questo chiamarlo aeroporto di Henderson Field è errato perché Field già implica qualcosa di attinente ad aeroporto, se non fosse che è una RO la cosa più attinente dovrebbe essere "campo di aviazione Henderson". Ho appena preso in mano un paio di volumi de "le grandi battaglie della seconda guerra mondiale" editi da Osprey-RBA Italia ma ad una veloce letta evitano di addentrarsi nella scelta dei nomi di aeroporti. Domani a mente fredda vedo di passarne un po' e vedere di scovare come chiamano loro questi aeroporti, almeno una fonte la troviano. :-)--Threecharlie (msg) 00:22, 31 mar 2014 (CEST)

G.80 vs G.82

 
Il presunto Fiat G.82.

Ciao a tutti. Ho appena dato una sistemata alla voce sul Fiat G.82 che mi era rimasta uno stubbaccio, la fonte è quella che è, una scheda di una enciclopedia fatta in edicola, ma piuttosto che niente (e in attesa di recuperare il JP4 citato in voce) è meglio piuttosto. Vorrei solo chiedere anche a voi se la foto del G.82 presente nella voce del Fiat G.80 è attendibile perché non si nota alcuna marca e la presenza dei due fori per le mitragliatrici nel muso non sono se siano sufficienti a decretare che sia proprio un G.82 (il G.80 non le ha mai installate nemmeno per prova o come simulacro?). Che ne dite? Si riesce a far saltar fuori uno straccio di fonte della foto?--Threecharlie (msg) 15:41, 27 mar 2014 (CET)

Se capisco bene la domanda, hai bisogno di farti vedere da uno bravo... (cioè:con tutta la fatica che si fa a trovare UNA foto, tu voui risalire dalla foto alla fonte? spero di aver capito male...). ;-) In ogni caso direi che le tre splendide foto presenti qui mi fanno pensare che sia proprio lui. In rete c'è qualcosa d'altro, ma nulla che tu non sia già stato capace di trovare. (p.s. inutile che mi telefoni per lamentarti, sono quasi senza voce!) --Leo P. - Playball!. 16:06, 27 mar 2014 (CET)
AH ecco perché non rispondi!!!--Threecharlie (msg) 20:31, 27 mar 2014 (CET)
Mi permetto di insistere... guarda la forma dell'impennaggio o meglio la pinna dorsale che in questa foto è più raccordata e non squadrata come nelle foto che hai proposto tu.
Ma forse mi sto sbagliando io, vedo che quel particolare variava anche nel G.80, mi sa che è molto più attendibile l'esame della forma delle prese d'aria dato che il flusso che alimentava il motore doveva essere per forza diverso, Nubifer che ne dici?--Threecharlie (msg) 20:45, 27 mar 2014 (CET)
In effetti il problema è più complesso di quanto possa sembrare a prima vista... Se guardi la "pinna" di raccordo ricorda quella del "disegno" di profilo pubblicata nella pagina del G.80; evidente che gli "stadi" evolutivi non hanno avuto un taglio netto determinabile nella semplice variazione di cifra "80"-"82" ma qualcosa si deve essere trascinato (oppure dobbiamo mettere in dubbio la correttezza della fonte delle tre foto del sito A.M., ma non mi sento personalmente di poterlo fare). Probabilmente quel JP4 ci farebbe comodo. Provo a guardare l'enciclopedia (domani) ma non ho grosse speranze (come per la mia voce, ma non rispondevo perché ho scordato il telefono!) --Leo P. - Playball!. 23:14, 27 mar 2014 (CET)
Sono abbastanza ignorante in materia, ma gugolando un po' è uscito questo che (specialmente al post N. 4) può aiutare nel capire l'evoluzione del progetto G.80. Da quello che leggo, la versione con il raccordo "squadrato" del piano di coda verticale con la fusoliera è l'ultima, introdotta per migliorare il comportamento in vite. --Nubifer (dicaaa) 09:16, 28 mar 2014 (CET)
p.s. praticamente quel thread è il copia-incolla dell'articolo del JP4 che stavate cercando.

Aeroporto (Internazionale) di Langkawi, mni sono incartato

La voce, come da convenzione, dovrebbe essere Aeroporto di Langkawi ma mi sono incartato nei vari redirect che ho fatto al contrario. Se qualcunovolesse essere così cortese da rimettere con inversione di redirect a posto il titolo mi farebbe cosa gradita: Aeroporto Internazionale di Langkawi. Dopo eventuali e opportune verifiche, naturalmente.--Paolobon140 (msg) 15:50, 31 mar 2014 (CEST)

Avviso FdQ - Aprile 2014

Messaggio automatico generato da Botcrux (discussioni · contributi)

Alfa Romeo Avio

Vi segnalo anche qui che ho creato la voce Alfa Romeo Avio. Dato che non sono un esperto del settore, spero di non avere scritto troppe imprecisioni... :-) --LukeWiller [Scrivimi] 22:40, 3 apr 2014 (CEST)

Non sono un approfondito conoscitore delle vicende storiche dell'azienda, tuttavia mi permetto di fare un paio di osservazioni: (1) la voce mi sembra ben strutturata e chiara, tuttavia (2) chiarirei meglio - fin dall'incipit - l'attuale allocazione all'interno del gruppo General Electric, IMO non sufficientemente messo in evidenza dall'attuale stesura della voce. --Leo P. - Playball!. 16:51, 6 apr 2014 (CEST)
Mi pare che manchi un accenno all'Alfa Romeo 115, che pure equipaggiò numerosi aerei leggeri italiani, e al fatto che tutta la serie dei 125, 125 RC.35, 126 RC.10, 126 RC.34, 128 RC.18, 128 RC.21, 129 RC.32 e 135, non erano in effetti progetti originali ma sviluppi autarchici dei Bristol Jupiter e Pegasus. --Antonioptg (msg) 17:12, 6 apr 2014 (CEST)
Io devo fare outing... le numerose voci dei vari motori aeronautici Alfa Romeo le creai anni fa quando ero niubbo, ora con l'esperienza acquisita sono convinto sia necessario accorparli per modello, le versioni date dagli RC.+ numero e relative sostanzialmente all'accessoristica non danno informazioni tali da giustificarne una voce a se. Che poi non fossero progetti originali è anche vero ma comunque, come anni fa riflettei, hanno un utilizzo (ed alle volte sono delle varianti sufficientemente diverse dall'originale) diverso, alle volte misure e pesi diversi. Anche molti motori sovietici sono produzioni locali di motori realizzati su licenza, ma la cosa si può definire generalizzata. I progetti di quelli a pistoni partivano spesso da Bristol, P&W, Wright, Gnome et Rhône e, per quel che ne ho capito, si marcavano stretti a vicenda per rubarsi spazi di mercato negli anni tra le due guerre mondiali. Inoltre ci sono casi di motori veri e propri cloni ma che comunque hanno bibliografia a supporto che ne giustificano le voci separate. Concludo con l'informazione, ai meno addentro all'argomento, che anche in presenza di un motore praticamente identico la differenza dei materiali utilizzat cambiavano anche sostanzialmente prestazioni e, soprattutto, affidabilità.--Threecharlie (msg) 23:02, 6 apr 2014 (CEST)
E sì, ho visto. Non ho notizie precise in merito, ma mi pare che in pratica l'unica cosa diversa tra molti dei modelli fosse la quota di ottimizzazione del compressore. Comunque, non voglio sminuire il lavoro dei tecnici dell'Alfa Romeo, ma mi pare una precisazione doverosa, così com'è fatto nelle singole voci dei motori. In attesa dell'accorpamento, si potrebbe fare così: "Con l'acquisizione nel 1925 della licenza di fabbricazione del motore britannico Bristol Jupiter, e in seguito del più moderno e potente Bristol Pegasus, ebbe inizio la produzione di motori aeronautici radiali raffreddati ad aria che, dal progetto iniziale britannico, vennero sviluppati e prodotti, sotto la supervisione del nuovo direttore della società Ugo Gobbato, in una lunga serie di motori che divennero ben presto famosi per le loro doti di affidabilità e facilità di manutenzione, e cioè gli Alfa Romeo serie 125, 126 e 128 (125, 125 RC.35, 126 RC.10, 126 RC.34, 128 RC.18, 128 RC.21), tutti a 9 cilindri e singola stella, e l'Alfa Romeo serie 135 a 18 cilindri in doppia stella."--Antonioptg (msg) 01:05, 7 apr 2014 (CEST)
Innegabile che il lavoro di accorpamento sia necessario, provvedendo a mantenere le informazioni di dettaglio nel paragrafo versioni. Ricordo anche, se necessita, il più volte richiamato libro "Ali e Motori d'Italia" consultabile nella biblioteca del sito avia-it.com. Se ci fosse bisogno di una mano sono disponibile. --Leo P. - Playball!. 08:28, 7 apr 2014 (CEST)

[ Rientro] Ho iniziato l'opera di revisione, integrazione e scorporo, dando una'occhiata con approccio più maturo al volume dell'archivio storico Alfa Romeo che mi era stato donato dai responsabili dello stesso (che ancora ringrazio) nel 2008 che giaceva impolverato nella libreria. Dato che vi sono informazioni sullo sviluppo del settore motoristico specifico per l'aviazione fin dalle origini della S.A. Ing. Nicola Romeo & C, vedo di integrare le informazioni nella voce quadro Alfa Romeo Avio. Portate un po' di pazienza se faccio un po' di confusione, vedo in giornata di portare le voci dei motori in una mia sandbox perché ho già visto che la resa grafica è da aggiornare e le informazioni rischiano di essere tautologiche all'interno del corpo della voce (la quantità di fuffa è ancora molto elevata rispetto alle reali informazioni tecniche e storiagrafiche.--Threecharlie (msg) 10:24, 7 apr 2014 (CEST)

Segnalo discussione su template aeoporti

Spostamenti di voci quasi sicuramente errati e non concordati

Le voci andrebbero spostate, a mio avviso, solo in caso di evidenti errori/imprecisioni o in caso di precise indicazioni di nostre convenzioni adottate "coram populo" e scritte nelle varie pagine del progetto. Ma anche in questo caso un passaggio qui al bar farebbe sempre bene prima di operare spostamenti che paiono delicati, immotivati, inadeguati, imprecisi o, peggio, che diffondono false informazioni. Mi riferisco all'ultimo spostamento operato da Wind of Freedom che probabilmente segue una sua logica pesonale che io non afferro, ma che pur sempre logica sarà in qualche modo. Avevamo una voce di aeroporto con titolo Aeroporto Internazionale di Southwest Florida che adesso è diventata Aeroporto di Fort Myers e con spostamento motivato con ref http://www2.icao.int/en/ism/Accident%20Incident%20Reporting%20Guidance/LocationIndicatorsByState.pdf ma che evidentemente alla riga dell'aeroporto KRSW contiene uno dei tantissimi errori della lista ICAO, dato che il nome associato sarebbe "FORT" e basta. Allora sono andato a vedere la lista rilasciata dalla FFA e trovo, correttamente, https://nfdc.faa.gov/nfdcApps/airportLookup/airportDisplay.jsp?category=nasr&airportId=RSW SOUTHWEST FLORIDA INTL. Scusa Wind of Freedom, dato che so che ci leggi con attenzione, potresti -se ne hai voglia e tempo- provare una volta a spiegare almeno al sottoscritto qual è la logica che governa i tuoi frequentssimi e non condivisi cambi di voce nel progetto Aviazione? Così, per mia curiosità e informazione. Ti faccio notare, fra l'altro e anche se non è mai un motivo sufficiente di sicurezza ma almeno un benchmark da verificare, che tutte le altre wiki intitolano la pagina Aeroporto Internazionale di Southwest Florida.--Paolobon140 (msg) 11:26, 7 apr 2014 (CEST)

Ho poco tempo ma un interventino lo faccio per evitare un escalation di posizioni contrapposte. IMO dato che WoF in passato era stato avvisato più volte che eseguiva spostamenti in base a vari criteri non concordati e non suggeriti dalle discussioni e dal consenso ottenuto di utenti del progetto aveva, secondo il mio parere e con qualche dissenso dichiarato nelle discussioni (Se non ricordo male perché era comunque superata, ma basta andare a vedere nella crono), iniziato a far capo alla famosa lista ECCAIRS. Siamo stati piuttosto perentori ed insistenti quindi, se ancora fa riferimento a quella, non me la sento ora di dire che sta sbagliando, siamo noi con le nostre convenzioni che indichiamo a lui o ad altri utenti anche niubbi in materia che volessero contribuire che si utilizza ciò che si triva scritto in quella lista. Morale, facciamo un passo avanti ed aggiorniamo la convenzione se questa viene scavalcata da altre fonti migliori ed attuali. Sinceramente non credo (e spero) che WoF faccia gli spostamenti in base a quella convenzione sapendo di sbagliare e per ripicca (a chi poi? A noi? Noi si centra poco, è l'enciclopedia ed i suoi lettori che meritano l'informazione più dettagliata possibile) per cui si faccia sta convenzione 2.0 così anche io, volessi scrivere la voce di un aeroporto ogni tanto non compia gli stessi spostamenti. (e meno male che volevo essere breve...). Scappo :-)--Threecharlie (msg) 14:28, 7 apr 2014 (CEST)
PS: "Ti faccio notare, fra l'altro e anche se non è mai un motivo sufficiente di sicurezza ma almeno un benchmark da verificare, che tutte le altre wiki intitolano la pagina Aeroporto Internazionale di Southwest Florida"... vero Paolobon, ma è vero anche che di quel che fanno nelle altre wiki ci deve importare relativamente, ovvero potrebbero aver concordato convenzioni diverse dalla nostra (vedi la spinosa situazione delle compagnie aeree dove c'è chi cita il marchio e chi la ragione sociale...). Morale, se ci si arroga (ed io alle volte lo faccio) di dire che nelle altre wiki facciano ciò che vogliono o, più politically correct, che utilizzino le fonti che più gli sono congeniali e che i titoli delle voci rispondano a quelle fonti, non si può tenere una posizione diversa a seconda di quel che ci conviene. ;-)--Threecharlie (msg) 14:33, 7 apr 2014 (CEST)
Ti do ragione su tutta la linea, a cominciare dal fatto che wiki in altre lingue non sono un benchmark (infatti avevo scritto: non è mai un motivo sufficiente di sicurezza ma almeno un benchmark da verificare. E do anche atto a WoF di avere cominciato una revisione generale di titoli di alcuni aeroporti per portarli ad assomigliare alla nostra convenzione. Il fatto è però che, secondo me, quando si tratta di fare uno spostamento così "importante" si dovrebbe:
  • verificare la lista ECCAIRS;
  • visto che la lista è evidentemente fasulla in quella occasione, verificare gli AIP del Paese che ospita l'aeroporto;
  • una volta verificato attraverso gli AIP di quel Paese che il nome "vecchio" è quello giusto ma comunque permane un dubbio che non sia giusto;
  • confrontarsi con la comunità e magari chiedere un parere. Magari ci scappa, che so?, che mio zio sia il Comandante dell'aeronautica civile americana e con un sms mi scioglie il dubbio:-) Altrimenti, una cosa si iscrive a fare a un progetto?--Paolobon140 (msg) 15:22, 7 apr 2014 (CEST)
Sembra che qua non si possa maturare, vero Threecharlie? :) Comunque, la convenzione parla di dare precedenza agli AIP che ogni paese pubblica. Nel caso questi non fossero reperibili, riferirsi alla lista ECCAIRS. Detto ciò, sono andato sul sito della FAA, seguendo il link pubblicato nella pagina di convenzione, non riuscendo a trovare la lista degli AIP, sono andato a verificare sull'ECCAIRS che detta "Fort", una troncatura di Fort Myers. Errore mio il fatto di non aver chiesto prima qua quale fosse la soluzione migliore, imparerò anche a far quello ;)
PS: la convenzione non IMHO non è semplice da capire: in alcuni paesi si utilizzano gli AIP, in altri l'ECCAIRS. Per me tenerla così non è un problema, ma se la si vuole cambiare bisognerebbe trovare un metodo "standard" IMHO :) --Wind of freedom 01:51, 9 apr 2014 (CEST)
In realtà la convenzione altro non è che una spiegazione delle regole generali di Wikipedia: non potrebbe essere altrimenti. Le regole generali di Wikipedia parlano chiaramente di citare le fonti e in caso di controversie utilizzare quelle di qualità maggiore rispetto a quelle di qualità minore. Le altre Wikipedia in questa particolare classifica sono irrimediabilmente all'ultimo posto nella qualità e questo è indicato in ogni regolamento e convenzione, sia in italiano che in altre lingue. Sgomberato quindi il campo da questo e "esecrato" chi usa le Wikipedia altrui come fonte, c'è davvero bisogno di discutere se gli AIP nazionali sono da preferire alla lista ECCAIRS ? Magari non è scritto a chiare lettere, ma anche WoF ha riportato poco più sopra perfettamente che gli AIP sono da preferire, quindi siamo tutti d'accordo.
Il punto è che non tutti gli AIP sono facili da reperire, gratuiti, eccetera. Tutto qui. E vabbè, quando qualcuno (non ce l'ho con nessuno) utilizza la lista ECCAIRS o il suo sentimento e poi si scopre che l'AIP dice altro, si sposta, si segnala e finisce la storia.
Magari dovremmo standardizzare un modo per indicare che il nome deriva da AIP, ECCAIRS o altro. Un templatino di citazione assistita ? Qualcosa tipo il template {{FOLDOC}} utilizzato per esempio in 3Com#Bibliografia ? --EH101{posta} 17:25, 16 apr 2014 (CEST)
Ciao EH e bentornato. Guarda, gli AIP sono piuttosto semplici da trovare con google a meno che non si tratti di micro Paesi (non ho trovato quelli della Sierra Leone, per esempio, ma quelli importanti sono tutti disponibili gratuitamente; naturalmente per quelli italiani ci vuole registrazione al sito etc (e io l'ho fatta). Le mie recenti attivitò sono volte a rinominare (se il caso) voci di aeroporti con titoli più o meno fantasiosi o errati o tradotti o anche, dettati dalla lista ECCAIRS che ormai davvero mostra gli anni che ha. Naturalmente tutto documentato con gli AIP nell'infobox e nelle note. Quindi davvero non è così difficile. Credo a questo punto che la lista ECCAIRS sia quasi inutile. Se dai un cchio alle mie ultime modifiche o nuove voci troverai gli AIP di molti Paesi le cui pagine sto pian piano riportando nella pagina della convenzione di nomenclatura (anzi se qualcuno mi desse una mano...) Per il template d'accordo con te. Se poi qualcuno desse anche seguito alla mia discussione segnalata sopra e cominciata nella pagina del template aeroporti sarebbe cosa ottima:-)--Paolobon140 (msg) 20:25, 17 apr 2014 (CEST)
Ciao e bentrovato. Sono contento del tuo ottimismo, ma quando mi ci sono imbattuto io nella caccia agli AIP, ho avuto meno fortuna. Evidentemente dipende dagli stati e dagli anni, nel senso che ogni anno che passa aumentano quelli in rete e gratis. La soluzione è cotinuare ad aggiornare la lista di AIP on.line che c'è nella pagina della convenzione della nomenclatura. Da quella (si veda il caso del template insegna navale) si può far derivare un template da utilizzare per la stesura delle voci e che in pratica già aiuta a consultare la documentazione corretta. Se mi fai un esempio di AIP, genero una bozza di template e faccio vedere come possiamo utilizzarlo nell'introduzione. L'esempio di compilazione facilitata dell'introduzione è il template {{Codici aeroporto}}. --EH101{posta} 17:18, 21 apr 2014 (CEST)

discordanza di date sull'Eurocopter

Segnalo: in GoldenEye (film) si legge L'elicottero Tiger presente nel film all'epoca (1995) era l'unico prototipo al mondo funzionante di un avveniristico elicottero da guerra, l'Eurocopter Tiger, che sarebbe entrato in funzione per le forze armate tedesche e francesi soltanto nel 2005. ma in Eurocopter Tiger si legge portato alla fornitura dell'elicottero agli eserciti dei due paesi nel 2003.

Qual è la data corretta?--Alexmar983 (msg) 13:47, 9 apr 2014 (CEST)

Si trattava del prototipo che aveva volato già nel 1991. La data della comparsata è corretta. Forse si potrebbe aggiungere una nota. --Il palazzo Posta dal 2005 21:23, 10 apr 2014 (CEST)
"entrato in funzione" si capisce a fatica. La prima consegna di un elicottero di produzione all'esercito francese è del 18 marzo 2005, seguito dopo pochi giorni dalla consegna ai tedeschi. Le qualifiche finali per dichiarare la combat readiness sono finite nel dicembre 2008. La voce in italiano è largamente deficitaria. --EH101{posta} 17:03, 16 apr 2014 (CEST)

'Sti finlandesi

Dunque, capitato volente o nolente nel mezzo del turbinio di semisconosciuti velivoli nordici, ho notato che esiste, almeno in questa wiki, una grossa confusione in merito all'industria fabbricante dei suddetti, di proprietà statale. A quanto ho trovato in giro, questa ha passato numerosi cambi di denominazione, localizzazione e ministero di dipendenza, che ridotto ai minimi termini può essere esemplificato in Ilmailuvoimine Lentokonetehtaan (IVL) -> Valtion Lentokonetehdas (VL) -> Valtion Metallitehtaat (VMT) -> Valmet (e finalmente si comincia a capirci qualcosa) -> Patria Oy (attuale). Anche il relativo template di navigazione tra i velivoli non è proprio messo bene. Io sarei per tradurre e riassumere la voce inglese, che non è il massimo della chiarezza ma è fattibile, piuttosto però dove va infilato il tutto? Allo stato attuale solo VL è un redirect a Patria (azienda), dove però non se ne accenna minimamente, gli altri non sono neanche citati. Sarebbe quindi preferibile a) integrare tutte quante nella voce Patria, in un nuovo paragrafo intitolato Storia o simili, oppure b) creare una voce ex-novo, magari chiamandola "Valmet", la denominazione più nota, con tutte le altre quali redirect a questa, specificando che si è infine trasformata in Patria. Quale vi sembra la soluzione migliore? char_aznable 20:20, 10 apr 2014 (CEST)

Concordo sul fatto che la Valmet sia la denominazione più nota, peraltro attiva anche nella cantieristica navale, e magari se ne potrebbe fare anche una voce autonoma, collegandola adeguatamente a Patria. Peraltro questo marchio ha dato origine insieme a SAAB alla Valmet Automotive nata nel 1968 ed ancora attiva, motivo quindi di interesse anche per Trasporti. --Pigr8 La Buca della Memoria 23:00, 10 apr 2014 (CEST)
Allora, in Aviazione avevamo concordato una convenzione per cui se un'azienda aeronautica cambia ragione sociale ma resta sostanzialmente la stessa si sposta direttamente la voce alla nuova denominazione, tuttavia io stesso ho contravvenuto a questa regola (forse nemmeno scritta come tutte quelle che dovrebbero coinvolgere il defunto progetto aziende e l'etereo progetto economia) perché in effetti ci sono stati più accorpamenti in consorzi, acquisti, vendite, cambi di società, cambi di marchio, etc etc.. che "tranquilli passaggi". IMHO credo che almeno il 50% delle aziende aeronautiche che occupano la categoria sono carenti, parlano solo di un settore dimenticando altri, solo a memoria Dornier, Mitsubishi, AEG, Junkers... Morale, tutto ciò che da una migliore informazione sull'evoluzione dell'azienda ben venga e, IMO, se si riesce a fare una sezione per ogni designazione ci possiamo reditrectare l'esatta designazione all'esatto periodo storico. Se poi, come con gli aerei ma con qualsiasi voce wikipediana, la voce diventasse sufficientemente ampia (o anche molto, troppo ampia) si creeranno le voci ancillari. :-)--Threecharlie (msg) 12:04, 12 apr 2014 (CEST)

Operazioni aeree della campagna d'Italia

Da una discussione al vaglio della Campagna d'italia della seconda GM è nata la voce Operazioni aeree della campagna d'Italia. La voce è tutt'altro che perfetta, vista anche la sua genesi, ma sono sicuro che vi interesserà. Le cose prese da altre voci vanno di certo riviste e sistemate, ma se vi piace il concetto di fondo, prego, mettete mano; servono esperti in operazioni aeree. --Pigr8 La Buca della Memoria 23:46, 14 apr 2014 (CEST)

Gli ELW 2085 dell'Aeronautica Militare

Ho visto,nella pagina wikipedia dell'Aeronautica militare,nella tabella velivoli,che c'è un aereo AEW(ELW2085) che l'AM ha in progetto di comperare fino a 2. Ma con la crisi di adesso,entreranno davvero in servizio? Se si,quando?

Aspetto risposte, grazie.

Uno degli errori comuni è credere che gli acquisti tra governi siano gestiti come accade tra privati. Non ci sarà nessun funzionario statale con una valigia piena di euro che va in Israele a comprare quei due aerei, effettuando il giorno prima un prelievo dalla Banca d'Italia e rendendo problematico il pagamento degli stipendi di quel mese per gli statali. Si tratta di un accordo commerciale intergovernativo per cui in contropartita di aerei da addestramento di produzione italiana Alenia Aermacchi M-346 Master, le forze armate israeliane ci danno quei due velivoli. Manco a dirlo la speranza è di vendere successivamente ad altre nazioni sia gli addestratori che gli AEW, ma se non li usa e verifica per primo lo stato che li costruisce, a far le cavie con sistemi così complessi, le altre nazioni non ci stanno. La crisi avrà effetti sulle date effettive di entrata in servizio operativo, ma il miglior impulso verrà proprio nel caso qualche altra nazione si rivelerà interessata all'acquisto. Ah, anche in quel caso non cè da aspettarsi che ci paghino in contanti, ma in contropartite, stavolta magari petrolio, gas, materie prime, eccetera. Vivamente consigliata per orientarsi in questo campo è la lettura della voce Partecipazioni industriali militari decisamente meglio scritta di "Piove, governo ladro!". --EH101{posta} 16:55, 16 apr 2014 (CEST)

La mia modifica alla pagina "ATR 42 Surveyor"

Ciao,vorrei sapere sue secondo voi la modifica al paragrafo "Italia" nella pagina wikipedia ATR 42 surveyor va bene.

grazie,--Nicola righetti 2000 (msg) 19:35, 16 apr 2014 (CEST)

Devi citare da quale fonte proviene la notizia. Per farlo leggi Aiuto:Cita_le_fonti o come minimo prendi esempio dalle citazioni di fonti già presenti nella stessa voce (in verità fatte con metodo rudimentale, ma pur sempre meglio di niente). --EH101{posta} 20:28, 17 apr 2014 (CEST)

Uno sbaglio

MI servirebbe aiuto: nello scriver una pagina wikipedia ho aggiunto,per sbaglio,un lunghissimo URL immagine,al posto di mettere l'immagine. Ho provato a toglierlo ma non ci riesco,perchè mi dice che è una violazione di una regola. Mi potete aiutare? Grazie.--Nicola righetti 2000 (msg) 15:29, 17 apr 2014 (CEST)7

Ciao Nicola, sembrerebbe una banalità, ma farebbe bene sapere di quale voce si sta parlando:-)--Paolobon140 (msg) 20:18, 17 apr 2014 (CEST)

Devo scrivere una voce wikipedia su una rivista

Ciao a tutti. Vorrei scrivere una voce di wikipedia su una rivista di aeronautica:aeronautica e difesa,ci ho giaq provato,ma la pagina è stata cancellata perchè non aveva enciclopedicità. Come potrei fare? Mi sarebbero utili dei consigli.

Grazie--Nicola righetti 2000 (msg) 19:03, 17 apr 2014 (CEST)

La voce deve avere carattere enciclopedico, quindi riferirsi ad una rivista autorevole del settore, e bisogna assolutamente evitare toni promozionali.--Antonioptg (msg) 20:07, 17 apr 2014 (CEST)
Ti ho scritto nella tua pagina di discussione, proponendoti la creazione di una sandbox personale dove creare la bozza di voce. Quando hai fatto faccelo sapere, ci diamo una occhiata e capiamo meglio di cosa si parla. Due esempi che puoi riutilizzare per impostare la bozza sono le due voci di riviste aeronautiche che già ci sono: Aerei e Oltre il cielo (periodico). Per dare conto della enciclopedicità, scrivi

"Aeronautica e difesa è una delle principali riviste italiane specializzate di aeronautica e tecnologia della difesa." e cita il sito http://www.aeroflight.co.uk/mags/special-listing/aviation-magazines-in-italy-news-stand-monthly.htm e altri simili dove vengono raccolte le riviste principali italiane, meglio ancora se il sito non è italiano. Come citare le fonti, prova a farlo come ti ho consigliato più sopra. Se non riesci ti diamo una mano. --EH101{posta} 21:09, 17 apr 2014 (CEST)

C'è del buono nel template aeroporti di en-wikipedia

C'è del buono qui: in particolare le righe: {{Infobox airport | name = | nativename = | nativename-a = | nativename-r = per la cui corretta interpretazione vi rimando alla pagina del template. E' utile in aeroporti con nomi originali in russo, cinese, arabo, thailandese, kazako, cambogiano etc. Qualcuno gli dà un occhio? --Paolobon140 (msg) 13:48, 19 apr 2014 (CEST)

Adesso io uso la voce "nome impianto" con tanto di template lingua prima: Nome_impianto = {{es}} Aeropuerto de Valencia però sarebbe un'ottima idea quella di copiare dai nostri amici inglesi la voce "nativename"! Oltretutto, quel template, seppure molto simile al nostro a me piace di più in quanto lo trovo molto più ordinato strutturalmente. --Wind of freedom 01:32, 20 apr 2014 (CEST)
Non è difficile convertire l'uno nell'altro. Principalmente io noto la larghezza minore, i tre nomi nel titolo e la differente sequenza dei campi. Se mi dite come devo riordinare i campi in italiano esistenti, procedo. Se poi mi dite che nomi dare in italiano ai tre campi del titolo, li implemento velocemente. --EH101{posta} 17:11, 21 apr 2014 (CEST)
Ciao EH, per i 3 campi "nome" io opterei per una roba così:
  • |NomeItal = nome dell'aeroporto in lingua italiana se diverso dal titolo della voce: in particolare il nome commerciale della struttura non necessariamente coincidente con il nome previsto dalla convenzione di nomenclatura in uso nel progetto Aviaione e solitamente rintracciabile nel sito ufficiale dell'aeroporto.
  • |NomeOrig = nome dell'aeroporto nella lingua originale riportato nei corrisondenti caratteri non occidentali (cinese, giapponese, arabo, coreano, thailandese, russo, serbo, israeliano etc.) Es.:北京首都国际机场
  • |NomeTrasl = nome dell'aeroporto traslitterato in caratteri latini così come da convenzioni vigenti. Es.: Běijīng Shǒudū Guójì Jīcháng.
Per il resto terrei, personalmente, il template così, fatte salve le eventuali modifiche già segnalate da me e WoF in [Miglioramenti possibili]. Che ne dite?--Paolobon140 (msg) 18:01, 21 apr 2014 (CEST)
In linea generale son d'accordo nell'inserire campi diversi per ciascun tipo di nome, inclusa la formattazione automatica che adotta la vers. inglese (corsivo con scritte in lingua straniera ad eccezione delle traslitterazioni).
Proporrei però alcuni ulteriori miglioramenti.
  • rinominerei i parametri in modo meno criptico (ad es. "Nome italiano", "Nome originale" e "Nome traslitterato");
  • aggiungerei il parametro "Lingua nome originale" dove inserire la sigla della lingua secondo il codice ISO in modo tale che venga direttamente formattando così: (EN) ;
  • graficamente invece adotterei la soluzione che utilizziamo nel template:Divisione amministrativa, dove il nome in italiano viene tenuto nella fascia colorata, mentre il nome in lingua straniera viene visualizzato subito dopo la banda (v. l'es. per Aosta).
-- Gi87 (msg) 12:42, 23 apr 2014 (CEST)
Ciao Gi87, la tua soluzione grafica mi piace molto molto molto: elegante, semplice e ben leggibile. Ricorderei che forse la riga 2 e 3 andrebbero scritte con un carattere più piccolo della riga 1 dato che spesso i nomi originali degli aeroporti sono molto lunghi.
Dimenticavo, inoltre, il nome originale straniero in lingue con caratteri latini o occidentali e che quindi non va traslitterato: francese, tedesco, polacco etc. Quel nome andrebbe scritto in riga 2 o riga 3?--Paolobon140 (msg) 09:45, 24 apr 2014 (CEST)
Nel template "Divisione amministrativa" il nome in lingua originale viene appunto già visualizzato con un carattere minore rispetto al nome all'interno della banda colorata. Io metterei prima il nome traslitterato (così come intitoliamo poi anche le voci), successivamente il nome non traslitterato (con scrittura con ideogrammi ecc.). -- Gi87 (msg) 10:38, 24 apr 2014 (CEST)
Sono d'accordo nel sistemare il template come quello delle divisioni amministrative, con l'esempio già fatto di Aosta. Come già detto sopra io metterei nella fascia colorata il titolo della voce, nel nome "2" il nome commerciale in italiano, e nel "nome 3" inserirei il nome in lingua originale (se è un aeroporto marocchino in caratteri arabi, se è russo in cirillico e se è tedesco in caratteri latini. Inoltre cambierei il colore delle scritte su sfondo azzurro da nero a bianco. --Wind of freedom 02:01, 28 apr 2014 (CEST)

15° Squadrone RAF

Va categorizzata e forse sistemata.--151.67.221.142 (msg) 12:22, 22 apr 2014 (CEST)

Nuove voci su aviatori britannici

Ciao! Vi segnalo le due voci John Peters (aviatore) e John Nichol, create tra ieri e oggi da un IP, a cui mancano completamente fonti. --BohemianRhapsody (msg) 20:01, 22 apr 2014 (CEST)

Non lo so... Fonti sono presenti nelle corrispondenti voci in inglese e quindi potrebbero essere integrate nelle nostre, ma non vedo enciclopedicità nell'essere stati abbattuti, fatti prigionieri, torturati ed aver poi scritto un libro (non tradotto) sulla loro bruttissima esperienza. Per me, con tutta la possibile comprensione per il lavoro dell'IP, sarebbero da cancellare, qua si sono cancellate voci su piloti eroi di guerra pluridecorati perché mancava loro la Medaglia d'oro... char_aznable 13:08, 23 apr 2014 (CEST)
Direi che mi hai letto nel pensiero! Condivido su tutta la linea. --Leo P. - Playball!. 13:11, 23 apr 2014 (CEST)
Approvo, ma per fare le cose per benino che dite, apriamo la semplificata? Sono comunque degli sforzi apprezzabili che, IMHO, mi dispiacerebbe buttare senza nemmeno sentire quel che pensa la comunità. Forse come autori sono enciclopedici dato che, se non ricordo male, i criteri per gli scrittori potrebbero essere rispettati.--Threecharlie (msg) 14:26, 23 apr 2014 (CEST)
Anch'io ovviamente ero per la semplificata, non mi paiono certo voci da cancellazione immediata. Dei due, forse Nichol pare avere una carriera come scrittore dopo i fatti di cui sopra, di rilevanza da stabilirsi, mentre l'altro non avrebbe proprio nulla in più. char_aznable 15:00, 23 apr 2014 (CEST)
Giusto per fare l'avvocato del diavolo... noi abbiamo Gianmarco Bellini e Maurizio Cocciolone che sono enciclopedici anche perché sono ufficiali; in casi come questi l'ago della bilancia tra localismo ed enciclopedicità è sempre molto oscillante ed influito dall'onore delle cronache avute in patria dai rispettivi personaggi citati. Sempre IMHO la "prima guerra in diretta televisiva" ha aumentato di molto la visibilità e la curiosità relativa ai fatti di cronaca di guerra e, senza che me ne vogliano Bellini & Cocciolone o gli estensori delle voci se gli stessi fatti fossero accaduti durante la seconda guerra mondiale si sarebbero persi nel mucchio. Giusto per completezza delle mie riflessioni ;-)--Threecharlie (msg) 15:30, 23 apr 2014 (CEST)

NATO Air Policing

Segnalo di aver creato NATO Air Policing dopo una segnalazione di Ribbeck al Tavolo delle Trattative, e invito ad una revisione ed eventuale espansione vista la decisa attualità della voce. In ogni caso non è un recentismo visto che la cosa dura da dieci anni. --Pigr8 La Buca della Memoria 00:50, 25 apr 2014 (CEST)

Gruppo riporto e controllo difesa aerea

Ciao. nella discussione della voce si sta parlando della tipologia di radar che è effettivamente installata nella base. C'è qualcuno che vuole contribuire, magari con notizie e fonti un po' più fresche? --Lepido (msg) 10:01, 26 apr 2014 (CEST)

Mustafà o Mostepha?

Sto per scrivere la voce dell'aeroporto algerino di Batna che, stando all'AIP dell'Algeria si chiama DABT–BATNA / Mostepha Ben BOULAID. Domandona, dato che non ricordo cosa si faccia in questi casi: Mostepha lo italianizzo in Mustafà?!?--Paolobon140 (msg) 12:00, 29 apr 2014 (CEST)

Potrebbe essere che vada utilizzato "Mustafà" o "Mustafa", ma non perché vada "italianizzato", bensì perché si tratta di una traslitterazione (v. qui). -- Gi87 (msg) 23:58, 29 apr 2014 (CEST)
Ritorna alla pagina "Aviazione/Archivio42".