Christian Manfredini

allenatore di calcio ed ex calciatore ivoriano
Christian Manfredini
Juventus, Torneo di Viareggio 1994.jpg
Manfredini (in basso, a sinistra) festeggia, assieme ai compagni della "Primavera", il successo della Juventus al Torneo di Viareggio del 1994.
Nazionalità Italia Italia
Costa d'Avorio Costa d'Avorio (dal 2006)
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Termine carriera 2014 - giocatore
Carriera
Giovanili
1988-1993Juventus
Squadre di club1
1993-1994Juventus0 (0)
1994-1995Pistoiese14 (1)
1995-1996Viterbese32 (3)
1996-1997Avezzano30 (2)
1997-1998Fermana26 (3)
1998-1999Cosenza32 (4)
1999-2000Genoa25 (2)
2000-2002Chievo64 (9)
2002-2003Lazio3 (0)
2003Osasuna11 (1)
2003-2004Fiorentina10 (1)
2004Perugia12 (0)[1]
2004-2011Lazio98 (5)
2011-2012Sambonifacese11 (0)
2012-2013Agropoli2 (0)
2013-2014Rosso e blu (strisce) 2.svg Picciola0 (0)
Nazionale
2006-2008Costa d'Avorio Costa d'Avorio2 (1)
Carriera da allenatore
2016Rosso e blu (strisce) 2.svg Valdiano
2017-2018600px Giallo e Rosso.svg Spezzano AlbaneseGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 aprile 2020

Christian José Manfredini Sisostri (Port-Bouët, 1º maggio 1975) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore ivoriano con cittadinanza italiana, di ruolo centrocampista.

BiografiaModifica

Nato in Costa d'Avorio, è stato adottato da una famiglia italiana[2] di Battipaglia (SA) all'età di cinque anni[3].

Possiede il passaporto italiano.

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Giocatore agile e veloce, dotato di un'ottima velocità scatto, è stato uno dei protagonisti del Chievo dei primi anni 2000, squadra che portò alla promozione in Serie A. Ottimo rifinitore, era in grado di calciare molto bene con entrambi i piedi.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Gli esordiModifica

Cresciuto nelle giovanili della Juventus, emerge tra i punti fermi della formazione Primavera bianconera che, allenata da Cuccureddu e trascinata da un promettente Del Piero, nella stagione 1993-1994 conquista il Torneo di Viareggio e il campionato di categoria.[4] Dopo aver girovagato nei campionati minori in Serie C1 e Serie C2, passa al Cosenza che lo fa esordire in Serie B all'età di 23 anni. Nella compagine rossoblù resta una sola stagione mettendo a segno 4 gol in 32 partite. Nella stagione successiva, allenato da Bortolo Mutti e Gigi De Rosa, dopo aver fatto il ritiro col Cosenza e giocato gare di Coppa Italia, a settembre viene trasferito.

ChievoModifica

Passa al Genoa con cui gioca un altro campionato di Serie B. A fine stagione viene ceduto al Chievo di Delneri.

Con la squadra veronese vive i migliori momenti della sua carriera: disputa infatti un campionato ad alti livelli e ottiene la promozione in Serie A, la prima assoluta per la piccola compagine clivense. Con la matricola gialloblù esordisce nella massima serie il 26 agosto 2001 nel match Fiorentina-Chievo Verona (0-2). Si rivela ancora una volta come uno dei migliori giocatori della squadra e di tutto il campionato: gioca in totale 28 partite di campionato, realizza 2 reti e fornisce innumerevoli assist ai compagni, rivelandosi una delle migliori ali del torneo.

Lazio, vari prestiti e di nuovo LazioModifica

A fine stagione ha sul mercato richieste importanti e così viene ingaggiato con la formula della comproprietà dalla Lazio del presidente Sergio Cragnotti, formazione allenata da Roberto Mancini con ambiziosi obiettivi. Tuttavia con i biancocelesti trova poco spazio, sicché a gennaio del 2003 passa in prestito all'Osasuna, in Spagna, dove totalizza 11 presenze e un gol.

Al termine del campionato rientra alla Lazio, che intanto risolve a proprio favore la comproprietà e lo gira poi in prestito alla Fiorentina, impegnata nel torneo cadetto. Poi a gennaio del 2004 viene prestato al Perugia in Serie A. Con gli umbri retrocede dopo uno spareggio con la sesta classificata della Serie B, per altro sua ex squadra, ovvero la Fiorentina.

Dalla stagione 2004-2005, rientrato ancora una volta alla Lazio, gioca con poca continuità nel massimo campionato, ma nelle annate che seguono va in gol con il Werder Brema (in Champions League)[5], segna quindi alla Reggina, all'Empoli, al Palermo e due volte al Messina (in Serie A) e contro il Benevento in una sfida della Coppa Italia 2008-2009, edizione vinta proprio dalle Aquile[6]. Nelle stagioni 2009-2010 e 2010-2011 Manfredini rimane fuori rosa, non scendendo mai in campo né in coppa né in campionato.

Ultimi anniModifica

Il 16 luglio 2011 la Sambonifacese annuncia l'acquisto di Manfredini a parametro zero, dopo che il contratto con la Lazio era scaduto il 30 giugno 2011[7]. Si svincola dal club veronese durante il mercato invernale[8].

Il 14 maggio 2012 il presidente dell'Agropoli, neopromossa in Serie D, annuncia l'acquisto per la stagione 2012-2013 dello svincolato Manfredini[9]. Il 16 gennaio 2013 scende ancora di categoria, firmando per il Picciola, squadra di Pontecagnano Faiano militante in Promozione[10].

NazionaleModifica

Nella sua carriera ha aspettato a lungo, vanamente, una convocazione nella nazionale italiana guidata all'epoca da Giovanni Trapattoni,[11] finché non ha accettato la convocazione del suo Paese d'origine, la Costa d'Avorio, con la quale ha segnato all'esordio contro la Spagna, senza venir convocato nuovamente nelle partite successive. Alla fine del 2008 viene nuovamente convocato nella rappresentativa ivoriana dal selezionatore Vahid Halilhodžić per una partita contro Israele,[2] mettendo a referto la sua seconda e ultima presenza.

Allenatore e dirigenteModifica

Dopo due anni dal ritiro nel calcio giocato, nel 2016 intraprende la carriera di allenatore. La sua prima esprienza, nel Valdiano, squadra dilettantistica di Teggiano e militante nel campionato campano di Eccellenza, è molto breve chiudendosi con l'esonero appena il successivo 14 ottobre, dopo un pessimo inizio di stagione.[12]

Dopo aver lavorato nella stagione 2017-2018 come tecnico delle giovanili dello Spezzano Albanese, nel 2020 diviene responsabile del settore giovanile del Bassano.[13]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994   Juventus A 0 0 CI 0 0 CU 0 0 - - - 0 0
1994-1995   Pistoiese C1 14 1 CI-C 5 1 - - - - - - 19 2
1995-1996   Viterbese C2 32 3 CI-C 3 0 - - - - - - 35 3
1996-1997   Avezzano C1 30 2 CI-C 4 2 - - - - - - 34 4
1997-1998   Fermana C1 26 3 CI-C 3 1 - - - - - - 29 4
1998-1999   Cosenza B 32 4 CI 4 0 - - - - - - 36 4
lug.-ago. 1999 B 0 0 CI 3 0 - - - - - - 3 0
Totale Cosenza 32 4 7 0 - - - - 39 4
ago. 1999-2000   Genoa B 25 2 CI 2 0 - - - - - - 27 2
2000-2001   ChievoVerona B 36 7 CI 2 0 - - - - - - 38 7
2001-2002 A 28 2 CI 3 0 - - - - - - 31 2
Totale ChievoVerona 64 9 5 0 - - - - 69 9
2002-gen. 2003   Lazio A 3 0 CI 3 0 CU 6 1 - - - 12 1
gen.-giu. 2003   Osasuna PD 11 1 CR 3 2 - - - - - - 14 3
2003-gen. 2004   Fiorentina B 10 1 CI-C 2 0 - - - - - - 12 1
gen.-giu. 2004   Perugia A 14 0 CI 2 1 - - - - - - 16 1
2004-2005   Lazio A 16 1 CI 1 0 CU 4 0 SI 0 0 21 1
2005-2006 A 26 2 CI 3 1 Int 0 0 - - - 29 3
2006-2007 A 25 2 CI 2 0 - - - - - - 27 2
2007-2008 A 23 0 CI 4 0 UCL 5 1 - - - 32 1
2008-2009 A 8 0 CI 3 1 - - - - - - 11 1
2009-2010 A 0 0 CI 0 0 UEL 0 0 SI 0 0 0 0
2010-2011 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Lazio 101 5 16 2 15 2 0 0 132 9
2011-2012   Sambonifacese 2D 11 0 CI-LP 3 0 - - - - - - 14 0
2012-gen. 2013   Agropoli D 2 0 CI-D 1 1 - - - - - - 3 1
gen.-giu. 2013   Picciola Prom. 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2013-2014 Prom. 0 0 - - - - - - - - - 0 0
Totale Picciola 0 0 - - - - - - 0 0
Totale carriera 372 31 56 10 15 2 0 0 434 43

Cronologia delle presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Costa d'Avorio
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-3-2006 Valladolid Spagna   3 – 2   Costa d'Avorio Amichevole 1
19-11-2008 Tel Aviv Israele   2 – 2   Costa d'Avorio Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 1

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica
Juventus: 1993-1994
Juventus: 1994
Competizioni nazionaliModifica
Lazio: 2008-2009
Lazio: 2009[14]

NoteModifica

  1. ^ 14 (0) se si comprendono anche gli spareggi per la permanenza in Serie A.
  2. ^ a b Lazio, Manfredini chiamato dalla Costa d'Avorio Goal.com
  3. ^ [1] Calcioblog.it
  4. ^ 25 giugno 1994, Primavera tricolore, su juventus.com, 24 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2014).
  5. ^ A Brema la Lazio si sveglia tardi Archiviato il 30 aprile 2011 in Internet Archive. Tgcom
  6. ^ [2] Archivio di sslazio.it
  7. ^ UFFICIALE: colpo Sambonifacese. Ingaggiato Christian Manfredini - Lega Pro - TMW[collegamento interrotto] Tuttolegapro
  8. ^ Manfredini e Sambo, un divorzio senza sorrisi, su larena.it. URL consultato il 09-03-2012.
  9. ^ L'Agropoli annuncia Manfredini[collegamento interrotto] agropolilive.com
  10. ^ L'ex Serie A e Lega Pro Manfredini si accasa in Promozione tuttolegapro.com
  11. ^ La Costa d'Avorio convoca Manfredini archiviostorico.corriere.it
  12. ^ Il Valdiano esonera Manfredini alla vigilia del match con la Palmese ondanews.it
  13. ^ Federico Formisano, Settori giovanili (4): il Bassano, su calciovicentino.it, 23 aprile 2020.
  14. ^ In rosa, ma non sceso in campo.

Collegamenti esterniModifica