Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giro d'Italia.

La maglia rosa dell'88º Giro d'Italia

La classifica generale del Giro d'Italia è la principale classifica della corsa a tappe italiana. Consiste in una graduatoria a tempo, calcolata sommando i tempi di ogni ciclista sul traguardo di ogni tappa. Il simbolo distintivo, e simbolo della corsa, è la maglia rosa.

StoriaModifica

Nelle prime cinque edizioni la classifica generale era a punti, mentre dall'edizione 1914 è calcolata in base ai tempi sul traguardo.

Inizialmente nessun simbolo contraddistingueva il corridore al comando della classifica. Questo fino al 1931, quando il patron della corsa Armando Cougnet introdusse una maglia di colore rosa (lo stesso colore de La Gazzetta dello Sport, giornale che da sempre organizza la corsa) per dare modo agli spettatori di distinguere, tra tutti i corridori, il leader della classifica generale.

Il primo corridore a indossare la maglia rosa fu il ciclista mantovano Learco Guerra, soprannominato "la locomotiva umana" e campione del mondo nel 1931, mentre il primo a concludere in rosa il Giro fu Francesco Camusso.

Ancora oggi si usa una maglia rosa per la classifica generale mentre, nel corso degli anni, sono state introdotte maglie di diverso colore per i vincitori di altre particolari classifiche.

Presso il Museo del Ghisallo, in cima all'omonima ascesa, è presente la più grande collezione di Maglie Rosa al mondo. Grazie al progetto Giro for Ghisallo infatti sono state recuperate più di 50 Maglie Rosa originali, dagli anni '30 ad oggi.[1]

Modifica

Anno Azienda
1981-1992 Castelli
1993-1997 Santini
1998-2000 Fila
2001 Asics
2002-2017 Santini
2018-2021 Castelli

RegolamentoModifica

La classifica generale si stabilisce sommando i tempi realizzati da ogni corridore al traguardo di ogni tappa. In caso di arrivo in gruppo, a tutti i ciclisti che ne fanno parte viene attribuito il tempo del primo classificato, a patto che fra un ciclista e l'altro non vi sia un intervallo di separazione apprezzabile.

In alcune edizioni sono stati utilizzati i cosiddetti abbuoni, sottrazioni di secondi a vantaggio dei primi classificati sui traguardi finali di tappa o sui traguardi volanti. Le modalità di attribuzione degli abbuoni e la loro entità possono variare di anno in anno.

Il corridore con il miglior tempo globale al termine di ogni tappa riceve una maglia rosa e la indossa durante la tappa successiva. Il corridore che riceve la maglia rosa al termine dell'ultima tappa è il vincitore del Giro d'Italia.

Albo d'oroModifica

Anno Corridore Squadra Punti/Tempo Altre classifiche
1909   Luigi Ganna Atala 25 -
1910   Carlo Galetti Atala 28 -
1911   Carlo Galetti Bianchi 50 -
1912   Atala 33 -
1913   Carlo Oriani Maino 37 -
1914   Alfonso Calzolari Stucchi 135h17'56" -
1919   Costante Girardengo Stucchi 112h51'29" -
1920   Gaetano Belloni Bianchi 102h44'33" -
1921   Giovanni Brunero Legnano 120h24'39" -
1922   Giovanni Brunero Legnano 119h43'00" -
1923   Costante Girardengo Maino 122h28'17" -
1924   Giuseppe Enrici Individuale 143h43'37" -
1925   Alfredo Binda Legnano 137h31'13" -
1926   Giovanni Brunero Legnano 137h55'59" -
1927   Alfredo Binda Legnano 144h15'35" -
1928   Alfredo Binda Legnano 114h15'19" -
1929   Alfredo Binda Legnano 107h18'24" -
1930   Luigi Marchisio Legnano 115h11'55" -
1931   Francesco Camusso Gloria-Hutchinson 102h40'46" -
1932   Antonio Pesenti Wolsit-Hutchinson 105h42'41" -
1933   Alfredo Binda Legnano 111h01'52" -
1934   Learco Guerra Maino 121h17'17" -
1935   Vasco Bergamaschi Maino 113h22'46" -
1936   Gino Bartali Legnano 120h12'30" -
1937   Gino Bartali Legnano 112h25'40" -
1938   Giovanni Valetti Fréjus 112h49'28" -
1939   Giovanni Valetti Fréjus 88h02'00" -
1940   Fausto Coppi Legnano 107h31'10" -
1946   Gino Bartali Legnano 65h32'20" -
1947   Fausto Coppi Bianchi 115h55'07" -
1948   Fiorenzo Magni Wilier Triestina 124h51'52" -
1949   Fausto Coppi Bianchi 125h25'50" Scalatori
1950   Hugo Koblet Guerra 117h28'03" Scalatori
1951   Fiorenzo Magni Ganna 121h11'37" -
1952   Fausto Coppi Bianchi 114h36'43" -
1953   Fausto Coppi Bianchi 118h37'26" -
1954   Carlo Clerici Guerra 129h13'07" -
1955   Fiorenzo Magni Nivea-Fuchs 108h56'12"
1956   Charly Gaul Faema-Guerra 101h39'46" Trofeo Dolomiti
1957   Gastone Nencini Chlorodont 104h45'06" -
1958   Ercole Baldini Legnano 92h09'30" -
1959   Charly Gaul Emi-Guerra 101h50'26" Scalatori
1960   Jacques Anquetil Fynsec-Helyett 94h03'54" -
1961   Arnaldo Pambianco Fides 111h25'28" -
1962   Franco Balmamion Carpano 123h07'03" -
1963   Franco Balmamion Carpano 116h50'16" -
1964   Jacques Anquetil Saint-Raphaël 115h10'27" -
1965   Vittorio Adorni Salvarani 121h08'18" -
1966   Gianni Motta Molteni 111h10'48"   Punti
1967   Felice Gimondi Salvarani 101h05'34" -
1968   Eddy Merckx Faema 108h42'27"   Punti
  Scalatori
1969   Felice Gimondi Salvarani 106h47'03" Combinata
1970   Eddy Merckx Faemino-Faema 90h08'47" -
1971   Gösta Pettersson Ferretti 97h24'03" -
1972   Eddy Merckx Molteni 103h04'04" Combinata
1973   Eddy Merckx Molteni 106h54'41"   Punti
Combinata
1974   Eddy Merckx Molteni 113h08'13" -
1975   Fausto Bertoglio Jollj Ceramica 111h31'24" -
1976   Felice Gimondi Bianchi-Campagnolo 119h58'15" -
1977   Michel Pollentier Latina Assicurazioni-Flandria 107h27'16" -
1978   Johan De Muynck Bianchi-Faema 101h31'22"
1979   Giuseppe Saronni Scic 89h29'18"   Punti
1980   Bernard Hinault Renault-Gitane 112h08'20" Combinata
1981   Giovanni Battaglin Inoxpran 104h51'36" -
1982   Bernard Hinault Renault-Elf-Gitane 110h07'55" -
1983   Giuseppe Saronni Del Tongo-Colnago 100h45'30"   Punti
1984   Francesco Moser Gis Gelati-Tuc Lu 98h32'20" -
1985   Bernard Hinault La Vie Claire-Wonder-Radar 105h46'51" -
1986   Roberto Visentini Carrera-Vagabond 102h33'55" -
1987   Stephen Roche Carrera-Vagabond 105h39'42" -
1988   Andrew Hampsten 7-Eleven-Hoonved 97h18'56"   Scalatori
1989   Laurent Fignon Super U-Raleigh-Fiat 93h30'16" -
1990   Gianni Bugno Salotti Chateau d'Ax 91h51'08"   Punti
1991   Franco Chioccioli Del Tongo-MG Boys Maglificio 99h35'43" -
1992   Miguel Indurain Banesto 103h36'08"   Intergiro
1993   Miguel Indurain Banesto 98h09'44" -
1994   Evgenij Berzin Gewiss-Ballan 100h41'21"   Giovani
1995   Tony Rominger Mapei-CLAS 97h39'50"   Punti
  Intergiro
1996   Pavel Tonkov Panaria-Vinavil 105h20'23" -
1997   Ivan Gotti Saeco-AS Juvenes San Marino 102h53'58" -
1998   Marco Pantani Mercatone Uno-Bianchi 98h48'32"   Scalatori
1999   Ivan Gotti Team Polti 99h55'56" -
2000   Stefano Garzelli Mercatone Uno-Albacom 98h30'14" -
2001   Gilberto Simoni Lampre-Daikin 89h02'58" Combinata
2002   Paolo Savoldelli Index-Alexia Alluminio 89h22'42" -
2003   Gilberto Simoni Lampre 89h30'09"   Punti
2004   Damiano Cunego Saeco Macchine per Caffè 88h40'43" -
2005   Paolo Savoldelli Discovery Channel 91h25'51" -
2006   Ivan Basso Team CSC 91h33'36"
2007   Danilo Di Luca Liquigas 92h59'39" -
2008   Alberto Contador Astana 89h56'49" -
2009   Denis Men'šov Rabobank 86h03'11" -
2010   Ivan Basso Liquigas-Doimo 87h44'01" -
2011   Michele Scarponi[2]
Lampre-ISD 84h11'24"   Punti
2012   Ryder Hesjedal Team Garmin-Barracuda 91h39'02" -
2013   Vincenzo Nibali Astana Pro Team 84h53'28" -
2014   Nairo Quintana Movistar Team 88h14'32"   Giovani
2015   Alberto Contador Tinkoff-Saxo 88h22'25" -
2016   Vincenzo Nibali Astana Pro Team 86h32'49" -
2017   Tom Dumoulin Team Sunweb 90h34'54" -
2018   Chris Froome Team Sky 89h02'39"   Scalatori
2019   Richard Carapaz Movistar Team 90h01'47" -

Giorni in maglia rosaModifica

NoteModifica

  1. ^ Tutte le maglie rosa dal 1931 ad oggi, su gazzetta.it. URL consultato il 29 maggio 2015.
  2. ^ In seguito alla squalifica di Alberto Contador per doping, in base alla sentenza del Tribunale Arbitrale dello Sport, allo spagnolo sono stati annullati i risultati ottenuti dal 15 gennaio 2011h Si veda (EN) Press release: CAS decision in Contador case (Ucihch)[collegamento interrotto], 6 febbraio 2012. URL consultato l'11 febbraio 2012., (EN) Alberto Contador case: the consequences of the CAS ruling (Ucihch)[collegamento interrotto], 6 febbraio 2012. URL consultato l'11 febbraio 2012. La vittoria fu dunque assegnata a Michele Scarponi, secondo nella classifica generaleh Si veda al riguardo (EN) Results Giro d'Italia (ITA/UWT) - 2011 [collegamento interrotto], in Ucihch. URL consultato il 18 febbraio 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo