Apri il menu principale

Javier Forés

pilota motociclistico spagnolo
(Reindirizzamento da Xavi Forés)
Javier Forés Querol
Bimota HB4 Javier Fores.jpg
Forés nel 2010 alla guida della Bimota HB4
Nazionalità Spagna Spagna
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2001 in classe 125
Gare disputate 12
Carriera in Supersport
Esordio 2004
Stagioni dal 2004 al 2007
Miglior risultato finale
Gare disputate 34
Punti ottenuti 143
Carriera in Superbike
Esordio 2011
Stagioni dal 2011
Miglior risultato finale
Gare disputate 91
Podi 6
Punti ottenuti 643
Giri veloci 1
 

Javier "Xavi" Forés Querol (Llombai, 16 settembre 1985) è un pilota motociclistico spagnolo.

Vincitore del trofeo Indipendenti nel mondiale Superbike 2018.

Indice

CarrieraModifica

Debutta nella classe 125 del motomondiale nel 2001, correndo il Gran Premio della Comunità Valenciana a bordo di un'Aprilia RS 125 R del team CC Valencia Aspar. Nel 2004 corre come wildcard nel mondiale Supersport, inizia a parteciparvi in pianta stabile dal 2005 in sella ad una Suzuki GSX 600R del team Alstare Suzuki Corona Extra. Corre nel mondiale Supersport anche nei due anni successivi in sella a una Yamaha YZF R6 del team SLM Racing nel 2006 e ad una Honda CBR600RR del team HP Racing nel 2007.

Nel 2009 è pilota titolare nella Superstock 1000 FIM Cup, alla guida di una Kawasaki ZX-10R gestita dal Team Pedercini. Porta a termine tutte le gare in calendario, ottenendo inoltre quattro piazzamenti a podio. Chiude la stagione al quarto posto in classifica piloti con 132 punti ottenuti. Nel 2010 corre nella classe Moto2 del motomondiale i Gran Premi di Malesia e Australia sulla Bimota HB4 del team Mequinza-SAG, e il Gran Premio della Comunità Valenciana come wildcard a bordo di una AJR.

Nel 2011 corre inizialmente nella classe Moto2 del motomondiale sulla Suter MMXI del team Mapfre Aspar, per poi disputare la parte finale di stagione del mondiale Superbike con la BMW S1000 RR del team BMW Motorrad Italia. Nel 2013 il pilota spagnolo vince con la Ducati 1199 Panigale R il titolo Europeo Superstock 1000 disputatosi in prova unica ad Albacete[1] e si laurea campione nazionale spagnolo della classe Stock Extreme,[2] prende parte inoltre al GP di Jerez nel mondiale Superbike.

Vince il campionato IDM Superbike tedesco nel 2014 con il team 3C Racing,[3] partecipando anche al GP di Magny-Cours nel mondiale Superbike, dove però non prende punti, essendosi ritirato in entrambe le manche.

Nel 2015 è chiamato a sostituire l'infortunato Davide Giugliano dal team Aruba.it Racing-Ducati SBK, ottiene quale miglior risultato il quinto posto in gara2 al GP d'Aragona. Partecipa a tre Gran Premi in totale: Aragona, Assen e Qatar, totalizzando 47 punti che gli permettono di chiudere 19º in classifica mondiale.

Nel 2016 diventa pilota titolare nel mondiale Superbike, il team Barni Racing gli affida infatti la propria Ducati Panigale R. Sempre nel 2016 viene chiamato a sostituire l'infortunato Loris Baz nel Gran Premio di San Marino della MotoGP in sella alla Ducati Desmosedici del team Avintia Racing,[4] chiudendo la gara con un ritiro. Nel mondiale Superbike ottiene un podio ed un giro veloce in gara 2 nel Gran Premio di Germania al Lausitzring, chiude la stagione al nono posto con 151 punti ottenuti.

Nel 2017 è confermato dal team Barni come pilota titolare nel campionato mondiale Superbike. Chiude la stagione al settimo posto in classifica piloti con centonovantasei punti ottenuti. Nel 2018 inizia la terza stagione consecutiva nel mondiale Superbike, sempre con lo stesso team e la stessa motocicletta. In quest'annata partecipa inoltre al trofeo indipendenti, al quale partecipano i piloti dei team privati.[5] In occasione del Gran Premio d'Argentina, grazie al secondo posto ottenuto in gara2, diviene matematicamente campione del Trofeo Indipendenti.[6] Chiude la stagione al settimo posto in classifica mondiale.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

2001 Classe Moto                                 Punti Pos.
125 Aprilia Rit 0
2010 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Bimota e AJR NE Rit 25 16 0
2011 Classe Moto                                     Punti Pos.
Moto2 Suter 26 18 19 29 Rit 19 23 NE 0
2016 Classe Moto                                     Punti Pos.
MotoGP Ducati Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SupersportModifica

2004 Moto                     Punti Pos.
Suzuki Rit 0
2005 Moto                         Punti Pos.
Suzuki 8 11 11 11 12 7 5 11 10 14 Rit 5 71
2006 Moto                         Punti Pos.
Yamaha 4 15 7 9 7 10 12 Rit 49 10º
2007 Moto                           Punti Pos.
Honda 11 Rit 17 17 19 Rit 7 7 18 16 Rit Rit Rit 23 26º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2011 Moto                           Punti Pos.
BMW Rit 14 11 11 Rit 19 12 23º
2013 Moto                             Punti Pos.
Ducati 9 Rit 7 30º
2014 Moto                         Punti Pos.
Ducati Rit Rit 0
2015 Moto                           Punti Pos.
Ducati 6 5 7 8 7 NP 47 19º
2016 Moto                           Punti Pos.
Ducati Rit NP 14 Rit 4 4 13 10 10 10 14 11 12 14 Rit 4 7 4 10 3 8 10 Rit Rit 6 8 151
2017 Moto                           Punti Pos.
Ducati 6 5 11 8 Rit 6 4 13 5 4 10 7 5 Rit 5 5 8 10 9 13 Rit 4 9 7 Rit 5 196
2018 Moto                           Punti Pos.
Ducati 4 3 2 5 3 Rit 5 4 5 4 Rit Rit 14 8 6 6 6 Rit Rit 10 3 8 4 2 13 AN 230
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica