Apri il menu principale

Robert Jarni

allenatore di calcio, ex giocatore di calcio a 5 ed ex calciatore croato
Robert Jarni
Robert Jarni.jpg
Jarni al Torino nel 1993
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1991)
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista, difensore)
Squadra NorthEast Utd
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
1984-1986 non conosciuta Čakovec
Squadre di club1
1986-1991 Hajduk Spalato 128 (17)
1991-1993 Bari 52 (3)
1993-1994 Torino 23 (0)
1994-1995 Juventus 15 (1)
1995-1998 Betis 98 (19)
1998-1999 Real Madrid 27 (1)
1999-2001 Las Palmas 43 (6)
2001-2002 Panathīnaïkos 5 (0)
Nazionale
1987Jugoslavia Jugoslavia U-20? (?)
1990-1991Jugoslavia Jugoslavia7 (1)
1992-2002Croazia Croazia80 (1)
Carriera da allenatore
2007Hajduk SpalatoVice
2007-2008Hajduk Spalato
2010Istria
2012-2013Hajduk SpalatoGiovanili
2013-2014Sarajevo
2014-2015Pécs
2015-2016Puskás Akadémia
2017-2019Croazia Croazia U-19
2019-NorthEast Utd
Palmarès
Transparent.png Mondiali Under-20
Oro Cile 1987
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Francia 1998
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Ritirato 2006
Carriera
Squadre di club
????-2006MNK Spalato? (?)
Nazionale
2003 Croazia Croazia 2 (2)
Statistiche aggiornate al 16 giugno 2017

Robert Jarni (Čakovec, 26 ottobre 1968) è un allenatore di calcio, ex giocatore di calcio a 5 ed ex calciatore croato, di ruolo centrocampista o difensore. Tecnico del NorthEast United.

CarrieraModifica

CalcioModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

A livello di club Jarni giocò in numerosi campionati europei. Cominciò nel Čakovec, squadra della sua città, ma presto fu preso dall'importante Hajduk Spalato. Nel 1991 il Bari lo prelevò e lo portò a giocare in Italia. Due stagioni dopo fu comprato del Torino e quindi ceduto ai rivali della Juventus (che già lo aveva nel mirino ai tempi della sua militanza pugliese) nel 1994 per la cifra di 900 milioni di lire[1]. Sulla sponda bianconera non riuscì tuttavia a mantenere le aspettative della vigilia, e chiuse dopo sole 12 presenze in campionato, spesso relegato in panchina dall'allenatore Lippi.

 
Jarni al Bari nel 1992

Dal 1995 al 1998 giocò in Spagna, al Betis Siviglia. Nell'estate 1998 si trasferì al Coventry City, per essere subito venduto ai freschi campioni d'Europa del Real Madrid. Nella capitale spagnola rimase una stagione, senza brillare e giocando da sostituto, prima di andare al Las Palmas, squadra spagnola che portò nella Primera División. La stagione 2001-2002 al Panathīnaïkos fu l'ultima prima di annunciare il ritiro, nel giugno 2002.

NazionaleModifica

Jarni fu un regolare membro della Croazia tra gli anni novanta e i primi del 2000. Questo gli permise di diventare il giocatore con più presenze nella storia della nazionale croata, con 81 gare giocate, benché il record che lui detenne per quattro anni dopo il ritiro è stato ora sorpassato da Dario Šimić, che ha giocato la sua 82^ partita nel giugno 2006.

Con la maglia della Jugoslavia prima, e della Croazia poi, Jarni prese parte a tre rassegne iridate, Italia 1990, Francia 1998 e Corea-Giappone 2002, e a un Europeo, nel 1996 in Inghilterra.

Il punto più alto della sua carriera fu la campagna dei Mondiali 1998 in Francia, torneo in cui giocò un ruolo fondamentale per portare la Croazia alla medaglia di bronzo. La nazionale balcanica divenne così la seconda squadra debuttante ad un Mondiale, dal dopoguerra in poi, capace di raggiungere le semifinali: l'ultima squadra che vi era riuscita era stato il Portogallo nel 1966. Jarni tra l'altro realizzò il primo dei gol della Croazia nella vittoria per 3-0 sulla favorita Germania nei quarti di finale della rassegna francese.

AllenatoreModifica

Nell'agosto 2007 torna all'Hajduk nelle inedite vesti di vice di Sergije Krešić, il quale si dimetterà due mesi dopo, lasciando la squadra in mano a Jarni per il resto della stagione. La formazione spalatina terminerà al 5º posto in classifica, con 30 punti di distacco dalla Dinamo Zagabria.

Il 4 agosto 2010 viene nominato nuovo allenatore dell'Istra al posto dell'esonerato Ante Miše. Dopo due pareggi e quattro sconfitte, Jarni rassegna le dimissioni.

Il 17 dicembre 2012 viene nominato tecnico dell'Under-19 dell'Hajduk Spalato.[2] Il 3 dicembre 2013 è stato assunto come tecnico dell'FK Sarajevo.[3] Il 9 aprile 2014 dopo gli ultimi risultati deludenti e con la squadra al quarto posto in campionato a quattro punti dalla vetta viene esonerato.[4] Il 25 novembre viene nominato tecnico del Pécs, prende la squadra all'ultimo posto in classifica.[5] Viene eliminato nella Coppa di Ungheria ai quarti di finale dal Videoton per 5 a 1 e in campionato si piazza all'undicesimo posto ottenendo una meritata salvezza. Il 1 giugno 2015 con la squadra in problemi finanziari e senza licenza per partecipare in prima divisione ungherese, lascia il club.[6] L'8 giugno viene nominato nuovo tecnico del Puskás Academy.[7] Il 16 aprile 2016 dopo la sconfitta interna contro il Békéscsaba per 1 a 0 viene esonerato.[8]

Il 16 giugno 2017 viene nominato dalla federazione croata selezionatore dell'Under-19.[9]

Calcio a 5Modifica

Dopo il ritiro dal calcio, Jarni cominciò la carriera nel calcio a 5 (o futsal) al MNK Spalato, dove giocò fino all'ottobre 2006. Giocò in due partite e segnò un gol con la maglia della Croazia nelle qualificazioni ai Mondiali.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

JugoslaviaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-5-1990 Lubiana Jugoslavia   0 – 1   Spagna Amichevole -   68’
14-6-1990 Bologna Colombia   0 – 1   Jugoslavia Mondiali 1990 - 1º turno -   46’
31-10-1990 Belgrado Jugoslavia   4 – 1   Austria Qual. Euro 1992 -   46’
14-11-1990 Copenhagen Danimarca   0 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 1992 1
27-3-1991 Belgrado Jugoslavia   4 – 1   Irlanda del Nord Qual. Euro 1992 -
1-5-1991 Belgrado Jugoslavia   1 – 2   Danimarca Qual. Euro 1992 -   84’
16-5-1991 Belgrado Jugoslavia   7 – 0   Fær Øer Qual. Euro 1992 -   65’
Totale Presenze 7 Reti 1

CroaziaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-10-1992 Zagabria Croazia   3 – 0   Messico Amichevole -
25-6-1993 Zagabria Croazia   3 – 1   Ucraina Amichevole -
23-3-1994 Valencia Spagna   0 – 2   Croazia Amichevole -
18-5-1994 Győr Ungheria   2 – 2   Croazia Amichevole - cap.
4-6-1994 Zagabria Croazia   0 – 0   Argentina Amichevole -
17-8-1994 Ramat Gan Israele   0 – 4   Croazia Amichevole -
4-9-1994 Tallinn Estonia   0 – 2   Croazia Qual. Euro 1996 -
9-10-1994 Zagabria Croazia   1 – 0   Lituania Qual. Euro 1996 -
16-11-1994 Palermo Italia   1 – 2   Croazia Qual. Euro 1996 -   1’
25-3-1995 Zagabria Croazia   4 – 0   Ucraina Qual. Euro 1996 -
29-3-1995 Vilnius Lituania   0 – 0   Croazia Qual. Euro 1996 -
26-4-1995 Zagabria Croazia   2 – 0   Slovenia Qual. Euro 1996 -
11-6-1995 Kiev Ucraina   1 – 0   Croazia Qual. Euro 1996 -
3-9-1995 Zagabria Croazia   7 – 1   Estonia Qual. Euro 1996 -   85’
15-11-1995 Lubiana Slovenia   1 – 2   Croazia Qual. Euro 1996 -
28-2-1996 Fiume Croazia   2 – 1   Polonia Amichevole -   59’
13-3-1996 Zagabria Croazia   3 – 0   Corea del Sud Amichevole -
24-4-1996 Londra Inghilterra   0 – 0   Croazia Amichevole -
2-6-1996 Dublino Irlanda   2 – 2   Croazia Amichevole -
11-6-1996 Nottingham Turchia   0 – 1   Croazia Euro 1996 - 1º turno -
16-6-1996 Sheffield Croazia   3 – 0   Danimarca Euro 1996 - 1º turno -
19-6-1996 Nottingham Croazia   0 – 3   Portogallo Euro 1996 - 1º turno - cap.   30’
23-6-1996 Manchester Germania   2 – 1   Croazia Euro 1996 - Quarti di finale -
8-10-1996 Bologna Bosnia ed Erzegovina   1 – 4   Croazia Qual. Mondiali 1998 -   49’
10-11-1996 Zagabria Croazia   1 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1998 -
11-12-1996 Casablanca Marocco   2 – 2   Croazia Amichevole -   65’
12-12-1996 Casablanca Rep. Ceca   1 – 1   Croazia Amichevole -
29-3-1997 Spalato Croazia   1 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 1998 -
30-4-1997 Salonicco Grecia   0 – 1   Croazia Qual. Mondiali 1998 -
6-9-1997 Zagabria Croazia   3 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 1998 -
10-9-1997 Copenaghen Danimarca   3 – 1   Croazia Qual. Mondiali 1998 -   71’
29-10-1997 Zagabria Croazia   2 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 1998 -
15-11-1997 Kiev Ucraina   1 – 1   Croazia Qual. Mondiali 1998 -
22-4-1998 Osijek Croazia   4 – 1   Polonia Amichevole -   46’
29-5-1998 Pola Croazia   1 – 2   Slovacchia Amichevole -   46’
3-6-1998 Fiume Croazia   2 – 0   Iran Amichevole -   87’
6-6-1998 Zagabria Croazia   7 – 0   Australia Amichevole -   40’
14-6-1998 Lens Giamaica   1 – 3   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -
20-6-1998 Lens Giappone   0 – 1   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -
26-6-1998 Bordeaux Argentina   1 – 0   Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -   58’
30-6-1998 Bordeaux Romania   0 – 1   Croazia Mondiali 1998 - Ottavi di finale -
4-7-1998 Lione Germania   0 – 3   Croazia Mondiali 1998 - Quarti di finale 1
8-7-1998 Saint-Denis Francia   2 – 1   Croazia Mondiali 1998 - Semifinale -
11-7-1998 Parigi Paesi Bassi   1 – 2   Croazia Mondiali 1998 - Finale 3º posto -
5-9-1998 Dublino Irlanda   2 – 0   Croazia Qual. Euro 2000 -
10-10-1998 Ta' Qali Malta   1 – 4   Croazia Qual. Euro 2000 -   88’
14-10-1998 Zagabria Croazia   3 – 2   Macedonia Qual. Euro 2000 -
10-2-1999 Spalato Croazia   0 – 1   Danimarca Amichevole -   76’
10-3-1999 Marousi Grecia   3 – 2   Croazia Amichevole -
28-4-1999 Zagabria Croazia   0 – 0   Italia Amichevole - cap.
5-5-1999 Siviglia Spagna   3 – 1   Croazia Amichevole -
5-6-1999 Skopje Macedonia   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2000 -   85’
18-8-1999 Belgrado Jugoslavia   0 – 0   Croazia Qual. Euro 2000 -   9’
4-9-1999 Zagabria Croazia   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2000 -
9-10-1999 Zagabria Croazia   2 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 2000 -
13-11-1999 Saint-Denis Francia   3 – 0   Croazia Amichevole -
23-2-2000 Spalato Croazia   0 – 0   Spagna Amichevole -
29-3-2000 Zagabria Croazia   1 – 1   Germania Amichevole -
28-5-2000 Zagabria Croazia   0 – 2   Francia Amichevole -
16-8-2000 Bratislava Slovacchia   1 – 1   Croazia Amichevole - cap.   46’
2-9-2000 Bruxelles Belgio   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2002 -
11-10-2000 Zagabria Croazia   1 – 1   Scozia Qual. Mondiali 2002 - cap.   46’
28-2-2001 Fiume Croazia   1 – 0   Austria Amichevole -   60’
24-3-2001 Osijek Croazia   4 – 1   Lettonia Qual. Mondiali 2002 -
25-4-2001 Varaždin Croazia   2 – 2   Grecia Amichevole - cap.   55’
2-6-2001 Varaždin Croazia   4 – 0   San Marino Qual. Mondiali 2002 - cap.
6-6-2001 Riga Lettonia   0 – 1   Croazia Qual. Mondiali 2002 -
15-8-2001 Dublino Irlanda   2 – 2   Croazia Amichevole - cap.   63’
1-9-2001 Glasgow Scozia   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2002 - cap.
5-9-2001 Serravalle San Marino   0 – 4   Croazia Qual. Mondiali 2002 - cap.
6-10-2001 Zagabria Croazia   1 – 0   Belgio Qual. Mondiali 2002 - cap.
10-11-2001 Seoul Corea del Sud   2 – 0   Croazia Amichevole -   46’
13-11-2001 Gwangju Corea del Sud   1 – 1   Croazia Amichevole - cap.   50’
13-2-2002 Fiume Croazia   0 – 0   Bulgaria Amichevole - cap.   62’
27-3-2002 Zagabria Croazia   0 – 0   Slovenia Amichevole - cap.   68’
17-4-2002 Zagabria Croazia   2 – 0   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   46’
8-5-2002 Pécs Ungheria   0 – 2   Croazia Amichevole - cap.   46’
3-6-2002 Niigata Croazia   0 – 1   Messico Mondiali 2002 - 1º turno -
8-6-2002 Kashima Italia   1 – 2   Croazia Mondiali 2002 - 1º turno - cap.
13-6-2002 Yokohama Ecuador   1 – 0   Croazia Mondiali 2002 - 1º turno - cap.
Totale Presenze 80 Reti 1

PalmarèsModifica

CalcioModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Hajduk Spalato: 1986-1987, 1990-1991
Juventus: 1994-1995
Juventus: 1994-1995
Las Palmas: 1999-2000

NazionaleModifica

Jugoslavia: Cile 1987
Competizioni internazionaliModifica
Real Madrid: 1998

NoteModifica

  1. ^ R. Pelucchi, Da Marcio Santos che puntava a Sharon Stone al vecchio Rui Aguas: i peggiori acquisti del 1994-'95, in La Gazzetta dello Sport, 4 luglio 2019. URL consultato il 15 luglio 2019.
  2. ^ Robert Jarni se vraća u Hajduk, tportal.hr, 17 prosinac 2012.
  3. ^ Croatian Jarni takes over at Sarajevo, reuters.com, 3 dicembre 2013.
  4. ^ Ufficiale: FK Sarajevo, Jarni esonerato. Petrovic il sostituto, tuttomercatoweb.com, 9 aprile 2014.
  5. ^ Jarni a Pécs edzője[collegamento interrotto], eszon.hu, 25 novembre 2014.
  6. ^ Snašla ga sudbina Zadra: Jarni spasio Pecs, ali klub ostao bez licence za Prvu ligu, dalmatinskiportal.hr, 1º lipanj 2015.
  7. ^ Robert Jarni is the new head coach of the Puskás Academy FC, pfla.hu, 8 június 2015.
  8. ^ Robert Jarni dobio otkaz u Puskas Akademiji!, dalmatinskiportal.hr, 16 aprile 2016.
  9. ^ Croazia: L'ex juve Jarni sulla panchina dell'Under 19, sportmediaset.it, 16 giugno 2017.

Collegamenti esterniModifica