Serie A2 (pallacanestro maschile)

secondo livello del campionato italiano di pallacanestro maschile
(Reindirizzamento da Serie A2 Gold)

La Serie A2 è il secondo livello del campionato italiano di pallacanestro, ed è il massimo livello dilettantistico[1]. In passato il campionato è stato di livello professionistico dal 1994 al 2001[2].

Serie A2
Sport
Tipoclub
FederazioneFIP
PaeseBandiera dell'Italia Italia
OrganizzatoreLNP
Aperturaottobre
Partecipanti24 squadre (2 gironi)
FormulaStagione regolare, playoff, playout
Promozione inSerie A
Retrocessione inSerie B
Sito Internethttp://www.legapallacanestro.com
Storia
Fondazione1974 (come Serie A2)
2001 (come Legadue)
2013 (come DNA Gold)
2014 (come Serie A2)
Numero edizioni11
DetentoreTrapani Shark
Edizione in corsoSerie A2 2023-2024

Serie A2 (1974-2001)

modifica

Il 15 marzo 1974, durante un'assemblea straordinaria della Lega Società di Pallacanestro Serie A, viene esposta per la prima volta la proposta di dividere il massimo campionato in due gruppi. Il 22 maggio si riunisce il Consiglio Federale della F.I.P. e due giorni dopo Claudio Coccia annuncia al Martini Club di Roma l'avvenuta approvazione della proposta[3]. Il presidente della Federbasket espone le novità: le 14 squadre aventi diritto a partecipare al campionato di Serie A 1974-1975 sono inserite nel Gruppo 1 (poi Serie A1), mentre 10 delle squadre che avrebbero dovuto prendere parte alla Serie B 1974-1975 sono scelte tramite dieci criteri per prendere parte al Gruppo 2 (poi Serie A2). Durante la prima stagione, la formula prevede che le prime due della Serie A2 prendano parte alla Poule Scudetto, mentre le restanti otto prendono parte alla Poule Salvezza insieme alle ultime otto della Serie A1. Nel 1976-'77, la formula è simile ma sono introdotti i play-off dopo la Poule Scudetto[4]. Il 12 maggio 1982 si disputa il primo All Star Game tra la rappresentativa dell'A1 e quella dell'A2, allenata da Riccardo Sales[5]. Nel 1992-'93 la Lega decide che dalla stagione 1994-'95 Serie A1 e Serie A2 saranno nettamente separate. Inoltre, dal 1994, entrambe le divisioni diventano professionistiche[6]. Nel primo anno divisa dalla Serie A1, l'A2 introduce i play-off per la promozione. Il 27 maggio 1998 si ratifica la successiva divisione in due leghe per la creazione di una Serie A unica e una Legadue[7]. Il 20 giugno 2001, nasce ufficialmente la Legadue[8].

Legadue (2001-2013)

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato di Legadue e Legadue.

La Legadue nasce il 20 giugno 2001, data in cui la Lega Basket si scinde in due entità, dando vita appunto alla "Legadue". Al termine della stagione 2012-2013 il campionato cessa di esistere, lasciando spazio ai campionati "Gold" e "Silver" organizzati dalla Nuova Lega Nazionale Pallacanestro.

Divisione Nazionale A Gold (2013-2014)

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Divisione Nazionale A Gold.

La Divisione Nazionale A Gold[9] è stata per la stagione 2013-2014 il secondo livello del campionato italiano di pallacanestro, andando poi a confluire nella nuova Serie A2.

Serie A2 (dal 2014)

modifica

Dalla stagione 2014-2015 il secondo livello del basket italiano torna a chiamarsi Serie A2, in seguito all'accorpamento della Divisione Nazionale A Silver: la nuova Serie A2 risultava così inizialmente suddivisa in due gironi, Gold e Silver, per poi ristrutturarsi nella stagione 2015-2016 con la composizione di due gironi su base geografica denominati Est ed Ovest[10].

Alla squadra vincitrice del campionato viene assegnato il titolo di campione d'Italia dilettanti.

Formula

modifica

Stagione regolare

modifica

Partecipano alla Serie A2 28 squadre, divise in due gironi: il girone Verde, ed il girone Rosso. Per ciascun girone viene disputata una stagione regolare di 26 giornate, divise tra andata e ritorno.

Promozione

modifica

Vengono ammesse le squadre dal 1º al 9º posto di ciascun girone (Verde e Rosso), suddivise in tre gironi.

  • Girone Giallo: vi partecipano le prime tre (1ª, 2ª e 3ª) di ogni girone della fase di qualificazione. Conservano i punti degli scontri diretti già disputati e giocano gare di andata e ritorno con le tre squadre dell'altro girone[quale?] (6 gare).
  • Girone Blu: vi partecipano le seconde tre (4ª, 5ª e 6ª) di ogni girone della fase di qualificazione. Conservano i punti degli scontri diretti già disputati e giocano gare A/R con le tre squadre dell'altro girone[quale?] (6 gare).
  • Girone Bianco: vi partecipano le terze tre (7ª, 8ª e 9ª) di ogni girone della fase di qualificazione. Conservano i punti degli scontri diretti già disputati e giocano tre gare A/R con le squadre dell'altro girone[quale?] (6 gare).

Al termine, le squadre vengono ordinate dal 1º al 18º posto:

  • Girone Giallo: ranking 1º-6º posto;
  • Girone Blu: ranking 7º-12º posto;
  • Girone Bianco: ranking 13º-18º posto.

Le squadre classificate 17ª e 18ª non partecipano ai playoff, ma sono ammesse alla Serie A2 2023/2024.

Le prime 16 accedono ai playoff. Suddivise in due tabelloni per le due promozioni in Serie A, secondo questo schema (tutti i turni al meglio delle 5 gare):

Play-off

modifica
Tabellone Oro
modifica

Le squadre in 1ª, 4ª, 5ª, 8ª, 9ª, 12ª, 13ª e 16ª posizione partecipano al Tabellone Oro, che è organizzato nel seguente modo:

Quarti di finale
Incontro Squadra 1 Squadra 2
Q1 16ª
Q2 13ª
Q3 12ª
Q4
Semifinali
Incontro Squadra 1 Squadra 2
SF1 Vincente Q1 Vincente Q4
SF2 Vincente Q2 Vincente Q3

Le vincenti delle due semifinali si affrontano poi in finale.

Tabellone Argento
modifica

Al Tabellone Argento prendono parte le squadre in 2ª, 3ª, 6ª, 7ª, 10ª, 11ª, 14ª e 15ª posizione. Il Tabellone Argento si sviluppa in modo analogo al Tabellone Oro:

Quarti di finale
Incontro Squadra 1 Squadra 2
Q5 15ª
Q6 14ª
Q7 11ª
Q8 10ª
Semifinali
Incontro Squadra 1 Squadra 2
SF3 Vincente Q5 Vincente Q8
SF4 Vincente Q6 Vincente Q7

Le vincenti delle due semifinali si affrontano poi in finale.

Salvezza

modifica

Le squadre dalla 10ª posizione in giù dei gironi Verde e Rosso partecipano alla fase Salvezza. Le squadre ammesse in ciascun girone, conservando i punti degli scontri diretti del proprio girone di qualificazione, giocano gare di andata e ritorno con le squadre dell'altro girone della stagione regolare.

Al termine viene formata una classifica dal 1º al 9º posto, tra squadre che avranno disputato tutte le partite complessive:

  • Le prime due della classifica Salvezza rimangono in Serie A2;
  • Per le squadre dalla 3ª alla 6ª posizione si disputa un turno di play-out al meglio delle 5 gare (3ª contro 6ª; 4ª contro 5ª): le vincenti restano in Serie A2, mentre le perdenti retrocedono in Serie B.

Partecipazioni

modifica

Sono 105 le squadre che hanno preso parte alle 30 edizioni del torneo di 2º livello della pallacanestro italiana dalla stagione 1994-1995, primo torneo separato dalla Serie A1. In grassetto le squadre partecipanti al torneo in corso (2023-2024):

Partecipazioni Squadra Città Regione
21 Jesi Academy Jesi Marche
A. Costa Imola Imola Emilia-Romagna
19 Scafati Basket Scafati Campania
15 Rinascita B. Rimini Rimini Emilia-Romagna
Trapani Shark Trapani Sicilia
14 Junior Casale Casale Monferrato Piemonte
13 Dinamo Sassari Sassari Sardegna
Scaligera Verona Verona Veneto
12 Fabriano Basket Fabriano Marche
Pall. Biella Biella Piemonte
U.C.C. Piacenza Codogno / Casalpusterlengo / Piacenza Lombardia / Emilia-Romagna
11 Pall. Reggiana Reggio Emilia Emilia-Romagna
Latina Basket Latina Lazio
10 Pall. Pavia Pavia Lombardia
Treviglio Treviglio Lombardia
9 Montecatini S.C. Montecatini Terme Toscana
Juvecaserta Caserta Campania
Pall. Roseto Roseto degli Abruzzi Abruzzo
Orlandina Capo d'Orlando Sicilia
Pistoia Basket Pistoia Toscana
Kleb Ferrara Ferrara Emilia-Romagna
Pall. Mantovana Mantova Lombardia
Basket Ravenna Ravenna Emilia-Romagna
Pall. Trieste Trieste Friuli-Venezia Giulia
8 B.C. Ferrara Ferrara Emilia-Romagna
Fortitudo Agrigento Agrigento Sicilia
Pall. Forlì 2.015 Forlì Emilia-Romagna
Amici Pall. Udinese Udine Friuli-Venezia Giulia
7 Libertas Forlì Forlì Emilia-Romagna
Basket Livorno Livorno Toscana
Veroli Basket Veroli Lazio
Barcellona Barcellona Pozzo di Gotto Sicilia
Derthona Basket Tortona Piemonte
N.P.C. Rieti Rieti Lazio
6 Basket Napoli Napoli Campania
Virtus Ragusa Ragusa Sicilia
Viola R. Calabria Reggio Calabria Calabria
Eurobasket Roma Roma Lazio
Fortitudo Bologna Bologna Emilia-Romagna
5 Aironi Novara Novara Piemonte
Reyer Venezia Venezia Veneto
Brescia Brescia Lombardia
Basket Ferentino Ferentino Lazio
Legnano Basket Legnano Lombardia
Universo Treviso Treviso Veneto
San Severo San Severo Puglia
Pall. Cantù Cantù Lombardia
Pall. Orzinuovi Orzinuovi Lombardia
Benedetto XIV Cento Cento Emilia-Romagna
Urania Milano Milano Lombardia
Basket Torino Torino Piemonte
4 Gorizia Gorizia Friuli-Venezia Giulia
Pr. Castel Maggiore Castel Maggiore Emilia-Romagna
Mens Sana Siena Siena Toscana
Virtus Roma Roma Lazio
Bergamo B. 2014 Bergamo Lombardia
Vanoli Cremona Cremona / Soresina Lombardia
Sebastiani Rieti Rieti Lazio
Monferrato Basket Casale Monferrato Piemonte
3 Napoli Basket Napoli Campania
Petrarca Padova Veneto
Scandone Avellino Avellino Campania
Pall. Messina Messina Sicilia
Robur Osimo Osimo Marche
Sutor Montegranaro Montegranaro Marche
Draghi Novara Castelletto Ticino / Novara Piemonte
Pallalcesto Udine Udine Friuli-Venezia Giulia
  New Basket Brindisi Brindisi Puglia
Pall. Chieti Chieti Abruzzo
Recanati Recanati Marche
Pod. Montegranaro Montegranaro Marche
Napoli Basket Napoli Campania
Bakery Piacenza Piacenza Emilia-Romagna
Stella Azzurra Roma Lazio
Chieti 1974 Chieti Abruzzo
San Giobbe Chiusi Chiusi Toscana
Nardò Basket Nardò Puglia
2 Polisportiva Cervia Cervia Emilia-Romagna
V.L. Pesaro Pesaro Marche
B.blù Bologna Bologna Emilia-Romagna
Aquila Trento Trento Trentino-Alto Adige
PMS Torino Torino Piemonte
Azzurro Napoli Napoli Campania
Fulgor Omegna Omegna Piemonte
Olimpia Matera Matera Basilicata
Virtus Bologna Bologna Emilia-Romagna
Basket Agropoli Agropoli Campania
Dinamo Cagliari Cagliari Sardegna
Pall. Vigevano Vigevano Lombardia
JuVi Cremona Cremona Lombardia
UEB Cividale Cividale del Friuli Friuli-Venezia Giulia
1 Aresium Milano Lombardia
Libertas Udine Udine Friuli-Venezia Giulia
Auxilium Torino Torino Piemonte
Partenope Napoli Campania
Celana Bergamo Bergamo Lombardia
C.S. Borgomanero Borgomanero Piemonte
Teramo Basket Teramo Abruzzo
Pall. Varese Varese Lombardia
U.C. Piacentina Piacenza Emilia-Romagna
Cestistica Ostuni Ostuni Puglia
Sant’Antimo Sant'Antimo Campania
Virtus Cassino Cassino Lazio
Janus Fabriano Fabriano Marche
LUISS Roma Roma Lazio
  1. ^ Chi siamo, su LNP. URL consultato il 19 giugno 2016.
  2. ^ Storia della LegaBasket (PDF), su Lega Basket. URL consultato il 19 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2015).
  3. ^ Storia della Lega Basket, p. 520 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  4. ^ Storia della Lega Basket, p. 521 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  5. ^ Storia della Lega Basket, p. 522 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  6. ^ Storia della Lega Basket, p. 523 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  7. ^ Storia della Lega Basket, p. 524 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  8. ^ Storia della Lega Basket, p. 525 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  9. ^ Primo campionato nazionale dilettantistico. La denominazione ufficiale è DNA Gold e DNA Silver. Alla LNP si concede il naming del suo attuale title sponsor, su fip.it, 17 ottobre 2013. URL consultato il 17 ottobre 2013.
  10. ^ Statuto FIP 2014-2015 (PDF), su fip.it. URL consultato il 10 agosto 2014.

Voci correlate

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pallacanestro