Apri il menu principale

Gran Piemonte

Corsa Ciclista Italiana
(Reindirizzamento da Giro del Piemonte)
Gran Piemonte
Altri nomiGiro del Piemonte
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.HC
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreRCS Sport
CadenzaAnnuale
Aperturaottobre
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Sito Internethttp://www.ilgranpiemonte.it/
Storia
Fondazione1906
Numero edizioni102 (al 2018)
DetentoreItalia Sonny Colbrelli
Record vittorieItalia Giovanni Gerbi (3)
Italia Costante Girardengo (3)
Italia Aldo Bini (3)
Italia Gino Bartali (3)
Italia Fiorenzo Magni (3)
Prossima edizioneGran Piemonte 2019

Il Gran Piemonte, conosciuto fino al 2008 come Giro del Piemonte, è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada che ha luogo nella regione Piemonte, in Italia, ogni anno nel mese di settembre (in precedenza ottobre), e fa parte del Trittico d'autunno[1]. Dal 2005 fa parte del circuito UCI Europe Tour, classe 1.HC. È organizzato da La Gazzetta dello Sport.

StoriaModifica

Debuttò nel 1906 quando ad imporsi fu Giovanni Gerbi. Si svolge solitamente a fine stagione ed anticipa di tre giorni la "Classica delle foglie morte" ovvero il Giro di Lombardia.

I corridori che si sono imposti più volte nel Giro del Piemonte sono Giovanni Gerbi, Costante Girardengo, Aldo Bini, Gino Bartali e Fiorenzo Magni tutti con tre vittorie della classica piemontese. La corsa nel 1951 fu fatale a Serse Coppi, fratello di Fausto, che, dopo una caduta, concluse la prova ma riportò un'emorragia cerebrale che poche ore dopo lo condusse alla morte. In alcuni anni la corsa sconfinò nella Valle d'Aosta, con arrivo a Saint-Vincent.Nel 2013 e nel 2014 non si è svolta perché i fondi dati dagli sponsor non sono stati sufficienti a finanziare due corse come il Gran Piemonte e la Milano-Torino, pertanto si è optato per la cancellazione.

PercorsoModifica

Le prime edizioni avevano come sede di arrivo Alessandria, dopo vari cambiamenti, nel 1925 l'arrivo fu spostato a Torino e vi rimase fino al 1940. a Nel 2007 non si è svolta per problemi finanziari (fra l'altro, mancanza di sponsor). Nel 2008, invece, si è svolta regolarmente da Novi Ligure a Lagnasco per un totale di 199 km. Nel 2009 con il cambio del nome cambia anche l'arrivo: infatti la partenza fu data a Novi ligure con arrivo a Fossano, la gara fu vinta dal passista belga Philippe Gilbert, specialista di classiche. Negli anni successivi la corsa cambia sede di partenza e arrivo: nel 2010 sui svolge da Cossato a Cherasco, nel 2011 da Piasco a Novi Ligure, nel 2012 da Fossano a Biella.

OrganizzazioneModifica

Organizzata sin dalle origini dalla La Gazzetta dello Sport, che cederà la gestione della corsa nel 1948, per poi tornare dal 1965 al 2002; successivamente, la corsa torna in calendario nel 2015, proprio grazie a RCS Sport, con una prova disputata in Canavese ed arrivo a Cirié. L'edizione n. 100, disputatasi nel 2016, vede l'attraversamento di 6 delle 8 province del Piemonte (compresa la Città metropolitana di Torino), con partenza nelle Langhe (a Diano d'Alba) e, arrivo nuovamente nel Canavese (Agliè), dopo aver affrontato come principale difficoltà altimetrica la salita che porta ad Alice Superiore. L'edizione del 2017, in programma dal 23 al 25 giugno, è stata abbinata ai campionati italiani di ciclismo su strada[2], con partecipazione riservata ai corridori italiani.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2018. In corsivo le edizioni non ufficiali[3]

Anno Vincitore Secondo Terzo
Giro del Piemonte
1906   Giovanni Gerbi   Battista Danesi   Luigi Ganna
1907   Giovanni Gerbi   Carlo Galetti   Mario Gaioni
1908   Giovanni Gerbi   Luigi Chiodi   Carlo Galetti
1909 non disputata
1910[4]   Vincenzo Borgarello   Pietro Aimo   Cesare Zanzottera
1911[4]   Mario Bruschera   Carlo Galetti   Giuseppe Santhià
1912[5]   Costantino Costa   Francesco Innocenti   Pasquale Uzzo
1913[4]   Romolo Verde   Marcello Sussio   Giovanni Abellono
1914   Giuseppe Santhià   Angelo Gremo   Costante Girardengo
1915   Natale Bosco   Giovanni Nuvoli   Federico Gay
1916   Francesco Cerutti   Paride Ferrari   Giovanni Abellono
1917   Domenico Schierano   Francesco Cerutti   Ugo Ruggeri
1918   Ugo Bianchi   Lorenzo Sinchetto   Nino Ronco
1919   Costante Girardengo   Gaetano Belloni   Angelo Gremo
1920   Costante Girardengo   Alfredo Sivocci   Gaetano Belloni
1921   Giovanni Brunero   Giuseppe Azzini   Alfredo Sivocci
1922   Angelo Gremo   Bartolomeo Aimo   Costante Girardengo
1923   Bartolomeo Aimo   Camillo Arduino   Angelo Gremo
1924   Costante Girardengo   Federico Gay   Bartolomeo Aimo
1925   Gaetano Belloni   Bartolomeo Aimo   Alfredo Binda
1926   Alfredo Binda   Giovanni Brunero   Costante Girardengo
1927   Alfredo Binda   Battista Giuntelli   Antonio Negrini
1928   Marco Giuntelli   Battista Giuntelli   Amulio Viarengo
1929   Antonio Negrini   Alfredo Binda   Battista Giuntelli
1930   Ambrogio Morelli   Aldo Canazza   Fabio Battesini
1931   Mario Cipriani   Gugliermo Marin   Giovanni Firpo
1932[6]   Giuseppe Martano   Giuseppe Olmo   Felice Lessona
1933[7]   Antonio Folco   Andrea Minasso   Battista Astrua
1934   Learco Guerra   Giuseppe Martano   Domenico Piemontesi
1935   Aldo Bini   Domenico Piemontesi   Romeo Rossi
1936   Aldo Bini   Giuseppe Olmo   Giovanni Cazzulani
1937   Gino Bartali   Fausto Montesi   Severino Canavesi
1938   Pietro Rimoldi   Severino Canavesi   Aldo Bini
1939   Gino Bartali   Cesare Del Cancia   Fausto Coppi
1940   Cino Cinelli   Aldo Bini   Osvaldo Bailo
1941   Aldo Bini   Gino Bartali   Osvaldo Bailo
1942   Fiorenzo Magni   Gino Bartali   Pierino Favalli
1943-1944 non disputato a causa della seconda guerra mondiale
1945[8]   Secondo Barisone   Carlo Rebella   Primo Volpi
1946   Sergio Maggini   Antonio Covolo   Antonio Bevilacqua
1947   Vito Ortelli   Aldo Ronconi   Mario Vicini
1948   Renzo Soldani   Dino-Placido Ottusi   Andrea Carrea
1949   Adolfo Leoni   Fausto Coppi   Fiorenzo Magni
1950   Alfredo Martini   Sergio Pagliazzi   Loretto Petrucci
1951   Gino Bartali   Pasquale Fornara   Vincenzo Rossello
1952   Giorgio Albani   Luciano Maggini   Ettore Milano
1953   Fiorenzo Magni   Loretto Petrucci   Giorgio Albani
1954   Nino Defilippis   Alfredo Martini   Angelo Conterno
1955   Giuseppe Minardi   Angelo Conterno   Adolfo Grosso
1956   Fiorenzo Magni   Pasquale Fornara   Pietro Giudici
1957   Silvano Ciampi   Giuliano Michelon   Giacomo Fini
1958   Nino Defilippis   Alessandro Fantini   Arrigo Padovan
1959   Silvano Ciampi   Aldo Moser   Arrigo Padovan
1960   Alfredo Sabbadin   Nello Fabbri   Carlo Bugnami
1961   Angelo Conterno   Joseph Hoevenaers   Giovanni Pettinati
1962   Vito Taccone   Franco Cribiori   Graziano Battistini
1963   Adriano Durante   Italo Zilioli   Franco Cribiori
1964   Willy Bocklant   Jaime Alomar   Guido Carlesi
1965   Romeo Venturelli   Roberto Poggiali   Dino Zandegù
1966   Rudi Altig   Franco Bitossi   Gianni Motta
1967   Guido De Rosso   Roberto Ballini   Mario Di Toro
1968 non disputato
1969   Marino Basso   Ole Ritter   Cesarino Carpanelli
1970   Italo Zilioli   Mauro Simonetti   Franco Balmamion
1971[9]   Felice Gimondi   Gianni Motta   Giorgio Favaro
1972   Eddy Merckx   Felice Gimondi   Wladimiro Panizza
1973   Felice Gimondi   Marcello Bergamo   Giancarlo Polidori
1974[9]   Francesco Moser   Michel Pollentier[10]   Costantino Conti
1975-76 non disputato[11]
1977   Roger De Vlaeminck   Giuseppe Saronni   Bernt Johansson
1978   Gianbattista Baronchelli   Clyde Sefton   Riccardo Magrini
1979   Silvano Contini   Wladimiro Panizza   Gianbattista Baronchelli
1980   Gianbattista Baronchelli   Wladimiro Panizza   Giovanni Battaglin
1981   Marino Amadori   Bruno Wolfer   Luciano Rabottini
1982   Faustino Rupérez   Pascal Jules   Michael Wilson
1983   Guido Bontempi   Sean Kelly   Francesco Moser
1984   Christian Jourdan   Acácio da Silva   Teun van Vliet
1985   Charly Mottet   Urs Zimmermann   Robert Millar
1986   Gianni Bugno   Enrico Grimani   Jean-François Bernard
1987   Adrie van der Poel   Eric Van Lancker   Adriano Baffi
1988   Rolf Gölz   Gianni Bugno   Marco Lietti
1989   Claudio Chiappucci   Søren Lilholt   Per Pedersen
1990   Franco Ballerini   Dante Rezze   Kim Andersen
1991   Djamolidine Abdoujaparov   Frédéric Moncassin   Sammie Moreels
1992   Erik Breukink   Stephen Roche   Alex Zülle
1993   Beat Zberg   Laurent Dufaux   Fabrizio Bontempi
1994   Nicola Miceli   Roberto Petito   Peter Meinert
1995   Claudio Chiappucci   Stefano Zanini   Davide Cassani
1996   Richard Virenque   Andrea Tafi   Mauro Gianetti
1997   Gianluca Bortolami   Paolo Lanfranchi   Biagio Conte
1998   Marco Serpellini   Daniele Nardello   Stefano Colagè
1999   Andrea Tafi   Marco Serpellini   Sergio Barbero
2000 non disputato a causa dell'alluvione del Piemonte del 2000
2001   Nico Mattan   Fabio Sacchi   Matthé Pronk
2002   Luca Paolini   Matthias Kessler   Gianluca Bortolami
2003   Alessandro Bertolini   Thomas Liese   Angelo Lopeboselli
2004   Allan Davis   Alberto Ongarato   Francesco Chicchi
2005   Murilo Fischer   Steven de Jongh   Paride Grillo
2006   Daniele Bennati   Grégory Rast   Gene Bates
2007 non disputato
2008   Daniele Bennati   Luca Paolini   Aljaksandr Usaŭ
Gran Piemonte
2009   Philippe Gilbert   Daniel Moreno   Francesco Gavazzi
2010   Philippe Gilbert   Leonardo Bertagnolli   Matti Breschel
2011   Daniel Moreno   Greg Van Avermaet   Luca Paolini
2012   Rigoberto Urán   Luca Paolini   Gorka Verdugo
2013-2014 non disputato
2015   Jan Bakelants   Matteo Trentin   Sonny Colbrelli
2016   Giacomo Nizzolo   Fernando Gaviria   Daniele Bennati
2017[12]   Fabio Aru   Diego Ulissi   Rinaldo Nocentini
2018   Sonny Colbrelli   Florian Sénéchal   Davide Ballerini

StatisticheModifica

Vittorie per nazioneModifica

Pos. Nazione Vittorie
1   Italia 81
2   Belgio 7
3   Francia 3
4   Spagna
  Paesi Bassi
  Germania
2
7   Colombia
  Brasile
  Australia
  Svizzera
  Uzbekistan
1

NoteModifica

  1. ^ quotidianocanavese.it, http://www.quotidianocanavese.it/tribunasportiva/ciclismo-il-gran-piemonte-una-classica-d-autunno-arrivera-in-canavese-8779.
  2. ^ IL GRANPIEMONTE DIVENTA TRICOLORE CON I CAMPIONATI ITALIANI SU STRADA
  3. ^ (FR) Giro del Piemonte (Ita) - Cat.1.HC, su memoire-du-cyclisme.eu.
  4. ^ a b c Edizione riservata a professionisti ed amatori.
  5. ^ Edizione riservata a professionisti ed indipendenti.
  6. ^ Prova disputata in quattro tappe.
  7. ^ Prova disputata in sei tappe.
  8. ^ Prova disputata in due tappe.
  9. ^ a b Prova della Coppa del Mondo.
  10. ^ Pollentier arrivato secondo venne declassato.
  11. ^ Nel 1976 si fuse con la Milano-Torino e venne rimpiazzato da un critérium: 1° Pollentier, 2° Bitossi, 3° Maertens.
  12. ^ valido per i Campionati italiani di ciclismo su strada Professionisti

Collegamenti esterniModifica