Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cocktail, vedi Milano Torino (cocktail).
Milano-Torino
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.HC
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreRCS Sport
CadenzaAnnuale
AperturaOttobre
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1876
Numero edizioni99 (al 2018)
DetentoreFrancia Thibaut Pinot
Record vittorieItalia Costante Girardengo (5)

La Milano-Torino è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, che si svolge tra Milano e Torino, in Italia, ogni anno nel mese di ottobre, ed è una delle classiche del Trittico d'autunno[1][2][3]. Fa parte del calendario dell'UCI Europe Tour, come evento di classe 1.HC (Hors Catégorie).

Indice

StoriaModifica

È la corsa ciclistica più antica del mondo[4], essendosi disputata per la prima volta nel 1876, quando otto corridori si sfidarono per la prima volta sul percorso fra le due città, in sella a primordiali biciclette. Solo quattro corridori su otto arrivarono però a Torino. La corsa fu poi riproposta solo quasi vent'anni dopo e, annualmente, dal 1913 con qualche interruzione negli anni venti. Dopo quattro anni di interruzione, dal 2008 al 2011, è stata riproposta nel 2012. Corsa nelle prime edizioni a marzo, è diventata classica d'autunno nel 1911. Durante il secondo dopoguerra la corsa è tornata a disputarsi a marzo; dal 1975 è tornata in calendario in autunno, a fine settembre o in ottobre, ad eccezione di alcuni anni. Dal 1987, la corsa si svolge in autunno, pochi giorni dopo il Mondiale di Ciclismo su strada; da allora la corsa ha riacquisito notevole importanza, poiché il campione del mondo vi partecipava con l'intento di bissare il successo; soltanto due corridori sono riusciti nell'impresa: Gianni Bugno e Laurent Jalabert. Nel 2000 venne annullata a causa dell'alluvione due giorni prima; tuttavia, essendo già stata programmata, l'edizione è da considerarsi valida.

Dal 1965 al 2001 la gara fu organizzata dalla RCS attraverso il quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport; dal 1960 al 1989 fu diretta da Vincenzo Torriani, che ne modificò il percorso rendendolo simile a quello degli anni duemila. Dal 2002 la Gara è organizzata dall'Associazione Ciclistica Arona ed è rinominata, per esigenze di sponsor, Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie. Dal 2015 RCS Sport riprende l'organizzazione e la gestione della corsa.

Il plurivincitore della corsa è Costante Girardengo con 5 successi, seguito da Pierino Favalli con 3. Dopo alcuni anni di difficoltà per l'organizzazione negli anni venti e trenta (campioni come Alfredo Binda, Learco Guerra e Gino Bartali non vi presero mai parte)[5], la corsa acquisì enorme prestigio a partire dal secondo dopoguerra, quando vide la partecipazione dei più grandi ciclisti del mondo. Il suo albo d'oro vanta così numerosi grandi campioni: Fiorenzo Magni, Angelo Panebianco, Franco Balmamion, Gianni Motta, Franco Bitossi, Roger de Vlaeminck, Giovanni Battaglin, Francesco Moser, Giuseppe Saronni, Gianni Bugno, ma anche campioni degli anni duemila come Alberto Contador e Diego Ulissi.

PercorsoModifica

La partenza, dopo essere stata fissata in memoria di Vincenzo Torriani, a Novate Milanese, sua città natale, è stata spostata prima a Settimo Milanese e dal 2015, a Sesto Ulteriano (frazione di San Giuliano Milanese), periferia sudorientale di Milano. Il percorso attuale, pianeggiante nella prima parte, attraversa la Lomellina e il Casalese per giungere nei pressi di Torino, dove si incontra l'asperità principale del tracciato, la salita di Superga, che dall'edizione 2012 viene affrontata due volte, e dove è posto l'arrivo.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2018.[6]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1876   Paolo Magretti   Carlo Ricci Gariboldi   Bartolomeo Balbiani
1877-93 non disputata
1894   Luigi Airaldi   Giacomo Capella   Luigi Masetti
1895 non disputata
1896   Giovanni Moro   Federico Goll   Franco Gilardini
1897-1902 non disputata
1903   Giovanni Gerbi   Giovanni Rossignoli   Ferdinando Coppa
1904 non disputata
1905   Giovanni Rossignoli   Giovanni Cuniolo   Giuliano Tagliavini
1906-10 non disputata
1911   Henri Pélissier   Carlo Durando   Domenico Allasia
1912 non disputata
1913   Giuseppe Azzini   Carlo Durando   Ezio Corlaita
1914   Costante Girardengo   Giuseppe Azzini   Carlo Durando
1915   Costante Girardengo   Giovanni Roncon   Lauro Bordin
1916 non disputata
1917   Oscar Egg   Leopoldo Torricelli   Luigi Lucotti
1918   Gaetano Belloni   Alfredo Sivocci   Angelo Vay
1919   Costante Girardengo   Giuseppe Oliveri   Giuseppe Azzini
1920   Costante Girardengo   Gaetano Belloni   Leopoldo Torricelli
1921   Federico Gay   Giovanni Brunero   Barolomeo Aimo
1922   Adriano Zanaga   Emilio Petiva   Federico Gay
1923   Costante Girardengo   Gaetano Belloni   Giovanni Brunero
1924   Federico Gay   Michele Gordini   Angelo Gremo
1925   Adriano Zanaga   Domenico Piemontesi   Giuseppe Pancera
1926-30 non disputata
1931   Giuseppe Graglia   Piero Polano   Giuseppe Olmo
1932   Giuseppe Olmo   Giuseppe Martano   Giuseppe Graglia
1933   Giuseppe Graglia   Attilio Masarati   Antonio Folco
1934   Mario Cipriani   Orlando Teani   Giuseppe Graglia
1935   Giovanni Gotti   Adalino Mealli   Aldo Bini
1936   Cesare Del Cancia   Olimpio Bizzi   Mario Cipriani
1937   Giuseppe Martano   Cesare Del Cancia   Augusto Introzzi
1938   Pierino Favalli   Giuseppe Olmo   Fausto Montesi
1939   Pierino Favalli   Michele Benente   Giovanni Gotti
1940   Pierino Favalli   Pietro Chiappini   Francesco Albani
1941   Pietro Chiappini   Ruggero Moro   Pietro Rimoldi
1942   Pietro Chiappini   Osvaldo Baulo   Salvatore Crippa
1943-44 non disputata
1945   Vito Ortelli   Enzo Coppini   Guerrino Tomasoni
1946   Vito Ortelli   Oreste Conte   Guido Lelli
1947   Italo De Zan   Giovanni Pinarello   Egidio Feruglio
1948   Sergio Maggini   Italo De Zan   Luciano Pezzi
1949   Luigi Casola   Aldo Bini   Italo De Zan
1950   Adolfo Grosso   Fausto Marini   Livio Isotti
1951   Fiorenzo Magni   Giorgio Albani   Alfredo Martini
1952   Aldo Bini   Oreste Conte   Alfo Ferrari
1953   Luciano Maggini   Loretto Petrucci   Donato Zampini
1954   Agostino Coletto   Fiorenzo Magni   Luciano Maggini
1955   Cleto Maule   Aldo Moser   Giorgio Albani
1956   Ferdi Kübler   Germain Derycke   Roberto Falaschi
1957   Miguel Poblet   Fred De Bruyne   Guido Messina
1958   Agostino Coletto   Miguel Poblet   Armando Pellegrini
1959   Nello Fabbri   Guido Carlesi   Agostino Coletto
1960   Arnaldo Pambianco   Guido Carlesi   Gastone Nencini
1961   Walter Martin   Angelo Conterno   Alessandro Fantini
1962   Franco Balmamion   Vittorio Adorni   Aldo Bruni
1963   Franco Cribiori   Carlo Chiappano   Giovanni Bettinelli
1964   Valentín Uriona   Italo Zilioli   Franco Cribiori
1965   Vito Taccone   Marino Vigna   Romeo Venturelli
1966   Marino Vigna   Michele Dancelli   Dino Zandegù
1967   Gianni Motta   Franco Bitossi   Vittorio Adorni
1968   Franco Bitossi   Italo Zilioli   Michele Dancelli
1969   Claudio Michelotto   Martin Van Den Bossche   Franco Bitossi
1970   Luciano Armani   Guido Reybrouck   Davide Boifava
1971   Georges Pintens   Enrico Paolini   Marinus Wagtmans
1972   Roger De Vlaeminck   Franco Bitossi   Gianni Motta
1973   Marcello Bergamo   Franco Bitossi   Roger De Vlaeminck
1974   Roger De Vlaeminck   Marcello Bergamo   Italo Zilioli
1975   Wladimiro Panizza   Enrico Paolini   Roger De Vlaeminck
1976   Enrico Paolini   Franco Bitossi   Eddy Verstraeten
1977   Rik Van Linden   Walter Godefroot   Alfons de Bal
1978   Pierino Gavazzi   Vittorio Algeri   Franco Bitossi
1979   Alfio Vandi   Claude Criquielion   Wladimiro Panizza
1980   Giovanni Battaglin   Francesco Moser   Roberto Ceruti
1981   Giuseppe Martinelli   Giovanni Renosto   Nazzareno Berto
1982   Giuseppe Saronni   Noël De Jonckheere   Rik Van Linden
1983   Francesco Moser   Silvestro Milani   Peter Kehl
1984   Paolo Rosola   Guido Bontempi   Roger De Vlaeminck
1985   Daniele Caroli   Stefan Mutter   Dante Morandi
1986 non disputata
1987   Phil Anderson   Flavio Giupponi   Tony Rominger
1988   Rolf Gölz   Phil Anderson   Luc Roosen
1989   Rolf Gölz   Dag Erik Pedersen   Tony Rominger
1990   Mauro Gianetti   Jean-Claude Leclercq   Gilles Delion
1991   Davide Cassani   Tony Rominger   Sammie Moreels
1992   Gianni Bugno   Rolf Aldag   Tony Rominger
1993   Rolf Sørensen   Paolo Fornaciari   Francesco Frattini
1994   Francesco Casagrande   Mauro Gianetti   Zenon Jaskuła
1995   Stefano Zanini   Rolf Sørensen   Francesco Casagrande
1996   Daniele Nardello   Stefano Zanini   Laurent Jalabert
1997   Laurent Jalabert   Alex Zülle   Paolo Lanfranchi
1998   Niki Aebersold   Oscar Camenzind   Marco Serpellini
1999   Markus Zberg   Paolo Bettini   Jan Ullrich
2000 annullata[7]
2001   Mirko Celestino   Niki Aebersold   Eddy Mazzoleni
2002   Michele Bartoli   Oscar Camenzind   Gabriele Missaglia
2003   Mirko Celestino   Davide Rebellin   M. Ángel Martín Perdiguero
2004   Marcos Serrano   Eddy Mazzoleni   Francesco Casagrande
2005   Fabio Sacchi   Mirko Celestino   Paolo Tiralongo
2006   Igor Astarloa   Mirko Celestino   Paolo Tiralongo
2007   Danilo Di Luca   Mauricio Soler   Kim Kirchen
2008-11 non disputata
2012   Alberto Contador   Diego Ulissi   Fredrik Kessiakoff
2013   Diego Ulissi   Rafał Majka   Daniel Moreno
2014   Giampaolo Caruso   Rinaldo Nocentini   Daniel Moreno
2015   Diego Rosa   Rafał Majka   Fabio Aru
2016   Miguel Ángel López   Michael Woods   Rigoberto Urán
2017   Rigoberto Urán   Adam Yates   Fabio Aru
2018   Thibaut Pinot   Miguel Ángel López   Alejandro Valverde

Vittorie per nazioneModifica

Pos. Nazione Vittorie
1   Italia 73
2   Svizzera 5
2   Spagna 5
4   Belgio 4
5   Francia 3
6   Lussemburgo 2
6   Germania 2
6   Colombia 2
9   Danimarca 1
9   Australia 1

NoteModifica

  1. ^ milano-torino-contador-torna-alla-sua-classica.lingua=it, acarona. URL consultato il 12 novembre 2014.
  2. ^ milano-torino numero di Contador, acarona. URL consultato il 12 novembre 2014.
  3. ^ La Milano-Torino a Ulissi, ItaSportPress. URL consultato il 12 novembre 2014.
  4. ^ Vogliono cancellare la corsa ciclistica più antica del mondo, agoravox. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  5. ^ Museo del ciclismo
  6. ^ (FR) Milan-Turin (Ita) - Cat.1.HC, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  7. ^ La corsa fu annullata a causa dell'alluvione che colpì il Piemonte

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica