Apri il menu principale

Kolbeinn Sigþórsson

calciatore islandese
Kolbeinn Sigþórsson
Kolbeinn-sigthrsson-1313350156.jpg
Sigþórsson nel 2011.
Nazionalità Islanda Islanda
Altezza 186[1] cm
Peso 84[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra AIK
Carriera
Giovanili
1996-2006Víkingur
2006-2007HK Kópavogur
2007-2010AZ Alkmaar
Squadre di club1
2006HK Kópavogur5 (1)
2010-2011AZ Alkmaar32 (15)
2011-2015Ajax80 (31)
2015-2016Nantes28 (3)
2016-2017Galatasaray0 (0)
2017-2019Nantes2 (0)
2019-AIK7 (2)
Nazionale
2006-2007Islanda Islanda U-1712 (7)
2009Islanda Islanda U-192 (0)
2007-2011Islanda Islanda U-2116 (4)
2010-Islanda Islanda54 (26)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 luglio 2019

Kolbeinn Sigþórsson (Reykjavík, 14 marzo 1990) è un calciatore islandese, attaccante dell'AIK e della nazionale islandese.

È il primatista di gol in nazionale (26) a pari merito con Eiður Guðjohnsen.

BiografiaModifica

È il fratello di Andri Sigþórsson, a sua volta ex calciatore professionista.

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi ed AZ AlkmaarModifica

Cresciuto nel Vikingur tra il 1996 ed il 2005, nel 2006 esordisce con il Kópavogur. Nel 2007, dopo 5 presenze e 1 gol in Islanda, si trasferisce nei Paesi Bassi, all'AZ. Nell'estate del 2010 viene aggregato alla prima squadra e il 5 agosto debutta in Europe League contro l'IFK Göteborg. Il 29 gennaio 2011 mette a segno 5 gol al VVV Venlo in campionato.[2]

AjaxModifica

Il 5 luglio 2011, dopo 32 presenze e 15 gol in campionato, per 4 milioni di euro viene acquistato dall'Ajax con il quale firma un quadriennale fino al 30 giugno 2015. Esordisce ufficialmente da titolare con la maglia numero 9 il 30 luglio seguente nella sconfitta della Supercoppa d`Olanda contro il Twente per 2-1. Segna il suo primo gol in campionato il 14 agosto nella vittoria per 5-1 contro l'Heerenveen. Segna la sua prima doppietta il 26 agosto nella vittoria per 4-1 contro il Vitesse.

Il 14 settembre debutta in Champions League nello 0-0 casalingo contro l'Olympique Lione. In seguito ad una frattura al malleolo della caviglia, è costretto a rimanere fermo per sei mesi. Ritorna in campo il 1º aprile 2012 in Ajax-Heracles Almelo 6-0 segnando il sesto gol su assist di Theo Janssen. Il 2 maggio seguente vince la sua prima Eredivisie con l'Ajax concludendo la stagione con 17 presenze e 7 gol totali.

Dopo aver perso la Supercoppa d'Olanda a luglio contro il PSV Eindhoven, il 12 agosto inaugura la nuova Eredivisie con un gol nel 2-2 contro l'AZ Alkmaar. In questa stagione segna 7 gol in 15 partite di campionato contribuendo alla vittoria della seconda Eredivisie consecutiva.

Nel 2013-2014 colleziona 42 presenze e 12 gol contribuendo ad un'altra vittoria del campionato. L'anno seguente segna 7 gol in 27 partite complessive.

NantesModifica

Il 2 luglio 2015 viene comprato dal Nantes per 3 milioni di euro e firma un contratto quinquennale.[3] Veste il numero 9 e nel corso della Ligue 1 2015-2016 prende parte a 26 partite, realizzando 3 reti.

Prestito al Galatasaray e infortunioModifica

Il 30 agosto 2016 si unisce al Galatasaray con un prestito annuale. Nel mese di settembre, tuttavia, quando ancora non era sceso in campo in nessuna partita ufficiale, si lesiona il menisco mediale del ginocchio sinistro. Ricorre a un'operazione chirirgica in Turchia la quale però non elimina il dolore nei mesi a seguire, tanto che il 29 dicembre 2016 il club giallorosso decide di terminare il prestito.[4]

Rientro al NantesModifica

Sigþórsson decide così di incontrare alcuni esperti a Barcellona e di sottoporsi ad un secondo intervento chirurgico in Svezia, avvenuto il 22 giugno 2017, a cui segue un lungo periodo di riabilitazione e di recupero. Nel marzo 2018, a più di un anno e mezzo dall'infortunio, torna a giocare una partita venendo schierato con la squadra riserve del Nantes.[5] A maggio dello stesso anno torna anche a calcare i campi di Ligue 1 con la prima squadra, subentrando negli ultimi minuti delle ultime due giornate di campionato. L'8 marzo 2019 la società gialloverde comunica la risoluzione consensuale del contratto con il giocatore.[6]

AIKModifica

Il 31 marzo 2019, a poche ore di distanza dal fischio finale della prima giornata dell'Allsvenskan 2019 e a pochi giorni dalla chiusura del mercato, gli svedesi dell'AIK hanno ufficializzato l'ingaggio di Sigþórsson fino al 2021.[7] Mentre il suo recupero fisico avanzava, nelle prime 11 giornate ha giocato solo una partita, perdipiù da subentrante, vista anche la presenza di tanti attaccanti in rosa (Goitom, Elyounoussi, Obasi, Lahne, Silva). Alla sua quinta presenza in campionato – la seconda da titolare – Sigþórsson è tornato al gol dopo tre anni, realizzando una doppietta che ha aperto le marcature nel successo casalingo per 3-0 contro l'Elfsborg.[8]

NazionaleModifica

Tra il 2007 ed il 2010 ha giocato nell'Under-21 islandese, segnando 4 volte in 16 incontri.

Dal 2010 fa parte della nazionale maggiore. Viene convocato per il campionato d'Europa del 2016 in Francia, in occasione della prima storica partecipazione dell'Islanda alla fase finale di un grande torneo. Durante la partita contro l'Inghilterra valida per gli ottavi di finale, Sigþórsson segna la rete del definitivo 2-1 che qualifica la propria nazionale a scapito degli inglesi.[9] Sigþórsson va in rete anche nel quarto di finale contro i padroni di casa della Francia, gara persa per 5-2 dagli islandesi.[10]

Dopo il campionato europeo, non gioca in nazionale fino al 2018, anno in cui la nazionale islandese si qualifica per il campionato del mondo di Russia, cui Sigþórsson, però, non partecipa, non convocato a causa delle poche presenze con il Nantes. Torna in nazionale in settembre, nella gara persa per 0-3 contro il Belgio. Torna a segnare due mesi dopo, nel 2-2 in amichevole contro il Qatar. Il 14 ottobre 2019 segna il gol del definitivo 2-0 contro Andorra nelle qualificazioni al campionato d'Europa 2020, eguagliando il record di reti in nazionale (26) di Eiður Guðjohnsen.[11]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 9 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006   HK Kópavogur ID 5 1 CI - - - - - - 5 1
2010-2011   AZ Alkmaar ED 32 15 CO 2 0 UEL 9[12] 3 - - 43 18
2011-2012   Ajax ED 14 7 CO 0 0 UCL 2 0 SO 1 0 17 7
2012-2013 ED 15 7 CO 2 2 UEL 2 0 SO 1 0 20 9
2013-2014 ED 30 10 CO 4 1 UCL+UEL 5+2 0 SO 1 1 42 12
2014-2015 ED 21 7 CO 0 0 UCL+UEL 4+1 0 SO 1 0 27 7
Totale Ajax 80 31 6 3 16 0 4 1 106 35
2015-2016   Nantes L1 26 3 CF+CdL 3+0 1+0 - - - - 29 4
ago. 2016 L1 2 0 CF+CdL 0 0 - - - - 2 0
ago.-dic. 2016   Galatasaray SL 0 0 TK 0 0 - - - - 0 0
gen.-giu. 2017   Nantes L1 0 0 CF+CdL 0+0 0+0 - - - - 0 0
2017-2018 L1 2 0 CF+CdL 0+0 0+0 - - - - 2 0
2018-mar. 2019 L1 0 0 CF+CdL 0+0 0+0 - - - - 0 0
Totale Nantes 30 3 3 1 - - - - 33 4
Totale carriera 147 50 11 4 25 3 4 1 187 58

Cronologia di presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Islanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
21-3-2010 Kópavogur Islanda   2 – 0   Fær Øer Amichevole 1   84’
25-3-2010 Miami Messico   0 – 0   Islanda Amichevole -
29-5-2010 Reykjavík Islanda   4 – 0   Andorra Amichevole 1   72’
7-9-2010 Copenaghen Danimarca   1 – 0   Islanda Qual. Euro 2012 -   77’
17-11-2010 Tel Aviv Israele   3 – 2   Islanda Amichevole 1
4-6-2011 Reykjavík Islanda   0 – 2   Danimarca Qual. Euro 2012 -
2-9-2011 Oslo Norvegia   1 – 0   Islanda Qual. Euro 2012 -   78’
6-9-2011 Reykjavík Islanda   1 – 0   Cipro Qual. Euro 2012 1   84’
27-5-2012 Valenciennes Francia   3 – 2   Islanda Amichevole 1   46’
30-5-2012 Göteborg Svezia   3 – 2   Islanda Amichevole 1   59’
15-8-2012 Reykjavík Islanda   2 – 0   Fær Øer Amichevole 2
6-2-2013 Marbella Islanda   0 – 2   Russia Amichevole - cap.   60’
22-3-2013 Lubiana Slovenia   1 – 2   Islanda Qual. Mondiali 2014 -   90+2’
7-6-2013 Reykjavík Islanda   2 – 4   Slovenia Qual. Mondiali 2014 -   72’
14-8-2013 Reykjavík Islanda   1 – 0   Fær Øer Amichevole 1
6-9-2013 Berna Svizzera   4 – 4   Islanda Qual. Mondiali 2014 1 cap.
10-9-2013 Reykjavík Islanda   2 – 1   Albania Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Reykjavík Islanda   2 – 0   Cipro Qual. Mondiali 2014 1
15-10-2013 Oslo Norvegia   1 – 1   Islanda Qual. Mondiali 2014 1
15-11-2013 Reykjavík Islanda   0 – 0   Croazia Qual. Mondiali 2014 -   46’
5-3-2014 Cardiff Galles   3 – 1   Islanda Amichevole -   76’
30-5-2014 Innsbruck Austria   1 – 1   Islanda Amichevole 1
4-6-2014 Reykjavík Islanda   1 – 0   Estonia Amichevole 1
9-9-2014 Reykjavík Islanda   3 – 0   Turchia Qual. Euro 2016 1
10-10-2014 Riga Lettonia   0 – 3   Islanda Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Reykjavík Islanda   2 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
16-11-2014 Plzeň Rep. Ceca   2 – 1   Islanda Qual. Euro 2016 -   70’
28-3-2015 Astana Kazakistan   0 – 3   Islanda Qual. Euro 2016 -   70’
12-6-2015 Reykjavík Islanda   2 – 1   Rep. Ceca Qual. Euro 2016 1   90+3’
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Islanda Qual. Euro 2016 -   64’
6-9-2015 Reykjavík Islanda   0 – 0   Kazakistan Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Reykjavík Islanda   2 – 2   Lettonia Qual. Euro 2016 1 cap.
13-10-2015 Konya Turchia   1 – 0   Islanda Qual. Euro 2016 -   88’
13-11-2015 Varsavia Polonia   4 – 2   Islanda Amichevole -   16’
17-11-2015 Žilina Slovacchia   3 – 1   Islanda Amichevole - cap.
24-3-2016 Herning Danimarca   2 – 1   Islanda Amichevole -   72’
29-3-2016 Atene Grecia   2 – 3   Islanda Amichevole 1   61’
1-6-2016 Oslo Norvegia   3 – 2   Islanda Amichevole -   61’
6-6-2016 Reykjavík Islanda   4 – 0   Liechtenstein Amichevole 1   80’
14-6-2016 Saint-Étienne Portogallo   1 – 1   Islanda Euro 2016 - 1º turno -   81’
18-6-2016 Marsiglia Islanda   1 – 1   Ungheria Euro 2016 - 1º turno -   84’
22-6-2016 Saint-Denis Islanda   2 – 1   Austria Euro 2016 - 1º turno -   53’   84’
27-6-2016 Nizza Inghilterra   1 – 2   Islanda Euro 2016 - Ottavi di finale 1   77’
3-7-2016 Saint-Denis Francia   5 – 2   Islanda Euro 2016 - Quarti di finale 1   83’
11-9-2018 Reykjavík Islanda   0 – 3   Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   71’
11-10-2018 Guingamp Francia   2 – 2   Islanda Amichevole -   59’   89’
15-11-2018 Bruxelles Belgio   2 – 0   Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   64’
19-11-2018 Eupen Islanda   2 – 2   Qatar Amichevole 1   63’
8-6-2019 Reykjavík Islanda   1 – 0   Albania Qual. Euro 2020 -   63’
11-6-2019 Reykjavík Islanda   2 – 1   Turchia Qual. Euro 2020 -   64’
7-9-2019 Reykjavík Islanda   3 – 0   Moldavia Qual. Euro 2020 1   63’
10-9-2019 Elbasan Albania   4 – 2   Islanda Qual. Euro 2020 1   56’
11-10-2019 Reykjavík Islanda   0 – 1   Francia Qual. Euro 2020 -
14-10-2019 Reykjavík Islanda   2 – 0   Andorra Qual. Euro 2020 1
Totale Presenze 54 Reti (1º posto) 26

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Ajax: 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014
Ajax: 2013

IndividualeModifica

Danimarca 2011

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) Kolbeinn SIGTHORSSON, FCNantes.com. URL consultato il 1º luglio 2016.
  2. ^ AZ - VVV Venlo 6-1 : i 5 gol di Sigthórsson, eurosport.yahoo.com, 29 gennaio 2011.
  3. ^ (FR) Une belle opportunité, fcnantes.com, 2 luglio 2015.
  4. ^ (TR) Kolbeinn Sigthorsson'un sözleşmesi feshedildi, galatasaray.org, 29 dicembre 2016.
  5. ^ (FR) FC Nantes : 3 bonnes raisons de relancer Kolbeinn Sigthorsson, butfootballclub.fr, 13 marzo 2018.
  6. ^ (FR) Le FC Nantes et Kolbeinn Sigthorsson se séparent « à l'amiable », francefootball.fr, 8 marzo 2019.
  7. ^ (SV) Officiellt: AIK värvar isländsk forward, aftonbladet.se, 31 marzo 2019.
  8. ^ (SV) Sigthorsson väntade i tre år - sedan fick han fira: "Har inte varit lätt - värt det nu", fotbollskanalen.se, 14 luglio 2019.
  9. ^ Euro 2016: Sigthorsson conferma la Brexit, l'Islanda fa la storia e elimina l'Inghilterra, eurosport.com, 27 giugno 2016.
  10. ^ Francia-Islanda 5-2, show a Saint-Denis Deschamps: semifinale con la Germania, gazzetta.it, 3 luglio 2016.
  11. ^ (SV) TV: AIK-anfallaren och förre Peking-spelaren bakom Islands seger, su fotbollskanalen. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  12. ^ 3 presenze nel turno preliminare contro IFK Göteborg e Aqtöbe.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica