Apri il menu principale

Ministri dell'Agricoltura, Industria e Commercio del Regno d'Italia

lista di un progetto Wikimedia

I ministri dell'agricoltura, dell'industria e del commercio del Regno d'Italia si sono succeduti dal 1860 (istituzione del ministero, con R.D. 5 luglio 1860, n. 4192) al 1877 (soppressione del dicastero, con R.D. 26 dicembre 1877, n. 4220) e dal 1878 (ricostituzione del ministero, con legge 30 giugno 1878, n. 4449) al 1916 (spacchettamento del dicastero tra Ministero dell'agricoltura da un lato e Ministero dell'industria, del commercio e del lavoro dall'altro, a seguito del R.D. 22 giugno 1916, n. 755).

ListaModifica

Foto Ministro Mandato Governo
Ministero dell'agricoltura, l'industria e il commercio
  Giuseppe Natoli 23 marzo 1861 - 12 giugno 1861 Governo Cavour IV
  Filippo Cordova 12 giugno 1861 - 3 marzo 1862 Governo Ricasoli I
  Gioacchino Napoleone Pepoli 4 marzo 1862 - 8 dicembre 1862 Governo Rattazzi I
  Giovanni Manna 8 dicembre 1862 - 24 marzo 1863 Governo Farini
24 marzo 1863 - 28 settembre 1863 Governo Minghetti I
  Luigi Torelli 28 settembre 1864 - 31 dicembre 1865 Governo La Marmora II
  Domenico Berti ad interim 31 dicembre 1865 - 29 giugno 1866 Governo La Marmora III
  Filippo Cordova 20 giugno 1866 - 10 aprile 1867 Governo Ricasoli II
  Francesco De Blasiis 10 aprile 1867 - 5 gennaio 1868 Governo Rattazzi II
  Luigi Guglielmo Cambray-Digny ad interim 27 ottobre 1867 - 28 novembre 1867 Governo Menabrea I
  Emilio Broglio ad interim 28 novembre 1867 - 5 gennaio 1868
5 gennaio 1868 - 22 ottobre 1868 Governo Menabrea II
  Antonio Ciccone 22 ottobre 1868 - 13 maggio 1869
  Marco Minghetti 13 maggio 1869 - 14 dicembre 1869 Governo Menabrea III
  Stefano Castagnola 13 maggio 1869 - 10 luglio 1873 Governo Lanza
  Gaspare Finali 10 luglio 1873 - 20 novembre 1876 Governo Minghetti II
  Salvatore Majorana Calatabiano 20 novembre 1876 - 25 dicembre 1877 Governo Depretis I
ministero soppresso il 26 dicembre 1877 dal Governo Depretis II
ministero ricostituito il 30 giugno 1878 dal Governo Cairoli I
  Benedetto Cairoli ad interim 30 giugno 1878 - 10 novembre 1878 Governo Cairoli I
  Enrico Pessina 10 novembre 1878 - 19 dicembre 1878
  Salvatore Majorana Calatabiano 19 dicembre 1878 - 14 luglio 1879 Governo Depretis III
  Benedetto Cairoli ad interim 14 luglio 1879 - 25 novembre 1879 Governo Cairoli II
  Luigi Miceli 25 novembre 1879 - 29 maggio 1881 Governo Cairoli III
  Domenico Berti 29 maggio 1881 - 25 maggio 1883 Governo Depretis IV
25 maggio 1883 - 30 marzo 1884 Governo Depretis V
  Bernardino Grimaldi 30 marzo 1884 - 29 giugno 1885 Governo Depretis VI
29 giugno 1885 - 4 aprile 1887 Governo Depretis VII
  Luigi Miceli 4 aprile 1887 - 29 luglio 1887 Governo Depretis VIII
29 luglio 1887 - 9 marzo 1889 Governo Crispi I
9 marzo 1889 - 6 febbraio 1891 Governo Crispi II
  Bruno Chimirri 6 febbraio 1891 - 31 dicembre 1891 Governo di Rudinì I
  Antonio Starabba, marchese di Rudinì ad interim 31 dicembre 1891 - 15 maggio 1892
  Pietro Lacava 15 maggio 1892 - 15 dicembre 1893 Governo Giolitti I
  Paolo Boselli 15 dicembre 1893 - 14 giugno 1894 Governo Crispi III
  Augusto Barazzuoli 14 giugno 1894 - 10 marzo 1896 Governo Crispi IV
  Francesco Guicciardini 10 marzo 1896 - 11 luglio 1896 Governo di Rudinì II
11 luglio 1896 - 14 dicembre 1897 Governo di Rudinì III
  Francesco Cocco-Ortu 14 dicembre 1897 - 1º giugno 1898 Governo di Rudinì IV
  Antonio Starabba, marchese di Rudinì ad interim 1º giugno 1898 - 29 giugno 1898 Governo di Rudinì V
  Alessandro Fortis 29 giugno 1898 - 14 maggio 1899 Governo Pelloux I
  Antonio Salandra 14 maggio 1899 - 24 giugno 1900 Governo Pelloux II
  Paolo Carcano 24 giugno 1900 - 15 febbraio 1901 Governo Saracco
  Silvestro Picardi 15 febbraio 1901 - 18 aprile 1901 Governo Zanardelli
  Giuseppe Zanardelli ad interim 18 aprile 1901 - 4 agosto 1901
  Guido Baccelli 4 agosto 1901 - 4 settembre 1901
  Luigi Rava 3 settembre 1903 - 12 marzo 1905 Governo Giolitti II
12 marzo 1905 - 27 marzo 1905 Governo Tittoni
27 marzo 1905 - 24 dicembre 1905 Governo Fortis I
  Alessandro Fortis ad interim 24 dicembre 1905 - 26 dicembre 1905 Governo Fortis II
  Nerio Malvezzi de' Medici 26 dicembre 1905 - 8 febbraio 1906
  Edoardo Pantano 8 febbraio 1906 - 29 maggio 1906 Governo Sonnino I
  Francesco Cocco-Ortu 29 maggio 1906 - 11 dicembre 1909 Governo Giolitti III
  Luigi Luzzatti 11 dicembre 1909 - 31 marzo 1910 Governo Sonnino II
  Giovanni Raineri 31 marzo 1910 - 29 marzo 1911 Governo Luzzatti
  Francesco Saverio Nitti 29 marzo 1911 - 21 marzo 1914 Governo Giolitti IV
  Giannetto Cavasola 21 marzo 1914 - 31 ottobre 1914 Governo Salandra I
31 ottobre 1914 - 18 giugno 1916 Governo Salandra II
  Giuseppe De Nava 18 giugno 1916 - 22 giugno 1916 Governo Boselli
Ministero dell'industria, il commercio e il lavoro[1]
  Giuseppe De Nava 22 giugno 1916 - 30 ottobre 1917 Governo Boselli
  Augusto Ciuffelli 30 ottobre 1917 - 23 giugno 1919 Governo Orlando
  Dante Ferraris 23 giugno 1919 - 21 maggio 1920[2] Governo Nitti I
Ministero dell'industria e il commercio[3]
  Mario Abbiate 21 maggio 1920 - 3 giugno 1920 Governo Nitti II
  Giuseppe De Nava ad interim 3 giugno 1920 - 15 giugno 1920
  Giulio Alessio 15 giugno 1920 - 4 luglio 1921 Governo Giolitti V
  Bortolo Belotti 4 luglio 1921 - 26 febbraio 1922 Governo Bonomi I
  Teofilo Rossi 26 febbraio 1922 - 1º agosto 1922 Governo Facta I
1º agosto 1922 - 28 ottobre 1922 Governo Facta II
28 ottobre 1922 - 5 luglio 1923 Governo Mussolini
Ministero dell'economia nazionale[4]
  Orso Mario Corbino 5 luglio 1923 - 1º luglio 1924 Governo Mussolini
  Cesare Nava 1º luglio 1924 - 10 luglio 1925
  Giuseppe Belluzzo 10 luglio 1925 - 9 luglio 1928
  Alessandro Martelli 9 luglio 1928 - 12 settembre 1929
Ministero delle corporazioni[5]
  Giuseppe Bottai 12 settembre 1929 - 20 luglio 1932 Governo Mussolini
  Benito Mussolini ad interim 20 luglio 1932 - 11 giugno 1936
  Ferruccio Lantini 11 giugno 1936 - 31 ottobre 1939
  Renato Ricci 31 ottobre 1939 - 6 febbraio 1943
  Carlo Tiengo 6 febbraio 1943 - 19 aprile 1943
  Tullio Cianetti 19 aprile 1943 - 25 luglio 1943
  Leopoldo Piccardi 25 luglio 1943 - 9 agosto 1943 Governo Badoglio I
Ministero dell'industria, del commercio e del lavoro
  Leopoldo Piccardi 9 agosto 1943 - 11 febbraio 1944 Governo Badoglio I
  Epicarmo Corbino 11 febbraio 1944 - 17 aprile 1944
  Attilio Di Napoli 22 aprile 1944 - 8 giugno 1944 Governo Badoglio II
  Giovanni Gronchi 18 giugno 1944 - 10 dicembre 1944 Governo Bonomi II
12 dicembre 1944 - 21 giugno 1945 Governo Bonomi III
Ministero dell'industria e il commercio[6]
  Giovanni Gronchi 21 giugno 1945 - 8 dicembre 1945 Governo Parri
10 dicembre 1945 - 1º luglio 1946 Governo De Gasperi I

NoteModifica

  1. ^ Il 22 giugno 1916, le deleghe per l'agricoltura vengono affidate al neo-costituito Ministero dell'agricoltura.
  2. ^ Il 21 marzo 1920, il ministero assume alcune competenze del soppresso Ministero dei trasporti marittimi e ferroviari.
  3. ^ Il 3 giugno 1920, le deleghe per il lavoro vengono affidate al neo-costituito Ministero del lavoro e della previdenza sociale.
  4. ^ Assorbe le competenze del Ministero dell'industria e il commercio, del Ministero dell'agricoltura e del Ministero del lavoro e della previdenza sociale.
  5. ^ Il Ministero dell'economia nazionale viene soppresso il 12 settembre 1929 e trasformato in Ministero dell'agricoltura e foreste. Parte delle competenze dell'ex Ministero dell'economia nazionale vengono assorbite dal Ministero delle corporazioni, istituito il 2 luglio 1926 e retto fino al 12 settembre 1929 ad interim da Benito Mussolini.
  6. ^ Il 21 giugno 1945, le deleghe per il lavoro vengono affidate al ricostituito Ministero del lavoro e della previdenza sociale.

Voci correlateModifica

Elenco dei dicasteri con incarico in ambito industria e commercio:

  • Ministero dell'agricoltura, industria e commercio (1861-1916);
  • Ministero dell'industria, commercio e lavoro (1916-1920 e 1943-1945);
  • Ministero dell'industria e commercio (1920-1922);
  • Ministero dell'economia nazionale (1922-1929);
  • Ministero delle corporazioni (1926-1943);
  • Ministero dell'industria, del commercio (1945-1974);
  • Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato (1974-2001)
  • Ministero delle attività produttive (2001-2006);
  • Ministero dello sviluppo economico (dal 2006).

I seguenti dicasteri sono stati accorpati al Ministero dello sviluppo economico dal 2008:

Altri progettiModifica