Apri il menu principale

Avintia Racing

(Reindirizzamento da By Queroseno Racing)
Avintia
Motociclismo IlmorX3-003.png
PaeseSpagna Spagna
Nome completoReale Avintia Racing
CategorieMotoGP
Team managerRaul Romero
Piloti nel 2019
MotoGP17 Rep. Ceca Karel Abraham
53 Spagna Tito Rabat
Moto nel 2019Ducati Desmosedici
Pneumatici nel 2019Michelin

L'Avintia Racing è una squadra spagnola di motociclismo sportivo nata nel 1994 con il nome di By Queroseno Racing, conosciuta anche come Team BQR.[1]

Competizioni nazionaliModifica

Fin dalla sua fondazione, nel 1994 questo Team è attivo nei vari livelli del campionato Spagnolo Velocità. Tra i successi più importanti conseguiti in questo contesto, si possono contare tre titoli nella classe Fórmula Extreme e due nella classe 125 con i piloti José David de Gea, Stefan Bradl ed Efrén Vázquez.[2]

MotomondialeModifica

Classe 125Modifica

Il team prende parte alle ultime tre stagioni di questa categoria: 2009, 2010 e 2011 utilizzando sempre motociclette Aprilia. In occasione del Gran Premio di Gran Bretagna ottiene il primo podio di categoria col pilota locale Scott Redding.[3] Nell'ultima stagione di questa categoria, il 2011, il team ottiene le prime vittorie nel Motomondiale con il pilota Maverick Viñales che vince quattro Gran Premi.

Classe 250Modifica

In questa categoria l'unica partecipazione del team risale alla stagione 2009 quando viene schierata un'unica Aprilia RSA 250 affidata all'esperto pilota spagnolo Alex Debón che, in occasione del Gran Premio di Germania, grazie al secondo posto finale, regala al Team il primo podio nel contesto del Motomondiale.[4]

Moto3Modifica

Il team partecipa a questa categoria nella stagione 2018 mettendo in pista un'unica KTM RC 250 GP affidata al belga Livio Loi. A partire dal Gran Premio di Germania Loi viene sostituito dallo spagnolo Vicente Perez, fino al termine della stagione.[5] La stagione si chiude al sedicesimo posto in graduatoria Team con ventiquattro punti ottenuti.

Moto2Modifica

Il team fa il suo esordio in questa categoria nella stagione inaugurale: il 2010. In questa stagione vengono schierate motociclette BQR-Moto2 affidate ai piloti titolari Yonny Hernández e Mashel Al Naimi. Hernández ottiene i primi punti della Moto2 permettendo BQR di ottenere la nona piazza in classifica costruttori. Nel 2011 il team utilizza motociclette FTR; i piloti titolari sono il confermato Hernández e Tito Rabat. Proprio quest'ultimo, in occasione del Gran Premio di Indianapolis ottiene il primo podio di categoria giungendo terzo al traguardo.[6] Nel 2012 il team si schiera con un solo pilota: Julián Simón. Dopo aver disputato la gara inaugurale con la stessa motocicletta della stagione precedente, il team passa ad utilizzare la Suter MMX. Simón chiude la stagione al tredicesimo posto in classifica piloti con due piazzamenti a podio ottenuti. Nel 2013 il piloti titolari sono il britannico Kyle Smith e lo spagnolo Toni Elías, entrambi sostituiti a stagione in corso. Nonostante il cambio di motocicletta, in questa stagione infatti, viene usata la più performante Kalex Moto2, il Team non ottiene piazzamenti a podio ma solo qualche punto mondiale.

MotoGPModifica

Nel 2012 esordisce in MotoGP prendendo la denominazione di Avintia Racing, ingaggiando come piloti lo spagnolo Iván Silva e il colombiano Yonny Hernández. La moto utilizzata è una CRT, la BQR-FTR, i piloti titolari e i vari sostituti avvicendatisi durante la stagione mettono insieme 44 punti iridati che valgono al team il 10º posto in classifica Team.[7]

Per la stagione 2013 il team cambia entrambi i piloti, vengono ingaggiati lo spagnolo Héctor Barberá ed il giapponese Hiroshi Aoyama. La moto utilizzata per questa stagione è ancora una CRT: l'inglese FTR MGP13. Nonostante il cambio di moto e piloti, i risultati sono in linea con quelli della stagione precedente: 49 punti conquistati ed un altro decimo posto in classifica squadre. L'anno successivo Barberá viene confermato mentre al posto del giapponese Aoyama arriva il francese Mike Di Meglio, entrambi sono stati confermati per il 2015. La moto utilizzata in questa stagione è la Avintia GP14 in configurazione Open, anche se lo spagnolo Barberá, a partire dal Gran premio di Aragona avrà a disposizione una Ducati Desmosedici GP14 in configurazione Open. Con questa nuova moto in occasione del Gran Premio d'Australia Barberá ottiene il miglior piazzamento di sempre per questo team arrivando quinto al traguardo. Per il team la stagione si chiuede al decimo posto con 35 punti.

Nel 2015, il team passa completamente a moto Ducati, schierando due Desmosedici GP14 in configurazione Open. La stagione finisce col nono posto in classifica squadre e 41 punti ottenuti. Nel 2016, confermato lo spagnolo Barberá, al posto di Di Meglio, che diventa collaudatore per Aprilia, arriva un altro francese: Loris Baz, proveniente dal team Forward-Yamaha. Le moto schierate n questa stagione sono ancora delle Desmosedici GP14, adattate ai nuovi regolamenti 2016. Nel 2017 il team si schiera con gli stessi piloti della stagione precedente, sempre con motociclette Ducati, una GP16 per Barberá e una GP15 per Baz.[8][9] Nel 2018 il team cambia entrambi i piloti, si schiera infatti con il belga Xavier Siméon e lo spagnolo Esteve Rabat.

Nel 2019 il team rimane legato a Ducati che affida due GP18 al confermato Esteve Rabat e Karel Abraham.

Mondiale SupersportModifica

Le uniche partecipazioni del team alle competizioni mondiali per motociclette derivate dalla serie sono state nel Campionato mondiale Supersport: nel 2000 e nel 2006. In entrambi i casi vengono schierate motociclette Honda, affidate agli spagnoli Eduard Ullastres e Victor Carrasco che prendono parte, in qualità di wild card alle gare in territorio spagnolo. Nessuno dei due ottiene punti validi per la classifica mondiale.[10]

Risultati in MotoGPModifica

I punti e il risultato finale sono la somma dei punti ottenuti da entrambi i piloti (diversamente dalla classifica costruttori) e il risultato finale si riferisce al team e non al costruttore.

Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2012 BQR-FTR B Iván Silva 16 15 Rit 18 20 18 12 18 16 14 12 Rit Rit Rit 15 Rit 44 10º
Yonny Hernández 14 Rit Rit 15 18 15 Rit 14 Rit 12 9 12 12 13 Rit NP Inf Inf
David Salom 15 Rit
Kris McLaren NQ
Hiroshi Aoyama 13
Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2013 FTR B Héctor Barberá 13 18 12 18 10 Rit 20 11 10 16 Rit 13 Rit Rit 14 14 16 12 49 10º
Hiroshi Aoyama 15 17 18 19 Rit Inf Inf 17 16 15 14 18 14 14 11 20 17 16
Javier Del Amor 15
Iván Silva 23
Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2014 Avintia e Ducati B Héctor Barberá Rit 15 16 15 Rit Rit 19 18 18 Rit 17 19 19 19 15 5 9 11 35 10º
Mike Di Meglio 17 18 19 Rit 19 18 Rit 20 22 12 18 20 Rit 17 19 14 13 21
Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2015 Ducati B Héctor Barberá 15 12 13 14 13 13 16 Rit 13 15 16 13 18 16 9 16 13 16 41
Mike Di Meglio 19 Rit 18 22 Rit 16 14 18 Rit 17 18 14 13 20 15 20 18 Rit
Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2016 Ducati M Héctor Barberá 9 5 9 10 8 12 11 6 9 SQ 5 14 13 13 4 11 139
Mike Jones 18 15
Loris Baz Rit Rit 15 13 12 Rit Inf Inf 17 13 4 NP Inf 18 16 Rit 5 18
Michele Pirro 15 Rit
Javier Forés Rit
Anno Moto Gomme Piloti                                     Punti Pos.
2017 Ducati M Héctor Barberá 13 13 14 12 Rit 14 9 16 SQ 20 17 14 Rit 18 14 20 14 15 73 11º
Loris Baz 12 11 Rit 13 9 18 12 8 19 Rit 9 15 16 21 10 18 Rit 16
Anno Moto Gomme Piloti                                       Punti Pos.
2018 Ducati M Esteve Rabat 11 7 8 14 Rit 13 Rit 16 13 Rit 11 AN Inf Inf Inf Inf Inf Inf Inf 37 12º
Christophe Ponsson 23
Xavier Siméon 21 21 20 17 18 17 Rit Rit 19 20 Rit AN Rit 19 18 16 15 17 NP
Jordi Torres 20 19 17 17 NP 15
Anno Moto Gomme Piloti                                       Punti Pos.
2019 Ducati Desmosedici M Esteve Rabat 19 Rit 15 15 Rit Rit 9 16 11 16 Rit 16 13 15 17 NP Rit Inf 25
Karel Abraham 18 Rit 16 16 SQ 14 Rit 17 15 19 15 15 17 18 19 18 14 17
Legenda Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti
Gara non valida Non qualificato/Non partito Squalificato Ritirato/Non class.

NoteModifica

  1. ^ Redazione Insella, Pagina Team Avintia su insella, su insella.it, marzo 2016.
  2. ^ (DE) Björn Reichert, Albo d'oro del FIM CEV International Championship (MotoCEV), su motorrad-autogrammkarten.de.
  3. ^ (EN) Redazione MotoGP, Motomondiale 2009 Classe 125 - British Grand Prix Results Race (PDF), su MotoGP.com, 26 luglio 2009.
  4. ^ (EN) Redazione MotoGP, Motomondiale 2009 Classe 250 - Deutschland Grand Prix Results Race (PDF), su MotoGP.com, 19 luglio 2009.
  5. ^ Redazione Sky Sport, Moto3 2018: Team Avintia avanti con Vicente Perez al posto di Livio Loi, su sport.sky.it, 10 luglio 2018.
  6. ^ (EN) Redazione MotoGP, Motomondiale 2011 Classe Moto2 - Indianapolis Grand Prix Results Race (PDF), su MotoGP.com, 28 agosto 2011.
  7. ^ Redazione Corsedimoto, MotoGP: presentato l’Avintia Racing al via nelle tre classi, corsedimoto.com, 22 marzo 2012.
  8. ^ Redazione Motosprint, MotoGP, presentato il team Reale Avintia, su motosprint.corrieredellosport.it, 6 marzo 2017.
  9. ^ Redazione Motosprint, MotoGP Avintia Racing, Barberà: «Possiamo puntare al podio», su motosprint.corrieredellosport.it, 20 dicembre 2016.
  10. ^ (EN) Redazione Worldsbk, SSP 2000 Valencia - Entry List (PDF), su worldsbk.com, 23 giugno 2000.

Collegamenti esterniModifica