Apri il menu principale

Circoscrizione Emilia-Romagna (Senato della Repubblica)

Emilia-Romagna
circoscrizione elettorale
StatoItalia Italia
CapoluogoBologna
Elezioni perSenato della Repubblica
ElettiSenatori
Periodo 1948-1993
Tipologiadi lista
Periodo 1993-2005
Tipologiaa collegi uninominali
Periodo 2005-2017
Tipologiadi lista
Periodo 2017-
Tipologiaa collegi uninominali e plurinominali
Territorio
Emilia-Romagna in Italy.svg
Circoscrizione Emilia-Romagna

La circoscrizione Emilia-Romagna è una circoscrizione elettorale italiana per l'elezione del Senato della Repubblica.

Indice

StoriaModifica

La circoscrizione elettorale venne istituita, con altre 19, per le prime elezioni del Senato della Repubblica, tramite Legge del 6 febbraio 1948, n. 29 in ottemperanza alla Costituzione della Repubblica Italiana che prescrive, all'art. 57, che «il Senato della Repubblica è eletto a base regionale». Fu suddivisa in 6 collegi di lista, in base al D.P.R. del 6 febbraio 1948, n. 30.

In rispetto del suddetto articolo, la circoscrizione venne riconfermata in seguito in tutte le leggi elettorali inerenti al Senato della Repubblica.

La Legge 4 agosto 1993, n. 276 modificò il territorio suddividendolo in 5 collegi uninominali, in base al D.Lgs. del 20 dicembre 1993 n. 535. I suddetti collegi vennero aboliti dalla Legge del 21 dicembre 2005, n. 270.

L'attuale Legge 3 novembre 2017, n. 165, ha ricreato nel territorio della circoscrizione collegi uninominali e collegi plurinominali che devono essere determinati dal governo tramite decreto legislativo.

TerritorioModifica

Il territorio della circoscrizione corrisponde, fin dalla sua istituzione, a quello della regione Emilia-Romagna.

SeggiModifica

Per l'attribuzione dei seggi spettanti ad ogni regione, bisogna ottemperare anche in questo caso alla Costituzione della Repubblica Italiana la quale prescriveva, alla data di promulgazione del 1948, che «Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore a sei. La Valle d’Aosta ha un solo senatore», modificata poi con la Legge costituzionale 9 febbraio 1963, n. 2 che recita «Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiori a sette; il Molise ne ha due, la Valle d’Aosta uno.»

Partendo da un minimo costituzionale di sei seggi per regione, divenuti poi sette, la ripartizione dei seggi spettanti alla circoscrizione viene effettuata in proporzione alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

Collegi elettoraliModifica

Risultati 1948-1994Modifica

In base alla legge in vigore dal 1948, essenzialmente proporzionale, i partiti presentavano in ogni circoscrizione un candidato per ogni collegio. All'interno di ciascun collegio, veniva eletto senatore il candidato che avesse raggiunto il quorum del 65% delle preferenze. Qualora nessun candidato avesse conseguito l'elezione, i voti di tutti i candidati venivano raggruppati nelle liste di partito a livello regionale, dove i seggi venivano allocati utilizzando il metodo D'Hondt delle maggiori medie statistiche e quindi, all'interno di ciascuna lista, venivano dichiarati eletti senatori i candidati con le migliori percentuali di preferenza.

I legislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
18 aprile 1948
Seggi
Voti%±Num±
Fronte Democratico Popolare963 27450,58n.d.9n.d.
Democrazia Cristiana602 92531,66n.d.6n.d.
Unità Socialista173 7749,13n.d.1n.d.
Partito Repubblicano Italiano97 4275,12n.d.1n.d.
Blocco Nazionale36 8811,94n.d.0n.d.
Indipendenti30 0201,58n.d.0n.d.
Iscritti2 094 420100,00
↳ Votanti (% su iscritti)1 992 92095,15n.d.
 ↳ Voti validi (% su votanti)1 904 30195,55
 ↳ Voti non validi (% su votanti)88 6194,45
↳ Astenuti (% su iscritti)101 5004,85
Eletti
Silvio Fantuzzi
Giacomo Ferrari
Carmine Mancinelli
Pietro Marani
Rita Montagnana
Alberto Mario Pucci
Otello Putinati
Autunno Ravà
Rodolfo Salvagiani
Domenico Farioli
Francesco Marchini Camia
Giuseppe Medici
Vittorio Minoja
Raffaele Ottani
Luigi Silvestrini
Gustavo Ghidini
Aldo Spallicci

II legislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
7 giugno 1953
Seggi
Voti%±Num±
Partito Comunista Italiano673 48232,87n.d.6n.d.
Democrazia Cristiana516 56625,21  6,454  2
Partito Socialista Italiano324 83415,85n.d.3n.d.
PRI-DC186 3349,09n.d.3n.d.
Partito Socialista Democratico Italiano143 0926,98n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano58 5712,86n.d.0n.d.
Altri52 8092,58n.d.1n.d.
Partito Liberale Italiano31 6111,54n.d.0n.d.
Unità Popolare27 9461,36n.d.0n.d.
Partito Nazionale Monarchico19 3730,95n.d.0n.d.
Alleanza Democratica Nazionale14 2750,70n.d.0n.d.
Iscritti2 217 036100,00
↳ Votanti (% su iscritti)2 134 11696,26  1,11
 ↳ Voti validi (% su votanti)2 048 89396,01
 ↳ Voti non validi (% su votanti)85 2233,99
↳ Astenuti (% su iscritti)82 9203,74
Eletti
Ilio Bosi
Silvio Fantuzzi
Paolo Fortunati
Antonio Pesenti
Alberto Mario Pucci
Mario Roffi
Giovanni Braschi
Francesco Marchini Camia
Giuseppe Medici
Giovanni Pallastrelli
Giuseppe Bardellini
Carmine Mancinelli
Adolfo Porcellini
Ezio Amadeo
Alessandro Schiavi
Aldo Spallicci
Enrico Molè

III legislaturaModifica

Nessun candidato nei collegi uninominali raggiunse il quorum del 65% dei voti per essere eletto automaticamente; i seggi vennero pertanto assegnati proporzionalmente ai voti ricevuti.

PartitoRisultati
25 maggio 1958
Seggi
Voti%±Num±
Partito Comunista Italiano800 38137,14  4,278  2
Democrazia Cristiana629 46229,21  4,006  1
Partito Socialista Italiano351 33516,30  0,453 
Partito Socialista Democratico Italiano149 3076,93  0,051  1
PRI-Rad77 8003,61n.d.0n.d.
Partito Liberale Italiano70 3383,26n.d.0n.d.
Partito Nazionale Monarchico53 4302,48n.d.0n.d.
Movimento Sociale Italiano17 4740,81n.d.0n.d.
Partito Monarchico Popolare5 3420,25n.d.0n.d.
Iscritti2 342 704100,00
↳ Votanti (% su iscritti)2 262 57996,58  0,32
 ↳ Voti validi (% su votanti)2 154 86995,24
 ↳ Voti non validi (% su votanti)107 7104,76
↳ Astenuti (% su iscritti)80 1253,42
Eletti
Ilio Bosi
Ennio Cervellati
Paolo Fortunati
Luisa Gallotti Balboni
Oreste Gelmini
Andrea Marabini
Antonio Pesenti
Walter Sacchetti
Mario Baldini
Giovanni Braschi
Alfredo Conti
Francesco Marchini Camia
Giuseppe Medici
Gino Zannini
Giuseppe Bardellini
Giuliana Nenni
Giacomo Ottolenghi
Guido Franzini

IV legislaturaModifica

V legislaturaModifica

VI legislaturaModifica

VII legislaturaModifica

VIII legislaturaModifica

IX legislaturaModifica

X legislaturaModifica

XI legislaturaModifica

Risultati 1994-2006Modifica

XII LegislaturaModifica

XIII LegislaturaModifica

XIV LegislaturaModifica

Risultati 2006-2018Modifica

XV LegislaturaModifica

XVI LegislaturaModifica

XVII LegislaturaModifica

ElettiModifica

2006 2008 2013
Armando Cossutta (con L'Unione) Luigi Li Gotti (IdV) Claudio Broglia (PD)
Claudio Grassi (PRC) Maria Teresa Bertuzzi (PD) Maria Teresa Bertuzzi (PD)
Martino Albonetti (PRC) Rita Ghedini (PD) Rita Ghedini (PD)
Leana Pignedoli (DS) Leana Pignedoli (PD) Leana Pignedoli (PD)
Sergio Zavoli (DS) Sergio Zavoli (PD) Josefa Idem (PD)
Walter Vitali (DS) Walter Vitali (PD) Maurizio Migliavacca (PD)
Giuliano Barbolini (DS) Giuliano Barbolini (PD) Maria Cecilia Guerra (PD)
Vidmer Mercatali (DS) Vidmer Mercatali (PD) Francesca Puglisi (PD)
Andrea Manzella (DS) Anna Finocchiaro (PD) Stefano Vaccari (PD)
Federico Enriques (DS) Mariangela Bastico (PD) Sergio Lo Giudice (PD)
Albertina Soliani (DL) Albertina Soliani (PD) Giorgio Pagliari (PD)
Roberto Pinza (DL) Gian Carlo Sangalli (PD) Gian Carlo Sangalli (PD)
Mauro Libè (UDC) Angela Maraventano (LN) Stefano Collina (PD)
Massimo Polledri (LN) Giovanni Torri (LN) Michela Montevecchi (M5S)
Alberto Balboni (AN) Alberto Balboni (PdL) Elisa Bulgarelli (M5S)
Stefano Morselli (AN) Maria Ida Germontani (PdL) Maria Mussini (M5S)
Filippo Berselli (AN) Filippo Berselli (PdL) Adele Gambaro (M5S)
Marcello Pera (FI) Elio Massimo Palmizio (PdL) Luigi Marino (Con Monti)
Laura Bianconi (FI) Laura Bianconi (PdL) Laura Bianconi (PdL)
Pietro Lunardi (FI) Carlo Giovanardi (PdL) Carlo Giovanardi (PdL)
Giampaolo Bettamio (FI) Giampaolo Bettamio (PdL) Anna Maria Bernini (PdL)
NON PREVISTO Franco Carraro (PdL)

Risultati dal 2018Modifica

Con l'entrata in vigore della Legge Rosato viene istituito un sistema elettorale misto a separazione completa.[1] Per il Senato, come per la Camera, il 37% dei seggi (quindi 116 al Senato) vengono assegnati con un sistema maggioritario a turno unico in altrettanti collegi uninominali: in ciascun collegio è eletto il candidato più votato, secondo il sistema noto come uninominale secco. Il 61% dei seggi (193 seggi senatoriali) è ripartito proporzionalmente tra le coalizioni e le singole liste che abbiano superato le previste soglie di sbarramento nazionali; la ripartizione dei seggi è effettuata a livello nazionale per la Camera e a livello regionale per il Senato; a tale scopo sono istituiti collegi plurinominali nei quali le liste si presentano sotto forma di listini bloccati di candidati. Il 2% dei seggi (6 senatori) è destinato al voto degli italiani residenti all'estero e viene assegnato con un sistema proporzionale che prevede il voto di preferenza.

Alla circoscrizione "Emilia-Romagna" sono attribuiti 8 seggi eletti con sistema maggioritario in collegi uninominali, e 14 seggi eletti con sistema proporzionale.

Legislatura Coalizione Partiti
XVIII Legislatura Centro-destra Lega, Forza Italia (FI), Fratelli d'Italia (FdI), Noi con l'Italia - UDC
Movimento 5 Stelle (M5S)
Centro-sinistra Partito Democratico (PD), +Europa (+E), Italia Europa Insieme, Civica Popolare (CP), Südtiroler Volkspartei (SVP)
Liberi e Uguali (LeU)

XVIII legislaturaModifica

Liste Preferenze Seggi
Voti % Magg. Prop. Totale %
Lega Nord 456 577 19,34 2 3 5 22,73
Forza Italia 239 068 10,13 1 2 3 13,64
Fratelli d'Italia 78 523 3,33 1 0 1 4,54
Noi con l'Italia - UDC 13 530 0,57 0 0 0 0
Tot. coalizione di centro-destra 787 698 33,37 4 5 9 40,90
Partito Democratico 621 521 26,33 3 4 7 31,82
+Europa 67 795 2,87 0 0 0 0
Italia Europa Insieme 17 807 0,75 0 0 0 0
Civica Popolare 12 771 0,54 1 0 1 4,54
Tot. coalizione di centro-sinistra 719 894 30,50 4 4 8 36,36
Movimento 5 Stelle 636 166 26,95 0 4 4 18,18
Liberi e Uguali 111 791 4,74 0 1 1 4,54
Altri 105 028 4,45 0 0 0 0
Votanti 2 426 269 78,30 8 14 22 100,0
Elettori 3 098 700 100,00
I voti includono le preferenze date ai soli candidati uninominali, ripartiti tra le liste a loro collegate

ElettiModifica

Eletti maggioritarioModifica

Collegio uninominale 2018 2019
1. Rimini Antonio Barboni (FI)
2. Ravenna Stefano Collina (PD)
3. Ferrara Alberto Balboni (FdI)
4. Bologna Pier Ferdinando Casini (CP)
5. Modena Edoardo Patriarca (PD) Stefano Corti[2] (Lega)
6. Reggio Emilia Vanna Iori (PD)
7. Parma Maria Saponara (Lega)
8. Piacenza Pietro Pisani (Lega)

Eletti proporzionaleModifica

Collegio plurinominale 2018
1. Emilia-Romagna - 01 Michela Montevecchi (M5S)
Marco Croatti (M5S)
Daniele Manca (PD)
Teresa Bellanova (PD)
Lucia Borgonzoni (Lega)
Maurizio Campari (Lega)
Anna Maria Bernini (FI)
Vasco Errani (LeU)
2. Emilia-Romagna - 02 Gabriele Lanzi (M5S)
Maria Laura Mantovani (M5S)
Matteo Richetti (PD)
Paola Boldrini (PD)
Armando Siri (Lega)
Enrico Aimi (FI)

Voci correlateModifica

  1. ^ Un sistema elettorale si definisce misto se una parte dei seggi è attribuita con sistema proporzionale e una parte con sistema maggioritario. Nell'ambito dei sistemi misti, si definiscono a separazione completa quelli privi di sistemi di compensazione tra le due modalità di attribuzione dei seggi.
  2. ^ Fuori Patriarca, in Emilia il Pd perde un senatore