Andrej Aršavin

ex calciatore russo
(Reindirizzamento da Andrei Arshavin)
Andrej Aršavin
Andrei Arshavin 2012.jpg
Aršavin nel 2012
Nazionalità Russia Russia
Altezza 172 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, Ala
Ritirato 11 novembre 2018 - giocatore
Carriera
Giovanili
Smena San Pietroburgo
19??-1999 Lokomotiv Mosca
1999-2000 Zenit San Pietroburgo
Squadre di club1
1999-2000Zenit-256 (7)
2000-2009 Zenit San Pietroburgo236 (52)
2009-2012Arsenal98 (23)
2012Zenit San Pietroburgo10 (3)
2012-2013Arsenal7 (0)
2013-2015 Zenit San Pietroburgo35 (3)
2015-2016Kuban'8 (0)
2016-2018Qaýrat60 (19)
Nazionale
2001-2003 Russia Russia U-21 9 (1)
2002-2012 Russia Russia 75 (17)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Austria-Svizzera 2008
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2018

Andrej Sergeevič Aršavin (in russo: Андрей Сергеевич Аршавин?; trasl. angl. Andrey Arshavin[1]; San Pietroburgo, 29 maggio 1981) è un ex calciatore russo, di ruolo attaccante o ala.

È stato nominato calciatore russo dell'anno nel 2006. È stato anche votato come uno dei più forti tra i calciatori russi e sovietici di tutti i tempi.[2]

Caratteristiche tecnicheModifica

Dotato di notevoli capacità tecniche,[3] ha avuto una carriera apprezzabile ma parzialmente limitata dalla poca propensione al sacrificio.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

Primi anniModifica

Andrej Sergeevič Aršavin muove i suoi primi passi nei pulcini del Lokomotiv Mosca, sotto la guida di Dimitri Phonvkencho. Prodotto della scuola calcio Smena, nel 1999 e nei primi mesi del 2000 giocò per la squadra riserve dello Zenit San Pietroburgo, lo Zenit San Pietroburgo 2, in Pervij divizion, la seconda divisione del campionato russo di calcio.

ZenitModifica

 
Arshavin con la maglia dello Futbol'nyj Klub Zenit Sankt-Peterburg

Nel 2000 fu incluso nella prima squadra dello Zenit San Pietroburgo. Giocò in varie posizioni in campo, partendo come un centrocampista destro, quindi come un centrocampista offensivo, per poi giungere a giocare come attaccante. Vinse il titolo di "Miglior giocatore della Prem'er-Liga russa" in quella stagione, grazie alla capacità di giocare come ala, come fantasista e come attaccante. È degno di nota per l'agilità e per le superbe abilità tecniche, come i passaggi lunghi e corti, la forte andatura, l'efficace dribbling e il preciso e potente tiro. Queste qualità e la sua indole che lo spinge a dare sempre il massimo lo hanno reso uno dei più importanti giocatori del suo club e del proprio paese.

Nel 2007 ha guidato la sua squadra alla conquista del primo titolo nazionale, giocando tutte e 30 le partite e totalizzando 10 gol e 11 assist, e della prima Coppa UEFA, sconfiggendo in semifinale il favorito Bayern Monaco ed in finale il Rangers.

Arsenal e prestito allo ZenitModifica

 
Arshavin con la maglia dell'Arsenal.

Il 2 febbraio 2009 è stato acquistato dall'Arsenal per 20 milioni di euro. Sceglie di indossare la maglia numero 23, ma non può disputare la UEFA Champions League 2008-2009 avendovi già partecipato con la divisa dello Zenit San Pietroburgo.[4] Il 21 febbraio debutta con la maglia dei Gunners nel match di Premier League contro il Sunderland. La partita termina 0-0 ed Aršavin viene sostituito al 63' minuto da Carlos Vela.[5]

Il 14 marzo segna la sua prima rete in Premier League, contro il Blackburn al 65'; nella stessa partita firma anche l'assist del primo gol di Emmanuel Eboué.[6] Il 21 aprile 2009 sigla quattro reti ad Anfield in un incontro di Premier League contro il Liverpool chiusosi sul 4-4.[7] Il 4 novembre 2009 realizza 3 assist in un incontro casalingo di Champions League contro l'AZ Alkmaar, chiusosi sul 4-1.

Il 24 febbraio 2012 torna, in prestito, allo Zenit.[8] Terminato il prestito fa ritorno all'Arsenal, dove però, ormai fuori dai progetti della squadra, riesce a trovare pochissimo spazio. Il 5 giugno 2013 l'Arsenal annuncia che il suo contratto, in scadenza a fine mese, non verrà rinnovato.[9]

Ritorno allo ZenitModifica

Il 27 giugno 2013, in scadenza di contratto, viene ingaggiato per la terza volta dallo Zenit, firmando un contratto biennale.

Il 26 luglio 2013 realizza contro il Kuban Krasnodar la sua prima rete in campionato da quando è ritornato per la seconda volta allo Zenit.

Kuban KrasnodarModifica

Il 13 luglio 2015 firma un contratto di un anno con il Kuban Krasnodar.

KairatModifica

Il 26 febbraio 2016 si trasferisce al Kairat, firmando un contratto annuale.

RitiroModifica

L'11 novembre 2018 si ritira dal calcio giocato.

Nel marzo 2019 viene scelto come ambasciatore per l’Europeo 2020.[10]

NazionaleModifica

 
Arshavin (il primo da sinistra), con la fascia da capitano, durante l'esecuzione dell'inno russo ad Euro 2012.

Arshavin ha debuttato con la Nazionale russa il 17 maggio 2002, in una gara contro la Bielorussia. Il 24 marzo 2007 ha vestito la fascia di capitano della Russia nella partita valida per le qualificazioni al campionato d'Europa 2008 contro l'Estonia.

Convocato da Guus Hiddink per il campionato d'Europa 2008, ha saltato le prime due partite per squalifica ed ha quindi preso parte al torneo dalla terza giornata, dove ha realizzato il gol decisivo per la qualificazione contro la Svezia ed è diventato, insieme a Roman Pavljučenko, la stella della sua Nazionale, rivelazione degli europei. Nei quarti di finale, dopo gli assist per i primi due gol, ha messo a segno la rete del 3-1 contro la favorita Paesi Bassi nel secondo tempo supplementare. Il gol è valso la qualificazione della Russia alle semifinali, dov'è stata eliminata dalla Spagna, poi vincitrice della coppa.

Il 25 maggio 2012, viene convocato da Dick Advocaat per gli Europei del 2012 che si svolgeranno in Polonia e Ucraina.[11] Anche in questa manifestazione, viene confermato capitano da Advocaat. L'8 giugno 2012 esordisce da titolare agli Europei nella partita contro la Repubblica Ceca (4-1). Gioca da titolare anche le due sfide seguenti, contro la Polonia (1-1) e la Grecia (0-1). Quest'ultima sconfitta contro gli ellenici, costa alla Russia l'eliminazione dalla competizione alla fase a gironi.

Dopo aver giocato nella prima partita del nuovo allenatore Fabio Capello, una amichevole con la Costa d'Avorio,[12] Arshavin non viene più considerato dal tecnico, uscendo così dal giro della nazionale.[13][14]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 5 novembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999   Zenit 2 C 35 4 - - - - - - - - - 35 4
2000   Zenit VD 10 2 CR 1 0 CU 3 0 - - - 14 2
2001 VD 29 4 CR 5 1 - - - - - - 34 5
2002 PL 30 4 CR 3 0 CU 4 2 - - - 37 6
2003 PL 27 5 CR 3 0 - - - - - - 30 5
2004 PL 26 5 CR 4 2 CU 8 4 - - - 38 11
2005 PL 29 9 CR 4 2 CU 8 4 - - - 49 19
2006 PL 28 7 CR 4 0 CU 13 5 - - - 45 12
2007 PL 30 10 CR 2 1 CU 14 4 - - - 46 15
2008 PL 27 6 CR 1 1 UCL 6 0 SR+SU 2+1 1+0 37 8
gen.-giu. 2009   Arsenal PL 12 6 FACup+CdL 3+0 0 UCL - - - - - 15 6
2009-2010 PL 30 10 FACup+CdL 1+0 0 UCL 8 2 - - - 39 12
2010-2011 PL 37 6 FACup+CdL 5+4 0+1 UCL 6 3 - - - 52 10
2011-gen. 2012 PL 19 1 FACup+CdL 1+2 0+1 UCL 5 0 - - - 27 2
2012   Zenit PL 10 3 CR 1 0 UCL 1 1 - - - 12 4
2012-2013   Arsenal PL 7 0 FACup+CdL 0+2 1 UCL 2 0 - - - 11 1
Totale Arsenal 105 23 18 3 22 6 - - 145 32
2013-2014   Zenit PL 21 2 KR 1 0 UCL 11[15] 2[16] SR 1 0 34 4
2014-2015 PL 14 1 KR 2 1 UCL+UEL 4[17]+1 0 - - - 21 2
Totale Zenit 281 58 31 8 73 22 4 1 389 89
2015-gen. 2016   Kuban' PL 8 0 KR 1 0 - - - - - - 9 0
2016   Kairat QPL 18+10[18] 6+2[18] QK 5 1 UEL 4[16] 2[16] QS 0 0 37 11
2017 QPL 25 7 QK 4 1 UEL 4[16] 2[16] QS 1 0 34 10
Totale Qaýrat 43+10 13+2 9 2 8 4 1 0 71 21
Totale carriera 481 100 59 13 103 32 5 1 649 146

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-5-2002 Mosca Russia   1 – 1 dts
(5 – 6 dcr)
  Bielorussia Amichevole -   62’
21-8-2002 Mosca Russia   1 – 1   Svezia Amichevole -   60’
13-2-2003 Limassol Russia   4 – 2   Romania Amichevole 1   60’
28-4-2004 Oslo Norvegia   3 – 2   Russia Amichevole -   46’
18-8-2004 Limassol Russia   4 – 3   Lituania Amichevole 1   46’
9-10-2004 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 4   Russia Qual. Mondiali 2006 1
13-10-2004 Lisbona Portogallo   7 – 1   Russia Qual. Mondiali 2006 1
26-3-2005 Vaduz Liechtenstein   1 – 2   Russia Qual. Mondiali 2006 -   55’
30-3-2005 Tallinn Estonia   1 – 1   Russia Qual. Mondiali 2006 1   67’
4-6-2005 San Pietroburgo Russia   2 – 0   Lettonia Qual. Mondiali 2006 1   81’
8-6-2005 Mönchengladbach Germania   2 – 2   Russia Amichevole -   74’
17-8-2005 Riga Lettonia   1 – 1   Russia Qual. Mondiali 2006 1  
3-9-2005 Mosca Russia   2 – 0   Liechtenstein Qual. Mondiali 2006 -   74’
7-9-2005 Mosca Russia   0 – 0   Portogallo Qual. Mondiali 2006 -   87’
8-10-2005 Mosca Russia   5 – 1   Lussemburgo Qual. Mondiali 2006 -   61’
12-10-2005 Bratislava Slovacchia   0 – 0   Russia Qual. Mondiali 2006 -
1-3-2006 Mosca Russia   0 – 1   Brasile Amichevole -
27-5-2006 Albacete Spagna   0 – 0   Russia Amichevole -   46’
16-8-2006 Mosca Russia   1 – 0   Lettonia Amichevole -
6-9-2006 Mosca Russia   0 – 0   Croazia Qual. Euro 2008 -
7-10-2006 Mosca Russia   1 – 1   Israele Qual. Euro 2008 1
11-10-2006 San Pietroburgo Russia   2 – 0   Estonia Qual. Euro 2008 -   64’
15-11-2006 Skopje Macedonia   0 – 2   Russia Qual. Euro 2008 1   90’
7-2-2007 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 1   Russia Amichevole -   72’
24-3-2007 Tallinn Estonia   0 – 2   Russia Qual. Euro 2008 - cap.
2-6-2007 San Pietroburgo Russia   4 – 0   Andorra Qual. Euro 2008 - cap.
6-6-2007 Zagabria Croazia   0 – 0   Russia Qual. Euro 2008 - cap.
22-8-2007 Mosca Russia   2 – 2   Polonia Qual. Euro 2008 - cap.
8-9-2007 Mosca Russia   3 – 0   Macedonia Qual. Euro 2008 1 cap.
12-9-2007 Londra Inghilterra   3 – 0   Russia Qual. Euro 2008 - cap.
17-10-2007 Mosca Russia   2 – 1   Inghilterra Qual. Euro 2008 - cap.   90’
17-11-2007 Tel Aviv Israele   2 – 1   Russia Qual. Euro 2008 - cap.
21-11-2007 Andorra la Vella Andorra   0 – 1   Russia Qual. Euro 2008 - cap.   84’
4-6-2008 Burghausen Russia   4 – 1   Lituania Amichevole 1
18-6-2008 Innsbruck Russia   2 – 0   Svezia Euro 2008 - 1º turno 1   65’
21-6-2008 Basilea Paesi Bassi   1 – 3 dts   Russia Euro 2008 - Quarti di finale 1
26-6-2008 Vienna Russia   0 – 3   Spagna Euro 2008 - Semifinale -
20-8-2008 Mosca Russia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
10-9-2008 Mosca Russia   2 – 1   Galles Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Dortmund Germania   2 – 1   Russia Qual. Mondiali 2010 1
15-10-2008 Mosca Russia   3 – 0   Finlandia Qual. Mondiali 2010 1   90’
28-3-2009 Mosca Russia   2 – 0   Azerbaigian Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Vaduz Liechtenstein   0 – 1   Russia Qual. Mondiali 2010 -
10-6-2009 Helsinki Finlandia   0 – 3   Russia Qual. Mondiali 2010 - cap.
12-8-2009 Mosca Russia   2 – 3   Argentina Amichevole - cap.
9-9-2009 Cardiff Galles   1 – 3   Russia Qual. Mondiali 2010 - cap.
10-10-2009 Mosca Russia   0 – 1   Germania Qual. Mondiali 2010 - cap.
14-10-2009 Baku Azerbaigian   1 – 1   Russia Qual. Mondiali 2010 1 cap.
14-11-2009 Mosca Russia   2 – 1   Slovenia Qual. Mondiali 2010 - cap.   45’
18-11-2009 Maribor Slovenia   1 – 0   Russia Qual. Mondiali 2010 - cap.
3-3-2010 Györ Ungheria   1 – 1   Russia Amichevole -   46’
11-8-2010 San Pietroburgo Russia   1 – 0   Bulgaria Amichevole - cap.  80’
3-9-2010 Andorra la Vella Andorra   0 – 2   Russia Qual. Euro 2012 - cap.
7-9-2010 Mosca Russia   0 – 1   Slovacchia Qual. Euro 2012 - cap.
8-10-2010 Dublino Irlanda   2 – 3   Russia Qual. Euro 2012 - cap.
12-10-2010 Skopje Macedonia   0 – 1   Russia Qual. Euro 2012 - cap.   81’
17-11-2010 Voronež Russia   0 – 2   Belgio Amichevole - cap.
9-2-2011 Abu Dhabi Iran   1 – 0   Russia Amichevole - cap.
26-3-2011 Erevan Armenia   0 – 0   Russia Qual. Euro 2012 - cap.   90’
29-3-2011 Doha Qatar   1 – 1   Russia Amichevole - cap.   46’
4-6-2011 San Pietroburgo Russia   3 – 1   Armenia Qual. Euro 2012 - cap.
10-8-2011 Mosca Russia   1 – 0   Serbia Amichevole - cap.   31’
2-9-2011 Mosca Russia   1 – 0   Macedonia Qual. Euro 2012 - cap.
6-9-2011 Mosca Russia   0 – 0   Irlanda Qual. Euro 2012 - cap.
7-10-2011 Žilina Slovacchia   0 – 1   Russia Qual. Euro 2012 - cap.
11-10-2011 Mosca Russia   6 – 0   Andorra Qual. Euro 2012 - cap.
11-11-2011 Il Pireo Grecia   1 – 1   Russia Amichevole - cap.
29-2-2012 Copenaghen Danimarca   0 – 2   Russia Amichevole 1 cap.
25-5-2012 Mosca Russia   1 – 1   Uruguay Amichevole - cap.
29-5-2012 Nyon Lituania   0 – 0   Russia Amichevole - cap.
1-6-2012 Zurigo Italia   0 – 3   Russia Amichevole - cap.   68’
8-6-2012 Breslavia Russia   4 – 1   Rep. Ceca Euro 2012 - 1º turno - cap.
12-6-2012 Varsavia Polonia   1 – 1   Russia Euro 2012 - 1º turno - cap.
16-6-2012 Varsavia Grecia   1 – 0   Russia Euro 2012 - 1º turno - cap.
15-8-2012 Mosca Russia   1 – 1   Costa d'Avorio Amichevole -   58’
Totale Presenze 75 Reti 17

PalmarèsModifica

 
Andrej Aršavin con la maglia dello Zenit nel 2008

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Zenit: 2007, 2011-2012, 2014-2015
Zenit: 2008, 2015
Qaýrat: 2017
Qaýrat: 2017, 2018

Competizioni internazionaliModifica

Zenit: 2007-2008
Zenit: 2008

IndividualeModifica

  • Miglior undici del campionato russo (Sport-Express): 2
2001 (centrocampista destro), 2004 e 2005 (seconda punta)
2006
  • Calciatore russo dell'anno (Soviet Sport): 2
2004, 2006
  • Calciatore russo dell'anno (Sport-Express): 1
2006
  • Miglior undici degli Europei (Uefa.com): 1
2008

NoteModifica

  1. ^ (EN) 23. Andrey Arshavin | Players | First Team | Arsenal.com, www.arsenal.com. URL consultato il 2 novembre 2009.
  2. ^ (EN) Tamir Bar-On, The World through Soccer: The Cultural Impact of a Global Sport, Rowman & Littlefield, 2014, p. 102, ISBN 978-1-4422-3474-1.
  3. ^ a b (EN) Nick Wright, What happened to Andrey Arshavin? Former Arsenal forward nearing sad end to his career, Sky Sports, 22 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  4. ^ (EN) Russian international Arshavin joins Arsenal, in www.arsenal.com, 03 febbraio 2009.
  5. ^ Premier League - Il solito Arsenal: grandi sprechi e 0-0, yahoo.com, 21-02-09.
  6. ^ Premier League - Arshavin accende la luce, Arsenal quarto, yahoo.com, 14-03-09.
  7. ^ Arshavin fa Poker, tra Arsenal e Liverpool finisce 4-4, La Repubblica, 22 aprile 2009.
  8. ^ Arshavin joins Zenit St Petersburg on loan, Arsenal.com, 24 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2012).
  9. ^ Arsenal trio set to leave the Club, Arsenal.com, 5 giugno 2013.
  10. ^ Gli ambasciatori di UEFA EURO 2020
  11. ^ (RU) Advocaat announced the finalized Euro Squad, su rfs.ru, 25 maggio 2012.
  12. ^ Capello: Non-Playing Arshavin Out of Russia Plans, in Rianovosti, 7 settembre 2012. URL consultato il 14 marzo 2014.
  13. ^ World Cup 2014: Blagger's guide to Russia in Brazil, in The Telegraph, 5 dicembre 2014. URL consultato il 14 marzo 2014.
  14. ^ Capello ignores clamour for Arshavin recall, in Eurosport, 1º novembre 2013. URL consultato il 14 marzo 2014.
  15. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  16. ^ a b c d e Nei turni preliminari.
  17. ^ Una presenza nei play-off.
  18. ^ a b Play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80795889 · ISNI (EN0000 0000 5875 1967 · LCCN (ENno2017061869 · GND (DE136455549 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017061869