Apri il menu principale

John Kocinski

pilota motociclistico statunitense
John Kocinski
John Kocinski 1990 Japanese GP.jpg
John Kocinski nel 1990 al GP del Giappone
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1988 in classe 250
Stagioni dal 1988 al 1999
Mondiali vinti 1
Gare disputate 99
Gare vinte 13
Podi 35
Punti ottenuti 1037,5
Pole position 20
Giri veloci 15
Carriera in Superbike
Esordio 1996
Stagioni 2 (1996 e 1997)
Scuderie 1996 - Ducati Corse
1997 - Castrol Honda
Mondiali vinti 1 (nel 1997)
Gare disputate 48
Gare vinte 14
Podi 29
Punti ottenuti 753
Pole position 6
Giri veloci 11
 

John Kocinski (Little Rock, 20 marzo 1968) è un pilota motociclistico statunitense ritiratosi dalle competizioni.

Vincitore del campionato del mondo della classe 250 nel 1990 e del mondiale Superbike nel 1997, primo pilota nella storia del motociclismo sportivo a vincere un titolo iridato sia con motociclette prototipo, sia con quelle derivate dalla produzione di serie.

Indice

CarrieraModifica

Nato in una famiglia di origine polacca, a soli quattro anni comincia a guidare le minimoto, attirando l'attenzione di Kenny Roberts, che all'inizio degli anni ottanta lo iscrive a vari campionati dilettantistici. Nel 1981 diviene campione nazionale della classe 125 con la Yamaha, ottenendo anche la seconda piazza nella 250 con la stessa casa motociclistica.

Nel 1982 e nel 1983 trionfa nel campionato AMA amatoriale, pilotando prima una moto privata e poi una Honda. Nel 1985 vince con una Suzuki il campionato nazionale WERA Endurance, riservato alle motociclette di cilindrata pari a 750.

Nel 1988 esordisce nel motomondiale nella 250, facendosi notare nel Gran Premio degli Stati Uniti, in cui ottiene un quarto posto. Nella stagione seguente vince due gare (in Giappone ed ancora negli USA) e come premio la sua squadra gli consente di esordire nella classe regina, la classe 500, nel Gran Premio del Belgio, in cui arriva quinto davanti a piloti con più esperienza quali ad esempio Mick Doohan e Pierfrancesco Chili.

Nel 1990 diviene campione del mondo della 250 a seguito di sette primi posti (nei Gran Premi disputatisi negli Stati Uniti, in Spagna, nei Paesi Bassi, in Belgio, in Ungheria e nel Gran Premio delle Nazioni) e 223 punti iridati raggranellati nella classifica finale. Vinto il titolo in 250, passa alla classe 500.

Al suo primo anno in classe 500 vince il Gran Premio della Malesia, che gli vale il 4º posto nella graduatoria conclusiva. Miglior sorte ha avuto la stagione 1992, in cui ancora una volta vince l'ultima gara del calendario (in questo caso il Gran Premio del Sudafrica) e si piazza in terza posizione al termine dell'anno. Nel 1993 inizia la stagione correndo in classe 250 per la Suzuki e nella seconda parte si trasferisce invece alla Cagiva per correre nuovamente in classe 500, ottenendo una vittoria sul circuito di casa.

Nel 1994 Kocinski ,dopo la vittoria in Australia ed il secondo posto in Malaysia si trova primo in classifica, ma una netta perdita di potenziale della sua Cagiva C594 gli impedisce di lottare per il vertice, chiudendo la stagione sul gradino più basso del podio dietro Doohan e Luca Cadalora. La delusione lo convince ad abbandonare il motomondiale per dedicarsi al campionato mondiale Superbike, dove nel 1996 arriva terzo con una Ducati 916 del team ufficiale Ducati Corse.

L'anno seguente è invece campione grazie al passaggio alla Honda RC45 del team ufficiale Castrol Honda, con cui si aggiudica il mondiale, è stato il primo pilota motociclistico ad aggiudicarsi sia il titolo con i prototipi (classe 250) sia con le derivate di serie. Ritornato nel motomondiale con la stessa casa giapponese, corre nella 500 nel 1998 e nel 1999, senza tuttavia ottenere risultati apprezzabili, l'ultimo suo podio risale al 23 maggio 1999, giorno in cui nel Gran Premio di Francia arriva dietro ad Àlex Crivillé ma davanti al nipponico Tetsuya Harada.

Nel 2000 torna in patria per correre il campionato AMA Superbike, che concluse al settimo posto. Dal 2001 al 2002 è stato collaudatore per la Yamaha, scuderia che si apprestava ad andare in MotoGP. Poco tempo dopo annuncia il suo ritiro dalle corse.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

Classe 250Modifica

1988 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Yamaha 5 4 Rit Rit 24[1] 19º
1989 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Yamaha 1 1 40[2] 14º
1990 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Yamaha 14 1 1 1 3 3 2 1 1 Rit Rit 2 2 1 1 223[3]
1993 Classe Moto                             Punti Pos.
250 Suzuki 2 5 9 4 7 12 3 80[4] 12º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Classe 500Modifica

1989 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Yamaha 5 5,5[5][6] 35º
1991 Classe Moto                               Punti Pos.
500 Yamaha 4 3 Rit 2 2 Rit 9 5 6 Rit 4 6 3 4 1 161[7]
1992 Classe Moto                           Punti Pos.
500 Yamaha Rit NP 5 3 5 5 2 7 3 Rit 2 1 102[8]
1993 Classe Moto                             Punti Pos.
500 Cagiva 4 4 1 Rit 51[9] 11º
1994 Classe Moto                             Punti Pos.
500 Cagiva 1 2 9 3 5 NP 8 Rit 2 4 Rit 2 3 3 172[10]
1998 Classe Moto                             Punti Pos.
500 Honda 13 5 11 5 4 Rit NP 15 13 9 12 10 64[11] 12º
1999 Classe Moto                                 Punti Pos.
500 Honda Rit Rit 6 2 8 9 7 9 5 14 8 8 9 10 13 7 115[12]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

1996 Moto                         Punti Pos.
Ducati 1 1 7 6 2 3 Rit Rit 4 6 1 12 3 Rit 1 1 5 2 5 3 3 2 7 5 337
1997 Moto                         Punti Pos.
Honda 1 7 2 1 10 5 2 14 1 2 1 1 3 2 5 3 1 3 1 1 8 3 1 Rit 416
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica