Apri il menu principale
Valeri Bojinov
Valeri Bojinov.jpeg
Nazionalità Bulgaria Bulgaria
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Levski Sofia
Carriera
Giovanili
1999-2000Pietà Hotspurs
2000-2004Lecce
Squadre di club1
2001-2005 Lecce 65 (16)
2005-2006 Fiorentina 36 (8)
2006-2007 Juventus18 (5)
2007-2009Manchester City11 (1)
2009-2011 Parma 61 (11)
2011-2012 Sporting Lisbona 8 (2)
2012 Lecce 10 (1)
2012-2013 Verona 14 (1)
2013Vicenza18 (4)
2013Sporting Lisbona 0 (0)
2014Levski Sofia 19 (7)
2014-2015 Ternana 27 (6)
2015-2017 Partizan 51 (23)
2017Meizhou Hakka 13 (3)
2017Losanna 7 (0)
2018Rijeka1 (0)
2018-2019 Botev Vraca 11 (7)
2019- Levski Sofia 0 (0)
Nazionale
2007-2009 Bulgaria Bulgaria U-21 3 (3)
2004-2015 Bulgaria Bulgaria 43 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 febbraio 2019

Valeri Emilov Božinov (in bulgaro: Валери Eмилов Божинов?, traslitterato anche Bojinov o Bozhinov; Gorna Orjahovica, 15 febbraio 1986) è un calciatore bulgaro, attaccante del Levski Sofia.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Attaccante talentuoso, dotato di un buon tiro e fiuto del gol, nasce prima punta, anche se in passato è stato schierato come seconda punta oppure come attaccante esterno. Attaccate che dispone di grandi colpi, anche se poco continuo, è abile sia con il piede sinistro che con il destro; dispone inoltre di velocità nello stretto e di una discreta esplosività.[1][2][3][4][5][6][7]

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi e LecceModifica

Arriva in Italia nel 2000 grazie a una intuizione di Pantaleo Corvino, ai tempi direttore sportivo del Lecce, che lo scopre a 12 anni in un torneo a Malta, dove Božinov gioca nel Pietà Hotspurs, e lo porta in giallorosso[8]. A Lecce il ragazzo frequenta la scuola media Paolo Stomeo. Poi continua gli studi secondari presso l'istituto tecnico industriale Enrico Fermi e poi l'istituto professionale Antonietta De Pace del capoluogo salentino, mentre gioca con le formazioni giovanili del Lecce. Risiede presso la casa Pastor Bonus insieme agli altri ragazzi fuori sede dell'US Lecce, sotto la guida del sacerdote don Damiano Madaro.

Debutta in Serie A il 27 gennaio 2002, non ancora sedicenne, contro il Brescia, diventando così il più giovane calciatore straniero ad aver esordito in Serie A[8][9]. Realizza il primo gol nella massima divisione l'11 gennaio 2004, non ancora maggiorenne, in Lecce-Bologna 1-2[10]. Resta in Puglia tre anni. Si afferma nella stagione 2004-2005 grazie anche al gioco offensivo di Zdeněk Zeman[11]: realizza infatti 11 reti nelle prime 20 partite della stagione.

FiorentinaModifica

Nella sessione invernale di calciomercato, a gennaio 2005, passa poi alla Fiorentina, che lo acquista per 15 milioni di euro[12]; il 26 febbraio 2005 contro l'Udinese, mette a segno la sua prima rete in maglia viola, ma subisce un infortunio che lo costringe ai box per più di un mese. Si rivede in primavera, quando una sua rete al Bentegodi contro il Chievo aiuta la Fiorentina a sbancare Verona per 2-1 e ottenere 3 punti fondamentali per la salvezza a tre giornate dalla fine. I toscani si salveranno grazie a 8 punti nelle ultime 4 partite, alla vittoria per 3-0 contro il Brescia all'ultima giornata e ad una miglior classifica avulsa nei confronti di Parma e Bologna. Nell'estate 2005 la Fiorentina acquista Luca Toni[13] e, anche complici i gol di quest'ultimo, nella stagione 2005-2006, aumenta la concorrenza in attacco per il bulgaro, che trova meno spazio in squadra[14].

Il 16 gennaio 2006 viene ufficialmente messo fuori rosa dalla Fiorentina per alcune dichiarazioni rilasciate a una radio bulgara contro l'allenatore e la dirigenza[15]. Viene messo sul mercato, e conclusasi la sessione invernale del calciomercato, Božinov resta a Firenze e viene reintegrato nella rosa della prima squadra: al termine della stagione, riesce comunque a realizzare 6 reti in campionato e 3 in Coppa Italia.

JuventusModifica

Nel luglio 2006 passa alla Juventus, in Serie B per la prima volta per le vicende di Calciopoli, con la formula del prestito con diritto di riscatto[16] per la metà del cartellino, come parziale contropartita tecnica nella trattativa conclusasi con la cessione dell'attaccante rumeno Adrian Mutu alla Fiorentina. Con i bianconeri trova però pochissimo spazio, e un anno più tardi torna alla Fiorentina. Dopo aver rifiutato la proposta di rinnovo per altri due anni viene nuovamente messo sul mercato e in attesa della cessione gli viene permesso di allenarsi. Ad agosto 2007 viene data ufficialmente la notizia della sua cessione per 8 milioni e mezzo di euro al Manchester City, che fa sottoscrivere al giocatore un contratto quadriennale[17].

Manchester CityModifica

Durante il derby con il Manchester United del 19 agosto 2007, valido per la terza giornata della Premier League 2007-2008, si infortuna gravemente ad un ginocchio[18] ed è costretto a restare inattivo per tutta la stagione. Rientrato nella stagione successiva dopo alcune amichevoli, il 17 agosto 2008, nel pre-partita del primo incontro di campionato con l'Aston Villa, subisce un altro grave infortunio al tendine d'Achille[18] che lo tiene fermo per altri 6 mesi. Ritorna a giocare in prima squadra il 1º marzo 2009 contro il West Ham United. Torna a segnare il 16 maggio 2009, nella partita persa per 2-1 dal Manchester City sul campo del Tottenham, firmando il gol del momentaneo pareggio cinque minuti dopo il suo ingresso in campo[19].

ParmaModifica

Il 29 luglio 2009 il Parma raggiunge l'accordo con il Manchester City per il prestito di un anno[20]. Torna a segnare in Serie A il 23 settembre 2009, contro la Lazio allo Stadio Olimpico di Roma nella partita vinta 1-2 dai ducali. Chiude la stagione con 30 presenze in campionato e 8 reti.[21] Il 4 luglio 2010 il Parma riscatta ufficialmente il suo cartellino.[22] La prima rete del campionato 2010-2011 arriva contro la neo-promossa Brescia[23]. Conclude la stagione siglando altre due reti contro la Sampdoria e contro il Cagliari l'ultima giornata di campionato e collezionando ben 31 presenze.[24]

Sporting LisbonaModifica

Il 6 luglio 2011 è acquistato a titolo definitivo dallo Sporting Lisbona. Nell'ambito della stessa trattativa Jaime Valdés passa dai portoghesi al Parma.[25] Con i lusitani tra campionato e varie coppe europee e nazionali totalizza 16 presenze e segna 3 reti.

Prestiti a Lecce, Hellas Verona e VicenzaModifica

Dopo l'esperienza portoghese, il 30 gennaio 2012 torna dopo sette anni al Lecce in prestito con diritto di riscatto[26] dopo una trattativa durata appena una settimana.[27] Al termine della stagione il giocatore non viene riscattato dai salentini e fa così ritorno in Portogallo, congedandosi dalla sua amata Lecce, senza poter evitare la retrocessione con 10 presenze[28] ed una rete, realizzata il 22 aprile 2012 all'Olimpico di Roma al 90º minuto di gioco contro la Lazio, gol che vale il pareggio per il club salentino.

Il 31 agosto seguente passa in prestito all'Hellas Verona, in Serie B.[29] Il 29 settembre sigla la sua prima rete in gialloblu nei minuti finali contro il Bari, gol che dà la vittoria alla sua squadra, termina la prima parte di stagione mettendo insieme 14 presenze, anche grazie al recupero della gara con il Cittadella il 12 dicembre 2012, Cittadella-Hellas Verona (2 1)[30], la partita era stata sospesa per nebbia all'83º minuto di gioco il 24 novembre 2012,[31] dieci minuti circa che non avevano cambiato il risultato.

Il 16 gennaio 2013 passa in prestito al Vicenza, con il Verona che mantiene il diritto di riscatto dallo Sporting Lisbona[32]. Segna il suo primo gol con la nuova maglia nella partita di esordio, persa per 2-1 contro la Juve Stabia, nella quale si guadagna e trasforma il rigore del momentaneo 1-1. Viene anche nominato capitano della compagine biancorossa. A fine stagione ritorna allo Sporting Lisbona, ma il 6 settembre rescinde con 3 anni di anticipo il contratto con la società portoghese, rimanendo svincolato.

Levski SofiaModifica

L'8 febbraio 2014 è ingaggiato dal Levski Sofia, con cui firma un contratto fino a fine stagione, facendo così ritorno in Bulgaria. Conclude la stagione con 19 presenze e 7 reti.

TernanaModifica

Il 5 settembre 2014 firma un contratto annuale con opzione per il secondo con la Ternana in Serie B, tornando in Italia dopo un anno. Debutta alla quinta giornata da titolare contro il Bologna. Segna il primo gol con la casacca rossoverde all'ottava giornata nella sconfitta esterna subita contro la Virtus Entella. Si ripete nel derby contro il Perugia, andando poi a esultare sotto la curva dei tifosi rivali con il gesto delle orecchie. Il 17 gennaio 2015 realizza la prima doppietta contro il Crotone (vittoria per 2-1). Il 22 maggio segna il gol del 2-0 contro il Varese, sancendo la definitiva salvezza della Ternana. Termina la sua esperienza a Terni con 27 presenze e 6 gol.

Partizan BelgradoModifica

Il 15 giugno 2015 si trasferisce a parametro zero al Partizan Belgrado, firmando un contratto biennale. Il 14 luglio esordisce con la casacca bianconera nei preliminari di Champions League contro i georgiani del Dila Gori, uscendo dal campo al 77º minuto di gioco. Tre giorni dopo fa il suo esordio nella massima serie serba e va subito a segno contro il Metalac, realizzando il terzo dei quattro gol della partita e fornendo gli assist per i primi due gol. Si ripete nella seconda giornata di campionato segnando le prime due reti della partita casalinga contro lo Jagodina, vinta per 6-0. Intanto nei preliminari di UEFA Champions League gioca il terzo turno eliminatorio in casa della Steaua Bucarest (gara di andata finita 1-1), ma esce già al 19° di gioco per un piccolo infortunio, che gli farà saltare la partita contro il Novi Pazar di Superliga serba persa per 3-2. Il 13 dicembre si rende di nuovo protagonista di una doppietta entrando al 58° di gioco e ribaltando il risultato da 2-0 a 2-2 negli ultimi 18 minuti nella gara esterna contro il Rad Belgrado.

Il 21 febbraio 2017 rescinde il contratto che lo legava al Partizan dal 2015.

Cina, Svizzera e CroaziaModifica

Il 22 febbraio firma per il Meizhou Kejia, squadra della serie B cinese dove vive una breve esperienza[33].

Nel luglio 2017 firma un biennale con il Losanna, con cui però rescinde il contratto già ad ottobre. Con i losannesi totalizza 9 presenze e un gol tra campionato e coppe[34].

Nel febbraio 2018 si accorda con il Rijeka fino al mese di giugno, con un'opzione di rinnovo biennale[35]. Scende in campo una sola volta con la maglia del club croato.

Il ritorno in patriaModifica

Nell'agosto 2018 fa ritorno in patria, firmando per il Botev Vraca[36]. Debutta con la nuova maglia il 14 settembre sul campo del Vitoša Bistrica, contro cui mette a segno il gol dell'1-0. Colleziona 11 presenze e 7 gol in campionato più un’apparizione in coppa.

Il 7 febbraio 2019 torna al Levski Sofia firmando un contratto di un anno e mezzo.

NazionaleModifica

Quando arrivò nel Salento aveva già militato con le selezioni giovanili del suo Paese[senza fonte]. Con la Nazionale Under-21 vanta 3 presenze e 3 gol. Con la nazionale maggiore fece parte della spedizione bulgara al campionato d'Europa 2004, dove debuttò in Nazionale nella partita contro l'Italia il 22 giugno 2004 da subentrante[37]. Nell'agosto di quell'anno realizzò la sua prima marcatura con la maglia della rappresentativa bulgara contro l'Irlanda.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002   Lecce A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2002-2003 B 15 2 CI 0 0 - - - - - - 15 2
2003-2004 A 28 3 CI 0 0 - - - - - - 28 3
2004-gen. 2005 A 20 11 CI 3 3 - - - - - - 23 14
gen.-giu. 2005   Fiorentina A 9 2 CI 0 0 - - - - - - 9 2
2005-2006 A 27 6 CI 5 3 - - - - - - 32 9
Totale Fiorentina 36 8 5 3 - - - - 41 11
2006-2007   Juventus B 18 5 CI 3 2 - - - - - - 21 7
2007-2008   Manchester City PL 3 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 3 0
2008-2009 PL 8 1 FACup+CdL 0 0 CU 1[38] 0 - - - 9 1
Totale Manchester City 11 1 0 0 1 0 - - 12 1
2009-2010   Parma A 30 8 CI 1 0 - - - - - - 31 8
2010-2011 A 31 3 CI 2 0 - - - - - - 33 3
Totale Parma 61 11 3 0 - - - - 64 11
2011-gen. 2012   Sporting Lisbona PL 8 2 CP+CdL 2+1 0 UEL 5[39] 1 - - - 16 3
gen.-giu. 2012   Lecce A 10 1 CI - - - - - - - - 10 1
Totale Lecce 75 17 3 3 - - - - 78 20
2012-gen. 2013   Verona B 14 1 CI 2 0 - - - - - - 16 1
gen.-giu. 2013   Vicenza B 18 4 CI - - - - - - - - 18 4
gen.-giu. 2014   Levski Sofia A-PFG 8+11[40] 1+6[40] CB 1 1 - - - - - - 20 8
2014-2015   Ternana B 27 6 CI - - - - - - - - 27 6
2015-2016   Partizan SL 31 18 CS 4 0 UCL+UEL 6[38]+4 0 - - - 45 18
2016-feb. 2017 SL 20 5 CS 1 2 UEL 1[38] 0 - - - 22 6
Totale Partizan 51 23 5 2 11 0 - - 67 25
2017   Meizhou Hakka CL1 13 3 CC 0 0 - - - - - - 13 3
ago.-ott. 2017   Losanna SL 7 0 CS 2 1 - - - - - - 9 1
feb.-giu. 2018   Rijeka 1.HNL 1 0 CC 1 0 - - - - - - 2 0
Totale carriera 358 88 28 12 17 1 - - 403 101

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Bulgaria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-06-2004 Guimarães Italia   2 – 1   Bulgaria Euro 2004 -   46’   49’
18-08-2004 Dublino Irlanda   1 – 1   Bulgaria Amichevole 1
04-09-2004 Reykjavík Islanda   1 – 3   Bulgaria Qual. Mondiali 2006 -   72’
09-10-2004 Zagabria Croazia   2 – 2   Bulgaria Qual. Mondiali 2006 -   55’
13-10-2004 Sofia Bulgaria   4 – 1   Malta Qual. Mondiali 2006 -   67’
17-11-2004 Baku Azerbaigian   0 – 0   Bulgaria Amichevole -   29’
09-02-2005 Sofia Bulgaria   0 – 0   Serbia e Montenegro Amichevole -
04-06-2005 Sofia Bulgaria   1 – 3   Croazia Qual. Mondiali 2006 -   46’
12-10-2005 Ta' Qali Malta   1 – 1   Bulgaria Qual. Mondiali 2006 -   63’
12-11-2005 Sofia Bulgaria   6 – 2   Georgia Amichevole -   56’
16-11-2005 Dublino Messico   0 – 3   Bulgaria Amichevole 1
01-03-2006 Skopje Macedonia   0 – 1   Bulgaria Amichevole -   46’
02-09-2006 Costanza Romania   2 – 2   Bulgaria Qual. Euro 2008 -   62’
06-09-2006 Sofia Bulgaria   3 – 0   Slovenia Qual. Euro 2008 1   45’   60’
07-10-2006 Sofia Bulgaria   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -   64’
11-10-2006 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 1   Bulgaria Qual. Euro 2008 -   68’
15-11-2006 Žilina Slovacchia   3 – 1   Bulgaria Amichevole -   54’
06-02-2007 Limassol Bulgaria   2 – 0   Lettonia Amichevole -   46’
07-02-2007 Nicosia Cipro   0 – 3   Bulgaria Amichevole -   46’
28-03-2007 Sofia Bulgaria   0 – 0   Albania Qual. Euro 2008 -   65’
06-06-2009 Sofia Bulgaria   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -   59’
12-08-2009 Sofia Bulgaria   1 – 0   Lettonia Amichevole -   59’
09-09-2009 Torino Italia   2 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2010 -   57’
10-10-2009 Larnaca Cipro   4 – 1   Bulgaria Qual. Mondiali 2010 -   62’
14-10-2009 Sofia Bulgaria   6 – 2   Georgia Qual. Mondiali 2010 -   78’
18-11-2009 Paola Malta   1 – 4   Bulgaria Amichevole 1   46’
03-03-2010 Varsavia Polonia   2 – 0   Bulgaria Amichevole -   46’
19-05-2010 Bruxelles Belgio   2 – 1   Bulgaria Amichevole -   62’
24-05-2010 Soweto Sudafrica   1 – 1   Bulgaria Amichevole 1   55’
11-08-2010 San Pietroburgo Russia   1 – 0   Bulgaria Amichevole -   46’
03-09-2010 Londra Inghilterra   4 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2012 -   63’
07-09-2010 Sofia Bulgaria   0 – 1   Montenegro Qual. Euro 2012 -   46’
17-11-2010 Sofia Bulgaria   0 – 1   Serbia Amichevole -   53’
07-10-2011 Sofia Bulgaria   0 – 3   Ucraina Amichevole -   50’
11-10-2011 Sofia Bulgaria   0 – 1   Galles Qual. Euro 2012 -   61’
29-02-2012 Budapest Ungheria   1 – 1   Bulgaria Amichevole 1   63’
26-05-2012 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Bulgaria Amichevole -   60’
12-10-2012 Sofia Bulgaria   1 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 2014 -   85’
16-10-2012 Praga Rep. Ceca   0 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2014 -   62’
14-11-2012 Sofia Bulgaria   0 – 1   Ucraina Amichevole -   63’
22-03-2013 Sofia Bulgaria   6 – 0   Malta Qual. Mondiali 2014 -   56’
04-06-2013 Almaty Kazakistan   1 – 2   Bulgaria Amichevole -   55’
28-03-2015 Sofia Bulgaria   2 – 2   Italia Qual. Euro 2016 -   73’
Totale Presenze 43 Reti 6

PalmarèsModifica

Competizioni giovaniliModifica

Lecce: 2001-2002

Competizioni nazionaliModifica

Juventus: 2006-2007
Partizan: 2015-2016

NoteModifica

  1. ^ Claudio Baffico, VALERI BOJINOV, il gol che arriva dall'est, in www.pianetagenoa1893.net, 16 aprile 2010. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  2. ^ Pier Luigi Giganti, Mercato, Bojinov torna in Europa: ha firmato un biennale con il Losanna, in La Gazzetta dello Sport, 1º luglio 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  3. ^ Stefano Bedeschi, Gli eroi in bianconero: Valerij BOJINOV, in www.tuttojuve.com, 27 febbraio 2016. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  4. ^ Bojinov, altra storia finita: 12 squadre diverse da Firenze in poi, in www.violanews.com, 4 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  5. ^ Bojinov giocherà nella Fiorentina Sampdoria, torna Gasbarroni, su www.repubblica.it, 31 gennaio 2005. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  6. ^ Dellafiore a Cesena. Nwankwo in arrivo. E Bojinov interessa la Juve?, in La Gazzetta di Parma, 8 gennaio 2011. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  7. ^ Bojinov in cerca di riscatto: «Voglio giocare», in La Gazzetta di Parma, 9 settembre 2009. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  8. ^ a b Il sogno di Bojinov «Vorrei gol decisivi», in La Stampa, 10 luglio 2006. URL consultato il 4 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2012).
  9. ^ BOJINOV, L'IMMIGRATO CHE ESPORTA GOL, bulgaria-italia.com, 4 ottobre 2004.
  10. ^ Lecce-Bologna 1-2, in La Repubblica, 11 gennaio 2004. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  11. ^ (EN) Player to Watch: Bulgarian Bojinov soaring in Serie A, su Fifa.com. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  12. ^ Bojinov giocherà nella Fiorentina Sampdoria, torna Gasbarroni, in La Repubblica, 31 gennaio 2005. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  13. ^ Francesco Tanilli, Vieira alla Juve per 20 milioni Toni alla Fiorentina: è fatta, in La Repubblica, 14 luglio 2005. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  14. ^ Sandro Lulli, La Fiorentina è un'isola felice L'unica nota negativa è Bojinov, in La Gazzetta dello Sport, 30 agosto 2005, p. 14. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  15. ^ Mirko Graziano, Giampiero Timossi, Punito Bojinov Va fuori rosa, in La Gazzetta dello Sport, 17 gennaio 2006, p. 3. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  16. ^ La Juve batte un colpo Nuovi gol con Bojinov, in La Gazzetta dello Sport, 07 luglio 2006, p. 24. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  17. ^ Bojinov va al Manchester City L'erede sarà Obinna o Rosina, in La Gazzetta dello Sport, 1º agosto 2007, p. 12. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  18. ^ a b Bojinov: «Ho voluto il Parma per l'amicizia con Leonardi», gazzetta.it, 31 luglio 2009.
  19. ^ (EN) Tottenham Hotspur 2 Manchester City 1: Match report, in The Daily Telegraph, 16 maggio 2009. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  20. ^ Bojinov dal Manchester City al Parma (in prestito), in www.fcparma.com, 29 luglio 2009. URL consultato il 30 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015).
  21. ^ http://www.parma1913.com/campionato.php?id2=1009 URL consultato il 23 luglio 2015
  22. ^ VALERI BOJINOV È UN GIOCATORE INTERAMENTE DEL PARMA, fcparma.com, 4 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015).
  23. ^ Federico Sala, È il Parma di Giovinco Brescia in ginocchio, in La Repubblica, 29 agosto 2010. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  24. ^ http://www.parma1913.com/campionato.php?id2=1010 URL consultato il 23 luglio 2015
  25. ^ Chi viene e chi va... È ufficiale, Bojinov va in Portogallo, Valdès a Parma
  26. ^ Bojinov al Lecce, uslecce.it, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2012).
  27. ^ Affare Bojinov: tutto in meno di una settimana Archiviato il 6 marzo 2014 in Internet Archive. La cronologia della trattativa che ha riportato Bojinov a Lecce
  28. ^ http://www.transfermarkt.it/valeri-bojinov/leistungsdaten/spieler/4176/plus/?saison=2011 URL consultato il 23 luglio 2015
  29. ^ Ufficiali: ecco Daniele Cacia e Valeri Bojinov Hellasverona.it, 31 agosto 2012
  30. ^ Copia archiviata, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 23 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015). URL consultato il 23 luglio 2015
  31. ^ http://hellasverona.it/news.php?id=20413 URL consultato il 23 luglio 2015
  32. ^ Bojinov al Vicenza, è fatta: ecco la formula gianlucadimarzio.com
  33. ^ Bojinov: “Che errore andare in Cina! I soldi non contano, ridatemi il calcio”, violanews.com, 9 giugno 2017.
  34. ^ http://www.itasportpress.it/calcio-estero/losanna-bojinov-rescinde-il-contratto/
  35. ^ http://www.corrieredellosport.it/news/calcio/calcio-mercato/2018/02/07-38102267/calciomercato_bojinov_vola_in_croazia_firma_con_il_rijeka/
  36. ^ https://www.alfredopedulla.com/ufficiale-bojinov-torna-bulgaria-firma-col-botev-vratsa
  37. ^ L Italia si qualifica per le vacanze, in La Nuova Sardegna, 23 giugno 2004, p. 35. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  38. ^ a b c Nei turni preliminari.
  39. ^ Una presenza nei play-off.
  40. ^ a b Play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica