Apri il menu principale

Marc Overmars

dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore olandese
Marc Overmars
Marc Overmars.jpg
Overmars nel 1998
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 173 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1978-1987 non conosciuta SV Epe
1987-1990 Go Ahead Eagles
Squadre di club1
1990-1991 Go Ahead Eagles 11 (1)
1991-1992 Willem II 31 (1)
1992-1997 Ajax 135 (36)
1997-2000 Arsenal 101 (25)
2000-2004 Barcellona 142 (19)
2008-2009 Go Ahead Eagles 24 (0)
Nazionale
1993-2004 Paesi Bassi Paesi Bassi 86 (17)
Carriera da allenatore
2011-2012 Ajax A-1 Assistente
2011-2012 Jong Ajax Assistente
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marc Overmars (Emst, 29 marzo 1973) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, di ruolo centrocampista, direttore degli affari sportivi dell'Ajax.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Ha esordito giovanissimo nel campionato olandese, indossando le maglie dei Go Ahead Eagles e del Willem II prima di approdare all'Ajax nel 1992, con cui gioca cinque stagioni.

Nel 1992 e nel 1993 viene eletto Talento olandese dell'anno. Nella stagione 1995-1996 ha vinto il terzo titolo olandese consecutivo, dopo il successo dell'anno precedente nella Champions League e l'anno dopo anche nella Coppa Intercontinentale e nella Supercoppa UEFA. Vince anche 3 scudetti e 3 Supercoppe d'Olanda consecutivamente. Con la maglia dell'Ajax colleziona 135 presenze segnando 36 gol.

 
Overmars (al centro) in azione all'Ajax nel 1997, nella morsa degli juventini Deschamps (a sinistra) e Ferrara (a destra).

Passato all'Arsenal un anno prima del suo secondo mondiale, in Premier League ha disputato tre stagioni aggiudicandosi il titolo inglese e la FA Cup nel 1997-1998. Con la maglia dell'Arsenal colleziona 101 presenze segnando 25 gol.

Nel 2000 si è trasferito al Barcellona, con cui gioca 97 partite mettendo a segno 15 gol.

Dopo quattro stagioni in Spagna, e molti infortuni al ginocchio, terminati gli Europei del 2004 si è ritirato dal calcio giocato a 31 anni.[1]

Quattro anni dopo il suo ritiro torna a giocare nella stessa squadra che lo aveva lanciato da giovane, il Go Ahead Eagles, militante nella Eerste Divisie. Il 1º maggio 2009 si è rotto una gamba giocando per la nuova squadra e si è ritirato definitivamente.[senza fonte]

NazionaleModifica

Esordì in Nazionale a 19 anni il 24 febbraio 1993 contro la Turchia.

Con gli Orange ha partecipato al mondiale statunitense nel 1994 e quindi a quello francese del 1998. È presente anche ai campionati europei del 2000, in cui realizza due gol contro la Jugoslavia nei quarti di finale, oltre che a quelli del 2004 dopo il quale aveva annunciato il primo ritiro.[1]

Nel bilancio con gli Oranje ha all'attivo 86 presenze e 17 reti con la Nazionale del suo paese

Allenatore e dirigenteModifica

Appesi gli scarpini al chiodo, il 1º luglio 2009 diventa direttore sportivo del Go Ahead Eagles, fino al 30 giugno 2011.

Il 15 agosto 2011 entra a far parte della dirigenza del settore giovanile dell'Ajax.

Il 28 novembre seguente Johan Cruijff, membro del consiglio direttivo dell'Ajax, insieme agli allenatori del vivaio Wim Jonk, Dennis Bergkamp, Bryan Roy, Ronald de Boer, John Bosman, Jaap Stam, Marc Overmars, Michel Kreek, Orlando Trustfull e Dean Gorre ha annunciato che avrebbe adito le vie legali ritenendo che gli ingaggi dei tre nuovi dirigenti Louis van Gaal, Martin Sturkenboom e Danny Blind violino la politica a livello tecnico adottata dal club.[2][3] Il 7 febbraio 2012 è stata pronunciata la sentenza secondo la quale la nomina di van Gaal a direttore generale dei lancieri sarebbe stata irregolare e così il 10 febbraio il board (quattro consiglieri più Cruijff, che resta come consulente) si è dimesso insieme a Martin Sturkenboom e Danny Blind.[4]

Lascia il ruolo di assistente tecnico il 30 giugno 2012.

Il 6 luglio 2012 diventa direttore sportivo dei lancieri.[5] Corteggiato dall’Arsenal, sua ex squadra, il 18 marzo 2019, dopo l’inaspettata qualificazione ai quarti di Champions League a discapito del Real Madrid, gli viene rinnovato il contratto fino al 2024. Viene poi promosso a direttore degli affari sportivi: si occuperà non solo della vendita e acquisto dei giocatori ma dirigerà anche il vivaio, l’area scouting e tutta la sezione femminile.[6] In questa stagione l’Ajax arriva fino alla semifinale di Champions venendo eliminato dal Tottenham e a distanza di qualche anno torna a vincere la Coppa d’Olanda e il campionato.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1990-1991   Eagles ED 11 1 - - - - - - 11 1
1991-1992   Willem II E 31 1 - - - - - - 31 1
1992-1993   Ajax E 34 3 CO 5 4 CU 8 1 47 8
1993-1994 E 34 12 CO 4 0 UCL 5 0 43 12
1994-1995 E 28 8 CO 3 0 UCL 11 1 42 9
1995-1996 E 15 11 CO 0 0 UCL 6 2 21 13
1996-1997 E 25 2 CO 1 0 UCL 10 0 36 2
Totale Ajax 135 36 13 4 40 4 188 44
1997-1998   Arsenal PL 32 12 FACup+CdL 12 4 CU 2 0 46 16
1998-1999 PL 37 6 FACup+CdL+CS 7 4 UCL+CU 4 1 48 11
1999-2000 PL 31 7 FACup+CdL+CS 2 1 UCL+CU 14 5 31 7
Totale Arsenal 101 25 21 9 20 6 142 40
2000-2001   Barcellona PD 31 8 CR 5 0 UCL+CU 10 0 46 8
2001-2002 PD 20 0 CR 1 0 UCL 11 1 32 1
2002-2003 PD 26 6 CR 0 0 UCL 6 1 32 7
2003-2004 PD 20 1 CR 3 2 CU 8 0 31 3
Totale Barcellona 99 15 9 2 35 2 143 19
2008-2009   Eagles ED 24 0 - - - - - - 24 0
Totale carriera 214 11 43 15 95 12 537 105

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Overmars ends career, 26 luglio 2004. URL consultato il 26 febbraio 2019.
  2. ^ Cruyff contro van Gaal - Si va in tribunale, La Repubblica, 28 novembre 2011.
  3. ^ Cruijff vuole fare causa all'Ajax, in Extra Time, 29 novembre 2011, p. 10.
  4. ^ Crisi Ajax, si dimette il board, in La Gazzetta dello Sport, 10 febbraio 2012, p. 19.
  5. ^ Overmars nieuwe directeur voetbalzaken, ajax.nl, 6 juli 2012.
  6. ^ (NL) ’Promotie’ voor Overmars, su Telegraaf, 17 aprile 2019. URL consultato il 17 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica