Apri il menu principale
Aiden McGeady
Aiden McGeady 2014.jpg
McGeady con la maglia dell'Everton nel 2014.
Nazionalità Scozia Scozia
Irlanda Irlanda (dal 2004)
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, Ala
Squadra Sunderland
Carriera
Giovanili
2000-2001 Queen's Park
2001-2004 Celtic
Squadre di club1
2004-2010Celtic185 (31)
2010-2014Spartak Mosca72 (11)
2014-2016Everton32 (1)
2016 Sheffield Weds13 (1)
2016-2017 Preston N.E.34 (8)
2017-Sunderland35 (7)
Nazionale
2004- Irlanda Irlanda 93 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 giugno 2018

Aiden McGeady (Rutherglen, 4 aprile 1986) è un calciatore irlandese, centrocampista o ala del Sunderland e della nazionale irlandese.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

È un centrocampista che può giocare anche come ala. Una sua caratteristica è la sua McGeady Spin, una variante della veronica[1] che è stata anche inserita nel videogioco FIFA.[2][3]

CarrieraModifica

ClubModifica

CelticModifica

Figlio di John McGeady, ex calciatore dello Sheffield United, Aiden ha iniziato a giocare per il Celtic fin da piccolo.

Dopo aver fatto tutta la trafila tra le riserve, nel campionato 2003-2004 Aiden debutta contro gli Hearts a 18 anni, segnando anche un gol dopo diciassette minuti, in seguito collezionerà altre tre presenze.

 
McGeady con la maglia del Celtic nel 2009.

La stagione 2004-2005 è quella dell'esplosione: Aiden infatti riesce a ritagliarsi un ruolo importante all'interno della squadra, arrivando, a fine campionato, a totalizzare 27 partite e segnare 4 gol.

L'anno successivo è un anno non molto fortunato per il giocatore: McGeady infatti, afflitto da un infortunio al ginocchio e ostacolato dalla concorrenza di Shaun Maloney e Shunsuke Nakamura, riesce a collezionare soltanto 20 presenze, realizzando però 4 gol.

Nella stagione 2006-2007, la cessione di Maloney all'Aston Villa e la ritrovata condizione fisica creano i presupposti per un gran stagione, terminata poi con la vittoria del campionato, che Aiden suggella con 34 presenze e 5 reti. McGeady partecipa all'UEFA Champions League 2006-2007, dove riesce a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta della e dove, per la prima volta nella sua storia, il club riesce a battere il Manchester United nella fase a gironi, prima di essere eliminato dal Milan con un 1-0 nel ritorno degli ottavi di finale, dopo lo 0-0 dell'andata.

La stagione 2007-2008 è stata la migliore per Aiden, che riesce a guadagnarsi gli elogi da parte di media, tifosi e compagni di squadra;[4] è infatti in questa stagione che Aiden esegue per la prima volta il suo McGeady Spin, in campionato contro l'Aberdeen. La stagione termina con l'assegnazione a McGeady del premio SPFA Player of the Year e Young Player of the Year. Dopo questa stagione McGeady diventa il pupillo dei suoi tifosi, venendo considerato una delle stelle della propria squadra e attirando su di sé interessi di diversi club di Premier League.[5][6][7]

La Stagione 2009-2010 inizia bene: Aiden segna nella prima partita della stagione contro l'Aberdeen. Aiden mette a segno 7 gol e fornendo 14 assist in 35 presenze di campionato.

Spartak MoscaModifica

Il 13 agosto 2010 ufficializza il suo trasferimento in Russia, passando alla squadra dello Spartak Mosca per una cifra pari a 10 milioni di sterline;[8] il costo dell'operazione è il quarto più oneroso della storia del campionato russo[9] e il primo per quanto riguarda il campionato scozzese.[10]

 
McGeady con la maglia dello Spartak

In seguito alla firma con la Spartak, l'irlandese rivelò di essersi trasferito dal Celtic dopo le ripetute minacce di morte ricevute durante la sua permanenza a Glasgow.[11]

Stagione 2010-2011Modifica

Esordisce con la nuova squadra l'11 settembre 2010 contro il Saturn, partita vinta per 2-1. L'esordio in Champions League con la nuova maglia avviene solo quattro giorni dopo a Marsiglia, in occasione della partita contro l'Olympique Marsiglia, vinta dai russi per 1-0.

Il primo gol di Aiden nello Spartak Mosca arriva nella sua terza apparizione in campionato, il 24 settembre 2010, contro l'Amkar, in cui McGeady segna il secondo gol dello Spartak, che fissa il risultato sul 2-2.[12] Il 30 ottobre 2010 realizza il suo secondo gol con i russi, su rigore al 90', gol che permette ai bianco-rossi di Mosca di imporsi per 2-1 sul FK Rostov. Il campionato terminerà con il quarto posto del club e con un bottino complessivo, da parte di Aiden, di 10 presenze e 2 gol. Tutto ciò gli vale l'inserimento nella lista dei migliori 33 giocatori del campionato russo, classificandosi secondo nella categoria "miglior ala destra",[13] nonostante abbia disputato solo metà stagione. Il 24 febbraio 2011 mette a segno al 90' la rete del 1-1 contro il Basilea, nella partita dei sedicesimi di finale di Europa League, qualificando la squadra russa agli ottavi.

Stagione 2011-2012Modifica

La Premier League russa 2011 inizia per lui alla terza giornata, il 2 aprile 2011, quando scende in campo contro il Kuban, con la maglia numero 8, sfida persa per 3-1. Il primo gol della nuova stagione lo segna l'8 maggio, nella sfida persa in casa contro l'Amkar, rete che aveva dato il vantaggio momentaneo allo Spartak, prima del pareggio momentaneo e del sorpasso decisivo ai fini del risultato finale di 1-2. La stagione per lui però s'interrompe per un infortunio a giugno, facendogli saltare diverse partite, prima del ritorno in campo il 28 agosto, nel pareggio casalingo per 2-2 contro il CSKA. Torna al gol il 18 settembre, nella vittoria casalinga per 3-0 contro il Samara, gol che ritrova solo tre giorni dopo, nella sfida valida per gli ottavi di finale della Coppa di Russia contro il Nizhny Novgorod, Aiden segna il gol del momentaneo 1-0, la partita sarà poi vinta dagli avversari ai calci di rigore. Due settimane più tardi, conferma l'ottimo stato di forma, continuando ad essere fondamentale per la sua squadra, servendo l'assist a Welliton per il pareggio negli ultimi minuti della gara contro la capolista Zenit. Il 5 novembre torna a segnare, e lo fa ancora in una partita di cartello, questa volta contro i cugini della Dinamo, la partita terminerà 1-1. La stagione per lo Spartak terminerà con un quarto posto, mentre McGeady con il bottino personale di 3 reti in 32 partite.

Stagione 2012-2013Modifica

La stagione successiva parte con subito due reti messe a segno in sei partite, contro il Novgorod e il Kuban.

Everton e Sheffield WedsModifica

Nel 2014 passa all'Everton F.C. in Premier League. Nel mercato invernale 2016 passa in prestito allo Sheffield Weds.

SunderlandModifica

Il 13 luglio 2017 McGeady firma un contratto di tre anni con il Sunderland, appena retrocesso in Championship dalla Premier League.[14] Nonostante termini la stagione con un bottino personale di 35 presenze e 7 gol, la squadra si classifica all'ultimo posto, ottenendo la seconda retrocessione consecutiva e venendo relegata in League One.[15]

NazionaleModifica

 
McGeady in nazionale contro la Polonia nel novembre 2013

McGeady è un componente della nazionale irlandese pur essendo nato a Glasgow, in Scozia, grazie al nonno di origini irlandesi, fatto che ha da sempre alimentato molte polemiche in Scozia. In realtà originariamente McGeady giocò per la Scotland Schools quando era al Queen's Park, disputando anche un torneo mondiale Under-13 a Parigi con la Scozia.[16] Dopo il passaggio alle giovanili del Celtic, sorsero tuttavia dei problemi: il nuovo club aveva una politica interna che non permetteva ai propri giovani di giocare con le proprie squadre scolastiche a causa di un conflitto con gli orari di allenamento ed inizio partita. Allo stesso tempo la Scozia escludeva, per un proprio regolamento, dalla selezioni giovanili nazionali chi non avesse giocato per le proprie squadre scolastiche.[17]

L'Irlanda non aveva invece questa regola e decise di contattare Packie Bonner, ex portiere della nazionale irlandese e del Celtic, di invitare McGeady a giocare per l'Irlanda Under-15. Bonner, originario dei Rosses nel Donegal, conosceva bene le origini irlandesi dei nonni paterni di McGeady, che erano della gaeltacht di Gaoth Dobhair.[18][19][20] McGeady accettò l'offerta ed entrò nel sistema giovanile irlandese. Fu poi chiamato da una selezione scozzese under-16, ma lo stesso rifiutò, sostenendo di aver ormai scelto di far parte del sistema irlandese e nonostante i tentativi vani di persuaderlo a cambiare idea dell'allora tecnico della Scozia Berti Vogts.[16][18] Questa decisione ha portato a molti malumori in Scozia, in particolare tra i tifosi dei Rangers che hanno cominciato a cantargli that wee traitor from Castlemilk ("quel piccolo traditore di Castlemilk") sulle note di una controversa canzone della carestia irlandese.[21]

McGeady ha fatto il suo debutto ufficiale con la nazionale maggiore irlandese il luglio 2004 contro la Giamaica. Da allora ha collezionato più di 40 presenze in nazionale, convocato regolarmente anche dal successivo commissario tecnico Giovanni Trapattoni. Ha perso il posto da titolare durante il turno qualificatorio ai Mondiali del 2010.[22]

Il 26 marzo 2011 McGeady ha segnato il suo primo gol per i green all'Aviva Stadium contro la Macedonia nel turno di qualificazione ad UEFA Euro 2012, contribuendo alla vittoria irlandese per 2-1.[23] Il 7 ottobre 2011, ha segnato un altro gol per il definitivo 2-0 contro Andorra.[24]. McGeady è stato convocato da Trapattoni per gli Europei 2012 in Polonia ed Ucraina.[25]. Nonostante la disastrosa campagna irlandese nella competizione, McGeady ha contribuito alla realizzazione dell'unico gol della squadra contro la Croazia, battendo il calcio di punizione poi sfruttato da Sean St Ledger che ha segnato il momentaneo 1-1 contro la Croazia, match finito poi per 3-1 in favore della nazionale balcanica.[26]

Il 7 settembre 2014, McGeady ha segnato entrambi i gol contro la Georgia risultando determinante nell'importante vittoria in trasferta per 2-1, ottenuta all'esordio nel turno qualificatorio per Euro 2016. Il secondo, decisivo, gol segnato allo scadere è stato realizzato effettuando la nota McGeady Spin all'interno dell'area georgiana e concludendo con un tiro in porta sotto all'incrocio dei pali.[27]

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[28]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Celtic SPL 4 1 SC+CdL 0 0 UCL+CU 0 0 - - - 4 1
2004-2005 SPL 27 4 SC+CdL 5+2 0+1 UCL 3 0 - - - 37 5
2005-2006 SPL 20 4 SC+CdL 1+2 0 UCL+CU 1[29]+0 0 - - - 24 4
2006-2007 SPL 34 5 SC+CdL 4+2 0 UCL 6 0 - - - 46 5
2007-2008 SPL 36 7 SC+CdL 4+1 0 UCL 10[30] 1 - - - 51 8
2008-2009 SPL 29 3 SC+CdL 3+4 1+2 UCL 4 1 - - - 40 7
2009-2010 SPL 35 7 SC+CdL 4+2 0 UCL+UEL 4[29]+5 0 - - - 50 7
Totale Celtic 185 31 34 4 33 2 - - - 252 37
2010   Spartak Mosca PL 11 2 KR 0 0 UCL+UEL 6+6 0+1 - - - 23 3
2011-2012 PL 31 3 KR 3 1 UEL 0 0 - - - 34 4
2012-2013 PL 17 5 KR 1 0 UCL 5[31] 0 - - - 23 5
2013-gen. 2014 PL 13 1 KR 0 0 UEL 0 0 - - - 13 1
Totale Spartak Mosca 72 11 4 1 17 1 - - 93 13
gen.-giu. 2014   Everton PL 16 0 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 18 0
2014-2015 PL 16 1 FACup+CdL 2+1 0 UEL 5 0 - - - 24 1
2015-gen. 2016 PL 0 0 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 1 0
Totale Everton 32 1 6 0 5 0 - - 43 1
gen.-giu. 2016   Sheffield Weds FLC 13 1 FACup+CdL - - - - - - - - 13 1
2016-2017   Preston N.E FLC 34 8 FACup+CdL 1+0 0 - - - - - - 35 8
2017-2018   Sunderland FLC 20 5 FACup+CdL 0+2 0 - - - - - - 22 5
Totale carriera 356 57 47 5 55 3 - - 458 65

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Irlanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-6-2004 Londra Irlanda   1 – 0   Giamaica Amichevole -   82’
16-11-2004 Dublino Irlanda   1 – 0   Croazia Amichevole -   90’
9-2-2005 Dublino Irlanda   1 – 0   Portogallo Amichevole -   83’
24-5-2006 Dublino Irlanda   0 – 1   Cile Amichevole -   53’
16-8-2006 Dublino Irlanda   0 – 4   Paesi Bassi Amichevole -
2-9-2006 Stoccarda Germania   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2008 -   77’
7-10-2006 Nicosia Cipro   5 – 2   Irlanda Qual. Euro 2008 -   80’
15-11-2006 Dublino Irlanda   5 – 0   San Marino Qual. Euro 2008 -   63’
24-3-2007 Dublino Irlanda   1 – 0   Galles Qual. Euro 2008 -   89’
28-3-2007 Dublino Irlanda   1 – 0   Slovacchia Qual. Euro 2008 -   87’
22-8-2007 Aarhus Danimarca   0 – 4   Irlanda Amichevole -
8-9-2007 Bratislava Slovacchia   2 – 2   Irlanda Qual. Euro 2008 -   61’
12-9-2007 Praga Rep. Ceca   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2008 -   62’
13-10-2007 Dublino Irlanda   0 – 0   Germania Qual. Euro 2008 -   80’
17-10-2007 Dublino Irlanda   1 – 1   Cipro Qual. Euro 2008 -   63’
17-11-2007 Cardiff Galles   2 – 2   Irlanda Qual. Euro 2008 -
6-2-2008 Dublino Irlanda   0 – 1   Brasile Amichevole -
29-5-2008 Londra Irlanda   1 – 0   Colombia Amichevole -
20-8-2008 Oslo Norvegia   1 – 1   Irlanda Amichevole -   69’
6-9-2008 Magonza Georgia   1 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -   88’
10-9-2008 Podgorica Montenegro   0 – 0   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Dublino Irlanda   1 – 0   Cipro Qual. Mondiali 2010 -   90’
11-2-2009 Dublino Irlanda   2 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2010 -
28-3-2009 Dublino Irlanda   1 – 1   Bulgaria Qual. Mondiali 2010 -   90’
29-5-2009 Londra Nigeria   1 – 1   Irlanda Amichevole -   46’
6-6-2009 Sofia Bulgaria   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -   71’
12-8-2009 Limerick Irlanda   0 – 3   Australia Amichevole -   81’
5-9-2009 Nicosia Cipro   1 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -   67’
10-10-2009 Dublino Irlanda   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2010 -   78’
14-11-2009 Dublino Irlanda   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2010 -   76’
18-11-2009 Parigi Francia   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2010 -   107’
2-3-2010 Londra Irlanda   0 – 2   Brasile Amichevole -   57’
3-9-2010 Yerevan Armenia   0 – 1   Irlanda Qual. Euro 2012 -   68’
7-9-2010 Dublino Irlanda   3 – 1   Andorra Qual. Euro 2012 -
8-10-2010 Dublino Irlanda   2 – 3   Russia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Žilina Slovacchia   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Dublino Irlanda   1 – 2   Norvegia Amichevole -   46’
26-3-2011 Dublino Irlanda   2 – 1   Macedonia Qual. Euro 2012 1
29-3-2011 Dublino Irlanda   2 – 3   Uruguay Amichevole -   78’
4-6-2011 Skopje Macedonia   0 – 2   Irlanda Qual. Euro 2012 -
2-9-2011 Dublino Irlanda   0 – 0   Slovacchia Qual. Euro 2012 -   85’
6-9-2011 Mosca Russia   0 – 0   Irlanda Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Andorra la Vella Andorra   0 – 2   Irlanda Qual. Euro 2012 1
11-10-2011 Dublino Irlanda   2 – 1   Armenia Qual. Euro 2012 -   66’   67’
11-11-2011 Tallinn Estonia   0 – 4   Irlanda Qual. Euro 2012 -
15-11-2011 Dublino Irlanda   1 – 1   Estonia Qual. Euro 2012 -   59’
29-2-2012 Dublino Irlanda   1 – 1   Rep. Ceca Amichevole -   79’
26-5-2012 Dublino Irlanda   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   46’
4-6-2012 Budapest Ungheria   0 – 0   Irlanda Amichevole -
10-6-2012 Poznań Croazia   3 – 1   Irlanda Euro 2012 - 1º turno -   54’
14-6-2012 Danzica Irlanda   0 – 4   Spagna Euro 2012 - 1º turno -
18-6-2012 Poznań Italia   2 – 0   Irlanda Euro 2012 - 1º turno -   65’
15-8-2012 Belgrado Serbia   0 – 0   Irlanda Amichevole -   79’
7-9-2012 Astana Kazakistan   1 – 2   Irlanda Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Dublino Irlanda   4 – 1   Oman Amichevole -   70’
12-10-2012 Dublino Irlanda   1 – 6   Germania Qual. Mondiali 2014 -   69’
16-10-2012 Tórshavn Fær Øer   1 – 4   Irlanda Qual. Mondiali 2014 -
29-5-2013 Londra Inghilterra   1 – 1   Irlanda Amichevole -   68’
2-6-2013 Dublino Irlanda   4 – 0   Georgia Amichevole -   65’
7-6-2013 Dublino Irlanda   3 – 0   Fær Øer Qual. Mondiali 2014 -   77’
15-10-2013 Dublino Irlanda   3 – 1   Kazakistan Qual. Mondiali 2014 -   75’
15-11-2013 Dublino Irlanda   3 – 0   Lettonia Amichevole 1   72’
19-11-2013 Poznań Polonia   0 – 0   Irlanda Amichevole -   63’
5-3-2014 Dublino Irlanda   1 – 2   Serbia Amichevole -   73’
25-5-2014 Dublino Irlanda   1 – 2   Turchia Amichevole -   66’
31-5-2014 Londra Italia   0 – 0   Irlanda Amichevole -
6-6-2014 Chester Costa Rica   1 – 1   Irlanda Amichevole -   68’
10-6-2014 East Rutherford Irlanda   1 – 5   Portogallo Amichevole -   75’
3-9-2014 Dublino Irlanda   2 – 0   Oman Amichevole -   59’
8-9-2014 Tbilisi Georgia   1 – 2   Irlanda Qual. Euro 2016 2
11-10-2014 Dublino Irlanda   7 – 0   Gibilterra Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Gelsenkirchen Germania   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -
14-11-2014 Glasgow Scozia   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2016 -   15’
18-11-2014 Dublino Irlanda   4 – 1   Stati Uniti Amichevole -   59’   90’
29-3-2015 Dublino Irlanda   1 – 1   Polonia Qual. Euro 2016 -   68’
7-6-2015 Dublino Irlanda   0 – 0   Inghilterra Amichevole -
4-9-2015 Loulé Gibilterra   0 – 4   Irlanda Qual. Euro 2016 -   77’
11-10-2015 Varsavia Polonia   2 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -   58’
13-11-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -   86’
25-3-2016 Dublino Irlanda   1 – 0   Svizzera Amichevole -   61’
29-3-2016 Dublino Irlanda   2 – 2   Slovacchia Amichevole -   73’
31-5-2016 Cork Irlanda   1 – 2   Bielorussia Amichevole -   75’
13-6-2016 Saint-Denis Irlanda   1 – 1   Svezia Euro 2016 - 1º turno -   85’
18-6-2016 Bordeaux Belgio   3 – 0   Irlanda Euro 2016 - 1º turno -   71’
22-6-2016 Lilla Italia   0 – 1   Irlanda Euro 2016 - 1º turno -   70’
12-11-2016 Vienna Austria   0 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2018 -   85’
24-3-2017 Dublino Irlanda   0 – 0   Galles Qual. Mondiali 2018 -   80’   90+1’
28-3-2017 Dublino Irlanda   0 – 1   Islanda Amichevole -   73’
4-6-2017 Dublino Irlanda   3 – 1   Uruguay Amichevole -   60’
11-6-2017 Dublino Irlanda   1 – 1   Austria Qual. Mondiali 2018 -   77’
2-9-2017 Tbilisi Georgia   1 – 1   Irlanda Qual. Mondiali 2018 -   61’
6-10-2017 Dublino Irlanda   2 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2018 -   79’
14-11-2017 Dublino Irlanda   1 – 5   Danimarca Qual. Mondiali 2018 -   46’
Totale Presenze (7º posto) 93 Reti 5

Numeri di magliaModifica

  • Ai tempi del Celtic indossava la maglia numero 46.
  • Trasferitosi a Mosca, ha indossato per il primo anno la maglia numero 64, successivamente la 8.
  • All'Everton ha indossato il numero 7.
  • In nazionale è solito usare la maglia numero 7.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Celtic: 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008
Celtic: 2005, 2007
Celtic: 2006, 2009

IndividualeModifica

  • Celtic FC Young Player of the Year (2005, 2006, 2007)
  • Celtic FC Fans Player of the Year (2008)
  • Celtic FC Players' Player of the Tear (2008, 2010)
  • Giocatore dell'anno della SPFA (2008)
  • Miglior giovane dell'anno della SPFA (2008)
  • BBC Sportsound Player of the Year (2008)
  • Clydesdale Bank Young Player of the Year (2008)
  • Scottish Premier League Player of the Month (5)
  • Scottish Premier League Young Player of the Month (6)
  • Eircom Republic of Ireland Young Player of the Year (2008)

NoteModifica

  1. ^ Nel calcio la veronica è un movimento sul pallone atto a sbilanciare l'avversario che si intende dribblare, caratterizzato da una rotazione a 180 o 360 gradi del corpo
  2. ^ (EN) McGeady's Skills Transformed onto FIFA 09, Celtic-mad.co.uk. URL consultato il 4 luglio 2010.
  3. ^ (EN) McGeady's dribbling tips, Uefa.com.
  4. ^ Chick Young's View BBC Sport (11 February 2008)
  5. ^ http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=204383 Aston Villa, quattro irlandesi per la prossima stagione
  6. ^ http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=193063 Sunderland, si pensa a McGeady
  7. ^ http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=208801 Birmingham, duello col Spartak per McGeady
  8. ^ Aiden McGeady allo Spartak Mosca, Tutto mercato web.
  9. ^ McGeady allo Spartak, il quarto trasferimento più oneroso del calcio russo[collegamento interrotto], UA Football..
  10. ^ McGeady dal Celtic allo Spartak, UEFA.com.
  11. ^ Aiden: I had to get out of Glasgow | The Sun |Home Scotland|Scottish Sport|SPL, su thescottishsun.co.uk. URL consultato il 19 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2015).
  12. ^ McGeady nets first goal for Spartak, GreenScene.me.
  13. ^ (RU) 33 ЛУЧШИХ ФУТБОЛИСТА РОССИИ 2010 - Российский Футбольный Союз, rfs.ru (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2011).
  14. ^ (EN) James Vaughan & Aiden McGeady: Black Cats sign Bury striker and Preston winger, in BBC Sport, 13 luglio 2017. URL consultato il 13 giugno 2018.
  15. ^ Il Sunderland sprofonda: seconda retrocessione consecutiva, ora è in League One - ITA Sport Press, in ITA Sport Press, 22 aprile 2018. URL consultato il 13 giugno 2018.
  16. ^ a b Who's to blame in sorry tale of the one that got away? Sunday Herald, 2 May 2004
  17. ^ Bhoy who would be king Times Online, 4 April 2004
  18. ^ a b The Big Interview: Aiden McGeady Sunday Times, 1 May 2005
  19. ^ St Anthony, Well Done Aiden McGeady, in celticunderground, 12 novembre 2011. URL consultato il 3 giugno 2012.
    «Aiden with dual Scots-Irish nationality and had we became professional footballers we would have had a similarly difficult decision to make.».
  20. ^ Hal LaRoux, McGeady To Juventus?, in balls, 10 marzo 2011. URL consultato il 3 giugno 2012.
    «Aiden has obtained an Irish passport because of his grandfather in the military».
  21. ^ The Racist Famine song, su wearenotthepeople.blogspot.co.uk.
  22. ^ McGeady furthers his footballing education, Irish Independent, 22 agosto 2010. URL consultato il 22 agosto 2010 (archiviato il 24 agosto 2010).
  23. ^ Rep of Ireland 2–1 Macedonia, in BBC Sport, 26 marzo 2010. URL consultato il 29 marzo 2011.
  24. ^ Republic on course for Euro 2012, in skysports.com, SkySports, 7 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2011).
  25. ^ Euro 2012 squad, in irishtimes.com, 8 maggio 2012.
  26. ^ Owen Phillips, Euro 2012: Republic of Ireland 1-3 Croatia, BBC Sport, 10 giugno 2012. URL consultato il 7 settembre 2014.
  27. ^ Philip Quinn, Georgia 1-2 Republic of Ireland: Aiden McGeady scores twice as Martin O'Neill's men secure late win in first Euro 2016 qualifier, Mail Online, 7 settembre 2013. URL consultato il 7 settembre 2014.
  28. ^ (EN) Martin O'Neill names EURO 2016 squad, fai.ie, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  29. ^ a b Nei turni preliminari.
  30. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  31. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica