Aleksandr Kokorin

calciatore russo
Aleksandr Kokorin
Zenit-Slavia Pr (5).jpg
Kokorin con lo Zenit San Pietroburgo nel 2018
Nazionalità Russia Russia
Altezza 184 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Fiorentina
Carriera
Giovanili
2000-2008Lokomotiv Mosca
Squadre di club1
2008-2016Dinamo Mosca171 (41)
2016-2020 Zenit San Pietroburgo62 (17)
2020Soči10 (7)
2020-2021Spartak Mosca8 (2)
2021-Fiorentina4 (0)
Nazionale
2008-2009Russia Russia U-191 (1)
2009-2013Russia Russia U-2118 (8)
2011-2017Russia Russia48 (12)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 maggio 2021

Aleksandr Aleksandrovič Kokorin (in russo: Александр Александрович Кокорин?; Mosca, 19 marzo 1991) è un calciatore russo, attaccante della Fiorentina.

BiografiaModifica

Nato col cognome Kartashov, ha cambiato poi il suo cognome in Kokorin a seguito del secondo matrimonio della madre, prendendo così il cognome del patrigno.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Kokorin è un attaccante di movimento, che dà il meglio di sé giocando dietro una punta di peso, ma che può giocare anche come ala destra.[2] Dotato di grande tecnica, agilità e atletismo, è abilissimo nel gioco palla a terra e nello stretto grazie alla sua notevole velocità.[1][2] Giocatore di classe, è in possesso di notevole agilità e fiuto per il gol, oltre a essere un buon assist-man.[2][3] Dispone anche di un'ottima prestanza fisica oltre a essere abile a giocare fronte e spalle alla porta.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli inizi alla Lokomotiv Mosca e il passaggio alla Dinamo MoscaModifica

Aleksandr muove i primi passi in un piccolo paese russo, Valujki, vicino al confine con l'Ucraina, sotto la supervisione di suo padre. Fin da bambino gli viene imposto di praticare boxe insieme al calcio.[4] All'età di 9 anni Alexander parte per la capitale russa per sostenere un provino per lo Spartak (con la società capitolina a cui è stato segnalato Kokorin dall'insegnante di educazione fisica del villaggio vicino al suo),[1] il provino va bene ma la società dice che è ancora troppo presto per inserirlo nel proprio settore giovanile.[1] La Lokomotiv, l'altra squadra moscovita, decide di ingaggiare Kokorin, nonostante Kokorin avesse 3 anni in meno rispetto agli standard del club (14).[1][2] Lì Kokorin trascorre otto anni, durante i quali vince ripetutamente le classifiche cannonieri delle varie categorie.

 
Kokorin con la maglia della Dinamo Mosca nel 2012.

Nel gennaio del 2008 si trasferisce alla Dinamo Mosca, firma un contratto triennale. Il suo esordio in una partita ufficiale arriva nella 24ª giornata della Premier Liga, l'attaccante ancora diciassettenne segna la rete decisiva nella partita contro il Saturn, finita 2-1, diventando il più giovane giocatore a segnare un gol per Dinamo nella Premier League russa (17 anni 199 giorni).[1][4] Ha segnato il gol decisivo nel match vinto 1-0 ai danni della Lokomotiv Mosca alla sua seconda apparizione da titolare il 3 novembre 2008.[4]

Si ripeterà un mese più tardi, proprio contro la Lokomotiv, rete che decreterà il successo dei suoi nuovi compagni di squadra.

Il 29 luglio del 2009, ha segnato il gol della vittoria per 1-0 contro il Celtic nella gara di andata del terzo turno preliminare della UEFA Champions League a Glasgow. Il 2010 è un anno critico dato che non trova il gol e riceve numerose critiche dalla stampa russa e dai suoi tifosi.

La piccola parentesi AnzhiModifica

Il 4 luglio 2013 passa all'Anzhi in cambio di € 19 milioni ma a causa del ridimensionamento economico in corso nella società del Daghestan il 15 agosto seguente ritorna alla Dinamo Mosca per la medesima cifra.[4]

Zenit San Pietroburgo ed il prestito al SočiModifica

Dopo qualche stagione non felicissima passata più tra bassi che alti il 30 gennaio 2016 passa allo Zenit San Pietroburgo[5] per provare a riscattarsi.[6] Trova la prima presenza nella partita Benfica-Zenit, valida per l'andata degli ottavi di finale di Champions League, finita 1-0 per i portoghesi. Il 2 maggio 2016 conquista la Coppa di Russia 2015-2016, il suo primo trofeo in carriera, siglando anche uno dei 4 goal con cui lo Zenit sconfigge il CSKA Mosca. Il 24 agosto 2017 consente allo Zenit di qualificarsi all'Europa League segnando una doppietta nel preliminare vinto 2-0 contro gli olandesi dell'Utrecht, consentendo ai russi di rimontare la sconfitta dell'andata (1-0).[7] Nel marzo 2018 durante la partita di UEFA Europa League contro il RB Lipsia, riporta un grave infortunio subendo la distorsione con rottura dei legamenti del ginocchio destro, costringendolo tuttavia ad uno stop forzato di almeno sei mesi e di conseguenza a saltare così il mondiale in Russia.[8] In questa stagione ha segnato 19 reti in 35 partite tra campionato e coppe, vivendo il picco nella sua avventura con il club.[1]

Dopo essere rimasto fuori per quasi tutta la stagione 2018-2019 per via della detenzione in carcere (con lo Zenit che si è dissociato con un duro comunicato dai suoi comportamenti),[9] il 17 settembre 2019 prolunga il suo contratto con lo Zenit sino al 2020.[10][11]

Il 22 gennaio 2020 il Professional'nyj Futbol'nyj Klub Soči, attraverso i propri canali ufficiali di informazione, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo per l’arrivo del calciatore.[12] L’attaccante è stato prelevato dallo Zenit San Pietroburgo con la formula del prestito fino al termine della stagione.[12] Alla sua prima presenza stagionale dopo più di un anno, ha giocato per tutti i novanta minuti, segnando il gol del momentaneo pareggio per la sua squadra. L'11 marzo, nella partita vinta contro l'Orenburg sigla la sua prima doppietta con la maglia del Soči, dimostrandosi decisivo per la squadra in lotta per non retrocedere. Il 19 giugno alla ripresa del campionato russo dopo lo stop prolungato causato dalla pandemia di COVID-19, realizza la sua prima tripletta in campionato nella controversa partita vinta 10-1 contro l'FK Rostov (squadra che era decimata da sei positività al COVID-19).[13] Il 1º luglio su calcio di rigore al minuto 92, regala il pari alla sua squadra nella partita contro il Futbol'nyj Klub Dinamo Moskva, club che lo lanciò nel grande calcio russo 12 anni prima. Concluderà la sua esperienza con il Soči con un bottino di 7 reti e 2 assist in 10 partite, riuscendo a salvare la squadra da una retrocessione quasi certa prima del suo arrivo.[3]

L'approdo allo Spartak MoscaModifica

Conclusa la sua esperienza in prestito al Soči, il 2 agosto 2020 lo Spartak Mosca, con un comunicato ufficiale, annuncia il suo ingaggio con un accordo di tre anni, più uno di opzione, dopo essere rimasto svincolato dallo Zenit San Pietroburgo.[14] Il 17 ottobre 2020, alla quarta presenza stagionale con la maglia dello Spartak, sigla la sua prima rete in campionato nella vittoria di 3-2 sul Futbol'nyj Klub Chimki.[15]

FiorentinaModifica

Il 21 gennaio 2021 Kokorin trova l'accordo per trasferirsi alla Fiorentina,[16] passando definitivamente ai viola sei giorni dopo a seguito del superamento delle visite mediche.[17] Esordisce con i viola il 5 febbraio seguente in occasione della sconfitta per 0-2 contro l'Inter sostituendo Dušan Vlahović al 73',[18] diventando il secondo russo a giocare per i toscani dopo Andrej Kančel'skis.[19]

NazionaleModifica

Kokorin entra a far parte dell'Under-21 nel 2009. Il debutto in nazionale avviene con un'amichevole contro la Grecia nel novembre 2011.

L'8 giugno 2012 esordisce agli Europei nella partita contro la Repubblica Ceca (4-1), subentrando all'84º minuto ad Alan Dzagoev. Ha giocato due partite a UEFA Euro 2012 la Russia non è riuscita a passare la fase a gironi.

Ha segnato il suo primo gol in nazionale l'11 settembre 2012, nelle qualificazioni al Mondiale 2014 contro Israele, partita vinta per 4-0 nello stadio Ramat Gan.

Il 2 giugno 2014, è stato incluso nella lista della nazionale russa del Mondiale 2014,[20] in cui ha segnato gol nell'ultimo incontro del girone pareggio per 1-1 con l'Algeria;[21] tuttavia il suo gol è stato superfluo in quanto il pari finale ha sancito l'eliminazione dei russi a scapito dei nordafricani.[21]

Kokorin ha segnato tre volte nelle qualificazioni all'Europeo 2016, stabilendo il posto della Russia a spese della Svezia (a cui ha segnato nel pareggio esterno in quel di Solna dell'11 ottobre 2014).

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[22] in cui la Russia viene eliminata al primo turno con Kokorin che delude come tutta la squadra.[23]

Successivamente non viene convocato per la Confederations Cup casalinga del 2017 per scelta tecnica dopo avere preso in giro il ct dei russi Stanislav Čerčesov,[24] e neppure per i Mondiali (anch'essi giocati in Russia) del 2018 per infortunio.[8][25]

ControversieModifica

Il 17 dicembre 2014 sono state pubblicate da un tabloid russo delle foto che ritraevano il giocatore in compagnia di due spogliarelliste. Queste immagini hanno suscitato forti critiche, dal momento che Kokorin all'epoca era fidanzato.[24][26]

Il 5 luglio 2016, a seguito dell'eliminazione della sua nazionale dagli Europei giocati in Francia, sono stati pubblicati dei video che ritraevano Kokorin e il compagno di nazionale Pavel Mamaev in una discoteca di Montecarlo.[27] Per questo motivo è stato multato di 250.000 € dallo Zenit e relegato temporaneamente nella squadra delle riserve.[28]

Il 9 ottobre 2018 è stato arrestato, ancora una volta insieme a Pavel Mamaev, per aver aggredito un funzionario pubblico in un ristorante a Mosca.[29][30] I filmati delle telecamere di sicurezza del ristorante hanno ritratto i due giocatori mentre tiravano una sedia addosso all'uomo apostrofandolo con insulti razzisti. Nonostante quanto accaduto, i due non si sono presentati all'interrogatorio.[31] Poche ore prima i due giocatori avevano inoltre aggredito un autista di Pervyj kanal, che ha subito danni cerebrali, una frattura al naso e diverse escoriazioni al viso. In seguito all'arresto i due giocatori hanno presentato ricorso ma sono rimasti incarcerati per due mesi in attesa di una sentenza definitiva.[32][33] L'8 maggio 2019 è stato condannato in via definitiva a 1 anno e 6 mesi di carcere, venendo rinchiuso nella struttura di Belgorod;[34] considerando il tempo già trascorso in detenzione preventiva, il giocatore doveva essere rilasciato il 14 dicembre 2019 ma il 17 settembre 2019 è uscito di prigione e ha firmato un contratto con lo Zenit.[11]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 23 maggio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008   Dinamo Mosca PL 7 2 KR 2 0 - - - - - - 9 2
2009 PL 24 2 KR 1 0 UCL+UEL 2[35]+2[36] 1[35]+0 - - - 29 3
2010 PL 24 0 KR 2 0 - - - - - - 26 0
2011-2012 PL 37 5 KR 4 2 - - - - - - 41 7
2012-2013 PL 22 10 KR 1 0 UEL 3[35] 3[35] - - - 26 13
2013-2014 PL 22 10 KR 1 0 - - - - - - 23 10
2014-2015 PL 27 8 KR 1 0 UEL 11[37] 2 - - - 39 10
2015-gen. 2016 PL 8 4 KR 2 1 - - - - - - 10 5
Totale Dinamo Mosca 171 41 14 3 18 6 - - 203 50
gen.-giu. 2016   Zenit San Pietroburgo PL 10 2 KR 2 1 UCL 2 0 SR - - 14 3
2016-2017 PL 27 5 KR 2 1 UEL 8 4 SR 1 0 38 10
2017-2018 PL 22 10 KR 0 0 UEL 13[38] 9[39] - - - 35 19
2018-2019 PL 3 0 KR 1 1 UEL 1 1 - - - 5 2
2019-gen. 2020 PL 0 0 KR 0 0 UCL 0 0 SR 0 0 0 0
Totale Zenit 62 17 5 3 24 14 1 0 92 34
gen.-lug. 2020   Soči PL 10 7 KR - - - - - - - - 10 7
2020-gen. 2021   Spartak Mosca PL 8 2 KR 2 0 - - - - - - 10 2
gen.-giu. 2021   Fiorentina A 4 0 CI - - - - - - - - 4 0
Totale carriera 254 67 21 6 42 20 1 0 318 93

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-2011 Il Pireo Grecia   1 – 1   Russia Amichevole -   46’
29-2-2012 Copenaghen Danimarca   0 – 2   Russia Amichevole -   46’
25-5-2012 Mosca Russia   1 – 1   Uruguay Amichevole -   77’
29-5-2012 Nyon Lituania   0 – 0   Russia Amichevole -   46’
1-6-2012 Zurigo Italia   0 – 3   Russia Amichevole -   85’
8-6-2012 Breslavia Russia   4 – 1   Rep. Ceca Euro 2012 - 1º turno -   84’
15-8-2012 Mosca Russia   1 – 1   Costa d'Avorio Amichevole -   46’
7-09-2012 Mosca Russia   2 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2014 -   58’
11-09-2012 Ramat Gan Israele   0 – 4   Russia Qual. Mondiali 2014 1   78’
12-10-2012 Mosca Russia   1 – 0   Portogallo Qual. Mondiali 2014 -   90’
16-10-2012 Mosca Russia   1 – 0   Azerbaigian Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Krasnodar Russia   2 – 2   Stati Uniti Amichevole -   52’  67’
25-03-2013 Londra Russia   1 – 1   Brasile Amichevole -   46’
6-9-2013 Kazan' Russia   4 – 1   Lussemburgo Qual. Mondiali 2014 2   46’
10-9-2013 San Pietroburgo Russia   3 – 1   Israele Qual. Mondiali 2014 1   77’
11-10-2013 Luxembourg Lussemburgo   0 – 4   Russia Qual. Mondiali 2014 -   46’
15-10-2013 Baku Azerbaigian   1 – 1   Russia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Dubai Russia   1 – 1   Serbia Amichevole -
5-3-2014 Krasnodar Russia   2 – 0   Armenia Amichevole 1   63’
26-5-2014 San Pietroburgo Russia   1 – 0   Slovacchia Amichevole -   75’
31-5-2014 Oslo Norvegia   1 – 1   Russia Amichevole -
6-6-2014 Mosca Russia   2 – 0   Marocco Amichevole -   56’
18-6-2014 Cuiabá Russia   1 – 1   Corea del Sud Mondiali 2014 - 1º turno -
22-6-2014 Rio de Janeiro Belgio   1 – 0   Russia Mondiali 2014 - 1º turno -
26-6-2014 Curitiba Algeria   1 – 1   Russia Mondiali 2014 - 1º turno 1
8-9-2014 Chimki Russia   4 – 0   Liechtenstein Qual. Euro 2016 -
11-10-2014 Solna Svezia   1 – 1   Russia Qual. Euro 2016 1
15-11-2014 Vienna Austria   1 – 0   Russia Qual. Euro 2016 -
18-11-2014 Budapest Ungheria   1 – 2   Russia Amichevole -   46’
27-3-2015 Podgorica Montenegro   0 – 3   Russia Qual. Euro 2016 -   66’
7-6-2015 Mosca Russia   4 – 2   Bielorussia Amichevole 1   61’
14-6-2015 Mosca Russia   0 – 1   Austria Qual. Euro 2016 -   80’
5-9-2015 Mosca Russia   1 – 0   Svezia Qual. Euro 2016 -
8-9-2015 Vaduz Liechtenstein   0 – 7   Russia Qual. Euro 2016 1
9-10-2015 Chișinău Moldavia   1 – 2   Russia Qual. Euro 2016 -
12-10-2015 Mosca Russia   2 – 0   Montenegro Qual. Euro 2016 1
29-3-2016 Parigi Francia   4 – 2   Russia Amichevole 1   36’  80’
1-6-2016 Innsbruck Rep. Ceca   2 – 1   Russia Amichevole 1   64’
5-6-2016 Monaco Serbia   1 – 1   Russia Amichevole -
11-6-2016 Marsiglia Inghilterra   1 – 1   Russia Euro 2016 - 1º turno -
15-6-2016 Lilla Russia   1 – 2   Slovacchia Euro 2016 - 1º turno -   75’
20-6-2016 Tolosa Russia   0 – 3   Galles Euro 2016 - 1º turno -
10-11-2016 Doha Qatar   2 – 1   Russia Amichevole -
15-11-2016 Groznyj Russia   1 – 0   Romania Amichevole -
7-10-2017 Mosca Russia   4 – 2   Russia Amichevole -
10-10-2017 Kazan' Russia   1 – 1   Iran Amichevole -
11-11-2017 Mosca Russia   0 – 1   Argentina Amichevole -   82’
14-11-2017 San Pietroburgo Russia   3 – 3   Spagna Amichevole -   62’
Totale Presenze 48 Reti 12
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-2-2009 - Bielorussia Under-21   3 – 1   Russia Under-21 Amichevole -   33’
1-4-2009 Krasnodar Russia Under-21   4 – 0   Andorra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -   40’
9-6-2009 Tórshavn Fær Øer Under-21   1 – 0   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -   38’
5-9-2009 Liepāja Lettonia Under-21   0 – 4   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -   75’
8-9-2009 Andorra la Vella Andorra Under-21   0 – 4   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -   51’
10-10-2009 Mosca Russia Under-21   2 – 0   Fær Øer Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -   84’
14-10-2009 Mosca Russia Under-21   3 – 1   Moldavia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 2
14-11-2009 Tiraspol Moldavia Under-21   0 – 3   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -
16-11-2010 Le Mans Francia Under-21   0 – 1   Russia Under-21 Amichevole -   90+1’
9-2-2011 - Ucraina Under-21   0 – 3   Russia Under-21 Amichevole -   42’  46’
26-3-2011 Marbella Russia Under-21   7 – 3   Guinea Under-21 Amichevole 1   71’
29-3-2011 Marbella Russia Under-21   8 – 0   Azerbaigian Under-21 Amichevole -   46’
13-4-2011 Padova Italia Under-21   2 – 0   Russia Under-21 Amichevole -
5-6-2011 Soria Spagna Under-21   1 – 1   Russia Under-21 Amichevole -   46’
10-8-2011 Nižnij Novgorod Russia Under-21   2 – 1   Russia Under-21 Amichevole -
6-9-2011 - Polonia Under-21   0 – 2   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 1   81’
7-10-2011 Tiraspol Moldavia Under-21   0 – 6   Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 3
14-11-2011 Mosca Russia Under-21   2 – 1   Portogallo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 1
Totale Presenze 18 Reti 8

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Zenit S. Pietroburgo: 2015-2016
Zenit S. Pietroburgo: 2016
Zenit: 2018-2019

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h La scommessa Kokorin, su ultimouomo.com, 28 gennaio 2021. URL consultato il 5 marzo 2021.
  2. ^ a b c d Stefano Chioffi, Kokorin, la sorpresa di Capello in Brasile, in Corriere dello Sport, 22 gennaio 2014. URL consultato il 16 dicembre 2015.
  3. ^ a b Salvatore Riggio, Le pistole, le spogliarelliste e il carcere: ecco chi è Kokorin, neoacquisto della Fiorentina, su Corriere della Sera, 21 gennaio 2021. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  4. ^ a b c d Dal carcere in Russia per omicidio alla Fiorentina di Prandelli, su ilfattoquotidiano.it, 23 gennaio 2021. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  5. ^ (RU) Зенит и Динамо достигли договоренности о трансфере Жиркова и Кокорина - новости на официальном сайте ФК Зенит, su fc-zenit.ru. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  6. ^ (RU) Sevastian Terletsky, Александр Кокорин перешел в "Зенит", in Izvestija, 30 gennaio 2016. URL consultato il 31 gennaio 2016.
  7. ^ Milan, esperimenti e qualificazione. Fuori l'Ajax, in la Repubblica, 25 agosto 2017, p. 42. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  8. ^ a b Russia, Kokorin Ko, niente Mondiali, su ansa.it, 16 marzo 2018. URL consultato il 27 marzo 2019.
  9. ^ (RU) Заявление футбольного клуба «Зенит», su fc-zenit.ru, 9 ottobre 2018. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  10. ^ (RU) Адвокат: Кокорин заключил новый контракт с "Зенитом", su rsport.ria.ru, 17 settembre 2019. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  11. ^ a b Kokorin esce dal carcere, lo Zenit lo ingaggia, su sport.sky.it. URL consultato l'11 settembre 2020.
  12. ^ a b (RU) Александр Кокорин присоединится к «Сочи», su pfcsochi.ru, 21 gennaio 2020. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  13. ^ Rostov in quarantena, in campo i giovani: perdono 10-1 col Sochi, su goal.com. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  14. ^ (RU) Александр Кокорин стал игроком «Спартака», su en.spartak.com, 2 agosto 2020. URL consultato il 3 agosto 2020.
  15. ^ (RU) Anatoliy Romanov, Первый гол Кокорина и дебют Мозеса. «Спартак» играл тайм, но этого хватило для победы, su championat.com. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  16. ^ (RU) «Спартак» и «Фиорентина» договорились о трансфере Кокорина, su spartak.com, 21 gennaio 2021. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  17. ^ KOKORIN E’ UN CALCIATORE DELLA FIORENTINA. ALLE 17.00 LA PRESENTAZIONE, su acffiorentina.com, 27 gennaio 2021.
  18. ^ Fiorentina vs Inter 0-2: (30' Barella, 51' Perisic), su acffiorentina.com, 5 febbraio 2021. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  19. ^ Serie A, Fiorentina-Inter 0-2: nerazzurri in vetta con Barella e Perisic, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  20. ^ Mondiali 2014, in la Repubblica, 5 giugno 2014, p. 28. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  21. ^ a b Enrico Sisti, L'Algeria manda Capello in fallimento, in La Repubblica, 27 giugno 2014, p. 50. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  22. ^ (RU) Состав сборной России на ЕВРО-2016, su rfs.ru, 21 maggio 2016. URL consultato il 26 maggio 2016.
  23. ^ Andrea Sorrentino, Ultrà in strada e in politica il caso hooligans divampa poi Hamsik batte la Russia, in la Repubblica, 16 giugno 2016, p. 46. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  24. ^ a b Salvatore Riggio, Kokorin-Fiorentina: chi è il bad boy russo, nuovo acquisto viola, una vita tra carcere, pistole e spogliarelliste, su Corriere della Sera, 21 gennaio 2021. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  25. ^ Russia, follia Kokorin e Mamaev: picchiano un funzionario pubblico, rischiano il carcere, su repubblica.it, 9 ottobre 2018. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  26. ^ Russia, scandalo “hot” per Kokorin: foto piccanti con due spogliarelliste, in Calcio Fanpage. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  27. ^ Russia, festa post-eliminazione, polemiche, in la Repubblica, 7 luglio 2016, p. 52. URL consultato il 21 gennaio 2021.
  28. ^ (EN) Aleksandr Kokorin fined & demoted by Zenit for shameful behaviour, su 101greatgoals.com, 5 luglio 2016. URL consultato il 10 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2018).
  29. ^ Russia, la follia di Kokorin e Mamaev: aggrediscono un funzionario statale in un bar, ora rischiano il licenziamento, su calciomercato.com, 9 ottobre 2018. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  30. ^ Russia, follia Mamaev-Kokorin. Aggredito un funzionario: interviene anche il Cremlino..., su gazzetta.it. URL consultato l'11 settembre 2020.
  31. ^ Capo della polizia russa: 'Kokorin non si è presentato all'interrogatorio, ora è ufficialmente un ricercato', su calciomercato.com, 10 ottobre 2018. URL consultato il 10 ottobre 2018.
  32. ^ Russia, Kokorin e Mamaev restano in carcere: ricorso respinto, su gianlucadimarzio.com. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  33. ^ Respinto il ricorso, Kokorin e Mamaev in carcere fino all'8 dicembre. La sentenza..., su alfredopedulla.com, 19 ottobre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2018.
  34. ^ Kokorin e Mamaev, partitella in carcere a Belgorod, su sport.sky.it. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  35. ^ a b c d Nei turni preliminari.
  36. ^ Nei play-off.
  37. ^ 3 presenze nei turni preliminari.
  38. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  39. ^ 3 reti nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica