Apri il menu principale


Il mucchio selvaggio (The Wild Bunch) è un film del 1969 diretto da Sam Peckinpah e interpretato da William Holden, Robert Ryan, Ernest Borgnine, Edmond O'Brien, Ben Johnson e Warren Oates.

Nel 1997 è risultato 80º nella lista dei 100 migliori film statunitensi di sempre dell'American Film Institute e nell'edizione aggiornata del 2007 è salito al 79º posto.[1][2] L'AFI lo ha inoltre posizionato al 6º posto nella Top 10 dei migliori western e al 69º posto tra i cento film più avvincenti del cinema americano.[3][4]

Nel 1999 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, in quanto giudicato "di rilevante significato estetico, culturale e storico",[5] e nel 2009 è entrato nella Film Hall of Fame della Online Film & Television Association.[6] È stato inoltre incluso nel 2012 tra i 75 film con il miglior montaggio dalla Motion Picture Editors Guild (al 23º posto) e nel 2019 tra i 100 film con la migliore fotografia dalla American Society of Cinematographers.[7][8]

TramaModifica

1913. Il bandito Pike Bishop e la sua banda svaligiano la banca della ferrovia. Un gruppo di tagliagole capeggiato da un ex appartenente al mucchio, ingaggiato da un dirigente della ferrovia, decima i fuorilegge e si lancia all'inseguimento dei superstiti. Dopo aver scoperto di essere caduti in una trappola (il bottino è costituito da semplici rondelle di acciaio), e sempre braccati dai loro inseguitori, sconfinano in Messico e raggiungono un villaggio dove vive la famiglia di un componente del mucchio. Alla testa di cinque uomini, Pike raggiunge poi la città messicana di Agua Verde, dove si trova l'esercito che combatte contro Pancho Villa. Il capo delle truppe, Mapache, auto-nominatosi generale, propone a Pike di impadronirsi di un carico di armi dell'esercito USA in cambio di diecimila dollari. L'impresa va a segno. Al momento della consegna delle armi, Mapache però si avvede che uno dei banditi ha rubato una cassa di armi per sé, proprio allo scopo di rifornire il suo villaggio sostenitore di Pancho Villa. Scatta automaticamente la tortura, e quindi l'omicidio. Per vendicare l'amico ucciso, Pike e gli altri ingaggiano una gigantesca sparatoria che raderà al suolo il villaggio.

AnalisiModifica

Non è solo un essenziale western, ma un lavoro fondamentale di violenza e abilità artistica che ha cambiato per sempre il panorama dei film. Ciò che il pubblico vide prima di The Wild Bunch, in brevi ma gloriose incursioni nella violenza come Bonnie e Clyde (1967), non fu nulla in confronto a ciò che videro dopo. Prima di The Wild Bunch, la violenza esisteva solo al completo servizio della trama, mai come motivo visivo in sé e per sé. Dopo The Wild Bunch, la violenza sul film diventerebbe qualcosa da coreografare, non diversamente da un numero musicale di Busby Berkeley, solo al rallentatore e con molti schizzi di sangue. Nelle stesse parole di Sam Peckinpah, "The Western è una cornice universale all'interno della quale è possibile parlare oggi", e The Wild Bunch è stato realizzato durante i turbolenti anni sessanta quando la guerra del Vietnam era al culmine.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Ma The Wild Bunch è essenziale per ragioni al di fuori delle sue conquiste artistiche. Ha rappresentato un nuovo senso di libertà e cambiamento cinematografico, emerso dopo la caduta del Codice di produzione e l'entrata in vigore del sistema di classificazione della Motion Picture Association of America. Il Wild Bunch era lì per testarlo e mostrare che un film pieno di violenza e volgarità poteva essere rilasciato e avere successo.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

The Wild Bunch ha anche demistificato il western. Walon Green, che ha co-scritto la sceneggiatura, ha dichiarato: "Mi sono sempre piaciuti i western, ma ho sempre pensato che fossero troppo eroici e glamour. Avevo letto abbastanza per sapere che Billy the Kid sparava alle persone nella parte posteriore della testa mentre stavano bevendo il caffè ". Sam Peckinpah non avrebbe potuto essere più d'accordo. Ciò è stato espresso magnificamente nell'indimenticabile sequenza del credito di apertura. I personaggi sono presentati alternativamente come personaggi viventi, che respirano colorati, cavalcando in città mascherati da una piccola unità militare, e poi, con ogni cornice di congelamento, come figure mitiche, incise in bianco e nero granuloso, che rappresentano un passato polveroso e senza legge. I crediti aumentano lentamente mentre gli uomini si avvicinano all'ufficio della ferrovia che intendono rapinare. Vediamo persino i loro aspiranti rapitori - cacciatori di taglie - in bilico sul tetto di un edificio adiacente. Quando i crediti finiscono, il leader del gruppo, Pike (William Holden) estrae la pistola e dice ai suoi uomini, "se si muovono, uccidili". Lo scontro a fuoco che segue non ricorda quasi nulla dagli occidentali che sono venuti prima, salvo i costumi e i cavalli. La violenza e il modo orribile in cui viene raggiunta la violenza (usando le persone come scudi; più astanti massacrati) hanno segnato anni di demistificazione. Peckinpah in seguito disse: "Non stavo cercando di fare un'epopea. Stavo cercando di raccontare una storia semplice su uomini cattivi in tempi diversi. Stavo cercando di fare alcuni commenti sulla violenza e sulle persone che vivono con la violenza".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Inoltre, The Wild Bunch è stato un saluto al genere, rendendo omaggio ai classici archetipi occidentali, come il vecchio tipo di cercatore brizzolato o gli uomini più vecchi e stanchi del mondo che continuano a combattere molto dopo la loro obsolescenza. Ma questa volta, più che mai, lo sporco, la sabbia e la sporcizia erano più enfatizzati, i colori, al di fuori del sangue, erano opachi, marroni e sporchi.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Lo stile cinematografico di Sam Peckinpah è diventato il modello per la violenza sullo schermo dopo che The Wild Bunch è stato rilasciato e le carriere di registi e sceneggiatori come Quentin Tarantino non possono essere immaginate senza l'influenza di Peckinpah o questo lavoro rivoluzionario.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

La demistificazione del film in Occidente è stata la sua più grande influenza culturale pop. Persino i grandi western di Sergio Leone avevano romanticizzato le nozioni di un uomo senza nome (Clint Eastwood nella trilogia dei Dollari) e il malvagio a sangue freddo (Henry Fonda in Once Upon a Time in the West, 1968). In The Wild Bunch non c'era romanticismo. I fuorilegge e coloro che li perseguitano sembrano indistinguibili eticamente. Tutto è polveroso e non ci sono colori audaci. L'ovest di Sam Peckinpah era un luogo molto reale dove uomini disperati conducevano vite disperate. Prima di The Wild Bunch, i western abitavano un universo più distinto tra bene e male. Dopo The Wild Bunch, è stato molto più difficile distinguere tra i due.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il film che ha marchiato Sam Peckinpah con il soprannome "Bloody Sam", The Wild Bunch (1969) è esploso nell'era in cui Bonnie e Clyde (1967) hanno ridefinito il ritratto della violenza sullo schermo in una grande produzione in studio con star del cinema glamour e ha portato un altro atteggiamento cinico e spettacolo assetato di sangue verso il paesaggio dei western americani. In effetti la sceneggiatura originale di Roy N. Sickner (uno stuntman nei western) e Walon Green è stata influenzata dal violento genere italiano noto come "gli spaghetti western". Nella loro storia, una banda brutale viene tesa un'imboscata durante una rapina e inseguita in Messico da un gruppo guidato da un ex membro della banda. Accettano di rubare fucili americani da un trasporto militare per un generale messicano, ma finiscono per affrontare il generale e il suo intero reggimento, combattendo fino alla morte nel tentativo disperato di salvare uno di loro. Il titolo è stato preso in prestito dal nome della banda guidata dai fuorilegge della vita reale Butch Cassidy e Sundance Kid, ma non avevano nulla in questo gruppo. La sceneggiatura era breve per lo sviluppo del personaggio e della narrazione e per le scene violente. Lee Marvin era interessato a interpretare Pike Bishop, leader del Wild Bunch - si era attaccato al progetto ancor prima che fosse inviato a Peckinpah - e lo studio vedeva il film come un altro film d'azione macho sulla falsariga dei precedenti film di Marvin The Professionals (1966) o The Dirty Dozen (1967). Peckinpah ha visto qualcosa di più e ha iniziato a riscrivere la sceneggiatura, arricchendo i personaggi, arricchendo le loro storie con la definizione di flashback e dando una base drammatica all'azione e allo spettacolo della violenza.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Non è esattamente un ritratto romantico dei fuorilegge dell'ovest - questi uomini sono assassini e ladri che non pensano a nulla di usare civili come ostaggio o copertura - eppure Peckinpah favorisce questi uomini rispetto alle spietate, ipocrite forze di legge e ordine come la "grondaia" trash "cacciatori di taglie che vedono i simboli del dollaro piuttosto che le persone e sparano a chiunque vada a caccia di armi: civili, impiegati delle ferrovie e persino soldati americani. La sua visione non nega mai la brutale realtà delle loro vite o delle loro azioni, ma riconosce la loro umanità sotto il fischio, così come i loro difetti. Pike è un uomo che professa un codice: "Quando ti schieri con un uomo, stai con lui", fa lezione alla sua banda "e se non riesci a farlo, sei come un animale!"; è un codice a cui non è riuscito a convivere con le proprie azioni e alla fine del film, affronta la propria ipocrisia e si propone di "farlo bene", con le sue stesse parole.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Peckinpah fu anche affascinato dal tramonto del selvaggio west, l'epoca in cui la frontiera si stava chiudendo di fronte all'insediamento delle pianure, l'introduzione dell'automobile e l'incursione dell'autostrada attraverso gli spazi aperti. Il suo primo western al tramonto, Ride the High Country (1962), parlava di cowboy veterani e uomini di legge che cercavano di mantenere la loro dignità mentre il loro stile di vita stava scomparendo e, nonostante la violenza del mondo dei campi minerari e delle città boom, rimane una delle più dolci evocazioni di Peckinpah a ovest. Non c'è niente di dolce in The Wild Bunch. Perfino l'idillio idealizzato nel villaggio messicano, un'oasi nel deserto sud-ovest imperdonabile dove la banda si ferma per riposare e leccarsi le ferite, rivela un popolo impoverito vittima di banditi che saccheggiano la campagna sotto la protezione di uniformi e appuntamenti militari.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

The Wild Bunch è stato rilasciato lo stesso anno di Butch Cassidy e Sundance Kid, il western amico di buon umore che interpretava i fuorilegge come personaggi delicatamente comici, praticamente innocui, e il tradizionale western americano John Wayne True Grit, entrambi i quali hanno fatto più soldi e ricevuto più attenzione da parte dei premi (Wayne ha vinto l'Oscar® come miglior attore mentre Butch Cassidy ha portato a casa quattro Oscar®, tra cui la migliore sceneggiatura e la migliore cinematografia). Sono certamente film più amichevoli per il pubblico ma non hanno la profondità o la risonanza di The Wild Bunch. Una visione epica e un singolare pezzo di cinema, rimane un classico film americano e un capolavoro del genere, un film personale su una vasta tela.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Da valutareModifica

"Voglio essere in grado di fare western come Kurosawa fa western". - Sam Peckinpah.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Peter Bogdanovich ha ricordato di aver parlato con il regista Howard Hawks poco dopo l'uscita di The Wild Bunch e il veterano di Hollywood gli ha detto: "Posso uccidere dieci ragazzi nel tempo che impiega per ucciderne uno".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Lo stile dei titoli di coda del congelamento del movimento per ogni nuovo credito divenne uno standard in televisione e film negli anni settanta dopo The Wild Bunch.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Anche la colonna sonora del film era diversa. Nelle colonne sonore di film e televisione, 1950-1979: A Critical Survey del genere, Kristopher Spencer afferma: "La colonna sonora di Fielding segna una rottura con il passato e cerca di creare una nuova interpretazione del genere".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Prima di The Wild Bunch, sequenze d'azione al rallentatore erano state presentate in Bonnie e Clyde, Once Before I Die (1966) e Point Blank (1967).(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Nonostante tutto l'enorme spargimento di sangue in The Wild Bunch e l'obiezione della Motion Picture Association of America a gran parte di esso, fu solo il taglio della gola di Angel che considerarono "inaccettabile".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il lavoro di Peckinpah su Paramount's Villa Rides (1968) ha influenzato notevolmente la seconda metà della storia, in particolare i rivoluzionari messicani e il loro bisogno di pistole e munizioni statunitensi.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il futuro regista Martin Scorsese è stato uno dei primi a vedere The Wild Bunch, in una proiezione privata con Jay Cocks, Judith Crist e Rex Reed. Scorsese pensava che fosse un capolavoro.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Peckinpah è stato spesso attaccato per l'eccessiva violenza in The Wild Bunch, ma lo ha difeso, dicendo "In realtà, è un film di antiviolenza ... perché uso la violenza così com'è. È brutto, brutale e sanguinoso che fa schifo terribile. Non è divertente e giochi, e cowboy e indiani, è una cosa terribile e brutta. Eppure c'è una certa risposta che ne ottieni, un'eccitazione perché siamo tutti persone violente, abbiamo violenza dentro di noi. La violenza fa parte della vita e io pensiamo di poter seppellire la testa nella sabbia e ignorarla. È importante capirlo e il motivo per cui le persone sembrano aver bisogno di violenza per procura".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

La collaborazione di Sam Peckinpah con il produttore Phil Feldman in The Wild Bunch è iniziata meglio di qualsiasi altra abbia mai avuto o mai più. L.Q. Jones ha commentato: "Se non fosse stato per Phil Feldman, non credo che Sam avrebbe fatto nulla di conseguenza. Phil ha capito che non imbrigliate un colibrì." Feldman ha dato a Peckinpah suggerimenti su personaggi, linee di dialogo, collocazione della scena e ha persino cambiato idea di Peckinpah su come integrare i colpi degli scorpioni consumati dalle formiche nei titoli di testa. "In risposta alle raccomandazioni di Feldman", secondo Stephen Prince in Savage Cinema: Sam Peckinpah and the Rise of Ultraviolent Movies, "la sequenza è stata rimodellata in modo tale che le immagini di scorpione-formica siano integrate in modo più efficiente con il materiale circostante ... Il risultato era una sequenza memorabilmente poetica e simbolica che commentava l'appetito umano per la crudeltà e la ferocia che Peckinpah credeva fosse alla base di così tanta storia registrata ".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il film era programmato per un film di 70 giorni e un budget di 3 milioni di dollari, tutto in loco in Messico. Peckinpah è arrivato in 9 giorni nei tempi previsti e quasi $ 3 milioni in meno del budget, gran parte del tempo e dei soldi spesi per il sanguinoso massacro della scena d'apertura e la battaglia finale tra i quattro fuorilegge solitari contro un intero reggimento, un capolavoro di caos coreografato. Entrambi richiedevano centinaia di comparse, decine di migliaia di colpi di spazi vuoti e di squib (le piccole cariche esplosive dietro pacchi di sangue finto utilizzato per simulare una ferita da arma da fuoco su un corpo umano) e decine di migliaia di piedi di pellicola. Peckinpah ha utilizzato sei telecamere, correndo a velocità diverse, girando l'azione contemporaneamente, per ottenere non solo più angolazioni ma diversi valori di slow motion, che lui e il montatore Lou Lombardo (lavorando al suo primo film) hanno tagliato in quello che è stato descritto come balletto di sangue e violenza. I dirigenti della Warner erano entusiasti del filmato e delle scene montate iniziali e hanno firmato i sopraggiunti. C'è stata un'inevitabile battaglia con la MPAA sulla valutazione del film e parte della violenza ha dovuto essere rasata, ma Peckinpah era ottimista per le eliminazioni. "Ho pensato che fossero eccessivi per il punto che volevo fare", ha detto in seguito a un intervistatore. "Non voglio solo parlare di violenza in questo film, ho anche una storia da raccontare e non voglio che la violenza in sé domini ciò che sta realmente accadendo alla gente".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Fu il taglio finale di Peckinpah che fu originariamente distribuito nei cinema e si aprì a recensioni di divisione - alcuni critici vollero, altri denigrarono la violenza e la brutalità - e affari forti in impegni esclusivi a New York e Los Angeles ma vendite deludenti nel sud-ovest, dove è stato messo in versione generale come qualsiasi altro occidentale. I dirigenti dello studio nervoso fecero pressioni sul produttore Phil Feldman per tagliare il film di dieci minuti e lui acconsentì, facendo i tagli da solo senza consultare (o persino informare) Peckinpah. Le maggiori vittime tra i tagli sono i flashback che mostrano il tradimento di Pike su Deke, i suoi fallimenti nel rispettare il suo codice, i suoi rimpianti, le scene che rivelano la sua colpa e la sua delusione con se stesso. Le scene sono state tagliate fisicamente dalle stampe di uscita (non sempre con precisione), lasciando il film letteralmente macellato. Peckinpah non ha mai perdonato Feldman per questi tagli e non è stato molto tempo dopo la morte di Peckinpah che il suo taglio originale è stato ripristinato e rilasciato, prima in una stampa revival che ha suonato nei teatri e poi nei video domestici. In un ultimo minuto di risse sulla strada per riscattare la visione di Peckinpah, Warner ripubblicò il taglio all'MPA - che aveva già ricevuto un rating R nel 1969 - e gli fu assegnato un punteggio X. Ci sono voluti alcuni negoziati per ripristinare la sua valutazione originale.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

ProduzioneModifica

Quando si imbarcò in The Wild Bunch, la reputazione di Peckinpah era a pezzi. Il maggiore Dundee (1965), il suo film precedente, era andato molto oltre il budget e il programma e fu licenziato dal suo prossimo progetto, The Cincinnati Kid (1965). Peckinpah aveva bisogno di dimostrarsi affidabile e bancabile, ma ancora una volta era guidato dalla sua visione, non dalla carriera. In termini sia di scala fisica che di complessità narrativa, The Wild Bunch è diventato il suo film più ambizioso fino ad oggi, ma questa volta ha avuto il sostegno di un produttore, Phil Feldman, che ha apprezzato la visione di Peckinpah e i dirigenti di Warner Bros., che sono andati avanti anche dopo che Marvin è uscito per fare Paint Your Wagon (1969). William Holden ha assunto il ruolo di Pike Bishop, il vecchio leader della banda, con Robert Ryan come suo vecchio compagno e migliore amico diventato nemesi Deke Thornton. I due ex protagonisti avevano superato i loro giorni da star del cinema e le miglia sotto le cinture, così come le carriere che interpretavano uomini duri e sopravvissuti insensibili, erano esattamente ciò che richiedevano le parti. Il leale luogotenente olandese di Pike, originariamente scritto per un uomo più giovane, è stato rielaborato per Ernest Borgnine e il veterano attore personaggio Edmond O'Brien è stato ingaggiato nel ruolo del vecchio sopravvissuto brizzolato Freddie Sykes (che funge da coscienza della banda). Con il nuovo arrivato Jaime Sanchez nel ruolo del membro più giovane della banda, Peckinpah ha ricoperto i principali ruoli secondari con membri familiari della sua società per azioni: Ben Johnson e Warren Oates nei panni dei feroci fratelli Gorch, Strother Martin e L.Q. Jones come il più simile alla iena dei cacciatori di taglie e Dub Taylor come predicatore che guida il suo gregge nel massacro che apre The Wild Bunch.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il 28 dicembre 1967 e il 1 gennaio 1968, DV e LAT annunciarono che William Holden avrebbe recitato in The Wild Bunch. Il budget della produzione fu citato come 4,2 milioni di dollari su LAT del 10 marzo 1968, che affermava che le riprese sarebbero iniziate quella settimana. DV del 29 marzo 1968 riportò in seguito il 25 marzo 1968 come l'inizio ufficiale delle riprese. Le riprese si sono svolte interamente in Messico, nelle città di Torreon e Parras.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

Secondo DV del 27 giugno 1968, William Holden fu accidentalmente ferito al braccio durante le riprese. Inoltre, la mano di Ernest Borgnine è stata investita da un carro e ha dovuto essere ricucita. Borgnine in seguito dichiarò in un'intervista pubblicata il 18 giugno 1969 da DV di aver smesso di girare una mattina dopo aver scoperto bandolieri di oggetti di scena carichi di proiettili veri. Borgnine, che era un ex compagno di artiglieri, identificò le munizioni, che sosteneva che i registi avessero pianificato di usare al posto degli spazi vuoti "solo per sentire lo squillo dei proiettili". LAT del 9 luglio 1968 riportò che le riprese furono tumultuose in generale e che Peckinpah aveva "licenziato tutti, incluso il primo assistente alla regia, il primo direttore di produzione e il primo pubblicista della prima unità". Il produttore Phil Feldman ha negato le accuse, assumendosi la responsabilità dell'esecuzione dei licenziamenti e affermando: "Dei 70 americani dispari legati al film, solo otto, forse nove, furono licenziati". James A. Paisley, citato come direttore della produzione il 19 gennaio 1968 su DV, potrebbe essere stato tra quelli licenziati.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

Le riprese furono completata con un ritardo di dodici giorni rispetto al 27 giugno 1968, quando un articolo DV annunciò che una bobina era andata persa. Il filmato mancante ha reso necessarie nuove riprese che hanno richiesto a parte del cast di tornare in Messico per ulteriori riprese il 29 luglio 1968.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

Sebbene la pratica fosse stata messa al bando, i cineasti furono accusati di "inciampare" un cavallo almeno una volta, secondo un rappresentante dell'American Humane Association citato da VAR l'8 gennaio 1969. Il membro dell'AHA ha affermato di essere stato "indotto a lasciare la posizione" prima che avvenisse il presunto intervento di filo. A sua conoscenza, tuttavia, i membri dell'equipaggio "inciamparono in un cavallo con un "running w"", un processo descritto nel modo seguente: "fissano i fili ai piedi anteriori del cavallo, l'animale si accelera con i fili che corrono dietro. Quando raggiunge una velocità impressionante, i fili si fermano e il cavallo si schianta". Sebbene l'AHA avesse pianificato di fare in modo che i cineasti tagliassero la scena dal montaggio finale, non sono state perseguite ulteriori accuse poiché il rappresentante non aveva assistito direttamente all'incidente.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

The Wild Bunch è uscito il 18 giugno 1969 a Los Angeles e la settimana successiva a New York. È stato accolto con recensioni positive su LAT del 15 giugno 1969 e sul NYT del 26 giugno 1969. LAT lo ha ritenuto "il western graficamente più violento mai realizzato e uno dei film più violenti di qualsiasi tipo" e ha affermato che trentacinque minuti di filmato erano stati eliminati dopo due proiezioni di anteprima che hanno causato la fuga di alcuni membri del pubblico e provocato il picchettaggio di un teatro di Kansas City, MO. Un articolo del NYT del 20 luglio 1969 ha in seguito notato che ulteriori tagli furono fatti dopo la prima uscita in sala. Senza fare una dichiarazione ufficiale, la Warner Bros.-Seven Arts ha messo in circolazione nuove stampe di The Wild Bunch che non contenevano più quattro sequenze viste nella prima versione. Il produttore Phil Feldman ha affermato che i tagli sarebbero stati fatti prima dell'apertura di New York City se i cineasti avessero avuto il tempo di eseguirli. Secondo Filmfacts e il NYT del 20 luglio 1969, le scene che furono tagliate includevano la confessione di "Sykes" che suo nipote fu ucciso durante la rapina, un flashback in cui "Thornton" e "Pike" sono intrappolati in un bordello durante un'imboscata, un "interludio da sogno" che mostra il "Wild Bunch" trascorrere del tempo in un piccolo villaggio messicano e l'esercito di "Mapache" che combatte le forze di Pancho Villa. Come risultato delle modifiche, il tempo di esecuzione citato dai revisori varia tra 135 e 151 min. Una versione più lunga e diversamente modificata era in preparazione per il rilascio nei mercati esteri, che prevedeva di includere una scena di flashback assente dalla versione americana, a dimostrazione di come la "gamba gimpy" di Pike era arrivata quando gli avevano sparato un "marito irato"".(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

Il film è stato elencato su VAR del 7 gennaio 1970 come il ventitreesimo film con il più alto incasso del 1969, con film cumulativi noleggiati di 4,2 milioni di dollari.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

A questo film è stato attribuito un ruolo significativo nell'uso della violenza nel cinema moderno, stabilendo i limiti della Hollywood post-PCA, dando forma al sistema di classificazione della MPAA e ridefinendo il genere western. Più efficacemente, ha demistificato il genere e i personaggi eroici e sprezzanti del western. Peckinpah e il co-sceneggiatore Walon Green ritennero che questo progetto richiedesse uno sguardo realistico sui personaggi del vecchio West, le cui azioni sullo schermo raramente corrispondevano alla realtà violenta e sgradevole degli uomini su cui erano basati. Green ha riassunto i sentimenti degli autori quando ha detto "Mi sono sempre piaciuti i western, ma ho sempre pensato che fossero troppo eroici e troppo glamour. Avevo letto abbastanza per sapere che Billy the Kid sparava alle persone nella nuca mentre bevevano caffè". Sia Green che Peckinpah ritennero importante non solo mostrare che i protagonisti del film erano uomini violenti, ma che avevano raggiunto la loro violenza in modi non eroici e orribili, come usare le persone come scudi umani e uccidere gli astanti durante le rapine.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah ha affermato che uno dei suoi obiettivi era dare al pubblico "un'idea di ciò che doveva essere ucciso". A tal fine si è verificato un incidente memorabile, quando la troupe stava consultando Peckinpah sugli effetti degli "spari" da utilizzare nel film. Non soddisfatto dei risultati dei petardi che la troupe aveva portato, Peckinpah divenne esasperato e alla fine gridò: "Non è quello che voglio! Non è quello che voglio!" Quindi afferrò un vero revolver e sparò contro un muro vicino. Con la pistola scarica, Peckinpah urlò alla troupe sbalordita: "Questo è l'effetto che voglio!!" Cambiò anche gli effetti sonori degli spari. Prima, tutti gli spari nei film della Warner Brothers suonavano identici, indipendentemente dal tipo di arma che veniva usata. Peckinpah ha insistito affinché ogni diverso tipo di arma da fuoco avesse il suo specifico effetto sonoro quando sparava.(imdb.trivia)

La Warner Bros. organizzò un'anteprima e le reazioni del pubblico furono spesso negative e ostili. Alcuni commenti furono "Non fate uscire questo film, è completamente disgustoso" e "Il peggior pot-pourri di volgarità, violenza, sesso e spargimento di sangue che ho visto messi insieme". Lo studio comunicò a Peckinpah il desiderio di tagliare ulteriormente il film per avere una risposta più positiva. Peckinpah accettò, ma solo per una copia che sarebbe stata proiettata in un solo cinema. Il resto dei cinema avrebbe mostrato la sua versione iniziale. Lo studio fece in modo che Phil Feldman tagliasse le scene richieste e poi pubblicasse tutte le stampe in questo modo. Dopo un lungo rapporto produttivo con Feldman, Peckinpah si sentì tradito e ciò influenzò la sua visione dei produttori da quel momento in poi.(imdb.trivia)

Prima che iniziassero le riprese, William Holden e Sam Peckinpah discussero dei baffi che Peckinpah sentiva che il personaggio di Holden avrebbe avuto, perché secondo quanto riferito, a Holden non piaceva la sua immagine nel film. Peckinpah ebbe la meglio e Holden indossò dei baffi finti durante le riprese.(imdb.trivia)

La famosa "Last Walk" è stata improvvisata da Sam Peckinpah durante le riprese. Inizialmente, la scena doveva iniziare con il "bunch" che lasciava il bordello e immediatamente spostarsi sul confronto con Mapache. Una volta presa la decisione di allungare la scena, molte delle comparse messicane furono coreografate dagli assistenti alla regia mentre la scena veniva girato. Peckinpah girò con una speciale lente di "profondità di campo" che ebbe l'effetto di mantenere tutte le persone nell'inquadratura, comprese quelle in primo piano, a fuoco nitido mentre il "bunch" camminava in avanti.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah avrebbe guidato la sua troupe così forte che a volte creò attriti e scontri tra lui e alcuni membri del cast. All'inizio delle riprese, William Holden minacciò di uscire dal set se Peckinpah avesse continuato ad abusare verbalmente della troupe in sua presenza. Robert Ryan minacciò di dare un pugno al regista dopo aver fatto trascorrere a Ryan dieci giorni in costume e trucco senza girare alcuna scena o concedergli qualche giorno libero per la campagna per il senatore Robert Kennedy. Anche Ernest Borgnine promise di "prendere a calci" Peckinpah se il regista non gli avesse concesso un po' di sollievo dalla polvere intasante della gola che stava influenzando la respirazione dell'attore sul posto. Il montatore Lou Lombardo ha ricordato in seguito: "Col tempo siamo diventati il Wild Bunch. Vedevo cosa stava facendo Holden, stava interpretando Sam. Guidava il "bunch" come Sam guidava la troupe".(imdb.trivia)

La scena dello scorpione lasciato cadere sulla collina delle formiche non era nella sceneggiatura e fu suggerita da Emilio Fernández perché lui e i suoi amici lo facevano da bambini.(imdb.trivia)

Deke Thornton descrive il Gen. Mapache come "un killer per Huerta". Si riferisce al generale Victoriano Huerta, che aveva rovesciato e ucciso il presidente messicano Francisco I. Madero nel 1913 dando il via a una guerra civile. La città messicana in cui è stato girato il film, Parras nello stato di Coahuila, era stata la città natale di Madero. Emilio Fernández, che interpreta Mapache, era un seguace del rivoluzionario messicano Adolfo de la Huerta (Victoriano Huerta e Aldofo de la Huerta non erano la stessa persona e rappresentavano in realtà fazioni opposte nella Rivoluzione. Victoriano Huerta morì di cirrosi in esilio a El Paso nel 1916, molto prima dell'ascesa di Aldolfo de la Huerta). Adolfo de la Huerta fu infine sconfitto e Fernandez fu catturato, processato per tradimento e condannato a 20 anni di prigione. Fuggì a Los Angeles, in California, dove trovò la sua strada nell'industria cinematografica e iniziò una lunga amicizia con il regista John Ford. Dopo essere tornato in Messico, divenne attore e regista e divenne noto come uno dei più grandi cineasti della storia del cinema messicano.(imdb.trivia)   Secondo Harrigan, Thornton è la "Judas goat" di Pike. Una "Judas goat" è un animale addestrato a condurre gli altri in un macello. La sua vita è risparmiata mentre "tradisce" il suo stesso tipo.(imdb.trivia)

Durante la sequenza iniziale della rapina, due bambini vengono visti abbracciarsi e guardare mentre uno dei ladri cavalca a cavallo e raccoglie un sacco di soldi steso a terra. Il ragazzo in quella scena è Matthew Peckinpah, il figlio del regista Sam Peckinpah.(imdb.trivia)

John Wayne si è lamentato del fatto che il film ha distrutto il mito del vecchio West.(imdb.trivia)

Secondo L.Q. Jones, lui e Strother Martin hanno avvicinato il regista Sam Peckinpah con l'idea di aggiungere una relazione omosessuale tra i loro personaggi. A Peckinpah è piaciuta l'idea e il filmato è arrivato alla versione finale.(imdb.trivia)

Il film è stato adattato da una storia ideata da Roy N. Sickner, attore e stuntman. Walon Green ha scritto la sceneggiatura, che è stata poi riscritta da Sam Peckinpah. Green ha ritenuto che la riscrittura di Peckinpah fosse abbastanza sostanziale da meritare credito, ma ha dovuto fare pressioni sulla Writers Guild of America per consentire a Peckinpah il credito. Green ha sempre affermato di essere grato a Peckinpah per non aver riscritto troppo la sceneggiatura solo per ottenere credito.(imdb.trivia)

Il nome "The Wild Bunch" è stato applicato per la prima volta dalla stampa a una banda di fuorilegge attiva in Oklahoma e nei territori indiani, guidata da Bill Doolin. Ogni membro di quella banda alla fine morì violentemente. Più tardi, il nome "The Wild Bunch" è stato applicato dalla stampa al gruppo Hole in the Wall di Butch Cassidy.(imdb.trivia)

Non c'erano abbastanza uniformi per tutti gli stuntman e le comparse nello scontro a fuovo. Quando qualcuno veniva colpito, i costumisti riparavano l'uniforme lavando via il sangue finto, coprendo i fori dei proiettili e asciugando la vernice e inviando lo stesso o un altro attore a sparare di nuovo.(imdb.trivia)

Dopo la fase di produzione, il film fu ampiamente montato dallo studio e dal produttore Phil Feldman (in assenza di Sam Peckinpah), tagliandone la lunghezza di circa 20 minuti (sorprendentemente, nessuno dei tagli era violento). A causa della sua violenza, il film è stato originariamente minacciato da una valutazione "X" da parte della MPAA, ma la decisione finale fu una valutazione "R". La versione Director's Cut è stata riportata alla sua lunghezza originale di 143 minuti e minacciata di una valutazione NC-17 quando è stata presentata alla commissione di valutazione della MPAA nel 1993 prima di una nuova uscita nel 1994, bloccando l'uscita per molti mesi. Le scene ripristinate (inclusi due importanti flashback del passato di Pike e una scena di battaglia tra i ribelli di Pancho Villa e le forze del generale Mapache alla stazione del telegrafo) raffiguravano il carattere e le motivazioni sottostanti del leader del Bunch.(imdb.trivia)

Ernest Borgnine ha parlato molto di Sam Peckinpah come regista, sostenendo di aver diretto il set nei tempi previsti, di avere un buon rapporto con il cast e di aver bevuto duramente solo nei giorni liberi.(imdb.trivia)

La battuta "If they move, kill 'em" è stata votata come 72esima tra le "100 Greatest Movie Lines" da Premiere nel 2007.(imdb.trivia)

Una scheggia di legno di uno squib colpì Bo Hopkins negli occhi, spaccandogli la palpebra. Sam Peckinpah riprese l'attore, gli asciugò gli occhi e girò di nuovo. Il coraggio dell'attore ha ricevuto un'ovazione dalla troupe messicana.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah fu ispirato dalla sua fame di tornare al cinema, dalla violenza vista in Gangster Story e dalla crescente frustrazione dell'America per la guerra del Vietnam e quella che ha percepito come la totale mancanza di realtà vista nei western fino a quel momento. Ha iniziato a fare un film che rappresentava non solo la violenza viziosa del periodo, ma gli uomini rozzi che tentavano di sopravvivere in quell'epoca.(imdb.trivia)

Prima del casting di William Holden, il ruolo era stato rifiutato da Lee Marvin, Burt Lancaster, James Stewart, Charlton Heston, Gregory Peck, Sterling Hayden, Richard Boone e Robert Mitchum. Marvin aveva accettato il ruolo ma si ritirò dopo che gli fu offerto un accordo di pagamento più ampio per recitare in La ballata della città senza nome (1969).(imdb.trivia)

L'ultima scena da completare fu il ponte che esplode su Rio Nazas (in sostituzione di Rio Bravo). Furono usati cinque stuntman, ognuno pagato $ 2000, e sei telecamere. La scena è stata girata in una sola ripresa. Una telecamera cadde nel fiume e si perse.(imdb.trivia)

Le riprese si sono svolte sorprendentemente bene. In tutti i 79 giorni ci sono stati solo due piccoli incidenti: Ben Johnson si è rotto un dito sulla mitragliatrice e William Holden ha bruciato il braccio con uno squam infuocato, ma la polvere e il calore erano implacabili. Secondo il leggendario stuntman Joe Canutt "Eravamo in un'area così secca che il cactus si era asciugato e i rospi cornuti trasportavano mense". Tuttavia, Sam Peckinpah ha insistito sul fatto che il film doveva essere girato in Messico. In precedenza aveva lavorato alla sceneggiatura di Paramount per Viva! Viva Villa! (1968) e aveva già inserito Pancho Villa nella sceneggiatura, indirettamente, attraverso la sottotrama che coinvolge le armi dell'esercito rubate. Alcuni dei luoghi utilizzati erano persino evidenti nei filmati girati decenni prima durante l'attuale rivoluzione messicana.(imdb.trivia)

"La Golondrina" (in spagnolo La rondine) è cantata dagli abitanti dei villaggi messicani mentre il Wild Bunch lascia il villaggio di Angel. Fu scritto nel 1862 dal medico messicano Narcisco Serradell (1843-1910), che all'epoca fu esiliato in Francia a causa dell'intervento francese in Messico. I testi spagnoli usano l'immagine di una rondine migratrice per evocare sentimenti di nostalgia per la patria. Divenne la canzone caratteristica dei messicani in esilio. Tuttavia, ancora più importante, al tempo della Rivoluzione messicana "La Golondrina" (o, in realtà, il suo nome proprio "Las Golondrinas") era diventata una canzone d'addio nel nord del Messico e nelle zone di confine del sud del Texas. Fu in quel momento che divenne una canzone funebre comune, una tradizione che continua fino ad oggi.(imdb.trivia)

Sette costumi identici sono stati realizzati per ogni attore principale. Tutti sono stati rovinati durante le riprese.(imdb.trivia)

Poiché le pistole Colt 1911 .45 ACP portate da Pike Bishop (William Holden) e gli altri membri del Wild Bunch sono notoriamente inaffidabili quando sparano in bianco, le pistole Star Model B 9mm prodotte in Spagna sono state sostituite per tutte le scene di tiro. Oltre ad essere alloggiato per il giro più piccolo di 9 mm, lo Star Model B è esternamente quasi identico al Colt 1911.(imdb.trivia)

Il budget è passato da 3,5 a 6 milioni di dollari e il programma di riprese originale di 70 giorni è aumentato a 81.(imdb.trivia)

La violenza, così integrata nel significato della storia, stava già causando problemi con la PCA che all'inizio delle riprese era ancora in vigore. Ben prima della sua uscita, il production code era stato sostituito da un sistema di classificazione molto liberale e indulgente in termini di ciò che poteva essere consentito sugli schermi cinematografici. Ma durante le riprese, quel codice di produzione obsoleto è stato la causa di molti dei cambiamenti del film nel tentativo di frenare lo spargimento di sangue. Il taglio peggiore è quando la gola di uno dei membri della banda viene tagliata vicino al climax. Lo studio non ha richiesto sangue lì e la scena raffigura solo il coltello che gli attraversa la gola senza spruzzare geyser di sangue.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah, noto per essere un regista esigente, ha licenziato 22 membri del cast nel corso delle riprese. Secondo il produttore Phil Feldman "Sam non aveva compassione per un ragazzo con un lavoro che aveva una famiglia a casa che commetteva un errore; non era questa la sua preoccupazione - Sam non aveva tolleranza per quello... Non capiva un errore che il ragazzo ha fatto che è corretto, dopo tutto. Era instabile, e se un ragazzo ha commesso un errore sul set o altrove, era pronto a saltargli addosso. E questo è un peccato".(imdb.trivia)

Secondo Susan Compo nella sua biografia, "Warren Oates: A Wild Life", Bo Hopkins non aveva mai lavorato con i blood squibs. Per la scena in cui viene colpito durante l'arresto della ferrovia, è stato agganciato a un filo di rame che conteneva capsule di polvere. "Mi hanno messo dei fili addosso tutto il giorno, su tutte le gambe e sul petto. Mi hanno chiesto se volevo indossare una maglietta e ho detto: 'Oh no, voglio sentirlo così posso reagire, 'Come un manichino, non sapevo che se ne andassero e causassero vesciche".(imdb.trivia)

Quando Warren Oates emerge da sotto il ponte proprio prima che il Wild Bunch inizi il suo assalto al treno, un grande pene è stato chiaramente disegnato sul ponte a sinistra di dove entra.(imdb.trivia)

Per la scena chiave in cui Pike fa saltare il ponte da sotto Deke, Sam Peckinpah ha dato istruzioni molto specifiche al tecnico degli effetti speciali Bud Hulburd, che non era esperto di dinamite ma ne usava 50-60 stick per l'effetto esplosivo. Lo stuntman Joe Canutt era preoccupato che gli uomini a cavallo potessero essere feriti o uccisi se fossero entrati in acqua troppo presto prima che la carica finale di dinamite fosse iniziata. Tuttavia, Hulburd ha rifiutato di seguire l'avvertimento di Canutt, quindi, secondo Marshall Fine in "Bloody Sam: The Life and Films of Sam Peckinpah", "All'insaputa di Peckinpah e Hulburd, Canutt ha arruolato Gordon T. Dawson [responsabile del costume e guardaroba Dipartimento] stare vicino a Hulburd con in mano una mazza alle spalle Le istruzioni di Dawson di Canutt erano esplicite: se qualcuno va in acqua prima che Hulburd spari la giusta carica, colpisci Hulburd sopra la testa con la mazza e buttalo fuori prima che possa partire l'ultimo esplosivo. Fortunatamente per tutti, la sequenza è andata via come previsto. Nessuno è stato fatto saltare in aria o fatto saltare in testa".(imdb.trivia)

L'attore/stuntman Bill Hart ha interpretato Jess, uno dei cacciatori di taglie, ed è stato anche uno degli stuntman che cavalcavano il "ponte che esplode" in acqua. In un'intervista Hart ha detto che l'unico incidente che si è verificato durante quella acrobazia è stato quando uno dei cavalli è stato colpito da un raggio dal ponte mentre era in acqua, apparentemente è stato colpito dall'incoscienza ed è annegato.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah voleva aggiungere il suono delle mosche che ronzavano nella scena post-battaglia e, senza di essa, sentiva che il film era incompleto.(imdb.trivia)

Lou Lombardo mostrò a Sam Peckinpah come aveva curato una scena di morte per The Felony Squad (1966). Aveva triplicato una scena di morte che la faceva durare molto più a lungo, usando il rallentatore e diverse angolazioni. Lombardo ha detto: "Ciò ha impressionato [anche il produttore Phil Feldman] e Sam. Ha detto: 'È così che faremo' The Wild Bunch '- ma non tutto'."(imdb.trivia)

Sam Peckinpah di tanto in tanto apportava alcune modifiche alla sceneggiatura e ad alcune scene mentre procedeva. Ad esempio, ha aggiunto il personaggio di Crazy Lee alla rapina in ufficio dell'apertura della ferrovia e ha assunto Bo Hopkins per interpretarlo. A volte abbandonava i dialoghi che riteneva superflui nelle scene in cui l'azione raccontava l'intera storia, come la linea che Ernest Borgnine consegna a William Holden - "Lo stiamo facendo proprio questa volta" - durante la sparatoria finale al forte di Mapache.(imdb.trivia)

Lou Lombardo e Sam Peckinpah rimasero in Messico per sei mesi a montare il film. Dopo i tagli iniziali, la sequenza di spari di apertura ha funzionato per 21 minuti. Tagliando i fotogrammi di scene specifiche e intercettandone altri, sono stati in grado di tagliare la rapina in apertura fino a cinque minuti.(imdb.trivia)

Secondo il montatore Lou Lombardo, Sam Peckinpah sapeva che Strother Martin aveva paura dei cavalli, quindi gli diede il cavallo più alto da cavalcare, poi lo fece montare mentre era in discesa.(imdb.trivia)

Il film si svolge nel 1913.(imdb.trivia)

Nella sua autobiografia, Ernest Borgnine ha sottolineato che alcuni membri della troupe erano spesso infastiditi da Jaime Sánchez: "All'epoca aveva appena 30 anni ed era come un bambino in un negozio di caramelle. Adorava solo giocare con la sua pistola e doveva essere un vero pareggio veloce. Ma deve essere irritante, averlo costantemente tirando il suo sei tiratore su di noi".(imdb.trivia)

La sera prima della sua grande scena nell'ufficio della ferrovia, Sam Peckinpah disse a Bo Hopkins che voleva che lui memorizzasse completamente "Shall We Gather at the River". La sceneggiatura richiedeva solo pochi versi, ma il regista voleva che cantasse l'intera canzone, quindi Hopkins - con l'aiuto di Dub Taylor - rimase sveglio tutta la notte per memorizzarla.(imdb.trivia)

In una recensione del 2002, Roger Ebert, che vide la versione originale alla prima mondiale nel 1969, ha detto che all'epoca aveva dichiarato pubblicamente che il film era un capolavoro durante una conferenza stampa, spinto dai commenti di un giornalista del Reader's Digest che "si alzò per chiedere "Perché mai questo film è stato realizzato?" Ha paragonato il film a Pulp Fiction: "lodato e condannato con uguale veemenza".(imdb.trivia)

La collaborazione di Sam Peckinpah con il produttore Phil Feldman è iniziata meglio di qualsiasi altra avesse avuto prima o abbia avuto dopo. L.Q. Jones ha commentato: "Se non fosse stato per Phil Feldman, non credo che Sam avrebbe fatto nulla di conseguenza. Phil ha capito che non puoi imbrigliare un colibrì". Feldman ha dato a Peckinpah suggerimenti su personaggi, linee di dialogo, collocazione della scena e ha persino cambiato idea di Peckinpah su come integrare i colpi degli scorpioni consumati dalle formiche nei titoli di testa.(imdb.trivia)

Diverse scene tentate in Sierra Charriba (1965), tra cui sequenze d'azione al rallentatore, personaggi che lasciano un villaggio come in una processione funebre e l'uso di gente inesperta come comparse, vennero pienamente realizzati qui.(imdb.trivia)

Il film è stato girato con il processo anamorfico. Sam Peckinpah e il suo direttore della fotografia, Lucien Ballard, fecero anche uso di teleobiettivi, che consentivano di comprimere in prospettiva oggetti e persone sia sullo sfondo che in primo piano. L'effetto si vede meglio negli scatti in cui il Wild Bunch fa "la passeggiata" al quartier generale di Mapache per liberare Angel. Mentre avanzano, un flusso costante di persone passa tra loro e la telecamera; la maggior parte delle persone in primo piano è fortemente focalizzata come il Wild Bunch. Il montaggio del film è notevole in quanto le riprese da più angolazioni sono state unite in rapida successione, spesso a velocità diverse, ponendo maggiore enfasi sulla natura caotica dell'azione e degli scontri a fuoco.(imdb.trivia)

Gran parte del film è stato girato a Parras de la Fuente, in Messico (sede della più antica cantina delle Americhe). Nel 1968 la città era ancora piccola e abbastanza rurale da sembrare che fosse il 1913, ma Sam Peckinpah era quasi troppo tardi: i funzionari locali erano sul punto di diventare elettrici. L'aggiunta di linee elettriche avrebbe rovinato lo scenario, quindi Peckinpah fece sì che i suoi produttori pagassero alla città una somma non rivelata di denaro per rimandare altri sei mesi.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah obiettò sul costume che Edmond O'Brien indossava a Hollywood e disse all'attore: "Indosserai un abito che è stato tolto dal corpo di un morto e basta!"(imdb.trivia)

Gli Execs alla Warner Bros. diventarono volubili quando il film ottenne mediocri risultati al botteghino e hanno costretto il produttore Phil Feldman a tagliare 10 minuti dal film, pensando che un tempo più breve (e quindi più proiezioni al giorno) potesse aiutare. Feldman l'ha fatto senza nemmeno dire a Sam Peckinpah che stava succedendo. Aggiungendo la beffa al danno, Feldman ha anche fatto un cattivo lavoro, rendendo incomprensibili alcuni elementi della trama. Un furioso Peckinpah non parlò mai più a Feldman.(imdb.trivia)

Walon Green ha detto di aver scritto il film "pensando che mi piacerebbe vedere un western che era cattivo, brutto e brutale come i tempi, e l'unica nobiltà negli uomini era la loro dedizione reciproca".(imdb.trivia)

Prima delle riprese, Sam Peckinpah ha scritto in una lettera al suo amico, Charlton Heston, che il film "potrebbe rivelarsi un film abbastanza buono". Successivamente, avrebbe detto: "Di tutti i progetti su cui abbia mai lavorato, questo è il più vicino a me".(imdb.trivia)

Secondo Paul Seydor nel suo libro "Peckinpah: The Western Films A Reconsideration", è stata una proiezione preliminare di una versione di 151 minuti a Kansas City (MO) il 1 maggio 1969 che ha iniziato la controversia sull'estrema violenza di questo film. Secondo quanto riferito, diversi spettatori hanno raggiunto le uscite in un vicolo vicino per vomitare. Questa versione del film doveva essere tagliata di altri sei minuti circa prima della sua uscita, ma era in questa forma che il film ha ottenuto la valutazione R dall'MPAA, sebbene la reazione al film a Kansas City abbia portato l'MPAA a brevemente considera di dargli una valutazione X.(imdb.trivia)

Peter Bogdanovich ha ricordato di aver parlato con Howard Hawks poco dopo l'uscita del film e il veterano di Hollywood gli ha detto: "Posso uccidere dieci ragazzi nel tempo che impiega per ucciderne uno".(imdb.trivia)

William Holden inizialmente non voleva indossare i baffi, ma dopo che Sam Peckinpah ha lavorato su di lui per un po', aveva messo in mostra un paio di baffi simili a quelli di Peckinpah quando sono iniziate le riprese.(imdb.trivia)

Il supervisore del guardaroba Gordon T. Dawson fu molto impegnato a tenere gli extra che interpretavano i soldati messicani vestiti in modo appropriato. Aveva un sacco di uniformi - 350 di loro - ma i soldati messicani nel film continuavano a essere fucilati o fatti saltare in aria, e i costumi sarebbero stati strappati e/o macchiati di sangue dopo quasi ogni ripresa. Dawson e il suo team hanno lavorato 24 ore su 24 per pulirli e ripararli con la stessa velocità con cui Peckinpah poteva rovinarli. In tutto, quelle 350 uniformi vestirono circa 6000 uomini.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah era particolarmente sospettoso nei confronti dei dirigenti dello studio e non voleva che restassero nei suoi set. Ha avvertito il direttore Lou Lombardo, "Non mostrare a nessuno nulla che tagli finché non lo vedo. Se Feldman [il produttore Phil Feldman] entra, stacca la spina sulla moviola."(imdb.trivia)

La canzone che viene cantata in sottofondo alla sequenza climatica della "camminata" è "Corrido de Santa Amalia".(imdb.trivia)

Secondo un rapporto, Roy N. Sickner scatenò l'inferno bevendo e litigando in Messico dopo essere arrivato a lavorare al film che le autorità messicane lo hanno scortato fisicamente fuori dal paese, impedendogli di tornare.(imdb.trivia)

Le prime due scelte di Sam Peckinpah per il ruolo di Deke Thornton furono Richard Harris (che aveva recitato in Sierra Charriba) e Brian Keith (che aveva lavorato con Peckinpah in The Westerner e La morte cavalca a Rio Bravo). Harris non fu mai avvicinato formalmente, ma Keith lo fu, e rifiutò la parte.(imdb.trivia)

Sei telecamere hanno registrato contemporaneamente l'azione per la sparatoria climatica tra l'esercito di Mapache e il mazzo. Tuttavia, la compagnia ha sparato per un mese alla hacienda, sei giorni nel programma di 19 giorni.(imdb.trivia)

Walon Green ha basato il personaggio di Freddie Sykes su Howard, il cercatore interpretato da Walter Huston in Il tesoro della Sierra Madre (1948).(imdb.trivia)

Pike Bishop potrebbe essere stato chiamato così in onore del vescovo James Albert Pike, un leader della Chiesa episcopale della California noto per il suo schietto sostegno alle cause progressiste.(imdb.trivia)

Nel film sono stati usati 239 fucili, doppiette, revolver e armi automatiche e oltre 90.000 colpi di munizioni in bianco, "più di quanto è stato utilizzato nell'intera rivoluzione messicana" come ha affermato in seguito il dipartimento pubblicitario della Warner Bros.(imdb.trivia)

A parte gli stuntman americani vestiti da soldati messicani, che hanno eseguito alcune delle acrobazie più pericolose, tutte le "truppe" coinvolte nella sparatoria finale nel quartier generale di Mapache erano veri soldati messicani di un reggimento di cavalleria di stanza vicino a Parras nello stato di Coahuila, dove questo il film è stato girato, che sono stati assunti come comparse dalla compagnia cinematografica.(imdb.trivia)

Il quartier generale di Mapache, dove si svolgono le sparatorie climatiche tra Wild Bunch e i soldati di Mapache, era in realtà una cantina abbandonata fuori dalla città di Parras a Coahuila, in Messico. La sparatoria che ha aperto il film, avvenuta quando il Wild Bunch è stato teso un'imboscata dai cacciatori di taglie mentre rapinava l'ufficio ferroviario nella città del Texas di Starbuck, è stato effettivamente girato sulla Main Street, nel centro di Parras.(imdb.trivia)

La scena della morte dei cacciatori di taglie doveva essere un'elaborata sparatoria, ma il produttore Phil Feldman ha suggerito di ucciderli del tutto fuori dallo schermo. A Sam Peckinpah è piaciuto così tanto che lo ha scritto per ringraziarlo dicendo: "" La tua idea di eliminare l'uccisione dei cacciatori di taglie era assolutamente corretta".(imdb.trivia)

Nonostante tutto l'enorme spargimento di sangue e l'obiezione della Motion Picture Association of America a gran parte di essa, è stato solo il taglio della gola di Angel che hanno ritenuto "inaccettabili".(imdb.trivia)

Sam Peckinpah: «Il punto centrale del film consiste nel prendere l’aspetto violento del cinema e sbandierarlo al pubblico. [...] È qualcosa di brutto, di abbrutente e dannatamente orrido; non è divertente, non è come giocare ai cowboy e agli indiani. È una cosa terribile, disgustosa eppure provoca una certa reazione in noi, una sorta di eccitazione, perché noi tutti siamo violenti».(torinofilmfest.org/film/13101/the-wild-bunch.html)

Sam Peckinpah era considerato uno scialacquatore, un cane sciolto e un fallito quando girò The Wild Bunch nel 1968. Il suo ultimo lungometraggio, Sierra Charriba, era stata un'esperienza acrimoniosa. Era stato distribuito in una forma brutalmente mutilata ed aveva ottenuto recensioni mediocri. Nel frattempo, Peckinpah aveva riacquistato una certa dose di rispetto per il suo adattamento televisivo del romanzo Noon Wine di Katherine Anne Porter.(theguardian.com/film/filmblog/2013/nov/08/top-10-movie-westerns)

Ricevuta la sceneggiatura di The Wild Bunch, la fece a pezzi come per una vendetta, adattandola per conformarla alle sue preoccupazioni e ai suoi temi chiave: uomini fuori dal tempo che affrontano l’obsolescenza e la morte, la violenza come balletto di brutalità, la corruzione come qualcosa di onnicomprensivo, con ogni transazione, morale, monetaria o sessuale, profondamente macchiata dal tradimento. Quando The Wild Bunch arrivò sugli schermi e divenne il film più controverso del 1969, gli ex detrattori di Peckinpah lo portarono sul pantheon con Stanley Kubrick e John Ford.(theguardian.com/film/filmblog/2013/nov/08/top-10-movie-westerns)

Ha anche rivoluzionato il montaggio cinematografico, girando le numerose scene di violenza con più telecamere e punti di vista, facendo funzionare le telecamere a velocità diverse, da 60 a 120 fotogrammi al secondo, dopo aver visto ciò che l'editore Lou Lombardo aveva realizzato con effetti simili su progetti precedenti.(theguardian.com/film/filmblog/2013/nov/08/top-10-movie-westerns)

SceneggiaturaModifica

Walon Green ha basato il personaggio di Freddie Sykes su Howard, il cercatore interpretato da Walter Huston in Il tesoro della Sierra Madre (1948).(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Walon Green in seguito ha rivelato l'ispirazione dietro molti dei nomi dei personaggi principali in The Wild Bunch. "Pike era un nome che avrei sempre voluto usare, è una specie di pesce carnivoro e mi ha suggerito qualcuno che è duro e predatore ... Gorch era [il nome] da una vera famiglia di spazzatura che conoscevo ... Mapache significa procione in Spagnolo, e mi sembrava qualcosa che un contadino resuscitato da un generale potesse definirsi... Coffer fu chiamato per uno stuntman che conoscevo chiamato Jack Coffer che fu ucciso. Jack fu una vera ispirazione per me per il tipo di ragazzi che sono veramente selvaggio e pazzo ".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Walon Green ha detto di aver scritto The Wild Bunch, "pensando che mi piacerebbe vedere un western che era cattivo, brutto e brutale come i tempi, e l'unica nobiltà negli uomini era la loro dedizione reciproca".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Walon Green ha iniziato a scrivere la sceneggiatura e nel 1967 Peckinpah stava sviluppando idee per la storia che Sickner gli aveva presentato in precedenza. Con Peckinpah attaccato, Lee Marvin è stato il protagonista e Walon Green ha finalizzato la sceneggiatura, sembrava che The Wild Bunch fosse pronto per partire. Durante la pre-produzione, tuttavia, Lee Marvin si è improvvisamente ritirato. Gli era stato offerto un milione di dollari per fare Paint Your Wagon (1969) e non ha resistito. Peckinpah lo vide come un'opportunità.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

CastModifica

Nella fase pre-casting di The Wild Bunch, Peckinpah ha chiesto a Jason Robards di recitare un ruolo, ma l'attore è stato impegnato nella corsa di Broadway di We Bombed a New Haven, opera di Joseph Heller (Catch-22). Il regista ha anche offerto un ruolo a James Drury, il protagonista della serie TV The Virginian, ma l'attore non ha potuto fare una pausa dalla sua serie per farlo.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Roy Sickner, stuntman di Hollywood (aveva lavorato brevemente al maggiore Dundee), aveva inventato la storia di una violenta banda di fuorilegge in cerca di un altro grande punteggio. Voleva recitare nel ruolo del suo caro amico Lee Marvin. Ha presentato la storia a Peckinpah all'inizio del processo e ha parlato dell'idea intorno ai circoli di Hollywood. Quindi, Lee Marvin vinse l'Oscar® come miglior attore per Cat Ballou (1965) e disse a Sickner se voleva ancora che lui recitasse nel film, doveva essere pronta una sceneggiatura. Sickner entrò immediatamente in contatto con Walon Green, che aveva incontrato durante gli stuntman su Morituri (alias Saboteur: nome in codice Morituri, 1965) dove Walon Green era il direttore del dialogo. In The Wild Bunch di Sam Peckinpah, a cura di Stephen Prince, Walon Green ha ricordato che "La genesi principale della sceneggiatura deriva da diverse cose ... Ho vissuto in Messico e ho lavorato lì per circa un anno e mezzo. Il Wild Bunch è stato in parte scritto come la mia lettera d'amore in Messico ". Ha anche citato alcune altre influenze: "Avevo appena letto il libro di Barbara Tuchman The Zimmerman Telegram, che parla degli sforzi dei tedeschi per portare gli americani in guerra con il Messico per tenerli fuori dall'Europa ... Avevo visto anche questo fantastico documentario, Memorias de Un Mexicano, che è stato girato mentre la rivoluzione stava effettivamente accadendo ". Un'altra ovvia ispirazione fu il vero racconto storico di Butch Cassidy e della sua banda Hole-in-the-Wall, che era stato marchiato "The Wild Bunch" dalla stampa dei loro giorni.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il regista aveva già sviluppato un ottimo rapporto di lavoro con il suo produttore nel progetto, Phil Feldman, che, a differenza di tanti produttori con cui Peckinpah aveva avuto esperienza, prima e dopo, era davvero utile e basava tutte le sue decisioni e raccomandazioni su ciò che era meglio per film finale. Peckinpah e Feldman hanno esaminato un elenco di attori di Hollywood più anziani (sono stati considerati James Stewart, Charlton Heston e Gregory Peck) fino a quando non sono arrivati a William Holden. Peckinpah lo amava in The Bridge on the River Kwai (1957) e Stalag 17 (1953) e si sentiva perfetto per la parte. Peckinpah aveva iniziato ad espandere il personaggio di Pike Bishop e aveva dei dubbi sulla capacità di Lee Marvin di proiettare ciò di cui aveva bisogno. Con Holden, non aveva dubbi. Per il resto del cast, il regista ha usato principalmente attori che aveva usato prima come L. Q. Jones, Strother Martin, Warren Oates, Ben Johnson ed Emilio Fernandez. Glenn Ford è stato brevemente considerato per il ruolo di Deke Thornton, ma alla fine la parte è andata a Robert Ryan. Jaime Sanchez, un giovane attore portoricano emergente, è stato scelto per interpretare Angel, unico membro messicano della banda, ed Edmond O'Brien è stato ingaggiato per interpretare il vecchio brizzolato cercatore, Freddie Sykes.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Prima del cast di "Holden, William", il ruolo è stato rifiutato da Lee Marvin, Burt Lancaster, "Stewart, James", Charlton Heston, Gregory Peck, Sterling Hayden, "Boone, Richard" e Robert Mitchum.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/trivia.html)

Ultimo film di Albert Dekker, morto il 5 maggio 1968 a 62 anni, prima dell'uscita del film.(imdb.trivia)

In un'intervista, Ben Johnson ha affermato che le donne messicane che "si sono divertite" con lui e Warren Oates negli enormi tini di vino non erano attrici ma prostitute di un bordello vicino, assunte da Sam Peckinpah in modo da poter dire alla gente che la Warner Bros. aveva pagato delle prostitute per il suo cast.(imdb.trivia)

Henry Fonda, Glenn Ford, Van Heflin, Ben Johnson (in seguito interprete di Tector Gorch) e Arthur Kennedy sono stati considerati per Deke Thornton.(imdb.trivia)

Charles Bronson, Jim Brown, Alex Cord, Robert Culp, Sammy Davis Jr., Richard Jaeckel, Steve McQueen, George Peppard e Jason Robards sono stati considerati per Dutch Engstrom.(imdb.trivia)

Robert Blake era la scelta originale per interpretare Angel, ma ha chiesto troppi soldi.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah scelse Ernest Borgnine e Robert Ryan dopo aver visto Quella sporca dozzina (1967).(imdb.trivia)

Walter Brennan, Andy Clyde, Lee J. Cobb, William Demarest, Paul Fix e Jason Robards sono stati considerati per Freddie Sykes.(imdb.trivia)

Il ruolo del gen. Mapache è stato inizialmente offerto a Mario Adorf. Rifiutò l'offerta quando venne a sapere che il suo personaggio avrebbe tagliato la gola ad un ragazzo, ma si pentì tre anni dopo quando vide il film.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah ha scelto Bo Hopkins dopo averlo visto in televisione.(imdb.trivia)

Robert Ryan aveva accettato la parte dello sceriffo in C'era una volta il West (1968) ma lasciò la produzione quando gli fu offerto il ruolo molto più grande di Deke Thornton. Sergio Leone lo ha sostituito con Keenan Wynn.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah aveva visto Jaime Sánchez nella produzione di Broadway di "The Pawnbroker" di Sidney Lumet, è rimasto colpito e ha chiesto di sceglierlo come Angel.(imdb.trivia)

RipreseModifica

Scene girate a Parras, in Messico.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/notes.html)

Il film utilizzava tecniche che oggi possono sembrare cliché, ma solo perché praticamente ogni regista di azione/avventura dal 1969 ha usato quelle stesse tecniche al punto in cui il pubblico le ha viste impiegare più e più volte. Queste tecniche includevano la doppia stampa dei momenti d'azione, visti in successione da diverse angolazioni, per farli durare più a lungo. Questi erano spesso impiegati con l'uso liberale di squam al rallentatore e che esplodevano sangue in numeri ridicolmente alti. Tutte queste tecniche erano state usate in precedenza, comprese le già citate Bonnie e Clyde, ma nessuna di esse era stata usata così tanto, così spesso e così implacabilmente. Hanno lavorato insieme per diventare il dispositivo di narrazione, quasi più della sceneggiatura. Il biografo di Peckinpah Paul Seydor scrisse che il regista comandava sempre ai suoi redattori di "Presentare, sviluppare, finire". Questo approccio è vividamente espresso in The Wild Bunch. "Nonostante tutta la sua violenza, ha visto in essa una storia di riunione, rinnovamento e redenzione".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Lo stesso aspetto di una morte per arma da fuoco è stato enormemente influenzato da The Wild Bunch. In precedenza, i colpi di pistola non causavano nemmeno un buco nella maglietta. A poco a poco, i cineasti hanno aggiunto una macchia di sangue, forse anche una flebo. Di Bonnie e Clyde (1967), c'erano scoppi per scaricare piccole esplosioni di sangue ma The Wild Bunch andò fino in fondo: lunghi e violenti getti di sangue da ogni ferita. Due anni dopo, quando Popeye Doyle spara a un uomo alle spalle che sta inseguendo in The French Connection (1971), il sangue schizzò fuori come una fontana.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Secondo un rapporto, Sickner ha sollevato così tanto inferno bevendo e litigando in Messico dopo essere arrivato a lavorare su The Wild Bunch che le autorità messicane lo hanno scortato fisicamente fuori dal paese, impedendogli di tornare.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Nella sua autobiografia, Ernest Borgnine ha discusso della realizzazione di The Wild Bunch e ha sottolineato che alcuni membri dell'equipaggio erano spesso infastiditi da Jaime Sanchez, che interpretava Angel: "All'epoca aveva appena trent'anni ed era come un bambino in un negozio di dolciumi Amava solo giocare con la sua pistola e doveva essere un pareggio molto veloce. Ma doveva essere irritante, averlo costantemente tirando il suo tiratore su di noi".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Secondo Susan A. Compo nella sua biografia Warren Oates: A Wild Life, Bo Hopkins non aveva mai lavorato con gli squam di sangue. Per la sua scena, dove è stato girato durante l'attesa all'ufficio ferroviario all'inizio di The Wild Bunch, è stato agganciato a filo di rame che conteneva capsule di polvere. "Mi hanno messo dei fili addosso tutto il giorno, su tutte le gambe e sul petto. Mi hanno chiesto se volevo indossare una maglietta e ho detto: 'Oh no, voglio sentirlo così posso reagire, "Come un manichino, non sapevo che se ne andassero e causassero vesciche".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Come il regista John Ford, Peckinpah sembrava provare piacere a molestare determinati attori nei suoi set. Per The Wild Bunch, Strother Martin era spesso il bersaglio del suo abuso. "Ho sentito che gli piacevo, ma non ne ero sicuro," ammise Martin una volta. Secondo l'editore Lou Lombardo, "Sam cavalcherebbe lo sh * t da Strother ... Strother aveva paura dei cavalli, per esempio. Sam diede a Strother il cavallo più alto - e poi lo fece salire su una discesa".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Il regista era particolarmente sospettoso nei confronti dei dirigenti dello studio e non li ha mai voluti in giro per i suoi set. Avvertì Lombardo, "Non mostrare a nessuno nulla che tagli finché non lo vedo. Se Feldman entra, stacca la spina sulla moviola".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Peckinpah disse che fu Emilio Fernandez, che interpretava Mapache, a dargli l'idea di usare i bambini uccidendo gli scorpioni con le formiche. Fernandez disse: "Sai, i Wild Bunch, quando vanno in quella città in quel modo, sono come quando ero bambino e prendevamo uno scorpione e lo lasciavamo cadere su un formicaio".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

La sequenza di Aqua Verde, in cui Wild Bunch apre il fuoco su Mapache e le sue truppe, ha impiegato trentadue giorni per filmare, impiegando oltre 300 comparse e oltre 500 animali.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Secondo una fonte, Peckinpah voleva aggiungere il suono delle mosche che ronzavano nella scena post-battaglia alla fine di The Wild Bunch e, senza di essa, sembrava che il film fosse incompleto.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

La scena della morte dei cacciatori di taglie doveva essere un'elaborata sparatoria ma il produttore Phil Feldman ha suggerito di ucciderli del tutto fuori dallo schermo. A Peckinpah piacque così tanto che lo scrisse per ringraziarlo dicendo: "La tua idea di eliminare l'uccisione dei cacciatori di taglie era assolutamente corretta".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Nel marzo del 1968, la produzione era pronta per il lancio. Peckinpah aveva ricevuto 70 giorni e tre milioni di dollari per filmare The Wild Bunch sul posto in Messico. Alla fine, filmando alcune delle più complicate e straordinarie battaglie con armi da fuoco della storia del cinema, quel budget sarebbe raddoppiato, ma il tempo di ripresa previsto sarebbe stato superato solo di nove giorni. Prima di girare, ha scritto in una lettera al suo amico, Charlton Heston, che The Wild Bunch "potrebbe rivelarsi un film abbastanza buono". Successivamente, avrebbe detto: "Di tutti i progetti su cui abbia mai lavorato, questo è il più vicino a me".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Per quanto riguarda l'aspetto di The Wild Bunch, Peckinpah aveva da tempo deciso dove voleva andare con esso. Ha ricordato una battuta di caccia durante le riprese di Ride the High Country (1962) e dopo aver sparato a un dollaro, ha detto a un amico, "" Il proiettile ha le dimensioni di un centesimo. Ma il sangue sulla neve aveva le dimensioni di un piatto da insalata. È così che è la violenza. È così che va la morte. Ed è quello che voglio fare nel film".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Le riprese si sono svolte sorprendentemente bene. In tutti i 79 giorni ci sono stati solo due piccoli incidenti (Ben Johnson si è rotto un dito sulla mitragliatrice e William Holden ha bruciato il braccio con uno squam infuocato) ma la polvere e il calore erano implacabili. Secondo il leggendario stuntman Joe Canutt, che lavorava anche al maggiore Dundee di Peckinpah (1965), "Eravamo in un'area così asciutta che il cactus si era asciugato e i rospi cornuti trasportavano mense". Tuttavia, Peckinpah ha insistito sul fatto che il film doveva essere girato in Messico. Prima di The Wild Bunch, Peckinpah aveva lavorato alla sceneggiatura di Paramount per Villa Rides (1968) e aveva già inserito Pancho Villa nella sceneggiatura, indirettamente, attraverso la sottotrama che coinvolgeva le armi dell'esercito rubate. Alcuni dei luoghi utilizzati erano persino evidenti nei filmati girati decenni prima durante l'attuale rivoluzione messicana.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Peckinpah di tanto in tanto apportava alcune modifiche alla sceneggiatura e ad alcune scene mentre procedeva. Ad esempio, ha aggiunto il personaggio di Crazy Lee alla rapina dell'ufficio ferroviario di apertura e ha assunto Bo Hopkins per interpretarlo (Hopkins avrebbe lavorato di nuovo con Peckinpah in The Getaway [1972] e The Killer Elite [1975]). Oppure avrebbe lasciato cadere i dialoghi ritenuti superflui nelle scene in cui l'azione raccontava l'intera storia come la linea che Ernest Borgnine consegna a William Holden - "Lo stiamo facendo proprio questa volta" - durante il massacro finale. Il regista avrebbe anche guidato il suo equipaggio così duramente che a volte ha creato attrito e scontri tra lui e alcuni membri del cast. All'inizio delle riprese, William Holden ha minacciato di uscire dal set se Peckinpah avesse continuato ad abusare verbalmente dell'equipaggio in sua presenza. Robert Ryan ha minacciato di dare un pugno al regista dopo averlo costretto a trascorrere dieci giorni in costume e trucco senza girare alcuna scena o concedergli qualche giorno libero per la campagna per il senatore Robert Kennedy. E Ernest Borgnine ha anche promesso di "battere la merda" di Peckinpah se il regista non gli avesse concesso un po 'di sollievo dalla polvere intasante della gola che stava influenzando la respirazione dell'attore sul posto. L'editore, Lou Lombardo, avrebbe poi dichiarato: "Nel corso del tempo, siamo diventati il Wild Bunch. Ho visto cosa stava facendo Holden. Stava interpretando Sam. Stava guidando il gruppo come Sam ha gestito l'equipaggio".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Per la scena chiave in cui Pike fa esplodere il ponte da Deke, Peckinpah ha dato istruzioni molto specifiche al tecnico degli effetti speciali Bud Hulburd, che non era esperto di dinamite ma ne usava da cinquanta a sessanta per l'effetto esplosivo. Lo stuntman Joe Canutt era preoccupato che gli uomini a cavallo potessero essere feriti o uccisi se fossero entrati in acqua troppo presto prima che la carica finale di dinamite fosse finita. Ma Hulburd ha rifiutato di seguire l'avvertimento di Canutt, quindi, secondo Marshall Fine in Bloody Sam: The Life and Films of Sam Peckinpah, "All'insaputa di Peckinpah e Hulburd, Canutt ha arruolato Gordon Dawson [responsabile del dipartimento costumi e guardaroba] per stare vicino a Hulburd tenendo una mazza dietro la schiena Le istruzioni di Dawson di Canutt erano esplicite: se qualcuno va in acqua prima che Hulburd esploda la carica giusta, colpisci Hulburd sopra la testa con la mazza e buttalo fuori prima che possa esplodere l'ultimo esplosivo. Fortunatamente per tutti, la sequenza si è svolta come previsto. Nessuno è stato fatto saltare in aria o inavvertitamente sopra la testa".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Le pistole dell'esercito rubate e la sparatoria con i militari messicani e tedeschi dovevano dare il culmine al film straordinario. Ma quella stessa violenza, così integrale al significato della storia, stava già causando problemi con il codice di produzione del film. Quando The Wild Bunch ha iniziato le riprese, il codice di produzione era ancora in atto. Ben prima della sua uscita, il codice di produzione è stato sostituito da un sistema di classificazione molto liberale e indulgente in termini di ciò che poteva essere consentito sugli schermi cinematografici. Ma durante le riprese, quel codice di produzione obsoleto è stato la causa di molti dei cambiamenti del film nel tentativo di frenare lo spargimento di sangue. Il taglio peggiore, nessun gioco di parole previsto, arriva quando la gola di uno dei membri della banda viene tagliata vicino al climax. Lo studio non ha richiesto sangue lì e la scena raffigura solo il coltello che gli attraversa la gola senza spruzzare geyser di sangue.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Presumibilmente, durante la produzione sono stati scaricati più proiettili vuoti di quelli sparati durante la Rivoluzione messicana del 1914, attorno al quale il film è liberamente basato.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/trivia.html)

La fiacca di Ernest Borgnine non recitava. Si è rotto un piede durante le riprese di Split, The (1968) e ha dovuto indossare un cast durante le riprese della location messicana.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/trivia.html)

Sette costumi identici sono stati realizzati per ogni attore principale. Tutti sono stati rovinati durante le riprese.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/trivia.html)


Dopo aver girato la scena in cui Ernest Borgnine e William Holden siedono accanto a un falò e giurano che "non avrebbero avuto altrimenti", è stato difficile per il regista Sam Peckinpah urlare "Cut!" perché stava piangendo.(imdb.trivia)

Sam Peckinpah non pensava di aver ottenuto abbastanza dall'insegnante nell'ufficio della ferrovia (era davvero un'insegnante), quindi disse a Bo Hopkins di infilargli la lingua nell'orecchio e ottenere la reazione che voleva.(imdb.trivia)

La rapina al treno non era nella sceneggiatura. Tutte le scene sono state improvvisate sul posto, lo stesso giorno. Stessa cosa con "the walk" del "mucchio" per aiutare "Angel".(imdb.trivia)

Filming Locations:

  • Durango (La Goma - train robbery, Otinapa), Coahuíla (Torreón, Parras, Hacienda Cienaga del Carmen, Saltillo, Rio Nazas), Sonora (Bavispe, Bacanora, Yaqui River, Sierra Madre Occidental), Chihuahua (Samalayuca)
  • Arizona, USA (Marana, Sonoran Desert)
  • Churubusco Studios, Mexico City, Distrito Federal, Mexico
  • Yuma Territorial Prison State Park - 206 N. Fourth Avenue, Yuma, Arizona, USA (studio) (Scenes cut by studio)

Filming Dates: 25 March 1968 - 30 June 1968.(imdb.production)

Post-produzioneModifica

Lo studio ha continuato a rieditare The Wild Bunch nel tentativo di renderlo più accessibile e popolare come True Grit o Butch Cassidy e Sundance Kid, i western di successo del giorno. Ironia della sorte, ora è The Wild Bunch ad essere imitato più volte ancora e ancora.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Aveva anche incontrato Lou Lombardo, un editore televisivo con cui aveva già lavorato, che ora voleva lavorare ai lungometraggi. Lombardo mostrò a Peckinpah come aveva curato una scena di morte per uno show televisivo, Felony Squad. Aveva triplicato una scena di morte che la faceva durare molto più a lungo, usando il rallentatore e diverse angolazioni. Lombardo disse: "Anche questo ha impressionato Feldman e Sam. Ha detto: 'È così che faremo The Wild Bunch - ma non tutto'".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Altri tagli arrivarono dopo che le riprese iniziali furono terminate. Lo studio ha presentato in anteprima The Wild Bunch e le reazioni del pubblico sono state spesso negative e ostili. Alcuni commenti di esempio sono stati "Non rilasciare questo film. L'intera faccenda è malata" e "" Il peggior pot-pourri di volgarità, violenza, sesso e spargimento di sangue che ho visto messi insieme. "Lo studio ha cablato Peckinpah esprimendo il desiderio di tagliare il film per ottenere una risposta più positiva. Peckinpah ha acconsentito, ma solo una stampa potrebbe essere eseguita in un teatro. Il resto dei teatri mostrerebbe il suo taglio iniziale. Lo studio ha fatto tagliare a Phil Feldman le scene richieste e poi ha pubblicato tutte le stampe Dopo una relazione così produttiva con Feldman per così tanto tempo, Peckinpah si sentì tradito e da quel momento influenzò la sua visione dei produttori.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Una cosa che non è stata tagliata è stata la sparatoria finale in The Wild Bunch. La sua gloria ardente di mitragliatrice fu lasciata intatta. William Holden, Ernest Borgnine, Ben Johnson e Warren Oates hanno interpretato la scena fino in fondo ed è stato girato in un tempo sorprendentemente breve. La scena era diversa dalle altre in qualsiasi film precedente. Durante una proiezione a New York, Peckinpah ha invitato Jay Cocks, della rivista Time, che ha portato il suo amico Martin Scorsese. Si sedettero in una sala di proiezione vuota della Warner Bros. con solo altri due critici, Judith Crist e Rex Reed. Quell'ultima scena li fece cadere dai loro posti. Ricordava Scorsese, "Ne siamo rimasti incantati; era ovviamente un capolavoro. Era un vero film, usare il film in modo tale che nessun'altra forma potesse farlo; non poteva essere fatto in nessun altro modo. Per vederlo in un Il regista americano è stato così eccitante ". Jay Cocks ha ricordato che lui e Scorsese "si sono letteralmente guardati l'un l'altro alla fine e sono rimasti sbalorditi. Ci guardavamo l'un l'altro, scuotendo la testa, come se fossimo appena usciti da un sogno condiviso sulla febbre".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Secondo l'editore Lou Lombardo, la stampa originale contiene circa 3.643 tagli editoriali, più di qualsiasi altro film Technicolor mai elaborato. Alcuni di questi tagli sono quasi subliminali, costituiti da tre o quattro fotogrammi, rendendoli quasi impercettibili a occhio nudo.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/trivia.html)

Durante una proiezione a New York, Sam Peckinpah invitò Jay Cocks della rivista Time, che portò il suo amico Martin Scorsese. Si sedettero in una sala di proiezione vuota della Warner Bros. con solo altri due critici, Judith Crist e Rex Reed. L'ultima scena li fece sobbalzare dai loro posti. Ha ricordato Scorsese: "Ne siamo rimasti incantati, era ovviamente un capolavoro. Era un vero film, usare il film in modo tale che nessun'altra forma potesse farlo. Non poteva essere fatto in nessun altro modo. Vederlo questo in un cineasta americano fu così eccitante". Cocks ha ricordato che lui e Scorsese "si sono letteralmente girati l'uno verso l'altro alla fine e sono rimasti sbalorditi. Ci guardavamo l'un l'altro, scuotendo la testa, come se fossimo appena usciti da un'allucinazione condivisa".(imdb.trivia)

Secondo il montatore Lou Lombardo, la stampa originale contiene circa 3.643 tagli di montaggio, più di qualsiasi altro film in Technicolor mai elaborato. Alcuni di questi tagli sono quasi subliminali, costituiti da tre o quattro fotogrammi, rendendoli quasi impercettibili a occhio nudo.(imdb.trivia)

DistribuzioneModifica

Il 1º maggio 1969 si tenne la proiezione d'anteprima a Kansas City.(imdb.release)

Il film uscì il 18 giugno 1969 a Los Angeles e il 25 giugno 1969 a New York.(catalog.afi.com/Catalog/MovieDetails/19654)

Le incessanti lamentele di Robert Ryan per non aver ricevuto la miglior posizione sui cartelloni irritarono così tanto Sam Peckinpah che il regista decise di "punirlo": nei titoli di apertura, dopo aver fermato l'immagine sui primi piani dei volti di William Holden e Ernest Borgnine, Peckinpah mostrò il retro di alcuni cavalli sul nome di Ryan.(imdb.trivia)

Nel corso degli anni il film è stato proiettato in occasione di numerose manifestazioni internazionali:

Anno
Manifestazione
Dettagli
Note
1973
Filmex - Los Angeles International Film Exposition Sezione "The Great American Films".
1976
Filmex - Los Angeles International Film Exposition Sezione "The 48-Hour Cowboy Movie Marathon".
1995
Torino Film Festival Fuori concorso.
1997
Widescreen Film Festival (Los Angeles)
1997
Locarno Festival Sezione "50 Years of American Film".
1998
Cinéfest Sudbury International Film Festival
2000
Anthology Film Archives (New York) Retrospettiva dedicata a Sam Peckinpah.
Festival internazionale del cinema di Berlino Retrospettiva "New Hollywood 1967-1976. Trouble in Wonderland".
2005
Festival internazionale del cinema di Karlovy Vary Sezione "Tribute to Sam Peckinpah".
2006
Midnight Sun Film Festival (Sodankylä) Versione 70mm.
2007
Festival del cinema americano di Deauville Sezione "Nuits Américaines Western".
2011
Festival cinematografico internazionale di Mosca Sezione "Tribute to Sam Peckinpah".
2012
Torino Film Festival Sezione "Figli e amanti".
2015
Locarno Festival Retrospettiva "Il genio selvaggio".
2015
RiverRun International Film Festival (Winston-Salem)

Date di uscitaModifica

  • Portogallo (A Quadrilha Selvagem) – 26 novembre 1969
  • Grecia (Άγρια συμμορία) – 1º dicembre 1969
  • Uruguay (La pandilla salvaje) – 27 dicembre 1969
  • Norvegia (Den ville gjengen) – 12 gennaio 1970
  • Spagna (Grupo salvaje) – 19 gennaio 1970
  • Australia (The Wild Bunch) – 20 marzo 1970
  • Argentina (La pandilla salvaje) – 30 aprile 1970
  • Irlanda (The Wild Bunch) – 5 marzo 1971
  • Belgio (The Wild Bunch) – 13 settembre 1975
  • Ungheria (A vad banda) – 8 maggio 1986
  • Cecoslovacchia (Divoká banda) – 1º luglio 1991

Home VideoModifica

Il film è stato distribuito dalla Warner Home Video in VHS nel 1980 e in DVD nel 1997.[18][19] La versione Director's Cut è stata distribuita in DVD il 13 giugno 2005 sempre dalla Warner, che nel 2006 ha pubblicato una nuova edizione con il commento di alcuni biografi e documentaristi (tra cui Paul Seydor, Garner Simmons e David Weddle), le featurette Sam Peckinpah's West: Legacy of a Hollywood Renegade e The Wild Bunch: An Album in Montage e un estratto dal documentario A Simple Adventure Story: Sam Peckinpah, Mexico, and the Wild Bunch di Nick Redman.[19] Lo stesso anno è uscito il box set Sam Peckinpah's Legendary Westerns Collection, che includeva anche i film Pat Garrett e Billy Kid, Sfida nell'Alta Sierra e La ballata di Cable Hogue e che ha ricevuto una candidatura ai Satellite Awards 2006 come "Best Classic DVD".[6]

VersioniModifica

Esistono almeno quattro diverse versioni "ufficiali" di The Wild Bunch dalla sua prima pubblicazione nel 1969:(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/alternate-versions.html)

1) Il film completo (l'unica versione a cui Peckinpah abbia prestato il suo imprimatur di tutto cuore), è la versione europea del 1969 di 145 minuti e che contiene i flashback che mostrano come è stato catturato Thornton e come Aurora viene uccisa e Pike rimane ferito, la scena nel deserto che stabilisce che Crazy Lee è il nipote di Sykes e che Pike lo ha deliberatamente abbandonato nella rapina iniziale, il raid di Villa su Mapache mentre attende il telegramma, le conseguenze del raid di Villa ad Agua Verde e circa un minuto dei festeggiamenti notturni nel villaggio di Angel.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/alternate-versions.html)

2) La prima versione uscita negli Stati Uniti, della durata di 143 minuti, è sostanzialmente identica tranne per la rimozione del flashback Aurora, che Peckinpah ha accettato, sebbene con grande riluttanza; questa versione dura circa 143 minuti.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/alternate-versions.html)

3) La seconda versione uscita negli Stati Uniti, della durata di 135 minuti (a volte chiamata la "versione americana") in cui manca tutto il materiale appena descritto.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/alternate-versions.html)

4) La versione restaurata del 1995, della durata di 144 minuti e 24 secondi, identica alla versione europea ma che tralascia l'intervallo, originariamente inserito poco prima della rapina al treno, con la prima metà del film che termina con Pike e Dutch sulla strada e la battuta di Pike "Questo è il nostro ultimo giro, Dutch, questa volta lo facciamo nel modo giusto". Dato che l'intervallo è stato creato in primo luogo solo in risposta alla richiesta del distributore europeo di un impiego itinerante, è stato lasciato fuori dal restauro. L'attuale VHS e laserdisc della Warner Home Video, entrambi widescreen, provengono dal restauro del 1995 che nonostante alcune affermazioni contrarie, è la versione che Peckinpah stesso ha preparato e autorizzato per il rilascio nel 1969 e rappresenta il suo final cut.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/alternate-versions.html)

Per ottenere dalla BBFC un rating "X" (suitable for those aged 16 and over), la versione originale subì un taglio di circa 10 secondi che riguardò la scena della sparatoria con la mitragliatrice e quella in cui Angel viene trascinato da un'auto. I tagli sono stati restaurati in tutte le edizioni successive.(imdb.alternate)

Il Board of Film Censors dell'Ontario chiese il taglio di quattro minuti per ottenere un rating "Restricted". Dopo una lunga negoziazione con il regista e la produzione fu concordato di eliminare solo 30 secondi.(imdb.alternate)

In un documentario sul film si dice che Peckinpah preparò una versione di 8 ore da proiettare per i dirigenti dello studio (versione che sembrerebbe scomparsa).(imdb.alternate)

Quattro scene sono state tagliate dallo studio dopo il rilascio: la confessione di Sykes che suo nipote è stato ucciso nella rapina, un flashback in cui Pike viene sparato e paralizzato, un flashback in cui Thornton e Pike sono intrappolati in un bordello durante un'imboscata e l'esercito di Mapache combatte le forze di Pancho Villa. Di conseguenza, il tempo di esecuzione varia tra 134 e 148 min.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/notes.html)

Anni dopo, la versione originale sarebbe stata ripristinata, ma troppo tardi perché Peckinpah potesse vederla. Il restauro nel 1991 riporterebbe flashback che spiegano la relazione di Pike con Thornton, la sua precedente relazione con una donna che si è conclusa tragicamente e scatti che in genere hanno aggiunto più profondità al personaggio di Pike.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Fu solo nel restauro del 1995 che il pubblico riuscì finalmente a vedere il flashback che rivelava come Pike si fosse fatto male alla gamba.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

  • USA - $ 638.641 - reissue 1995 (boxofficemojo.com/movies/?id=wildbunch.htm)
  • Production Budget: $6,000,000 + Incasso: $509,424 (USA 1995) (the-numbers.com/movie/Wild-Bunch-The#tab=summary)

CriticaModifica

Il sito Rotten Tomatoes riporta il 93% di recensioni professionali con giudizio positivo e il seguente consenso critico: «Il mucchio selvaggio è la ballata scioccante e violenta di Sam Peckinpah per un vecchio mondo e un genere morente».[20] Il sito Metacritic assegna al film un punteggio di 95 su 100 basato su 20 recensioni, indicando un "plauso universale".[21]

  • Empire magazine's list of the 500 Greatest Films of All Time - 94o posto (empireonline.com/500/82.asp)-Vedi enwiki
  • Guardian/Observer's Top 10 westerns - 2o posto (theguardian.com/film/filmblog/2013/nov/08/top-10-movie-westerns)
  • Entertainment Weekly 25 Greatest Action Films Ever - 13o posto (ew.com/gallery/25-greatest-action-films-ever/?slide=354544#354544)
  • Il film è incluso nella top ten personale del regista Michael Mann.(thefilmstage.com/news/michael-manns-10-favorite-films/)

"Il film ... è molto bello e il primo Western americano davvero interessante fatto in America da anni. È anche così pieno di violenza - di un'intensità che difficilmente può essere supportata dalla storia - che spingerà molto le persone che non conoscono il vero effetto della violenza cinematografica (come io non lo faccio) di scriverne condanne automatiche ... I corpi, colpiti da proiettili, compiono archi aggraziati nell'aria prima di cadere sulla strada polverosa, dove sembrano rimbalzare , come su un trampolino. Questa sorta di brutalità coreografica viene ripetuta in eccesso, ma in eccesso c'è un punto in un film in cui il realismo sarebbe insopportabile. Il Wild Bunch prende gli elementi di base del mito del film occidentale, che una volta definiva un mondo semplice e moralmente comprensibile, e piegandoli li trasforma in simboli di futilità e corruzione senza scopo ... Gli ideali del cameratismo maschile sono esagerati e trasformati in nevrosi. I legami fraterni di due fratelli, membri del Wild Bunch, sono così eccessivi hanno pr efer avendo le loro puttane in tandem. Un sentimento di vera compassione induce il massacro climatico che alcuni membri del commercio cinematografico stanno chiamando, non senza ragione, "il balletto del sangue". ... In due occidentali precedenti, Ride the High Country (1962) e Major Dundee (1965) , Peckinpah sembrava creare variazioni relativamente delicate del genere sull'uomo che cammina da solo - un personaggio raro in un western come un maniaco del Bowery. In The Wild Bunch, che parla di uomini che camminano insieme, ma nella disperazione, capovolge il genere. È un film affascinante e, penso che dovrei aggiungere, quando ne sono uscito, non mi andava di sparare, accoltellare o altrimenti mutilare nessuno dei pedoni spesso ostili di Broadway. "Vincent Canby, The New York Times, June, 1969.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Quando arriva un film particolarmente violento come The Wild Bunch, di solito ci sono tre fasi della reazione critica. In primo luogo, il film viene attaccato per la sua eccessiva violenza. In secondo luogo, viene difeso dai suoi ammiratori come una dichiarazione contro la violenza. L'eccesso della violenza, si sostiene, provoca una reazione nel pubblico; il film combatte la violenza come un'inoculazione combatte il vaiolo. Il terzo stadio critico arriva quando un critico frequenta effettivamente il teatro in cui è proiettato il film. Ritorna inorridito. riferisce, applaudiva, applaudiva e rideva, lungi dall'essere rivolta alla violenza eccessiva, il pubblico lo adorava. Che cosa è andato storto? Un critico di Chicago è stato così scioccato dalla sua visita al teatro che ha suggerito che i membri del pubblico potrebbero essere bisognosi di aiuto psichiatrico. Ho una teoria generale, secondo cui il pubblico sa cosa stanno facendo. Se ridono della violenza, è probabilmente più utile esaminare la violenza piuttosto che psicoanalizzare il pubblico. Per quanto riguarda The Wild Bunch, questo è particolarmente vero. Consentitemi di ammettere l'eresia: mi è piaciuta anche la violenza. "Roger Ebert, Chicago Sun Times, agosto 1969.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"L'eroismo assurdo di The Wild Bunch fornisce le scenografie per le buone interpretazioni. William Holden e Robert Ryan, in particolare, hanno recitato i loro primi ruoli positivi in anni, e traggono il massimo vantaggio da loro. Nell'area del personaggio recitano le performance lowlife di Warren Oates Ben Johnson ed Edmond O'Brien sono particolarmente notevoli, ma anche la piagnucolosa depravazione di Strother Martin nel ruolo che lo ha definito forse l'ultimo degli attori di carattere vecchio stile. Il film si distingue anche per la cinematografia di Lucien Ballard e La colonna sonora di Jerry Fielding. L'eroe del film, tuttavia, rimane Sam Peckinpah, i cui film successivi hanno dimostrato di possedere il controllo più completo delle risorse cinematografiche di qualsiasi regista americano dopo Orson Welles ". - Harold Meyerson, Magill's Survey of Cinema.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"The Wild Bunch è il primo capolavoro della nuova tradizione del" western sporco ". La promessa di Ride the High Country è stata finalmente mantenuta in quello che un giorno potrebbe emergere come uno dei record più importanti dell'umore dei nostri tempi e uno dei film americani più importanti dell'epoca ". - Richard Schickel, rivista Life, 1969.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Peckinpah è un regista così dotato che non vedo come si possa evitare di usare la parola" bello "per il suo lavoro. È una questione di bellezza cinetica nella stessa violenza che vive e si cela nel suo film." - Stanley Kauffman, La nuova repubblica.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Penso che Wild Bunch abbia spaventato le persone tanto quanto le ha eccitate ... Ha fatto sembrare Peckinpah un uomo che poteva andare oltre le aspettative convenzionali di questa città. Era un film sulla violenza, non solo sull'uso violenza. Era un simbolo di un nuovo giorno nel trattamento della violenza. Questa non era la violenza usata come surrogato del sesso. Aveva un peso specifico ... "- Charles Champlin, LA Times.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Un'impresa rauca, violenta e potente del cinema americano ... sufficiente per confermare che Peckinpah, insieme a Stanley Kubrick e Arthur Penn, appartiene al meglio della nuova generazione di registi americani." - Jay Cocks, Time Magazine, 1969.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

Oltre alle recensioni brillanti c'erano anche molte recensioni negative. Arthur Knight ha scritto in The Saturday Review, "Dubito fortemente che chiunque non fosse del tutto onesto nella sua testa sbagliata possa mai avere un quadro del tutto disgustoso come questo".(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Il film finisce con una resa dei conti che è la più sanguinosa e disgustosa esibizione di massacro che io possa mai ricordare in un film teatrale, e le citazioni attribuite al signor Holden che questo tipo di ultra-violenza è un sano purgante per gli spettatori sono solo circa come malato ". - Judith Crist, New York Magazine.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

"Un abisso sbadiglia e un fiume di sangue scorre tra ciò che The Wild Bunch voleva essere e quello che è. Peckinpah avrebbe potuto solo intendere che The Wild Bunch fosse l'ultima parola sulla violenza, ma anche quello era inutile. È solo l'ultima parola. Diverse centinaia di omicidi di frontiera insensati non si sommano all'illuminazione. Si sommano solo a centinaia di omicidi di frontiera insensati ". - Joseph Morgenstern, Newsweek.(tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/articles.html)

tcm.turner.com/tcmdb/title/21717/The-Wild-Bunch/other-reviews.html

RiconoscimentiModifica

Candidatura per la migliore sceneggiatura originale a Walon Green, Roy N. Sickner e Sam Peckinpah
Candidatura per la migliore colonna sonora drammatica a Jerry Fielding
Candidatura per il miglior regista cinematografico a Sam Peckinpah
Miglior fotografia a Lucien Ballard
Candidatura per il miglior film drammatico
Candidatura per il miglior attore non protagonista a Robert Ryan
Miglior montaggio sonoro in un lungometraggio
Miglior montaggio sonoro (dialoghi)
  • 2009Jules Verne Adventures
Jules Verne Légendaire Award a Sam Peckinpah[22][23]

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora composta da Jerry Fielding (che agli Oscar venne battuta da quella realizzata da Burt Bacharach per un altro western, Butch Cassidy di George Roy Hill) venne pubblicata nel 1969 dalla Warner Bros.-Seven Arts su vinile e nel 1980 l'etichetta Varèse Sarabande ha distribuito una nuova edizione rimasterizzata.[24][25]

La prima edizione in CD è quella pubblicata negli USA dalla Warner Home Video del 1997.[26] mentre l'edizione europea è stata distribuita sempre dalla Warner nel 2001.[27]

Nel 2013 la rivista Film Score Monthly ha pubblicato un'edizione limitata di 2000 copie con 3 CD,[28] che lo stesso anno ha ricevuto una candidatura agli International Film Music Critics Awards per la miglior riedizione di una colonna sonora.[29]

TracceModifica

Ed. Warner Bros.-Seven Arts 1969 (LP)Modifica

  1. Song from "The Wild Bunch" – 3:51
  2. Main Title – 4:09
  3. Aurora Mi Amor – 2:28
  4. Assault On the Train and Escape – 5:32
  5. Drinking Song – 1:55
  1. Adelita – 3:05
  2. Adventures On the High Road – 2:28
  3. Bogeda El Bodega De Baño – 2:58
  4. Dirge and Finale – 4:18
  5. End Credits (La Golondrina) – 2:22

Ed. Warner Home Video 1997 (CD)Modifica

  1. Main Title – 5:46
  2. They Cleared Out / Buck's Arroyo – 2:34
  3. Judas Goat/Mexico Lindo / Half Hour of Light / To Sykes' Camp – 2:19
  4. Angel Confronts the Gorch Brothers / Campfire Flashback – 2:09
  5. Slow Motion Tumble / Pike Needs Help (Aurora Mi Amor) – 3:04
  6. All Clear / Angel's Village – 6:36
  7. Mariachi at Agua Verde – 2:19
  8. Song from The Wild Bunch / Angel Blows His Cork – 3:22
  9. Give It to Him – 1:05
  10. Ain't He the One / Por Favor, I Need Him / Bodega, El Bodega De Baño – 5:41
  11. Give Him One / Aurora Mi Amor (Pike's Leg Wound) – 2:55
  1. Assault On the Train and Escape – 8:39
  2. Drinking Song – 2:00
  3. Santa Amalia – 1:51
  4. Adventures On the High Road – 5:53
  5. He's a Thief – 0:52
  6. Is That Sykes? / Bounty Hunters – 3:08
  7. Dragging Angel / Army Patrol / Drunken Dinner Dance – 3:51
  8. Attempt to Save Angel – 2:41
  9. Dirge and Finale – 4:17
  10. La Golondrina (End Credits) – 2:07
  11. End Credits (Alternative) – 2:24

Ed. Film Score Monthly 2013 (3xCD)Modifica

Film Score

  1. Main Title – 5:44
  2. From Coffer to First Shoot-Out – 1:01
  3. They Cleared Out / Buck's Arroyo – 2:36
  4. Judas Goat / Mexico Lindo / Half Hour of Light / To Sykes's Camp – 2:18
  5. Angel Confronts the Gorch Brothers / 1st Denver Hotel (with Darcy's Awakening) – 1:41
  6. Denver Flashback (with Darcy's Awakening) – 1:17
  7. Slow Motion Tumble / Aurora Mi Amor – 3:01
  8. All Clear / Arriving at Angel's Camp – 2:22
  9. Drunk with Wine and Love / Dance at Angel's Camp – 4:30
  10. Entrance of the General – 0:33
  11. Mariachi at First Cantina – 2:17
  12. Song from "The Wild Bunch" / Angel Blows His Cork – 3:19
  13. Give It to Him – 1:04
  14. Ain't He the One? / Por Favor, I Need Him / Bodega El Bogeda De Baño – 5:38
  15. Give Him One / Aurora Mi Amor – 2:55
  16. Assault On the Train and Escape, Pts. 1 and 2 / Locomotive Wreck – 6:38
  17. Assault On the Train and Escape, Pts. 3 and 4 – 3:19
  18. Drinking Song – 2:07
  19. Santa Amalia – 2:43
  20. Dynamite / Adventures On the High Road, Pt. 1 – 2:40
  21. Adventures On the High Road, Pt. 2 – 1:32
  22. Menace / Adventures On the High Road, Pt. 3 – 1:57
  23. Sykes In the Sand Box, or The Schidt Seen – 0:48
  24. He's a Thief / How? – 1:17
  25. Is That Sykes? / Bounty Hunters and Sykes's Indian – 3:06
  26. Dragging Angel / Army Patrol / Dinner at Drunken Brawl – 3:48
  27. Song from "The Wild Bunch" (Guitar) – 3:16
  28. Attempt to Save Angel / I Gonna Give It to You – 2:42
  29. Dirge and Finale – 4:19
  30. La Golondrina – 2:04

Alternate and Additional Music

  1. Adelita – 2:41
  2. B Natural Chord / Mexico Lindo / Half Hour of Light / To Sykes's Camp – 2:04
  3. 1st Denver Hotel (without Darcy's Awakening) – 0:40
  4. Denver Flashback (without Darcy's Awakening) – 1:17
  5. Slow Motion Tumble / Aurora Mi Amor – 3:02
  6. Brother Pike Needs Help – 2:01
  7. All Clear (Version 1) – 0:46
  8. All Clear (Version 2) – 0:47
  1. Drunk with Wine and Love – 1:45
  2. Song from "The Wild Bunch" (Slow Version) – 3:20
  3. They're Coming – 1:54
  4. In the Drink / After the Bridge – 3:19
  5. Santa Amalia – 3:21
  6. Adventures of the High Road, Pt. 2 – 1:33
  7. Música - Música – 0:20
  8. First Machine Gun Fiesta / Second Machine Gun Fiesta – 1:56
  9. Is That Sykes? (Version 2) – 1:19
  10. Is That Sykes? (Version 1) – 1:19
  11. Fireworks – 1:38
  12. Song from "The Wild Bunch" (Harmonica) – 2:47
  13. Long March – 1:43
  14. Dirge (Revised Overlay Pickup, Take 3) – 1:28
  15. Dirge (Revised Overlay Pickup, Take 1) – 1:27
  16. La Golondrina (End Title, Long Version) – 2:19
  17. La Golondrina (Instrumental Backing Track) – 3:03

1969 Soundtrack Album

  1. Song from "The Wild Bunch" – 3:53
  2. Main Title – 4:08
  3. Aurora Mi Amor – 2:34
  4. Assault On the Train And Escape – 5:34
  5. Drinking Song – 2:01
  6. Adelita – 3:00
  7. Adventures On the High Road – 2:29
  8. Bodega El Bogeda De Baño – 2:59
  9. Dirge and Finale – 4:16
  10. End Credits (La Golondrina) – 2:23

Demo Score

  1. Demo #1 (Teresa's Entrance) – 3:36
  2. Demo #2 (Dirge and Finale) – 3:39

Additional Recordings

  1. Teresa Ad Lib #1 – 4:09
  2. Teresa Ad Lib #2 – 2:04
  3. Teresa Ad Lib #3 – 2:27
  4. Santa Maria #1 – 3:38
  5. Santa Maria #2 – 3:38
  6. Tender Theme (Teresa's Entrance) – 2:36
  7. La Golondrina (End Title, Short Version) – 2:06

RemakeModifica

24 settembre 2018 - Mel Gibson è stato ingaggiato per scrivere e dirigere il remake di The Wild Bunch. Il regista Tony Scott era originariamente legato a un remake, ma la sua morte prematura nel 2012 ha messo in sospeso il progetto a tempo indeterminato. Secondo The Hollywood Reporter, il remake è stato ripreso con Gibson al timone e il film avrebbe dovuto iniziare la produzione dopo il completamento del prossimo film di Gibson, Destroyer.(screenrant.com/wild-bunch-remake-mel-gibson-direct/)

24 settembre 2018 - Bryan Bagby scriverà la sceneggiatura insieme a Gibson, che sarà anche produttore esecutivo del film. Il remake sarebbe il prossimo progetto di Gibson una volta completato Destroyer che spera di iniziare nel 2019.(hollywoodreporter.com/heat-vision/mel-gibson-direct-write-wild-bunch-remake-1146622)

30 settembre 2018 - Mel Gibson sta scrivendo e dirigerà il remake de Il Mucchio selvaggio. La produzione è sempre Warner Bros. Il progetto è oramai avanzato a livello di scrittura (Gibson verrà coadiuvato da Bryan Bagby) e si accoda ad almeno un paio di tentativi di remake sempre abbozzati dalla Warner Bros: quello del 2011 con script di Brian Helgeland (e la regia di Tony Scott che però morì), e un successivo tentativo a firma David Ayer.(ilfattoquotidiano.it/2018/09/30/il-mucchio-selvaggio-mel-gibson-sta-scrivendo-e-dirigera-il-remake-del-primo-western-crepuscolare/4656297/)

11 ottobre 2018 - Alla fine del mese scorso, il regista è stato confermato per la regia e la co-sceneggiatura del remake di The Wild Bunch. Gibson si occuperà della sceneggiatura con Bryan Bagby e sarà anche produttore esecutivo del film per la Warner Bros.(indiewire.com/2018/10/mel-gibson-wild-bunch-remake-update-1202011285/)

30 maggio 2019 - Mel Gibson è stato assunto per dirigere il film e rielaborare una sceneggiatura su cui lo studio aveva già lavorato per un po'. Nessun attore è stato ancora confermato, si dice che i produttori stiano discutendo con un certo numero di star tra cui Jamie Foxx, Michael Fassbender e Peter Dinklage. Mel Gibson sta attualmente lavorando a una bozza della sceneggiatura con Bryan Bagby. Non c'è una data di uscita né una data per l’inizio delle riprese, anche se Gibson sembra impegnato a iniziare la produzione questo autunno. Se tutto andrà secondo i piani potremmo vedere il film nei cinema in tempo per la fine del 2020.(screenrant.com/mel-gibson-wild-bunch-remake-facts/)

NoteModifica

  1. ^ AFI'S 100 Years...100 Movies (PDF), www.devaficalmjediwestussa.blob.core.windows.net. URL consultato il 10 novembre 2018.
  2. ^ AFI'S 100 Years...100 Movies - 10th Anniversary Edition, www.afi.com. URL consultato il 10 novembre 2018.
  3. ^ AFI's 10 Top 10, www.afi.com. URL consultato il 3 maggio 2019.
  4. ^ AFI's 100 Years...100 Thrills, www.afi.com. URL consultato il 9 ottobre 2018.
  5. ^ Complete National Film Registry Listing, www.loc.gov. URL consultato l'8 maggio 2019.
  6. ^ a b Il mucchio selvaggio - Awards, www.imdb.com. URL consultato l'8 maggio 2019.
  7. ^ Motion Picture Editors Guild's 75 best-edited films of all time, www.thependragonsociety.com. URL consultato l'8 maggio 2019.
  8. ^ ASC Unveils List of 100 Milestone Films in Cinematography of the 20th Century, www.theasc.com. URL consultato l'8 maggio 2019.
  9. ^ a b c d e The Wild Bunch (1969) - Miscellaneous Notes, www.tcm.turner.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  10. ^ The Wild Bunch - The Director's Cut di Sam Peckinpah, www.torinofilmfest.org. URL consultato l'11 luglio 2019.
  11. ^ a b c Il mucchio selvaggio - Release Info, www.imdb.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  12. ^ Film File - Retrospective - The Wild Bunch, www.berlinale.de. URL consultato l'11 luglio 2019.
  13. ^ The Wild Bunch - The Original Director's Cut, www.kviff.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  14. ^ La Horde Sauvage de Sam Peckinpah, www.festival-deauville.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  15. ^ 2011 year, www.moscowfilmfestival.ru. URL consultato l'11 luglio 2019.
  16. ^ The Wild Bunch di Sam Peckinpah, www.torinofilmfest.org. URL consultato l'11 luglio 2019.
  17. ^ Il genio selvaggio, www.locarnofestival.ch. URL consultato l'11 luglio 2019.
  18. ^ Il mucchio selvaggio - Company Credits, www.imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  19. ^ a b The Wild Bunch (1969) - Releases, www.allmovie.com. URL consultato il 13 settembre 2019.
  20. ^ The Wild Bunch, www.rottentomatoes.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  21. ^ The Wild Bunch (1969), www.metacritic.com. URL consultato l'11 luglio 2019.
  22. ^ Honorees, www.julesverne.org. URL consultato l'8 maggio 2019.
  23. ^ Il riconoscimento, assegnato dalla fondazione Jules Verne Adventures a Sam Peckinpah in occasione del 40º anniversario del film, è stato ritirato dalla figlia Melissa e da Ernest Borgnine.
  24. ^ Jerry Fielding ‎– The Wild Bunch - Original Motion Picture Sound Track, www.discogs.com. URL consultato il 25 luglio 2019.
  25. ^ Jerry Fielding ‎– The Wild Bunch - Original Motion Picture Sound Track, www.discogs.com. URL consultato il 25 luglio 2019.
  26. ^ Jerry Fielding ‎– The Wild Bunch, www.discogs.com. URL consultato il 25 luglio 2019.
  27. ^ Jerry Fielding ‎– The Wild Bunch - Music From the Motion Picture, www.discogs.com. URL consultato il 25 luglio 2019.
  28. ^ Jerry Fielding ‎– The Wild Bunch [End Of The Line Edition], www.discogs.com. URL consultato il 25 luglio 2019.
  29. ^ 2013 IFMCA Awards, www.filmmusiccritics.org. URL consultato il 25 luglio 2019.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • {{Collegamenti esterni
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema

[[Categoria:Film western [[Categoria:Film diretti da Sam Peckinpah [[Categoria:Film ambientati in Messico [[Categoria:Film ambientati in Texas [[Categoria:Film ambientati negli anni 1910 [[Categoria:Film girati in Messico [[Categoria:Film sulla rivoluzione messicana [[Categoria:Film conservati nel National Film Registry [[Categoria:Film Warner Bros.