Aleksandr Bublik

tennista kazako
(Reindirizzamento da Alexander Bublik)
Aleksandr Bublik
Bublik WM19 (34) (48522041177).jpg
Aleksandr Bublik nel 2019
Nazionalità Russia Russia
Kazakistan Kazakistan (dal 2016)
Altezza 198 cm
Peso 75 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 35-37 (48.61%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 48º (14 ottobre 2019)
Ranking attuale 49º (28 settembre 2020)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2017)
Francia Roland Garros 2T (2019, 2020)
Regno Unito Wimbledon 1T (2017, 2019)
Stati Uniti US Open 3T (2019)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 7-15 (31,82%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 96º (3 febbraio 2020)
Ranking attuale 106º (28 settembre 2020)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2020)
Francia Roland Garros 1T (2020)
Regno Unito Wimbledon 2T (2019)
Stati Uniti US Open 1T (2019)
Palmarès
Asian Games logo.svg Giochi asiatici
Argento Giacarta 2018 Doppio
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 7 ottobre 2020

Aleksandr Bublik, accreditato come Alexander Bublik dalla ATP (in russo: Александр Станиславович Бублик?, angl. Alexander Stanislavovich Bublik; Gatčina, 17 giugno 1997), è un tennista russo naturalizzato kazako dal 2016.

BiografiaModifica

Inizia a giocare a tennis all'età di 2 anni grazie al padre, che verrà confermato da coach anche nella carriera professionistica del figlio. Ha raggiunto gli onori della cronaca per alcune dichiarazioni nelle quali ha dichiarato di vedere il tennis solo come fonte di guadagno e non come una vera e propria passione[1].

CarrieraModifica

2020Modifica

Inizia il 2020 nel torneo di Doha in Qatar. Nei sedicesimi di finale sconfigge in 2 set la testa di serie numero 7 Adrian Mannarino ma esce agli ottavi per mano dello sloveno Aljaz Bedene, che lo elimina con il punteggio di 6-3, 7-5. A Doha partecipa anche al torneo di doppio insieme ad Andrej Rublev, futuro vincitore del torneo di singolare, ma i due vengono sconfitti al primo turno dalla coppia Tiafoe-Wawrinka in 2 set.

Ad Adelaide debutta battendo il numero 5 del seeding Taylor Fritz in 2 set prima di essere eliminato al secondo turno dall'inglese Daniel Evans in due set (5-7, 2-6).

Partecipa al primo slam della stagione perdendo al primo turno contro il tennista di casa Jordan Thompson in 3 set. A Montpellier raggiunge gli ottavi di finale, battuto da David Goffin in 2 set. Conferma lo stesso risultato sul cemento di Rotterdam dove raggiunge gli ottavi venendo sconfitto da Andrej Rublev sempre in 2 set. Coglie una ottima semifinale sul cemento di Marsiglia battendo nell'ordine Marton Fucsovic, Benoit Paire e la testa di serie numero 4 Denis Shapovalov. Viene poi sconfitto in semifinale da Stefanos Tsitsipas in 2 set. questo risultato gli permette di eguagliare il suo best ranking ossia la posizione numero 47. Lo steso tennista greco lo sconfigge la settimana successiva sui campi del open di Dubai in 2 set.

Torna in campo nel Western e Southern Open, giocato straordinariamente a New York a causa del Covid-19, dove però viene eliminato al primo incontro dal numero 11 del seeding Karen Kachanov. Non ha miglior fortuna agli US Open dove è il britannico Kyle Edmund ad infliggergli una sconfitta in 4 set. Subisce poi due sconfitte al primo turno a Kitzbühel e Roma, mentre ad Amburgo come lucky loser, raggiunge i quarti di finale senza perdere un set contro Albert Ramos-Viñolas e Félix Auger-Aliassime, ma viene sconfitto da Christian Garín. Agli Open di Francia, supera al primo turno la testa di serie numero 8 Gaël Monfils, in quattro set, per poi essere eliminato al turno successivo in tre set da Lorenzo Sonego.

StatisticheModifica

SingolareModifica

Finali perse (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (0)
ATP Masters 1000 (0)
ATP World Tour 500 (0)
ATP World Tour 250 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversari in finale Punteggio
1. 21 luglio 2019   Hall of Fame Tennis Championships, Newport Erba   John Isner 6(2)-7, 3-6
2. 29 settembre 2019   Chengdu Open, Chengdu Cemento   Pablo Carreño Busta 7-6(5), 4-6, 6(3)-7

Tornei minoriModifica

SingolareModifica

Vittorie (5)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (1)
Futures (4)
N. Data Torneo Superficie Avversari in finale Punteggio
1. 16 aprile 2016   Qatar F2 Futures, Doha Cemento   Benjamin Bonzi 7–6(4), 7–6(7)
2. 25 giugno 2016   Moscow Open, Mosca Terra rossa   Filip Horanský 6–3, 7–6(5)
3. 10 settembre 2016   Grand Palace Cup, San Pietroburgo Cemento (i)   Alexander Vasilenko 6–3, 7–5
4. 8 ottobre 2016   Rising Star Tour, Falun Cemento (i)   Edward Corrie 6–4, 6–4
5. 25 febbraio 2017   Morelos Open, Cuernavaca Cemento   Nicolas Jarry 7–6(5), 6–4
Finali perse (1)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (1)
N. Data Torneo Superficie Avversari in finale Punteggio
1. 23 aprile 2016   Qatar F3 Futures, Doha Cemento   Tak Khunn Wang 0–6, 6–4, 2–6

DoppioModifica

Vittorie (3)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (3)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 12 settembre 2014   Russia F10 Futures, Vsevoložsk Terra rossa   Richard Muzaev   Vladimir Ivanov
  Andrei Vasilevski
6–3, 3–6, [11–9]
2. 7 novembre 2014   Estonia F4 Futures, Tallinn Cemento (i)   Evgeny Tyurnev   Iván Arenas-Gualda
  Jorge Hernando Ruano
6–4, 6(5)–7, [10–1]
3. 31 ottobre 2015   Turkey F43 Futures, Adalia Cemento   Darko Jandrić   Tuna Altuna
  Cem İlkel
3–6, 6–4, [10–8]
Finali perse (3)Modifica
Legenda tornei minori
Challenger (0)
Futures (3)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 8 agosto 2014   Russia F6 Futures, Kazan' Terra rossa   Roman Safiullin   Andrei Levine
  Anton Zaitcev
1–6, 3–6
2. 4 settembre 2015   Russia F7 Futures, Vsevoložsk Terra rossa   Richard Muzaev   Denys Molchanov
  Yaraslav Shyla
2–6, 6(3)–7
3. 23 gennaio 2016   Kirschbaum International, Kaarst Sintetico (i)   Hubert Hurkacz   Danylo Kalenichenko
  Denis Kapric
7–6(2), 4–6, [7–10]

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

SingolareModifica

Torneo 2017 2018 2019 2020 Titoli V–S V %
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne 2T Q2 Q1 1T 0 / 2 1–2 33%
  Roland Garros, Parigi Q3 Q1 2T 2T 0 / 2 2–2 50%
  Wimbledon, Londra 1T Q2 1T ND 0 / 2 0–2 0%
  US Open, New York Q1 A 3T 1T 0 / 2 2–2 50%
Vittorie–Sconfitte 1–2 0–0 3–3 1–3 0 / 8 5–8 38%
Giochi Olimpici
  Giochi Olimpici Non disputati 0 / 0 0–0
Vittorie–Sconfitte Non disputati 0 / 0 0–0
Statistiche carriera
Titoli 0 0 0 0 0
Finali 0 0 2 0 2
Vittorie–Sconfitte 3–3 1–4 15–15 13–13 34–37
Ranking a fine anno 117 162 56 49 1 582 941 $

DoppioModifica

Torneo 2017 2018 2019 2020 Carriera V–P
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne A A A SF 4–1
  Roland Garros, Parigi A A A 1T 0–1
  Wimbledon, Londra A A 2T ND 1–1
  US Open, New York A A 1T A 0–1
Vittorie–Sconfitte 0–0 0–0 1–2 4–2 5–4
Giochi Olimpici
  Giochi Olimpici Non disputati 0–0
Vittorie-Sconfitte Non disputati 0–0

Altri progettiModifica

NoteModifica

  1. ^ Antonio Ortu, Bublik senza giri di parole: “Gioco solo per i soldi”, su Ubitennis, 19 febbraio 2020. URL consultato il 29 settembre 2020.

Collegamenti esterniModifica