Apri il menu principale
Georginio Wijnaldum
20160604 AUT NED 8884 (cropped).jpg
Wijnaldum nel 2016.
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Liverpool
Carriera
Giovanili
1997-2004Sparta Rotterdam
2004-2007Feyenoord
Squadre di club1
2007-2011Feyenoord111 (23)[1]
2011-2015PSV109 (40)
2015-2016Newcastle Utd38 (11)
2016-Liverpool105 (10)
Nazionale
2005-2007Paesi Bassi Paesi Bassi U-1715 (4)
2007-2009Paesi Bassi Paesi Bassi U-1917 (5)
2009-2013Paesi Bassi Paesi Bassi U-2124 (10)
2011-Paesi Bassi Paesi Bassi57 (11)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Brasile 2014
Transparent.png UEFA Nations League
Argento Portogallo 2019
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 agosto 2019

Georginio Gregion Emile Wijnaldum[2] (Rotterdam, 11 novembre 1990) è un calciatore olandese di origine surinamese, centrocampista del Liverpool e della nazionale olandese.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

È un centrocampista dinamico e molto duttile, che può essere schierato sulla fascia sinistra o destra, ma anche al centro e da trequartista. Ha un tiro potente ed è rapidissimo nell'uno contro uno. È in grado di calciare buoni cross ed è anche un discreto colpitore di testa, nonostante non sia molto alto.[3]

Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.[4]

Anche i suoi fratelli Giliano e Rogerio sono calciatori[2].

CarrieraModifica

ClubModifica

FeyenoordModifica

Wijnaldum ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dello Sparta Rotterdam. Nel 2004, è passato al Feyenoord, con cui viene convocato nel gennaio 2007 per l'Efes Pilsen Cup, una competizione organizzata in preparazione per la seconda parte dell'Eredivisie. A 16 anni e 148 giorni, Wijnaldum è diventato il più giovane calciatore a debuttare con la casacca del Feyenoord.[3] L'8 aprile 2007, a poco più di 16 anni, Wijnaldum è sceso in campo contro il Groningen, perdendo la partita 4-0. Nonostante questo, il giovane calciatore viene eletto migliore in campo dai media.

Dopo il cambio di allenatore, da Erwin Koeman a Bert van Marwijk, gli spazi in squadra per Wijnaldum sono diminuiti: è però arrivato il primo gol da professionista, nel 6-0 rifiliato all'Heracles Almelo. Nello stesso campionato, il Feyenoord si è aggiudicato la KNVB beker. Al termine del campionato, però, van Marwijk ha sostituito Marco van Basten sulla panchina dei Paesi Bassi e, al suo posto al Feyenoord, è arrivato Gertjan Verbeek che ha dato un posto da titolare a Wijnaldum. Ha segnato la prima rete in Coppa UEFA nell'edizione 2007-2008, contro il Kalmar.[3]

È legato al Feyenoord da un contratto fino al 2012.[5] Il 24 aprile 2011, per Pasqua, ha segnato una doppietta nel 3-1 al PSV che ha consentito all'Ajax di scavalcare il PSV in classifica. In questa stagione è autore di 14 gol e 5 assist giocando nella squadra di Mario Been in attacco insieme a Luc Castaignos e Ryō Miyaichi.

PSVModifica

Il 4 luglio 2011 lascia il Feyenoord per approdare al PSV per 5 milioni di euro. Debutta ufficialmente con la maglia numero 10 il 7 agosto nella sfida persa per 3-1 contro l'AZ Alkmaar. Segna il suo primo gol ufficiale nella vittoria per 3-0 contro l'ADO Den Haag e si ripete su rigore nel pareggio casalingo per 2-2 contro l'Ajax. Il 25 agosto al minuto 74 segna il suo primo gol nelle coppe europee in PSV-Ried 5-0 di Europa League. Il 21 settembre in Coppa d'Olanda segna il secondo gol della goleada per 0-8 contro il modesto VVSB di Noordwijkerhout. Si ripete in Europa League il 20 ottobre su rigore al minuto 60 nella vittoria esterna per 0-1 contro l'Hapoel Tel Aviv. L'8 aprile 2012 vince la Coppa d'Olanda per 3-0 contro l'Heracles Almelo giocando da titolare. Conclude la stagione con 50 presenze e 15 gol totali.

Inaugura la stagione 2012-2013 con un gol nel 4-2 con cui il PSV batte l'Ajax nella Supercoppa d'Olanda 2012. Segna poi una tripletta il 30 agosto nel 9-0 contro lo Zeta Golubovci, in una gara valevole per i preliminari di Europa League. Il 16 marzo 2013 in occasione di PSV-RKC, conclusasi con la vittoria casalinga 2-0, tocca quota 200 presenze totali con i club. In seguito conclude la stagione con 45 presenze e 20 gol totali.

Il 31 agosto seguente tocca quota 100 presenze totali con il PSV nella gara pareggiata per 0-0 con il Cambuur. In questa stagione, spesso infortunato, indossa la fascia di capitano e gioca in tutto solo 15 partite di campionato e segna 4 gol.

Nel 2014-2015 torna a essere titolare nello scacchiere di Cocu vincitore della Eredivisie. Il 1º marzo 2015 in PSV-Ajax 1-3 tocca quota 100 presenze con i biancorossi in Eredivisie. In questa stagione segna 18 gol in 44 presenze complessive vincendo il suo primo campionato.

NewcastleModifica

L'11 luglio 2015 viene acquistato per 14,7 milioni di sterline, circa 20 milioni di euro, dal Newcastle, diventando il terzo acquisto più costoso nella storia dei Magpies dopo due leggende del club come Michael Owen e Alan Shearer. Il 9 agosto durante la prima giornata di Premier League, esordisce con goal al St James Park nel pareggio 2-2 contro la squadra del Southampton. Il 18 ottobre 2015 realizza un poker nella larga vittoria 6-2 del Newcastle contro il Norwich City.[6]

LiverpoolModifica

Il 22 luglio 2016 viene acquistato dal Liverpool per 30 milioni di euro e firma un contratto quinquennale, scegliendo di indossare la maglia numero 5. Trova la prima presenza nel big match della prima giornata giocato e vinto 4-3 in trasferta contro i londinesi dell'Arsenal. Nella partita si mette subito in evidenza regalando un assist, il primo con la maglia dei reds, al compagno di squadra Lallana. Il 6 novembre 2016 trova il primo gol con la maglia del Liverpool nella partita vinta 6-1 in casa contro il Watford, valevole anche per il momentaneo primo posto in classifica. Successivamente segna altri due gol contro due big del calcio inglese, nella vittoria per 1-0 in casa contro il Manchester City e nella partita pareggiata sempre ad Anfield contro il Chelsea.

Diventato ormai un punto fermo del team allenato da Jürgen Klopp, il 7 maggio 2019 è protagonista nella semifinale di ritorno della Champions League contro il Barcellona terminata 4-0 (l’andata era finita 3-0 per gli spagnoli) poiché, subentrando a inizio ripresa al posto dell’infortunato Andrew Robertson, segna una doppietta in soli 122 secondi, diventando il primo giocatore a segnare una doppietta da subentrato in un match di Champions contro i blaugrana.[7]

NazionaleModifica

Il 2 settembre 2011 esordisce in nazionale maggiore a Eindhoven, nella partita vinta per 11-0 sul San Marino e valida per le qualificazioni agli Europei 2012: entrato in campo all'86º, quattro minuti dopo realizza la sua prima rete in maglia oranje.[8]

Convocato per il Mondiale 2014, il 12 luglio 2014, nella gara dei Mondiali 2014 valevole per il terzo posto, segna il gol del definitivo 3-0 con cui gli olandesi si sono imposti contro il Brasile.[9]

Nel giugno 2019 arriva con gli Oranje fino alla finale della neonata Nations League, cedendo tuttavia 0-1 al Portogallo[10]; sul piano personale, viene inserito nel Team of the Tournament relativo le final four della competizione.[11]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 17 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007   Feyenoord ED 3 0 CO 0 0 - - - - - - 3 0
2007-2008 ED 10 1 CO 2 0 - - - - - - 12 1
2008-2009 ED 33+2[12] 4 CO 3 0 CU 6 1 SO 1 0 45 5
2009-2010 ED 31 4 CO 7 1 - - - - - - 38 5
2010-2011 ED 34 14 CO 1 0 UEL 2[13] 0 - - - 37 14
Totale Feyenoord 111+2 23 13 1 8 1 1 0 135 25
2011-2012   PSV ED 32 8 CO 6 2 UEL 12[14] 4[15] - - - 50 14
2012-2013 ED 33 14 CO 6 1 UEL 5[16] 4[17] SO 1 1 45 20
2013-2014 ED 11 4 CO 0 0 UCL 4[13] 0 - - - 15 4
2014-2015 ED 33 14 CO 3 2 UEL 8[16] 2 - - - 44 18
Totale PSV 109 40 15 5 29 10 1 1 154 56
2015-2016   Newcastle Utd PL 38 11 FACup+CdL 1+1 0+0 - - - - - - 40 11
2016-2017   Liverpool PL 36 6 FACup+CdL 1+5 0+0 - - - - - - 42 6
2017-2018 PL 32 1 FACup+CdL 2+1 0+0 UCL 14[18] 1 - - - 49 2
2018-2019 PL 35 3 FACup+CdL 0+0 0+0 UCL 12 2 - - - 47 5
2019-2020 PL 2 0 FACup+CdL 0+0 0+0 UCL 0 0 CS+SU+Cmc 1+1+0 0+0+0 4 0
Totale Liverpool 105 10 9 0 26 3 2 0 142 13
Totale carriera 365 84 39 6 63 14 4 1 471 105

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-9-2011 Eindhoven Paesi Bassi   11 – 0   San Marino Qual. Euro 2012 1   86’
15-11-2011 Amburgo Germania   3 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   87’
14-8-2013 Faro Portogallo   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
17-5-2014 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Ecuador Amichevole -
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole -   46’
13-6-2014 Salvador Spagna   1 – 5   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -   62’
18-6-2014 Porto Alegre Australia   2 – 3   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -   78’
23-6-2014 San Paolo Paesi Bassi   2 – 0   Cile Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Fortaleza Paesi Bassi   2 – 1   Messico Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
5-7-2014 Salvador Paesi Bassi   0 – 0 dts
(4 - 3 dcr)
  Costa Rica Mondiali 2014 - Quarti di finale -
9-7-2014 San Paolo Paesi Bassi   0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
  Argentina Mondiali 2014 - Semifinale -
12-7-2014 Brasilia Brasile   0 – 3   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 3º posto 1
4-9-2014 Bari Italia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   86’
9-9-2014 Praga Rep. Ceca   2 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
12-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Messico Amichevole -   67’
16-11-2014 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 0   Lettonia Qual. Euro 2016 -   79’
28-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Turchia Qual. Euro 2016 -   46’
31-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Spagna Amichevole -   62’
5-6-2015 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 4   Stati Uniti Amichevole -
12-6-2015 Riga Lettonia   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1   63’
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Islanda Qual. Euro 2016 -   80’
6-9-2015 Konya Turchia   3 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -   46’
10-10-2015 Astana Kazakistan   1 – 2   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 1
13-10-2015 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Rep. Ceca Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Cardiff Galles   2 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   90+1’
25-3-2016 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Francia Amichevole -   75’
29-3-2016 Londra Inghilterra   1 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
27-5-2016 Dublino Irlanda   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   82’
1-6-2016 Danzica Polonia   1 – 2   Paesi Bassi Amichevole 1   63’
4-6-2016 Vienna Austria   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole 1
1-9-2016 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 2   Grecia Amichevole 1   72’
6-9-2016 Solna Svezia   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   66’
7-10-2016 Feijenoord Paesi Bassi   4 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 -   62’
9-11-2016 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Belgio Amichevole -   89’
13-11-2016 Lussemburgo Lussemburgo   1 – 3   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Sofia Bulgaria   2 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   46’
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Italia Amichevole -   77’
4-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi   5 – 0   Costa d'Avorio Amichevole -   63’
9-6-2017 Rotterdam Paesi Bassi   5 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 1
31-8-2017 Saint-Denis Francia   4 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
3-9-2017 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Bulgaria Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2017 Borisov Bielorussia   1 – 3   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   60’
10-10-2017 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Svezia Qual. Mondiali 2018 -   71’
9-11-2017 Aberdeen Scozia   0 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
23-3-2018 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 1   Inghilterra Amichevole -
26-3-2018 Ginevra Portogallo   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   68’
4-6-2018 Torino Italia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
6-9-2018 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Perù Amichevole -
9-9-2018 Saint-Denis Francia   2 – 1   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   76’
13-10-2018 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
16-11-2018 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1   17’   89’
19-11-2018 Gelsenkirchen Germania   2 – 2   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   38’   60’
21-3-2019 Rotterdam Paesi Bassi   4 – 0   Bielorussia Qual. Euro 2020 1
24-3-2019 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Germania Qual. Euro 2020 -
6-6-2019 Guimarães Paesi Bassi   3 – 1 dts   Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - Semifinale -
9-6-2019 Porto Portogallo   1 – 0   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - Finale -
Totale Presenze 57 Reti 11

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

PSV: 2014-2015
Feyenoord: 2007-2008
PSV Eindhoven: 2011-2012
PSV Eindhoven: 2012

Competizioni internazionaliModifica

Liverpool: 2018-2019
Liverpool: 2019

IndividualeModifica

Israele 2013
2018-2019

NoteModifica

  1. ^ 113 (23) se si comprendono i play-off.
  2. ^ a b La meglio gioventù – Georginio Wijnaldum, calcioweb.eu, 2 aprile 2013. URL consultato il 13 luglio 2014.
  3. ^ a b c Wijnaldum, obiettivo: diventare il nuovo Seedorf, tuttomercatoweb.com, 9 ottobre 2008. URL consultato il 13 luglio 2014.
  4. ^ (EN) Don Balon’s list of the 100 best young players in the world, thespoiler.co.uk, 2 novembre 2010. URL consultato il 13 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).
  5. ^ (NL) Feyenoord verlengt contract Wijnaldum, nu.nl, 6 marzo 2009. URL consultato il 13 luglio 2014.
  6. ^ Wijnaldum come Neymar: 4 gol. Liga: colpo Celta, è primo con Real e Barça, gazzetta.it, 18 ottobre 2015. URL consultato il 18 ottobre 2015.
  7. ^ ANDREA GHISLANDI, Liverpool, un'impresa da non credere: 4-0 al Barça e finale di Champions League - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 7 maggio 2019.
  8. ^ Olanda 11-0 San Marino, it.uefa.com, 2 settembre 2011. URL consultato il 13 luglio 2014.
  9. ^ Brasile, l'incubo continua. L'Olanda vince 3-0 ed è terza, sport.sky.it, 12 luglio 2014. URL consultato il 13 luglio 2014.
  10. ^ John Atkin, Olanda piegata da Guedes, Portogallo campione, su it.uefa.com, 9 giugno 2019.
  11. ^ (EN) UEFA Nations League Finals: Team of the Tournament, su uefa.com, 10 giugno 2019.
  12. ^ Nei Play-off Europa League.
  13. ^ a b Nei turni preliminari.
  14. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  15. ^ Una rete nei turni preliminari.
  16. ^ a b Una presenza nei turni preliminari.
  17. ^ 3 reti nei turni preliminari.
  18. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica