Apri il menu principale

Kamil Glik

calciatore polacco
Kamil Glik
Kamil Glik 2018.jpg
Glik con la Polonia nel 2018
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 190 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Monaco
Carriera
Giovanili
????-2002Rosso e Giallo 2.svg MOSiR Jastrzębie Zdrój
2002-2005600px bisection vertical HEX-FF0000 White.svg WSP Wodzisław Śląski
2005Bianco e Nero.svg Silesia Lubomia
2006Horadada
Squadre di club1
2006-2008Real Madrid C18 (0)
2008-2010Piast Gliwice54 (2)
2010-2011Palermo0 (0)
2011Bari16 (0)
2011-2016Torino154 (12)
2016-Monaco118 (10)
Nazionale
2008-2010Polonia Polonia U-2114 (3)
2010-Polonia Polonia73 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 novembre 2019

Kamil Jacek Glik (Jastrzębie-Zdrój, 3 febbraio 1988) è un calciatore polacco con cittadinanza tedesca,[1] difensore del Monaco del quale è capitano e della nazionale polacca.

Caratteristiche tecnicheModifica

È un longilineo difensore centrale[2] dotato di grande fisicità, ma anche di buona mobilità; il suo punto di forza è senz'altro il gioco aereo, sia in marcatura sia in occasione dei calci piazzati in area avversaria.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli esordi in Polonia, Real Madrid C e Piast GliwiceModifica

Ha iniziato la carriera nelle giovanili di MOSiR Jastrzębie Zdrój e WSP Wodzisław Śląski, per poi passare allo Silesia Lubomia.

Segue un'esperienza in Spagna, nell'Horadada, che gli permette di essere notato dal Real Madrid e di venir tesserato per la squadra "C" delle merengues. Qui milita per due stagioni, fin quando nel 2008 non fa ritorno nel suo paese accasandosi con il Piast Gliwice.

Nella prima stagione disputa 26 partite di campionato, mentre nella stagione 2009-2010, invece, segna 2 reti nelle 28 partite, ben distinguendosi.[4]

PalermoModifica

Al termine della stagione i dirigenti del Piast Gliwice lo offrono agli italiani del Palermo,[5] e il 7 luglio 2010 viene ufficialmente ingaggiato dai siciliani, che acquistano il giocatore a titolo definitivo facendogli sottoscrivere un contratto quinquennale;[6] l'acquisto è stato perfezionato presso la Lega Serie A sette giorni dopo.[7]

Esordisce con la maglia rosanero nell'andata dei play-off di Europa League contro gli sloveni del Maribor (vittoria per 3-0), giocando titolare.[8] Per lui si è trattato dell'esordio in una competizione internazionale per club. In seguito non viene quasi mai inserito fra i 18 giocatori che compongono la distinta, e fino alla pausa invernale colleziona solamente altre tre presenze nella fase a gironi di Europa League, non riuscendo dunque a debuttare nel massimo campionato italiano con la maglia rosanero.

BariModifica

Pochi giorni prima della riapertura ufficiale del calciomercato, il Palermo concede una deroga al giocatore permettendogli di allenarsi - già alla ripresa fissata per il 28 dicembre - con la sua nuova squadra, il Bari.[9] Si trasferisce così in prestito fino al termine della stagione, fortemente voluto dall'allenatore Gian Piero Ventura. Il contratto viene depositato il 4 gennaio 2011,[10] e alla ripresa del campionato, il 6 gennaio, viene schierato titolare nel derby Lecce-Bari (0-1),[11] in cui ben figura,[12] debuttando quindi nel massimo campionato italiano. Dei Galletti è un titolare, giocando 16 partite in campionato ed una in Coppa Italia. Alla 35ª giornata, in Bari-Roma (2-3), rimedia un cartellino rosso ed una conseguente squalifica di tre giornate che di fatto gli fanno concludere anzitempo la stagione: la sua ultima partita con il Bari è dunque quella contro i giallorossi.[13] Finito il prestito, ritorna al Palermo, ma non viene convocato per il ritiro estivo, venendo quindi messo sul mercato.[14]

TorinoModifica

 
Glik capitano al Torino nel 2015, in azione nel corso della sfida di Europa League contro i russi dello Zenit.

Il 12 luglio 2011, dopo aver sostenuto già degli allenamenti, passa in compartecipazione al Torino, in Serie B,[15][16] per 300.000 euro.[17] È così il primo calciatore polacco a vestire la maglia del Torino.

Esordisce in maglia granata il 13 agosto in Torino-Lumezzane (1-0) del secondo turno di Coppa Italia, giocando titolare.[18] Segna il primo gol alla 34ª giornata, nella partita Torino-Reggina sbloccata dalla sua rete e sospesa per maltempo all'intervallo[19] (la conclusione della partita ha lasciato invariato tale risultato). A fine stagione ottiene la promozione in Serie A, dopo aver giocato 23 partite in campionato (con 2 gol) e una in Coppa Italia.

Il 22 giugno 2012 Palermo e Torino si accordano per il rinnovo della compartecipazione.[20][21]

Il 31 ottobre seguente, segna il suo primo gol in Serie A, in casa della Lazio, aprendo le marcature segnando di testa su calcio d'angolo. Sempre nella stagione 2012/2013 gioca i suoi primi due derby della mole collezionando altrettante espulsioni (primo giocatore nella storia della serie A ad essere espulso in un derby sia all'andata che al ritorno). Il 20 giugno il Torino acquisisce l'intero cartellino del giocatore risolvendo a proprio favore la compartecipazione con il Palermo per 1,2 milioni di euro.[22][23]

Per la stagione 2013-2014 è il capitano della squadra dopo la partenza di Rolando Bianchi.[24] Termina la stagione con 34 presenze in campionato – concluso con la qualificazione alla UEFA Europa League 2014-2015 dopo la mancata concessione della licenza UEFA al Parma[25] – e 2 gol, più una presenza in Coppa Italia. Il 25 maggio 2014 rinnova il contratto fino al 2017.[26]

Il 31 luglio 2014 esordisce con la maglia del Torino nelle competizioni internazionali, disputando la gara di andata del terzo turno preliminare di Europa League vinta in trasferta 3-0 contro gli svedesi del Brommapojkarna. Il 24 settembre 2014, in occasione della vittoriosa trasferta del Torino a Cagliari, realizza un gol nella sua centesima partita in maglia granata.

Il 21 dicembre 2014 allo stadio Olimpico di Torino, realizza la sua prima doppietta in Serie A nella vittoria in rimonta sul Genoa per 2-1. La stagione 2014-2015 si rivela molto prolifica per Glik, che con 7 reti in Serie A stabilisce il proprio record personale di marcature e si impone all'attenzione generale.[27]

Nella stagione seguente, pur confermandosi perno della difesa granata, non riesce tuttavia a trovare nuovamente la via del gol.

Complessivamente con la maglia granata ha giocato 171 partite e segnato 13 gol.

MonacoModifica

 
Glik al Monaco durante una partita di Champions League nel 2016.

Il 4 luglio 2016 viene ceduto per circa 11 milioni di euro[28] al Monaco con cui firma un contratto quadriennale;[29] qui ritrova Andrea Raggi, suo compagno di squadra al Bari nel 2010-2011. La prima rete stagionale avviene nella vittoria per 4-1 sul Lilla, dove si rende protagonista anche di un salvataggio da un tiro a porta vuota[30]. La sua prima stagione monegasca si conclude con la vittoria della Ligue 1 a spese del Paris Saint-Germain, garantendo a Glik, titolare fisso e autore di 6 reti, il primo trofeo in carriera.

Le ottime prestazioni nella squadra di club e in nazionale, gli valgono il premio di Miglior Atleta Polacco dell'anno 2017[31]

NazionaleModifica

Dopo aver disputato 14 partite e segnato 3 reti con la Nazionale polacca Under-21, nel 2010 ha esordito in nazionale maggiore, dopo la convocazione senza esordio per una partita del 18 dicembre 2009: è stata la prima volta che un tesserato del Piast Gliwice, squadra con una lunga storia, è stato convocato nella Nazionale polacca.[3] La gara del debutto è stata quella del 20 gennaio 2010 contro la Thailandia nella King's Cup, partita vinta per 3-1 nella quale ha segnato la sua prima rete internazionale nei 43 minuti giocati, sbloccando il risultato.

La prima partita ufficiale in Nazionale da lui disputata è quella del 3 marzo contro la Bulgaria vinta per 2-0.

Il 17 ottobre 2012 realizza di testa il gol del definitivo pareggio nella gara casalinga di Qualificazione ai Mondiali 2014 contro l'Inghilterra.[32]

Viene convocato sia per gli Europei 2016 in Francia[33], che per i Mondiali di Russia 2018, ai quali aveva rischiato di non partecipare per un infortunio occorso nel ritiro della Nazionale pochi giorni prima della manifestazione[34].

Attualmente, Glik è vice-capitano della nazionale polacca.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006   Silesia Lubomia - - - - - - - - - - - - - -
2006   Horadada - - - - - - - - - - - - - -
2006-2007   Real Madrid C TD - - - - - - - - - - - - -
2007-2008 TD 18 0 - - - - - - - - - 18 0
Totale Real Madrid C 18 0 - - - - - - 18 0
2008-2009   Piast Gliwice EK 26 0 PP 1 0 - - - - - - 27 0
2009-2010 EK 28 2 PP 1 0 - - - - - - 29 2
Totale Piast Gliwice 54 2 2 0 - - - - 56 2
2010-gen. 2011   Palermo A 0 0 CI 0 0 UEL 4[35] 0 - - - 4 0
gen.-giu. 2011   Bari A 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
2011-2012   Torino B 23 2 CI 1 0 - - - - - - 24 2
2012-2013 A 32 1 CI 1 0 - - - - - - 33 1
2013-2014 A 34 2 CI 1 0 - - - - - - 35 2
2014-2015 A 32 7 CI 1 0 UEL 11[36] 1 - - - 44 8
2015-2016 A 33 0 CI 2 0 - - - - - - 35 0
Totale Torino 154 12 6 0 11 1 - - 171 13
2016-2017   Monaco L1 36 6 CF+CdL 1+3 1+0 UCL 13[37] 1 - - - 53 8
2017-2018 L1 36 3 CF+CdL 1+4 0 UCL 6 1 SF 1 0 48 4
2018-2019 L1 33 1 CF+CdL 1+2 0 UCL 5 0 - - - 41 1
2019-2020 L1 13 0 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 13 0
Totale Monaco 118 10 12 0 24 2 1 0 156 13
Totale carriera 361 24 20 1 39 3 1 0 421 28

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-1-2010 Nakhon Ratchasima Thailandia   1 – 3   Polonia King's Cup 1   79’
23-1-2010 Nakhon Ratchasima Polonia   6 – 1   Singapore King's Cup -
3-3-2010 Varsavia Polonia   2 – 0   Bulgaria Amichevole -
2-6-2010 Kufstein Polonia   0 – 0   Serbia Amichevole -
8-6-2010 Murcia Spagna   6 – 0   Polonia Amichevole -
11-8-2010 Stettino Polonia   0 – 3   Camerun Amichevole -
12-10-2010 Montréal Ecuador   2 – 2   Polonia Amichevole -
9-2-2011 Faro Polonia   1 – 0   Norvegia Amichevole -
25-3-2011 Kaunas Lituania   2 – 0   Polonia Amichevole -   45’
2-9-2011 Varsavia Polonia   1 – 1   Messico Amichevole -   71’
6-9-2011 Danzica Polonia   2 – 2   Germania Amichevole -   72’
7-9-2012 Podgorica Montenegro   2 – 2   Polonia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Breslavia Polonia   2 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2014 -
17-10-2012 Varsavia Polonia   1 – 1   Inghilterra Qual. Mondiali 2014 1   64’
14-11-2012 Danzica Polonia   1 – 3   Uruguay Amichevole -   46’
6-2-2013 Dublino Irlanda   2 – 0   Polonia Amichevole -   44’
22-3-2013 Varsavia Polonia   1 – 3   Ucraina Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Varsavia Polonia   5 – 0   San Marino Qual. Mondiali 2014 -   46’
14-8-2013 Danzica Polonia   3 – 2   Danimarca Amichevole -
6-9-2013 Varsavia Polonia   1 – 1   Montenegro Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Charkiv Ucraina   1 – 0   Polonia Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Londra Inghilterra   2 – 0   Polonia Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Varsavia Polonia   0 – 1   Scozia Amichevole -
6-6-2014 Danzica Polonia   2 – 1   Lituania Amichevole -
7-9-2014 Faro Gibilterra   0 – 7   Polonia Qual. Euro 2016 -   41’
11-10-2014 Varsavia Polonia   2 – 0   Germania Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Varsavia Polonia   2 – 2   Scozia Qual. Euro 2016 -
14-11-2014 Tbilisi Georgia   0 – 4   Polonia Qual. Euro 2016 1   79’
18-11-2014 Breslavia Polonia   2 – 2   Svizzera Amichevole -
29-3-2015 Dublino Irlanda   1 – 1   Polonia Qual. Euro 2016 -   50’
16-6-2015 Danzica Polonia   0 – 0   Grecia Amichevole -
4-9-2015 Francoforte sul Meno Germania   3 – 1   Polonia Qual. Euro 2016 -
7-9-2015 Varsavia Polonia   8 – 1   Gibilterra Qual. Euro 2016 -
8-10-2015 Glasgow Scozia   2 – 2   Polonia Qual. Euro 2016 -
11-10-2015 Varsavia Polonia   2 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -   74’
13-11-2015 Varsavia Polonia   4 – 2   Islanda Amichevole -
17-11-2015 Breslavia Polonia   3 – 1   Rep. Ceca Amichevole - cap.   46’
23-3-2016 Poznań Polonia   1 – 0   Serbia Amichevole -
26-3-2016 Breslavia Polonia   5 – 0   Finlandia Amichevole - cap.   43’
1-6-2016 Danzica Polonia   1 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
6-6-2016 Cracovia Polonia   0 – 0   Lituania Amichevole - cap.   46’
12-6-2016 Nizza Polonia   1 – 0   Irlanda del Nord Euro 2016 - 1º turno -
16-6-2016 Saint-Denis Germania   0 – 0   Polonia Euro 2016 - 1º turno -
21-6-2016 Marsiglia Ucraina   0 – 1   Polonia Euro 2016 - 1º turno -
25-6-2016 Saint-Étienne Svizzera   1 – 1 dts
(4 – 5 dcr)
  Polonia Euro 2016 - Ottavi di finale -
30-6-2016 Marsiglia Polonia   1 – 1 dts
(3 – 5 dcr)
  Portogallo Euro 2016 - Quarti di finale -   66’
4-9-2016 Astana Kazakistan   2 – 2   Polonia Qual. Mondiali 2018 -   73’
8-10-2016 Varsavia Polonia   3 – 2   Danimarca Qual. Mondiali 2018 -
11-10-2016 Varsavia Polonia   2 – 1   Armenia Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2016 Bucarest Romania   0 – 3   Polonia Qual. Mondiali 2018 -
26-3-2017 Podgorica Montenegro   1 – 2   Polonia Qual. Mondiali 2018 -
1-9-2017 Copenaghen Danimarca   4 – 0   Polonia Qual. Mondiali 2018 -
4-9-2017 Varsavia Polonia   3 – 0   Kazakistan Qual. Mondiali 2018 1
5-10-2017 Erevan Armenia   1 – 6   Polonia Qual. Mondiali 2018 -
8-10-2017 Varsavia Polonia   4 – 2   Montenegro Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Varsavia Polonia   0 – 0   Uruguay Amichevole -
23-3-2018 Breslavia Polonia   0 – 1   Nigeria Amichevole -
27-3-2018 Varsavia Polonia   3 – 2   Corea del Sud Amichevole -   67’
24-6-2018 Kazan' Polonia   0 – 3   Colombia Mondiali 2018 - 1º turno -   80’
28-6-2018 Volgograd Giappone   0 – 1   Polonia Mondiali 2018 - 1º turno -
7-9-2018 Bologna Italia   1 – 1   Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-9-2018 Wrocław Polonia   1 – 1   Irlanda Amichevole - cap.   61’
11-10-2018 Chorzów Polonia   2 – 3   Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
14-10-2018 Chorzów Polonia   0 – 1   Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
21-3-2019 Vienna Austria   0 – 1   Polonia Qual. Euro 2020 -
24-3-2019 Varsavia Polonia   2 – 0   Lettonia Qual. Euro 2020 1
7-6-2019 Skopje Macedonia del Nord   0 – 1   Polonia Qual. Euro 2020 -   28’
10-6-2019 Varsavia Polonia   4 – 0   Israele Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Varsavia Polonia   0 – 0   Austria Qual. Euro 2020 -
10-10-2019 Riga Lettonia   0 – 3   Polonia Qual. Euro 2020 -
13-10-2019 Varsavia Polonia   2 – 0   Macedonia del Nord Qual. Euro 2020 - cap.
19-11-2019 Varsavia Polonia   3 – 2   Slovenia Qual. Euro 2020 -   7’
Totale Presenze 73 Reti 5

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Monaco: 2016-2017

NoteModifica

  1. ^ Palermo: Arriva il polacco Glik?, calciomercato.com, 26 giugno 2010. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  2. ^ Palermo, il difensore polacco Kamil Glik, Tuttopalermo.net, 27 giugno 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  3. ^ a b Mercato: la scheda di Kamil Glik, Mediagol.it, 27 giugno 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2014).
  4. ^ Esclusiva Itasportpress: al Palermo arriva il polacco Glik, Itasportpress.it, 26 giugno 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  5. ^ (PL) Kamil Glik przejdzie testy medyczne w Palermo, 90minut.pl, 26 giugno 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  6. ^ Ufficiale: Palermo, preso Glik, Tuttomercatoweb.com, 7 luglio 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  7. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo, Legaseriea.it, 31 agosto 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2010).
  8. ^ Palermo-Maribor 3-0, it.uefa.com, 19 agosto 2010. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  9. ^ Ufficiale: Palermo, Glik in prestito al Bari, Tuttomercatoweb.com, 4 gennaio 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  10. ^ Tutti i trasferimenti - Bari, Legaseriea.it, 4 gennaio 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  11. ^ Lecce-Bari 0-1, Legaseriea.it, 6 gennaio 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  12. ^ Bari: ottimo esordio da titolare Glik, difesa regge, Mediagol.it, 6 gennaio 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2011).
  13. ^ Finisce il campionato di Glik: tre giornate di stop!, Tuttobari.com, 3 maggio 2011. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  14. ^ Palermo: non convocati Carrozzieri, Prestia e.. Archiviato il 6 agosto 2011 in Internet Archive. Mediagol.it
  15. ^ Glik al Toro, Torinofc.it, 12 luglio 2011. URL consultato il 12 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2012).
  16. ^ Darmian e Glik ceduti al Torino, Ilpalermocalcio.it, 12 luglio 2011. URL consultato il 12 luglio 2011.
  17. ^ Un Palermo che investe, Palermocalcio.it, 12 luglio 2011. URL consultato il 12 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).
  18. ^ Torino-Lumezzane 1-0, Torinofc.it, 13 agosto 2011. URL consultato il 12 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2011).
  19. ^ Serie B, Male le toscane, partita sospesa a Torino Firenzeviola.it
  20. ^ Rinnovata la compartecipazione di Glik, Torinofc.it, 22 giugno 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2012).
  21. ^ Movimenti di mercato, Palermocalcio.it, 22 giugno 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2012).
  22. ^ Darmian e Glik al Toro, Torinofc.it, 20 giugno 2013. URL consultato il 20 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2013).
  23. ^ Glik e Darmian. Comproprietà risolte a favore del Torino Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. Palermocalcio.it
  24. ^ Calciomercato Torino, Glik capitano Archiviato il 24 luglio 2013 in Internet Archive. Tuttosport.com
  25. ^ Maurizio Galdi, Respinto il ricorso del Parma. Torino in Europa League. Ghirardi: "Calcio finito", in Gazzetta.it, 29 maggio 2014.
  26. ^ Glik rinnova sino al 2017 Torinofc.it
  27. ^ Il difensore-cecchino Glik ha messo nel mirino il record di 'Matrix' | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 22 marzo 2018.
  28. ^ Calciomercato Torino, Glik vola a Monaco
  29. ^ Grazie Glik, sono stati cinque anni bellissimi, in torinofc.it, 4 luglio 2016.
  30. ^ (FR) Monaco cartonne Lille (1-4) et prend la tête, in eurosport.fr, 11 settembre 2016.
  31. ^ Monaco, Glik miglior polacco del 2017: «È un onore». URL consultato il 22 marzo 2018.
  32. ^ Glik ferma l'Inghilterra, a Varsavia finisce 1-1, Gazzetta.it, 17 ottobre 2012. URL consultato il 17 ottobre 2012.
  33. ^ (PL) ADAM NAWAŁKA PODAŁ KADRĘ NA EURO 2016, pzpn.pl, 30 maggio 2016. URL consultato il 30 maggio 2016.
  34. ^ Polonia, Glik è a rischio - News, in ANSA.it, 5 giugno 2018. URL consultato il 6 luglio 2018.
  35. ^ Una presenza nei play-off.
  36. ^ 4 nei turni preliminari.
  37. ^ 3 nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica