Apri il menu principale
Aleksandar Kolarov
Aleksandar Kolarov 2018.jpg
Kolarov con la nazionale serba al campionato del mondo 2018.
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 187 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
1999-2004Stella Rossa
Squadre di club1
2004-2006Čukarički Stankom44 (2)
2006-2007OFK Belgrado38 (5)
2007-2010Lazio82 (6)
2010-2017Manchester City165 (11)
2017-Roma75 (13)
Nazionale
2007Serbia Serbia U-2111 (1)
2008Serbia Serbia olimpica2 (0)
2008-Serbia Serbia88 (11)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Paesi Bassi 2007
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 ottobre 2019

Aleksándar Kolárov (in serbo Алекса́ндар Кола́ров; Belgrado, 10 novembre 1985) è un calciatore serbo, difensore della Roma e della nazionale serba della quale è capitano. Nel 2011 è stato premiato come miglior calciatore dell'anno del suo Paese[1].

Caratteristiche tecnicheModifica

Terzino sinistro, all'occorrenza può essere schierato come centrocampista esterno o difensore centrale.[2] Mancino dal tiro potente, è un buon tiratore di calci di punizione e rigori.[2][3][4] Dispone di un tiro molto potente che va oltre i 120 km/h.[5][6] Dotato di ottima tecnica individuale, riesce a segnalarsi anche come prezioso uomo assist,[2] grazie alla capacità di saltare gli avversari in dribbling con cui riesce ad arrivare fino a fondo campo, nei suoi continui inserimenti, da cui lascia partire cross molto precisi ed invitanti per i propri compagni di squadra.[2][7] Si distingue anche per il carattere e la foga agonistica con cui gioca.[2][8]

CarrieraModifica

ClubModifica

Gli inizi in SerbiaModifica

Nella stagione 2004-2005 ha vestito la maglia del FK Čukarički Stankom nella massima serie del campionato serbo-montenegrino. Con la squadra di Čukarica, ha disputato 27 partite e segnato 2 reti chiudendo il campionato al quattordicesimo posto e senza riuscire ad evitare la retrocessione in Prva liga Srbije.

Al termine della stagione si è trasferito a Belgrado acquistato dall'Omladinski fudbalski klub Beograd. Con i bianco-blu ha giocato due campionati totalizzando 38 presenze e 5 gol. Nella stagione 2005-2006, nell'ultima edizione del campionato serbo-montenegrino[9], ha chiuso al sesto posto. La stagione 2006-2007 si è classificato al settimo posto nel neonato campionato di calcio della Serbia.

LazioModifica

Nell'estate del 2007 firma un contratto quadriennale con la Lazio, che lo paga 800 000 euro.[10]. Nella prima fase del campionato il tecnico Delio Rossi lo schiera con continuità facendolo esordire il 14 agosto 2007 all'Olimpico nel pareggio 1-1 contro la Dinamo Bucarest, nell'andata del 3º turno preliminare, della Champions League 2007-2008. In campionato realizza la sua prima rete con la maglia biancoceleste nella partita Reggina-Lazio (1-1) del 30 settembre 2007, con un tiro da 35 metri.[11]. Kolarov risulta decisivo in Coppa Italia 2007-2008 dove mette a segno due reti dalla lunga distanza, entrambe contro la Fiorentina nei quarti di finale: la prima all'andata tramite un tiro dai trenta metri; la seconda nella gara di ritorno su una punizione dai venti metri, complice anche un'incertezza di Sébastien Frey.[12][13]

Nella stagione 2008-2009, Kolarov sigla due reti: la prima ai danni del Lecce il 22 febbraio 2009 (Lecce-Lazio 0-2) con un tiro potente e preciso dal vertice sinistro dell'area di rigore da dove batte Benussi incrociando sul secondo palo; la seconda invece è frutto di una vera e propria cavalcata durante il derby con la Roma l'11 aprile 2009, dove mette a segno il definitivo 4 a 2 con un tiro di destro (pur essendo mancino) dopo settanta metri di corsa[14]. Il 22 aprile 2009 nella semifinale di ritorno di Coppa Italia disputata a Torino contro la Juventus realizza la rete del momentaneo 2-0 in favore della squadra biancoceleste, marcatura che sostanzialmente sancisce la qualificazione in finale della compagine capitolina. Il 13 maggio 2009 vince la Coppa Italia contro la Sampdoria realizzando uno dei rigori calciati al termine dei 120 minuti complessivi di gioco, terminati sull'1-1.

L'8 agosto 2009 conquista il secondo trofeo con la maglia biancoceleste: a Pechino la Lazio vince la sua terza Supercoppa italiana, imponendosi per 2-1 sull'Inter[15]. Nel corso della stagione, nonostante i biancocelesti concludano il campionato al 12º posto, realizza cinque gol, uno in Coppa Italia contro il Palermo agli ottavi (vittoria per 2-0), tre in campionato contro Genoa (vittoria per 1-0), Livorno su rigore (vittoria per 4-1) e Palermo (sconfitta per 3-1) e uno nella partita dei preliminari di Europa League vinta 3-0 contro l'Elfsborg.[16]

Manchester CityModifica

 
Kolarov con la maglia del Manchester City nel 2012

Il 24 luglio 2010 viene annunciato il suo passaggio al Manchester City di Roberto Mancini per 18 milioni di euro.[17] Esordisce in Premier League nella partita giocata a Londra e pareggiata 0-0 con il Tottenham, partita in cui, inoltre, rimedia una frattura ed è costretto a rimanere fuori per un periodo tra i 3 e i 5 mesi.[18] Il 18 gennaio 2011 segna il suo primo gol con la maglia dei Citizens in una partita di FA Cup contro il Leicester City, partita vinta per 4-2, mentre il 2 febbraio 2011, mette a segno il suo primo gol, su punizione, in Premier League contro il Birmingham City, partita finita 2-2.

Segna il suo primo gol in Champions League, il 14 settembre 2011, nella partita contro il Napoli su punizione.[19] l'8 gennaio 2012 segna il suo primo gol nel Derby di Manchester su punizione nei trentaduesimi di finale di FA Cup, partita però vinta dai Red Devils del Manchester United per 3-2.[20] Il 13 maggio 2012 conquista il suo secondo titolo con la maglia dei Citizens, vincendo all'ultima giornata il 3º titolo di Inghilterra della storia del Manchester City. Ad inizio della stagione 2012-2013 vince il suo terzo titolo con la maglia del City, vincendo la sua prima FA Community Shield battendo per 3-2 il Chelsea. Il primo gol stagionale arriva il 18 settembre 2012, alla prima partita di Champions League, contro il Real Madrid segnando su punizione, la partita però fu vinta dai madrileni per 3-2. Il 2 marzo 2014 vince la Coppa di Lega inglese, quarto titolo con la maglia del Manchester City, battendo in finale il Sunderland per 3-1.[21] L'11 maggio 2014 vince il suo secondo campionato, con la maglia del Manchester City.[22][23]

Il 12 giugno 2014 decide di rinnovare il proprio contratto, con il Manchester City, fino al 2018.[24] Il 10 agosto 2014 perde la sua seconda Community Shield poiché il Manchester City viene battuto dall'Arsenal per 3-0.[25] Il 1º marzo 2015, in occasione della sconfitta esterna, per 2-1, contro il Liverpool, raggiunge quota 100 presenze in Premier League.

Il 28 febbraio 2016, pur non scendendo in campo in occasione della finale contro il Liverpool, vince la sua seconda Coppa di Lega, risultando essere il sesto titolo vinto con la maglia dei Citizens. Il 2 marzo successivo, in occasione della trasferta persa contro il Liverpool per 3-0, disputa la sua 200ª partita con la maglia del Manchester City.

RomaModifica

 
Kolarov alla Roma nel 2018

Il 22 luglio 2017 si trasferisce alla Roma per 5 milioni di euro,[26] tornando così in Italia dopo 7 anni, venendo acquistato come sostituto dell'infortunato Emerson Palmieri. Il 20 agosto fa il suo esordio nel campionato di Serie A 2017-2018 con la casacca giallorossa in casa dell'Atalanta, realizzando la rete del definitivo 1-0 su calcio di punizione. Complice l'assenza di Palmieri, assieme con il buon rendimento oltre le aspettative, Kolarov riesce già nelle prime partite con la squadra giallorossa ad affermarsi come elemento chiave della formazione giallorossa, e del gioco proposto dal nuovo allenatore Eusebio Di Francesco.[27] Il 18 ottobre 2017, nella partita contro il Chelsea, segna il suo primo gol in Champions League (competizione nella quale mancava un suo goal dalla stagione 2013-2014) con la maglia giallorossa, segnando la rete del momentaneo 2-1 per la squadra inglese, partita che poi terminerà con il punteggio di 3-3.

Il 29 settembre 2018, in occasione del derby contro la Lazio, Kolarov va nuovamente in rete, divenendo il secondo calciatore nella storia dei due club (dopo Arne Selmosson) ad essere andato a segno in occasione del derby di Roma con ambo le maglie.[28].Dopo il gol su rigore in occasione del derby del 1 settembre 2019, Kolarov è divenuto l'unico giocatore ad essere andato a segno per più di una volta nel derby della capitale vestendo entrambe le casacche.

Il 19 settembre 2019, Kolarov disputa la sua prima gara di Europa League in giallorosso, contro l'İstanbul Başakşehir.[29]

NazionaleModifica

Nel 2007, con la Serbia Under-21 ha partecipato, classificandosi al secondo posto, agli Europei Under-21 disputati nei Paesi Bassi, giocando 5 partite e mettendo a segno una rete nella semifinale vinta per 2-0 sul Belgio Under-21. È stato anche convocato per le Olimpiadi di Pechino.[30]

Con la nazionale maggiore ha giocato il Campionato mondiale 2010, scendendo in campo in due occasioni. L'11 settembre 2012 va a segno per la prima volta con la maglia della sua nazionale, segnando su calcio di punizione e firmando il momentaneo 1-0 contro il Galles, in una partita che finirà con la vittoria 6-1 della Serbia.

Il 9 ottobre 2017, grazie alla vittoria di misura sulla Georgia, la nazionale serba si qualifica come prima classificata nel gruppo D ai Mondiali di Russia del 2018. Il 19 marzo 2018 diventa il nuovo capitano delle Aquile Bianche.[31] Il 17 giugno 2018 Kolarov segna la sua prima rete in un Mondiale di calcio, decidendo la gara d'esordio della Serbia contro la Costa Rica.[32]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 6 ottobre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005   Čukarički Stankom SL 27 2 CS 0 0 - - - - - - 27 2
2005-gen. 2006 PL 17 0 CS 0 0 - - - - - - 17 0
Totale Cukaricki Stankom 44 2 - - - - - - 44 2
gen.-giu. 2006   OFK Belgrado SL 11 1 CS 0 0 - - - - - - 11 1
2006-2007 SL 27 4 CS 0 0 - - - - - - 27 4
Totale OFK Belgrado 38 5 - - - - - - 38 5
2007-2008   Lazio A 24 1 CI 5 2 UCL 3[33] 0 - - - 32 3
2008-2009 A 25 2 CI 6 1 - - - - - - 31 3
2009-2010 A 33 3 CI 2 1 UEL 5 1 SI 1 0 41 5
Totale Lazio 82 6 13 4 8 1 1 0 104 11
2010-2011   Manchester City PL 24 1 FACup+CdL 8+0 1+0 UEL 5 1 - - - 37 3
2011-2012 PL 12 2 FACup+CdL 1+5 1+0 UCL+UEL 5+3 1+0 CS 1 0 27 4
2012-2013 PL 20 1 FACup+CdL 3+1 1+1 UCL 5 1 CS 1 0 30 4
2013-2014 PL 30 1 FACup+CdL 2+5 1+1 UCL 7 1 - - - 44 4
2014-2015 PL 21 2 FACup+CdL 2+2 0 UCL 4 0 CS 1 0 30 2
2015-2016 PL 29 3 FACup+CdL 2+2 0 UCL 6 0 - - - 39 3
2016-2017 PL 29 1 FACup+CdL 2+1 0 UCL 8[34] 0 - - - 40 1
Totale Manchester City 165 11 36 6 43 4 3 0 247 21
2017-2018   Roma A 35 2 CI 0 0 UCL 12 1 - - - 47 3
2018-2019 A 33 8 CI 2 1 UCL 8 0 - - - 43 9
2019-2020 A 7 3 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 9 3
Totale Roma 75 13 2 1 22 1 - - 99 15
Totale carriera 391 33 51 11 71 5 4 0 516 49

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-5-2008 Burghausen Russia   2 – 1   Serbia Amichevole -
19-11-2008 Belgrado Serbia   6 – 1   Bulgaria Amichevole -
10-2-2009 Larnaca Cipro   0 – 2   Serbia Amichevole -   67’
11-2-2009 Nicosia Serbia   0 – 1   Ucraina Amichevole -   75’
1-4-2009 Belgrado Serbia   2 – 0   Svezia Amichevole -   66’
10-6-2009 Tórshavn Fær Øer   0 – 2   Serbia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Belgrado Serbia   5 – 0   Romania Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Belfast Irlanda del Nord   0 – 1   Serbia Amichevole -   67’
18-11-2009 Londra Corea del Sud   0 – 1   Serbia Amichevole -   72’
3-3-2010 Algeri Algeria   0 – 3   Serbia Amichevole -   45’
29-5-2010 Klagenfurt am Wörthersee Serbia   0 – 1   Nuova Zelanda Amichevole -   20’
2-6-2010 Kufstein Polonia   0 – 0   Serbia Amichevole -
5-6-2010 Belgrado Serbia   4 – 3   Camerun Amichevole -   46’
13-6-2010 Pretoria Serbia   0 – 1   Ghana Mondiali 2010 - 1º turno -
18-6-2010 Port Elizabeth Germania   0 – 1   Serbia Mondiali 2010 - 1º turno -   19’
11-8-2010 Belgrado Serbia   0 – 1   Grecia Amichevole -   46’
17-11-2010 Sofia Bulgaria   0 – 1   Serbia Amichevole -
9-2-2011 Tel Aviv Israele   0 – 2   Serbia Amichevole -   56’   77’
25-3-2011 Belgrado Serbia   2 – 1   Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Tallinn Estonia   1 – 1   Serbia Qual. Euro 2012 -
3-6-2011 Seul Corea del Sud   2 – 1   Serbia Amichevole -   45’
10-8-2011 Mosca Russia   1 – 0   Serbia Amichevole -
2-9-2011 Lurgan Irlanda del Nord   0 – 1   Serbia Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Belgrado Serbia   3 – 1   Fær Øer Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Belgrado Serbia   1 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Maribor Slovenia   1 – 0   Serbia Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Querétaro Messico   2 – 0   Serbia Amichevole -     85’
28-2-2012 Limassol Serbia   2 – 0   Armenia Amichevole -
29-2-2012 Nicosia Cipro   0 – 0   Serbia Amichevole -   90’
26-5-2012 San Gallo Spagna   2 – 0   Serbia Amichevole -   70’
31-5-2012 Reims Francia   2 – 0   Serbia Amichevole -   60’
5-6-2012 Solna Svezia   2 – 1   Serbia Amichevole -   77’
15-8-2012 Belgrado Serbia   0 – 0   Irlanda Amichevole -
8-9-2012 Glasgow Scozia   0 – 0   Serbia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Novi Sad Serbia   6 – 1   Galles Qual. Mondiali 2014 1
12-10-2012 Belgrado Serbia   0 – 3   Belgio Qual. Mondiali 2014 -   48’
16-10-2012 Skopje Macedonia   1 – 0   Serbia Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 San Gallo Cile   1 – 3   Serbia Amichevole -   45’
6-2-2013 Nicosia Cipro   1 – 3   Serbia Amichevole -
22-3-2013 Zagabria Croazia   2 – 0   Serbia Qual. Mondiali 2014 -   36’
7-6-2013 Bruxelles Belgio   2 – 1   Serbia Qual. Mondiali 2014 1
6-9-2013 Belgrado Serbia   1 – 1   Croazia Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Cardiff Galles   0 – 3   Serbia Qual. Mondiali 2014 1
15-10-2013 Jagodina Serbia   5 – 1   Macedonia Qual. Mondiali 2014 1
15-11-2013 Dubai Russia   1 – 1   Serbia Amichevole -
5-3-2014 Dublino Irlanda   1 – 2   Serbia Amichevole -
26-5-2014 Harrison Serbia   2 – 1   Giamaica Amichevole 1
31-5-2014 Bridgeview Panama   1 – 1   Serbia Amichevole -
6-6-2014 San Paolo Brasile   1 – 0   Serbia Amichevole -
7-9-2014 Belgrado Serbia   1 – 1   Francia Amichevole 1
11-10-2014 Erevan Armenia   1 – 1   Serbia Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Belgrado Serbia   0 – 3 tav   Albania Qual. Euro 2016 -
29-3-2015 Lisbona Portogallo   2 – 1   Serbia Qual. Euro 2016 -   47’
7-6-2015 Sankt Pölten Serbia   4 – 1   Azerbaigian Amichevole -
13-6-2015 Copenaghen Danimarca   2 – 0   Serbia Qual. Euro 2016 -   63’
4-9-2015 Novi Sad Serbia   2 – 0   Armenia Qual. Euro 2016 -
8-10-2015 Elbasan Albania   0 – 2   Serbia Qual. Euro 2016 1
11-10-2015 Belgrado Serbia   1 – 2   Portogallo Qual. Euro 2016 -   77’     79’, 80’ [35]
13-11-2015 Ostrava Rep. Ceca   4 – 1   Serbia Amichevole -
23-3-2016 Poznań Polonia   1 – 0   Serbia Amichevole -
29-3-2016 Tallinn Estonia   0 – 1   Serbia Amichevole 1
25-5-2016 Užice Serbia   2 – 1   Cipro Amichevole -   46’
31-5-2016 Novi Sad Serbia   3 – 1   Israele Amichevole -
5-6-2016 Monaco Serbia   1 – 1   Russia Amichevole -   46’
6-10-2016 Chișinău Moldavia   0 – 3   Serbia Qual. Mondiali 2018 -   33’
9-10-2016 Belgrado Serbia   3 – 2   Austria Qual. Mondiali 2018 -   80’
24-3-2017 Tbilisi Georgia   1 – 3   Serbia Qual. Mondiali 2018 -
11-6-2017 Belgrado Serbia   1 – 1   Galles Qual. Mondiali 2018 -
2-9-2017 Belgrado Serbia   3 – 0   Moldavia Qual. Mondiali 2018 1
5-9-2017 Dublino Irlanda   0 – 1   Serbia Qual. Mondiali 2018 1
6-10-2017 Vienna Austria   3 – 2   Serbia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2017 Belgrado Serbia   1 – 0   Georgia Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Torino Serbia   1 – 2   Marocco Amichevole - cap.   78’
27-3-2018 Londra Nigeria   0 – 2   Serbia Amichevole - cap.
4-6-2018 Graz Serbia   0 – 1   Cile Amichevole - cap.   80’
9-6-2018 Graz Serbia   5 – 1   Bolivia Amichevole - cap.
16-6-2018 Samara Costa Rica   0 – 1   Serbia Mondiali 2018 - 1º turno 1 cap.
22-6-2018 Kaliningrad Serbia   1 – 2   Svizzera Mondiali 2018 - 1º turno - cap.
27-6-2018 Mosca Serbia   0 – 2   Brasile Mondiali 2018 - 1º turno - cap.
7-9-2018 Vilnius Lituania   0 – 1   Serbia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   77’
10-9-2018 Belgrado Serbia   2 – 2   Romania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.   47’
17-11-2018 Belgrado Serbia   2 – 1   Montenegro UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap.
7-6-2019 Leopoli Ucraina   5 – 0   Serbia Qual. Euro 2020 - cap.
10-6-2019 Belgrado Serbia   4 – 1   Lituania Qual. Euro 2020 - cap.
7-9-2019 Belgrado Serbia   2 – 4   Portogallo Qual. Euro 2020 - cap.   65’
10-9-2019 Lussemburgo Lussemburgo   1 – 3   Serbia Qual. Euro 2020 - cap.   53’
10-10-2019 Kruševac Serbia   1 – 0   Paraguay Amichevole - cap.   67’
14-10-2019 Vilnius Lituania   1 – 2   Serbia Qual. Euro 2020 - cap.
Totale Presenze (4º posto) 88 Reti 11

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Jovanović e Kolarov premiati in Serbia, Uefa.com, 27 dicembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  2. ^ a b c d e Alla ricerca dei difensori che segnano, su L'Ultimo Uomo, 17 agosto 2018. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  3. ^ Lazio, due gol in due minuti. Con la Fiorentina finisce 2-1, su repubblica.it, 24 gennaio 2008. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  4. ^ Kolarov, la punizione è un capolavoro, su gazzetta.it, 29 marzo 2016. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  5. ^ Gli 8 giocatori con il tiro dalla distanza più potente del calcio mondiale, su 90min.com, 3 giugno 2017. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  6. ^ Questo sono io, Aleksandar Kolarov, su www.asroma.com. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  7. ^ Kolarov, sesto gol su punizione. Solo Messi meglio di lui in Europa, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  8. ^ Roma-Kolarov, si va verso un nuovo sì, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 17 ottobre 2019.
  9. ^ Il campionato di calcio serbo-montenegrino si è estinto a seguito del referendum sull'indipendenza del Montenegro del 21 maggio 2006 che ha portato alla nascita di due distinti campionati nazionali.
  10. ^ E la Lazio rimpiange Sabatini... Tuttopalermo.net
  11. ^ La Lazio con la testa al Real si ferma sul pari con la Reggina (la Repubblica), 30 settembre 2007. URL consultato il 12 ottobre 2008.
  12. ^ Pier Luigi Todisco, La Fiorentina piace. La Lazio vince (La Gazzetta dello Sport.), 24 gennaio 2008. URL consultato il 3 ottobre 2008.
  13. ^ Kolarov-Rocchi: Lazio ok. Ora in semifinale l'Inter (La Gazzetta dello Sport), 30 gennaio 2008. URL consultato il 3 ottobre 2008.
  14. ^ Lazio, derby memorabile. Roma, Champions lontana (La Gazzetta dello Sport), 11 aprile 2009. URL consultato l'11 aprile 2009.
  15. ^ Inter-Lazio 1-2 Inter.it
  16. ^ Europa League, Lazio-Elfsborg 3-0 Tuttomercatoweb.com
  17. ^ US Tour: Kolarov deal is done, in mcfc.co.uk, 24 luglio 2010.
  18. ^ Brutto infortunio per Kolarov [collegamento interrotto], in sportnews.eu, 18 agosto 2010.
  19. ^ Esordio Champions da leoni, A Cavani risponde Kolarov, in Corriere.it, 14 settembre 2011.
  20. ^ Super Rooney: derby allo United Il City in dieci sfiora l'impresa, in La Gazzetta dello Sport, 8 gennaio 2012.
  21. ^ League Cup, rimonta City: Borini illude Sunderland, Pellegrini alza la coppa, in tuttomercatoweb.com, 2 marzo 2014.
  22. ^ Premier, Manchester City-West Ham 2-0: gol di Nasri e Kompany, in gazzetta.it, 11 maggio 2014.
  23. ^ Manchester City campione d'Inghilterra, è la 4/a volta, in ansa.it, 11 maggio 2014.
  24. ^ (EN) Kolarov signs new deal, in mcfc.co.uk, 12 giugno 2014.
  25. ^ Inghilterra, Community Shield: l'Arsenal travolge il Manchester City, in repubblica.it, 10 agosto 2014.
  26. ^ L’AS Roma perfeziona l’ingaggio di Aleksandar Kolarov, in asroma.com, 22 luglio 2017.
  27. ^ Fantacalcio, Roma: Kolarov è rinato, così è davvero Magic, in La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 19 novembre 2017.
  28. ^ Sky Sport, Kolarov, gol nel derby con entrambe le maglie. URL consultato il 29 settembre 2018.
  29. ^ Sky Sport, Roma, poker all'esordio: 4-0 al Basaksehir, su sport.sky.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  30. ^ Olimpiadi, c’è Kolarov ma non Zarate (Gazzetta dello sport) (Lazio net), 4 luglio 2008. URL consultato il 12 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2008).
  31. ^ Kolarov nuovo capitano della Serbia: "Pronto per questa responsabilità" tuttomercatoweb.com
  32. ^ Sky Sport, Super punizione Kolarov, Serbia-Costa Rica è 1-0, su sport.sky.it. URL consultato il 22 settembre 2019.
  33. ^ 1 presenza nel terzo turno contro la Dinamo Bucarest.
  34. ^ 2 presenze nello spareggio contro la Steaua Bucarest.
  35. ^ Espulso mentre era in panchina
  36. ^ Andrew Haslam, Il dream team Under 21, in UEFA.com, 29 giugno 2007 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2008).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica