Apri il menu principale
Antonio Candreva
20150616 - Portugal - Italie - Genève - Antonio Candreva.jpg
Candreva con la nazionale italiana nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
2002-2003Lodigiani
2003-2004Ternana
Squadre di club1
2004-2007Ternana47 (0)
2007-2008Udinese3 (0)
2008-2010Livorno52 (2)[1]
2010Juventus16 (2)
2010-2011Parma31 (3)
2011-2012Cesena18 (2)
2012-2016Lazio151 (41)
2016-Inter92 (7)
Nazionale
2004-2005Italia Italia U-186 (0)
2005-2006Italia Italia U-199 (1)
2005-2008Italia Italia U-2010 (0)
2008-2009Italia Italia U-218 (0)
2008Italia Italia olimpica6 (0)
2009-2018Italia Italia54 (7)
Palmarès
Transparent.png Torneo di Tolone
Oro Tolone 2008
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 maggio 2019

Antonio Candreva (Roma, 28 febbraio 1987) è un calciatore italiano, centrocampista o attaccante dell'Inter.

Indice

BiografiaModifica

Il nonno - che portava il suo stesso nome - e il padre Marcello sono originari di Falconara Albanese[2], città alla quale il calciatore è molto legato.[3]

Nel 2011 è divenuto padre di Bianca, ma il matrimonio con Valentina Biancifiori si è poi sciolto nel 2013: a detta di quest'ultima, il giocatore si sarebbe dichiarato incapace di intendere e volere al momento della funzione affinché la Sacra Rota annullasse il sacramento.[4] Dalla relazione con la compagna Allegra Luna ha invece avuto un altro figlio, Raul, nato il 16 novembre 2018.[5]

Caratteristiche tecnicheModifica

È un centrocampista completo, la cui tecnica individuale e duttilità gli permettono di ricoprire varie posizioni. È destrorso ma può essere schierato a sinistra per sfruttarne il tiro.[6] Oltre che da trequartista[7][8], può infatti essere impiegato come esterno offensivo oppure a ridosso della difesa.[9][10] La capacità di corsa e la grinta agonistica lo rendono utile anche in fase di copertura[11], mentre in situazioni offensive sa fornire il proprio apporto servendo assist e cross per le punte.[12][13]

Dotato di un buon tiro dalla distanza[14], è infine abile nel calciare punizioni e rigori.[15]

CarrieraModifica

ClubModifica

Ternana, Udinese e prestitiModifica

Cresciuto nel Lodigiani[6], ancora minorenne viene tesserato dalla Ternana.[6] Il 21 settembre 2004 esordisce da professionista, giocando in Serie B nella partita contro l'Empoli (1-1).[6] Con la squadra umbra colleziona 47 presenze in tre stagioni, per poi trasferirsi all'Udinese.[6] Il debutto in Serie A avviene il 27 gennaio 2008, in occasione della gara terminata senza gol contro l'Inter.[16] Ceduto in prestito al Livorno, contribuisce al ritorno in A degli amaranto con 32 presenze e 2 reti nel campionato cadetto 2008-09.[6][17] Durante l'incontro con il Milan del 12 settembre 2009, il nome sulla sua maglia viene trascritto erroneamente (Cadreva).[6]

Nel gennaio 2010 è ceduto, in prestito, alla Juventus.[18] Con la formazione bianconera, il 21 febbraio 2010, realizza la prima rete in A risultando decisivo per la vittoria contro il Bologna (1-2).[19] Esordisce poi nelle coppe continentali, giocando contro l'Ajax in Europa League.[20] Rientrato all'Udinese, svolge la preparazione estiva con i friulani ma in chiusura di calciomercato passa al Parma.[21] Nel campionato 2010-11 segna 3 gol, tra cui quello contro il Bari che frutta agli emiliani il primo successo esterno della stagione.[22] L'anno seguente gioca invece per il Cesena, disputando con i romagnoli la prima parte del torneo.[23]

LazioModifica

Nella sessione invernale di mercato, viene ceduto in prestito alla Lazio con diritto di riscatto per la compartecipazione.[24] Negli anni successivi la Lazio acquisirà dapprima metà del suo cartellino,[25] per poi rilevarne la restante metà dall'Udinese.[26] Esordisce il 1º febbraio 2012, subentrando a Hernanes nei minuti finali di Lazio-Milan: il suo ingresso in campo è accolto con fischi dalla tifoseria, per via della sua presunta fede romanista.[27] Segna il primo gol in biancoceleste il 7 aprile, nella vittoria (3-1) contro il Napoli.[28] Il successivo 11 novembre, realizza il temporaneo 1-1 nel derby della capitale che la sua squadra vincerà per 3-2.[29] Il 21 febbraio 2013 trova la prima rete nelle coppe continentali, segnando contro il Borussia Mönchengladbach nel ritorno dei sedicesimi di Europa League.[30] A fine stagione vince la Coppa Italia, inaugurando il suo palmarès, grazie ad un altro successo nella stracittadina.[31] Il 18 agosto scende in campo nella gara che assegna la Supercoppa italiana, con i romani sconfitti per 4-0 dalla Juventus.[32] Il 19 aprile 2014, realizza la sua prima doppietta da professionista aiutando la Lazio a pareggiare (3-3) contro il Torino: raggiunge in tal modo la quota di 11 reti in campionato[33], risultando (al pari di Hernanes e Nedvěd) il centrocampista laziale più prolifico di sempre in un singolo campionato.[34] Nella giornata seguente, andando a segno (su rigore) contro il Livorno, migliora ulteriormente il primato.[35]

 
Candreva alla Lazio nel 2015.

Il 14 settembre 2014, festeggia le 300 presenze da professionista con un gol al Cesena in una partita vinta 3-0.[36] Contribuisce, con 10 reti, al terzo posto raggiunto in campionato dai biancocelesti, che vale l'ingresso in Champions League.[37] Disputa un'altra finale di Coppa Italia, che la sua squadra perde contro la Juventus.[38] La Lazio cede ai bianconeri, come due anni prima, anche in Supercoppa (alla quale partecipa come finalista del secondo torneo nazionale).[39] Il 18 agosto 2015, il centrocampista esordisce in Champions League nell'andata dei play-off che vede i romani sconfiggere (1-0) il Bayer Leverkusen.[40] Nel campionato 2015-16 va ancora a segno in doppia cifra[41], per il terzo anno consecutivo.[42]

InterModifica

Dopo un quadriennio nella capitale, firma con l'Inter che sborsa 21 milioni di euro per ingaggiarlo.[43] Nel campionato 2016-17 è l'unico nerazzurro sempre presente, con 38 apparizioni in campo (metà delle quali partendo dal primo minuto[44]) e 6 gol.[45] Confermato titolare anche con l'arrivo di Spalletti[46], contribuisce con 8 assist al quarto posto del campionato 2017-18 pur senza andare mai a segno.[47]

Nella stagione successiva soffre la concorrenza del nuovo acquisto Matteo Politano[48], ritrovandosi talvolta in panchina. [49] Negli ottavi di Coppa Italia, sigla una doppietta contro il Benevento (battuto per 6-2).[50]

NazionaleModifica

GiovaniliModifica

Ha fatto parte di molte nazionali giovanili a partire dall'Under-18 fino alla nazionale Olimpica, con la quale ha esordito nel maggio 2008 al Torneo di Tolone, manifestazione amichevole in preparazione dei Giochi olimpici di Pechino, vinta dagli azzurrini. Alle Olimpiadi di Pechino viene convocato come una delle 4 riserve. Dopo la seconda partita del girone, viene chiamato a sostituire il fuoriquota Tommaso Rocchi, infortunato al perone, e diventa così un componente della rosa a tutti gli effetti. Viene inserito nella lista dei 23 convocati per gli Europei U-21 2009 in Svezia, dove l'Under-21 viene eliminata in semifinale dalla Germania.

MaggioreModifica

 
Candreva in nazionale maggiore durante l'amichevole contro il Portogallo nel 2015.

Viene convocato per la prima volta in Nazionale a 22 anni, nel periodo in cui Lippi è il commissario tecnico.[51] Esordisce il 14 novembre 2009, nell'amichevole contro i Paesi Bassi terminata senza reti.[52] Il selezionatore lo prende in considerazione anche per i Mondiali 2010, manifestazione per la quale non viene tuttavia convocato.[53] Rientra nel giro azzurro dopo l'arrivo di Prandelli[54], che lo inserisce nella lista per la Confederations Cup 2013.[55] In occasione della semifinale contro la Spagna, risoltasi ai rigori, beffa il portiere iberico Casillas con un cucchiaio[56]: la prodezza si rivela però insufficiente, in quanto le Furie Rosse prevalgono per 7-6 dal dischetto.[57] Nel 2014 prende parte al Mondiale brasiliano: durante la prima partita dell'Italia, vinta contro l'Inghilterra, è suo l'assist per il gol decisivo di Balotelli.[58]

Confermato titolare anche nella gestione di Conte[59], il 16 novembre 2014 segna contro la Croazia il suo primo gol in Nazionale.[60] La partita, valida per le qualificazioni al campionato d'Europa 2016, finisce 1-1.[61] Partecipa alla fase finale della competizione[62], servendo un assist a Pellè nella gara contro il Belgio (vinta per 2-0).[63] Nella successiva sfida, con la Svezia, rimedia un infortunio agli adduttori che pone fine al suo torneo.[64] È una pedina anche della formazione di Ventura[65], che fallisce la qualificazione al campionato del mondo 2018 arrendendosi nei play-off agli stessi svedesi.[66] Proprio il centrocampista viene indicato dalla stampa come uno dei giocatori che, nella doppia sfida, hanno maggiormente deluso le aspettative.[67][68]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 14 marzo 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005   Ternana B 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2005-2006 B 29 0 CI 1 0 - - - - - - 30 0
2006-2007 C1 16 0 CI+CI-C 1+2 0+1 - - - - - - 19 1
Totale Ternana 47 0 4 1 - - - - 51 1
2007-2008   Udinese A 3 0 CI 5 0 - - - - - - 8 0
2008-2009   Livorno B 33+1[69] 2+0 CI 0 0 - - - - - - 34 2
2009-gen. 2010 A 19 0 CI 3 0 - - - - - - 22 0
Totale Livorno 52+1[69] 2+0 3 0 - - - - 56 2
gen.-giu. 2010   Juventus A 16 2 CI 1 0 UEL 3 0 - - - 20 2
2010-2011   Parma A 31 3 CI 2 0 - - - - - - 33 3
2011-gen. 2012   Cesena A 18 2 CI 3 1 - - - - - - 21 3
gen.-giu. 2012   Lazio A 15 3 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 17 3
2012-2013 A 35 6 CI 3 0 UEL 11[70] 1 - - - 49 7
2013-2014 A 37 12 CI 1 0 UEL 5 0 SI 1 0 44 12
2014-2015 A 34 10 CI 4 1 - - - - - - 38 11
2015-2016 A 30 10 CI 2 0 UCL+UEL 2[71]+9 0+2 SI 1 0 44 12
Totale Lazio 151 41 10 1 29 3 2 0 192 45
2016-2017   Inter A 38 6 CI 2 1 UEL 5 1 - - - 45 8
2017-2018 A 36 0 CI 1 0 - - - - - - 37 0
2018-2019 A 18 1 CI 2 2 UCL+UEL 5+4 0+0 - - - 29 3
Totale Inter 92 7 5 3 14 1 - - 111 11
Totale carriera 411 57 32 6 46 4 2 0 492 67

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2009 Pescara Italia   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   76’
18-11-2009 Cesena Italia   1 – 0   Svezia Amichevole -   46’
12-10-2012 Erevan Armenia   1 – 3   Italia Qual. Mondiali 2014 -   87’
16-10-2012 Milano Italia   3 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 2014 -   75’
14-11-2012 Parma Italia   1 – 2   Francia Amichevole -   70’
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Italia Amichevole -   46’
26-3-2013 Ta' Qali Malta   0 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 -   61’
11-6-2013 Rio de Janeiro Italia   2 – 2   Haiti Amichevole -
22-6-2013 Salvador Italia   2 – 4   Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno -
27-6-2013 Fortaleza Spagna   0 – 0 dts
(7 - 6 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -
30-6-2013 Salvador Uruguay   2 – 2 dts
(2 - 3 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto -
15-8-2013 Roma Italia   1 – 2   Argentina Amichevole -   46’
6-9-2013 Palermo Italia   1 – 0   Bulgaria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Torino Italia   2 – 1   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Copenaghen Danimarca   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Napoli Italia   2 – 2   Armenia Qual. Mondiali 2014 -   60’
15-11-2013 Milano Italia   1 – 1   Germania Amichevole -   53’
18-11-2013 Londra Italia   2 – 2   Nigeria Amichevole -   19’,   66’
5-3-2014 Madrid Spagna   1 – 0   Italia Amichevole -   46’
4-6-2014 Perugia Italia   1 – 1   Lussemburgo Amichevole -   79’
14-6-2014 Manaus Inghilterra   1 – 2   Italia Mondiali 2014 - 1º turno -   79’
20-6-2014 Recife Italia   0 – 1   Costa Rica Mondiali 2014 - 1º turno -   57’
4-9-2014 Bari Italia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   72’
10-10-2014 Palermo Italia   2 – 1   Azerbaigian Qual. Euro 2016 -   81’
13-10-2014 Ta' Qali Malta   0 – 1   Italia Qual. Euro 2016 -
16-11-2014 Milano Italia   1 – 1   Croazia Qual. Euro 2016 1
28-3-2015 Sofia Bulgaria   2 – 2   Italia Qual. Euro 2016 -
12-6-2015 Spalato Croazia   1 – 1   Italia Qual. Euro 2016 1
16-6-2015 Ginevra Italia   0 – 1   Portogallo Amichevole -   64’
3-9-2015 Firenze Italia   1 – 0   Malta Qual. Euro 2016 -   64’,   87’
6-9-2015 Palermo Italia   1 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2016 -   85’
10-10-2015 Baku Azerbaigian   1 – 3   Italia Qual. Euro 2016 -   88’
13-10-2015 Roma Italia   2 – 1   Norvegia Qual. Euro 2016 -   72’
13-11-2015 Bruxelles Belgio   3 – 1   Italia Amichevole 1
17-11-2015 Bologna Italia   2 – 2   Romania Amichevole -   81’
24-3-2016 Udine Italia   1 – 1   Spagna Amichevole -   60’
29-5-2016 Ta' Qali Italia   1 – 0   Scozia Amichevole -   62’
6-6-2016 Verona Italia   2 – 0   Finlandia Amichevole 1   76’
13-6-2016 Lione Belgio   0 – 2   Italia Euro 2016 - 1º turno -
17-6-2016 Tolosa Italia   1 – 0   Svezia Euro 2016 - 1º turno -
1-9-2016 Bari Italia   1 – 3   Francia Amichevole -
5-9-2016 Haifa Israele   1 – 3   Italia Qual. Mondiali 2018 1   67’
9-10-2016 Skopje Macedonia   2 – 3   Italia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Vaduz Liechtenstein   0 – 4   Italia Qual. Mondiali 2018 1   74’
24-3-2017 Palermo Italia   2 – 0   Albania Qual. Mondiali 2018 -
7-6-2017 Nizza Italia   3 – 0   Uruguay Amichevole -   58’
11-6-2017 Udine Italia   5 – 0   Liechtenstein Qual. Mondiali 2018 -   60’
2-9-2017 Madrid Spagna   3 – 0   Italia Qual. Mondiali 2018 -   70’
5-9-2017 Reggio Emilia Italia   1 – 0   Israele Qual. Mondiali 2018 -   87’
9-10-2017 Scutari Albania   0 – 1   Italia Qual. Mondiali 2018 1
10-11-2017 Solna Svezia   1 – 0   Italia Qual. Mondiali 2018 -
13-11-2017 Milano Italia   0 – 0   Svezia Qual. Mondiali 2018 -   76’
23-3-2018 Manchester Italia   0 – 2   Argentina Amichevole -   61’
27-3-2018 Londra Inghilterra   1 – 1   Italia Amichevole -   56’
Totale Presenze 54 Reti 7

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ 53 (2) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ Alle origini di Candreva: viaggio a Falconara Albanese, il paese del nonno, su gianlucadimarzio.com, 17 ottobre 2017.
  3. ^ Falconara Albanese accoglie l'Asso della Lazio Antonio Candreva, su marsilinotizie.it, 10 luglio 2015.
  4. ^ L'ex moglie di Candreva nel dramma racconta la sua storia, su sport.virgilio.it, 18 settembre 2018.
  5. ^ Fiocco azzurro in casa Candreva, il centrocampista dell'Inter papà per la seconda volta, su sportfair.it, 18 novembre 2018.
  6. ^ a b c d e f g L.M., La carica di Candreva, simbolo dei rampanti, in la Repubblica, 14 febbraio 2010, p. 15.
  7. ^ Inter, Candreva: "Spiace per i fischi. Io trequartista? Nessun problema", su sport.sky.it, 27 settembre 2017.
  8. ^ Andrea Della Sala, Spalletti: "Candreva trequartista mi è piaciuto tanto. Abbiamo avuto voglia di vincere", su fcinter1908.it, 24 febbraio 2018.
  9. ^ Daniele Najjar, Candreva si triplica: in 90 minuti esterno destro, sinistro e pure trequartista. Il derby per sbloccarsi?, su passioneinter.com, 25 febbraio 2018.
  10. ^ Francesco Bramardo, Candreva, Zac pesca il jolly e la Juve fa centro, in La Gazzetta dello Sport, 9 marzo 2010.
  11. ^ Claudio Savelli, Cosa non va nel calcio di Candreva, su rivistaundici.com, 17 maggio 2018.
  12. ^ Gianmarco Lotti, Candreva re degli assist, ma in quanto a tiri e gol non ci siamo, su calcionews24.com, 6 marzo 2018.
  13. ^ Candreva è una macchina da cross, su ultimouomo.com, 9 febbraio 2017.
  14. ^ Inter, Candreva ci ha preso gusto: che botta in allenamento, su video.gazzetta.it, 15 agosto 2016.
  15. ^ Torino, milza asportata a uno steward: era stato colpito da una punizione di Candreva, su sport.sky.it, 12 aprile 2018.
  16. ^ L'Udinese bestia nera dell'Inter Nerazzurri fermati sullo 0-0, su repubblica.it, 27 gennaio 2008.
  17. ^ Calcio: 3-0 al Brescia, Livorno promosso in Serie A, su sport.repubblica.it, 20 giugno 2009.
  18. ^ È fatta: Candreva è della Juve, su sportmediaset.mediaset.it, 20 gennaio 2010.
  19. ^ Riccardo Pratesi, Juve, vittoria e 4º posto Bologna battuto 2-1, su gazzetta.it, 21 febbraio 2010.
  20. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, basta lo 0-0 Avanti in Europa League, su gazzetta.it, 25 febbraio 2010.
  21. ^ Parma, ecco Candreva! Ghirardi entusiasta, su sport.sky.it, 31 agosto 2010.
  22. ^ Emanuele Muscianesi, Magia di Candreva Parma va, crisi Bari, su repubblica.it, 14 novembre 2010.
  23. ^ Candreva va già in goal nel terzo test del Cesena, su cesenatoday.it, 25 luglio 2011.
  24. ^ Pizarro al City, Pazienza all'Udinese Lazio: Candreva - Cesena: Santana, su gazzetta.it, 31 gennaio 2012.
  25. ^ Comunicato, sslazio.it, 17 giugno 2013. URL consultato l'11 maggio 2014.
  26. ^ COMUNICATO, sslazio.it, 17 giugno 2014. URL consultato il 17 giugno 2014.
  27. ^ Nicola Melillo, Hernanes più Rocchi: 2-0 Il Milan inciampa sulla Lazio, su gazzetta.it, 1º febbraio 2012.
  28. ^ Mauri da urlo per la Champions FINALE: Lazio-Napoli 3-1, su gazzetta.it, 7 aprile 2012.
  29. ^ Jacopo Manfredi, Lazio-Roma 3-2, la follia di De Rossi regala il derby a Petkovic, su repubblica.it, 11 novembre 2012.
  30. ^ Andrea Arzilli, Lazio batte i tedeschi del Borussia 2 a 0, su roma.corriere.it, 21 febbraio 2013.
  31. ^ Maurizio Nicita, Roma-Lazio 0-1, decide un gol di Lulic. Biancocelesti in Europa, su gazzetta.it, 26 maggio 2013.
  32. ^ Jacopo Manfredi, Supercoppa, Juventus-Lazio 4-0, a Roma è trionfo bianconero, su repubblica.it, 18 agosto 2013.
  33. ^ Giulio Cardone, Lazio-Torino, pari spettacolo Mauri non saluta Meggiorini, in la Repubblica, 20 aprile 2014, p. 63.
  34. ^ Marco Ercole, Candreva dei record, ora i biancocelesti sognano l'Europa League, su roma.repubblica.it, 21 aprile 2014.
  35. ^ Davide Stoppini, Livorno-Lazio 0-2. Gol di Mauri e Candreva su rigore. Europa più vicina, su gazzetta.it, 27 aprile 2014.
  36. ^ Nicola Berardino, Lazio-Cesena: super Candreva trascinatore. Cesena battuto 3-0, su gazzetta.it, 14 settembre 2014.
  37. ^ Lazio. Candreva, gol e poi la beffa: s'infortunia sotto la curva, su gazzetta.it, 22 febbraio 2015.
  38. ^ Jacopo Gerna, Juve infinita, vince la 10ª Coppa Italia: Matri piega la Lazio ai supplementari, su gazzetta.it, 20 maggio 2015.
  39. ^ Marco Gaetani, Juventus-Lazio 2-0, Mandzukic e Dybala decidono la Supercoppa, su repubblica.it, 8 agosto 2015.
  40. ^ Marco Gaetani, Lazio-Bayer Leverkusen 1-0, Keita decide il primo round Champions, su repubblica.it, 18 agosto 2015.
  41. ^ Andrea Sorrentino, Un'Inter da mal di testa Lazio e il folle Melo la gelano a San Siro un ko che brucia, in la Repubblica, 21 dicembre 2015, p. 36.
  42. ^ Giulio Cardone, Carpi, addio speranza tradito da Mbakogu, in la Repubblica, 9 maggio 2016, p. 50.
  43. ^ Candreva dalla Lazio all'Inter, ora è ufficiale: "Un'emozione fortissima", su gazzetta.it, 3 agosto 2016.
  44. ^ Almanacco illustrato del Calcio 2018, Panini Editore, 2017, p. 421, ISSN 1129-3381 (WC · ACNP).
  45. ^ Luca Taidelli, Sassuolo-Inter 0-1, Candreva firma la prima vittoria in trasferta di Pioli, su gazzetta.it, 18 dicembre 2016.
  46. ^ Valerio Clari, Inter, Candreva non divide più: tutti i numeri pro-Antonio, su gazzetta.it, 26 novembre 2017.
  47. ^ Daniele Najjar, La stagione di... Candreva: corsa e assist fino a dicembre, poi il crollo. I tifosi si interrogano: è da Inter?, su passioneinter.com, 30 maggio 2018.
  48. ^ Davide Stoppini, Inter, fascia senza padrone: dopo Candreva è il momento di Politano, su gazzetta.it, 30 settembre 2018.
  49. ^ Tiziana Cairati, Inter, Candreva in vantaggio su Politano. Skriniar: "Vogliamo vincere il derby", su repubblica.it, 19 ottobre 2018.
  50. ^ Andrea Sorrentino, L'altro calcio senza i tifosi, all'Inter va il gioco del silenzio, in la Repubblica, 14 gennaio 2019, p. 34.
  51. ^ Lippi richiama Pazzini Novità Candreva e Biondini, su gazzetta.it, 8 novembre 2009.
  52. ^ Italia, bene Candreva ma con l'Olanda finisce 0-0, su sport.sky.it, 14 novembre 2009.
  53. ^ Enrico Currò, "Il Sestriere sarà l'arma in più", su repubblica.it, 7 giugno 2010.
  54. ^ Riccardo Pratesi, Ecco Balotelli col Faraone Sarà tridente con anche Candreva, su gazzetta.it, 13 novembre 2012.
  55. ^ Andrea Elefante, Nazionale, Prandelli esclude Osvaldo dalla Confederations, su gazzetta.it, 27 maggio 2013.
  56. ^ Italia-Spagna: il 'cucchiaio' alla Totti del laziale Candreva, su romatoday.it, 27 giugno 2013.
  57. ^ Jacopo Manfredi, Confederations Cup, Spagna-Italia 7-6: i rigori condannano gli azzurri, su repubblica.it, 27 giugno 2013.
  58. ^ Stefano Cantalupi, Inghilterra-Italia 1-2: gol di Marchisio, Sturridge e Balotelli, su gazzetta.it, 15 giugno 2014.
  59. ^ Nazionale, Florenzi in pole per la Norvegia, su gazzetta.it, 7 settembre 2014.
  60. ^ Jacopo Manfredi, Italia-Croazia 1-1, Perisic impedisce la fuga agli azzurri, su repubblica.it, 16 novembre 2014.
  61. ^ Stefano Cantalupi, Italia-Croazia 1-1, a Candreva risponde Perisic. Buffon, che papera!, su gazzetta.it, 16 novembre 2014.
  62. ^ Andrea Elefante e Fabio Licari, Nazionale, i 23 convocati: De Rossi c'è, Insigne, Sturaro e Bernardeschi pure, su gazzetta.it, 31 maggio 2016.
  63. ^ Stefano Cantalupi, Euro 2016, Belgio-Italia 0-2: Giaccherini e Pellè, gol, Conte in testa al girone, su gazzetta.it, 13 giugno 2016.
  64. ^ INFORTUNIO CANDREVA / Problema agli adduttori per il centrocampista azzurro, su ilsussidiario.net, 18 giugno 2016.
  65. ^ Enrico Currò, Cattivi solo a metà esagerare con i gol non è da italiani E la Spagna allunga, in la Repubblica, 13 novembre 2016, p. 58.
  66. ^ Stefano Cantalupi, Italia-Svezia 0-0: Azzurri fuori dal Mondiale, su gazzetta.it, 13 novembre 2017.
  67. ^ Francesco Saverio Intorcia, Italia-Svezia, le pagelle male Darmian e Candreva, su repubblica.it, 13 novembre 2017.
  68. ^ Italia fra addii e giovani. Chi lascia, da chi ripartire, su gazzetta.it, 14 novembre 2017.
  69. ^ a b Nei play-off.
  70. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  71. ^ Nel play-off contro il Bayer Leverkusen.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica