Apri il menu principale
Nigel de Jong
Nigel de Jong 2011 (2).jpg
de Jong nel 2011
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 174[1] cm
Peso 72[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Al-Shahaniya
Carriera
Giovanili
1993-2002 Ajax
Squadre di club1
2002-2006Ajax133 (13)
2006-2009Amburgo94 (5)
2009-2012Manchester City137 (2)
2012-2016Milan96 (7)
2016L.A. Galaxy18 (0)
2016-2018Galatasaray18 (1)
2018Magonza6 (0)
2018-2019Al-Ahly Doha21 (4)
2019-Al-Shahaniya1 (0)
Nazionale
1999-2001Paesi Bassi Paesi Bassi U-167 (0)
2001-2002Paesi Bassi Paesi Bassi U-1913 (1)
2002-2005Paesi Bassi Paesi Bassi U-2110 (0)
2004-2015Paesi Bassi Paesi Bassi81 (1)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Sudafrica 2010
Bronzo Brasile 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2019

Nigel de Jong (pronuncia ˈnɑjdʒəl də ˈjɔŋ; Amsterdam, 30 novembre 1984) è un calciatore olandese, centrocampista dell'Al-Shahaniya.

BiografiaModifica

Suo padre Jerry, di origine surinamese, era anch'egli un calciatore.[2]

È sposato con Winonah, con la quale ha due figli: Isaura-Siënna e Kyan.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

AjaxModifica

Cresciuto nelle giovanili dell'Ajax, in cui arriva all'età di 9 anni,.[2] il 19 ottobre 2002 de Jong debutta con la maglia della prima squadra, in occasione della partita di campionato vinta per 6-2 contro l'AZ Alkmaar.[4] Fa il suo esordio nelle competizioni UEFA per club il 22 ottobre seguente, nell'incontro di Champions League pareggiato per 1-1 all'Amsterdam ArenA contro il Rosenborg, subentrando all'83º minuto al connazionale Richard Witschge.[5] In questa competizione mette a segno anche un gol, il primo da professionista,[2] nella partita pareggiata sempre per 1-1 il 18 febbraio 2003 in casa dell'Arsenal.[6] In questa stagione viene spesso schierato titolare nella zona bassa del centrocampo, sul lato destro, ma, col passare del tempo, parte sempre di più dalla panchina, subentrando spesso a partita inoltrata. Chiude l'annata con i Lancieri con 17 presenze in campionato, 10 (con 1 gol) in Champions League e una presenza nella coppa nazionale, l'allora Amstel Cup.[7]

AmburgoModifica

Nel gennaio 2006 si trasferisce all'Amburgo, in Germania. Il suo primo impatto sulla Bundesliga è positivo: segna un gol ai rivali del Bayern Monaco, decretandone la sconfitta che è stata, fra l'altro, la prima dei bavaresi nel loro nuovo stadio.

Manchester CityModifica

Dopo tre anni, il 21 gennaio 2009 passa al Manchester City in cambio di 18 milioni di sterline.[8] De Jong sceglie la maglia numero 34. Debutta con i Citiziens contro il Newcastle il 28 gennaio successivo, per poi diventare punto fermo del centrocampo celeste. In quel campionato totalizza 16 presenze. Comincia la stagione 2009-2010 in panchina per le prime 3 partite, riconquistando il proprio posto in mezzo al campo a partire da un 4-2 inflitto all'Arsenal il 12 settembre. Il 5 dicembre seguente, dopo una vittoria per 2-1 contro il Chelsea, viene nominato Man of the match, definendo la partita come i migliori 90' giocati in tutta la sua carriera.[9] Il 3 ottobre 2010, nella partita di campionato contro il Newcastle, è autore di un'entrata scomposta sul fantasista francese Hatem Ben Arfa, che procura a questi una doppia frattura, tibia e perone, della gamba sinistra.[10] Segna la sua prima rete con la maglia del Manchester City contro il West Ham[11] il 1º maggio 2011.[12]

In totale, nelle tre stagioni e mezza trascorse con i Citizens, disputa 137 partite ufficiali segnando 2 gol.[11]

MilanModifica

Il 31 agosto 2012, ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato, passa a titolo definitivo al Milan per 3,5 milioni di euro,[11] con cui firma un contratto triennale fino al 30 giugno 2015[13] e sceglie di mantenere la sua maglia numero 34.[1] Esordisce con la squadra milanese il giorno seguente, in occasione della vittoria esterna per 3-1 contro il Bologna nella seconda giornata di campionato.[14] Segna la sua prima rete con la maglia rossonera il 20 ottobre 2012, nel corso del match perso per 3-2 in casa della Lazio.[15][16] Il 9 dicembre seguente, durante la partita vinta per 4-2 in casa del Torino,[17] rimedia una rottura sottocutanea del tendine d'Achille sinistro.[18] L'infortunio lo costringe a chiudere anticipatamente la stagione, nella quale totalizza 16 presenze e 1 gol. Nella stagione seguente è il giocatore milanista più impiegato durante l'annata, nella quale, il 4 maggio 2014, realizza anche la rete che consente ai rossoneri di vincere per 1-0 il derby con l'Inter.[19] Il 14 settembre seguente, in occasione della partita vinta per 5-4 contro il Parma, segna il suo primo gol nella stagione 2014-2015.[20] Il 13 gennaio 2015 realizza anche la rete del definitivo 2-1 nella vittoria in Coppa Italia contro il Sassuolo, partita valida per gli ottavi di finale. Conclude la sua terza stagione con 30 presenze e 4 reti e il 26 giugno rinnova il suo contratto con il Milan fino al 30 giugno 2018.[21]

Il 1º febbraio 2016 rescinde consensualmente il suo contratto col Milan restando svincolato.

Los Angeles GalaxyModifica

Il 3 febbraio 2016 viene ufficializzato il suo trasferimento nel club californiano.[22]

GalatasarayModifica

Il 31 agosto 2016 si trasferisce al club turco, firmando un contratto biennale. Ma tuttavia nel gennaio 2018 rescinde il suo contratto.

MagonzaModifica

Il 5 gennaio 2018 fa ritorno dopo nove anni in Bundesliga, firmando un contratto di sei mesi con il Magonza.[23]

Al-Ahly DohaModifica

Nell’estate 2018 passa alla squadra qatariota Al-Ahly Doha, firmando un contratto annuale fino al 30 giugno 2019. Nel contempo diventa opinionista per l’emittente qatariota BeIN Sports.

Al ShahaniaModifica

Il 2 agosto 2019 diventa un nuovo giocatore dell'Al-Shahaniya.

NazionaleModifica

 
De Jong in azione con l'Olanda contro la Danimarca agli Europei 2012.

Il 31 marzo 2004 debutta con la maglia dei Paesi Bassi in un'amichevole contro la Francia.[2] Non viene preso in considerazione per Euro 2004 e salta i Mondiali del 2006 per un infortunio al ginocchio.[2]

Viene convocato da Marco van Basten per Euro 2008, e gioca tutti i 90' del 3-0 all'Italia, nel quale riceve un cartellino giallo per un fallo su Massimo Ambrosini. Il 13 giugno 2008 gioca ancora una volta 90' contro la Francia, con la partita che finisce 4-1 per gli arancioni. Durante la manifestazione viene schierato come "schermo" davanti alla difesa in coppia con Orlando Engelaar nel 4-2-3-1 di van Basten. Anche grazie al loro contributo,[senza fonte] l'Olanda subisce un solo gol nella fase a gironi.

Segna il suo primo gol con la maglia arancio nelle qualificazioni per i Mondiali del 2010, il 6 giugno 2009 contro l'Islanda.

Durante un'amichevole, il 3 marzo 2010, de Jong frattura una gamba allo statunitense Stuart Holden in un contrasto per il quale riceve solo un cartellino giallo. Dopo la partita, non mostrando alcun rimorso, dichiara:[24]

(EN)

«Such offenses are part of football. I went for the ball and got the opponent at the end. I had no evil intent.»

(IT)

«Guai del genere sono parte del calcio. Ho cercato il pallone e alla fine ho trovato l'avversario. Non avevo cattive intenzioni.»

De Jong viene convocato dal CT Bert van Marwijk per i Mondiali 2010 in Sudafrica.[25] Il giocatore viene schierato titolare nel primo incontro della competizione, una vittoria per 2-0 sulla Danimarca.[26] Gioca molte altre partite disputando anche la finale persa 1-0 contro la Spagna. Durante la partita entra in maniera cruenta sul centrocampista avversario Xabi Alonso, colpendolo con un calcio in pieno petto e rimediando un'ammonizione; lo stesso arbitro dell'incontro Howard Webb successivamente ha ammesso che il giocatore avrebbe dovuto essere invece espulso.[27]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 14 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003   Ajax ED 17 0 CO 1 0 UCL 10 1 SO 0 0 28 1
2003-2004 ED 32 1 CO 1 0 UCL 5 0 - - - 38 1
2004-2005 ED 31 5 CO 2 0 UCL+CU 6+2 1+0 SO 1 0 42 6
2005-gen. 2006 ED 16 2 CO 1 0 UCL 7 3 SO 1 0 25 5
Totale Ajax 96 8 5 0 30 5 2 0 133 13
gen.-giu. 2006   Amburgo BL 12 1 CG 0 0 CU 3 0 - - - 15 1
2006-2007 BL 18 0 CG+CdL 1+1 0 UCL 5 1 - - - 25 1
2007-2008 BL 29 1 CG 3 1 Int+CU 2+9 0+1 - - - 43 3
2008-gen. 2009 BL 7 0 CG 2 0 CU 2 0 - - - 11 0
Totale Amburgo 66 2 7 1 21 2 - - 94 5
gen.-giu. 2009   Manchester City PL 16 0 FACup+CdL 0 0 CU 0 0 - - - 16 0
2009-2010 PL 34 0 FACup+CdL 3+5 0 - - - - - - 42 0
2010-2011 PL 32 1 FACup+CdL 4+0 0 UEL 5 0 - - - 41 1
2011-2012 PL 21 0 FACup+CdL 1+4 0+1 UCL+UEL 5+4 0 CS 1 0 36 1
ago. 2012 PL 1 0 FACup+CdL 0+0 0 UCL 0 0 CS 1 0 2 0
Totale Manchester City 104 1 17 1 14 0 2 0 137 2
2012-2013   Milan A 12 1 CI 0 0 UCL 4 0 - - - 16 1
2013-2014 A 33 2 CI 1 0 UCL 10[28] 0 - - - 44 2
2014-2015 A 29 3 CI 1 1 - - - - - - 30 4
2015-gen. 2016 A 5 0 CI 1 0 - - - - - - 6 0
Totale Milan 79 6 3 1 14 0 - - 96 7
2016   Los Angeles Galaxy MLS 18 0 USOC 2 0 CCL 2 0 - - - 22 0
2016-2017   Galatasaray SL 18 1 TK 6 0 - - - ST 0 0 24 1
2017-gen. 2018 SL 0 0 TK 0 0 UEL 0 0 - - - 0 0
gen.-giu. 2018   Magonza BL 6 0 CG 0 0 - - - - - - 6 0
2018-2019   Al-Ahly Doha QSL 13 2 EQC 0 0 ACL 0 0 - - - 13 2
Totale carriera 400 20 38 3 81 7 4 0 523 30

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-3-2004 Rotterdam Paesi Bassi   0 – 0   Francia Amichevole -   67’
18-8-2004 Stoccolma Svezia   2 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   70’
8-9-2004 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2006 -
9-10-2004 Skopje Macedonia   2 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 -
13-10-2004 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Finlandia Qual. Mondiali 2006 -
4-6-2005 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Romania Qual. Mondiali 2006 -   49’
8-6-2005 Helsinki Finlandia   0 – 4   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 -   86’
8-10-2005 Praga Rep. Ceca   0 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2006 -   84’
12-10-2005 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2006 -
12-11-2005 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 3   Italia Amichevole -   60’
16-8-2006 Dublino Irlanda   0 – 4   Paesi Bassi Amichevole -   46’
6-9-2006 Eindhoven Paesi Bassi   3 – 0   Bielorussia Qual. Euro 2008 -
7-10-2006 Sofia Bulgaria   1 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
11-10-2006 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Albania Qual. Euro 2008 -   44’   50’
7-2-2007 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 1   Russia Amichevole -   63’
2-6-2007 Seul Corea del Sud   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   85’
6-6-2007 Bangkok Thailandia   1 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   60’
8-9-2007 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Bulgaria Qual. Euro 2008 -   81’
21-11-2007 Minsk Bielorussia   2 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -   69’
6-2-2008 Spalato Croazia   0 – 3   Paesi Bassi Amichevole -   71’
24-5-2008 Rotterdam Paesi Bassi   3 – 0   Ucraina Amichevole -   73’
29-5-2008 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 1   Danimarca Amichevole -   46’
1-6-2008 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole -   46’
9-6-2008 Berna Paesi Bassi   3 – 0   Italia Euro 2008 - 1º turno -   58’
13-6-2008 Berna Paesi Bassi   4 – 1   Francia Euro 2008 - 1º turno -
21-6-2008 Basilea Paesi Bassi   1 – 3 dts   Russia Euro 2008 - Quarti di finale -
20-8-2008 Mosca Russia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
6-9-2008 Eindhoven Paesi Bassi   1 – 2   Australia Amichevole -
10-9-2008 Skopje Macedonia   1 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Islanda Qual. Mondiali 2010 -   14’
11-2-2009 Radès Tunisia   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   52’   59’
28-3-2009 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 0   Scozia Qual. Mondiali 2010 -   19’   80’
1-4-2009 Amsterdam Paesi Bassi   4 – 0   Macedonia Qual. Mondiali 2010 -
6-6-2009 Reykjavík Islanda   1 – 2   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 1   49’   80’
12-8-2009 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 2   Inghilterra Amichevole -
5-9-2009 Enschede Paesi Bassi   3 – 0   Giappone Amichevole -   36’
9-9-2009 Glasgow Scozia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Pescara Italia   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
18-11-2009 Eindhoven Paesi Bassi   0 – 0   Paraguay Amichevole -   32’   46’
3-3-2010 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 1   Stati Uniti Amichevole -   31’   60’
1-6-2010 Rotterdam Paesi Bassi   4 – 1   Ghana Amichevole -
5-6-2010 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 1   Ungheria Amichevole -
14-6-2010 Johannesburg Paesi Bassi   2 – 0   Danimarca Mondiali 2010 - 1º turno -   44’   89’
19-6-2010 Durban Paesi Bassi   1 – 0   Giappone Mondiali 2010 - 1º turno -
24-6-2010 Città del Capo Camerun   1 – 2   Paesi Bassi Mondiali 2010 - 1º turno -
28-6-2010 Durban Paesi Bassi   2 – 1   Slovacchia Mondiali 2010 - Ottavi di finale -
2-7-2010 Port Elizabeth Paesi Bassi   2 – 1   Brasile Mondiali 2010 - Quarti di finale -   64’
11-7-2010 Johannesburg Paesi Bassi   0 – 1 dts   Spagna Mondiali 2010 - Finale -   28’   99’
3-9-2010 Serravalle San Marino   0 – 5   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -   46’
7-9-2010 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 1   Finlandia Qual. Euro 2012 -
25-3-2011 Budapest Ungheria   0 – 4   Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Amsterdam Paesi Bassi   5 – 3   Ungheria Qual. Euro 2012 -
4-6-2011 Goiânia Brasile   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   64’
8-6-2011 Montevideo Uruguay   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   58’ -   64’
11-11-2011 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Svizzera Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania   3 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   64’
29-2-2012 Londra Inghilterra   2 – 3   Paesi Bassi Amichevole -
26-5-2012 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 2   Bulgaria Amichevole -   85’
30-5-2012 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Slovacchia Amichevole -
2-6-2012 Amsterdam Paesi Bassi   6 – 0   Irlanda del Nord Amichevole -
9-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   0 – 1   Danimarca Euro 2012 - 1º turno -   71’
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi   1 – 2   Germania Euro 2012 - 1º turno -   80’
17-6-2012 Charkiv Portogallo   2 – 1   Paesi Bassi Euro 2012 - 1º turno -
15-8-2012 Bruxelles Belgio   4 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
12-10-2012 Rotterdam Paesi Bassi   3 – 0   Andorra Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Bucarest Romania   1 – 4   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -   84’
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi   0 – 0   Germania Amichevole -
11-10-2013 Amsterdam Paesi Bassi   8 – 1   Ungheria Qual. Mondiali 2014 -   64’
16-11-2013 Genk Giappone   2 – 2   Paesi Bassi Amichevole -   46’
31-5-2014 Rotterdam Paesi Bassi   1 – 0   Ghana Amichevole -
4-6-2014 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Galles Amichevole -   78’
13-6-2014 Salvador Spagna   1 – 5   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -
18-6-2014 Porto Alegre Australia   2 – 3   Paesi Bassi Mondiali 2014 - 1º turno -
23-6-2014 San Paolo Paesi Bassi   2 – 0   Cile Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Fortaleza Paesi Bassi   2 – 1   Messico Mondiali 2014 - Ottavi di finale -   9’
9-7-2014 San Paolo Paesi Bassi   0 – 0 dts
(2 – 4 dcr)
  Argentina Mondiali 2014 - Semifinale -   62’
4-9-2014 Bari Italia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   63’
9-9-2014 Praga Rep. Ceca   2 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
10-10-2014 Amsterdam Paesi Bassi   3 – 1   Kazakistan Qual. Euro 2016 -   56’
13-10-2014 Reykjavík Islanda   2 – 0   Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -   83’
28-3-2015 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Turchia Qual. Euro 2016 -   63’
Totale Presenze 81 Reti 1

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Ajax: 2003-2004
Ajax: 2005
Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012
Manchester City: 2012

Competizioni internazionaliModifica

Amburgo: 2007

IndividualeModifica

2002
  • Miglior giocatore dell'Ajax: 1
2004-2005

NoteModifica

  1. ^ a b c Nigel De Jong, acmilan.com. URL consultato il 31 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2012).
  2. ^ a b c d e Nigel de Jong, uefa.com. URL consultato il 31 agosto 2012.
  3. ^ Photogallery: alla scoperta di Lady de Jong, spaziomilan.it, 31 agosto 2012. URL consultato il 2 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2012).
  4. ^ (NL) Programmaboekjes Ajax, seizoen 2002 - 2003[collegamento interrotto], jumpingjack.nl. URL consultato il 31 agosto 2012.
  5. ^ Ajax 1-1 Rosenborg, uefa.com, 22 ottobre 2002. URL consultato il 31 agosto 2012.
  6. ^ Arsenal 1-1 Ajax, uefa.com, 18 febbraio 2003. URL consultato il 31 agosto 2012.
  7. ^ Nigel de Jong[collegamento interrotto], transfermarkt.it. URL consultato il 31 agosto 2012.
  8. ^ (EN) Manchester City agree fee for Hamburg's Nigel de Jong, The Daily Telegraph, 19 gennaio 2009. URL consultato il 31 agosto 2012.
  9. ^ (EN) Nigel De Jong: Manchester City are targeting the title, ESPN Soccernet, 13 gennaio 2010. URL consultato il 19 aprile 2010.
  10. ^ (EN) Anton Stanley, Hughton: 'No malice from De Jong', talksport.co.uk, 3 ottobre 2010. URL consultato il 31 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2010).
  11. ^ a b c (EN) David Clayton, De Jong joins AC Milan, mcfc.co.uk, 31 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012.
  12. ^ (EN) Alistair Magowan, Man City 2 - 1 West Ham[collegamento interrotto], BBC Sport, 1º maggio 2011. URL consultato il 31 agosto 2012.
  13. ^ De Jong: A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 31 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012.
  14. ^ Bologna 1 - 3 Milan, legaseriea.it, 1º settembre 2012. URL consultato il 2 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2012).
  15. ^ Lazio 3 - 2 Milan, legaseriea.it, 20 ottobre 2012. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  16. ^ Jacopo Gerna, Il Milan si sveglia troppo tardi. Vince la Lazio: è a -4 dalla Juve, La Gazzetta dello Sport, 20 ottobre 2012. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  17. ^ Torino 2 - 4 Milan, legaseriea.it, 9 dicembre 2012. URL consultato il 9 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2013).
  18. ^ De Jong: A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 9 dicembre 2012. URL consultato il 9 dicembre 2012.
  19. ^ Gaetano De Stefano, Milan-Inter 1-0, De Jong affonda l'Inter, Milan a -3 dai nerazzurri, La Gazzetta dello Sport, 4 maggio 2014. URL consultato il 5 maggio 2014.
  20. ^ Alessandra Gozzini, Parma-Milan 4-5, Menez fa due gol e la differenza, La Gazzetta dello Sport, 14 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014.
  21. ^ De Jong rinnova con il Milan fino al 2018 Archiviato il 27 giugno 2015 in Internet Archive. Livecalciomercato.com
  22. ^ http://www.lagalaxy.com/post/2016/02/03/la-galaxy-acquire-midfielder-nigel-de-jong
  23. ^ goal.com, http://www.goal.com/it/notizie/calciomercato-lex-milan-de-jong-in-bundesliga-ufficiale-il/ri4rbezdib6c124t3zsxg9kzy.
  24. ^ (EN) World Cup 2010: Bolton star Stuart Holden faces race for finals after breaking leg in challenge with Manchester City's Nigel de Jong, Daily Mail, 4 marzo 2010. URL consultato il 31 agosto 2012.
  25. ^ (EN) Holland coach Bert van Marwijk finalises World Cup squad, The Guardian, 27 maggio 2010. URL consultato il 27 maggio 2010.
  26. ^ (EN) Netherlands-Denmark, FIFA.com, 14 giugno 2010. URL consultato il 16 giugno 2010.
  27. ^ Calcio, mondiali 2010; Webb: dovevo espellere de Jong in finale, la Repubblica, 26 agosto 2010. URL consultato il 26 agosto 2010.
  28. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica